Indice del forum

MarcoTravaglio.it

Forum del sito MarcoTravaglio.it

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Nucleare parte IV
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Primo Piano
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Gio Mag 26, 10:54:16    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Captain Spaulding ha scritto:

Nel dubbio, vai lo stesso a votare... se ti danno quattro schede, non é annullato.


Ma a votare ci sarei andato a prescindere,dei quattro quesiti sinceramente quello che mi interessa di più è quello sul legittimo impedimento (non che degli altri non me ne cali niente,diciamo che mi interessa appena appena di più);serviva saperlo giusto per smontare le prevedibili ciance dei colleghi (berlusconian-leghisti disillusi) che,ripetendo a grancassa le chiacchiere televisive,declameranno l'inutlità del referendum sull'atomo...
Torna in cima
Adv



MessaggioInviato: Gio Mag 26, 10:54:16    Oggetto: Adv






Torna in cima
Sophie.Scholl

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 106
Registrato: 07/02/09 15:02
Messaggi: 1041
Sophie.Scholl is offline 

Località: Kustenland
Interessi: rinascere dopo l'inferno




austria
MessaggioInviato: Ven Mag 27, 06:45:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Captain Spaulding ha scritto:

L'unica cosa certa é che il nucleare se lo deve infilare nel culo, quel vecchio nano mafio-libidinoso di merda!




come sempre quoto Cap al 100% !!! sisi

_________________
הדרך היחידה להיפטר פיתוי היא להניב לה.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Captain Spaulding

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 27/12/09 12:48
Messaggi: 2209
Captain Spaulding is offline 

Località: Repubblica Oligarchica delle Banane





NULL
MessaggioInviato: Ven Mag 27, 09:42:57    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Guy Fawkes ha scritto:
[...]serviva saperlo giusto per smontare le prevedibili ciance dei colleghi (berlusconian-leghisti disillusi) che,ripetendo a grancassa le chiacchiere televisive,declameranno l'inutlità del referendum sull'atomo...


...e tu lasciali declamare, povera gente non sa far altro che ripetere a pappagallo quello che gli viene inculcato dalla propaganda di regime.

Tanto sono sempre loro che ci fanno una brutta figura ogni volta che aprono bocca... figurati, ho sentito certi predicatori del nucleare che non avevano neanche idea che in Italia esistono delle centrali vecchie di trent'anni che nessuno ha mai smantellato.

D'altronde, sai come si dice: dimmi per chi voti e ti dirò quanto sei arguto!


Sophie.Scholl ha scritto:
come sempre quoto Cap al 100% !!!


SMACK!

_________________
Piuttosto che diventare fascista è meglio essere un maiale.(*) (Porco Rosso, Miyazaki)

(*)Cazzo, alla luce dei recenti sviluppi, dovrei rettificare questa frase. A quanto pare porco e fascista sono sinonimi!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Ven Mag 27, 09:56:06    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Captain Spaulding ha scritto:

...e tu lasciali declamare, povera gente non sa far altro che ripetere a pappagallo quello che gli viene inculcato dalla propaganda di regime.


Sai com'è,non mi piace essere smentito da chi è più stupido e disinformato di me. Wink
Torna in cima
exnovobrian
Attualmente bannato

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 17:34
Messaggi: 2161
exnovobrian is offline 







italy
MessaggioInviato: Lun Mag 30, 22:25:25    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La Germania rinuncia al nucleare:
"Stop a tutti i reattori entro il 2022
"

Sarà la prima potenza industriale
a dire basta all'energia atomica.
La Merkel: pionieri "rinnovabili"

La Germania fermerà il suo ultimo reattore nucleare entro il 2022, diventando così la prima potenza industriale a rinunciare all'energia atomica: lo ha annunciato oggi il ministro per l'Ambiente.

QUI :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


E qui !

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



Siamo ancora ubriachi di gioia , ORA PENSIAMO AI REFERENDUM !
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
gianbi

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 12:00
Messaggi: 1760
gianbi is offline 







italy
MessaggioInviato: Mar Mag 31, 16:45:07    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Giusto per non dimenticare:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
In avatar, massimo d'alema. Uno statista, uomo forte. Quello "intelligente" e pilastro della nazione. Insieme al suo partito, il piddì, ha contribuito ha riportare la nazione nel suo massimo splendore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
potapotayaki

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 23/02/09 10:01
Messaggi: 938
potapotayaki is offline 







NULL
MessaggioInviato: Gio Giu 02, 10:10:49    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Leggo ora che il pagliaccio del Consiglio ha deciso di lasciare "liberta' di voto" per il referendum sul nucleare. Che abbia in mano sondaggi che suggeriscono il non raggiungimento del quorum? Neutral O e' semplicemente preoccupato di non mettersi contro i suoi elettori che sono contrari al nucleare?
_________________
La ricerca italiana. Banca FraIntesa
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

"ma nun doveva esse mejo?"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Gio Giu 02, 11:18:45    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

potapotayaki ha scritto:
O e' semplicemente preoccupato di non mettersi contro i suoi elettori che sono contrari al nucleare?


Direi più questa che l'altra.... Avesse avuto in mano sondaggi favorevoli,li avrebbe avuti dal principio e non avrebbe fatto montare dai suoi tutta 'sta pantomima. Anche perchè dovrebbe essersi accorto che i suoi sondaggi,ultimamente,non sono affidabilissimi...
Torna in cima
gianbi

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 12:00
Messaggi: 1760
gianbi is offline 







italy
MessaggioInviato: Gio Giu 02, 12:04:59    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Guy Fawkes ha scritto:
Ma a votare ci sarei andato a prescindere,dei quattro quesiti sinceramente quello che mi interessa di più è quello sul legittimo impedimento (non che degli altri non me ne cali niente,diciamo che mi interessa appena appena di più);serviva saperlo giusto per smontare le prevedibili ciance dei colleghi (berlusconian-leghisti disillusi) che,ripetendo a grancassa le chiacchiere televisive,declameranno l'inutlità del referendum sull'atomo...


Per me è l'esatto contrario. Considero fondamentale acqua e nucleare.
Il legittimo impedimento è una pippa mentale di un vecchio disperato, tenuto in vita dai soldi e dalla finta opposizione del piddì. Ormai il vecchio satiro sta arrivando al capolinea, ed il legittimo impedimento è soltanto poco più una formalità.
Preferisco pensare all'acqua pubblica ed ad un futuro senza nucleare che agli interessi di bottega di un vecchio pedofilo inceronato.

_________________
In avatar, massimo d'alema. Uno statista, uomo forte. Quello "intelligente" e pilastro della nazione. Insieme al suo partito, il piddì, ha contribuito ha riportare la nazione nel suo massimo splendore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Gio Giu 02, 12:14:53    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ma infatti mi pare di aver detto che non trascuro acqua e nucleare;fatto 10 il massimo di interesse personale per i quesiti,a quelli su acqua e nucleare attribuisco 9,99, a quello sul legittimo impedimento un 10 pieno,dipendente dalla mia convinzione che sarà il grimaldello per far saltare definitivamente il governo chez lega.
Magari un calcolo sbagliato,ma ripeto:la scala di interesse si giuoca nella misura di millesimi.
Torna in cima
kitiaram

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 108
Registrato: 05/12/09 20:06
Messaggi: 2776
kitiaram is offline 


Interessi: Giorgio Gaber e l'ass.teatrale "l'interezza non è il mio forte" perchè visti loro il teatro non è più lo stesso

Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Dom Giu 05, 17:54:59    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Nucleare, incidente in Egitto. A Fukushima alti livelli di radiazioni

l Cairo. Una perdita di acqua radioattiva sarebbe avvenuta nelle ultime ore nella piccola centrale nucleare di Anshas, in Egitto, dopo l’esplosione di una pompa del reattore. Lo rivela una fonte dell’Autorità egiziana per l’energia atomica, coperta da anonimato, al giornale locale Rose el Youssef, che titola ‘L’Egitto si salva da un disastro nucleare’.La fonte ricorda che il primo reattore di ricerca di Anshas è stato rimesso in funzione di recente senza l’autorizzazione del Centro per la sicurezza nucleare e senza rispettare le norme di sicurezza dei reattori.
La fonte ha spiegato al giornale che un’esplosione è avvenuta ieri nella ”pompa del reattore” e ha provocato la perdita di dieci metri cubi di acqua radioattiva. In base ai criteri dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica, ha aggiunto la fonte, il ”disastro” è classificabile al terzo livello. La centrale di Anshas si trova a nord del Cairo, nel Delta del Nilo....
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Giorgio Gaber Un Uomo Giusto, l'Unico.
"Giustizia è punire ma poi perdonare, Umanità è comprendere e aiutare"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
gianbi

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 08/02/09 12:00
Messaggi: 1760
gianbi is offline 







italy
MessaggioInviato: Dom Giu 05, 18:17:33    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

kitiaram ha scritto:
Nucleare, incidente in Egitto. A Fukushima alti livelli di radiazioni

l Cairo. Una perdita di acqua radioattiva sarebbe avvenuta nelle ultime ore nella piccola centrale nucleare di Anshas, in Egitto, dopo l’esplosione di una pompa del reattore. Lo rivela una fonte dell’Autorità egiziana per l’energia atomica, coperta da anonimato, al giornale locale Rose el Youssef, che titola ‘L’Egitto si salva da un disastro nucleare’.La fonte ricorda che il primo reattore di ricerca di Anshas è stato rimesso in funzione di recente senza l’autorizzazione del Centro per la sicurezza nucleare e senza rispettare le norme di sicurezza dei reattori.
La fonte ha spiegato al giornale che un’esplosione è avvenuta ieri nella ”pompa del reattore” e ha provocato la perdita di dieci metri cubi di acqua radioattiva. In base ai criteri dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica, ha aggiunto la fonte, il ”disastro” è classificabile al terzo livello. La centrale di Anshas si trova a nord del Cairo, nel Delta del Nilo....
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Sono giorni che sento in tv dibattiti sul nucleare. Il "prof" battaglia ne spara una dietro l'altra. Continua a dire che il picco delle 19 è fondamentale, ma su tutto il resto non risponde.
Soltanto uno stop di qualche anno, tanta ricerca (ma non sulla fissione) e tanta buova volntà potrà portare ad una rivalutazione di questa tecnologia.
Anche il laureato in filosofia continua la sua campagna pro nucleare, con una perseveranza quasi ammirevole.
Bello poi aprire centrali senza autorizzazione e sicurezza. Manco fossimo in italia.

_________________
In avatar, massimo d'alema. Uno statista, uomo forte. Quello "intelligente" e pilastro della nazione. Insieme al suo partito, il piddì, ha contribuito ha riportare la nazione nel suo massimo splendore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
fiask gordon

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 28/06/10 11:52
Messaggi: 42
fiask gordon is offline 







italy
MessaggioInviato: Dom Giu 05, 21:52:18    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

gianbi ha scritto:



Sono giorni che sento in tv dibattiti sul nucleare. Il "prof" battaglia ne spara una dietro l'altra. Continua a dire che il picco delle 19 è fondamentale, ma su tutto il resto non risponde.



Ho sentito questo "energumeno" dalla Gruber ! sarebbe da "impiccarlo" alle 19.°°.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Valmor

Esperto
Esperto


Iscritti



Registrato: 11/02/09 18:00
Messaggi: 1285
Valmor is offline 







italy
MessaggioInviato: Dom Giu 05, 23:32:13    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Scusate se intervengo senza aver recuperato le paginate passate - me ne mancherà una quarantina - ma sarei curioso di sapere se avete affrontato la questione della riduzione del consumo energetico.

Il nucleare viene proposto per sostenere la offerta di energia (rectius: elettricità) ma una delle cose che dissi diverso tempo fa, e che per me rappresenta il nocciolo del dibattito è la necessaria riduzione dei consumi generali da parte dei paesi ricchi, tagliando sprechi e lussi a favore di una decrescita sostanziale, energetica ed economica.

Se si accetta l'indiscutibilità dei costi dell'attuale modello di sviluppo temo che la discussione si areni inevitabilmente.

Se avete già sviscerato l'argomento mi faccio da parte...

_________________
"La lotta di classe c'è ancora, certamente, ma è la mia classe, quella dei ricchi a combatterla. E la stiamo vincendo". Intervista al'imprenditore statunitense Warren Buffet sul NYT, 26.11.2006
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Valmor

Esperto
Esperto


Iscritti



Registrato: 11/02/09 18:00
Messaggi: 1285
Valmor is offline 







italy
MessaggioInviato: Lun Giu 06, 10:31:01    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Vi copio questo articolo sullo spot degli scacchi del nucleare... mi pare molto interessante!

Epidemiol Prev 2011; 35 (2), Periodo: marzo-aprile, pagine: 159-160
Giocare a scacchi con il nucleare
Playing chess with nuclear energy
 Bruna De Marchi1
 Bruna De Marchi1
1. Sociologa
Corrispondenza: Redazione E&P - Email:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Per alcune settimane, fra la fine del 2010 e l’inizio del 2011, è comparso in modo pervasivo e insistente sulle reti televisive RAI e Mediaset uno spot in cui due giocatori di scacchi dissertano sul “nucleare”. Lo spot e la vasta campagna in cui si è inserito, nonché le reazioni che ha suscitato si prestano bene a un’analisi in termini comunicativi. Personalmente, non essendo una grande consumatrice televisiva, sono stata sollecitata alla visione dello spot da alcuni colleghi e ho utilizzato il sito del Forum nucleare italiano, promotore della campagna,1 dove ne ho visualizzate due versioni: una di 30’‘ e una, parzialmente diversa, di 45’‘.
Gli spot
Inizierò con una descrizione puntuale degli spot per passare successivamente ad alcune osservazioni e commenti sulla campagna pubblicitaria e sul suo contesto, riportando anche le mie impressioni personali: quelle immediate e quelle differite, sollecitate dai risultati di ricerche in internet e dall’interazione con soggetti a diverso titolo interessati all’iniziativa. Fra questi ultimi Chicco Testa, presidente del Forum nucleare italiano, con il quale ho partecipato il 6 gennaio scorso alla trasmissione Radio3scienza condotta da Rossella Panarese.
Nello spot in versione breve, a partita già iniziata la prima mossa visibile è quella del giocatore con i pezzi neri. Egli muove e dice: “Sono contrario all’energia nucleare perché mi preoccupo per i miei figli”, senza fornire alcun motivo della sua preoccupazione. E’ ora il turno del Bianco, che muove e risponde argomentando: “Io sono favorevole, perché tra 50 anni non potranno più contare solo sui combustibili fossili”. Nella mossa successiva, il Nero sposta l’argomento dall’energia nucleare alle centrali e afferma, in modo assai generico: “Ci sono dubbi sulle centrali”. Nella sua rassicurante risposta: “Ma non ce ne sono sulla sicurezza”, il Bianco sposta a sua volta l’argomento, contemporaneamente restringendolo (mediante il riferimento alla sola sicurezza) e ampliandolo (con l’omissione del riferimento alle centrali). Nello scambio successivo, il Nero parla genericamente di nucleare e dichiara: “Il nucleare è una mossa azzardata per il Paese”. E il Bianco risponde: “O forse è una grande mossa”. Negli ultimi secondi dello spot, i due giocatori, fino allora inquadrati di profilo, si girano e appare evidente che si tratta della stessa persona. Una voce fuori campo si rivolge allo spettatore: “E tu sei a favore o contro l’energia nucleare? O non hai ancora una posizione?”. In questo caso viene usata l’espressione “energia nucleare”. L’inquadratura si allarga e i giocatori appaiono all’interno di una sala dove molte altre coppie di cloni giocano ciascuna una partita a scacchi: tante singole partite in un’enorme sala, asettica e spoglia.2
Nella versione più lunga dello spot, il Nero ha l’opportunità di articolare meglio la sua posizione, argomentando i suoi motivi di perplessità a cui il Bianco prontamente controbatte. Fra il primo e l’ultimo scambio di battute, che rimangono uguali, viene infatti inserita la seguente sequenza. Nero: “E infatti ci sono le rinnovabili” (energie rinnovabili si può supporre che intenda). Bianco: “Da sole non basteranno”. Nero, introducendo un nuovo tema: “Le centrali nucleari producono scorie”. Il Bianco, rigirando fra le mani un pedone nero precedentemente catturato, propone a questo punto la “pedina/anno” come nuova unità di misura delle scorie radioattive: “La quantità è meno di una pedina all’anno a testa”. Adottando la stessa unità di misura e proponendo una creativa moltiplicazione per “noi” (Utilizzatori? Italiani? Abitanti del pianeta?), il Nero ribatte: “Sì, ma moltiplicato per tutti noi fa un bel numero”. Al che il Bianco, implicitamente confermando la correttezza di un alto risultato quantitativo, risponde manifestando certezza sulle soluzioni definitive e sorvolando sui passaggi intermedi: “Però una volta stoccate sono al sicuro e sempre sotto controllo”. Come si è detto, l’ultimo scambio di battute e la chiusura sono analoghi a quelli della versione breve dello spot.
Chi vince? Nessuno dei due. La partita è ancora aperta, e solo con un’ottima vista, la raffinatezza di un consumato giocatore di scacchi, l’esperienza di un pubblicitario di professione, la conoscenza di un dotto semiologo e infine con molta (e forse eccessiva) dietrologia, si potrebbe valutare la qualità delle mosse e il valore delle pedine catturate, queste ultime ben visibili nelle mani dei giocatori, ma non altrettanto quando sono riposte sul tavolo accanto alla scacchiera. Il dialogo è costruito in modo che a ogni dubbio corrisponda una certezza e a ogni inquietudine una garanzia. Il tono di voce del giocatore Nero è preoccupato e vagamente ansioso, quello del Bianco tranquillo e rassicurante.
La pubblicità nell’era di internet
La pubblicità, come è noto, mira a sollecitare il “consumatore” sul piano emotivo, inducendo atteggiamenti, e possibilmente comportamenti, congruenti con le intenzioni del “venditore”. Tendenzialmente il consumatore si espone, più o meno volontariamente, al messaggio pubblicitario in modo distratto, se non passivo, e reagisce spontaneamente, con indifferenza, curiosità, interesse, gradimento, avversione o altro. Solitamente non si interroga a fondo sul come e perché delle proprie reazioni e tanto meno si impegna in un’analisi approfondita della struttura e del contenuto del messaggio. In ogni caso, egli sa (o almeno ha tutti gli elementi per sapere) di essere esposto a un messaggio pubblicitario, per definizione volto a condizionare e a indirizzare le sue preferenze e i suoi comportamenti. Questo è, infatti, ciò che differenzia la pubblicità esplicita, lecita e regolata sulla base di norme in vigore, da quella occulta, teoricamente illecita ma praticamente difficile da stigmatizzare, o addirittura da riconoscere come tale.
Sul piano emotivo, ben prima di cominciare a riflettere, la mia reazione immediata è stata di un certo disagio e inquietudine e ciò mi ha lasciata perplessa, dato che lo spot è decisamente un prodotto di qualità, molto curato e ben fatto. Mi sono resa conto, ma non subito, che l’immagine della partita a scacchi rievocava in me quella giocata fra il cavaliere Antonius Block (Max von Sydow) e la Morte (Bengt Ekerot) nell’indimenticabile film di Ingmar Bergman, il Settimo Sigillo (1957). Ovviamente, in quella partita la Morte gioca con i pezzi neri e, ovviamente, vince. Di per sé la mia personale risposta non ha un particolare interesse, ma evidentemente in altri è scattato lo stesso collegamento, e alcuni hanno deciso di utilizzarlo in maniera creativa. Infatti, fra gli innumerevoli “contro-spot” apparsi su YouTube, alcuni utilizzano proprio la famosa sequenza. Altri riprendono lo spot originale, modificandone il dialogo o altri elementi. E qui sì che la cosa si fa interessante perché oggi, con le possibilità offerte dalla rete, ogni messaggio può essere riutilizzato, rivisitato o ricontestualizzato a fini opposti rispetto a quelli del suo originale ideatore. Ancora più interessante è il fatto che ciò può essere fatto a basso costo, incomparabilmente più basso, in questo caso, di quello dei sei milioni di euro3 investiti dai suoi promotori. E’ interessante notare come a loro volta i promotori, si possano appropriare del lavoro dei detrattori, come si è verificato anche in questo caso,4 in un processo ricorsivo che si auto-amplifica e che è forse l’aspetto più interessante e più innovativo della comunicazione nell’era di internet. Una campagna pubblicitaria tuttavia, non consiste solamente nell’ideazione di uno spot, ma anche nella messa in opera delle strategie per la sua diffusione. Certamente gli interventi amatoriali non sono comparabili alle possibilità di un’azienda come Saatchi & Saatchi, a cui la campagna è stata affidata, e ciò non tanto con riguardo alla realizzazione del messaggio pubblicitario, quanto alla capacità di penetrazione e diffusione. Infatti, come si è detto, lo spot della scacchiera e altri analoghi hanno a lungo affollato carta stampata e TV ed il messaggio è così arrivato a milioni di consumatori, più o meno attenti, più o meno interessati, più o meno ricettivi.
Come ha dichiarato Chicco Testa nella trasmissione radio sopra menzionata, lo spot è indirizzato soprattutto a quanti non hanno un’opinione precisa. E, infatti, coloro che sono già decisamente a favore o contro la scelta nucleare non hanno bisogno di uno spot, il quale casomai, e soprattutto nel caso dei secondi, tende a consolidare posizioni pre-esistenti. Oltre allo “sfruttamento creativo” dello spot, ci sono state numerose denunce e si è arrivati alla pronuncia del Giurì di autodisciplina pubblicitaria che ha ordinato la cessazione dello spot.5 Pronuncia che non ha certo avuto la stessa visibilità dello spot e che è arrivata a campagna già conclusa, almeno attraverso il mezzo televisivo.6 Campagna conclusa temporaneamente, si può ipotizzare, perché quanti hanno le risorse per investire in costosissime iniziative pubblicitarie continueranno a promuoverle, mentre quanti ne hanno di meno continueranno a sfruttare tutti i canali disponibili, dal ricorso alle autorità di controllo alla promozione di una diversa lettura dei prodotti e delle attività dei primi. E chi può mettere in campo più risorse in questo caso, sono evidentemente le grandi compagnie associate nel Forum nucleare italiano. Risorse per la pubblicità ovviamente, perché i fondi investiti nell’eventuale realizzazione delle centrali saranno con ogni probabilità prevalentemente pubblici.7
Ma questa è un’altra storia. Soprattutto dopo Fukushima.
Note
1. I soci fondatori del Forum nucleare italiano sono ENEL S.p.A. ed Electicité de France International S.A. Fra gli altri soci, numerose grandi compagnie nei settori dell’energia, infrastrutture, ingegneria civile, ecc.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
forumnucleare.it
2. In un analogo spot utilizzato per una campagna pubblicitaria in Belgio, le domande finali rivolte allo spettatore sono molto più orientative (e orientanti): “Vous êtes pour ou vous êtes contre? Ou vous n’utilisez pas d’électricité?”. Nella trasmissione ”Radio3scienza” già ricordata, Testa ha spiegato che la versione belga dello spot (due mani che disegnano scenari diversi) ha costituito l’ispirazione per quella italiana, su richiesta dei promotori che si sono rivolti alla stessa società, Saatchi & Saatchi.
3. E’ questa la cifra indicata da Testa nella trasmissione radio a cui ho fatto riferimento nel testo
4. Sul sito del Forum sono stati inseriti molti contributi del popolo della rete, con il commento: «Riteniamo interessante dare visibilità a coloro che in modo creativo hanno espresso la propria opinione con video, anche critici, e parodie dello spot»
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

5. Tutta l’impostazione del messaggio è idonea, secondo il Giurì, a indurre nel pubblico mediamente informato e vigile l’idea che il messaggio provenga da un soggetto imparziale, costituito soltanto allo scopo di arricchire l’informazione su un tema di cruciale importanza e non dà un’associazione di tendenza. Istituto dell’autodisciplina Pubblicitaria, Pronuncia del Giurì n. 12/ 2011 del 18/02/2011http: //www.iap.it/it/giuri/ 2011/g0122011.htm
6. Chi visita attualmente (inizi di marzo) il sito del Forum nucleare italiano trova la versione di 45’‘ dello spot, con il riferimento alla decisione del Giurì e la precisazione che lo spot è rimasto identico a quello trasmesso, ma contiene ora l’affermazione “Noi siamo favorevoli”, a cui si aggiunge una domanda rivolta allo spettatore: “E tu?”.
7. I lavori di costruzione della centrale nucleare Olkiluoto 3, nel comune di Eurajoki, in Finlandia, da parte di un consorzio guidato dalla francese AREVA sono segnati da notevoli ritardi, contenziosi fra i costruttori e fra questi e le autorità locali e da una moltiplicazione crescente dei costi, sia tecnici sia legali. Pare improbabile, ovviamente non solo a me, che l’industria privata investa massicciamente nella costruzione di nuove centrali, senza garanzie sul “quando” del ritorno dell’investimento stesso e sul “quando e quanto” del profitto. Reputo rilevanti e interessanti, a questo proposito, le informazioni e opinioni ricavabili ai siti:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(Topic 1) mantenuto dall’Universitat Autònoma de Barcelona (in inglese e catalano) e
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
relativo al rapporto (con aggiornamenti al 2009) The Future of Nuclear Power, del MIT
_________________
"La lotta di classe c'è ancora, certamente, ma è la mia classe, quella dei ricchi a combatterla. E la stiamo vincendo". Intervista al'imprenditore statunitense Warren Buffet sul NYT, 26.11.2006
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Primo Piano Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 5 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





MarcoTravaglio.it topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008