Indice del forum

MarcoTravaglio.it

Forum del sito MarcoTravaglio.it

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Qui Napoli (e dintorni)
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> MarcoTravaglio.it
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Gio Giu 02, 17:02:36    Oggetto:  Qui Napoli (e dintorni)
Descrizione: Thread di analisi ed aggiornamento sulla "gestione De Magistris"
Rispondi citando

Passato il periodo elettorale,proporrei di aprire un paio di thread dedicati a due dei comuni-chiave della debacle pidiellina, ovvero Napoli e Milano, per vedere come se la cavano i nuovi primi cittadini.
Iniziamo con il capoluogo partenopeo, e quella che suona tanto come una minaccia al futuro di De Magistris
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Citazione:
Pomicino a De Magistris: “Senza partiti farai la fine di Bassolino”
L'ex ministro, oggi dirigente di punta dell'Udc campana, analizza la vittoria del sindaco di Napoli: "Una vittoria personale e anti-sistema. Ma attenzione, la politica si vendica di chi l'offende"


“A De Magistris dico di fare attenzione: la politica si vendica di chi l’offende, pensi a Bassolino”. Ma sbaglia chi legge in queste parole toni polemici. Paolo Cirino Pomicino, ‘o Ministro napoletano della Prima Repubblica, oggi dirigente di prima fila dell’Udc di Casini, parla del neo sindaco di Napoli con sobrietà e senza astio. I due peraltro sono lontani parenti: una zia dell’ex pm sposò Bruno, il fratello scomparso di Pomicino.

Perché De Magistris ha vinto?

“La sua è una vittoria personale. Che si realizza contro il sistema dei partiti e grazie alla sconfitta di tutti i partiti, in particolare il Pdl e il Pd”.

La circostanza la preoccupa?

“Sì, e non per la persona. Trovo preoccupante nel suo successo la conferma della più grande crisi di Napoli, quella della classe dirigente. De Magistris ha intercettato platealmente la rabbia di una popolazione che dall’ottobre 2006, i giorni delle parole del Capo dello Stato sui giorni più bui di Napoli, non è riuscita a vedere risolto uno dei problemi più banali del quotidiano, lo smaltimento dei rifiuti. Ma per il suo stesso bene, De Magistris dovrebbe ora spingere i partiti a ricostruirsi per stare al suo fianco nel proporre qualcosa di buono per la città”.

De Magistris è fiero della sua estraneità al sistema dei partiti.

“Senza i partiti si può vincere, ma difficilmente si riesce a governare. E si ricordi di Bassolino, del primo Bassolino, quello che tutti ci invidiavano, che fondava il suo successo sulla ‘personalizzazione’ della politica teorizzata dal filosofo Mauro Calise. La politica si vendica di chi l’offende”...


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Adv



MessaggioInviato: Gio Giu 02, 17:02:36    Oggetto: Adv






Torna in cima
virginia

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 07/02/09 14:53
Messaggi: 783
virginia is offline 

Località: sardegna





italy
MessaggioInviato: Sab Giu 04, 09:15:16    Oggetto:  Re: Qui Napoli (e dintorni)
Descrizione: Thread di analisi ed aggiornamento sulla
Rispondi citando

Guy Fawkes ha scritto:

..............................................
"attenzione, la politica si vendica di chi l'offende", COPYRIGHT POMICINO
......................................................
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

mo' si chiama politica puke e non gruppi affamati e avidi che si coalizzano per esercitare un potere di ricatto dovuto al potere accumulato in anni di malaffare; tutto questo non ha nulla a che vedere con la politica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Orientalista partenopeo

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/02/09 14:45
Messaggi: 3521
Orientalista partenopeo is offline 







italy
MessaggioInviato: Dom Giu 05, 02:13:43    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La parola a Tommaso Sodano, uno dei migliori politici italiani.

Napoli: la rivoluzione parte dai rifiuti

Citazione:
Luigi de Magistris sindaco di Napoli ha ridato speranza ai cittadini umiliati e violentati dalle pessime scelte o non scelte di questi anni. Attorno a Luigi si è creato un entusiasmo e una voglia di partecipazione e di protagonismo che mancava da troppi anni,

E ora c’è grande attesa per il tema dei rifiuti, che ha catalizzato l’attenzione mediatica, non solo nella città partenopea, sulle cause e sulle possibili soluzioni. Napoli è una città dalle mille contraddizioni, dagli innumerevoli problemi, ma in questo momento la priorità è la pulizia della città, la rimozione dei rifiuti, la soluzione definitiva del problema. La percezione è che i napoletani vogliano cancellare questa macchia che ha caratterizzato in negativo l’immagine della città nel mondo, oltre a renderla invivibile nella quotidianità.

Quello che in gran parte delle città europee è una normale ed ordinaria gestione, a Napoli , da vent’anni, è una “emergenza”. La cricca che ha tenuto sotto schiaffo la città per tanti anni oggi deve essere sradicata. Il sistema corrosivo fatto di camorra, politica e impresa con la complicità, spesso, degli organi di controllo che non svolgevano il proprio dovere, oggi può essere messa al bando.

Le scelte strategiche che sono alla base del programma del sindaco possono rappresentare un segnale di straordinaria importanza in questa direzione. Il partito trasversale dei rifiuti, che ha proposto solo discariche e inceneritori, è stato sconfitto, e oggi si riparte dalle indicazioni più avanzate che vengono dalle migliori esperienze italiane ed europee. Si capovolge finalmente la piramide, rendendo centrale la riduzione dei rifiuti, la raccolta differenziata, il recupero di materiali e soprattutto realizzando gli impianti per il trattamento della frazione umida. E’ utile ricordare che le gestioni commissariali, negli ultimi dieci anni, hanno sperperato 8 miliardi di euro e ci sono 3 miliardi di debiti giacenti, con i rifiuti per le strade e nessun impianto di compostaggio realizzato.

Le prime cose da fare apriranno uno scontro con i poteri forti. In particolare il no netto e chiaro all’inceneritore di Napoli est aprirà un conflitto con la Regione e la Provincia della triade Caldoro-Cosentino-Cesaro. Un affare da 450 milioni di euro, una gara avviata con condizioni favorevoli solo per il gestore e condizioni capestro per il Comune, che sarebbe costretto a garantire quantità di rifiuti elevate per 20 anni con un costo pari al doppio di quello che attualmente si paga all’impianto di Acerra. Non sfugge che mettere in discussione questo bando di gara, chiederne la revoca, e presentare un piano alternativo metterà in crisi il “sistema” degli affari.

Ma oggi è possibile perché c’è una grande sensibilità popolare, una cittadinanza attiva e un sapere diffuso sul tema dei rifiuti, che saranno i migliori alleati per sconfiggere la mala pianta che ha tenuto sotto schiaffo la città. Le prime mosse del nuovo governo cittadino renderanno chiaro che a Napoli parte una grande sfida contro le lobby degli inceneritori e del potere criminale delle discariche, attuando quella rottura con il recente passato e guardando con entusiasmo e fiducia alla nuova era che si apre con Luigi de Magistris.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Dom Giu 05, 18:00:53    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Non è prettamente inerente alla gestione De Magistris, ma sempre dalle parti di Partenope siamo; non parendomi il caso di aprire thread apposito sulla questione generale, lo piazzo qui.

Balotelli beccato a Scampia dai carabinieri con due boss della camorra
I militari dell'Arma hanno segnalato che si trovava in compagnia di Salvatore Silvestri e Biagio Esposito


MILANO - Un'altra tegola sul capo di Supermario Balotelli. L'attaccante del Manchester City, la mattina dell'8 giugno 2010, si trovava all'interno del rione dei Puffi, nel quartiere napoletano di Scampia, «in compagnia di due elementi di spicco di due dei più potenti clan della periferia nord di Napoli, ovvero Salvatore Silvestri, del clan Lo Russo, e Biagio Esposito, del clan degli Scissionisti». È quanto riferisce un'informativa consegnata alla Dda di Napoli dai carabinieri del gruppo investigativo di Castello di Cisterna e di cui parla oggi il quotidiano «Il Mattino» di Napoli.
FONTE CERTA - L'informativa si basa sulle rivelazioni di una fonte fiduciaria «la cui attendibilità risulta essere già provata. La fonte asseriva che proprio il Balotelli - scrivono i carabinieri - che si trovava a Napoli in occasione del premio Golden Goal, aveva chiesto di visitare i famigerati luoghi dello spaccio di Scampia tanto pubblicizzati nelle cronache e che per soddisfare la sua richiesta la 'paranzà dei Puffi gli ha mostrato le modalità con cui si consuma lo spaccio quotidiano». Inoltre, successivamente Balotelli sarebbe stato «ospitato in una dependance del rione per scattare delle foto ricordo con il Silvestri, con l'Esposito e con altre persone ivi presenti»...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Orientalista partenopeo

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/02/09 14:45
Messaggi: 3521
Orientalista partenopeo is offline 







italy
MessaggioInviato: Dom Giu 05, 23:16:33    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Guy Fawkes ha scritto:

Balotelli beccato a Scampia dai carabinieri con due boss della camorra

Bel pezzo di delinquente.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Antonio Taccone
Attualmente bannato

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 70
Registrato: 19/07/09 00:37
Messaggi: 566
Antonio Taccone is offline 

Località: NAPOLI
Interessi: Musica classica e jazz, psicoanalisi, enigmistica
Impiego: Inchiodatore



italy
MessaggioInviato: Mar Giu 07, 22:30:39    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

SILLOGISMI, TEOREMI ET SIM.

1. Sillogismo sportivo
a) Cannavaro è sospettato di contatti con la camorra
b) Cannavaro è un ex del Parma (ci è quasi "nato" e ci ha militato a lungo)
... Ergo: Cannavaro potrebbe (diciamo pure che è probabile) aver fatto da tramite per truccare la partita Parma-Napoli

2. Sillogismo politico
a) Cannavaro ha fatto propaganda per il PdL alle Amministrative (accanto a Berlusconi...)
b) Cannavaro è sospettato di contatti con la camorra
... Questo spiega tutto (e appesantisce i sospetti di cui in 1.)

(... e voi venite a parlarmi di Balotelli che, fesso fesso, si sarebbe pure fatto fotografare insieme ai boss? Ma è ingenuo come un angioletto...)

_________________
"Io credo ch'ei credette ch'io credesse"... (DANTE, Inferno, XIII)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Antonio Taccone
Attualmente bannato

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 70
Registrato: 19/07/09 00:37
Messaggi: 566
Antonio Taccone is offline 

Località: NAPOLI
Interessi: Musica classica e jazz, psicoanalisi, enigmistica
Impiego: Inchiodatore



italy
MessaggioInviato: Mer Giu 08, 09:42:21    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Corollario

Anche Gigi d'Alessio, se non ricordo male, venne indiziato di contatti con la camorra
(è noto a tutti l'intreccio tra politica, sport e mondo dello spettacolo che si è creato, cioè che è stato creato da qualcuno in Italia).
... E indovinate (si fa per dire) PER CHI ha fatto propaganda alle Amministrative...

_________________
"Io credo ch'ei credette ch'io credesse"... (DANTE, Inferno, XIII)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Antonio Taccone
Attualmente bannato

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 70
Registrato: 19/07/09 00:37
Messaggi: 566
Antonio Taccone is offline 

Località: NAPOLI
Interessi: Musica classica e jazz, psicoanalisi, enigmistica
Impiego: Inchiodatore



italy
MessaggioInviato: Mer Giu 08, 09:47:15    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Nota a margine

Quando ero esordiente in questo forum (e novellino di forum in assoluto, ignaro del tutto di come funziona e di "netiquette"), e scrissi che Berlusconi era "IL" Male, qualcuno dei veterani mi sbeffeggiò facendomi notare (...non me ne ero accorto!...) che di malfattori ce ne sono milioni
(oggi ne conteremmo ancora uno in più ..... Balotelli).
Ma ciò che io intendevo dire è che Berlusconi, a differenza dai tanti mascalzoni "comuni", era in grado di coagulare e catalizzare tutto il marcio intorno a sé.
La Marchi è nata in Mediaset. Il Corona è diventato un divo e un "vip" grazie a Mediaset. Mora lo ritroviamo accanto al Porco anche nei suoi vizi privati. E molti personaggi dello spettacolo (per esempio anche la Zanicchi) e dello sport, "puliti" e non puliti, hanno contratto con il Porco un grossissimo debito di riconoscenza, godendo di quella popolarità e di quella visibilità mediatica che oggi permette loro di fargli da megafono anche (soprattutto) verso chi è ignorante e incurante di politica.
I Cannavaro e i D'Alessio (vedi i due post precedenti) che oggi vengono indiziati di contatti con la camorra, e che intanto hanno fatto propaganda elettorale a fianco del cavaliere-porco, sono gli ultimi arrivati di un'autentica e nutritissima legione.
Io non scoprivo tutto questo all'improvviso (come qualche altro veterano mi fece "garbatamente" notare), ma lanciavo allora un allarme perché per la prima volta, all'indomani della caduta di Prodi, il Porco grazie alla Porcata si ritrovava in mano una maggioranza e un potere che lo avrebbe messo in grado di spadroneggiare e di tenere in pugno le Istituzioni.
... Mi trovai a discutere con "veterani" che non riuscivano a vedere oltre il proprio naso (anche se potevano dare gran lezioni di netiquette).

_________________
"Io credo ch'ei credette ch'io credesse"... (DANTE, Inferno, XIII)


Ultima modifica di Antonio Taccone il Mer Giu 08, 11:28:13, modificato 2 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Mer Giu 08, 11:12:52    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ma parliamo di cose serie (cit.)

Napoli, in giunta anche il magistrato
delle inchieste su Moggi e Cosentino


Giuseppe Narducci verso la delega alla Legalità. Intanto De Magistris prosegue i suoi incontri per mettere insieme le ultime tessere del puzzle. Ma diverse sembrano ormai le certezze: Da Sodano ai Rifiuti a Realfonso al Bilancio


L’annuncio ufficiale arriverà solo lunedì, quando il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, presenterà la sua squadra. Ma è ormai certo che in Giunta siederà anche Giuseppe Narducci, magistrato in forza alla Procura del capoluogo campano. Non uno qualunque: dopo esser stato uno dei magistrati di punta della Tangentopoliall’ombra del Vesuvio agli inizi degli anni ’90, Narducci è oggi titolare di due delle inchieste più significative degli ultimi anni.
Una settimana fa, era stato lui, dopo tre giorni di requisitoria, a chiedere 21 condannee, soprattutto, 5 anni e 8 mesi di reclusione per Luciano Moggi nell’ambito del cosiddetto processo “Calciopoli”. Poco meno di un anno fa, insieme al suo collega Alessandro Milita, aveva invece inviato alla Giunta per le autorizzazioni a procedere della Camera dei Deputati la richiesta di arresto per Nicola Cosentino, il sottosegreatario di Casal di Principe accusato da una mezza dozzina di pentiti di avere rapporti con il potente cartello criminale dei Casalesi. Domani, il Plenum del Consiglio Superiore della Magistratura si riunirà per decidere sulla sua richiesta di aspettativa. Dopo il via libera di Palazzo dei Marescialli, Narducci passerà le consegne in Procura e si dedicherà a tempo pieno al suo nuovo incarico già prima dell’annuncio ufficiale...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Antonio Taccone
Attualmente bannato

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 70
Registrato: 19/07/09 00:37
Messaggi: 566
Antonio Taccone is offline 

Località: NAPOLI
Interessi: Musica classica e jazz, psicoanalisi, enigmistica
Impiego: Inchiodatore



italy
MessaggioInviato: Mer Giu 08, 11:35:57    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

... se QUELLE non erano cose serie ...
(erano la diagnosi, col senno di poi anche la "prognosi" evolutiva, di quasi tutti i guai di cui stiamo a discutere qui dentro)

_________________
"Io credo ch'ei credette ch'io credesse"... (DANTE, Inferno, XIII)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Mer Giu 08, 12:21:42    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Signor mio;
quando un'utente "veterana" di questo forum se ne ebbe a male,a torto oppure a ragione,per una sua uscita in altra sede, anzichè scusarsi e chiarire eventualmente l'equivoco con un minimo di umiltà non perse occasione,dall'alto di quella spocchia che puntualmente trasuda da ogni sua riga,per ulteriormente dileggiarla invitando poi a "passare a cose più serie" (se ben ricordo,riprese poi lei stesso la parola con l'ennesimo post da predicatore televisivo, di quelli trasmessi a notte fonda dalle emittenti locali tra un porno ed un mago che snocciola numeri del lotto; del resto,ancora tutti ricordiamo con piacere le sue chiamate alla "guerra santa" unite alla capacità di riconoscere "il Male" anche tramite monitor.). Scorgendo qui una lamentela al trattamento che lei ritiene di aver ricevuto tempo addietro,in tutto sovrapponibile a quella dell'utente citata in precedenza, in sede peraltro non consona data la natura del thread,pareva opportuno citare i suoi stessi,immortali versi per riportare la discussione sull'argomento indicato dal titolo. Tornando,appunto,alla gestione di Napoli sotto De Magistris.
Come vede,ci mettiamo un po',ma alla fine impariamo le lezioni... a differenza di lei (altri tre post uno dietro l'altro; congratulazioni).

Con la massima disistima,
IL SIGNOR FAWKES

Ma parliamo di cose più serie (ri-cit.):

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
sweepsy

Esperto
Esperto


Junior Admin

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 34
Registrato: 07/02/09 14:26
Messaggi: 2198
sweepsy is offline 

Località: Messina


Sito web: http://sweepsy.wordpre...


italy
MessaggioInviato: Mer Giu 08, 16:21:15    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Innanzitutto calma e gesso. Per questioni personali ci sono i messaggi privati, o gli appuntamenti sotto casa Mr. Green

Berlusconi/Male Assoluto e` un tema che divide ma e` interessante da dibattere secondo me perche` da questo deriva la diagnosi e quindi la terapia... fondamentale direi. Volendo si puo` aprire un thread a parte..
Qui invece si parla di Napoli..

Grazie a tutti, tranne a coso, e. Laughing

_________________
Alla ricerca di un denso compiuto nello starnuto ontologico umano O_O

Mi sono rifatta
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


.. e se serve.. coso si scuoia!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger Skype
Antonio Taccone
Attualmente bannato

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 70
Registrato: 19/07/09 00:37
Messaggi: 566
Antonio Taccone is offline 

Località: NAPOLI
Interessi: Musica classica e jazz, psicoanalisi, enigmistica
Impiego: Inchiodatore



italy
MessaggioInviato: Mer Giu 08, 19:31:40    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Giusto, Sweepsy (e complimenti per l'equilibrio e la serenità).
Qui si parla di Napoli: al massimo si parla incidentalmente del Porco perché la camorra gli ha sempre fatto da serbatoio di voti; e di chi SUL POSTO ha frequentazioni con i boss e sale sul palco elettorale a fianco del Porco (da qui i due riferimenti al calciatore e al cantante; che vivono e che agiscono a Napoli, non su Marte e nemmeno nel Manchester City).
Comunque, si parla di cose serie (e pertinenti).
... Infatti, non sono stato io a parlare di Balotelli in visita al santuario.

P.S. - L'utente veterana se ne ebbe a male A TORTO, è questo che fa la differenza.

_________________
"Io credo ch'ei credette ch'io credesse"... (DANTE, Inferno, XIII)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Teresa

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 05/03/09 02:19
Messaggi: 1107
Teresa is offline 

Località: Il paese dell'estate





italy
MessaggioInviato: Gio Giu 09, 04:26:11    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ragazzi, lasciamo il passato (e relative recriminazioni) dove sta e concentriamoci sull'oggetto del topic, please Wink
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Antonio Taccone
Attualmente bannato

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 70
Registrato: 19/07/09 00:37
Messaggi: 566
Antonio Taccone is offline 

Località: NAPOLI
Interessi: Musica classica e jazz, psicoanalisi, enigmistica
Impiego: Inchiodatore



italy
MessaggioInviato: Gio Giu 09, 11:14:38    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Comunque, sempre più PROUD TO BE NEAPOLITAN, come scrisse egregiamente Ory (qualche traduttore interpreterebbe “napoletano spocchioso”, ma poco importa di certe licenze poetiche).
Napoli rinascerà, non solo materialmente, sotto la guida di De Magistris e dei suoi. Lo merita la Città e lo merita il suo eletto: è determinato e coraggioso, conosce benissimo i problemi locali e sta preparando la squadra senza guardare in faccia a nessuno. Rinascerà, tornando ad essere non semplicemente una città civile (di anonime “città civili”, se bastassero requisiti di produttività e di efficienza, è piena perfino la Padania), ma quell’entità unica al mondo, quel punto di riferimento importante in termini di cultura e ancor più, forse, in termini di semplice “umanità”, che è sempre stata nella sua storia millenaria. Ciò ovviamente non accadrà in due giorni (berlusconi-1) e nemmeno in venti (berlusconi-2): nessuno di quell’elettorato intelligente che ha votato De Magistris si aspetta niente del genere.
Perché il problema non è di mandare l'artiglieria o i paracadutisti a rimuovere i cumuli d’immondizia e ad obbligare la gente ad accettare una discarica sotto casa, il problema è di fare pulizia morale restituendo i Napoletani a se stessi; dopo di che la Napoletanità, ma quella vera (penso sempre al dialogo di Bellavista con un “manovale” della camorra) troverà modo di riemergere quasi per forza propria, dato che le energie hanno mostrato di essere ben vive.
Non dimenticate, c’è stato un tempo (di dominazione straniera!) in cui gli intellettuali napoletani furono gli unici in tutto il mediterraneo cristiano ad opporsi, con incrollabile fermezza, all’introduzione dell’Inquisizione nel Regno, ed il Re dovette arrendersi; e c’è stato un tempo assai più recente in cui i Napoletani sono stati i soli, se non ricordo male, a cacciare i tedeschi spontaneamente e con le proprie forze senza aspettare che giungessero gli Alleati a “liberarli”.
E quanto alla dimensione popolare (all’umanità, alla sensibilità, alla saggezza “spicciola”, alla filosofia di vita), il “vero” napoletano - quello che può rispecchiarsi in una tradizione originalissima, ancorché “colta”, quale la nostra canzone dialettale famosa nel mondo - lo riconosco ancora oggi quasi “a colpo d’occhio” nei tanti Luca Cupiello che incontro per esempio nelle strade o nel metrò: nessuna globalizzazione e nessun Grande Fratello sembra in grado di cancellare questi connotati indelebili, che sono un patrimonio dell’umanità ben più di monumenti e di opere d’arte. Questi eravamo, questi restiamo "dentro", nel profondo:
chissà poi chi dobbiamo ringraziare, per la barbarie in cui ci hanno lasciato sprofondare da secoli. Ma perfino il voto delle amministrative, con buona pace di Borghezio & compari, è un segnale di riscossa civile e una rivendicazione della dignità calpestata.
(Pensate invece a ciò che Napoli sarebbe diventata - o rimasta, ma peggiorando assai - se l’avesse “governata” Lettieri sotto tutela di Cosentino...).
D’altronde l’esempio di Salerno, che con l’amministrazione De Luca si sta ponendo come modello ben oltre i confini regionali, è un segnale vicino e quasi contiguo: culturalmente assai più contiguo di quanto lo siano i “casalesi & dintorni” che hanno soltanto invaso il territorio con la compiacenza di qualcuno.
Napoli non è la “culla” della camorra (fa una rabbia immensa sentir dire, in molti TG, che sia “accaduto a Napoli” tutto quello che è accaduto “fuori”, in un raggio di 30 o più chilometri, o che ha insanguinato la nostra città ad opera di “non” napoletani, cosa non viene mai precisata), ma Napoli da troppo tempo è sotto assedio della camorra, ne è la vittima, la soffre sulla sua pelle ogni giorno in termini di degradazione materiale e di “immagine”; tanto più oggi che alla piovra della malavita più o meno “locale” si affianca la piovra di un’associazione a delinquere, tutta nordista, che ha avviluppato le Istituzioni e le tiene in pugno. Basta poco, bastano amministratori onesti, capaci, coraggiosi (soprattutto coraggiosi), per ridare slancio a potenzialità enormi che sono nel nostro DNA e che le angherie sofferte hanno soltanto sopite. Napoli ha mostrato, con il voto, di meritare un volto nuovo e pulito, e De Magistris dimostrerà di “meritare” Napoli e la fiducia accordatagli dai Napoletani.
La valenza culturale di quel voto, che è stato per molti versi “rivoluzionario”, non è stata forse ancora giudicata adeguatamente, e su questo per ora volevo mettere l’accento: nei dettagli ci entreremo dopo, quando i nomi saranno ufficiali e quando potremo valutare nel merito i singoli provvedimenti, in un arco di tempo necessariamente non breve.
Ma perdonatemi, era OGGI il momento giusto per pronunciare un atto di fede e di amore verso la mia Città che ha tanto sofferto.

_________________
"Io credo ch'ei credette ch'io credesse"... (DANTE, Inferno, XIII)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> MarcoTravaglio.it Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 1 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





MarcoTravaglio.it topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008