Indice del forum

MarcoTravaglio.it

Forum del sito MarcoTravaglio.it

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Nucleare: sì o no? parte seconda
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 32, 33, 34, 35  Successivo
 
Nuovo Topic   Topic chiuso    Indice del forum -> Archivio
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo

Sei favorevole alla costruzione di centrali nucleari in Italia?
Sì,dobbiamo affrancarci dalla necessità di attingere energie dall'estero ed il nucleare è l'unica via percorribile
0%
 0%  [ 0 ]
Sì,dobbiamo stare al passo con i nostri partner internazionali;se per loro il nucleare è sicuro,perchè per noi no?
6%
 6%  [ 2 ]
No,il nucleare è svantaggioso e pericoloso rispetto ad altre forme di energia alternative
78%
 78%  [ 25 ]
No,perchè sarebbe solo un pretesto per le ennesime speculazioni
15%
 15%  [ 5 ]
Voti Totali : 32

Autore Messaggio
Ste

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 47
Registrato: 07/02/09 14:29
Messaggi: 1356
Ste is offline 

Località: Val di Fiemme
Interessi: 0%
Impiego: malaussègnere & farabutto
Sito web: http://darsena.creare-...


italy
MessaggioInviato: Sab Mar 20, 01:45:21    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Più che sul nucleare, sarebbe interessante se scrivesse un blog per dare dritte su come si fa a passare per tutto quel popò di consigli di amministrazione.
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Adv



MessaggioInviato: Sab Mar 20, 01:45:21    Oggetto: Adv






Torna in cima
Anonymous

















MessaggioInviato: Sab Mar 20, 12:23:32    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Saratoga ha scritto:
Noto che c'è almeno un altro che su questo sondaggio ha votato l'opzione 2....mi sento meno solo Very Happy

Comunque, segnalo per chi si volessere fare un'idea il blog "newclear" che si occupa specificamene della questione dell'energia.
Il blog è gestito da Chicco Testa, ex presidente di Legambiente nonchè fautore del referendum dell'86 contro l'energia atomica, che nel corso degli anni ha cambiato idea.
Testa e collaboratori sostengono la tesi sull'energia che oggi va per la maggiore, che poi è la stessa dell'IAE e dei governi di USA e UK, fra gli altri : economia low-carbon, riduzione di combustibili fossili ed emissioni di CO2 sviluppando simultaneamente (e non in contrasto) l'energia nucleare e le rinnovabili.

Da notare che lo stesso Testa è interessato alle vicende nel senso che fa parte di una società che investe si nell'energia, ma su quella solare.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Chicco Testa e' stato anche ex-presidente dell'Enel... stai barando Saratoga.
Ma tanto i discorsi sono a zero, perche' le centrali non si faranno, rassegnati.
dovrai andare tu in persona a dare man forte ai tuoi soldatini perche' la gente pur di non farle costruire si fara' male. Quindi mettiti l'anima in pace...
Torna in cima
Saratoga

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 30
Registrato: 02/12/09 16:06
Messaggi: 2771
Saratoga is offline 







italy
MessaggioInviato: Sab Mar 20, 12:31:12    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Chicco Testa e' stato anche ex-presidente dell'Enel... stai barando Saratoga.


Sarà, ma adesso è imprenditore nel campo del fotovoltaico.
Ma poi, importa? L'imortante è che i FATTI riportati nel suo blog siano corretti. Poi ognuno si farà la sua idea.

La tua soluzione mi sembra molto semplicistica....credo anch'io che le centrali non si faranno, ma per motivi totalmente diversi.
Non credo che le persone arriveranno davvero a fare quello che dici tu...non lo penso proprio....penso che alla fine la gente diventa ragionevole messa di fronte all'evidenza dei fatti.

Ma a questo punto credo proprio che non ci si arriverà MAI. Perchè Scajola ha dichiarato che la costruzione della prima centrale inizierà nel 2013 e la produzione vera e propria con collegamento alla rete elettrica inizierà nel 2020.
Il che vuol dire, in termini reali, che trovandosi in Italia, la costruzione inizierà nel 2020 e la produzione e collegamento nel 2035 o giù di li.
Ma per allora la situazione energetica potrebbe già essere radicalmente cambiata...

_________________
"La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte trovo che assomigli molto alla prima."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Sab Mar 20, 12:46:24    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Saratoga ha scritto:

La tua soluzione mi sembra molto semplicistica....credo anch'io che le centrali non si faranno, ma per motivi totalmente diversi.
Non credo che le persone arriveranno davvero a fare quello che dici tu...non lo penso proprio....penso che alla fine la gente diventa ragionevole messa di fronte all'evidenza dei fatti.


Cioè pensi che quei quattro deficienti che ancora vogliono il nucleare si ravvederanno una volta riconosciuta l'evidenza dei fatti,e cioè che il nucleare è pericoloso,antieconomico ed altamente inquinante come si sta ripetendo da oltre 60 pagine?No,anche io non penso che succederà.Del resto tu sei l'esempio lampante che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.
Torna in cima
Saratoga

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 30
Registrato: 02/12/09 16:06
Messaggi: 2771
Saratoga is offline 







italy
MessaggioInviato: Sab Mar 20, 13:05:56    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Cioè pensi che quei quattro deficienti che ancora vogliono il nucleare si ravvederanno una volta riconosciuta l'evidenza dei fatti,e cioè che il nucleare è pericoloso,antieconomico ed altamente inquinante come si sta ripetendo da oltre 60 pagine?No,anche io non penso che succederà.Del resto tu sei l'esempio lampante che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.


Veramente da 60 pagine si sta ripetendo ben altro....non mi ripeto per la millesima volta, ma i post stanno tutti li, ho personalmente riportato centinaia di link in argomento, spero che almeno qualcuno li abbia letti, almeno così uno si potrà fare un'idea.
Che l'"evidenza dei fatti" sia quella che dici tu mi pare proprio di no, i fatti sono fatti, a prescindere dalle opinioni. Chissà quante volte lo avremo detto, quelli sono uguali per tutti, poi da quelli ognuno trare le conclusioni che ritiene più opportune.

Non ti pare a questo punto di essere tu quello dogmatico? Stabilisci già che l'evidenza dei fatti dice che il nucleare non si deve fare?
Peraltro, "quattro gatti"?
Veramente l'evidenza dei fatti, come si vede nelle 60 pagine precedenti, dice che molti paesi stanno aumentando la loro produzione nucleare e quelli che avevano già programmato l'abbandono ci hanno ripensato e lo stanno posticipando a data da destinarsi.
Anche questa è "evidenza dei fatti" : non sono quattro gatti.
E ribasico : questo non significa che il nucleare sia giusto e che i contrari debbano cambiare idea...però i fatti sono questi.

Ognuno ha le sue buone ragioni per dire si o no al nucleare, e non si può biasimare nessuno per sostenere tali opinioni.
Ma trovo assurdo già stabilire che una delle due parti è giusta e che gli altri dovranno cambiare idea per forza.
Specialmente su questioni di vitale importanza come questa.

_________________
"La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte trovo che assomigli molto alla prima."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Sab Mar 20, 13:10:47    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Saratoga ha scritto:

Non ti pare a questo punto di essere tu quello dogmatico? Stabilisci già che l'evidenza dei fatti dice che il nucleare non si deve fare?


Guarda,sentirsi dare del dogmatico da te è il proverbiale bue che dà del cornuto all'asino.
Peraltro prendo atto che per l'ennesima volta pretendi che la gente legga i tuoi interventi prendendoli per buoni mentre tu ti rifiuti anche solo di pensare,per un attimo,di aver torto.Di perdere tempo e di darti spazio per farti ricominciare a dire le tue pappagallate a nastro non ho voglia e spero non lo facciano altri.Per quanto mi riguarda,vai dove ti pare ma non affanculo,perchè mi ci mandano spesso e non voglio rischiare d'incontrarti pure là.
Torna in cima
Anonymous

















MessaggioInviato: Sab Mar 20, 13:34:02    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
La tua soluzione mi sembra molto semplicistica....


Che semplicistica... la mia e' una soluzione senza compromessi: appoggio chi a qualsiasi costo impedira' la costruzione delle centrali. Incluso il sabotaggio delle strutture.
Che tu abbia ragione mi importa poco: sono un non democratico e sinceramente non me ne frega un tubo dei tuoi calcoli e delle tue previsioni. Le centrali non si faranno, vedrai.

Citazione:
penso che alla fine la gente diventa ragionevole messa di fronte all'evidenza dei fatti.


Lavori in corso ed EI come cecchini? Possibile. Ma ricorda che la storia insegna che schierare l'esercito contro la popolazione non e' una soluzione che produce risultati.
A nessuno piace essere minacciati con le armi, sopratutto se da contribuente queste armi le paghi con le tasse...
Torna in cima
Boyofthetime

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 52
Registrato: 17/10/09 14:23
Messaggi: 223
Boyofthetime is offline 

Località: seregno
Interessi: Molti, troppi.




italy
MessaggioInviato: Sab Mar 20, 13:46:06    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ma guardandoci intorno e vedendo come vengono mandate avanti le italiche cose, dove non si riesce a far funzionare nulla ,dalle ferrovie alle poste, davvero qualcuno riuscirebbe a sentirsi sicuro con delle centrali nucleari con lo stesso tipo di gestione? Dove il super-manager di turno sponsorizzato dal governo non sa nemmeno cos'è un atomo. Io non ci riesco, e voi? Shocked
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
gianbi

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 12:00
Messaggi: 1760
gianbi is offline 







italy
MessaggioInviato: Sab Mar 20, 14:29:54    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Boyofthetime ha scritto:
Ma guardandoci intorno e vedendo come vengono mandate avanti le italiche cose, dove non si riesce a far funzionare nulla ,dalle ferrovie alle poste, davvero qualcuno riuscirebbe a sentirsi sicuro con delle centrali nucleari con lo stesso tipo di gestione? Dove il super-manager di turno sponsorizzato dal governo non sa nemmeno cos'è un atomo. Io non ci riesco, e voi? Shocked


Immagino già il primo nome ci chi amministrerà la prima centrale nucleare: il mitico cimoli, l'affossatore di public company che però prende sempre un sacco di grano. Perchè non marchionne? O lapo elkann, tra una sniffata ed un trans?
La IV generazione (dal 2030 in avanti, forse) e la III+ garantiscono maggiore sicurezza rispetto alle vecchie centrali di II generazione, questo è certo. Ma in mano ai pollastri italioti sarebbe pericolosa anche una gomma americana. Figurarsi una centrale nucleare.

_________________
In avatar, massimo d'alema. Uno statista, uomo forte. Quello "intelligente" e pilastro della nazione. Insieme al suo partito, il piddì, ha contribuito ha riportare la nazione nel suo massimo splendore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Saratoga

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 30
Registrato: 02/12/09 16:06
Messaggi: 2771
Saratoga is offline 







italy
MessaggioInviato: Sab Mar 20, 14:38:47    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Che semplicistica... la mia e' una soluzione senza compromessi: appoggio chi a qualsiasi costo impedira' la costruzione delle centrali. Incluso il sabotaggio delle strutture.
Che tu abbia ragione mi importa poco: sono un non democratico e sinceramente non me ne frega un tubo dei tuoi calcoli e delle tue previsioni. Le centrali non si faranno, vedrai.


Ma guarda che lo dico anch'io che non si faranno...ma per motivi diversi...

In ogni caso, tu paventi scenari da guerra civile, che secondo me non ci saranno, anche nell'assurda ipotesi che le centrali saranno iniziate nei tempi stabiliti.
Non credo ci sarà bisogno dell'esercito.....ma appunto, le centrali non credo neanche si arriverà a farle, ma non tanto per l'opposizione, quanto più che altro dell'incapacità del paese di realizzare qualunque cosa.

Citazione:

Ma guardandoci intorno e vedendo come vengono mandate avanti le italiche cose, dove non si riesce a far funzionare nulla ,dalle ferrovie alle poste, davvero qualcuno riuscirebbe a sentirsi sicuro con delle centrali nucleari con lo stesso tipo di gestione? Dove il super-manager di turno sponsorizzato dal governo non sa nemmeno cos'è un atomo. Io non ci riesco, e voi?


Questo è vero oggi, purtroppo....ma la deriva italiana, l'incapacità conclamata di realizzare qualunque cosa è iniziata dopo l'introduzione delle centrali nel paese....il nucleare italiano era considerato il terzo al mondo, dopo USA e Francia, e avevamo un know-how di tutto rispetto, anche per via della tradizione avuta in precedenza e il contributo dato allo sviluppo di questa forma di energia....ecco, le centrali forse erano l'unica cosa che sapevamo fare bene.
Ma erano altri tempi, al giorno d'oggi, in effetti, la situazione non lascia ben sperare.

_________________
"La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte trovo che assomigli molto alla prima."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anonymous

















MessaggioInviato: Sab Mar 20, 15:19:46    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
Non credo ci sarà bisogno dell'esercito.....


E allora il decreto che trasforma i cantieri in siti militari e' fatto per divertimento?
Se anche per ragioni legate all'antiterrorismo dovessero utilizzare personale dell'esercito a tutela del sito, tutti sanno ed il governo non ne ha mai fatto mistero che la loro unica preoccupazione sono i manifestanti.
Citazione:

.ecco, le centrali forse erano l'unica cosa che sapevamo fare bene.
Ma erano altri tempi, al giorno d'oggi, in effetti, la situazione non lascia ben sperare.


Rassegnati, e' passato e spero vivamente non torni piu'.
Milioni di decerebrati si sono fatti gabbare dalla storiella falsa di Cernobyl, e meno male dico io, ma fatto sta che l'Italia e' denuclearizzata e con buone possibilita' rimarra' tale.
Quindi parli in realta' del niente. Come ti ho gia' detto, se avessi fatto la campagna dell'87 sarei arrivato a dire alla gente che atterravano i marziani se non avessero votato per la chiusura delle centrali...
Poi tu hai ragione e sei preparato e documentato ma alla fine le centrali non si fanno.. sisi
Quindi in pratica parli al vento.
Torna in cima
Orientalista partenopeo

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/02/09 14:45
Messaggi: 3521
Orientalista partenopeo is offline 







italy
MessaggioInviato: Sab Mar 20, 15:59:57    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Saratoga ha scritto:

Non credo ci sarà bisogno dell'esercito.....

Quello che credi tu, soprattutto se non fondato sui fatti, ha un'importanza molto relativa.
Sono state militarizzate perfino le discariche in Campania, figuriamoci cosa succederà con le centrali nucleari.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
kitiaram

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 108
Registrato: 05/12/09 20:06
Messaggi: 2776
kitiaram is offline 


Interessi: Giorgio Gaber e l'ass.teatrale "l'interezza non è il mio forte" perchè visti loro il teatro non è più lo stesso

Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Mar Mar 23, 12:35:15    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

gianbi ha scritto:
Boyofthetime ha scritto:
Ma guardandoci intorno e vedendo come vengono mandate avanti le italiche cose, dove non si riesce a far funzionare nulla ,dalle ferrovie alle poste, davvero qualcuno riuscirebbe a sentirsi sicuro con delle centrali nucleari con lo stesso tipo di gestione? Dove il super-manager di turno sponsorizzato dal governo non sa nemmeno cos'è un atomo. Io non ci riesco, e voi? Shocked


Immagino già il primo nome ci chi amministrerà la prima centrale nucleare: il mitico cimoli, l'affossatore di public company che però prende sempre un sacco di grano. Perchè non marchionne? O lapo elkann, tra una sniffata ed un trans?
La IV generazione (dal 2030 in avanti, forse) e la III+ garantiscono maggiore sicurezza rispetto alle vecchie centrali di II generazione, questo è certo. Ma in mano ai pollastri italioti sarebbe pericolosa anche una gomma americana. Figurarsi una centrale nucleare.
Mah secondo me sarà il tronchetto dell'infelicità che ci provera e già ha mandato a gambe all'aria prima la olivetti poi la telecom...
saratoga ha scritto:
Non credo che le persone arriveranno davvero a fare quello che dici tu...non lo penso proprio....penso che alla fine la gente diventa ragionevole messa di fronte all'evidenza dei fatti.
si vede che a te 21 anni di lotta in Valsusa non insegnano proprio nulla! Più ci militarizzano e più noi ci arrabbiamo e più lottiamo! Idem sarà contro il nucleare! Anzi di più...
_________________
Giorgio Gaber Un Uomo Giusto, l'Unico.
"Giustizia è punire ma poi perdonare, Umanità è comprendere e aiutare"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
chicchetto

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 06/03/09 21:48
Messaggi: 544
chicchetto is offline 







italy
MessaggioInviato: Mar Mar 23, 22:08:03    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

gianbi ha scritto:
Saratoga ha scritto:

Ok, i dati POSSONO non essere veritieri. Non è detto che non lo siano però.
Quello che penso è : si può realmente basare l'opposizione al nucleare sul sospetto che certi dati siano falsi?
E chi ci dice che allo stesso modo non siano falsi i dati di chi ti dice che col fotovoltaico si potrebbe fare questo e quest'altro?


Con eolico e fotovoltaico ci lavoricchio sia per le pratiche del 55% di detrazione, sia per i comuni che vogliono mettere le pale. Ho fatto diverse VIA, e quando sei interrogato dalla commissione regionale devi essere preparato o ti piallano. Dunque, giocoforza, ho dovuto studiare ed aggiornarmi sul tema. Dunque, di fronte a palesi vaccate sull'argomento sarei in grado di dare il mio pensiero.
Sul nucleare, nonostante quello che so (poco) non mi sentirei davvero in grado di dire la mia, figuriamoci poi per metterla come verità assoluta.
Infatti, nel dubbio, preferisco non rischiare, soprattutto verso le generazioni future.
Preferisco fare una politica di risparmio e miglior utilizzo dell'energia esistente e lavorare sulle fonti rinnovabili. Se poi sarò preso per il collo e non avrò via di uscita, valuterò il nucleare.


Vi ho seguito per una ventina di pagine, fra testa e fondo, ma mo' devo di' la mia, prendendo spunto dal collega Gianbi: siamo nel paradosso , a proposito del neretto, di VIA severissime, ad esempio, per l'eolico. E tutto questo perchè ormai si è pure diffusa la "moda" del pensare che le pale eoliche disturbino le rotte degli augelli (non di quello di Silvio, ma della migratoria). Incredibile, a mio avviso, che sorgano queste pippe ideologiche, perchè a mio avviso altro non sono, in un paese ad alto deficit energetico, che addirittura affila le lame per il ritorno al nucleare.

Allora, io vi dico che nel referendum '87 votai contro la chiusura (fate pure buuuuu!, no problem), ma attualmente sono assolutamente contrario a reimbarcarmi nell' avventura nucleare fissile perchè:

1) Scorte uranio scarse e non convenienti, coe già esposto da altri.
2) Clamoroso ritardo accumulato, che, conoscendo il consueto pressapochismo italico (e l'immancabile magna-magna ad esso spesso volutamente associato), non farebbe altro che produrre, nell' affannosa corsa al recupero del tempo perduto, veri e propri ordigni, meglio forse di Ahmadinejad.

Ottimi gli spunti indicati da Gianbi (ed anche da TDM ed Albo, nei primi post), all' insegna di quella che dovrebbe divenire la prima ns fonte energetica: il contenimento degli sprechi, perseguibile in molti dei modi già elencati. E non concordo assolutamente con chi dice che sia impossibile cambiare le abitudini "sprecone". Con adeguate campagne, si puo' arrivare all' obiettivo (vedi la propaganda "silvica", per altri fini e in tutt'altri consessi..... headbang ). Piuttosto ho il sospetto che a non pochi piaccia l'idea dello "spreco", per cui si lavora con il braccino "corto" su questo versante.

C'è un aspetto che non so se sia stato trattato nel 3D: le ripercussioni dell' elevato costo dell' energia in Italia sulla produzione industriale: poichè il kWh medio ci costa molto, uno dei motivi che rende la produzione italiana poco competitiva è proprio questo. Quindi, arrivare ad affrancarsi dalla schiavitù petrolifera è cosa buona e giusta a prescindere, anche per impedire ulteriori pericolose emorragie di impianti di produzione manufatturieri (salveremmo...."1 milione di posti di lavoro", why not?).

Ben venga il massiccio sfruttamento delle energie rinnovabili (la Germania, che non è "terra d'o sole" ci fa le scarpe in termini di fotovoltaico), il contenimento degli sprechi (casa passiva ed impianti utilizzatori efficienti ed "intelligenti", la domotica è un buon filone da esplorare, a mio avviso), e uno studio serio e d'avanguardia (anche per non far fuggire cervelli e dare una "continuità" al lavoro del Prof. Rubbia) per bruciare le tappe verso la sospirata industrializzazione della fusione nucleare (calda, quella fredda la vedo....utopica, come quella fra PDS e Margherita, i cui frutti li abbiamo visti headbang ), fusione nucleare calda che è quella che teoricamente dovrebbe definitivamente liberarci dallo spettro dell' incertezza energetica, non lasciandoci evidenti problemi di scorie così come il fissile.


Poi, oh! se vogliamo pensare alle distorsioni nella costruzione d'impianti, certo che grandi esempi non li abbiamo avuti nemmeno con il rinnovabile (segnatamente l'idroelettrico, con il terribile Vajont), e questo è, lapalissianamente, un aspetto che andrà sempre valutato con priorità massima. sisi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Anonymous

















MessaggioInviato: Sab Mar 27, 15:57:56    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La mappa delle centrali nucleari, secondo i Verdi:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Topic chiuso    Indice del forum -> Archivio Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 32, 33, 34, 35  Successivo
Pagina 33 di 35

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





MarcoTravaglio.it topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008