Indice del forum

MarcoTravaglio.it

Forum del sito MarcoTravaglio.it

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Futuro del governo e governi futuri
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 27, 28, 29
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Primo Piano
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Saratoga

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 30
Registrato: 02/12/09 16:06
Messaggi: 2771
Saratoga is offline 







italy
MessaggioInviato: Ven Giu 17, 15:18:57    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

sweepsy ha scritto:

E` il Pd che non si sposta a sinistra, mica l'Italia.. le amministrative e anche i referendum in senso lato denotano una voglia di sinistra che cerca sfoghi senza trovarni, proprio perche` in mezzo ci sta quell'ingombro del pd.


Secondo me non è proprio così, io credo che comunque la sinistra al di là di tutto si identifichi ancora in gran parte col PD, ma comunque, al di là del voto per questo o quell'altro, non vedo uno spostamente della preferenza politica.
Anche perchè il PD quel che ha guadagnato rispetto a qualche mese fa per compiere il sorpasso sul PDL, è comunque meno di quel che aveva nel 2008.

Per dire, io non riesco a credere che Milano possa preferire un sindaco di sinistra, e neanche di sinistra moderata. Credo che abbia influito molto la pessima gestione della Moratti e il generale disprezzo per il governo centrale. Così come a Napoli.

Cioè, solitamente in questi casi si avverte la risalita di qualcuno, la crescita di consensi per un personaggio, magari proprio un'astro nascente, una persona, o un partito, che nel sentire comune è destinata a vincere il confronto elettorale. Per capirci, se nella migliore delle ipotesi il governo implodesse a Pontida e si votasse in autunno, il futuro premier sarebbe Pier Luigi Bersani. Ma sarebbe eletto a furor di popolo e con grande entusiasmo? Non credo.
Cioè, parliamo sempre di considerazioni personali e soggettive, ma io non vedo nella gente una particolare entusiasmo per una parte politica, per un partito o per un leader. Quello che mi sembra è solo una diffusa, fortissima insofferenza per questo governo e tutto ciò che rappresenta. Bersani credo si trovi nella fortunata condizione di essere visto come l'unico che può ottenere abbastanza voti da poter vincere. E il PD è l'unico partito a poterlo fare.
Cioè, non sarebbe una vittoria del PD (che non la meriterebbe affatto, anzi) ma una decisa, pesante e definitiva sconfitta del PDL. Credo siamo arrivati al punto per cui chiunque è meglio di Berlusconi. La voglia di mandarlo a casa farebbe eleggere perfino Bersani.

Citazione:

Berlusconi almeno prima o poi se ne va, a meno che Andreotti non gli abbia raccontato il suo segreto, ma il berlusconismo ci restera` sul groppone.


Su questo non so, dipende da cosa si intende precisamente con "belrusconismo". So che molti ne danno un significato molto vasto e variegato. Io personalmente lo intendo più concretamente, cioè legato esclusivamente alla sua persona. Cioè, indubbiamente tutto quel malaffare politico e quella cialtroneria esiste da molto prima di lui, e purtroppo temo che continuerà anche dopo, se le cose non cambiano. Ma credo che sia stato proprio lui a catalizzare su di se tutto il peggio del peggio, a portare di fatto la malapolitica (se si può dare una definizione un pò generalista e banale) a diventare quasi un'ideologia, incarnata da un personaggio con una potenza economica, mediatica e un carisma senza eguali, una vera e propria rockstar.
Nessuno prima di lui, neanche Craxi e Andreotti, e nessuno credo potrà eguagliarlo in futuro. Se sparisce lui, credo che ce ne libereremo in gran parte, e il retaggio rimarrà sopportabile.

_________________
"La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte trovo che assomigli molto alla prima."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Ven Giu 17, 15:18:57    Oggetto: Adv






Torna in cima
sweepsy

Esperto
Esperto


Junior Admin

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 33
Registrato: 07/02/09 14:26
Messaggi: 2198
sweepsy is offline 

Località: Messina


Sito web: http://sweepsy.wordpre...


italy
MessaggioInviato: Gio Lug 07, 14:04:09    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il governo sembra sempre in bilico, ma non cade.

Ultime: La Lega si sfila sulle missioni all'estero, e pero` lo fara` cadere o no?

Tremonti che piace a tutti e nessuno. A parte l'insulto a Brunetta (insulto? e` stato buono in realta`) di per se`, c'e` che e` evidente lo sfaldamento della maggioranza. Se fosse stato un qualsiasi governo Prodi a quest'ora avrebbero fatto ferro e fuoco dall'opposizione. Qua invece sembra dispiaccia che possa cadere. Di piu` al centro sinistra intendo. Certo la patata bollente di governare ora non la vuole nessuno. E Berlusconi ora, forse, a differenza di qualche anno fa, non se lo puo` proprio permettere di mollare.

O almeno cosi` sembra a me. Cosa accadra`?

[e fatevi vivi che mi sembrate troppo latitanti!]

_________________
Alla ricerca di un denso compiuto nello starnuto ontologico umano O_O

Mi sono rifatta
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


.. e se serve.. coso si scuoia!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger Skype
Saratoga

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 30
Registrato: 02/12/09 16:06
Messaggi: 2771
Saratoga is offline 







italy
MessaggioInviato: Gio Lug 07, 14:31:43    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Concordo con la tua analisi.
Il governo è in bilico, e da un po'. Anzi, io direi che è in bilico ormai da un anno, proprio da quei giorni di Luglio, quando la spaccatura con Fini diventava insanabile e si prospettava la sfiducia a Caliendo. Ha rischiato di cadere più e più volte, ma niente.
Motivazioni ovvie : nessuno ha interesse a farlo cadere. E B., ovviamente, adesso non può mollare nel pieno degli scandali.

E certo che Berlusconi, quando doveva farla, l'opposizione la faceva eccome. Oggi si lamenta di questa opposizione "irresponsabile" (che in realtà è fin troppo moderata) dimenticando che lui faceva proprio quel che i suoi elettori volevano : opposizione durissima, feroce, perfino esagerata. Ma almeno, la faceva.
E infatti il governo Prodi ha iniziato a crollare per un'inchiestina su Mastella (peraltro senza grosse conseguenze), e B. si è subito premurato di "convincere" i mastelliani a far cadere Prodi.
In 3 anni questo esecutivo ha collezionato una quantità di scandali infinitamente maggiore, molti a carico dello stesso premier, di cui l'ultimo appena oggi (un altro deputato PDL di cui è stato chiesto l'arresto), ma non accenna neanche a cadere.

Cioè, io non credo che i piddini si farebbero scrupoli morali a cercare di "convincere" qualcuno a far cadere il governo, ma semplicemente non ne sono capaci.
Il PDL comunque è a pezzi, volano stracci e il consenso e ai minimi storici, ma si sopporteranno fino alla fine. E alla Lega e alle opposizioni questo va bene.
Ora che anche Di Pietro si è aggiunto alla schiera di quelli che "non sono necessarie dimissioni", ogni residua speranza di elezioni anticipate è caduta.

E così avremo un governo che per due anni circa è stato sulla cresta dell'onda e per tre è stato in agonia, sorretto soltanto da Scilipoti (a proposito, oggi questo sublime statista, questa mente eccelsa, ha presentato il suo libro, assieme a Berlusconi). Con danni incalcolabili per tutti noi.

_________________
"La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte trovo che assomigli molto alla prima."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
sweepsy

Esperto
Esperto


Junior Admin

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 33
Registrato: 07/02/09 14:26
Messaggi: 2198
sweepsy is offline 

Località: Messina


Sito web: http://sweepsy.wordpre...


italy
MessaggioInviato: Mer Lug 13, 19:31:51    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La mia idea era che la crisi economica avrebbe spinto per far cadere Berlusconi. Riesumare Prodi in tempi difficili sembra lo sport preferito da tutto l'arco parlamentare. Ad ogni modo si continua ad insistere sull'insufficienza della manovra:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Per non dire che posticipare gli effetti al 2013/2014 e` veramente ridicolo.. e poi Tremonti si lamenta che l'Europa ha perso tempo.. ma vi pare?

_________________
Alla ricerca di un denso compiuto nello starnuto ontologico umano O_O

Mi sono rifatta
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


.. e se serve.. coso si scuoia!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger Skype
Saratoga

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 30
Registrato: 02/12/09 16:06
Messaggi: 2771
Saratoga is offline 







italy
MessaggioInviato: Lun Ott 01, 00:41:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

So che forse è inutile ma....ci provo lo stesso.

In primavera (forse) si voterà. In un momento in cui la politica è in smobilitazione e la crisi economica falsa molte valutazioni di merito, diverse personalità politiche si sono spese per un sostanziale rinnovo del mandato a Monti, proponendo una lista civica a suo sostegno, e si tratta di Fini e Casini.

Personalmetne non so cosa pensare. Monti è la persona seria del momento, la più presentabile e competente...ma...mi lascia molti dubbi.
Primo, il modo in cui è arrivato al potere, voluto da Napolitano, persona che ritengo il peggiore capo dello stato in tutta la storia d'Italia, non mi convince affatto.
Poi, il fatto che non abbia di fatto alcun programma di governo : solo economia, e del resto il suo campo è quello. Ma a me dello spread non me ne frega nulla : e tutto il resto? Altri settori importantissimi come giustizia, sanità, ordine pubblico, immigrazione, politica estera, politica energetica, infrastrutture..? Cosa avrebbe intenzione di fare Monti di tutto questo? Non è dato saperlo.

Ma soprattutto, la cosa che più mi infastidisce è che, in maniera del tutto involontaria, il governo Monti ha ucciso l'idea stessa di intelligenza. Il lavaggio del cervello mediatico che è stato fatto è intollerabile. Sento gente per strada che sdottoreggia di spread e probabilmente manco sa come si scrive. Gente che giustifica qualsiasi cosa parlando di "crisi", senza neanche coglierne il reale significato.
E quel fastidioso sentire comune per cui qualunque critica è da irresponsabili, da stupidi, da disfattisti. E' una cosa insopportabile. Il governo Monti, senza farlo apposta, ha elevato l'adorazione aprioristica, il servilismo, la vigliaccheria, l'opportuismo a virtù civiche.
Mi è venuto in mente un episodio grottesco di qualche mese fa, quando Monti entro in aula, e iniziarono ad applaudire, senza farlo neanche iniziare, col professore che alla fine si risentì, evidentemente disgustato dal viscidume di quei servi zelanti fino al ridicolo, dicendo "sentite quello che ho da dire prima di applaudire".

Io non riesco a sopportare tutto questo. Sarà paradossale, ma preferisco Berlusconi a Monti. Almeno li la libertà di opinione è concessa. Si può criticare. Ci si può opporre. L'atteggiamento paternalista, che tratta l'elettorato come se fosse composto da minorati mentali, è una cosa odiosa ed è anche peggio della presa per il culo di Silvio & co.
E poi Monti, per quanto sia per competenza e moralità il migliore sulla piazza, non è secondo me la personalità adatta. Perchè è troppo moderato, tende troppo a compiacere tutti. Non si schiera, non agisce mai duramente dove andrebbe fatto. Si muove con troppa prudenza, difficile riesca ad ottenere qualcosa.

Cioè, non è un doppiogiochista che tenta di ingraziarsi tutti, stile vecchia politica, però è uno che si vede palesemente che cerca di non dare troppo fastidio, se può. Non lo fa in malafede, ma è un atteggiamento che non porta da nessuna parte. Sta attento a non urtare la Chiesa, le banche, la destra, la sinistra, il centro, il quirinale, gli alleati europei, le regioni, gli imprenditori...diciamo che l'unica categoria che non si è preoccupato di irritare è quella dei giovani ("il posto fisso è monotono"), ovverosia quella più inutile dal punto di vista elettorale e di potere, in un paese vecchio e gerontogratico.

Insomma, per quanto la situazione sia sconfortante, io spero che le elezioni si svolgano regolarmente, con coalizioni di partiti e di idee, senza la chiamata alle armi per votare a tutti i costi l'uomo della provvidenza che ci salva dalla crisi con l'appoggio di tutti.

Voi (o forse dovrei dire TU...sempre se ci sarà almeno una persona che leggerà questo messaggio) cosa ne pensate?

_________________
"La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte trovo che assomigli molto alla prima."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Orientalista partenopeo

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/02/09 14:45
Messaggi: 3521
Orientalista partenopeo is offline 







italy
MessaggioInviato: Lun Ott 01, 01:53:57    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Saratoga ha scritto:
Primo, il modo in cui è arrivato al potere, voluto da Napolitano, persona che ritengo il peggiore capo dello stato in tutta la storia d'Italia, non mi convince affatto.

Sei proprio sicuro che lo abbia imposto Napolitano e che non sia stato voluto da TUTTI i partiti che al momento sostengono il suo governo?

Citazione:
«C'è stata anche un' autoregia», nella caduta del governo guidato da Berlusconi l'anno scorso. Ha fatto una specie di outing politico l'ex ministro dell'Economia Giulio Tremonti parlando con i giornalisti a Cernobbio (Como) a margine del forum Ambrosetti.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


In poche parole: la storia di Berlusconi deposto da Napolitano con la complicità di Angela Merkel è una favoletta.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
exnovobrian
Attualmente bannato

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 17:34
Messaggi: 2161
exnovobrian is offline 







italy
MessaggioInviato: Lun Ott 01, 07:59:24    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Orientalista partenopeo ha scritto:

Saratoga ha scritto:
Primo, il modo in cui è arrivato al potere, voluto da Napolitano, persona che ritengo il peggiore capo dello stato in tutta la storia d'Italia, non mi convince affatto.


Sei proprio sicuro che lo abbia imposto Napolitano e che non sia stato voluto da TUTTI i partiti che al momento sostengono il suo governo?

Citazione:

«C'è stata anche un' autoregia», nella caduta del governo guidato da Berlusconi l'anno scorso. Ha fatto una specie di outing politico l'ex ministro dell'Economia Giulio Tremonti parlando con i giornalisti a Cernobbio (Como) a margine del forum Ambrosetti.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


In poche parole: la storia di Berlusconi deposto da Napolitano con la complicità di Angela Merkel è una favoletta.



Berlusconi è stato "deposto" da se stesso. Su pressione delle vicende politiche (totale inefficenza) e personali (scandali) nonchè dalla perdita di appoggio della chiesa e della massoneria. Con, sicuramente, l'interesse estetico del resto dell' Europa che conta.
Monti, candidato dagli eventi, è una pedina della potenza ecomonica Italiana , impostoci dall'Europa a garanzia dei debiti che l'Italia non riusciva ad onorare. Napolitano è il peggior presidente ( o almeno lotta per l'ultimo posto ) che l'Italia potesse mai avere. L'analisi dovrebbe continuare con lo scandalo della vergognosa ammucchiata pro Monti dei partiti-pecoroni, che temono di non entrare più in parlamento...e ci riusciranno. Vedremo se effettivamente ci sarà un Monti-bis, io personalmente non ci conterei proprio tanto.....




*decrescita e speranza.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Saratoga

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 30
Registrato: 02/12/09 16:06
Messaggi: 2771
Saratoga is offline 







italy
MessaggioInviato: Mar Ott 02, 15:11:28    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Orientalista Partenopeo ha scritto:

Sei proprio sicuro che lo abbia imposto Napolitano e che non sia stato voluto da TUTTI i partiti che al momento sostengono il suo governo?


Si. I partiti lo hanno voluto, QUASI tutti quello che adesso lo sostengono. Ma la spinta vera è arrivata da Napolitano. Ha deciso lui. E' vero, i partiti sulla carta potevano anche opporsi, non dargli la fiducia...ma diciamolo francamente : nei fatti è stato imposto. Impossibile opporsi seriamente...chi ci ha provato è stato massacrato dai trombettieri di corte, accusato di voler rovinare l'Italia, di volerci portare alla catastrofe, di non si sa quale altra nefandezza. E alla fine hanno ceduto quasi tutti, quando gli è stato fatto notare la convenienza, per i loro scopi personali, di questa evenienza. Ma io continuo a ritenere che la responsabilità maggiore ce l'abbia il peggior capo di stato della storia d'Italia.

Citazione:

In poche parole: la storia di Berlusconi deposto da Napolitano con la complicità di Angela Merkel è una favoletta.


Ma comunque sono due cose diverse. L'idea del complotto Quirinale-BCE ecc. è ovviametne frutto della fantasia dei fan del Cavaliere, incapaci di ammettere un fallimento. In realtà il governo Berlusconi è stato deposto dalla sua stessa incapacità e dagli scandali che lo hanno via via coinvolto. Ha resistito a tutto, ma alla fine è arrivata la batosta : il voto di quasi un anno fa su non ricordo che cosa che ha mostrato inevitabilmente come il governo potesse contare solo su 308 deputati. Quella è stata la causa della caduta. Ma è cosa diversa dalla nascita del governo Monti, pur essendo questo una diretta conseguenza.

exnovobrian ha scritto:

Vedremo se effettivamente ci sarà un Monti-bis, io personalmente non ci conterei proprio tanto.....


Io invece temo che sia proprio un rischio concreto. Per Monti ci sono già Fini, Casini, Marchionne, Montezemolo, altre personalità importanti. Alfano dice no ma non chiude del tutto. L'unico grande partito ad opporsi seriamente è il PD. Ma non bisogna dimenticare l'intrinseca natura di perdenti & contenti, nonchè di furbacchioni, che caratterizza questo partito. I piddini sono incapaci e in malafede si, però sono abbastanza intelligenti da averne coscienza. Quindi, potrebbe verificarsi l'effetto patata bollente : vista la situazione economica traballanete, visto il rischio spread, bancarotta, recessione e quant'altro, il PD potrebbe decidere di non rischiare di trovarsi a governare il paese in questo momento, col concreto rischio di fallire nell'intento e quindi di essere additati dall'opinione pubblica (nonchè dallo schieramento opposto, forte di televisioni e giornali) come causa di ulteriore crisi.
Potrebbero invece optare per la soluzione "che se ne occupi Monti" e rimanere nell'ombra, fingendo di opporsi per 5 anni, e poi tornare alla carica. E non escluderei poi neanche l'idea di un Monti-tris.

_________________
"La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte trovo che assomigli molto alla prima."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Orientalista partenopeo

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/02/09 14:45
Messaggi: 3521
Orientalista partenopeo is offline 







italy
MessaggioInviato: Mar Ott 02, 16:14:16    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Saratoga ha scritto:
Orientalista Partenopeo ha scritto:

Sei proprio sicuro che lo abbia imposto Napolitano e che non sia stato voluto da TUTTI i partiti che al momento sostengono il suo governo?


Si. I partiti lo hanno voluto, QUASI tutti quello che adesso lo sostengono. Ma la spinta vera è arrivata da Napolitano. Ha deciso lui. E' vero, i partiti sulla carta potevano anche opporsi, non dargli la fiducia...ma diciamolo francamente : nei fatti è stato imposto. Impossibile opporsi seriamente...chi ci ha provato è stato massacrato dai trombettieri di corte, accusato di voler rovinare l'Italia, di volerci portare alla catastrofe, di non si sa quale altra nefandezza. E alla fine hanno ceduto quasi tutti, quando gli è stato fatto notare la convenienza, per i loro scopi personali, di questa evenienza. Ma io continuo a ritenere che la responsabilità maggiore ce l'abbia il peggior capo di stato della storia d'Italia.

Cioè, secondo te, Napolitano ha detto "voglio Monti e tutti zitti" e gli altri si sono messi a cuccia come cagnolini perché pare brutto criticare il Capo dello Stato? Ti sembra verosimile?

Conosci tutti i retroscena, al di là delle dichiarazioni (cioè delle chiacchiere di propaganda)? Già Tremonti ne ha rivelato uno, molto diverso dalla vulgata berlusconiana: cioè quello di un'autoregia.

A me sembra ragionevole pensare che, data la drammatica situazione dell'Italia, i partiti volessero un parafulmine. Un governo in grado di adottare provvedimenti drastici ed estremamente impopolari, da appoggiare in nome della ragione di Stato e dell'emergenza, ma con l'etichetta "governo tecnico" (in modo da potersene distanziare: solo a chiacchiere, naturalmente).
Anche la storia delle pressioni internazionali regge poco, in questa luce. Certo che c'erano e ci sono pressioni internazionali, ma all'estero interessa che i nostri conti quadrino, non chi li faccia quadrare. Quindi: se Berlusconi avesse adottato con rapidità drastici provvedimenti-tappabuchi, dall'estero avremmo avuto un coro entusiasta di "bene, bravo, bis". A Berlusconi non manca però di certo il fiuto politico: sapeva che questo avrebbe significato la sua fine politica. In primis avrebbe avuto una durissima opposizione di stampa e nelle piazze, in secundis il suo elettorato (che di aumento delle tasse e lotta all'evasione non vuol sentire nemmeno parlare) lo avrebbe abbandonato in massa. Quindi: spazio a Monti, con un po' di lagne vittimiste (e fasulle) sull'essere stato spodestato, e se ne riparlerà alle prossime elezioni.
Per ragioni non molto diverse, il PD ha rinunciato a una facilissima vittoria elettorale, perché avrebbe dovuto fare il lavoro sporco che ora sta facendo Monti (diventando così impopolarissimo). Per il PD, stesso discorso: "ha da passà 'a nuttata", vedremo poi nel 2013.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
exnovobrian
Attualmente bannato

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 17:34
Messaggi: 2161
exnovobrian is offline 







italy
MessaggioInviato: Mer Ott 03, 13:47:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Perchè è caduto Berlusconi ?
Perchè è arrivato Monti ?


LA PROVA DEL GOLPE - E' stata la troika

27 settembre 2012 -
Nelle parole del senatore Massimo Garavaglia, intervenuto in un convegno a S.Ambrogio il 21 settembre 2012, la descrizione del ricatto finanziario cui fu sottoposto lo Stato italiano. La troika (Bce e Ue; il Fmi faceva il palo) estorse le dimissioni del Governo in carica e il sostegno forzoso al Governo Monti, minacciando di non comprare per due mesi titoli di stato italiani. Fu un golpe, dunque, ad ascoltare Garavaglia. Un golpe economico-finanziario, come l'abbiamo sempre chiamato. Questo non cambierà la visione delle cose per quanti ritengono che siamo stati "cattivi" e che dovremmo consegnarci mani e piedi ai "buoni". Per costoro, che evidentemente non hanno la benché minima consapevolezza di cosa significa essere stati "acquistati" in blocco, non cambierà niente.
Per tutti gli altri, il racconto di Garavaglia lascia finalmente filatrare un raggio di luce sui loro incubi peggiori: quelli che urlavano al vento. Sotto il peso del ricatto, o forse complici, i media hanno ricevuto l'ordine di fare "propaganda", una tecnica nata nei circoli viennesi di inizio secolo scorso e che ha visto le sue prime applicazioni di successo sui giovani militari analfabeti al fronte, durante la prima guerra mondiale. Al grido di "Fate presto" hanno costruito un'opinione pubblica favorevole, ottenuta con la paura, e hanno taciuto, e ancora continuno a farlo, la gravità di quanto accaduto, nascondendo la polvere sotto a concetti di economia che sarebbero sbugiardati da qualsiasi economista fuori dal club dei collaborazionisti, se solo avessero accesso all'informazione.

Mario Monti disse che in Italia la troika non aveva avuto bisogno di intervenire, disse - felicitandosene - che eravamo dunque stati fortunati. Io dissi che la troika non era intervenuta formalmente, ma solo perché non ce n'era stato bisogno: la troika era lui stesso. Questa testimonianza finalmente lo mette in evidenza. Poi iniziò la stagione dei tagli, del Mes, dello smantellamento del welfare e delle tutele dei lavoratori. Si cominciò a vendere. E siamo solo all'inizio.

Unica domanda: Garavaglia è stato ospite all'Ultima Parola, il 15 settembre scorso: perché queste cose non le ha dette? Perché le dice in un convegno, davanti a poche persone, e tace in televisione, di fronte all'Italia intera

F O N T E :-


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!




*decrescita e speranza.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Saratoga

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 30
Registrato: 02/12/09 16:06
Messaggi: 2771
Saratoga is offline 







italy
MessaggioInviato: Mer Ott 10, 15:35:39    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il colpo di scena che probabilmente cambierà le sorti del paese è arrivato. Silvio Berlusconi ha deciso di non ricandidarsi, e, sottilmente, ha lasciato intendere che adesso l'appoggio a Monti si può anche dare.

Quest'uomo è un genio. Lungi dall'essersi arreso, è semplicemente abbastanza furbo da capire che una sua ridiscesa in campo alla guida di un partito allo sfascio, dilaniato da lotte di potere interne e travolto dagli scandali, sarebbe una catastrofe. E così si mette da parte, cancellando di fatto il partito, che non sarà nulla più che un guscio vuoto da lui controllato dietro le quinte. La sua strategia sembra chiara : non come premier, ma di sicuro come deputato resterà. E nelle liste inserirà ovviamente i suoi avvocati e i fedelissimi, in modo da avere sempre un piede nella stanza dei bottoni, dato che ha ancora molti problemi da risolvere, dalla sorte delle sue aziende a quella dei suoi processi. E così, in sordina, potrà manovrare il futuro governo.

Ora a me pare chiaro cosa succederà in primavera : due schieramenti principali, da una parte il candidato Monti con il sostegno di PDL, UDC e FLI (non farsi ingannare dalle ridicole frecciatine di Fini : come sempre, è solo scena), dall'altra il PD. Fuori dal coro Lega, IDV e M5S. Ovviamente vincerà Monti : tutti gli elettori di destra, alcuni convintamente, altri forzatamente, convergeranno su di lui, più tutti i "moderati" (qualunque cosa significhi), i cattolici, l'imprenditoria,e chiunque non si riconosca nel PD. Il PD, viste anche le recenti vicende e la lotta interna, sembra davvero poco serio e credibile alla guida di un paese. Briciole per gli altri.

Lo scenario insomma sembra questo : altri 5 anni di governo Monti. Con Casini che farà il ciambellano di corte, il Capezzone di turno a difesa del governo, col rischio di risultare ancora più ridicolo. Cinque anni di annullamento del dibattito politico, della libertà di espressione, dell'intelligenza, cinque anni di telegiornali stile TV di stato sovietica. Ma non è la cosa peggiore.
Monti è una brava persona, onesta e competente, ma ha quel piccolo difetto di cui dicevo prima : non è realmente interessato al bene comune, non ha nessuna intenzione di dar fastidio ai potenti, se può evita di irritare chiunque, in primis la sua probabile maggioranza parlamentare. Quindi, ad esempio, la linea del suo governo sulla giustizia potrebbe coincidere con quella di PDL e UDC...aspettiamoci altre leggi vergogna, che, volente o nolente, Monti si troverà ad approvare, per non rischiare una crisi di governo.
Ho sentito ieri una frase di Montezemolo, grande sponsor del Monti-bis, che già fa capire quale sarà l'andazzo : "Un gesto di grande responsabilità" riferito al forfait di Berlusconi. Traduzione : "Se ci lasci andare al governo, ti facciamo fare quello che vuoi".
In un modo o nell'altro il PDL sarà il gruppo di maggioranza relativo all'interno della maggioranza di governo : di fatto condizionerà quindi la sua azione. Casini e l'UDC, il partito con più indagati in proporzione, al di là delle schermaglie mediatiche, saranno ben felici di adeguarsi. Idem Fini.
Il PD farà finta di fare opposizione, ma stavolta non avrà neanche bisogno di cercare scuse con gli elettori : basterà dire "lo facciamo per Monti e per il bene del paese in un momento di crisi".

Un colpo da maestro per Silvio : la malapolitica che riprenderà il potere, ma mascherata dietro la faccia prestigiosa, carismatica e competente di Monti.

Paradossalmente, era meglio se Berlusconi si ricandidava : almeno eravamo certi di essercelo tolti di torno definitivamente.

_________________
"La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte trovo che assomigli molto alla prima."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Primo Piano Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 27, 28, 29
Pagina 29 di 29

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





MarcoTravaglio.it topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008