Indice del forum

MarcoTravaglio.it

Forum del sito MarcoTravaglio.it

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

I libri spariti dalla Biblioteca dei Girolamini
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Articoli e Libri
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Orientalista partenopeo

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/02/09 14:45
Messaggi: 3521
Orientalista partenopeo is offline 







italy
MessaggioInviato: Mer Apr 18, 00:46:10    Oggetto:  I libri spariti dalla Biblioteca dei Girolamini
Descrizione:
Rispondi citando

Semplicemente agghiacciante.

I libri spariti della biblioteca di Vico
Appello di duemila intellettuali contro il direttore sedicente principe e senza laurea


Citazione:
Affidereste una delle biblioteche più ricche d'Italia cioè del mondo, piena di tesori inestimabili, a un sedicente principe dottore che non è principe e non è laureato? È successo: il «nobiluomo» ha in mano, col benestare ministeriale, la biblioteca napoletana dei Girolamini. Quella di Giovan Battista Vico. E il giorno stesso in cui usciva sui giornali l'allarme di centinaia di studiosi si è precipitato a denunciare il furto di un sacco di libri.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Mer Apr 18, 00:46:10    Oggetto: Adv






Torna in cima
Orientalista partenopeo

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/02/09 14:45
Messaggi: 3521
Orientalista partenopeo is offline 







italy
MessaggioInviato: Ven Mag 25, 13:32:07    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Furti di libri alla Girolamini,
arrestato il veronese de Caro

In carcere anche Mirko Camuri e due argentini residenti in città. In un box nella zona industriale trovati mille volumi antichi


VERONA — Succede, come vuole l’adagio che spesso i nobili - e figurarsi se non lo sei e millanti di esserlo, come in questo caso con tanto di sedicente discendenza diretta dal principe di Lampedusa, assolutamente smentita da chi detiene il titolo - cadano in disgrazia. E per lui, che il cognome ci tiene che sia scritto con la «de» minuscola perchè fa titolo, la disgrazia è una cella del carcere di Poggioreale, a Napoli. Ci è finito giovedì, dopo sei ore filate di viaggio su un cellulare dei carabinieri. Prelevato direttamente dalla sua villa in via Biancolini, in Borgo Venezia. «Era assolutamente tranquillo e disponibile », dicono i militari del reparto tutela patrimonio culturale di Napoli che lo hanno arrestato. E del resto lui, anche pochi giorni fa al Corriere di Verona, quella serenità l’aveva ostentata. «Io rubato i libri della biblioteca dei Girolamini?», aveva detto. «Figurarsi. Io sono quello che ne ha denunciato la scomparsa. E che ne ha fatto recuperare uno a Londra».

Peccato che lui, Marino Massimo de Caro, 39 anni, nato a Barimaresidente alla Biondella, fino a metà aprile direttore della cinquecentesca biblioteca partenopea dove sono custoditi 150mila volumi antichi dal valore inestimabile, stando alle accuse del gip di Napoli non solo almeno un migliaio di quei libri li avrebbe rubati, ma li avrebbe anche venduti. Nell’ordinanza di custodia cautelare che riguarda lui, il titolare di una scuola di ballo - Mirko Camuri -, due argentini residenti sempre a Verona in via Farinata degli Uberti e un’ucraina arrestata a Formia, si legge che «con più azioni consecutive anche in tempi diversi di un medesimo disegno criminoso, si appropiavano di manoscritti, volumi e beni costituenti il patrimonio librario» della Girolamini. Biblioteca che secondo il procuratore aggiunto partenopeo Giovanni Melillo è stata «gravemente e forse irrimediabilmente smembrata e mutilata ». De Caro dall’incarico di direttore di quella biblioteca si era autosospeso il 19 aprile. Da tempo la gente che abita intorno al convento in cui ha sede quella biblioteca e anche alcuni dipendenti avevano denunciato la sparizione di alcuni testi che venivano caricati, nottetempo, su delle auto. Il tutto documentato anche da alcune riprese. Lui, il sedicente nobile e sedicente professore universitario - con tanto di docenza sventolata sul curriculum in un master dell’università di Verona conclusosi però nel 2008 e in cui lui altro compito non aveva se non ospitare alcuni stagisti nella sua libreria antiquaria Imago Mundi - aveva agito in contromossa. Presentando a sua volta denuncia per quelle sparizioni. Peccato però che i magistrati napoletani abbiano dato retta alle decine di studiosi che vedevano in lui la fonte di quel «depauperamento » di una delle biblioteche più importanti d’Italia.

Le indagini sono andate avanti. Tre giorni fa una serie di perquisizioni tra la città e Villafranca. E la scoperta in un box affittato da Camuri in via Pacinotti a Verona, di oltre mille volumi. Tra questi 257 avevano la Madonna stampigliata sul frontespizio. Il marchio della biblioteca dei Girolamini. Stando a quanto ricostruito dai carabinieri del nucleo Tpc di Napoli, quei libri sarebbero stati sottratti da de Caro con l’aiuto di due argentini, Eloy Alejandro Cabello e Paola Lorena Weigandt che li caricavano in auto e li portavano a Verona. E se Camuri «offriva» i box dove stoccarli, un’ucraina - Viktoriya Pavlovskiy -, si occupava di organizzare le trasferte. I libri erano probabilmente destinati a essere venduti sul mercato estero, tanto che tramite l’Interpol sono stati bloccati altri 500 volumi pronti ad essere venduti in una casa d’aste di Monaco di Baviera. Ad acquistarli erano in particolare collezionisti giapponesi. Ma anche bibliofili di alto rango. Perchè nell’inchiesta che ha portato all’arresto di de Caro sono indagati anche il conservatore della biblioteca, don Sandro Marsano e Maria Grazia Cerone, collaboratrice del senatore Marcello Dell’Utri. Quel Dell’Utri a cui de Caro era legato a doppio filo. Non solo dalla passione per gli incunaboli. Anche dal punto di vista giudiziario. Prova ne è un’altra inchiesta, questa volta a Firenze, dove Dell’Utri è indagato per corruzione. De Caro gli avrebbe pagato 558mila euro, a suo dire per «un libro rarissimo del 1493». In realtà, stando ai magistrati sarebbe stata parte di una tangente pagata da due oligarchi russi di cui de Caro è consulente, per la realizzazione di un parco eolico a Gela. Ma questa è un’altra storia. O meglio, visto l’ambito, un altro capitolo.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
va a ciapè i rat

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/04/09 01:02
Messaggi: 402
va a ciapè i rat is offline 


Interessi: La bandiera Rossa...




ussr
MessaggioInviato: Mar Mag 29, 19:02:01    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

non mi è chiara una cosa: li hanno recuperati tutti ?

Tra l'altro, prima di questa brillante operazione, era apparso
un bell 'articolo su "il fatto".
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
va a ciapè i rat

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/04/09 01:02
Messaggi: 402
va a ciapè i rat is offline 


Interessi: La bandiera Rossa...




ussr
MessaggioInviato: Mar Mag 29, 19:06:59    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

rileggendo, mi sono accorto che...

"[...]Biblioteca che secondo il procuratore aggiunto partenopeo Giovanni Melillo
è stata «gravemente e forse irrimediabilmente smembrata e mutilata ».
[...]"

Porca miseria !
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Orientalista partenopeo

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/02/09 14:45
Messaggi: 3521
Orientalista partenopeo is offline 







italy
MessaggioInviato: Mar Mag 29, 20:31:55    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

va a ciapè i rat ha scritto:

Tra l'altro, prima di questa brillante operazione, era apparso
un bell 'articolo su "il fatto".
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Il prof. Montanari, che ha pubblicato la petizione, è quello che ha fatto partire l'allarme con un suo articolo precedente.
Queste parole, in particolare, gridano vendetta:
Citazione:
Le chiediamo come sia possibile che la direzione dei Girolamini sia stata affidata dai padri filippini, con l’avallo del Ministero che ne è ultimo responsabile, a un uomo (Marino Massimo De Caro) che non ha i benché minimi titoli scientifici e la benché minima competenza professionale per onorare quel ruolo. E perché questa scelta sia stata fatta in un Paese e in un’epoca affollati fino all’inverosimile di espertissimi paleografi, codicologi, filologi, storici del libro, storici dell’editoria, bibliotecari, archivisti, usciti dalle migliori scuole universitarie e ministeriali, e finiti sulle strade della disoccupazione o della sotto-occupazione (call centers, pizzerie, servizi di custodia).


Ornaghi si dovrebbe dimettere, dopo uno scandalo di queste proporzioni, se avesse un po' di dignità. Meno male che è un professore del grande governo dei tecnici professori. Bel tecnico dei miei stivali.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
va a ciapè i rat

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/04/09 01:02
Messaggi: 402
va a ciapè i rat is offline 


Interessi: La bandiera Rossa...




ussr
MessaggioInviato: Mer Mag 30, 15:44:51    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Orientalista partenopeo ha scritto:
va a ciapè i rat ha scritto:

Tra l'altro, prima di questa brillante operazione, era apparso
un bell 'articolo su "il fatto".
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Il prof. Montanari, che ha pubblicato la petizione, è quello che ha fatto partire l'allarme con un suo articolo precedente.



Con "brillante operazione", mi riferivo agli arresti,
ed al ritrovamento di molti dei volumi.
Senza togliere merito alcuno al prof. Monatanari. Un sant'uomo !

Orientalista partenopeo ha scritto:
Queste parole, in particolare, gridano vendetta:


Solo una domanda: come è stato possibile ?

Orientalista partenopeo ha scritto:
Ornaghi si dovrebbe dimettere


ma figurati...
c'abbiamo avuto quell 'altro, che andava in vacanza a sbafo (link a seguire)...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Mi chiedo ancora oggi, come abbiano fatto a convincerlo a lasciare.
Gli avranno detto: se te ne vai, tra qualche mese, quando si spengono i riflettori
della stampa, e l'opinione pubblica si sarà scordata di te,
ti infiliamo da qualche altra parte...
ed infatti (link a seguire):
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Articoli e Libri Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





MarcoTravaglio.it topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008