Indice del forum

MarcoTravaglio.it

Forum del sito MarcoTravaglio.it

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Nucleare- Parte tre
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2, 3 ... 33, 34, 35  Successivo
 
Nuovo Topic   Topic chiuso    Indice del forum -> Archivio
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Lun Apr 12, 07:31:00    Oggetto:  Nucleare- Parte tre
Descrizione: Energia del futuro o pericoloso ritorno al passato?
Rispondi citando

Dunque, ci eravamo interrotti qualche settimana fa qui:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Prima di ripartire con l'ottimo spunto fornito da Paolo, vorrei però fare un invito a tutti.
Dato che nell'episodio precedente (ed in quello prima ancora) sono ampiamente state chiarite le rispettive posizioni sul nucleare, spero di non dover assistere di nuovo all'estenuante ripetizione degli stessi concetti per altre 35 pagine. Abbiamo appena affrontato una discussione animata sul modo di porsi nei confronti di coloro che partecipano ad un thread,e mi piace pensare che siamo in grado di tradurre tante belle parole e dichiarazioni d'intenti in fatti concreti.Mi raccomando.

Ed ora,la parola a Paolo.



nucleare: quello civile e quello militare sono colleghi - di Paolo De Gregorio

Sarah Palin, la gentile signora che si candidò alla vicepresidenza degli USA insieme al repubblicano eroe di guerra, Mac Cain, il cui eroismo consistette nel farsi abbattere con il suo aereo mentre bombardava i contadini vietnamiti, oggi interviene sul trattato di Praga che diminuisce il numero di testate nucleari in modo bilanciato tra Russia e USA, definendo Obama uno che “scende in cortile e dice agli altri: prendetemi a pugni tanto non reagisco”.
Gradirei moltissimo un intervento (che non ci sarà) di quelle femministe che invocano più donne in politica, anche se si tratta di naziste guerrafondaie come la Palin, che, oltre ad imitare gli uomini, non ha niente da dire e non è nemmeno in grado di capire che una riduzione bilanciata delle testate lascia i rapporti di forza come sono, e dà solo la possibilità ai due paesi di risparmiare sul bilancio militare.

L’infelice uscita di questa signora mi dà l’occasione di parlare del disarmo nucleare, che non è assolutamente nella strategia di quei paesi che già possiedono armi nucleari e che intendono mantenere la loro supremazia. Essi chiamano terroristi e minacciano interventi armati contro quei paesi che intendono dotarsi di quelle stesse armi, di cui sono pieni i loro arsenali, con cui minacciano non tanto velatamente e fanno politica.
Liberare il mondo da questi ordigni e da queste minacce incrociate è l’unica strada da percorrere se si vuole veramente la fine di questo incubo, ed è l’unica strada per avere l’autorità morale per chiedere che si fermi la proliferazione degli armamenti atomici, cosa abbastanza semplice se si decide di chiudere per sempre le miniere di uranio e di impedire ogni commercio e movimentazione di questo minerale, chiudendo anche il capitolo delle centrali nucleari per avere energia.
Se solo si volesse, nella sede naturale dell’ONU, la cosa sarebbe fattibile e quasi dovuta ad un pianeta che sta soffocando per le spese militari, che non sa dove mettere le scorie delle centrali nucleari, mentre ha a disposizione la soluzione energetica più intelligente, pulita ed eterna, quella solare, che ha bisogno solo di quei capitali gettati in armamenti, eserciti, flotte, sottomarini, portaerei, rampe di missili a testata nucleare, droni, scudi stellari e quanto altro, che sono uno stupido lusso che il mondo non può più permettersi.
Ci sono tre crisi nel nostro futuro, variamente intrecciate tra loro, che se appartenessimo veramente alla specie di “homo sapiens” dovremmo prevenire: sono la crisi ambientale, quella petrolifera, quella finanziaria e monetaria.
Almeno due di queste crisi prossime venture, quella ambientale e quella petrolifera, potrebbero essere evitate da un massiccio intervento finanziario sulla indipendenza energetica di ogni paese con le rinnovabili, per non bruciare più combustibili fossili, per lasciare il petrolio dove è (sotto terra e sotto il mare), disinnescando tutte le tensioni internazionali legate ai siti petroliferi e al loro controllo, utilizzando una tecnologia che è già a nostra disposizione, i cui costi possono solo diminuire, e che aspetta solo di essere installata su ogni tetto, su ogni capannone, su ogni edificio pubblico, fino a soddisfare ogni esigenza, anche di alimentazione del parco macchine, che funzionerebbero con motori elettrici.
Non vi è nulla di utopico in questa scelta. In 10 anni il mondo potrebbe non dipendere più dai primitivi motori a combustibili fossili, e marciare solo a energia pulita, senza scorie, senza inquinamento, senza più guerre per il petrolio.
Se non alziamo la testa dalla quotidianità e cerchiamo di disegnarci un futuro fatto di razionalità, sostenibilità, pace, e continuiamo a fare i sudditi impegnati a consumare e ad essere alla moda, tutto andrà a rotoli e ci ammazzeremo per un pezzo di pane.
L’abolizione del nucleare (quello civile è intimamente legato a quello militare), significherebbe una tappa fondamentale della nostra evoluzione, i capitali così risparmiati sarebbero il volano della indispensabile rivoluzione energetica, e la rivoluzione energetica significa pace fra gli uomini e pace con l’ecosistema.
NO AL NUCLEARE in tutte le forme!
Paolo De Gregorio
Torna in cima
Adv



MessaggioInviato: Lun Apr 12, 07:31:00    Oggetto: Adv






Torna in cima
kitiaram

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 109
Registrato: 05/12/09 20:06
Messaggi: 2776
kitiaram is offline 


Interessi: Giorgio Gaber e l'ass.teatrale "l'interezza non è il mio forte" perchè visti loro il teatro non è più lo stesso

Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Lun Apr 12, 13:03:24    Oggetto:  Bisogna dare una mano al presidente del consiglio
Descrizione:
Rispondi citando

Bisogna dare una mano al presidente del consiglio
Sul sito de La Repubblica "Via al patto nucleare tra Italia e Francia". Tra le altre cose si legge dell'intenzione di ammorbidire l'opinione pubblica con l'utilizzo della tv ed ecoblog.it parla di interviste ai cittadini francesi che vivono felici (non si sa se sani) vicino alle centrali da mandare in onda come veri e propri spot televisivi.
Beh, se un presidente del consiglio vuole informare la popolazione bisogna proprio dargli una mano, per cui ho ritrovato un paio di filmatini su Plogoff (sulla cui storia molti di voi avranno visto il film presso uno dei tanti presidi). Cominciamo con questi, se poi qualcuno avesse altri filmati, documenti sulla situazione odierna o le foto di quelle belle scritte che campeggiavano appena passato il confine e che dicevano "Oui alla tome Non all'atome" (distribuite un pò di accenti dove vi pare che col francese vado a braccetto ancor meno che con l'italiano) me li può segnalare, i riferimenti sono a fondo pagina.

Intervista dei giorni nostri ai protagonisti di allora:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Un piccolo estratto del film ""Fucili contro le pietre"
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



L'articolo de la Repubblica:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ecobolog.it
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Aggiungo un link imperdibile dove si trovano tante notizie sulla situazione del nucleare francese:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


da
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Giorgio Gaber Un Uomo Giusto, l'Unico.
"Giustizia è punire ma poi perdonare, Umanità è comprendere e aiutare"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
paolodegregorio

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 11/02/09 13:44
Messaggi: 333
paolodegregorio is offline 







italy
MessaggioInviato: Mar Apr 13, 14:24:37    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

trovo interessante l'articolo "la truffa atomica" su
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
1345
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
kitiaram

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 109
Registrato: 05/12/09 20:06
Messaggi: 2776
kitiaram is offline 


Interessi: Giorgio Gaber e l'ass.teatrale "l'interezza non è il mio forte" perchè visti loro il teatro non è più lo stesso

Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Mer Apr 14, 11:50:16    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Nucleare «sporco» in Italia
Anna Pacilli
[13 Aprile 2010]
Il confine tra il nucleare civile e quello militare è molto labile. E nell'accordo italo-francese, tutto basato su fondi pubblici, entrano anche Areva e Finmeccanica.
Enel, Edf e la società di Finmeccanica Ansaldo energia [che controlla al 100 per cento Ansaldo nucleare] hanno sottoscritto il 9 aprile, a Parigi, un memorandum per lo sviluppo del nucleare con tecnologia Epr di Areva. In parallelo c’è stata l’intesa industriale fra Areva e Ansaldo energia per produrre reattori nucleari. Memorandum e intese che perfezionano l’accordo sottoscritto a febbraio dell’anno scorso dai governi di Francia e Italia, insieme ai due enti elettrici Edf ed Enel. L’obiettivo finale è quello di definire le aree di cooperazione tra la joint Enel-Edf, Ansaldo nucleare e Areva per la costruzione in Italia di almeno quattro centrali nucleari di tipo Epr [Evolutionary pressurised reactor, tecnologia di Areva] e di altre nei paesi terzi. Con un avvio di collaborazione che riguarda anche la gestione delle scorie, coinvolgendo la Sogin. Questi accordi, di cui conosciamo sicuramente solo una minima parte, suggeriscono già qualche riflessione...
[...]
Il secondo punto di riflessione, alquanto delicato, è quasi intuitivo. L’affaire italo-francese fa esclusivo riferimento ad attività nel campo del nucleare «civile», mentre è noto che non esiste separazione tra gli aspetti civili e quelli militari. E’ stato lo stesso Mohammed El Baradei, già direttore dell’agenzia internazionale per l’energia atomica [Aiea], ad ammettere che il confine tra il nucleare civile e quello militare è molto labile. Come spiegare altrimenti l’ossessiva ostilità e la preoccupazione dell’occidente verso il nucleare «civile» iraniano?...
[...]
Finmeccanica è la principale azienda di armamenti italiana e fra le prime dieci a livello mondiale, con un export che non sembra conoscere crisi. Nel 2007 fu esclusa dagli investimenti del fondo previdenziale pubblico norvegese perché sospettata di essere coinvolta nelle produzione di armi nucleari in quanto socia al 25 per cento [ancora oggi] del gruppo Mbda, impegnato a produrre il missile nucleare Asmp-A commissionato dalle forze armate francesi. Finmeccanica, come denunciò la campagna «Banche armate», negò il coinvolgimento nella costruzione di armi nucleari, senza però essere creduta né dall’opinione pubblica che ne era venuta a conoscenza, né dai mercati finanziari.
Per chiudere, va ricordato che il reattore di terza generazione Epr è stato bocciato dalle autorità di vigilanza sul nucleare di Francia, Gran Bretagna e Finlandia per le falle nel sistema di sicurezza.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Giorgio Gaber Un Uomo Giusto, l'Unico.
"Giustizia è punire ma poi perdonare, Umanità è comprendere e aiutare"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
kitiaram

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 109
Registrato: 05/12/09 20:06
Messaggi: 2776
kitiaram is offline 


Interessi: Giorgio Gaber e l'ass.teatrale "l'interezza non è il mio forte" perchè visti loro il teatro non è più lo stesso

Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Ven Apr 16, 13:21:36    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

L'oro di Chernobyl
di Bruno Masi - 9 aprile 2010

Trafficanti e aziende saccheggiano i materiali della centrale nucleare e smontano i veicoli contaminati. Con la complicità di poliziotti e autorità ucraine. Per la prima volta ricostruito il business del metallo radioattivo che così finisce in tutto il mondo.
Getta un'occhiata veloce a destra e a sinistra, si piega e oltrepassa la recinzione di filo spinato. Malgrado cinquanta centimetri di neve fresca e il freddo tagliente di questo febbraio, Piotr Mouriavov si addentra a passo spedito nella zona proibita di Chernobyl.
[img=http://www.notav.eu/ftopicp-7401.html#7401]segue qui[/img]

_________________
Giorgio Gaber Un Uomo Giusto, l'Unico.
"Giustizia è punire ma poi perdonare, Umanità è comprendere e aiutare"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
paolodegregorio

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 11/02/09 13:44
Messaggi: 333
paolodegregorio is offline 







italy
MessaggioInviato: Ven Apr 16, 14:53:46    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Obama ha sollevato il problema della possibilità che materiale nucleare finisca in mano di terroristi, e in ogni centrale nucleare anche cniusa il materiale pericoloso abbonda.
Berlusconi ha detto di desiderare un mondo senza nucleare e, poi coerentemente si accorda con Sarkozy per il nucleare "civile" in Italia, fingendo di non conoscere il risvolto militare del problema.
Suvvia, non facciamo obiezioni, Finmeccanica aiuta il PIL italiano!!! !!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
SMMonica71

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 47
Registrato: 17/10/09 19:45
Messaggi: 1387
SMMonica71 is offline 

Località: Sardegna
Interessi: I miei quattro splendidi bambini




italy
MessaggioInviato: Dom Apr 25, 10:07:53    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Nucleare:Germania, 100mila oppositori
Chiedono a governo chiusura 2 centrali che hanno avuto guasti


(ANSA)- BERLINO, 24 APR - Piu' di 100 mila oppositori all'energia nucleare hanno formato oggi una catena umana di circa 120 chilometri nel nord della Germania. Fra le centrali di Brunsbuettel e Kruemmel, a dieci giorni dal 24mo anniversario della catastrofe nucleare di Chernobyl. 'Gli oppositori protestano contro le centrali atomiche', indicano in una nota gli organizzatori, e chiedono al governo la chiusura definitiva' delle centrali di Brunsbuettel e Kruemmel che hanno subito diversi guasti negli ultimi anni.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Anche chi le ha non le vuole......
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Skype
paolodegregorio

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 11/02/09 13:44
Messaggi: 333
paolodegregorio is offline 







italy
MessaggioInviato: Mar Apr 27, 20:28:28    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

E’ stato detto molto sul progetto di rifare le centrali nucleari in Italia e, per fortuna, ora si tratta di raccogliere le firme e coalizzare le persone pensanti e responsabili contro questo insano progetto.
C’è però un aspetto del problema che non è venuto fuori, ma che io considero più deleterio e pericoloso del fatto di avere una centrale vicino alla propria casa. Si tratta di un tipo di energia concentrata in pochissime mani, una lobby per capirci, capace di influenzare la dinamica dei prezzi, multinazionale di fatto in quanto dipendente da parti di tecnologie straniere e dalle pochissime miniere di uranio fuori del nostro territorio e controllo, che, come tutte le multinazionali, è in grado di sfuggire ad eventuali responsabilità.
Di fronte a questi colossi economici e politici, il cittadino conta ben poco, la maggior parte degli incidenti tecnici avvenuti nelle centrali francesi sono stati nascosti alla popolazione e, come si può ben intuire, non è facile fornire prove senza possedere sofisticati mezzi di misurazione e controllo.

La concentrazione del potere energetico, di cui le centrali sono la massima espressione, corrisponde ad incrementare quel “grande modo di produrre” di tipo multinazionale e globale, che va a contrapporsi a quel “piccolo modo di produrre”, in questo caso di energia pulita e rinnovabile che, se diffuso su tutto il territorio in centinaia di migliaia di piccole unità di produzione, crea un diffuso benessere economico, genera cultura di indipendenza ed autonomia energetica, aiuta l’agricoltura a restare sul territorio integrando il proprio reddito agricolo con quello derivante dal vendere energia prodotta con fotovoltaico o eolico.
Lo scenario che si apre con il nucleare è anche socialmente nocivo, in quanto impedirebbe quella rivoluzione verde delle “fattorie solari”, che potrebbero riportare nelle campagne milioni di persone, anche tecnici, gente stufa di vegetare in città invivibili, alla ricerca di uno stile di vista sostenibile, sobrio, in armonia con la natura e i propri vicini, senza nessuna competizione con nessuno.
Se si riuscisse a far dilagare fin da subito la proliferazione di piccoli impianti, in pochissimi anni avremmo una riduzione consistente del fabbisogno energetico e il nucleare non partirebbe o si fermerebbe per mancanza di mercato.

La partita si gioca sul referendum, ma anche sulla ricerca di autosufficienza energetica da parte di milioni di persone che possono attuarla.
Ricordo che la provincia di Bolzano produce con le rinnovabili il 56% del suo fabbisogno e ha l’obiettivo di arrivare al 75% nel 2013 e al 100% nel 2020.
La ricetta è semplice: imitare i bolzanini e l’incubo nucleare sarà solo un brutto ricordo.
Paolo De Gregorio
27.4.10
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Captain Spaulding

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 27/12/09 12:48
Messaggi: 2209
Captain Spaulding is offline 

Località: Repubblica Oligarchica delle Banane





NULL
MessaggioInviato: Mar Apr 27, 21:08:50    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ragazzi, non illudetevi. Un referendum sul nucleare, ammesso che si faccia e che si riesca a fare, comunque sarebbe destinato a fallire. Non ci sono cazzi.

E` ovvio che, in caso di referendum, i berluscones partiranno con una massiccia, quanto scorretta, campagna pro-astensione.
Per il meccanismo stesso dei referendum, secondo la legislazione vigente, e` fondamentale raggiungere il quorum di 50% piu` uno di voti. Altrimenti, non se ne fa nulla.

Questo comporta che gli astenuti, in realta`, non so affatto astenuti ma corrispondono ad una posizione ben precisa, solitamente, come in questo caso, quella filo-governativa.

Ergo, per vincere bisognerebbe battere i voti dei favorevoli al nucleare (che comunque non mancano) piu` i voti mancati degli astenuti piu` gli eventuali (e probabili) voti comprati e di scambio.
Non c'e` storia, non c'e` partita.

L'unica speranza e` che tutta questa storia sia, come credo, orientata esclusivamente a magnasse una vagonata de soldi e non a costruire, mettere in funzione ed operare realmente delle centrali nucleari.

_________________
Piuttosto che diventare fascista è meglio essere un maiale.(*) (Porco Rosso, Miyazaki)

(*)Cazzo, alla luce dei recenti sviluppi, dovrei rettificare questa frase. A quanto pare porco e fascista sono sinonimi!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
exnovobrian
Attualmente bannato

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 17:34
Messaggi: 2161
exnovobrian is offline 







italy
MessaggioInviato: Mar Apr 27, 23:06:26    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Captain Spaulding ha scritto:


Ragazzi, non illudetevi. Un referendum sul nucleare, ammesso che si faccia e che si riesca a fare, comunque sarebbe destinato a fallire. Non ci sono cazzi.


L'unica speranza e` che tutta questa storia sia, come credo, orientata esclusivamente a magnasse una vagonata de soldi e non a costruire, mettere in funzione ed operare realmente delle centrali nucleari.



Evil or Very Mad

Se andiamo a speranze siamo ben messi !
Il problema , per il governo , è dove le mette le centrali ?
E qui vediamo che posti compiacenti non ci sono, se non quelli che saranno imposti con manu militari.
Possono farsi la legge ,possono sprecare miliardi, possono imporre. Ma una volta scelti i siti saranno caxxi. Altro che NO TAV !



Twisted Evil
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Captain Spaulding

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 27/12/09 12:48
Messaggi: 2209
Captain Spaulding is offline 

Località: Repubblica Oligarchica delle Banane





NULL
MessaggioInviato: Mer Apr 28, 00:17:41    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

I posti ci sono, tutti da imporre con manu militare, esattamente come hanno fatto con la munnezza di Napoli.

Si preparino, in ordine, gli abitanti delle aree vicine alle vecchie centrali: Montaldo e Latina.

Ma, ripeto, e` solo fuffa... come al storia del ponte. Una scusa per magnasse montagne de soldi.
Mi gioco quello che volete che da qui a dieci anni non verra` accesa alcuna centrale nucleare in Italia. Questo, ovviamente, non vuol dire che non la facciano a spese nostre, compresi lauti extra.

_________________
Piuttosto che diventare fascista è meglio essere un maiale.(*) (Porco Rosso, Miyazaki)

(*)Cazzo, alla luce dei recenti sviluppi, dovrei rettificare questa frase. A quanto pare porco e fascista sono sinonimi!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
exnovobrian
Attualmente bannato

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 17:34
Messaggi: 2161
exnovobrian is offline 







italy
MessaggioInviato: Mer Apr 28, 12:16:15    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Captain Spaulding ha scritto:


Mi gioco quello che volete che da qui a dieci anni non verra` accesa alcuna centrale nucleare in Italia. Questo, ovviamente, non vuol dire che non la facciano a spese nostre, compresi lauti extra.





Evil or Very Mad


Lo credo anch'io


Twisted Evil
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
kitiaram

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 109
Registrato: 05/12/09 20:06
Messaggi: 2776
kitiaram is offline 


Interessi: Giorgio Gaber e l'ass.teatrale "l'interezza non è il mio forte" perchè visti loro il teatro non è più lo stesso

Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Gio Apr 29, 12:14:21    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

MARTEDÌ 27 APRILE 2010
IL NUCLEARE? FA BENE ALLA SALUTE!
Marco Cedolin
L’intraprendenza del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è pari solamente alla scelleratezza con cui il caramogio di Arcore è solito sottoscrivere con le altre nazioni accordi talmente sfavorevoli al nostro paese da risultare perfino imbarazzanti per coloro che ne beneficiano sfregandosi allegramente le mani...
[...]
...Lunedì 26 aprile 2010 (proprio il giorno in cui si commemorava la tragedia di Chernobyl) il Cavaliere è riuscito ancora una volta a superare sé stesso, siglando durante un incontro “informale” con Putin un memorandum d’intesa con la Russia, avente come oggetto la realizzazione in territorio russo di un reattore termonucleare sperimentale Ignitor.
Ed annunciando all’Italia intera l’intenzione d’inaugurare entro tre anni il cantiere della prima centrale nucleare su suolo italiano. Naturalmente dopo un’intensa campagna pubblicitaria (naturalmente a spese del contribuente) mirata ad orientare l’opinione pubblica dei cittadini, trasferendola su posizioni favorevoli all’atomo.Il nucleare? Fa bene alla salute! Come la “vecchia” acqua Lurisia, dovete berla tutti è il vero gerovital.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Giorgio Gaber Un Uomo Giusto, l'Unico.
"Giustizia è punire ma poi perdonare, Umanità è comprendere e aiutare"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
everywhere

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 44
Registrato: 08/02/09 14:11
Messaggi: 843
everywhere is offline 




Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Gio Apr 29, 12:57:02    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ma le centrali saranno costruite con soldi PUBBLICI? E le aziende che venderanno l'elettricita' saranno PUBBLICHE O PRIVATE?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
kitiaram

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 109
Registrato: 05/12/09 20:06
Messaggi: 2776
kitiaram is offline 


Interessi: Giorgio Gaber e l'ass.teatrale "l'interezza non è il mio forte" perchè visti loro il teatro non è più lo stesso

Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Gio Apr 29, 13:03:15    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

everywhere ha scritto:
Ma le centrali saranno costruite con soldi PUBBLICI? E le aziende che venderanno l'elettricita' saranno PUBBLICHE O PRIVATE?
eh eh indovina, spesa pubblica e guadagno privato, alle solite! headbang
_________________
Giorgio Gaber Un Uomo Giusto, l'Unico.
"Giustizia è punire ma poi perdonare, Umanità è comprendere e aiutare"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Topic chiuso    Indice del forum -> Archivio Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3 ... 33, 34, 35  Successivo
Pagina 1 di 35

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





MarcoTravaglio.it topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008