Indice del forum

MarcoTravaglio.it

Forum del sito MarcoTravaglio.it

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Inciucio: noterella filologica
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Argomenti OffTopic
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Orientalista partenopeo

Esperto
Esperto


Moderatori

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 07/02/09 14:45
Messaggi: 3521
Orientalista partenopeo is offline 







italy
MessaggioInviato: Gio Apr 25, 16:48:40    Oggetto:  Inciucio: noterella filologica
Descrizione:
Rispondi citando

Come tutti i napoletani sanno, inciucio significa a Napoli "pettegolezzo". La parola in questione è adoperata nel linguaggio quotidiano (è un parola comunissima) con questo significato. Non so chi ne abbia fatto un orribile neologismo abbinato ad altrettanto orribili pratiche (che in italiano possono essere comunque denominate in altri modi) e come questo neologismo si sia diffuso.
Il significato originario è lontano anni luce da quello corrente.
Misteri della lingua.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Gio Apr 25, 16:48:40    Oggetto: Adv






Torna in cima
Antonio Accento

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 22/04/13 22:35
Messaggi: 85
Antonio Accento is offline 


Interessi: musica, psicologia, enigmistica
Impiego: funzionario



italy
MessaggioInviato: Gio Apr 25, 21:19:48    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Confermo, a Napoli "inciucio" o meglio 'nciucio significa semplicemente "pettegolezzo" e 'nciuciare vuol dire "sparlare" di qualcuno o comunque spiattellare i fatti altrui: una specie di gossip casereccio fatto "porta a porta", tipicamente tra comari.
L'utilizzo che attualmente si sta facendo del termine, se non del tutto improprio, è sicuramente estensivo.
L'unica debole analogia, che potrebbe giustificare questa estensione di significato, sta nel fatto che di solito il pettegolezzo è fatto segretamente, e quindi "alle spalle" di qualcuno: si sparla di Tizio con Caio, all'insaputa di Tizio, e poi magari si sparla di Caio con Tizio all'insaputa di Caio, mentre ci si dichiara buoni amici di entrambi...
In altri termini il pettegolezzo viene sussurrato, non fatto alla luce del sole.
Trasposto nella attuale realtà politica, quindi, il vocabolo alluderebbe a trattative sottobanco, a intrighi di corridoio. Conosciamo quello che i partiti si dicono apertamente, conosciamo l'ufficialità delle loro posizioni, ma non sapremo mai quanti emissari segreti stanno facendo la spola tra le stanze del PD e quelle del PdL per negoziare le contropartite - segrete, appunto - di una collaborazione di governo: quali "garanzie", quale sanatoria, quale salvacondotto sarà concesso al Lestofante in cambio della sua "generosità", e in che forma? Ovviamente nessuno viene a dircelo oggi, lo sapremo solo di fronte al fatto compiuto!
(...ma speriamo che il mis-fatto NON si compia, o altrimenti il Garante della Costituzione avrebbe sancito la più grave lesione del diritto, avallando che la Legge NON è uguale per tutti...).
Quindi si direbbe "inciucio" non tanto per riferirsi a quello che si fa (un accordo tra due partiti ritenuti incompatibili), quanto piuttosto al modo in cui lo si fa: ossia di nascosto, furtivamente, in quanto le condizioni di tale accordo sarebbero vergognose e INCONFESSABILI.
Non sono, invece, del tutto d'accordo che nel vocabolario italiano esistano altri termini, capaci di esprimere altrettanta ricchezza di sfumature: "intrallazzo" forse è la parola più pertinente (almeno tra quelle che mi vengono in mente) per affinità, e non è detto che sia meno brutta dell'altra.
Ma forse per indicare qualcosa di disgustoso è inevitabile usare termini che evochino disgusto, anche semplicemente nel suono.

_________________
Ciò che è è ciò che non è non è ciò che è non è ciò che non è ciò che non è non è ciò che è non è così (inserire punteggiatura).


Ultima modifica di Antonio Accento il Ven Apr 26, 09:43:53, modificato 2 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Antonio Accento

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 22/04/13 22:35
Messaggi: 85
Antonio Accento is offline 


Interessi: musica, psicologia, enigmistica
Impiego: funzionario



italy
MessaggioInviato: Ven Apr 26, 01:07:01    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Aggiungo (anche se per un napoletano sarà superfluo) che in "inciucio" c'è una componente onomatopeica ciu-ciu-ciu che espressamente evoca un "mormorare", come un vocìo sommesso, cosa che per esempio in "pettegolezzo" non si riscontra. Appunto per questo ho detto che non esiste in italiano un termine che renda tutte le sfumature di "inciucio", come spesso avviene per vocaboli napoletani assai "coloriti" che risultano quasi intraducibili in qualsiasi altra lingua.
Forse, se proprio volessimo operare una forzatura analoga a quella che ha alterato il significato di "inciucio", potremmo dire che la Grande Intesa è il frutto di un "cicaleccio", o che è un cicaleccio tout-court. Ma "cicaleccio" è un coro a voce spiegata, tutt'altro che un "sussurrare"; e inoltre si riferisce solo all'azione e non anche al suo oggetto: laddove "inciucio", come "pettegolezzo", indica sia l'atto dell'inciuciare, sia il contenuto specifico dell'inciucio (il "messaggio" divulgato volta per volta), prestandosi quindi più facilmente ad un uso estensivo.
"Storicamente" mi sembra probabile che il neologismo sia nato dall'eloquio di qualche deputata "colta" del Meridione, indiziata più di ogni altra la Mussolini, o forse la Carfagna che chiamò la Mussolini "vajassa". L'unica difficoltà è che, dal suo punto di vista, avrebbe usato questo termine per negare il fatto (ad esempio: "Qui si vedono inciuci da tutte le parti...", o qualcosa del genere).

_________________
Ciò che è è ciò che non è non è ciò che è non è ciò che non è ciò che non è non è ciò che è non è così (inserire punteggiatura).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Argomenti OffTopic Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





MarcoTravaglio.it topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008