Indice del forum

MarcoTravaglio.it

Forum del sito MarcoTravaglio.it

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Futuro del governo e governi futuri
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4 ... 27, 28, 29  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Primo Piano
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
chicchetto

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 06/03/09 21:48
Messaggi: 544
chicchetto is offline 







italy
MessaggioInviato: Mer Ago 04, 00:08:16    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Valmor ha scritto:
hellies15 ha scritto:

Il governo Ciampi si insediò immediatamente dopo Maastricht, le privatizzazioni furono dettate soprattutto da questo. Allora come adesso vi era una situazione di crisi ed in certe situazioni occorre prendere decisioni anche dolorose altrimenti tutto stagna e si fa la fine della Grecia. Per ricostruire il paese su basi molto diverse dalle attuali (ed io spero nettamente più di sinistra) se ne riparlerà dopo, ma per ora la situazione è questa e non possiamo farci niente. Dici che è meglio tenerci Berlusconi, cioè un governo che a parte rubare e portare avanti il ddl intercettazioni non sta facendo niente? Un governo che in un momento del genere si permette di non avere un ministro per lo sviluppo economico? Un governo che nell'ultima finanziaria non ha tolto un soldo ai ricchi?
Peraltro, domanda: se cade il governo Berlusconi (e entro ottobre cade sicuro) tu cosa preferiresti accadesse? Preferiresti subito le elezioni, almeno per 4 mesi il paese rimane bloccato?

Quanto al ragionamento su Vendola, secondo me il messaggio di Veltroni è un altro: ben vengano forse di sinistra disposte a fare un'alleanza, ma si scordino di agguantarsi la leadership.


Per quanto sia spiacevole dirlo, sì: il gov. Berlusconi sono convinto che sia totalmente proiettato a salvare il padrone, e per questo deve tenersi buono il consenso popolare in qualche forma. Non hanno tolto nulla ai ricchi ma non c'è stato neanche il massacro sociale, che quando verrà puoi star certo verrà votato massicciamente anche dal PD.

Un governo che non fa niente è meglio di uno che fa molto male. Mi pare che tu abbia una dose di ingenuità notevole: l'emergenza specie di carattere economico è una delle occasioni più ghiotte di andare all'arrembaggio dei beni pubblici, tanto che i potentati attuali sono benissimo capaci di inventarsene una a bella posta come scusa...

Vorrei ricordare un dibattito lanciato mi pare da giacomo che era molto interessante: la storia del complotto internazionale ha un fondo di verità? Detto altrimenti, l'opposizione internazionale suscitata da B. negli ultimi tempi (ben maggiore della prima fase del 2001-06 in cui ne faceva veramente una al giorno) può essere almeno in parte causata dalla insoddisfazione di ambienti economici liberisti che si aspettavano le grandi riforme antisociali e si sono accorti che lui lavora solo pro domo sua, mischiando così le critiche nutrite di idealità (legalità infrante, stile populista, razzismo) con una cattiva fede che lo vuole giù perché non fa quel che deve fare?

Nelle materie economiche dove c'è una difficoltà notevole è facilissimo che gente come Giavazzi ti convinca che la natura delle cose impone delle riforme dolorose, finanziarie massacranti, liberalizzazioni e simili, che suscitino un allarme sociale che ha per obbiettivo il terrorizzare l'opinione pubblica per rendere accettabili lo spianare la strada ai ricchi e ai grandi capitali: liberalizzare, deregolamentare, tagliare la spesa pubblica. Fareleggi ad personam e nominare ministri per salvarli dalla galera è forse più spregevole ma tutto sommato meno dannoso. Perciò ti dico: il governo tecnico è la peggiore scelta possibile.


Un' ulteriore spallata verso lo stato sociale, ma sopratutto verso le "parti basse" della società, è un suicidio. Ma cosa credete che porterà a lorsignori? Guardate che l' esasperazione sta montando a grandi passi e qui, se non si prendono provvedimenti seri, mi sa che vedremo parecchie Marie Antoinette del XXI sec. Un governo tecnico che acceleri sulle riforme di massa pro liberalizzazioni selvagge a mio avviso verrebbe fisicamente fermato il giorno dopo.

C'è bisgno di un governo, anche tecnico, che metta mano seriamente ai conti pubblici. E chi comanda, lo sa bene. E sa bene che c'è poco spazio di manovra per baggianate politiche.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Diviso: Mer Ago 04, 02:23:21 da Teresa
Dal Topic Il "Fini" giustifica i mezzi parte seconda (Primo Piano)
Adv



MessaggioInviato: Mer Ago 04, 00:08:16    Oggetto: Adv






Torna in cima
mgcgio

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 35
Registrato: 04/04/09 10:46
Messaggi: 639
mgcgio is offline 




Sito web: http://www.anobii.com/...


italy
MessaggioInviato: Mer Ago 04, 21:08:04    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Comunque, è ovvio che un eventuale governo tecnico non potrebbe mai essere "di sinistra", e dopotutto è giusto così: il governo deve avere la fiducia del parlamento, e nel parlamento, ora come ora, il partito più a sinistra è il pd..... non possiamo certo pretendere un marxista in un governo di transizione con un simile parlamento!
Ma un governo tecnico sarebbe sicuramente meglio che andare subito a elezioni, anche perchè così si avrebbe il tempo di cambiare la legge elettorale (anche se dubito che la possano cambiare in meglio). Tuttavia, se deve essere governo tecnico, che ci sia un primo ministro al di fuori dei partiti e non un tremonti.

Ma sono comunque discorsi sul nulla: non mi sembra così improbabile che il governo berlusconi riesca a stare in piedi ancora a lungo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Matteo Pascal

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 39
Registrato: 19/04/09 15:34
Messaggi: 50
Matteo Pascal is offline 







italy
MessaggioInviato: Mer Ago 04, 21:26:16    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

mgcgio ha scritto:

Ma un governo tecnico sarebbe sicuramente meglio che andare subito a elezioni, anche perchè così si avrebbe il tempo di cambiare la legge elettorale (anche se dubito che la possano cambiare in meglio).

Le leggi elettorali vanno fatte ad inizio legislatura, quando nessuno si fa troppi conti in tasca per vedere quanto ha da guadagnarci con la nuova legge elettorale, sondaggi alla mano. Ora come ora ne uscirebbe una legge ancora più orribile del porcellum, con un probabile ritorno più o meno parziale al sistema proporzionale.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
mgcgio

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 35
Registrato: 04/04/09 10:46
Messaggi: 639
mgcgio is offline 




Sito web: http://www.anobii.com/...


italy
MessaggioInviato: Mer Ago 04, 21:33:56    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Matteo Pascal ha scritto:
mgcgio ha scritto:

Ma un governo tecnico sarebbe sicuramente meglio che andare subito a elezioni, anche perchè così si avrebbe il tempo di cambiare la legge elettorale (anche se dubito che la possano cambiare in meglio).

Le leggi elettorali vanno fatte ad inizio legislatura, quando nessuno si fa troppi conti in tasca per vedere quanto ha da guadagnarci con la nuova legge elettorale, sondaggi alla mano. Ora come ora ne uscirebbe una legge ancora più orribile del porcellum, con un probabile ritorno più o meno parziale al sistema proporzionale.

Hai ragione, però un cambio di legge elettorale a inizio legislatura non ci sarà mai. Se non sbaglio, il mattarellum fu un prodotto di un governo di transizione (forse proprio il governo Ciampi? O ricordo male?) voluto da Scalfaro proprio per quel motivo.
Che poi per me il proporzionale va benissimo, basta che si permetta alla gente di votare i candidati che preferiscono.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Viridans

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 09/02/09 13:26
Messaggi: 433
Viridans is offline 

Località: Roma e dintorni





italy
MessaggioInviato: Mer Ago 04, 22:12:16    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

....E se fosse tutto un complotto ?

Immaginiamo che tutto questo polverone , sia stato alzato unicamente per favorire la nascita del cosiddetto " TERZO POLO " e alle prossime elezioni potra' allearsi con la lega e il pdl .

Il risultato sara' piu' che scontato , avranno una valanga di consensi da parte degli elettori da poter finalmente realizzare il loro sogno nel cassetto .

....Stravolgere autonomamente la Costituzione e dargli il colpo di grazia !

Solo fantapolitica ?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Matteo Pascal

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 39
Registrato: 19/04/09 15:34
Messaggi: 50
Matteo Pascal is offline 







italy
MessaggioInviato: Mer Ago 04, 22:21:59    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Viridans ha scritto:
....E se fosse tutto un complotto ?

Immaginiamo che tutto questo polverone , sia stato alzato unicamente per favorire la nascita del cosiddetto " TERZO POLO " e alle prossime elezioni potra' allearsi con la lega e il pdl .

Il risultato sara' piu' che scontato , avranno una valanga di consensi da parte degli elettori da poter finalmente realizzare il loro sogno nel cassetto .

....Stravolgere autonomamente la Costituzione e dargli il colpo di grazia !

Solo fantapolitica ?

Non ho capito se il tono è ironico, comunque provo a rispondere. Razz

Ci sono due ragioni per cui secondo me un piano simile non è assolutamente passato per la testa del Berlusca:
1) il PDL è in grado di smantellare la costituzione tranquillamente anche rimanendo solo alleato della Lega, una Lega che probabilmente alle prossime elezioni prenderà ancora più voti
2) gli italiani sono stranamente insensibili al fatto di avere un premier puttaniere, che racconta le barzellette ai G8 o che si fa le leggi per non andare in carcere, ma sono ancora allergici ai partiti che si scindono e ricompongono continuamente, tra mille litigi e alleanze. La sinistra è da un bel po' di anni che dà questa impressione, ad esempio. Se dopo tutto il polverone di Fini si tornasse a capo a un asse PdL-AN-UDC sarebbe un brutto colpo per la propria immagine, e forse i voti presi in più non sarebbero tantissimi....
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Valmor

Esperto
Esperto


Iscritti



Registrato: 11/02/09 18:00
Messaggi: 1285
Valmor is offline 







italy
MessaggioInviato: Mer Ago 04, 22:57:47    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

hellies15 ha scritto:

Mmm...temete le liberalizzazioni, e io continuo ad insistere che negli anni 90 sono state fatte su impulso dell'Europa: le nostre leggi sui servizi sono la fotocopia delle direttive europee. E poi, ditemi, che c'è rimasto da liberalizzare? Hanno liberalizzato pure l'acqua, ci manca che privatizzino l'aria!
Il Governo non avrebbe fatto riforme anti-sociali? Nel quinquennio 2001-2006 è stato rivoluzionato il mondo del lavoro, ed i pochi aggiustamenti fatti dal governo prodi sono stati eliminati nell'agosto del 2008 immediatamente. Sacconi ha detto che l'accordo di Pomigliano è il modello per il futuro: auguri. Coi tagli (sempre del 2008) l'università pubblica entro 1 anno non esiste più (e non sono allarmista). La scuola pubblica ha subito tagli drastici e ora abbiamo classi di 30 ragazzi. Sulla sanità Berlusconi non ha mai nascosto di voler seguire il modello Lombardia. Nell'ultima finanziaria niente misure sulle rendite finanziarie, niente contributo straordinario da parte dei più ricchi; in compenso, blocco degli stipendi per gli statali...eccetto i più ricchi, si intende. Niente tagli alla spesa pubblica? Mi risulta che le Regioni ancora non sappiano che cazzo inventarsi per assicurare la metà dei servizi attuali e i Comuni da 2 anni non hanno più un soldo.
Nel frattempo in Parlamento si cerca di far passare la legge più antidemocratica di sempre, il più grande regalo ai delinquenti mai congeniato. Certo, io sarò ingenuo, ma anche voi che preferite Berlusconi (che, lo ricordo a chi se lo fosse dimenticato, in un altro paese sarebbe in galera e non a pontificare in tv) al governo tecnico non siete messi meglio.
Peraltro, rilancio la domanda: se cade il governo (e cadrà) preferite le elezioni e 4 mesi di non governo?

Edit: dimenticavo la lotta all'evasione...magari un Draghi al Governo (come scrive il Fatto) la farebbe


Non so sei siamo OT, a me non pare eccessivamente...

Mi sembra di aver risposto e ribadisco: nelle condizioni attuali l'inattività governativa è la scelta migliore in assoluto.

Guarda, rimane da privatizzare una quantità di roba: i bocconi grossi sono le pensioni, la sanità e diversi altri (anas, SACE, Poste italiane, ecc.) ma le prime due sono la bottom line. Immagina di andare in ospedale e di non poterti curare se non paghi o dimostri di essere un vero spiantato. Questo è quello di cui sto parlando.

Sulla sanità: modello lombardo, ok ma di concreto cosa ha fatto Berlusconi?

Su comuni e regioni hai ragione ma vedi bene che le regioni sono fortemente recalcitranti e qundi il governo si deve barcamenare un po'! E' complicato seguire questo tipo di negoziazioni ma il fatto è che alle misure più impopolari una certa opposizione c'è, perché c'è il problema del consenso. Mi sembra con tutto il rispetto che le tue argomentazioni siano di una notevole inconcludenza: ci rammenti quanto è cattivo mr. B. e noi lo sappiamo, la il punto è se un governo tecnico farebbe meglio o peggio. Il governo tecnico il problema del consenso non ce l'ha perché è sostenuto da maggioranze trasversali bulgare, quindi se non si dà proprio l'assedio alla bastiglia non lo smuovi!!!

Sul fatto europa-privatizzazioni bisogna chiarire primo se è vero che sono prescritte dalla Commissione; secondo le modalità attuative (privatizzare gli enti pubblici svendendoli per es.), terzo ricordiamoci che chi decide le politiche europee sono i comissari nominati dai governi, che così fanno entrare alla finestra (europea) quello che non oserebbero accogliere alla porta (nazionale).

Ma in definitiva cosa farebbe il governo tecnico di buono? Dici la riforma elettorale e caccia all'evasione fiscale. Anche qui la tua analisi mi sembra incondivisibile. Il mainstream economico è incorporato in TUTTI i partiti in parlamento, tutti lo condividono ma non lo possono attuale per paura di perdere voti. Le questioni più propriamente politiche non sono condivise, ognuno al contrario cerca di imporre quel che gli conviene di più, non vedo alcuna istanza superiore cui si possa fare riferimento; ma a chi conviene rifare la legge elettorale? i seggi in parlamento sono gli stessi e nel momento in cui il gov tecnico arrivasse a una scelta che veramente pregiudica poltrone e equilibri di potere i voti parlamentari si strutturerebbero secondo la stessa logica di un governo non-tecnico. Può essere favorito l'accordo, è vero. Ma perché l'accordo dovrebbe essere favorito? Forse Idv e pd si vergognerebbero un po' a mettersi d'acordo con Berlusca se non sotto il manto di una tecnicalità autorevole? beh, nel momento in cui ciò accadesse la sostanza politica non cambierebbe, godrebbero solo del vantagio mimentico. Ma questo significa prendere per il c**o l'elettorato. o no?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Valmor

Esperto
Esperto


Iscritti



Registrato: 11/02/09 18:00
Messaggi: 1285
Valmor is offline 







italy
MessaggioInviato: Mer Ago 04, 23:07:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

chicchetto ha scritto:

Un' ulteriore spallata verso lo stato sociale, ma sopratutto verso le "parti basse" della società, è un suicidio. Ma cosa credete che porterà a lorsignori? Guardate che l' esasperazione sta montando a grandi passi e qui, se non si prendono provvedimenti seri, mi sa che vedremo parecchie Marie Antoinette del XXI sec. Un governo tecnico che acceleri sulle riforme di massa pro liberalizzazioni selvagge a mio avviso verrebbe fisicamente fermato il giorno dopo.



Ti bacerei in bocca se tu avessi ragione. Ma la vedo dura.
E cq l'esasperazione popolare era assai maggiore nel 1992-93 e lì è iniziato il processo di impoverimento e spoliazione. Opposizione dal basso? Nessuna. Cambierebbero qualcosa Grillo e altri movimenti? Se l'operazione è rapida temo di no...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Orientalista partenopeo

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/02/09 14:45
Messaggi: 3521
Orientalista partenopeo is offline 







italy
MessaggioInviato: Mer Ago 04, 23:24:51    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Questi sono proprio innamorati di Tremonti, è incredibile. Quello di Bersani sembrava uno scivolone, e invece c'è il nipote di Gianni a rincarare la dose:

Citazione:
“Ci sono varie personalità importanti che potrebbero svolgere il compito e Tremonti è sicuramente tra queste”. Lo dice il vice segretario del Pd Enrico Letta parlando, in una intervista al Corriere della Sera, della possibilità di un governo tecnico. “La nostra apertura – spiega – c’è. Non facciano nomi però è evidente che una personalità autorevole in grado di mettere insieme una maggioranza larga ci troverebbe al tavolo della discussione”.
Poi, continua Letta, “meglio immaginare una prospettiva con il ‘terzo polo’ che continuare a ragionare con Di Pietro che un giorno si e uno no critica e delegittima il Pd. Il fatto che critichi Fini in questo passaggio è la dimostrazione che sta con Berlusconi. Di Pietro ha il terrore di perdere la sua ragione di vita”. Infine, conclude, “un’alleanza tra noi, Di Pietro e Vendola, è una prospettiva suicida di un Pd schiacciato a sinistra e non in grado di costruire un’alternativa credibile”.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Valmor

Esperto
Esperto


Iscritti



Registrato: 11/02/09 18:00
Messaggi: 1285
Valmor is offline 







italy
MessaggioInviato: Gio Ago 05, 00:18:26    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie della segnalazione, ho subito messo un commento sul suo blog, vediamo se mi cassano... fate altrettanto!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
"La lotta di classe c'è ancora, certamente, ma è la mia classe, quella dei ricchi a combatterla. E la stiamo vincendo". Intervista al'imprenditore statunitense Warren Buffet sul NYT, 26.11.2006
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
hellies15

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 31
Registrato: 07/02/09 19:49
Messaggi: 2078
hellies15 is offline 

Località: Perugia

Impiego: Studente



italy
MessaggioInviato: Gio Ago 05, 09:00:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Valmor ha scritto:
hellies15 ha scritto:

Mmm...temete le liberalizzazioni, e io continuo ad insistere che negli anni 90 sono state fatte su impulso dell'Europa: le nostre leggi sui servizi sono la fotocopia delle direttive europee. E poi, ditemi, che c'è rimasto da liberalizzare? Hanno liberalizzato pure l'acqua, ci manca che privatizzino l'aria!
Il Governo non avrebbe fatto riforme anti-sociali? Nel quinquennio 2001-2006 è stato rivoluzionato il mondo del lavoro, ed i pochi aggiustamenti fatti dal governo prodi sono stati eliminati nell'agosto del 2008 immediatamente. Sacconi ha detto che l'accordo di Pomigliano è il modello per il futuro: auguri. Coi tagli (sempre del 2008) l'università pubblica entro 1 anno non esiste più (e non sono allarmista). La scuola pubblica ha subito tagli drastici e ora abbiamo classi di 30 ragazzi. Sulla sanità Berlusconi non ha mai nascosto di voler seguire il modello Lombardia. Nell'ultima finanziaria niente misure sulle rendite finanziarie, niente contributo straordinario da parte dei più ricchi; in compenso, blocco degli stipendi per gli statali...eccetto i più ricchi, si intende. Niente tagli alla spesa pubblica? Mi risulta che le Regioni ancora non sappiano che cazzo inventarsi per assicurare la metà dei servizi attuali e i Comuni da 2 anni non hanno più un soldo.
Nel frattempo in Parlamento si cerca di far passare la legge più antidemocratica di sempre, il più grande regalo ai delinquenti mai congeniato. Certo, io sarò ingenuo, ma anche voi che preferite Berlusconi (che, lo ricordo a chi se lo fosse dimenticato, in un altro paese sarebbe in galera e non a pontificare in tv) al governo tecnico non siete messi meglio.
Peraltro, rilancio la domanda: se cade il governo (e cadrà) preferite le elezioni e 4 mesi di non governo?

Edit: dimenticavo la lotta all'evasione...magari un Draghi al Governo (come scrive il Fatto) la farebbe


Non so sei siamo OT, a me non pare eccessivamente...

Mi sembra di aver risposto e ribadisco: nelle condizioni attuali l'inattività governativa è la scelta migliore in assoluto.

Guarda, rimane da privatizzare una quantità di roba: i bocconi grossi sono le pensioni, la sanità e diversi altri (anas, SACE, Poste italiane, ecc.) ma le prime due sono la bottom line. Immagina di andare in ospedale e di non poterti curare se non paghi o dimostri di essere un vero spiantato. Questo è quello di cui sto parlando.

Sulla sanità: modello lombardo, ok ma di concreto cosa ha fatto Berlusconi?

Su comuni e regioni hai ragione ma vedi bene che le regioni sono fortemente recalcitranti e qundi il governo si deve barcamenare un po'! E' complicato seguire questo tipo di negoziazioni ma il fatto è che alle misure più impopolari una certa opposizione c'è, perché c'è il problema del consenso. Mi sembra con tutto il rispetto che le tue argomentazioni siano di una notevole inconcludenza: ci rammenti quanto è cattivo mr. B. e noi lo sappiamo, la il punto è se un governo tecnico farebbe meglio o peggio. Il governo tecnico il problema del consenso non ce l'ha perché è sostenuto da maggioranze trasversali bulgare, quindi se non si dà proprio l'assedio alla bastiglia non lo smuovi!!!

Sul fatto europa-privatizzazioni bisogna chiarire primo se è vero che sono prescritte dalla Commissione; secondo le modalità attuative (privatizzare gli enti pubblici svendendoli per es.), terzo ricordiamoci che chi decide le politiche europee sono i comissari nominati dai governi, che così fanno entrare alla finestra (europea) quello che non oserebbero accogliere alla porta (nazionale).

Ma in definitiva cosa farebbe il governo tecnico di buono? Dici la riforma elettorale e caccia all'evasione fiscale. Anche qui la tua analisi mi sembra incondivisibile. Il mainstream economico è incorporato in TUTTI i partiti in parlamento, tutti lo condividono ma non lo possono attuale per paura di perdere voti. Le questioni più propriamente politiche non sono condivise, ognuno al contrario cerca di imporre quel che gli conviene di più, non vedo alcuna istanza superiore cui si possa fare riferimento; ma a chi conviene rifare la legge elettorale? i seggi in parlamento sono gli stessi e nel momento in cui il gov tecnico arrivasse a una scelta che veramente pregiudica poltrone e equilibri di potere i voti parlamentari si strutturerebbero secondo la stessa logica di un governo non-tecnico. Può essere favorito l'accordo, è vero. Ma perché l'accordo dovrebbe essere favorito? Forse Idv e pd si vergognerebbero un po' a mettersi d'acordo con Berlusca se non sotto il manto di una tecnicalità autorevole? beh, nel momento in cui ciò accadesse la sostanza politica non cambierebbe, godrebbero solo del vantagio mimentico. Ma questo significa prendere per il c**o l'elettorato. o no?


Ma tu veramente pensi che un governo tecnico, sostenuto anche dal Pd per forza di cose, possa anche solo pensare di privatizzare la sanità, uno dei settori più importanti del settore sociale? Oppure che possa essere privatizzata la previdenza (cosa che, peraltro, non può essere fatta perché sarebbe incostituzionale)? Le privatizzazione appartengono ad un'altra era politica! Ai tempi del Governo Ciampi l'Italia aveva decine e decine di carrozzoni pubblici che non servivano al paese ma ai partiti per mangiare. Se vennero privatizzati (e, come hai fatto notare anche tu, male) è stato per la spinta dell'Europa e anche di tangentopoli. Ma, appunto, era un'altra era politica. Oggi il discorso è ben diverso, e il governo Berlusconi si è già mosso in direzioni antisociali. Tu mi dici: ma non badi alla concretezza! E io replico: ci bado eccome! Sull'università siamo già un pezzo avanti (è dal 2008 che ci lavorano); sulla sanità hanno cominciato coi tagli monumentali, e se il governo avesse retto secondo me entro un anno sarebbe stata annunciata la volontà di adottare il modello Lombardia per tutto il Paese (nei limiti possibili visto che, come sappiamo, le Regioni hanno un forte peso con riferimento alla sanità...e fino a qualche mese fa la maggiorparte delle regioni era rossa ed il presidente della Conferenza Stato-Regioni è tuttora il "rosso" Errani). Privatizzazione dell'Anas? Formalmente è già una spa, anche se non ne conosco la compagine societaria. SACE? Francamente fino ad oggi non ne conoscevo nemmeno l'esistenza...che farebbe?

Una cosa che noto, Valmor, è che tu metti tutti i partiti sullo stesso calderone, come se fossero tutti uguali. Mi dici, ad esempio, che tutti hanno il medesimo programma economico, che comprende anche la lotta all'evasione, solo che nessuno la fa perché altrimenti si perdono voti...ma sei sicuro? Il Governo Prodi non aveva fatto cose concrete sull'evasione? E secondo te gli evasori votano IDV? E poi, anche se fosse così, e cioè se nessun partito volesse mettere la faccia su una legge anti-evasione o su una riforma tributaria (ricordo che, quando se ne discuteva, sia idv che pd presentarono le loro proposte alternative a quella del Governo...mettendoci la faccia, appunto), allora ben venga un Governo tecnico che la faccia visto che l'evasione è la principale piaga economica del nostro paese insieme alla corruzione. Anche sulla legge elettorale: secondo me non è che tutti i partiti la pensino allo stesso modo. L'idv veramente vuole cambiarla, ed anche il pd (Bersani, almeno lui, è una persona onesta). Sono gli altri che, casomai, fanno il doppiogioco.j

Comunque, sia ben chiaro: io non voglio recitare la parte del difensore del Draghi che sicuramente verrà. Di certo pensando al governo tecnico non mi vengono gli orgasmi. Ma non posso non pensare che quello che abbiamo di fronte (e agonizzante) è il peggior governo della storia repubblicana, e che Berlusconi è il peggior cancro della nostra storia repubblicana, del quale finalmente potremmo liberarci.

Ultima cosa: fino a ieri davo per certo che, alla caduta del governo, si sarebbero trovati i numeri per un governo tecnico. Oggi i numeri li ho visti un pò meglio e non sono poi più così sicuro di questo esito. Tutto dipende dall'IDV, che finora sembra volere solo e soltanto elezioni anticipate.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
hellies15

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 31
Registrato: 07/02/09 19:49
Messaggi: 2078
hellies15 is offline 

Località: Perugia

Impiego: Studente



italy
MessaggioInviato: Gio Ago 05, 09:01:00    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Peraltro....
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Caliendo è salvo, ma la maggioranza no
Berlusconi tentato dal voto anticipato
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Gio Ago 05, 13:11:44    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Berlusconi: «Prepariamoci alle elezioni»
Il premier dopo le astensioni su Caliendo: «Pagina nera per i finiani, al primo incidente si torna alle urne»


Silvio Berlusconi (Ansa) ROMA - Definire «una pagina nera» l’astensione dei finiani sulla mozione di sfiducia al sottosegretario alla Giustizia, Giacomo Caliendo è stata sola la prima goccia di uno sfogo che presto si è trasformato in torrente. Parlando ai deputati del Pdl riuniti a cena a Villa Miani a Roma, Silvio Berlusconi, mercoledì sera, dopo aver incontrato il premier britannico Cameron, dimostra di non aver gradito affatto la scelta fatta a Montecitorio dai 33 deputati di Futuro e libertà. Il premier definisce «inaccettabile» l'astensione (perché «ci si può astenere su un provvedimento, ma non su principi e valori»), tornando quindi a rilanciare lo spettro del voto anticipato. «Questa estate riposiamoci, ricarichiamo le pile e prepariamoci alle elezioni- ha detto - Potrebbero esserci tra tre anni, ma anche molto prima». E il prima potrebbe essere il 27 marzo del prossimo anno secondo quanto si vocifera in ambienti Pdl. Una data che piacerebbe anche allo stesso premier anche perché fortemente evocativa: il 27 marzo 1994 , infatti, Berlusconi vinse le sue prime elezioni con la famosa «discesa in campo»...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


E nel frattempo, ecco anche la "cosa" da un altro mondo:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Valmor

Esperto
Esperto


Iscritti



Registrato: 11/02/09 18:00
Messaggi: 1285
Valmor is offline 







italy
MessaggioInviato: Gio Ago 05, 19:03:58    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

hellies15 ha scritto:


Ma tu veramente pensi che un governo tecnico, sostenuto anche dal Pd per forza di cose, possa anche solo pensare di privatizzare la sanità, uno dei settori più importanti del settore sociale? Oppure che possa essere privatizzata la previdenza (cosa che, peraltro, non può essere fatta perché sarebbe incostituzionale)? Le privatizzazione appartengono ad un'altra era politica! Ai tempi del Governo Ciampi l'Italia aveva decine e decine di carrozzoni pubblici che non servivano al paese ma ai partiti per mangiare. Se vennero privatizzati (e, come hai fatto notare anche tu, male) è stato per la spinta dell'Europa e anche di tangentopoli. Ma, appunto, era un'altra era politica. Oggi il discorso è ben diverso, e il governo Berlusconi si è già mosso in direzioni antisociali. Tu mi dici: ma non badi alla concretezza! E io replico: ci bado eccome! Sull'università siamo già un pezzo avanti (è dal 2008 che ci lavorano); sulla sanità hanno cominciato coi tagli monumentali, e se il governo avesse retto secondo me entro un anno sarebbe stata annunciata la volontà di adottare il modello Lombardia per tutto il Paese (nei limiti possibili visto che, come sappiamo, le Regioni hanno un forte peso con riferimento alla sanità...e fino a qualche mese fa la maggiorparte delle regioni era rossa ed il presidente della Conferenza Stato-Regioni è tuttora il "rosso" Errani). Privatizzazione dell'Anas? Formalmente è già una spa, anche se non ne conosco la compagine societaria. SACE? Francamente fino ad oggi non ne conoscevo nemmeno l'esistenza...che farebbe?

Una cosa che noto, Valmor, è che tu metti tutti i partiti sullo stesso calderone, come se fossero tutti uguali. Mi dici, ad esempio, che tutti hanno il medesimo programma economico, che comprende anche la lotta all'evasione, solo che nessuno la fa perché altrimenti si perdono voti...ma sei sicuro? Il Governo Prodi non aveva fatto cose concrete sull'evasione? E secondo te gli evasori votano IDV? E poi, anche se fosse così, e cioè se nessun partito volesse mettere la faccia su una legge anti-evasione o su una riforma tributaria (ricordo che, quando se ne discuteva, sia idv che pd presentarono le loro proposte alternative a quella del Governo...mettendoci la faccia, appunto), allora ben venga un Governo tecnico che la faccia visto che l'evasione è la principale piaga economica del nostro paese insieme alla corruzione. Anche sulla legge elettorale: secondo me non è che tutti i partiti la pensino allo stesso modo. L'idv veramente vuole cambiarla, ed anche il pd (Bersani, almeno lui, è una persona onesta). Sono gli altri che, casomai, fanno il doppiogioco.j

Comunque, sia ben chiaro: io non voglio recitare la parte del difensore del Draghi che sicuramente verrà. Di certo pensando al governo tecnico non mi vengono gli orgasmi. Ma non posso non pensare che quello che abbiamo di fronte (e agonizzante) è il peggior governo della storia repubblicana, e che Berlusconi è il peggior cancro della nostra storia repubblicana, del quale finalmente potremmo liberarci.

Ultima cosa: fino a ieri davo per certo che, alla caduta del governo, si sarebbero trovati i numeri per un governo tecnico. Oggi i numeri li ho visti un pò meglio e non sono poi più così sicuro di questo esito. Tutto dipende dall'IDV, che finora sembra volere solo e soltanto elezioni anticipate.


Ti rispondo:

- SI! Il Pd è pieno di liberisti, anzi è nato per liberarsi dalla corrente di Salvi e Mussi, quindi se c'è una buona scusa possono benissimo farlo.

- In linea generale che le privatizzazioni appartengano a un'altra età è una insensatezza. Ti informo che nel mondo il 2009 è stato l'anno con le maggiori privatizzazioni in valore, pari a 265 miliardi di dollari, contro l'anno record che era finora il 2000 con "soli" 180 miliardi. Se intendevi che sarebbero finite in Italia è un altro paio di maniche ma sono in disaccordo lo stesso. rimane un considerevole portafoglio pubblico. Diversi enti sono spa ma la proprietà è ancora dello stato, che potrebbe vendere le sue quote di partecipazione.

- Aspetta un momento: la lotta all'evasione non è parte del mainstream economico, è una cosa politica. Semmai la defiscalizzazione dei redditi più alti è parte della dottrina. La lotta all'evasione da parte sua, riveste un significato politico a seconda della configurazione del sistema fiscale. Quello che fa parte del programma neoliberale di TUTTI i partiti è: la libera circolazione dei capitali, la necessità di stimolare investimenti, la privatizzazione delle attività economiche per competere meglio, la crescita come fine in sé, lo snellimeno del pubblico per aprire i mercati, la deregolamentazione statale per fare spazio alla regolamentazione corporativa.

- Il fatto che tu sottolinei che questo sia il peggior governo ecc. è inutile, lo pensiamo già. Ma io facevo il confronto se è meglio un berlusconi paralizzato o un governo tecnico.

- Rendici partecipi dei tuoi conti per favore... di pietro credo abbia detto di no.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Gio Ago 05, 22:07:33    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dite la verità,aspettavate tutti di sapere cosa pensasse dell'attuale situazione il nostro idolo! angel

Gasparri: «L'alternativa al governo
è quella delle elezioni anticipate»

Il capogruppo al Senato: «Se qualcuno tradisce il patto con gli elettori si assume la responsabilità delle urne»

ROMA - «L'unica alternativa a questa maggioranza e a questo Governo sono le elezioni». Non è una novità, ma l'ha ribadita il capogruppo del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, al termine del vertice del partito che si è tenuto a palazzo Grazioli. «C'è un Governo, una nostra presenza forte: se altri volessero tradire il patto con gli elettori è chiaro che ci sarebbero le elezioni». Il capogruppo del Pdl al Senato ha assicurato che dal vertice esce un partito caratterizzato da «grande coesione e compattezza» e ha annunciato che nei prossimi mesi ci sarà un'ampia e massiccia mobilitazione di energie per divulgare gli ottimi risultati dell'azione di Governo e non farli oscurare da polemiche deteriori». Quanto agli argomenti affrontati nel corso del vertice, che è iniziato intorno alle 14, Gasparri ha detto: «Abbiamo parlato di come lavorare per continuare ad attuare questo programma. Tutti quelli che sono stati eletti sanno di avere questo vincolo politico e morale. Se qualcuno si sottrae a questo impegno si assume la responsabilità di portare il Paese alle elezioni»...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Primo Piano Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4 ... 27, 28, 29  Successivo
Pagina 3 di 29

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





MarcoTravaglio.it topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008