Indice del forum

MarcoTravaglio.it

Forum del sito MarcoTravaglio.it

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

MAFIA
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> MarcoTravaglio.it
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Mar Mag 04, 22:34:39    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Andreotti condannato, diffamò il giudice Almerighi

L'ex senatore a vita Giulio Andreotti diffamò il giudice Mario Almerighi. Questa la decisione della Corte di Cassazione che oggi ha confermato la condanna a carico del senatore a vita per avere, in alcune interviste comparse nel 1999, oltrepassato il «limite della continenza e il diritto di critica», nei confronti del giudice Almerighi. Parlando della testimonianza resa dal magistrato al processo di Palermo che vedeva imputato l'ex presidente del Consiglio per suoi presunti legami con la mafia, Andreotti lo aveva bollato come «pazzo» e «falso teste». In particolare Almerighi, nella sua deposizione aveva indicato il giudice Corrado Carnevale come l'interlocutore grazie al quale Andreotti riusciva a influenzare le decisioni della Corte di Cassazione...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Assolutamente "notevole" quando, al termine di una inenarrabile serie d'arrampicate sugli specchi, la si butti sul patetico tirando in ballo le "condizioni di salute critiche" del funereo individuo. Giustizia ad orologeria, of course....
Torna in cima
Adv



MessaggioInviato: Mar Mag 04, 22:34:39    Oggetto: Adv






Torna in cima
Teresa

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 05/03/09 02:19
Messaggi: 1107
Teresa is offline 

Località: Il paese dell'estate





italy
MessaggioInviato: Mer Mag 05, 02:29:02    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Guy Fawkes ha scritto:
Assolutamente "notevole" quando, al termine di una inenarrabile serie d'arrampicate sugli specchi, la si butti sul patetico tirando in ballo le "condizioni di salute critiche" del funereo individuo. Giustizia ad orologeria, of course....


Eccerto, dopo undici anni... hanno aspettato per fargli un dispetto party
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
kitiaram

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 109
Registrato: 05/12/09 20:06
Messaggi: 2776
kitiaram is offline 


Interessi: Giorgio Gaber e l'ass.teatrale "l'interezza non è il mio forte" perchè visti loro il teatro non è più lo stesso

Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Lun Mag 10, 11:27:58    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

'Ho guardato la mafia negli occhi'
Scritto da Francesca De Sanctis
Domenica 09 Maggio 2010 13:17
Intervista a Letizia Battaglia
«Sono ossessionata dal mio passato, troppo doloroso. Paura? Ne ho avuta tanta. E oggi qui a Palermo non posso fare mostre, né libri»

Nel suo sogno ricorrente lei, Letizia Battaglia -75anni, fotografa dal 1972- brucia tutti il suoi negativi, il lavoro di una vita. «Sono esausta delle mie foto del passato, ho bisogno di distruggerle, non ce la faccio più: il dolore, il sangue, la mafia, mi hanno segnato». Ecco perché ha deciso di disfarsi del suo immenso archivio.
segue
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Giorgio Gaber Un Uomo Giusto, l'Unico.
"Giustizia è punire ma poi perdonare, Umanità è comprendere e aiutare"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Saratoga

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 31
Registrato: 02/12/09 16:06
Messaggi: 2771
Saratoga is offline 







italy
MessaggioInviato: Mar Mag 11, 19:29:07    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Notizia che ha un che di surreale, devo dire :

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Non so se l'ho capita bene, ma mi pare proprio che si possa dire che, almeno per una volta, Vittorio Sgarbi ha fatto la cosa giusta.

_________________
"La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo. Certe volte trovo che assomigli molto alla prima."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
hellies15

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 30
Registrato: 07/02/09 19:49
Messaggi: 2078
hellies15 is offline 

Località: Perugia

Impiego: Studente



italy
MessaggioInviato: Mer Mag 12, 08:30:04    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Mafia, chiesto l'arresto di Lombardo
"Il governatore ora inquina le prove"


Le cose si fanno molto interessanti...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
kitiaram

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 109
Registrato: 05/12/09 20:06
Messaggi: 2776
kitiaram is offline 


Interessi: Giorgio Gaber e l'ass.teatrale "l'interezza non è il mio forte" perchè visti loro il teatro non è più lo stesso

Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Mer Mag 12, 11:44:24    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

PROCURA SMENTISCE LA RICHIESTA D'ARRESTO PER LOMBARDO

(AGI) - Catania, 12 mag. - La procura di Catania smentisce seccamente la notizia di una richiesta d'arresto nei confronti del presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo,
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Giorgio Gaber Un Uomo Giusto, l'Unico.
"Giustizia è punire ma poi perdonare, Umanità è comprendere e aiutare"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
kitiaram

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 109
Registrato: 05/12/09 20:06
Messaggi: 2776
kitiaram is offline 


Interessi: Giorgio Gaber e l'ass.teatrale "l'interezza non è il mio forte" perchè visti loro il teatro non è più lo stesso

Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Mar Giu 08, 18:30:41    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Casa della Legalita' e della Cultura - Onlus
La Spezia, crocevia radioattivo e di veleni, tra Servizi, mafie e massoni
martedì 18 maggio 2010
A La Spezia vi sono due record, anzi tre. Il primo è nella zona intorno al Porto Militare dove vi è la più alta percentuale di SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica). Il secondo è zona intorno alla Discarica di Pitelli dove vi è la più alta percentuale di tumori infantili. Il terzo è generale, per tutta la provincia, e vede il record mondiale per malati per amianto di mesotelioma in rapporto alla popolazione. Davanti a tutto questo la Procura non nota nulla, figuriamoci la politica ed i funzionari pubblici...
Qui, come nella Lunigiana, il peso della Massoneria è ancora forte, anzi è determinante. Quindi certe cose non le si deve guardare, anzi bisogna starci ben alla larga. Alcuni magistrati ci avevano provato ed alla fine se traffici & affari sporchi sono rimasti saldi in quella terra spezzina, sono i magistrati che se ne sono dovuti andare...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Giorgio Gaber Un Uomo Giusto, l'Unico.
"Giustizia è punire ma poi perdonare, Umanità è comprendere e aiutare"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
kitiaram

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 109
Registrato: 05/12/09 20:06
Messaggi: 2776
kitiaram is offline 


Interessi: Giorgio Gaber e l'ass.teatrale "l'interezza non è il mio forte" perchè visti loro il teatro non è più lo stesso

Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Ven Giu 18, 11:48:54    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Maggiani Chelli: lettera aperta a Spatuzza
Editoriali - Lettere Aperte
Scritto da Giovanna Maggiani Chelli
Giovedì 17 Giugno 2010 08:55

Gentilissimo Signor Gaspare Spatuzza,
Le scrivo a nome dell'Associazione che rappresento, quella dei familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili...
segue
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Giorgio Gaber Un Uomo Giusto, l'Unico.
"Giustizia è punire ma poi perdonare, Umanità è comprendere e aiutare"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
kitiaram

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 109
Registrato: 05/12/09 20:06
Messaggi: 2776
kitiaram is offline 


Interessi: Giorgio Gaber e l'ass.teatrale "l'interezza non è il mio forte" perchè visti loro il teatro non è più lo stesso

Sito web: http://www.youtube.com...


italy
MessaggioInviato: Mar Lug 06, 12:09:01    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Nelle sue omelie denuncia, con nomi e cognomi, chi guida i clan nelle imprese criminali. Minacciato, boicottato, ma impossibile ucciderlo per non suscitare la rivolta del quartiere. Don Aniello Manganiello da 16 anni è il “prete di strada” nelle strade di Scampia e Secondigliano. Adesso le gerarchie lo trasferiscono: la camorra festeggia, la gente resta sola

Napoli, vincono i boss e la Chiesa manda via il prete degli scugnizzi

05-07-2010
di Susanna Ambivero

Quando per le istituzioni le situazioni sociali diventano intollerabili e non si riesce più ad amministrarle, spesso si rivolge la propria speranza alla Chiesa. La Chiesa, grazie sopratutto al suo radicamento sul territorio e al suo intimo rapporto con la gente, spesso riesce a sopperire alle mancanze dello Stato. Ma anche quando si parla di «Chiesa» occorre distinguere tra i messaggi ufficiali che dalla tranquillità dei palazzi vengono emanati delle gerarchie ecclesiastiche; e i sacerdoti che vivono insieme alla gente comune condividendo con loro la miseria di un territorio.
E’ il caso del parroco della chiesa di S. Maria della Provvidenza nel rione Don Guanella a Scampia, Napoli, un prete tutto pelle e ossa che sfodera un energia incredibile quando si tratta di proteggere i ragazzi e di contrastare non solo la mentalità mafiosa ma anche i camorristi stessi.
Si chiama Don Aniello Manganiello e dal 1994 ha fatto delle strade di Scampia e Secondigliano la sua casa. E si, perché lui non si limita ad officiare messa all’interno delle mura della sua chiesa, lui è per strada a portare speranza a chiunque ha la fortuna di incontrarlo. O almeno questo è quello che ha fatto senza risparmiarsi fino ad oggi, oggi che i vertici ecclesiastici hanno deciso che è meglio trasferire questo indomito prete lontano, da un’altra parte.
Normale avvicendamento dicono, decisione politica poiché ha fatto più lui con pochi e poveri mezzi piuttosto che tutte le amministrazioni cittadine messe insieme, si legge.
E la gente di Scampia? Chi ci pensa a loro? Chi glie lo spiega che le istituzioni, dopo averli abbandonati, ora allontana una delle poche speranze del quartiere perché gli causa imbarazzo e mette in luce le sue manchevolezze?
Ma partiamo dal principio.
Don Aniello Manganiello è un prete dell’ordine Guanelliano. Lo stesso anno in cui Don Peppe Diana viene barbaramente ucciso a Casal di Principe per il suo impegno nel salvare i giovani dalla camorra, lui accetta di diventare parroco di Scampia e Secondigliano, quartieri che non hanno bisogno di presentazioni per sapere che si tratta dell’inferno, territori malati tenuti in ostaggio dalla camorra. Da che è arrivato in questi luoghi Don Aniello non si è dato un attimo di sosta, non è mai stato con le mani in mano, non sarebbe stato possibile qui. Si è prodigato in mille modi per dare una reale e concreta alternativa ai giovani, l’hanno minacciato, boicottato, ma lui non si è mai fermato. Agli scissionisti e agli uomini del clan Di Lauro, che fino al suo arrivo non avevano avuto rivali nel predominio del territorio, don Aniello ha imposto caparbiamente la sua presenza. O gli sparavano un colpo in pieno volto, rischiando però di far scoppiare una sommossa da parte dei cittadini di cui ha saputo conquistare l’amore e il rispetto, o lo sopportavano cercando altre strade per liberarsi di lui. Non ci si aspettava che fossero proprio gli alti prelati a correre in soccorso dei camorristi levandogli questa spina dal fianco.
Don Aniello nel frattempo continua a tuonare dal pulpito facendo nomi e cognomi, durante l’omelia parla di pizzo e droga, rifiuta di dare la comunione ai camorristi. Ha organizzato una squadra di calcetto composta da scugnizzi che personalmente va a prendere per le strade del quartiere, ha messo in piedi un semiconvitto diurno per togliere i ragazzi dalla strada, aperto a chiunque ne abbia bisogno. Lui è quello che si dice “un uomo con le palle”, ha fatto (e lui vorrebbe tanto continuare a fare) quello che quasi tutti noi non avremo mai il coraggio di fare.
E allora perché? Perché?
La speranza che don Aniello ha dato ai ragazzi di Scampia non può essere a termine, non si può interrompere questo percorso che tanti risultati ha dato.
Non c’è burocrazia che tenga, se Don Aniello verrà trasferito a vincere sarà stata la camorra e a perdere, prima ancora della gente di Scampia e Secondigliano, sarà stata la chiesa, quella con la “c” minuscola. Avrà perso la fiducia ma avrà anche definitivamente smarrito l’intimo significato della dedizione verso il prossimo che invece Don Aniello così degnamente incarna.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Giorgio Gaber Un Uomo Giusto, l'Unico.
"Giustizia è punire ma poi perdonare, Umanità è comprendere e aiutare"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Anonymous

















MessaggioInviato: Gio Lug 22, 06:49:58    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Reggio Calabria.
E’ successo che un direttore e 8 giornalisti di un giornale sono stati sbattuti fuori dal proprio editore senza un motivo preciso… O meglio, il motivo si è capito: stavano pubblicando le frequentazioni del governatore della Regione Scopelliti (Pdl) con le cosche mafiose.
Niente avvisi, minacce, ammonizioni precedenti.
Cosi, di punto in bianco hanno preso direttore e giornalisti e li hanno sbattuti fuori. Anche perché ultimamente, complici gli arresti avvenuti tra Calabria e Lombardia, quel giornale aveva venduto molte più copie del solito.
[..]
I calabresi non devono sapere. E’ questo il punto.
E’ tutto molto in linea con la legge bavaglio del governo, non trovate?
Con l’unica differenza che il governo non può sbattere fuori tutti i direttori e i giornalisti di tutti i giornali. E quindi cosa fa? Fa una legge apposta per non far sapere agli italiani. Una legge mafiosa appunto.

Al giornale calabrese, in pratica, non verrà vietato parlare di mafia. Verrà vietato parlare di alcune cose e di alcuni nomi che riguardano mafia e politica. Mi spiego?
E’ un po’ come la commissione parlamentare antimafia di Pisanu. Deve occuparsi di mafia, si: ma non di Dell’Utri e Cosentino.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
chicchetto

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 06/03/09 21:48
Messaggi: 544
chicchetto is offline 







italy
MessaggioInviato: Ven Lug 23, 13:47:57    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ah, per chi ha tempo e voglia, un' occhiatina (ed un orecchio.....)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Evil or Very Mad e
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Evil or Very Mad Evil or Very Mad
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Anonymous

















MessaggioInviato: Sab Lug 24, 20:23:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Un carabiniere rivela: nel 2004 ero sulle tracce di Provenzano ma fui trasferito

(ANSA) - PALERMO,24 LUG -Bernardo Provenzano, preso nel 2006, poteva essere arrestato nel 2004 se un carabiniere che era sulle sue tracce non fosse stato trasferito. Lo ha detto lo stesso maresciallo, indicando di aver presentato una formale denuncia alla procura. Il maresciallo aveva avuto una soffiata da un confidente, poi diventato collaboratore di giustizia, il quale gli parlo' di Gianni Nicchi, un boss in grado di avere contatti con Provenzano. Il maresciallo informo' i suoi superiori e poi fu trasferito.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Era il governo Berlusconi.
Al fianco di Berluska c’erano Gianni Letta e Paolo Bonaiuti.
Il Ministro dell’Interno era Giuseppe Pisanu (quello che oggi è il Presidente della commissione parlamentare Antimafia).
I sottosegretari: M. Balocchi, A. D’Alì, C. Taormina, M.Saponara, Alfredo Mantovano .
Alfredo Mantovano e Giuseppe Pisanu sono quelli che oggi hanno attaccatto i Pm di caltanissetta (che si occupano della strage di Via D'amelio, Borsellino) perché a dir loro avrebbero parlato troppo.
Mantovano è inoltre quello che ha negato il programma di protezione a Spatuzza.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Mantovano è sempre quello che vuole che la polizia indaghi senza prendere ordini dai Pm. Ossia vuole che la polizia indaghi solo sotto ordine del governo stesso. Capite?
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
<b>Guy Fawkes</b

Ospite















MessaggioInviato: Ven Ago 20, 15:26:23    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

A proposito di informazione e comunicazione Neutral

«Negli sms a Quelli che il calcio
messaggi cifrati ai boss al 41 bis»

La trasmissione prevede l'invio da parte del pubblico di messaggi che poi scorrono sul video


CATANZARO - Tra le tecniche utilizzate dai boss per comunicare con i detenuti al 41 bis e per inviare loro messaggi cifrati ci sarebbe anche quella di mandare sms a Quelli che il calcio. Lo ha rivelato l'ex procuratore nazionale antimafia aggiunto, Enzo Macrì, nel corso di un'audizione alla Commissione parlamentare antimafia proprio sulla situazione dei detenuti in regime di carcere duro...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
chicchetto

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 06/03/09 21:48
Messaggi: 544
chicchetto is offline 







italy
MessaggioInviato: Lun Set 06, 11:04:59    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Finchè questo Paese sarà teatro di eventi come
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
, inutile che la merda politica parli di cambiamenti ..... puke

Al di là di tutte le blaterate di circostanza che udremo a corollario di questo assassinio, il risultato sarà solo che la criminalità organizzata potrà perpetrare ciò che la testardaggine e l'onestà di un uomo politico integro finora gli aveva impedito .....come sempre, d'altronde.

Aggiungiamo un altro martite alle schiere dei Latorre, Chinnici, Fortugno, Mattarella P.S., Falcone, Borsellino, Mancuso L., e....non mi ricordo più, ormai ho perso il conto ..... Crying or Very sad
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
M.me de Stael

Esperto
Esperto


Iscritti



Registrato: 07/02/09 14:53
Messaggi: 4412
M.me de Stael is offline 







italy
MessaggioInviato: Lun Set 06, 12:20:53    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

chicchetto ha scritto:
Finchè questo Paese sarà teatro di eventi come
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
, inutile che la merda politica parli di cambiamenti ..... puke

Al di là di tutte le blaterate di circostanza che udremo a corollario di questo assassinio, il risultato sarà solo che la criminalità organizzata potrà perpetrare ciò che la testardaggine e l'onestà di un uomo politico integro finora gli aveva impedito .....come sempre, d'altronde.

Aggiungiamo un altro martite alle schiere dei Latorre, Chinnici, Fortugno, Mattarella P.S., Falcone, Borsellino, Mancuso L., e....non mi ricordo più, ormai ho perso il conto ..... Crying or Very sad


Questo omicidio serve proprio a omologare l'assunto (dogma) che è la mafia a dettar legge. Silente (senza spottoni per i Saviano di turno: sia chiaro che è giusto un esempio per sintesi) elimina chi realmente si dedica alle opere. Il restante biblico "pensieri, parole e (o)missioni" sono il compromesso tra mafia e stato per salvaguardare lo stato di diritto d'apparizione.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> MarcoTravaglio.it Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
Pagina 6 di 8

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





MarcoTravaglio.it topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008