MarcoTravaglio.it

MarcoTravaglio.it - Manganellum volant

kitiaram - Dom Gen 31, 18:34:03
Oggetto: Manganellum volant
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

SPAGNA
Guerriglia tra polizia e vigili del fuoco

tg di youreporter
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!




kitiaram - Mer Mar 03, 17:06:09
Oggetto:
il mondo si riempie di "gente pericolosa"...
Ecco le immagini di altri "terribili delinquenti" alle prese con i militari... questa pero' non e' Italia...
A loro va la mia solidarieta'

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Ven Mar 05, 12:59:16
Oggetto:
eccone altri.. dopo i vigili del fuoco spagnoli e i pensionati greci e' l'ora degli studenti californiani... "pericolosissimi"...

Le proteste contro i tagli imposti dal governatore Schwarzenegger.
Bloccata l'autostrada, 150 arresti
Migliaia di studenti universitari e delle scuole superiori sono scesi in piazza ieri in diverse città della California.

Le manifestazioni sono state in maggioranza pacifiche, ma a Oakland 150 persone sono state arrestate dopo aver bloccato un’autostrada nell’ora di punta.
Ai cortei, organizzati da sindacati e organizzazioni studentesche, hanno partecipato anche moltissimi genitori per protestare contro l’aumento delle tasse a carico degli studenti, la riduzione delle classi e dei docenti.
Manifestazione anche nel "mitico" campus di Berkeley, alle porte di San Francisco dove al grido di slogan come «Mettete i soldi dove sono i nostri cervelli», «Niente tagli, l’istruzione deve essere libera» è stato rivissuto un po' di '68...
continua su
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Ven Lug 09, 18:12:53
Oggetto:
@ Morelli, anche qui centri sociali e sovversivi e terroristi etc.???
Milano, tensione al corteo degli operai
"Feriti in cinque per le manganellate"

Scontri durante la protesta per la Mangiarotti. La questura: "Non si sono fermati nel punto prestabilito"
Milano, tensione al corteo degli operai "Feriti in cinque per le manganellate"
Momenti di tensione nel centro di Milano, quando il corteo degli operai della Mangiarotti nuclear a pochi passi dalla prefettura è stato caricato dagli agenti in tenuta antisommossa e cinque lavoratori sono rimasti feriti. A denunciare l'episodio è un delegato Fiom della Rsu dello stabilimento milanese che rischia la chiusura per il trasferimento della produzione a Udine. Ma fonti della questura smentiscono le cariche facendo invece cenno ad "azioni di contenimento": i manifestanti non si sarebbero fermati nel punto prestabilito.

FOTO Le manganellate sugli operai qui
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Il percorso del corteo era stato autorizzato - ha affermato Rosario Schiettini, delegato della Fiom nell'azienda che produce componenti per l'industria nucleare - ma all'imbocco di corso Monforte uno schieramento di forze dell'ordine ci ha impedito di arrivare fino al portone della prefettura. Sono partite le cariche e cinque operai sono stati colpiti dalle manganellate: uno di loro è stato portato via in ambulanza".
La giornata di mobilitazione degli operai della Mangiarotti era iniziata davanti al consolato francese per impedire che la committente Areva chiedesse il trasferimento delle commesse dallo stabilimento di Milano. Dopo un colloquio fra un gruppo di sindacalisti e il diplomatico francese, il corteo a cui hanno partecipato anche una delegazione dei lavoratori della Maflow di Trezzano sul Naviglio e alcuni esponenti dei centri sociali, ha tentato di raggiungere la prefettura per chiedere al rappresentante provinciale del governo il rispetto di una sentenza che impone alla proprietà di mantenere la produzione nello stabilimento milanese. Dopo gli scontri una delegazione di rappresentati sindacali è riuscita a ottenere un'udienza in prefettura.
kitiaram - Sab Lug 17, 15:31:32
Oggetto: vignetta del giorno
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Il manganello italiano sa quello che fa.
Nessun manganello è mai calato sul cranio di un Fiorani o di un Fazio, di un
Cragnotti o di un Tanzi. E neppure, se riflettete, sulla fronte da Predator di
Previti o sulla quella a luna piena di Craxi.
Il manganello sa se e quando può colpire.
I disgraziati sono sempre manganellabili e anche i valsusini,
i terremotati, i disoccupati, i precari, i no global, i no Ponte di Messina, gli operai,
gli studenti. Anche gli impiegati quando si slacciano la cravatta e alzano troppo
la voce possono ricevere la giusta dose di manganellate.
I preti vicino al Vaticano non sono manganellabili e neppure i politici, i banchieri, i
bancarottieri, i corruttori, i piduisti, i mafiosi (avete mai visto un mafioso
manganellato?), i camorristi, gli 'ndranghetisti, i parlamentari, gli
europarlamentari, i costruttori edili condonisti, i giornalisti di regime (il 99,9%).
Il manganello non toccherà mai, per dire, un Tronchetti Provera, ma si
fionderà sui dipendenti di Telecom in sciopero con la velocità della luce. Il
manganello è il portavoce della democrazia avanzata. Dove coglie
coglie, ma soltanto coloro che si può permettere.
Beppe Grillo
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Ven Ott 01, 18:20:01
Oggetto:





kitiaram - Dom Ott 10, 19:23:43
Oggetto:
Ora è la moda tra la polizia prendersela coi ragazzini! 12 - 13 - 14 anni! Questi fanno sempre più schifo, ma ci sono ancora i test d'ingresso? ah già li prendono ad hoc!!!

TESTIMONIANZA-Palermo, violenze della polizia al liceo umberto I

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Dom Ott 10, 19:38:00
Oggetto:
kitiaram ha scritto:
Ora è la moda tra la polizia prendersela coi ragazzini! 12 - 13 - 14 anni! Questi fanno sempre più schifo, ma ci sono ancora i test d'ingresso? ah già li prendono ad hoc!!!

TESTIMONIANZA-Palermo, violenze della polizia al liceo umberto I

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Il ragazzo è il figlio di Mario Azzolini un giornalista rai peraltro sindaco di San Mauro Castelverde. Se fosse magari il caso che, a maggior ragione, ne tirassero fuori un servizio... huh
kitiaram - Mar Ott 19, 01:04:12
Oggetto:


Terzigno, cariche e botte
di Claudio Pappaianni e Andrea Postiglione

In questo filmato esclusivo, ecco quello che è successo la mattina di lunedì nel comune del Napoletano investito dall'emergenza rifiuti
(18 ottobre 2010)

I cittadini bloccano l'accesso alla discarica, le forze dell'ordine caricano violentemente. A Boscoreale, la mattina di lunedì, si sono vissuti momenti drammatici quando gli agenti in assetto antisommossa hanno forzato il blocco che i manifestanti avevano posto lungo la via d'accesso alla discussa discarica di Terzigno, al centro di proteste da settimane.

I militari si sono fatti strada a colpi di manganello, senza risparmiare nemmeno le donne, come dimostrano queste immagini esclusive. Poi, dopo il passaggio delle camionette di polizia e carabinieri, alcuni tra i manifestanti hanno risposto lanciando sassi.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Captain Spaulding - Mar Ott 19, 02:35:21
Oggetto:
kitiaram ha scritto:
[...]

I militari si sono fatti strada a colpi di manganello, senza risparmiare nemmeno le donne, come dimostrano queste immagini esclusive. Poi, dopo il passaggio delle camionette di polizia e carabinieri, alcuni tra i manifestanti hanno risposto lanciando sassi.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Quelli di Tersigno dovrebbero assoldare qualche ultra` serbo per farsi dare una mano...
sweepsy - Mer Ott 20, 13:06:31
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Gio Ott 21, 18:46:06
Oggetto:
Guerriglia a Terzigno: i manifestanti lanciano sassi, la polizia risponde con i lacrimogeni
...
...
...La cronaca degli scontri nella notte
Hanno aspettato che si spegnessero le telecamere, l’ultimo collegamento del Tg3 Linea notte, all’una, poi sulla rotonda panoramica, il cuore della protesta contro l’apertura della nuova discarica di Terzigno è scoppiato l’inferno. I poliziotti hanno lanciato i lacrimogeni e caricato, hanno inseguito i manifestanti fino al “centro distribuzione bibite”, un capannone di acque minerali, poi dentro Idealcasa, un negozi di prodotti per la casa. Hanno violato proprietà private, hanno gettato a terra una ragazza picchiandola selvaggiamente davanti ai nostri occhi, lei gridava: “Che cosa vi ho fatto”? Intanto continuano i caroselli dei carabinieri. l’ordine deve regnare a Terzigno: questo hanno deciso a Roma i vertici del Pdl, incapaci di affrontare se non con una violenza bruta l’emergenza rifiuti in Campania. In questo momento, l’una e 50 di giovedì 21 ottobre, vediamo macchine bruciare, madri che urlano: “Siamo qui per proteggere i nostri figli”. Ci sono feriti, gente fermata, su ogni manifestante si accaniscono dieci operatori delle forze dell’ordine. Il controllo sembra totalmente fuggito dalle mani dei funzionari. Se i manifestanti urlano: “Ommo ‘e merda”, altrettanto fanno i poliziotti. La ragione a Terzigno sembra essersi dissolta nei fumi degli incendi.



Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Gio Ott 21, 18:53:48
Oggetto:
ATTENZIONE NON SI TRATTA PIU' SOLO DI MANGANELLI! VOGLIONO UN ALTRO CARLO GIULIANI!!! ASSASSINI, ASSASSINI, ASSASSINI!!!


Terzigno. Ragazzo investito dalla Polizia: è in gravi condizioni

E' stato investito circa mezzora fa un ragazzo da un mezzo della polizia antisommossa a Terzigno. Al momento versa in gravi condizioni. Manifestanti stavano procedendo dalla rotonda panoramica fino alla Pizzeria Rifiugio, quando proprio davanti all'Hotel la polizia ha caricato, investendo il ragazzo. Alla notizia i tafferugli sono cresciuti in intensità.

Tutte le foto dei successivi tafferugli sono di E.L.Emblema
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Roberta Lemma, giornalista a Terzigno, ha fatto sapere si essere rifugiata su un tetto. Conferma che sotto ci sono due ragazzi, uno dei quali ferito gravemente dalla polizia. Denuncia inoltre che le telecamere sarebbero state portate via ai giornalisti. ''Siamo circondati, chiediamo aiuto''...

A genova sono black block, in val di susa sono anarco-insurrezionalisti, a terzigno sono camorristi ....In Italia non esiste secondo loro, semplicemente, un uomo, una donna, un bambino, un ragazzo che manifestano perchè sono stufi di subire scelte sbagliate che il nostro stato continua a fare.......
kitiaram - Gio Ott 21, 19:29:10
Oggetto:
giovedì 21 ottobre 2010
Terzigno, si manganella nella notte.
Debora Billi
C'è solo un giornalista de Il Fatto a Terzigno, dopo l'una di notte, quando si spengono le telecamere e la polizia avvia l'operazione di ripulisti. No, non sto parlando di ripulisti dalla monnezza, ma di sgombero dei cittadini in piazza. Uno sgombero attuato con sistemi senza precedenti a quanto pare dalle prime notizie, inseguendo le persone fin dentro i capannoni, i negozi, i supermarket, sfasciando proprietà private, senza riguardo per nulla e per nessuno.
La disperazione fa fare questo e altro. Tutti i governi hanno paura delle "sommosse", ma il nostro brilla per pusillanimità, arrivando al punto di monopolizzare l'informazione per giorni con lo spettro di chissà quali agitatori ad una manifestazione sindacale. Terzigno, i pastori sardi, gli extracomunitari in rivolta, i terremotati aquilani, la terra trema e quegli incompetenti non hanno idea di come si affronta, democraticamente, lo scontento popolare.....

Così, vanno a menare come ladri nella notte. Qui non c'è più alcuna strategia, se non terrorizzare e colpire a casaccio nella speranza che i manfestanti si stufino. Il collaudato sistema di picchiare apposta donne e anziani (spiegato in questo vecchio post) si applica ancora, ma la sensazione è che si tratti di una repressione violenta e basta, che dovrebbe funzionare per chissà quale miracolo, come dare l'aspirina e sperare che passi la febbre.
Non esiste alcuna altra risposta. Nessun'altra possibilità, per il governo. I cittadini devono subire senza fiatare le decisioni prese dall'alto. Il che potrebbe essere persino giusto, per paradosso, se non avessimo la consapevolezza che si tratta di decisioni prese unicamente per l'interesse dei costruttori, degli inceneritoristi, della camorra perfino. Il nostro è uno Stato che non prende decisioni per il Bene Supremo della collettività, ma solo e sempre per le tasche dei pochi che fanno parte della solita cricca. Ed è questo che mi fa capire che non siamo in democrazia ma in un'oligarchia ferrea e spietata, questo, molto più dei manganelli.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Teresa - Ven Ott 22, 22:01:26
Oggetto:
Questa è una guerra. Prima o poi qualcuno si comporterà di conseguenza. Il governo non ha più il controllo della situazione, se mai l'ha avuto.
Saratoga - Sab Ott 23, 13:28:01
Oggetto:
kitiaram ha scritto:
[color=#336699][b]ATTENZIONE NON SI TRATTA PIU' SOLO DI MANGANELLI! VOGLIONO UN ALTRO CARLO GIULIANI!!! ASSASSINI, ASSASSINI, ASSASSINI!!!


Dai, adesso non esageriamo...non è che ogni protesta è buona per dar contro alla polizia per partito preso. Poi che vuol dire "vogliono un altro Carlo Giuliani"? Ma figurati se adesso la polizia cerca di ammazzare qualcuno! A che scopo? Per fomentare le rivolte ancora di più e finire sotto processo? frusta

Qui il problema con la polizia non c'entra niente con la vicenda generale. I manifestanti possono avere una sacrosanta ragione, ma la Polizia serve a mantenere l'ordine pubblico, e se si scatena la guerriglia devono intervenire. Automezzi attaccati, auto bruciate, lanci di pietre, molotov e via dicendo...che si dovrebbe fare?
E poi la polizia che fa, si lascia colpire senza far nulla?
L'altro ieri guardavo le dirette su SkyTG24, si registravano 20 feriti fra i poliziotti, e ho viste scene di gente che lanciava oggetti, anche grossi, contro i mezzi della polizia che passavano di corsa...e se si sfonda un parabrezza e colpisce un agente?

Io dico, non confondiamo le cose come al solito. Non conosco bene la vicenda ma da quanto ho capito gli abitanti di Terzigno hanno ragione poichè non era prevista l'apertura della seconda discarica e poi si tratta di parco nazionale (ma delle ragioni magari se ne discute più approfonditamene nel thread specifico sui rifiuti), ma se si scatenando disordini e vandalismi come è successo, la Polizia DEVE intervenire, non ci sono santi che tengano.
Anche in Francia per dire, si sono viste cariche della polizia, magari molti agenti solidarizzano con le ragioni della protesta, ma devono fare il loro lavoro.
kitiaram - Lun Ott 25, 17:41:48
Oggetto:
Toh guarda! Ecco uno che dà del suo agli altri!!!
Mette le mani avanti? Ma io li avevo già sgamati!!!
Scrissi: "ATTENZIONE NON SI TRATTA PIU' SOLO DI MANGANELLI! VOGLIONO UN ALTRO CARLO GIULIANI!!! ASSASSINI, ASSASSINI, ASSASSINI!!! "


Rifiuti, Maroni: ci sono violenti che cercano il morto
lunedì 25 ottobre 2010 15:02
Alle proteste nel Napoletano contro i rifiuti hanno preso parte dei violenti che cercano di "farci scappare il morto". Lo ha detto oggi il ministro dell'Interno Roberto Maroni.
"Le indagini devono capire chi sono questi gruppi di violenti: io credo che nulla abbiano a che fare con la protesta se non per strumentalizzare, creare incidenti e disordini, farci scappare il morto", ha detto Maroni a Varese commentando le violenze che stamani, a Boscoreale, hanno portato al ferimento di un agente e all'arresto di tre persone.

"Noi non lo consentiremo e stiamo verificando se c'è qualche collegamento tra questi gruppi e le associazioni criminali", ha aggiunto il ministro.

Boscoreale è uno dei centri del Napoletano in cui per giorni i manifestanti hanno protestato contro l'emergenza rifiuti, prima di abbandonare i presidi la notte scorsa.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Lun Ott 25, 23:47:02
Oggetto:


A marroniii allora chi cerca il morto????
kitiaram - Gio Nov 04, 12:35:26
Oggetto:
"fuoco amico" AHAHAHAH Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing


kitiaram - Ven Nov 05, 18:23:52
Oggetto:

Anonymous - Mer Nov 10, 15:31:32
Oggetto:

M.me de Stael - Mer Nov 10, 15:44:02
Oggetto:
Com'è che
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
si presenta in questo modo?! Neutral
kitiaram - Mer Nov 10, 16:58:15
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
Com'è che
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
si presenta in questo modo?! Neutral
probabilmente vogliono sapere chi va a vederlo e devi loggarti per poterlo fare! oppure qualcuno l'ha segnalato come "video con contenuti forti"
M.me de Stael - Mer Nov 10, 17:09:14
Oggetto:
kitiaram ha scritto:
M.me de Stael ha scritto:
Com'è che
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
si presenta in questo modo?! Neutral
probabilmente vogliono sapere chi va a vederlo e devi loggarti per poterlo fare! oppure qualcuno l'ha segnalato come "video con contenuti forti"


Si, appunto. ma come mai? Non è certo il primo tubo sui generis , perché proprio questo? Certo non per le immagini violente ché manco c'è sangue che schizza. Semmai è quel nazista diversamente abile che ha cercato di coprire la insopportabile vergogna. Poi uno dice che non tollera la violenza... V'assicuro che un elemento del genere avrei proprio voglia di rinchiuderlo per qualche giorno in una fogna di pantegane e dopo chiamare Dario Argento per riprendere il risultato Evil or Very Mad
kitiaram - Dom Nov 21, 19:18:46
Oggetto:
POLIZIA E CARABINIERI CARICANO AI MAGAZZINI BILLA DI LACCHIARELLA (MI)

LA LOTTA ALLA COOP CLO VA AVANTI
lavoro stabile, salario, diritti per tutti i lavoratori: italiani e immigrati

I “soci”-lavoratori della Coop. Lavoratori Ortomercato (CLO), che effettuano movimentazione merci ai magazzini di Lacchiarella (MI) del supermercato BILLA (Rewe Group), sono in lotta contro i turni massacranti, la scarsa prevenzione antinfortunistica, il sottoinquadramento rispetto alle mansioni, salari inferiori a quanto previsto, i soprusi dei capetti, le minacce e le umiliazioni inflitti a chi rivendica i propri diritti. Molti di questi “soci”-lavoratori sono immigrati e, quindi, devono subire queste condizioni di supersfruttamento, per paura di perdere il permesso di soggiorno.
All’iniziativa sindacale dei lavoratori la CLO ha risposto con 2 licenziamenti di rappresaglia, trasferimenti in altre sedi dei “soci”-lavoratori più attivi, provvedimenti disciplinari pretestuosi a raffica.
La BILLA intanto “tace”, perchè ha tutto l’interesse a che i “soci”-lavoratori della CLO siano supersfruttati: così riesce ad ottenere appalti a prezzi più convenienti!

Oggi sabato 20/11, alle 3 di mattina, l’ennesima iniziativa di lotta dei “soci”-lavoratori della CLO e dei lavoratori, precari e studenti che li appoggiano, è stata duramente caricata da polizia e carabinieri, che hanno attaccato il blocco sulla strada che porta ai magazzini. Come sempre polizia e carabinieri servono a perpetuare lo sfruttamento dei lavoratori, a contrastare le lotte e il diffondersi della protesta, a cercare di impedire l’unificazione e la solidarietà tra i lavoratori, a reprimere le forme di lotta che possono incidere sulle tasche padronali.

Governo e padroni, per “superare” la fase di crisi e rilanciare i loro profitti, stanno attaccando a tutto campo le nostre condizioni di lavoro e i nostri diritti. Il DDL “collegato sul lavoro” appena approvato e il progetto di controriforma dello statuto dei lavoratori (in corso di presentazione), sono l’applicazione legislativa a tutti i lavoratori del piano Marchionne per la Fiat di Pomigliano: decontrattualizzare, precarizzare, cancellare i diritti. Di questo disegno sono parte integrante la “sanatoria truffa” e la legislazione anti immigrati. Il ricatto del permesso di soggiorno, che condanna una quota crescente di lavoratori immigrati a subire supersfruttamento e lavoro nero, contribuisce a ridurre i salari e i diritti di tutti i proletari.

LE LOTTE CONTRO LO SFRUTTAMENTO E LA PRECARIZZARIONE, LE MOBILITAZIONI CONTRO LA “SANATORIA TRUFFA” E PER I DIRITTI DEGLI IMMIGRATI, DEVONO DIVENTARE UN’UNICA MOBILITAZIONE. MIGLIORI CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO, IL RISPETTO E LA GARANZIA DEI DIRITTI PER TUTTI, POSSONO ESSERE OTTENUTI SOLO CON L'UNIONE E CON LA SOLIDARIETA’ DI CLASSE, CONTRO OGNI FORMA DI SFRUTTAMENTO, CONTRO OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE!

La lotta alla coop CLO e al polo Billa di Lacchiarella prosegue!
Non solo scioperi dei lavoratori, ma anche una campagna contro la Billa

DA LUNEDI’ 22 h.18,00 INIZIATIVE AI SUPERMERCATI BILLA
BOICOTTA CHI SFRUTTA I LAVORATORI DELLE COOPERATIVE

I lavoratori licenziati devono essere reintegrati al posto di lavoro. I due della CLO, come pure quelli della Coop Papavero che, senza lavoro dai primi di settembre, stanno ancora aspettando le sentenze delle cause “urgenti” contro il loro licenziamento illegittimo, fatto per rappresaglia contro le lotte alla GLS Italy di Cerro al Lambro.

Coordinamento di sostegno alle lotte delle cooperative
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Lun Nov 22, 14:43:36
Oggetto:

kitiaram - Mer Nov 24, 17:05:53
Oggetto:

kitiaram - Gio Dic 09, 00:30:57
Oggetto: L'elenco si allunga e non se ne può più delle fdd

Anonymous - Gio Dic 09, 07:06:54
Oggetto:
Stante il mio amore per i ciclisti, stavolta sono assolutamente dalla parte di chi impugna il manganello.
exnovobrian - Mer Dic 29, 08:07:39
Oggetto:
Evil or Very Mad



Civitavecchia, bloccati 200 pastori sardi
diretti a Roma: tensione e denunce
Pullman bloccati, impedito ai manifestanti anche di prendere il treno. Uno dei leader: ci stanno trattando come criminali




E poi ci dicono che c'è libertà in Italia

Appeso per i piedi vorrei vederti.



Twisted Evil

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!




E se a qualchedun non piacciono i faccin non me ne frega un belin !
kitiaram - Dom Feb 06, 21:56:00
Oggetto:
E come al solito, medesimo copione! Altra manifestazione altre manganellate! Venghino siori venghino!!!! Ma vaff...@@##@@ angry


M.me de Stael - Dom Feb 06, 22:04:59
Oggetto:
Qua ci starebbe bene quella vigna di Biani. Davanti a quelle porte gli unici manganelli che s'eran visti finora erano i piselli degli agenti leggerissimamente in erUzione dato l'abbigliamento delle ti(o)pine puke
kitiaram - Sab Lug 16, 17:08:26
Oggetto:
allucinante! angry


exnovobrian - Sab Lug 07, 22:21:43
Oggetto:
GIUSTIZIA

G8/ Sentenza Cassazione azzera livelli apicali Polizia
Tempi tecnici da notifica a sospensione dirigenti da servizi


Roma, 6 lug. (TMNews) - Ci saranno ì 'tempi tecnici' delle notifiche della sentenza e poi l'amministrazione emanerà i decreti di sospensione dal servizio per i poliziotti e i dirigenti condannati in via definitiva dalla Corte di Cassazione, non per le violenze avvenute alla scuola Diaz durante il G8 di Genova, nel luglio 2001, nei confronti dui una sessantina di noglobal (reato prescritto), quanto per l'aver provato a falsificare le prove. La sentenza della Cassazione è arrivata come una vera mazzata sulla polizia di Stato, undici anni dopo, quella notte di violenze alla scuola genovese.

Con la sostanziale conferma delle condanne inflitte nel giudizio d'appello viene di fatto azzerata una generazione di dirigenti in carriera della polizia, i 'De Gennaro boys': in particolare da Francesco Gratteri, ex direttore del Servizio centrale operativo (Sco), ora Capo della direzione centrale anticrimine (4 anni), a Giovanni Luerpi, ex vicedirettore dell'Ucigos nel 2001 a Genova, oggi capo sezione analisi dell'Aisi (4 anni) e Gilberto Calderozzi, ex vice direttore dello Sco di cui è diventato dopo il G8 numero uno ( condanna a 3 anni e 8 mesi). Sono i dirigenti più alti nel livello apicale della polizia sui quali la sentenza della Cassazione produce l'effetto della interdizione dal servizio con l'ipotesi di una radiazione. In pratica, 'carriera finita' per questo super poliziotti per i quali la verità affermata dalla suprema corte è inappellabile (salvo nuove iniziative legali davanti alla Corte di Strasburgo).
............
Continua qui, non posso commentare.........( Mancano i politici e mancano i carcerieri)

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

sweepsy - Sab Lug 14, 16:35:41
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Dicono loro...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
commento dei Wu Ming

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
analisi di Girolamo De Michele
exnovobrian - Mer Ott 03, 07:34:29
Oggetto:
.


G8, ''alla Diaz un massacro che ha screditato l'Italia agli occhi del mondo"

Roma - (Adnkronos) - Le motivazioni della Cassazione per il verdetto dello scorso 5 luglio che ha confermato tutte le condanne, per l'irruzione nella scuola durante il G8 di Genova, azzerando i vertici della polizia: ''Puro esercizio di violenza da parte della polizia contro persone inermi''.
Roma, 2 ott. - (Adnkronos) - L'irruzione alla scuola Diaz nella notte del 21 luglio 2001 durante il G8 e' stato un "puro esercizio di violenza", caratterizzato da un "massacro ingiustificabile da parte degli operatori di polizia" che ha gettato "discredito sulla nazione agli occhi del mondo intero". Lo mette nero su bianco la V Sezione penale della Cassazione nelle 186 pagine di motivazione (la sentenza e' la 38085) nelle quali spiega il perche' lo scorso 5 luglio ha convalidato le condanne per falso aggravato nei confronti degli allora vertici della polizia dichiarando invece prescritto il reato di lesioni per i poliziotti.


continua qui, con video :-

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!






*decrescita e speranza.
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB