Indice del forum

MarcoTravaglio.it

Forum del sito MarcoTravaglio.it

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Gaza, morire ora
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... , 21, 22, 23  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Primo Piano
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Saratoga

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 30
Registrato: 02/12/09 16:06
Messaggi: 2771
Saratoga is offline 







italy
MessaggioInviato: Sab Nov 17, 00:50:42    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

exnovobrian ha scritto:

Domani vengo a casa tua, ti chiudo in bagno e mi sollazzo in casa tua. Tu non puoi uscire e l'acqua del bidet te la devi anche bere. In orto non ci vai e non puoi neppure invitare nessuno. E se ti scappa una scorreggia * di protesta ti legno !
E CHIARO !


Sarebbe sensato il paragone se fosse realmetne così. La storia del conflitto israelo-palestinese è molto più complesso e le ragioni stanno da entrambe le parti.

Sulla situazione attuale, c'è poco da dire : siamo alle solite. Israele passa per il cattivo perchè i morti palestinesi sono molti di più. In realtà questo è dovuto soltanto alla differenza di forze in campo.

Checchè se ne dica, Hamas fa terrorismo, Israele risponde con la forza del suo esercito. La guerra si combatte fra soldati, come fa Israele. Le sue rappresaglie saranno anche spropositate, ma non esiste alcuna giustificazione al lancio di razzi indiscriminato sulla popolazione civile.
Il missile lanciato da Israele era mirato ad un preciso obbiettivo, un nemico identificato e colpito. Che fosse giustificabile o meno l'operazione, Hamas ha risposto provocando la morte di 3 civili israeliani che non c'entravano NIENTE con chi ha colpito il suo militante. Questo è terrorismo.

Poi è chiaro che le vittime finiscono per essere i palestinesi innocenti, perchè i miliziani di Hamas si nascondono fra i civili, e per stanarli Israele deve mandare un esercito in una città sovraffollata, caotica e pericolosa, ed è praticametne inevitabile poi la catastrofe.

_________________
"La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte trovo che assomigli molto alla prima."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Sab Nov 17, 00:50:42    Oggetto: Adv






Torna in cima
va a ciapè i rat

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/04/09 01:02
Messaggi: 402
va a ciapè i rat is offline 


Interessi: La bandiera Rossa...




ussr
MessaggioInviato: Sab Nov 17, 02:10:45    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

exnovobrian ha scritto:
va a ciapè i rat ha scritto:

Mi chiedo: ma ci sei o ci fai ?

E' il dottore, ad ordinargli di farsi saltare in aria ?
E' il dottore, ad ordinargli il lancio di razzi Kassam in territorio israeliano ?
E' il dottore, ad ordinargli l'inizio di una nuova e più sanguinosa intifada ?



Cerca di resettarti il cervello, TU !




vedo che fai finta di non capire: Mille morti, sono mille morti.
arrivi ad intendere questa breve frase ?

E mentre qualcuno gioca a fare la guerra, qualcun' altro si fa i soldoni,
sulla disperazione di poveri disgraziati. Eppure, non è una cosa così
difficile da intendere...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
va a ciapè i rat

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/04/09 01:02
Messaggi: 402
va a ciapè i rat is offline 


Interessi: La bandiera Rossa...




ussr
MessaggioInviato: Sab Nov 17, 03:43:21    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Saratoga ha scritto:


Israele passa per il cattivo perchè i morti palestinesi sono molti di più.
In realtà questo è dovuto soltanto alla differenza di forze in campo.


Quindi, tu, per "schiacciare una pulce", sganci una "bomba atomica" ?

Saratoga ha scritto:

Checchè se ne dica, Hamas fa terrorismo, Israele risponde con la forza
del suo esercito.


Hamas fa terrorismo, ed Israele, altrettanto. Amplificando ciò, di molto.
Viceversa, non si capirebbe come mai, a fronte di 5-6 vittime
(non ricordo il numero preciso), avutesi con il lancio di razzi Kassam,
si conterebbero mille morti da parte palestinese, a causa dell' operazione
"piombo fuso".


Saratoga ha scritto:

La guerra si combatte fra soldati, come fa Israele.


La politica di Israele, rispetto alla questione
israelo palestinese, è un atto di criminalità da corte di Norimberga.
Anche perchè, l'uso di proiettili al fosforo bianco (operazione piombo fuso),
è vietato dalle convenzioni internazionali. Sparare
alla gente che lavora nei campi, cosa c'ha a che fare con quanto dici ?
E' una cosa che accade spesso... come mai ?

Tra l'altro, mentre durante l'operazione "piombo fuso" i cadaveri si
accumulavano come la polvere, il ministro degli esteri israeliano,
aveva la faccia tosta di dire: "Nessuna tregua perché a Gaza non
c'è crisi umanitaria".

fonte:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ed essendoci sul posto (striscia di Gaza) diversi testimoni stranieri,
viene molto difficile credere che questa signorina non sapesse nulla.
Anche perchè, le televisioni di mezzo mondo, mostravano corpi straziati
e morte ovunque. Cosa dicevo, circa il tribunale di Norimberga ?



Saratoga ha scritto:

Le sue rappresaglie saranno anche spropositate, ma non esiste alcuna giustificazione al lancio di razzi indiscriminato sulla popolazione civile.


Sono pienamente daccordo !
Adesso, però, ti chiedo: quale giustificazione esiste, per la lista infinita di risoluzioni ONU, disattese da Israele ?
Ovviamente, alcune di queste, le reputo fuori dal mondo.
Altre, invece, sono di assoluto buonsenso.

Dai un' occhiata qua:

♣ - Risoluzione 194 (1947): profughi palestinesi hanno il diritto di tornare alle loro case in Israele;

♣ - Risoluzione 106 (1955): Condanna Israele per l’attacco a Gaza;

♣ - Risoluzione 111 (1956): condanna Israele per l’attacco alla Siria, 56 morti;

♣ - Risoluzione 127 (1958): raccomanda a Israele di sospendere la zona “no man”
a Gerusalemme;

♣ - Risoluzione 162 (1961): chiede a Israele di rispettare le decisioni
delle Nazioni Unite;

♣- Risoluzione 171 (1962): indica brutali violazioni del diritto internazionale da parte
di Israele nel suo attacco alla Siria;

♣ - Risoluzione 228 (1966): censura Israele per il suo attacco a Samu in Cisgiordania;

♣ - Risoluzione 237 (1967): chiede con urgenza a Israele di consentire il ritorno dei
profughi palestinesi;

♣ - Risoluzione 242 (1967): l’occupazione israeliana della Palestina è illegale;

♣ - Risoluzione 248 (1968): condanna Israele per il massiccio attacco su Karameh
in Giordania

♣ - Risoluzione 250 (1968): chiede a Israele di astenersi dal dispiegamento
militare a Gerusalemme;

♣- Risoluzione 251 (1968): deplora profondamente il dispiegamento militare
israeliano a Gerusalemme, in spregio della risoluzione 250;

♣- Risoluzione 252 (1968): dichiara nulli gli atti di Israele volti a unificare
Gerusalemme come capitale ebraica;

♣ - Risoluzione 256 (1968): condanna del raid israeliano sulla Giordania e delle palesi
violazioni del diritto internazionale;

♣ - Risoluzione 259 (1968): deplora il rifiuto di Israele di accettare la missione delle
Nazioni Unite per valutare l’occupazione dei territori;

♣ -Risoluzione 262 (1968): condanna Israele per l’attacco sull’aeroporto di Beirut;

♣ - Risoluzione 265 (1969): condanna Israele per gli attacchi aerei di Salt in Giordania;

♣ -Risoluzione 267 (1969): censura Israele per gli atti amministrativi volti a
modificare lo status di Gerusalemme;

♣ -Risoluzione 270 (1969): condanna Israele per gli attacchi aerei sui villaggi
nel sud del Libano;

♣ - Risoluzione 271 (1969): condanna Israele per la mancata esecuzione
delle risoluzioni delle Nazioni Unite su Gerusalemme

♣ - Risoluzione 279 (1970): chiede il ritiro delle forze israeliane dal Libano;

♣ - Risoluzione 280 (1970): condanna gli attacchi israeliani contro il Libano;

♣ -Risoluzione 285 (1970): richiesta dell’immediato ritiro israeliano dal Libano;

♣ -Risoluzione 298 (1971): deplora il cambiamento dello status di Gerusalemme
ad opera di Israele;

♣ -Risoluzione 313 (1972): chiede ad Israele di fermare gli attacchi contro il Libano;

♣ -Risoluzione 316 (1972): condanna Israele per i ripetuti attacchi sul Libano;

♣ -Risoluzione 317 (1972): deplora il rifiuto di Israele di ritirarsi dagli attacchi;

♣ -Risoluzione 332 (1973): condanna di Israele ripetuti attacchi contro il Libano;

♣ -Risoluzione 337 (1973): condanna Israele per aver violato la sovranità del Libano;

♣ -Risoluzione 347 (1974): condanna gli attacchi israeliani sul Libano;

♣ -Assemblea Generale risoluzione 3236 (1974): sancisce i diritti inalienabili del
popolo palestinese in Palestina all’autodeterminazione senza interferenze esterne,
all’indipendenza e alla sovranità nazionale;

♣ -Risoluzione 425 (1978): chiede a Israele di ritirare le sue forze dal Libano;

♣ -Risoluzione 427 (1978): chiede a Israele di completare il suo ritiro dal Libano;

♣ -Risoluzione 444 (1979): si rammarica della mancanza di cooperazione con le forze
di pace delle Nazioni Unite da parte di Israele;

♣- Risoluzione 446 (1979): stabilisce che gli insediamenti israeliani sono un grave
ostacolo per la pace e chiede a Israele di rispettare la Quarta Convenzione di
Ginevra;

♣- Risoluzione 450 (1979): chiede a Israele di smettere di attaccare il Libano;

♣- Risoluzione 452 (1979): chiede a Israele di cessare la costruzione di insediamenti
nei territori occupati;

♣- Risoluzione 465 (1980): deplora gli insediamenti di Israele e chiede a tutti gli Stati
membri di non dare assistenza agli insediamenti in programma;

♣- Risoluzione 467 (1980): deplora vivamente l’intervento militare di Israele in Libano;

♣- Risoluzione 468 (1980): chiede a Israele di annullare le espulsioni illegali di due
sindaci palestinesi e di un giudice, e di facilitare il loro rientro;

♣- Risoluzione 469 (1980): deplora vivamente la mancata osservanza da parte di
Israele dell’ordine del Consiglio di non deportare i palestinesi;

♣- Risoluzione 471 (1980): esprime profonda preoccupazione per il mancato rispetto
della Quarta Convenzione di Ginevra da parte di Israele;

♣- Risoluzione 476 (1980): ribadisce che la richiesta di Gerusalemme da parte di
Israele è nulla;

♣- Risoluzione 478 (1980): censura Israele, nei termini più energici, per la sua
pretesa di porre Gerusalemme sotto la propria legge fondamentale;

♣- Risoluzione 484 (1980): dichiara imperativamente che Israele rilasci i due sindaci
palestinesi deportati;

♣- Risoluzione 487 (1981): condanna con forza Israele per il suo attacco contro
l’impianto per la produzione di energia nucleare in Iraq;

♣- Risoluzione 497 (1981): dichiara che l’annessione israeliana del Golan siriano è
nulla e chiede che Israele revochi immediatamente la sua decisione;

♣- Risoluzione 498 (1981): chiede a Israele di ritirarsi dal Libano;

♣- Risoluzione 501 (1982): chiede a Israele di fermare gli attacchi contro il Libano
e di ritirare le sue truppe;

♣- Risoluzione 509 (1982): chiede ad Israele di ritirare immediatamente e
incondizionatamente le sue forze dal Libano;

♣- Risoluzione 515 (1982): chiede ad Israele di allentare l’assedio di Beirut
e di consentire l’ingresso di approvvigionamenti alimentari;

♣- Risoluzione 517 (1982): censura Israele per non obbedire alle risoluzioni ONU
e gli chiede di ritirare le sue forze dal Libano;

♣- Risoluzione 518 (1982): chiede che Israele cooperi pienamente con le forze delle
Nazioni Unite in Libano;

♣- Risoluzione 520 (1982): condanna l’attacco di Israele a Beirut Ovest;

♣- Risoluzione 573 (1985): condanna vigorosamente Israele per i bombardamenti in
Tunisia durante l’attacco alla sede dell’OLP;

♣- Risoluzione 587 (1986): prende atto della precedente richiesta a Israele di ritirare
le sue forze dal Libano ed esorta tutte le parti a ritirarsi;

♣- Risoluzione 592 (1986): deplora vivamente l’uccisione di studenti palestinesi
all’università di Bir Zeit ad opera di truppe israeliane;

♣- Risoluzione 605 (1987): deplora vivamente le politiche e le prassi israeliane che
negano i diritti umani dei palestinesi;

♣- Risoluzione 607 (1988): chiede ad Israele di non espellere i palestinesi e di
rispettare la Quarta Convenzione di Ginevra;

♣- Risoluzione 608 (1988): si rammarica profondamente del fatto che Israele ha
sfidato le Nazioni Unite e deportato civili palestinesi;

♣- Risoluzione 636 (1989): si rammarica profondamente della deportazione di civili
palestinesi ad opera di Israele;

♣- Risoluzione 641 (1989): continua a deplorare la deportazione israeliana dei
palestinesi;

♣- Risoluzione 672 (1990): condanna Israele per le violenze contro i Palestinesi a
Haram Al-Sharif/Temple Monte;

♣- Risoluzione 673 (1990): deplora il rifiuto israeliano a cooperare con le Nazioni
Unite;

♣- Risoluzione 681 (1990): deplora la ripresa israeliana della deportazione dei
palestinesi;

♣- Risoluzione 694 (1991): si rammarica della deportazione dei palestinesi e chiede
ad Israele di garantire la loro sicurezza e il ritorno immediato;

♣- Risoluzione 726 (1992): condanna fermamente la deportazione dei palestinesi ad
opera di Israele;

♣- Risoluzione 799 (1992): condanna fermamente la deportazione di 413 palestinesi e
chiede ad Israele il loro immediato ritorno;

♣- Risoluzione 1397 (2002): afferma una visione di una regione in cui due Stati,
Israele e Palestina, vivono fianco a fianco all’interno di frontiere sicure e
riconosciute;

♣- La risoluzione dell’Assemblea generale ES-10/15 (2004): dichiara che il muro
costruito all’interno dei territori occupati è contrario al diritto internazionale e
chiede a Israele di demolirlo.

fonte:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



Saratoga ha scritto:


Il missile lanciato da Israele era mirato ad un preciso obbiettivo, un nemico identificato e colpito. Che fosse giustificabile o meno l'operazione, Hamas ha risposto provocando la morte di 3 civili israeliani che non c'entravano NIENTE con chi ha colpito il suo militante. Questo è terrorismo.


Dai un' occhiata alle risoluzioni ONU, riportate qua sopra...
Non c'è proprio nulla, che richiami ad un' attività definibile
quale terrorismo ? Smile


Io, credo, che senza la Politica, non si arriverà mai ad una situazione
pacificata. Però, essendo idealmente dalla parte dei palestinesi,
condanno il loro comportamento (lancio di razzi e quant'altro).
Ritengo altresì, che, il comportamento degli israeliani, sia, talvolta,
anch'esso criminale.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
exnovobrian
Attualmente bannato

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 17:34
Messaggi: 2161
exnovobrian is offline 







italy
MessaggioInviato: Sab Nov 17, 06:28:04    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Saratoga ha scritto:


Sulla situazione attuale, c'è poco da dire : siamo alle solite. Israele passa per il cattivo perchè i morti palestinesi sono molti di più. In realtà questo è dovuto soltanto alla differenza di forze in campo.





Di questo abbiamo già ampiamente scritto, però, la prima forma di terrorismo è chiudere le
"acque" davanti Gaza che NON sono Israeliane ! NON sono Israeliane! Chiudere i rifornimenti a Gaza, impedire alle varie FREEDOM FLOTTILA , anche sparando ed uccidendo pacifisti, che si sono susseguite nel tempo di accedere liberamente a Gaza. Impedire la pesca ai palestinesi nel mare prospicente a Gaza, condizionando la vita di tutti in tutti i modi nel più grande carcere del mondo che è e resta GAZA.
Per il resto, a ben guardare, tutto l'elenco di risoluzioni ONU lo conosciamo a memoria e non ci serve il wikipediato di turno.






*decrescita e speranza.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
va a ciapè i rat

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/04/09 01:02
Messaggi: 402
va a ciapè i rat is offline 


Interessi: La bandiera Rossa...




ussr
MessaggioInviato: Sab Nov 17, 17:17:35    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

exnovobrian ha scritto:


Chiudere i rifornimenti a Gaza, impedire alle varie FREEDOM FLOTTILA , anche sparando ed uccidendo pacifisti, che si sono susseguite nel tempo di accedere liberamente a Gaza.



Pacifisti, che, quando vengono raggiunti dalle unità militari,
scagliano contro di essere biglie di ferro, tirano fuori maceti, coltelli,
e talvolta anche armi da fuoco. Strano modo per dimostrare il proprio pacifismo...

Con questo, non voglio dire che gli aiuti umanitari non debbano essere
portati a Gaza. Ma, non mi piace nemmeno, che, con la scusa degli aiuti,
arrivino anche armi. La soluzione, sarebbe, che, tutti gli aiuti che giungono
a Gaza, prima si essere distribuiti nel minor tempo possibile, fossero visionati
da una forza multinazionale, assieme ai soldati israeliani.
Oltre a questi, dai tecnici di "sanfrontiers" , e qualsiasi altra organizzazione umanitaria.
Perchè, è ovvio, che, dietro agli aiuti, possono sempre esserci "altre cose".
Ed è questa la ragione per cui, le autorità israeliane, sono poco propense a permetterne l'arrivo.
Ovviamente, una cosa che a me fa male al cuore...

exnovobrian ha scritto:


Impedire la pesca ai palestinesi nel mare prospicente a Gaza, condizionando la vita di tutti in tutti i modi nel più grande carcere del mondo che è e resta GAZA.


Che non fa nulla, per dare di sè un' immagine differente.
Secondo me, sulle banconote in corso nella striscia di Gaza, invece che esservi
raffigurata l'effige di qualche grande del passato, vi è disegnato un missile,
un mitra, e un passamontagna.


exnovobrian ha scritto:


Per il resto, a ben guardare, tutto l'elenco di risoluzioni ONU lo conosciamo a memoria e non ci serve il wikipediato di turno.


Sarebbe sufficiente una maggior obiettività.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
exnovobrian
Attualmente bannato

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 17:34
Messaggi: 2161
exnovobrian is offline 







italy
MessaggioInviato: Sab Nov 17, 23:14:11    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

va a ciapè i rat ha scritto:








Leva dai tuoi interessi quella bandiera che stai disonorando.








*decrescita e speranza.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
va a ciapè i rat

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/04/09 01:02
Messaggi: 402
va a ciapè i rat is offline 


Interessi: La bandiera Rossa...




ussr
MessaggioInviato: Dom Nov 18, 02:17:28    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

exnovobrian ha scritto:



Leva dai tuoi interessi quella bandiera che stai disonorando.




Chi pensi di essere, Karl Marx ?
Io fossi in te, mi farei una bella camomilla calda.

Piuttosto che scrivere sciocchezze, potresti provare ad argomentare...
un forum, serve a questo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
exnovobrian
Attualmente bannato

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 17:34
Messaggi: 2161
exnovobrian is offline 







italy
MessaggioInviato: Dom Nov 18, 07:25:28    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

va a ciapè i rat ha scritto:

exnovobrian ha scritto:



Leva dai tuoi interessi quella bandiera che stai disonorando.




Chi pensi di essere, Karl Marx ?
Io fossi in te, mi farei una bella camomilla calda.

Piuttosto che scrivere sciocchezze, potresti provare ad argomentare...
un forum, serve a questo.





Ti ripeto :- Leva dai tuoi interessi quella bandiera che stai disonorando.
Leggi tutto il pregresso di questo 3D. Poi col tempo vedrai che ,FORSE, riuscirai a capire....Forse...








*decrescita e speranza.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
va a ciapè i rat

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/04/09 01:02
Messaggi: 402
va a ciapè i rat is offline 


Interessi: La bandiera Rossa...




ussr
MessaggioInviato: Dom Nov 18, 17:26:53    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Aspettando che tu abbia finito di berti una camomilla,
rimango in attesa di tue argomentazioni.

Perchè, quello che proprio non riesco a mandare giù,
è, che, non si riesca a vedere, che, l'unica strada per pacificare
il conflitto israelo palestinese, passa attraverso la politica.
Non attraverso nuovo sangue.

E solo attraverso la politica, si può giungere ad una situazione condivisa
sia dai palestinesi che dagli israeliani. Che piaccia o no, non c'è altra strada.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Saratoga

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 30
Registrato: 02/12/09 16:06
Messaggi: 2771
Saratoga is offline 







italy
MessaggioInviato: Dom Nov 18, 23:05:11    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

exnovobrian ha scritto:

Di questo abbiamo già ampiamente scritto, però, la prima forma di terrorismo è chiudere le "acque" davanti Gaza che NON sono Israeliane ! NON sono Israeliane! Chiudere i rifornimenti a Gaza, impedire alle varie FREEDOM FLOTTILA , anche sparando ed uccidendo pacifisti, che si sono susseguite nel tempo di accedere liberamente a Gaza. Impedire la pesca ai palestinesi nel mare prospicente a Gaza, condizionando la vita di tutti in tutti i modi nel più grande carcere del mondo che è e resta GAZA.
Per il resto, a ben guardare, tutto l'elenco di risoluzioni ONU lo conosciamo a memoria e non ci serve il wikipediato di turno.


Non capisco cosa c'entri questo, comunque ricordo che la vicenda "Freedom Flottilla" non è affatto come la presenti, i "pacifisti" erano molto sui generis e il tentativo di entrare a Gaza era oltre che illegale anche palesemente provocatorio perchè fatto con la dichiarata intenzione di forzare il blocco.

Resta il fatto che il lancio di razzi Qassam contro le città israeliane è e resta terrorismo ingiustificabile. La risposta israeliana sarà anche dura ma comprensibile.
Secondo me ripeto, la gente è portata a simpatizzare per i palestinesi per via dell'abissale sproporzione delle forze in campo, per la serie "io sto con i più deboli". E' un'assurdità.

Il problema per i palestinesi è che sono sostanzialmente soli e abbandonati al loro destino. Tutti i presunti sostenitori della loro causa non fanno molto altro che parlare, minacciare, promettere sfraceli e invece, sostanzialmente, non hanno il coraggio di muovere un dito perchè temono la reazione di Israele, di cui pure invocano la distruzione...in sostanza sfruttano la causa palestinese per dar contro allo stato ebraico e vivere di propaganda anti-sionista presso i loro popoli che si illudono di poter fare qualcosa in proposito.
Hamas continua a provocare Israele con azioni che non servono a niente, visto che è una guerra che non possono vincere, e che non fa altro che danneggiare gli stessi civili palestinesi che sono le vittime di tutto questo.

_________________
"La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte trovo che assomigli molto alla prima."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
exnovobrian
Attualmente bannato

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 17:34
Messaggi: 2161
exnovobrian is offline 







italy
MessaggioInviato: Lun Nov 19, 08:25:15    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

va a ciapè i rat ha scritto:



Aspettando che tu abbia finito di berti una camomilla,
rimango in attesa di tue argomentazioni.




Aspetta e spera ! Io non ti devo nessuna argomentazione. E ti ripeto, leggiti le pagine precedenti e lasciamo perdere per quello che ti definisci.


COSI' la penso:-
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


ORTALE (Prc/Fds): NON POSSIAMO RESTARE IN SILENZIO SU GAZA

“Non avrei voluto scrivere per la terza volta un comunicato stampa, ma le ennesime tragiche notizie che giungono dalla striscia di Gaza mi convincono che sia importante sostenere la battaglia di controinformazione che gli Amici della Mezza Luna Rossa Palestinese chiedono alla stampa democratica, se ancora esiste, e quindi ad ognuno di noi.


Se il popolo Palestinese fosse riconosciuto come Stato sovrano con la esse maiuscola; se lo stesso potesse avere la possibilità di essere legittimamente rappresentato alle N.U.; se il forte potere transnazionale sionista non si insinuasse nelle parti più profonde del potere finanziario internazionale e quindi degli stessi Stati nazionali, facendo loro guardare la realtà sempre con un solo occhio aperto; se i territori occupati tornassero interamente ad essere la Terra del popolo che per secoli li ha coltivati… Se tutto questo fosse vero, la realtà per il popolo palestinese sarebbe oggi ben altra e lo stesso Israele non direbbe più di vivere sotto ad un perenne incubo.


Non possiamo restare in silenzio di fronte all’ennesima carneficina di bambini e bambine, vecchi e donne! Un vecchio detto diceva: SE CERCHI LA PACE NON FARE LA GUERRA. Questo è quello che deve essere riaffermato in Medio oriente, ma sapendo che senza il ritiro dai territori occupati, senza il riconoscimento da parte di tutti dello Stato di Palestina, questo Popolo continuerà a combattere fino alla vittoria.”

CLAUDIO ORTALE






*decrescita e speranza


Ultima modifica di exnovobrian il Lun Nov 19, 11:46:00, modificato 2 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
exnovobrian
Attualmente bannato

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 17:34
Messaggi: 2161
exnovobrian is offline 







italy
MessaggioInviato: Lun Nov 19, 11:39:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!







fine.






*decrescita e speranza.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
exnovobrian
Attualmente bannato

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 17:34
Messaggi: 2161
exnovobrian is offline 







italy
MessaggioInviato: Mar Nov 20, 13:53:21    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

il post di Odifreddi cancellato dal blog
Dieci volte peggio dei nazisti
Uno dei crimini più efferati dell’occupazione nazista in Italia fu la strage delle Fosse Ardeatine. Il 24 maggio 1944 i tedeschi “giustiziarono”, secondo il loro rudimentale concetto di giustizia, 335 italiani in rappresaglia per l’attentato di via Rasella compiuto dalla resistenza partigiana il 23 maggio, nel quale avevano perso la vita 32 militari delle truppe di occupazione. A istituire la versione moderna della “legge del taglione”, che sostituiva la proporzione uno a uno del motto “occhio per occhio, dente per dente” con una proporzione di dieci a uno, fu Hitler in persona.
Il feldmaresciallo Albert Kesselring trasmise l’ordine a Herbert Kappler, l’ufficiale delle SS che si era già messo in luce l’anno prima, nell’ottobre del 1943, con il rastrellamento del ghetto di Roma. E quest’ultimo lo eseguì con un eccesso di zelo, aggiungendo di sua sponte 15 vittime al numero di 320 stabilito dal Fuehrer. Dopo la guerra Kesselring fu condannato a morte per l’eccidio, ma la pena fu commutata in ergastolo e scontata fino al 1952, quando il detenuto fu scarcerato per “motivi di salute” (tra virgolette, perché sopravvisse altri otto anni). Anche Kappler e il suo aiutante Erich Priebke furono condannati all’ergastolo. Il primo riuscì a evadere nel 1977, e morì pochi mesi dopo in Germania. Il secondo, catturato ed estradato solo nel 1995 in Argentina, è tuttora detenuto in semilibertà a Roma, nonostante sia ormai quasi centenario.
In questi giorni si sta compiendo in Israele l’ennesima replica della logica nazista delle Fosse Ardeatine. Con la scusa di contrastare gli “atti terroristici” della resistenza palestinese contro gli occupanti israeliani, il governo Netanyahu sta bombardando la striscia di Gaza e si appresta a invaderla con decine di migliaia di truppe. Il che d’altronde aveva già minacciato e deciso di fare a freddo, per punire l’Autorità Nazionale Palestinese di un crimine terribile: aver chiesto alle Nazioni Unite di esservi ammessa come membro osservatore! Cosa succederà durante l’invasione, è facilmente prevedibile. Durante l’operazione Piombo Fuso di fine 2008 e inizio 2009, infatti, compiuta con le stesse scuse e gli stessi fini, sono stati uccisi almeno 1400 palestinesi, secondo il rapporto delle Nazioni Unite, a fronte dei 15 morti israeliani provocati in otto anni (!) dai razzi di Hamas. Un rapporto di circa 241 cento a uno, dunque: dieci volte superiore a quello della strage delle Fosse Ardeatine. Naturalmente, l’eccidio di quattro anni fa non è che uno dei tanti perpetrati dal governo e dall’esercito di occupazione israeliani nei territori palestinesi.
Ma a far condannare all’ergastolo Kesserling, Kappler e Priebke ne è bastato uno solo, e molto meno efferato: a quando dunque un tribunale internazionale per processare e condannare anche Netanyahu e i suoi generali?
Piergiorgio Odifreddi



20 nov 2012

809 giorni di libertà

Il non-senso della vita è iniziato il 31 agosto 2010, e ha cercato di gettare uno sguardo il più possibile razionale, e dunque non convenzionale, sugli avvenimenti che la cronaca proponeva quotidianamente alla nostra attenzione. Lo stesso titolo del blog, nonostante la palese provocazione filosofica e teologica, intendeva programmaticamente indicare che gli spunti di meditazione e di discussione sarebbero stati scelti, in maniera idiosincratica, tra quelli che potevano essere considerati come “portatori di non senso”.

qui:-

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Orientalista partenopeo

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/02/09 14:45
Messaggi: 3521
Orientalista partenopeo is offline 







italy
MessaggioInviato: Mar Nov 20, 17:02:58    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Saratoga ha scritto:
Il problema per i palestinesi è che sono sostanzialmente soli e abbandonati al loro destino.

Giusto.

Saratoga ha scritto:
Tutti i presunti sostenitori della loro causa non fanno molto altro che parlare, minacciare, promettere sfraceli e invece, sostanzialmente, non hanno il coraggio di muovere un dito perchè temono la reazione di Israele, di cui pure invocano la distruzione...

E quindi, la soluzione quale sarebbe?
Armarsi fino ai denti in modo da avere la possibilità concreta di distruggere Israele, avendo così potere di ricatto?
Non è che sia una bella prospettiva, eh...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
chicchetto

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 06/03/09 21:48
Messaggi: 544
chicchetto is offline 







italy
MessaggioInviato: Mer Nov 21, 05:24:20    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Palestinesi, come sempre cornuti (da Hamas) e mazziati (da Israele). Ancora una volta, la "spettacolare" prassi hamasiana di circondare i presidi di loro capi di civili con molti bambini ha dato "frutto", complice la solita scelleratezza dei rambo ebrei, come al solito incuranti di chi effettivamente é lì.

Mi sono sempre chiesto come mai il Mossad, così solerte nel fare operazioni chirurgiche e "lavoretti puliti" fino al Polo Sud, non "riesca" a fare altrettanto quando vuole eliminare capi scomodi di Hamas a Gaza. Rolling Eyes

Sarà forse che sparare a casaccio nel mucchio crea terrore fra i civili? E cosa pensano di risolvere, gli ebrei con questo atteggiamento ?

Ah, e l' Iran e le tante teocrazie del katz che appoggiano piu' o meno apertamente Hamas, lo sanno che i caccia di Israele (Saddam docet, nel 1979) non ci mettono poi molto a fargli un raid in casa? Questo appoggio ai "fratelli islamici" sa tanto di calmiere sul fronte interno ..... che ancora, stupidamente, cade nel tranello del ricompattamento a seguito di azioni contro l' odiato Israele.

p.s.: quanto all' immaginifico Odifreddi, l' ho piu' volte invitato ad andare a scrivere di antireligiosità in Iran, ad esempio, o Arabia Saudita. Giusto così, per provare la "libertà d' espressione".

Altro che post/blog cassato dalla redazione di Repubblica .....
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Primo Piano Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... , 21, 22, 23  Successivo
Pagina 22 di 23

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





MarcoTravaglio.it topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008