MarcoTravaglio.it

Argomenti OffTopic - Un minuto di silenzio

Anonymous - Mer Mar 04, 22:52:01
Oggetto: Un minuto di silenzio
Due righe per inaugurare questo spazio mi sembran pochine,ma non ho trovato di meglio... Sad

CINEMA, E' MORTO SALVATORE SAMPERI

ROMA - E' morto Salvatore Samperi regista e sceneggiatore cinematografico e televisivo. Era nato a Padova il 26 luglio del 1944.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Ven Mar 06, 11:15:26
Oggetto:
.......
Anonymous - Mer Mar 18, 16:50:24
Oggetto:
Addio Mister Magoo, scrittore a 90 anni
Millard Kaufman è morto a Los Angeles


Nemmeno un mese fa, parlando al telefono da Los Angeles, Millard Kaufman, scomparso sabato a 92 anni per un attacco cardiaco, ricordava i suoi viaggi in Italia. A Milano era salito sul tetto del Duomo («the Cathedral ») a guardare il panorama.
Diceva che purtroppo non poteva più tornare in Europa. «Nemmeno a New York posso andare; non posso prendere l'aereo, il medico me lo ha proibito, sa, ho dei problemi di cuore». Però non sembrava affaticato sofferente. Rideva spesso, e si divertiva con la moglie che, all'altro apparecchio, spesso entrava nella conversazione. Era contento del suo debutto come scrittore di romanzi alla bella età di 90 anni: il suo «Bowl of Cherries» era stato pubblicato da McSweeney's, la casa editrice di Dave Eggers. E da lì aveva cominciato a essere tradotto in molte lingue. In Italia è uscito da Baldini Castaldi Dalai con il titolo Molto lontano dal Paradiso. Ma non era rimasto con le mani in mano; aveva continuato a scrivere, un nuovo romanzo (titolo, «The Misadventure») uscirà in autunno...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Io adoro Mister Magoo! Sad
M.me de Stael - Gio Mar 19, 08:33:01
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Gio Mar 19, 18:33:22
Oggetto:
È morta l'attrice Natasha Richardson. Aveva 45 anni.

WASHINGTON - E’ morta giovedì a soli 45 anni Natascha Richardson, l’attrice appartenente alla dinastia dei Redgrave e moglie dell’attore Liam Neeson. L’interprete di «Patty Hearst» (1988), film dedicato alla nipote di un magnate della stampa sequestrata nel 1974 da un gruppuscolo terrorista della Sla (Armata di Liberazione Simbionese), era stata ricoverata due giorni fa in un ospedale di Montreal, in Canada, dopo un grave incidente sugli sci...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


E' morto il fotografo di Wojtyla
Gianni Giansanti, il grande fotografo che ha seguito Papa Wojtyla in tutti i suoi viaggi nel mondo, è deceduto ieri a 50 anni di età in un ospedale romano, dove era ricoverato da pochi giorni per una grave malattia.
E' stato autore di indimenticabili reportage e straordinarie copertine di settimanali italiani anche su altri temi di attualità. Ed è stato un coraggioso fotoreporter di guerra, in particolare durante i conflitti dei Balcani. Sua la foto storica dell'Alfetta bianca usata per il rapimento di Ado Moro.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Sophie.Scholl - Ven Mar 20, 14:05:59
Oggetto:
ehi Guy mi sembri il " pizzighez" (becchino) del forum,con tutti sti morti!!! Shocked

qualcosina di piu' allegro,no'?
Alex66 - Ven Mar 20, 14:38:13
Oggetto:
.. lo spirito dei caprimulghi l'ha pervaso .. Rolling Eyes
Anonymous - Ven Mar 20, 14:49:26
Oggetto:
Insensibili... Neutral
Brigante - Ven Mar 20, 19:29:05
Oggetto:
Ovviamente quando morirà quell'illustre statista che tanto stimiamo apriremo il topic 30 minuti di fuochi d'artificio vero? Mr. Green
M.me de Stael - Ven Mar 20, 19:50:25
Oggetto:
Brigante ha scritto:
Ovviamente quando morirà quell'illustre statista che tanto stimiamo apriremo il topic 30 minuti di fuochi d'artificio vero? Mr. Green


e vuoi mettere la ciucca collettiva che ci faremo, amico mio? Cool
Brigante - Ven Mar 20, 20:53:23
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
Brigante ha scritto:
Ovviamente quando morirà quell'illustre statista che tanto stimiamo apriremo il topic 30 minuti di fuochi d'artificio vero? Mr. Green


e vuoi mettere la ciucca collettiva che ci faremo, amico mio? Cool


Io scendo in piazza è faccio un macello che neanche quando il Palermo è salito in serie A l'ho fatto.. Mr. Red

Io già mi immagino critiche avremo della serie neanche avete rispetto per i morti, ecco l'odio tipico della gente di sinistra.. ecc. ecc. ecc.
ma io me ne frego, e se stessi in lombardia andrei ad Arcore con trombe mortaretti e bandiera! Mr. Red
M.me de Stael - Ven Mag 08, 09:26:33
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
sarà un segno del destino? Sperem
Anonymous - Ven Mag 08, 12:09:55
Oggetto:
Modifica momentanea del titolo del thread:un minuto di "ola" scomposta. party
Roberto - Ven Mag 08, 15:59:12
Oggetto:
Badget Bozzo...ci mancherai.
Anonymous - Ven Mag 08, 16:47:19
Oggetto:
Come un calcio nelle palle alle sette e mezza di mattina.
Alex66 - Ven Mag 08, 17:00:56
Oggetto:
.. stamattina sentivo alla radio che era stato espulso dalla Diocesi per aver preso incarichi politici senza la preventiva autorizzazione, qualcosa in ambito europeo se non erro .. poi riammesso una volta terminato l'incarico .. mai sentito parlare di sta' roba .. chissà perchè ..
Anonymous - Ven Mag 08, 17:24:30
Oggetto:
si chiama sospensione a divinis... quando è diventato deputato europeo del PSI lo hanno sospeso
Alex66 - Ven Mag 08, 17:36:59
Oggetto:
.. si, ok .. intendevo dire, col cacchio che se n'è parlato quando è successo ..
Anonymous - Ven Mag 08, 19:00:35
Oggetto:
come no? ... è successo 20 anni fa e io me lo ricordo... non importava a nessuno di un prete un pò presuntuoso che si era candidato col PSI ... un trafiletto sul giornale

se n'era occupato Chiambretti quando faceva il postino. Era andato a casa di BBozzo
sweepsy - Ven Mag 08, 22:39:46
Oggetto:
Ma non si chiamava Budget? Very Happy
Anonymous - Ven Mag 08, 23:17:49
Oggetto:
alle cose terrene ci pensavano i suoi amici Silvio, Bettino e Giulio. Lui serviva per altri scopi
geppo - Dom Mag 10, 09:58:09
Oggetto:
Zorro
Pompe funebri

Don Gianni Baget Bozzo avrebbe meritato necrologi un po’ più somiglianti. Ma, si sa: chi nasce è bello, chi si sposa è buono e chi muore è santo. Ora, che il defunto sacerdote fosse santo, è possibile: le vie del Signore sono infinite. Ma che fosse un «genio» o un «eretico», come l’han compianto in molti a destra al centro e a sinistra (infatti era stato, talora contemporaneamente, di destra, di centro e di sinistra), sussiste qualche dubbio. Il «genio» è stato il cappellano di tutti i peggiori soggetti della I e della II Repubblica: Tambroni (uomo dell’asse Dc-Msi), Craxi e Berlusconi. L’«eretico» fu sospeso a divinis non certo per posizioni irregolari, ma perché si era fatto eleggere due volte eurodeputato nel Psi. Campionissimo di conformismo, fu con la destra cattolica e democristiana negli anni 50, col Pci negli anni del sinistrismo imperante, con Bottino Craxi negli anni 80 della Milano da bere e dell’Italia da mangiare, poi con Al Tappone. Senza dimenticare il flirt manipulitista nel 1992-’94 («Di Pietro impressiona per la sua dignità, il suo riserbo, la sua schietta popolanità. È una persona in cui gli italiani credono, ma in lui come pubblico ministero, come uomo del dovere quotidiano, di cui il paese vive»). Il tipico intellettuale italiano: sempre a corte, sempre dove tira il vento, sempre dalla parte del potere politico e culturale. Diceva, restando serio, di sentire le voci dello Spirito Santo, che lo guidava nel suo zig-zag politico e gli suggeriva concetti del tipo: «Craxi è come Cristo sul Calvario» o «Berlusconi è l’Uomo della Provvidenza». Una prece.
Anonymous - Ven Mag 15, 21:38:05
Oggetto:
Susanna Agnelli è morta a Roma

Susanna Agnelli è deceduta questa sera a Roma. La sorella dell'Avvocato Gianni Agnelli era ricoverata al Policlinico Gemelli, dove aveva subito una operazione al femore. Prima di Pasqua, infatti, era caduta mentre si trovava nel proprio appartamento. Dopo l'operazione, a causa di una serie di complicazioni, non era più tornata in salute. Susanna Agnelli, 87 anni, sorella di Giovanni, è stata ministro degli Esteri. Aveva fondato Telethon nel 1990 e ne era rimasta sempre presidente...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Florian Klose - Lun Mag 18, 13:30:02
Oggetto:
Ci ha lasciati da un po', ma vorrei comunque ricordarlo.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Sophie.Scholl - Lun Mag 18, 15:00:22
Oggetto:
in ritardo (ho di nuovo l'adsl!! sisi ) ma vorrei ricordare l'alpinista Achille Compagnoni
Con Lino Lacedelli fu il primo a raggiungere, il 31 luglio 1954, il K2, la seconda montagna più alta al mondo...

non l'ho mai stimato per le sue polemiche verso il CAI e soprattutto il suo comportamento verso Bonatti ma lo voglio ricordare perchè andare sul K2 nel '54 passando per lo sperone Abruzzi non dev'essere stata una passeggiata,tutt'altro..

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Alex66 - Lun Mag 18, 15:24:42
Oggetto:
.. anche a me è sempre stato sulle balle una volta letta la versione di Bonatti .. per quello che si è compiuto all'epoca e con le attrezzature di allora, naturalmente Chapeau ..

p.s. : Ohla' Sophie .. guarda che il Thread "mare e montagne" è sempre aperto .. Wink
Orientalista partenopeo - Lun Mag 18, 21:37:03
Oggetto:
Sophie.Scholl ha scritto:
in ritardo (ho di nuovo l'adsl!! sisi )


Che piacere rivederti, Sophie! Very Happy
Sophie.Scholl - Gio Mag 21, 19:50:55
Oggetto:
Sig Conte,il piacere è tutto mio!!!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Sab Mag 30, 13:27:34
Oggetto:
Addio a Nico Orengo. Mi spiace. Per Torino era figura importante, vicina all'ironia torinese, qualche volta graffiante.



Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Gio Giu 04, 21:56:24
Oggetto:
L'attore David Carradine trovato morto a Bangkok
Era in Thailandia sul set di un film. Impiccato nella sua stanza d'albergo. Si pensa al suicidio. la polizia locale: "Forse un gioco erotico". Famoso per la serie tv "Kung Fu", era stato scelto da Tarantino per i due "Kill Bill"

ROMA - L'attore David Carradine è stato trovato morto, impiccato con la corda di una tenda, in una camera d'albergo a Bangkok. Carradine, 72 anni, si trovava in Thailandia per girare un nuovo film. A scoprire quanto accaduto sono stati i membri della troupe che sono andati a cercare l'attore nel Park Nai Lert Hotel in Wireless Road, dopo che non si era presentato a cena.
Il quotidiano thailandese The Nation parla dell'ipotesi di suicidio. Ieri Carradine è andato a cena in un ristorante sulla Sathorn Road. Poi non è stato più visto fino al ritrovamento del cadavere. La morte risalirebbe a meno di 12 ore dalla scoperta del corpo, che non presenterebbe segni di colluttazione. Secondo il giornale thailandese, l'attore è stato trovato in un armadio e semisvestito. A fare una ulteriore ipotesi è l'edizione online del britannico The Sun, che parla di una possibile conseguenza di un gioco erotico: un ufficiale di polizia thailandese, riferisce il quotidiano, ha detto che Carradine è stato trovato nudo, con la corda che gli stringeva il collo ma anche i genitali...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Destrosio Al Magnesio - Ven Giu 05, 02:38:17
Oggetto:
Carradine, porka troja, c'aveva i controkazzi.

PS: Fawkes citi "Inland Empire" cosi' a buffo??? How dare you!
Anonymous - Ven Giu 05, 12:14:12
Oggetto:
Affatto,cito INLAND EMPIRE come uno dei migliori film di sempre!
Ore Wo Dare Da To Omotte Yagaru ?!! hehe

(PS:tra l'altro Lynch stesso ha sempre preteso che il titolo del suo ultimo film si scrivesse in maiuscolo,ergo per cui al massimo sei in torto tu! Mr. Green )
Diane Selwyn - Ven Giu 05, 12:22:31
Oggetto:
Mi fa piacere sapere che non sono l'unica lynchiana in questo forum.

Mi dispiace troppo per Carradine, il suo Bill ormai ce l'ho sotto pelle, uno dei personaggi più belli e più densi della storia del cinema.

Sai bimba, mi piace pensare che tu sia abbastanza lucida persino ora da sapere che non c'è nulla di sadico nelle mie azioni. Forse nei confronti di tutti quegli altri, quei buffoni, ma non con te. No, in questo momento sono proprio io, all'apice del mio masochismo.
exnovobrian - Dom Giu 14, 14:05:13
Oggetto:
E' morto la notte scorsa all'ospedale San Paolo di Milano il cantautore, poeta e scrittore Ivan Della Mea. Aveva 69 anni. Nato a Lucca il 16 ottobre 1940, si era presto trasferito a Milano dove, insieme a Gianni Bosio, fu tra i fondatori del Nuovo canzoniere Italiano. Dagli anni '90 era direttore dell'Istituto Ernesto De Martino di Sesto Fiorentino.


un grande compagno......che ci lascia.......

un esempio che non ci lascierà mai....
la tigre della malora - Dom Giu 14, 14:30:01
Oggetto:
exnovobrian ha scritto:
E' morto la notte scorsa all'ospedale San Paolo di Milano il cantautore, poeta e scrittore Ivan Della Mea. Aveva 69 anni. Nato a Lucca il 16 ottobre 1940, si era presto trasferito a Milano dove, insieme a Gianni Bosio, fu tra i fondatori del Nuovo canzoniere Italiano. Dagli anni '90 era direttore dell'Istituto Ernesto De Martino di Sesto Fiorentino.


un grande compagno......che ci lascia.......

un esempio che non ci lascierà mai....


Non "solo" (notare le virgolette) compagno. Una persona intelligente in meno, su questa terra.
Anonymous - Ven Giu 26, 11:10:51
Oggetto:
Di Michael Jackson stiamo già parlando,ma oggi le scomparse illustre arrivano a coppie(come le disgrazie...)

Addio Farrah, l'ex pin-up che ha commosso il mondo
Ex stella tv e sex symbol, la Fawcett era malata di cancro. Aveva 62 anni. Aveva reso pubblica (anche con un film) la sua battaglia. Accanto a lei il compagno Ryan O'Neal: le aveva chiesto da poco di sposarlo

SOLO pochi giorni fa Ryan O'Neal aveva annunciato, in un'intervista televisiva, l'imminente matrimonio con Farraw Fawcett. Sua compagna da quasi trent'anni, malata terminale di cancro. Ma il sogno di diventare marito e moglie è svanito. Il male che teneva prigioniera la futura sposa ha vinto: l'attrice, 62 anni, si è spenta all'ospedale di Los Angeles, dove era ricoverata. Accanto a lei, gli affetti più cari - il compagno di una vita, gli altri familiari.
Se n'è andata così come aveva vissuto, l'ex bellissima Charlie's Angel, sex symbol indiscusso degli anni Settanta: sotto i riflettori. Circondata dall'attenzione spasmodica dei media di tutto il mondo. Del resto era stata proprio lei a voler accendere la luce sulla sua tragica vicenda, con il film documentario Farrah's Story, trasmesso da poco alla tv americana, in cui mostra senza alcun pudore la sua lotta impari col tumore - scoperto tre anni fa. E appena più tardi c'era stata l'intervista del suo Ryan a Barbara Walters, con l'annuncio riportato da tutti i giornali: "Sposerò la mia compagna - aveva detto - lei è l'amore della mia vita. E finalmente mi ha detto sì"...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Alex66 - Ven Ago 07, 14:36:53
Oggetto:
l'ho vista solo ora .. ragazzi, i più giovani lo conoscono sopratutto per una grande marca di attrezzatura tecnica che porta il suo nome, ma quello che se n'è andato, dice bene il titolo, è davvero LA leggenda dell'alpinismo italiano ..

.. minuto di silenzio .. il mio cappello è all'altezza dei piedi .. Neutral
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Citazione:
Si è spento nella sua casa nei pressi di Lecco a 100 anni
Una lunga serie di vette conquistate, dalle Dolomiti alle Alpi
Alpinismo, è morto Cassin
la leggenda della montagna

Citazione:
il suo nome è legato alle scalata dei picchi dolomitici e di quelli delle Alpi Occidentali. Al suo attivo oltre 2.500 cime, almeno 100 delle quali ancora inviolate

Citazione:
Tra il 4 e il 6 agosto 1938 compì la sua impresa più importante nel massiccio del Monte Bianco, scalando lo sperone Walker della parete nord delle Grandes Jorasses.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Sophie.Scholl - Ven Ago 07, 15:35:00
Oggetto:
che risuoni tra i monti il nostro saluto: " oooooooooooooplop !! "
ad un vero alpinista,un "Signore delle cime"


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Ven Ago 07, 15:57:08
Oggetto:

Sophie.Scholl - Ven Ago 07, 16:57:24
Oggetto:
sarà che ho perso uno zio,e un caro amico in montagna,ma non riesco a sentirla senza piangere... Crying or Very sad
M.me de Stael - Ven Ago 07, 17:25:54
Oggetto:
Sophie.Scholl ha scritto:
sarà che ho perso uno zio,e un caro amico in montagna,ma non riesco a sentirla senza piangere... Crying or Very sad


si...ti credo. Anch'io ho perso un amico carissimo. Era il marito di una mia giovanissima collaboratrice. Si erano sposati un anno prima. E' stato terribile e questo canto me lo fa ricordare. Gliela intonarono in chiesa.
<b>clash</b> - Sab Ago 08, 10:42:50
Oggetto:
Un grande saluto a questo grande che per 83 anni h vissto nela mia città..purtroppo on ho mai avuto il piacere di conoscerlo..ciao Riccardo..
mgcgio - Mar Ago 18, 20:33:50
Oggetto:
E' morta fernanda pivano... grande esperta di letteratura americana, ha tradotto tra le altre cose l'Antologia di Spoon River..
Amica di Hemingway, la conosco soprattutto per un piccolo saggio sulla letteratura beat e kerouac e per un ottimo libro-intervista a Bukowski.
Amica di vari cantanti, tra cui de andrè
M.me de Stael - Mar Ago 18, 21:17:56
Oggetto:
L'amavo tanto perché era semplice, schietta, vivace, sensibile, dolce e amara, intelligente, coltissima, frizzante, ironica con gli occhi che ridevano e quando piangeva sapevi che lo faceva veramente e il suo dolore si toccava, trasmetteva il suo dolore profondo e ti faceva sentire accanto all'anima morta per cui lei provava dolore.
exnovobrian - Mer Ago 19, 08:45:27
Oggetto:
Non si muore mai

Addio a Fernanda Pivano.



“Fa in modo che non finisca mai “,
Avrebbero potuto aggiungere comunque.

Non si muore mai,
Non si nasce mai
Così cantano gli ottimisti
Della santa vecchia religione,
nel tentativo di consolare

Saran lustre le tue scarpe
e pulito il tuo carriolo
ma si muore ,
si nasce.

Ciò che predica il Tathagata del
Buddismo,

Il Profeta della Buddhità
e che
niente
davvero
nasce o muore

Ma che è l'Ignoranza il suo Principe,
L'essenza non s'è mai mossa
Dalla sua magnificenza.


Jack Kerouac

Mexico City Blues – 102 strofa.
Antonio Taccone - Mer Ago 19, 10:56:04
Oggetto:
Brigante ha scritto:
Ovviamente quando morirà quell'illustre statista che tanto stimiamo apriremo il topic 30 minuti di fuochi d'artificio vero? Mr. Green


Io non mi farei troppe illusioni: secondo me quello camperà almeno 130 anni (diciamo che ha stretto un patto col diavolo...).
Però, se venissero a mancare Bondi, Bonaiuti e Cicchitto (e magari anche Fede che vedo un po' giù di corda puke ), sarebbe già qualcosa...
L'ideale sarebbe poterci aggiungere anche La Russa e Gasparri, così il "nuovo corso" di Fini diventerebbe più credibile.
(Non ho detto che SIA credibile, ed in effetti è presto per dirlo, ho solo detto che "FORSE DIVENTEREBBE").
Sophie.Scholl - Mer Ago 19, 14:01:32
Oggetto:
Brigante ha scritto:
Ovviamente quando morirà quell'illustre statista che tanto stimiamo apriremo il topic 30 minuti di fuochi d'artificio vero? Mr. Green


aspetto con ansia quel giorno !!! Mr. Green Mr. Green Mr. Green
la tigre della malora - Sab Ago 29, 14:51:40
Oggetto:
E' mancato il grande Virgilio Savona, dell'altrettanto grande Quartetto Cetra. Lo ricordo con questa canzone:


adam - Mar Set 08, 14:15:31
Oggetto:
ho appena letto che è morto Mike Buongiorno.
non ho mai nutrito simpatia per lui ma riconosco la sua lunga carriera, indubbiamente un pezzo di storia "moderna" che se ne va
Roberto - Mar Set 08, 14:55:00
Oggetto:
Anche a me dispiace un po'. Era una persona limpida, specchiata e soprattutto apparteneva ad un altro modo di fare la televisione che, per quanto fosse leggera, non scadeva mai nella cafoneria e nella volgarità.
Nonostante il suo embedment del 1994 con Forza Italia - fece un ampia e spudorata propaganda a favore del berlusca nei suoi programmi - è stato comunque un personaggio importante della Tv, quando quest'ultima era a sua volta importante per l'Italia appena unita (basta pensare alla lingua).
Insomma, la sua evidente buona fede mi porta a perdonargli anche la magagna del 1994 e per ricordarlo allego questo fantastico video.
Chi non l'avesse mai visto gli dia un occhiata: Mike, con la semplicità e la genuinità che lo contraddistinguevano mette a sedere un giovane (e spocchioso più che mai) sgarbi, favoloso.


la tigre della malora - Mar Set 08, 15:16:12
Oggetto:
Ho ancora suoi ricordi in bianco e nero.
everywhere - Mar Set 08, 15:43:35
Oggetto:
Anche a me dispiace molto...

diciamo che e' una di quelle persone che pensavo non sarebbero mai morte. (capitemi, lo so che e' una cazzata).
la tigre della malora - Mar Set 08, 15:59:16
Oggetto:
everywhere ha scritto:
Anche a me dispiace molto...

diciamo che e' una di quelle persone che pensavo non sarebbero mai morte. (capitemi, lo so che e' una cazzata).


Mica tanto una cazzata, every. Quando qualche anno fa morì Don Lurio quasi contemporaneamente a G. Agnelli, mi dispiacque più per il grande Don, anche lui faceva parte della mia infanzia "in bianco e nero", e anche lui sembrava "eterno".
coros - Mar Set 08, 20:38:25
Oggetto:
Io ci sono rimasta malissimo, addio Mike! Sad
<b>clash</b> - Mar Set 08, 22:10:07
Oggetto:
eh anch'io non ci possoc redre..che dire, spesso odioso (in quella disputa con sgarbi non sono sicuro che lui avesse ragione) e un po'spocchioso, ma ha fatto la storia..inidmenticabili i suoi duetti con corrado..
exnovobrian - Mar Set 08, 22:25:00
Oggetto:
mi è dispiaciuto moltissimo apprendere della morte di Mike , sopratutto (egoisticamente)senza rivederlo in SKY con Fiorello . Prima è stato un grande dell' intrattenimento , grande.
<b>rubio</b> - Gio Set 10, 18:01:22
Oggetto:
Un tributo al Comandante Massoud che lottò con onore per la libertà del suo paese dall'occupazione militare soviettica e comunista
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

<b>rubio</b> - Ven Set 11, 17:59:54
Oggetto:
Un video che vale più di mille parole. Dedicato a tutti quegli eroi: pompieri, poliziotti, militari della Guardia Nazionale americana che quel giorno erano li e sono morti per salvare degli innocenti.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

<b>clash</b> - Dom Set 13, 00:27:32
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Che ne pensate?
Sophie.Scholl - Dom Set 13, 08:40:20
Oggetto:
che adoro Villaggio. Mr. Green
Florian Klose - Dom Set 13, 09:35:05
Oggetto:
clash ha scritto:
http://unita.it/news/culture/88198/mi_tratt_da_rettile_non_finger_cordoglio
Che ne pensate?


Non so se Mike Buongiorno abbia avuto tutto questo peso sulla cultura popolare italiana, ma nel complesso sono d'accordo con Villaggio.
M.me de Stael - Mar Set 15, 12:22:42
Oggetto:
Sono del parere che le colonne sonore dei suoi film siano state tra quelle più gettonate nela storia del cinema. Sono milioni coloro che avvertono un flash prepotente a ricordarle (io ci sto tra questi sisi ) perché rivestono intensamente momenti della loro vita non necessariamente legati alle storie d'amore.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Alex66 - Mar Set 15, 12:32:09
Oggetto:
.. quel film era veramente ridicolo, davvero mi son sempre chiesto cosa ci fosse di "dirty" o di sensuale in quelle coreografie buffe e in quelle musiche sdolcinate anche per lo standard degli anni '80 .. e dire che ci son persone che l'hanno visto più volte .. Viceversa, Swayze era a mio avviso l'uomo più figo del mondo nell'edonistico "Point Break", godibile anche oggi ..
Sophie.Scholl - Mar Set 15, 13:47:44
Oggetto:
a me piaceva in "Ghost"... Smile
M.me de Stael - Mar Set 15, 15:22:37
Oggetto:
Alex66 ha scritto:
.. quel film era veramente ridicolo, davvero mi son sempre chiesto cosa ci fosse di "dirty" o di sensuale in quelle coreografie buffe e in quelle musiche sdolcinate anche per lo standard degli anni '80 .. e dire che ci son persone che l'hanno visto più volte .. Viceversa, Swayze era a mio avviso l'uomo più figo del mondo nell'edonistico "Point Break", godibile anche oggi ..


Non sono entrata infatti nella trame dei film, bensì nei loro temi musicali. Però ricordo che "Dirty Dancing" proponeva una storia degli anni '60 e dunque per quei tempi il cd dirty era pure giustificato.
Alex66 - Mar Set 15, 15:28:18
Oggetto:
.. era una mia riflessione, M.me, mica una critica a quello che avevi detto .. tra l'altro il film non l'hai neanche citato, se non nell'immagine .. Smile
Giacomo - Mar Set 15, 15:46:59
Oggetto:
E non dimentichiamo "Il Duro del RoadHouse"
Ainat - Mar Set 15, 17:17:11
Oggetto:
Giacomo ha scritto:
E non dimentichiamo "Il Duro del RoadHouse"


In quel film l'unica cosa apprezzabile erano un paio di pantaloni bianchi.
Florian Klose - Mar Set 15, 20:16:46
Oggetto:
Alex66 ha scritto:
Viceversa, Swayze era a mio avviso l'uomo più figo del mondo nell'edonistico "Point Break", godibile anche oggi ..


In Point Break fu davvero straordinario, a metà fra il dio e la bestia.
<b>rubio</b> - Ven Set 18, 12:48:56
Oggetto:
Florian Klose ha scritto:
clash ha scritto:
http://unita.it/news/culture/88198/mi_tratt_da_rettile_non_finger_cordoglio
Che ne pensate?


Non so se Mike Buongiorno abbia avuto tutto questo peso sulla cultura popolare italiana, ma nel complesso sono d'accordo con Villaggio.


Su Mike Bongiorno penso che i suoi funerali di stato e l'importanza che gli è stata data dimostri quanto sono ignoranti gli italiani visto che è stato considerato un simbolo culturale e un esempio... per chi poi non lo so. Io apprezzavo molto di più un Enzo Tortora o un Corrado Mantone.
Io ricordo un altro grande della nostra cultura a cui di certo non fecero i funerali di Stato che era il grande Alberto Manzi il creatore di Orzowei o per esempio Giuseppe Marrazzo con le sue trasmissioni sulla Camorra e la criminalità organizzata anche a lui venne negato il funerale di stato. Probabilmente loro non avevano uno sponsor come Mediaset. Probabilmente Tortora, Corrado, Manzi o Marrazzo erano snob o un pò elitari ma di certo non possono essere paragonati allo schifo che la Tv commerciale ci ha imposto in questi 25 anni. E la cosa grave è che gli ignoranti non sono di certo la casta dei politici che siede in parlamento ma chi li ha votati cioè noi che magari alla fine per turarci il naso votavamo Dc o mandavamo al governo il meno peggio. Come diceva Tocqueville siamo educati ad essere ignoranti e mediocri e quelli che mandiamo in Parlamento somigliano a quegli elettori. In realtà Nanni Moretti (per il quale non provo nessuna simpatia) sbagliava perchè questo non è il paese di Alberto Sordi ma di Mike Bongiorno.
Su Mike Bongiorno concludendo non mi stpusco dello scadimento della tv italiana non c'è niente di più "antitelevisivo" di "Non è mai troppo tardi". Oggi sarebbe assurdo pensare ad un programma esclusivamente "educativo". All'epoca i ruoli erano chiari: Manzi era "il Maestro" e coloro che lo seguivano erano i discenti. Con Bongiorno è cominciata l'era della mediocrità. E oggi siamo all'ignoranza e alla volgarità esibita in tutte le salse.
Anonymous - Ven Set 18, 14:40:55
Oggetto:
Giacomo ha scritto:
E non dimentichiamo "Il Duro del RoadHouse"


E nemmeno "Donnie Darko", che credo sia stata la sua ultima interpretazione.Sempre che sia morto: Whoopy Goldberg dice di averlo visto.... (per questa verrò preso a male parole,lo so... Mr. Green )
<b>rubio</b> - Sab Set 26, 18:26:54
Oggetto:
Vorrei ricordare in questo post una persona speciale che ho avuto modo di conoscere durante uno dei miei viaggi di lavoro in Brasile che è don Ruggero Ruvoletto il missionario italiano ucciso il 19 settembre a Manaus da tre rapinatori per un misero bottino di 15 euro....
Lo conobbi ad un convegno a San Paolo e rimasi positivamente colpito da questa persona e dall'attività che faceva nella città di Manaus. Purtroppo l'ho saputo solo ieri mentre scorrevo i giornali della rassegna stampa brasiliana e non sono riuscito a trattenere le lacrime.

Queste due canzoni sono in suo ricordo:

Enrico Ruggeri Padre
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Cálice - Chico Buarque
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

<b>rubio</b> - Ven Ott 02, 17:28:08
Oggetto:
Informo a tutti che per chi non lo sapesse è stato ucciso um maresciallo capo dei carabinieri a Foligno, da un pazzo che non si è fermato ad un posto di controllo con una BMW rubata.
Io sono vicino alla famiglia del maresciallo e a tutti gli altri eroi in divisa e non che ogni giorno muoiono indistintamente, sul lavoro.
Sophie.Scholl - Ven Ott 02, 18:47:28
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Roberto - Ven Ott 02, 18:52:28
Oggetto:
Sophie.Scholl ha scritto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


?
E' identico a quando un operaio cade da un ponteggio, o no?
<b>rubio</b> - Ven Ott 02, 18:56:21
Oggetto:
Sophie.Scholl ha scritto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Ti credi molto intelligente vero?
Sophie.Scholl - Ven Ott 02, 18:56:42
Oggetto:
@ Morelli

per me no
e comunque non mi pare che Rubio abbia la stessa premura nel nel caso di una morte bianca sul lavoro Rolling Eyes
aspettero' con ansia un suo msg cosi' addolorato e pieno di solidarietà come uqelo scritto sopra per un marocchino caduto da un impalcatura o per un operaio morto in fonderia....
<b>rubio</b> - Ven Ott 02, 18:57:12
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:
Sophie.Scholl ha scritto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


?
E' identico a quando un operaio cade da un ponteggio, o no?


Cosa c'entra?
Sophie.Scholl - Ven Ott 02, 18:57:50
Oggetto:
e dopo sarei io la poco intelligente....
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Roberto - Ven Ott 02, 18:59:23
Oggetto:
Sophie.Scholl ha scritto:
@ Morelli
per me no
e comunque non mi pare che Rubio abbia la stessa premura nel nel caso di una morte bianca sul lavoro Rolling Eyes
aspettero' con ansia un suo msg cosi' addolorato e pieno di solidarietà come uqelo scritto sopra per un marocchino caduto da un impalcatura o per un operaio morto in fonderia....
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Questo generico sentimento contro le FO lo trovo così infantile - ed in parte digustoso - che mi astengo dal commentare la sciocchezza che hai appena scritto.
Come si chiama, la "par condicio" della morte?

PS E comunque siamo off topic, dato che questo thread è per le persone famose.
Sophie.Scholl - Ven Ott 02, 19:02:52
Oggetto:
e il carabiniere lo è?


sapessi tu quante sciocchezze scrivi...
e comunque l'accusa di infantilismo detta da te la considero un complimento
saluti.
<b>rubio</b> - Ven Ott 02, 19:07:03
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:
Sophie.Scholl ha scritto:
@ Morelli
per me no
e comunque non mi pare che Rubio abbia la stessa premura nel nel caso di una morte bianca sul lavoro Rolling Eyes
aspettero' con ansia un suo msg cosi' addolorato e pieno di solidarietà come uqelo scritto sopra per un marocchino caduto da un impalcatura o per un operaio morto in fonderia....
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Questo generico sentimento contro le FO lo trovo così infantile - ed in parte digustoso - che mi astengo dal commentare la sciocchezza che hai appena scritto.
Come si chiama, la "par condicio" della morte?

PS E comunque siamo off topic, dato che questo thread è per le persone famose.


ma lasciala perdere ci discuti pure con questa? E' una povera infelice
Roberto - Ven Ott 02, 19:13:15
Oggetto:
Ma io non so se ti rendo conto Sophie di cosa scrivi.
Lascia stare che rubio ha sbagliato thread, queste son questioni tecniche, ma qui parliamo di un poveraccio che è morto spiaccicato da un auto rubata mentre faceva il proprio lavoro: cosa c'è di ridicolo - a parte il thread sbagliato ripeto - nell'esprimere solidarietà per una persona che muore in circostanze così tragiche?
Ah no, è appartenente alle FO, quindi ci sta morire piallati da un SUV, tanto fa schifo a prescindere no? Rolling Eyes
Florian Klose - Ven Ott 02, 20:37:34
Oggetto:
rubio ha scritto:
Informo a tutti che per chi non lo sapesse è stato ucciso um maresciallo capo dei carabinieri a Foligno, da un pazzo che non si è fermato ad un posto di controllo con una BMW rubata.
Io sono vicino alla famiglia del maresciallo e a tutti gli altri eroi in divisa e non che ogni giorno muoiono indistintamente, sul lavoro.


Io sono vicino alla famiglia del maresciallo, alla quale esprimo solidarietà.

E mi dispiace anche per il proprietario del BMW.
virginia - Sab Ott 03, 08:07:01
Oggetto:
Sophie.Scholl ha scritto:
e dopo sarei io la poco intelligente....
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing
mitica...
virginia - Sab Ott 03, 08:12:40
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:
Sophie.Scholl ha scritto:
@ Morelli
per me no
e comunque non mi pare che Rubio abbia la stessa premura nel nel caso di una morte bianca sul lavoro Rolling Eyes
aspettero' con ansia un suo msg cosi' addolorato e pieno di solidarietà come uqelo scritto sopra per un marocchino caduto da un impalcatura o per un operaio morto in fonderia....
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Questo generico sentimento contro le FO lo trovo così infantile - ed in parte digustoso - che mi astengo dal commentare la sciocchezza che hai appena scritto.
Come si chiama, la "par condicio" della morte?

PS E comunque siamo off topic, dato che questo thread è per le persone famose.

ah Bob! li ha definiti "eroi in divisa"! ma fatemi il piacere!
lo vada a dire a tutte le persone che sono state immotivatamente uccise o pestate da frustrati e/o ignoranti in divisa.
Roberto - Sab Ott 03, 12:44:14
Oggetto:
virginia ha scritto:
ah Bob! li ha definiti "eroi in divisa"! ma fatemi il piacere!
lo vada a dire a tutte le persone che sono state immotivatamente uccise o pestate da frustrati e/o ignoranti in divisa.


Ma quello morto era uno di quelli?
Stiamo sempre qui a condannare le generalizzazioni sugli extra-comunitari in genere di stampo razzista eppoi quando un agente delle FO muore scappa questo ghigno maligno "perché tanto il G8 lo ricordi? e Aldrovandi lo ricordi? etcetcetc."
Guada su IlFatto di oggi, c'è un trafiletto a destra a pagina 6 con la foto del carabiniere morto e una mini cronaca dell'accaduto: ma come si fa a sghignazzare per la morte di uno così? Un normalissimo ragazzo con moglie e figli la cui unica colpa era quella di cercare di fermare un'auto rubata?
Eppoi chiamare alcuni di loro "eroi in divisa", benché lo trovi a livello personale insopportabilmente retorico, non è fuori luogo; tutto sta nel definire cos'è un eroe: se è qualcuno che sacrifica la propria vita per la collettività allora questo qui era senz'altro un eroe.
Oppure quel pompiere dell'Aquila che per scavare come un forsennato e trovare quella ragazza da sotto le macerie gli è venuto un infarto ed è morto, non lo definiresti eroe?
virginia - Sab Ott 03, 14:35:41
Oggetto:
Bob, non sono eroi, sono vittime
gli eroi sono quelli che sacrificano la propria vita consapevolmente nell'interesse altrui.
Se ci ostiniamo a definire eroi tutti, banalizziamo il concetto e lo priviamo del suo vero significato.
<b>rubio</b> - Mar Ott 06, 18:31:14
Oggetto:
Il 5 ottobre 1980 l'attivista italiano di Terza Posizione Nazareno Nanni De Angelis muore in circostanze misteriose nel Carcere di Rebibbia. Era stato arrestato in seguito alla strage di Bologna assieme a Luigi Ciavardini. La versione ufficiale dice che fu trovato impiccato in cella, in realtà venne massacrato di botte dagli agenti per vendicare la morte del collega Franco Evangelista al liceo Giulio Cesare. Fu colpito alla testa con le pistole poi venne ammanettato ad un lampione e preso a calci. Naturalmente non si fermarono li perchè in Questura lo ammanettano ad una sedia e continuano a sbattergli la testa al muro. In realtà Nanni De Angelis e Terza Posizione erano del tutto estranei alla strage di Bologna ma solo seianni dopo le accuse si rivelarono completamente false.
la tigre della malora - Mar Ott 06, 18:44:51
Oggetto:
rubio ha scritto:
Il 5 ottobre 1980 l'attivista italiano di Terza Posizione Nazareno Nanni De Angelis muore in circostanze misteriose nel Carcere di Rebibbia. Era stato arrestato in seguito alla strage di Bologna assieme a Luigi Ciavardini. La versione ufficiale dice che fu trovato impiccato in cella, in realtà venne massacrato di botte dagli agenti per vendicare la morte del collega Franco Evangelista al liceo Giulio Cesare. Fu colpito alla testa con le pistole poi venne ammanettato ad un lampione e preso a calci. Naturalmente non si fermarono li perchè in Questura lo ammanettano ad una sedia e continuano a sbattergli la testa al muro. In realtà Nanni De Angelis e Terza Posizione erano del tutto estranei alla strage di Bologna ma solo seianni dopo le accuse si rivelarono completamente false.


rubio, questo topic è "dedicato" a persone famose morte, ma in questi giorni - o successivi. Evita, poi, come hai fatto sopra, di definire "povera infelice" altre persone qui dentro. Grazie.
<b>rubio</b> - Mar Ott 06, 19:07:04
Oggetto:
la tigre della malora ha scritto:
rubio ha scritto:
Il 5 ottobre 1980 l'attivista italiano di Terza Posizione Nazareno Nanni De Angelis muore in circostanze misteriose nel Carcere di Rebibbia. Era stato arrestato in seguito alla strage di Bologna assieme a Luigi Ciavardini. La versione ufficiale dice che fu trovato impiccato in cella, in realtà venne massacrato di botte dagli agenti per vendicare la morte del collega Franco Evangelista al liceo Giulio Cesare. Fu colpito alla testa con le pistole poi venne ammanettato ad un lampione e preso a calci. Naturalmente non si fermarono li perchè in Questura lo ammanettano ad una sedia e continuano a sbattergli la testa al muro. In realtà Nanni De Angelis e Terza Posizione erano del tutto estranei alla strage di Bologna ma solo seianni dopo le accuse si rivelarono completamente false.


rubio, questo topic è "dedicato" a persone famose morte, ma in questi giorni - o successivi. Evita, poi, come hai fatto sopra, di definire "povera infelice" altre persone qui dentro. Grazie.


Devono essere persone famose morte di sinistra oppure di qualunque colore politico? Così mi regolo.
la tigre della malora - Mar Ott 06, 19:09:42
Oggetto:
rubio ha scritto:
la tigre della malora ha scritto:
rubio ha scritto:
Il 5 ottobre 1980 l'attivista italiano di Terza Posizione Nazareno Nanni De Angelis muore in circostanze misteriose nel Carcere di Rebibbia. Era stato arrestato in seguito alla strage di Bologna assieme a Luigi Ciavardini. La versione ufficiale dice che fu trovato impiccato in cella, in realtà venne massacrato di botte dagli agenti per vendicare la morte del collega Franco Evangelista al liceo Giulio Cesare. Fu colpito alla testa con le pistole poi venne ammanettato ad un lampione e preso a calci. Naturalmente non si fermarono li perchè in Questura lo ammanettano ad una sedia e continuano a sbattergli la testa al muro. In realtà Nanni De Angelis e Terza Posizione erano del tutto estranei alla strage di Bologna ma solo seianni dopo le accuse si rivelarono completamente false.


rubio, questo topic è "dedicato" a persone famose morte, ma in questi giorni - o successivi. Evita, poi, come hai fatto sopra, di definire "povera infelice" altre persone qui dentro. Grazie.


Devono essere persone famose morte di sinistra oppure di qualunque colore politico? Così mi regolo.


Non fare il furbo, con me non attacca. S'è ricordato qui Virgilio Savona del Quartetto Cetra e Mike Bongiorno, ad esempio. I avvertimento ufficiale per provocazioni. Regolati pure.
M.me de Stael - Sab Ott 17, 15:40:54
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Dai 45 in su ce la ricordiamo bene. Mi spiace. Apparteneva al mondo delle star anni 60 e per molti dei nostri genitori era un mito
M.me de Stael - Sab Ott 17, 17:02:21
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Ma che è oggi? Neutral
Florian Klose - Sab Ott 17, 20:36:51
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Ma che è oggi? Neutral


a quanto pare è un giorno di lutto...

comunque, due artiste che non conosco molto ma che mi hanno ispirato, entrambe, molta simpatia.

Rosanna Schiaffino era bellissima.
la tigre della malora - Sab Ott 17, 20:38:23
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Dai 45 in su ce la ricordiamo bene. Mi spiace. Apparteneva al mondo delle star anni 60 e per molti dei nostri genitori era un mito


Anche dai 45 (anche se di poco) in giù.
M.me de Stael - Dom Nov 01, 18:40:00
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Addio poetessa degli amati diversi


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

sweepsy - Mar Nov 03, 19:11:51
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Mar Nov 03, 21:45:02
Oggetto:
sweepsy ha scritto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Aveva cent'anni, ma è l'uomo che ha accompagnato la mia amata antropologia culturale. Gli sono immensamente grata.
sweepsy - Mar Nov 03, 22:59:27
Oggetto:
Si, anch'io pensavo, quando ho letto, ha fatto la sua vita, più fortunato di tanti altri, però un ultimo saluto gli è dovuto Smile
Florian Klose - Mer Nov 11, 13:53:32
Oggetto:
Robert Enke si è suicidato.
Aveva 32 anni.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Sophie.Scholl - Lun Gen 04, 16:07:10
Oggetto:
Addio a Freya Von Moltke, icona antinazista

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Assieme al marito, giustiziato nel 1945, fondò un circolo di dissidenti nella Germania di Hitler
E' morta il primo gennaio scorso, all'età di 98 anni, Freya Von Moltke, una delle figure di riferimento della resistenza antinazista in Germania. L'annuncio è stato dato oggi dal figlio Helmuth Kaspar. Verrà sepolta venerdì nel Vermont, negli Usa, dove viveva sin dal 1960. In marzo ci sarà una commemorazione a Berlino.

La Von Moltke, assieme a suo marito Helmuth James Graf von Moltke, aveva fondato il ''circolo Kreisauer'', attorno al quale si riunivano, nella residenza della coppia a Kreisau, aristocratici, diplomatici e sacerdoti per discutere come rinnovare la Germania dopo la caduta del nazismo. Quegli incontri, nei quali si prefigurava una futura Unione Europea, costarono a Helmuth Von Moltke l'accusa di alto tradimento, per la quale fu giustiziato nel gennaio 1945. Il marito di Freya, laureato in legge, rinunciò alla magistratura per non dover aderire al partito nazista e diventò avvocato.
Freya, nata a Colonia nel 1911, figlia di un importante banchiere, sposò nel 1931 Helmuth James, discendente di una aristocratica famiglia di militari.
Dopo la morte del marito, Freya fuggì in Sudafrica e si trasferì poi negli Stati Uniti nel 1960. Nel dopoguerra ha pubblicato diversi libri sulla resistenza antinazista in Germania e sull'opera del marito. Dopo la riunificazione della Germania ha trasformato la casa di famiglia di Kreisau, in Slesia, in un centro culturale per la distensione storica fra Germania e Polonia. Nel 1989 ha vinto il premio letterario intitolato ai resistenti antinazisti Sophie e Hans Scholl.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Mer Gen 06, 13:53:08
Oggetto:
Addio a Beniamino Placido
Il noto giornalista e critico tv è scomparso a Cambridge all'età di 80 anni


MILANO - E' morto a Cambridge all'età di 80 anni il noto giornalista e critico televisivo Beniamino Placido. Noto per le sue apparizioni in tv e per i suoi articoli sul quotidiano La Repubblica di cui è stato a lungo il critico televisivo, Placido era in realtà approdato al giornalismo solo in età matura...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Gio Gen 28, 21:01:03
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Neutral
Florian Klose - Gio Gen 28, 23:39:06
Oggetto:
Ho appreso anche io la notizia al TG.

Veramente un gran bel libro Il Giovane Holden (oltretutto è molto divertente).
M.me de Stael - Lun Feb 15, 16:05:20
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Sad
kitiaram - Lun Feb 15, 17:45:21
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Teresa - Lun Feb 15, 21:56:18
Oggetto:
Sad
M.me de Stael - Mer Feb 17, 21:44:27
Oggetto:
chi, meglio di
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Però mi spiace Neutral
M.me de Stael - Lun Mar 08, 16:22:44
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
.

Quando leggo grandi personaggi che se ne vanno, mi prende un gran magone perchè mi chiedo: chi ci rimane ancora? Sad
M.me de Stael - Lun Mar 15, 22:48:43
Oggetto:
E' morto Crying or Very sad

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Captain Spaulding - Lun Mar 15, 22:51:26
Oggetto:
Pensa come sara` in lutto Mediaset che lo voleva usare nuovamente in un loro programma(ccio) con la D'Urso (che immagino in lacrime).
Teresa - Mar Mar 16, 03:14:06
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
E' morto Crying or Very sad

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Beh, mi dispiace Crying or Very sad
kitiaram - Mar Mar 23, 16:46:02
Oggetto:
E' morta Lauretta Masiero
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
quanti grandi artisti di teatro se ne vanno in silenzio...

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Mar Mar 23, 19:35:43
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Boyofthetime - Mar Mar 23, 22:52:02
Oggetto:
kitiaram ha scritto:
E' morta Lauretta Masiero
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
quanti grandi artisti di teatro se ne vanno in silenzio...

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Che nostalgia mi ricorda quando ero piccolo, un'altra "signora" del teatro e della televisione da rimpiangere nono
la tigre della malora - Sab Apr 03, 21:35:47
Oggetto:
Boyofthetime ha scritto:
kitiaram ha scritto:
E' morta Lauretta Masiero
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
quanti grandi artisti di teatro se ne vanno in silenzio...

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Che nostalgia mi ricorda quando ero piccolo, un'altra "signora" del teatro e della televisione da rimpiangere nono


Un ricordo anche da parte mia:


la tigre della malora - Sab Apr 03, 21:40:18
Oggetto:
E' (anche) grazie a lui che decine di milioni di persone nel mondo conoscono l'informatica e comunicano tra di loro:

Citazione:
Aveva creato a metà degli anni '70 l'Atair 8800, per molti il padre dei personal computer
Il patron di Microsoft è andato a rendergli omaggio qualche giorno fa in ospedale

Morto Roberts, suo il primo pc
Gates: "E' lui l'inventore"


Morto Roberts, suo il primo pc Gates: "E' lui l'inventore"


WASHINGTON - E' morto in un ospedale della Georgia per polmonite a 68 anni. H. Edward Roberts, considerato da molti - innanzitutto da Bill Gates - il vero inventore del personal computer. Aveva creato a metà degli anni 70 l'Altair 8800, il primo modello di pc che, in un'epoca in cui gli elaboratori elettronici erano ancora grandi come armadi, occupava solo parte di una scrivania.

Non a caso uno degli ultimi ad arrivare al suo capezzale pochi giorni fa è stato proprio Bill Gates, che è andato a trovare l'inventore in ospedale in Georgia, preoccupato dalle notizie sulla sua salute. Gates aveva sempre raccontato di essere stato ispirato da una immagine del computer Altair vista nel 1975 sulla copertina della rivista Popular Electronics e di aver creato il suo primo Microsoft Basic proprio per Roberts trasferendosi in New Mexico, dopo avere abbandonato Harvard, per lavorare per lui prima di fondare, insieme a Paul Allen, la compagnia che lo avrebbe reso miliardario.

Ben diverso era stato il destino economico di Roberts che nel 1977 aveva venduto la compagnia di computer impegnandosi inoltre a stare fuori per cinque anni dal settore. L'ingegnere aveva investito i soldi ricevuti in terreni agricoli in Georgia. Ma dopo alcuni anni, stufo dell'agricoltura, aveva inseguito un altro sogno di gioventù mettendosi a studiare per diventare medico.

Nato nel settembre 1941 a Miami, figlio di un'infermiera, aveva iniziato a studiare medicina ma era rimasto folgorato all'Università di Miami dall'idea di creare una macchina cuore-polmoni. Il progetto aveva spostato i suoi interessi dalla medicina all'elettronica. Si era messo a studiare ingegneria elettronica e aveva cominciato a lavorare con i giganteschi elaboratori IBM che all'epoca occupavano una intera stanza. Il giovane ingegnere era convinto che sarebbe stato possibile un giorno "dare un computer ad ogni personà. E così si era messo a lavorare al leggendario Altair, considerato da molti il primo modello di personal computer.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Sab Apr 03, 22:46:24
Oggetto:
Sad

Deceduto il capostipite di «Dynasty»
John Forsythe aveva 92 anni. E' morto per complicazioni polmonari. Da un anno era malato di tumore


Citazione:
...Forsythe negli Usa è noto anche per avere dato la voce al Charlie di «Charlie's Angels», il capo dell'agenzia investigativa che non compariva mai in video e che comunicava con Bosley e con i suoi tre angeli attraverso un interfono.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
Anonymous - Mar Apr 06, 11:49:47
Oggetto:
Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad

Addio Santi Licheri, giudice di Forum
Aveva 92 anni, storico protagonista del programma di Mediaset con Rita Dalla Chiesa.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Teresa - Mer Apr 07, 02:41:13
Oggetto:
Vedo che nessuno si è dispiaciuto per Maurizio Mosca. Una dimenticanza?
Boyofthetime - Mer Apr 07, 12:01:49
Oggetto:
Teresa ha scritto:
Vedo che nessuno si è dispiaciuto per Maurizio Mosca. Una dimenticanza?


Dispiace sempre quando qualcuno se ne va! Mosca era un personaggio naif, anche con note di poesia in quello che faceva, ma per me accalorarsi per una partita di pallone è inevitabilmente come discutere del nulla!
Anonymous - Dom Apr 11, 21:48:48
Oggetto:
Neutral
È morto lo scrittore Edmondo Berselli

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

la tigre della malora - Dom Apr 11, 21:56:25
Oggetto:
Teresa ha scritto:
Vedo che nessuno si è dispiaciuto per Maurizio Mosca. Una dimenticanza?


No, a me è dispiaciuto, quante risate m'ha fatto fare Mosca... E' che son stato via una settimana senza pc e internet.
Sophie.Scholl - Dom Apr 11, 21:58:14
Oggetto:
mi dispiace,era davvero uno scrittore molto bravo...
virginia - Lun Apr 12, 15:56:57
Oggetto:
Sophie.Scholl ha scritto:
mi dispiace,era davvero uno scrittore molto bravo...

si era davvero bravo, quel che di dice un cavallo di razza, peraltro ottimo editoralista.
Saratoga - Gio Apr 15, 10:52:24
Oggetto:
nono nono nono

E' morto Raimondo Vianello

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Gio Apr 15, 10:56:24
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Ciao Raimondo
Cristina - Dom Apr 18, 09:46:39
Oggetto:
Nemmeno più la livella


-


E le cronache riportano il piccolo miracolo di oggi ( ieri), durante un funerale, l’unto dal signore dopo aver accarezzato a lungo i capelli di una donna anziana e provata dal dolore e dalla malattia, è riuscito anche a farla sorridere. Chissà, forse le ha raccontato una barzelletta. Ne sa così tante, lui! Le tiene in tasca, una per ogni occasione.

Io credevo davvero nella “livella”, pensavo veramente che la morte segnasse l’uguaglianza. Invece ci sono i vivi, che anche nel momento della morte, vogliono illudersi che saranno diversi – migliori – per sempre. Lo ha detto Pippo Baudo. Pare che per lui persino il paradiso sia diverso, diviso per caste e professioni; ha detto lui che ci sarà il paradiso degli artisti. Una volta era peccato bestemmiare in chiesa, ma oggi, evidentemente non è più così, anzi, scatta anche l’applauso. In televisione invece no, non si può. È così vietato che se ti scappa uno Zio mentre sei al Grande Fratello, te ne torni a casa tua, quella senza sauna e piscina. Perché la televisione educa, e non si deve dare il cattivo esempio.

Non c’è speranza per te M.F. Nemmeno un nome ti hanno dato, perché ti sei impiccato per la cassa integrazione. L’unto dal signore avrebbe potuto fare anche a te un miracolo, raccontarti la barzelletta dell’Italia che è in crisi percepita per via delle chiacchiere della sinistra sovietica. Avrebbe magari potuto illuderti ancora un po’ che la tua necessità fosse quella di cambiare le regole della magistratura, di abolire le intercettazioni telefoniche, di avere il legittimo impedimento in modo tale che lui avesse il tempo, tra una mignotta e l’altra, di pagare qualcuno per occuparsi del paese che muore ogni volta che uno come te, si impicca.



In televisione trasmettono l’addio al padre della televisione. C’è tanta ressa intorno, facce sgomente, facce sorridenti, c’è sempre quello che fa “ciao” con la mano, e che magari si sente fortunato. C’è quello che telefona all’amico: “Guardami! Mi vedo nel megaschermo, sono proprio io, mi vedi?”

A M.F* manco il nome gli hanno dato, e lo hanno fatto per lui, per la sua privacy, e per quella della famiglia che forse non vedremo mai. Perché la televisione educa, e non deve dare il cattivo esempio. Si sa solo che venerdì si è impiccato con la corda che la figlia utilizzava per saltare.

Io non lo so se esiste il paradiso. Molte delle persone a cui voglio un bene infinito però ci credono, e a volte pensando a loro mi dico che mi piacerebbe tanto sbagliarmi. Mi piace pensare che io non abbia capito niente, e che loro un giorno ci andranno davvero a stare bene come mai in terra sono stati. E spero vivamente nel buon senso di chi officerà i funerali di M.F. Che non gli venga la malsana idea di augurare a questo povero disgraziato di finire nel paradiso dei cassintegrati. Quello sarebbe l’inferno.

Rita Pani (APOLIDE)

Postilla: *Mario Fraisano, 44 anni, ci hanno messo un po', ma alla fine almeno il nome te lo hanno dato. Bisogna accontentarsi.
<b>clash</b> - Dom Apr 18, 14:42:02
Oggetto:
Che vergogna..Travaglio non poteva esprimersi meglio, e capisco benissimo la posizione di sophie o di altri..Pippo Baudo vergognoso come sempre..fossi stato Sandra avrei avuto un ultimo scatto di energia e gli avrei sputato in un occhio..da quello che mis embra di vedere, persino Gerry Scotti era imbarazzato mentre parlava..
<b>clash</b> - Dom Apr 18, 14:47:53
Oggetto:
Ripeto che personalmente l'unica cosa che mi ha dato fastidio è stato sentire i commenti engativi (che comprendo pur non condividendoli completamente) SOLO in occasione della morte di Vianello..adesso, per coerenza, mi aspetto e spero div ederli anche in ocaasione della morte (più tardi possibile si spera ovviamente..) di altri perosnaggi televisivi chiaramente identificabili com berlusconiani e che si son spesi a favore del apdrone (Iva Zanicchi, per esempio, che ne so..)
Anonymous - Dom Apr 18, 14:49:41
Oggetto:
Ragazzi, chiedo scusa ma ho ritenuto opportuno splittare i post relativi alla morte di Raimondo Vianello in un thread autonomo per non perdere il "senso" di questo. Li trovate qui:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Invito Clash, che evidentemente stava inserendo il suo commento mentre stavo separando il thread, a ripostare lì il suo intervento, dopodichè passerò io o chi per me a cancellarlo da qui.
Per gli altri, l'invito è di proseguire dove indicato.

Grazie della collaborazione.

Teresa - Mar Mag 11, 19:28:03
Oggetto:
E' morto Frank Frazetta, grandissimo illustratore disegnatore di fumetti Sad
Un piccolo omaggio:


Giacomo - Lun Mag 17, 19:57:46
Oggetto:
Ronnie James Dio (Ronald James Padavona), vocalist dei Black Sabbath: Portsmouth, 10 luglio 1942 – Houston, 16 maggio 2010.

E' l'inventore del gesto delle corna nel metal.



e


exnovobrian - Mar Mag 18, 22:25:21
Oggetto:
''l'ultimo marxista'' Edoardo Sanguineti ci ha lasciati.

È il primo vino:
calda schiuma che assaggio
sulla tua lingua.
exnovobrian - Dom Mag 30, 17:27:07
Oggetto:
Se n'è andato un altro mito degli anni '70, Dennis Hopper, attore che fu lanciato dal film Easy Reder in un periodo di cointestazione hippy proprio a cavallo tra gli anni '60 e '70. Bravo attore e regista, con lui il cinema rimane orfano di una vera e propria leggenda...

dal sito :-

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Easy rider un mito

Nasco
nel mio selvaggio
casco
tenebroso

d'un Cuore
selvaggio

cavalcando
su una moto
arcobaleno
la luce

i cavalli
cavillo si

imbizzar riti
dai fulmini scoppiettanti di spente stelle


Autore: Vincenzo Capitanucci
Ol'ga Sergeevna - Lun Mag 31, 14:34:47
Oggetto:
nono nono nono nono nono nono nono nono

Sad Sad Sad Sad Sad Sad Sad Sad Sad Sad


M.me de Stael - Ven Giu 18, 16:57:12
Oggetto:
“Se puoi vedere, guarda. Se puoi guardare, osserva”...

Oggi è andato via uno trai più grandi pensatori e scrittori di tutti i tempi.

José Saramago.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

sweepsy - Ven Giu 18, 19:55:14
Oggetto:
Sad M'è preso uno sconforto quando ho saputo..
Non ho avuto ancora il piacere di leggere tutte le sue opere, ma rabbrividisco al pensiero che non ci saranno altre uscite. Consiglio a chiunque di leggerlo.

"Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo, Ciechi che vedono, Ciechi che, pur vedendo, non vedono." (da Cecità)
exnovobrian - Ven Giu 18, 21:03:40
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:


“Se puoi vedere, guarda. Se puoi guardare, osserva”...

Oggi è andato via uno trai più grandi pensatori e scrittori di tutti i tempi.

José Saramago.



Il soldato è come chi dalla morte non vede altro modo di allontanarsi, sapendo comunque che se la ritroverà davanti una e tante volte e non volendo credere che la vita debba essere nient'altro che una serie transitoria di rinvii.

Compagno Josè Saramago !
Teresa - Ven Giu 18, 21:40:18
Oggetto:
Sad Sad Sad nono Crying or Very sad
kitiaram - Sab Giu 19, 01:48:39
Oggetto:
Un saluto a uno degli scrittori che più ho amato.
di Andrea Scanzi

Tra le cose di cui più vado fiero, l'ho già scritto tante volte (e di questo mi scuso), c'è la visita che feci ad Azinhaga. Era l'estate del '97. Azinhaga è un piccolo paesino nel Ribatejo, non c'era niente se non i natali di José Saramago. Solo che lui, nel '97, non aveva vinto ancora il Nobel. A malapena, gli abitanti, sapevano di chi stessi parlando.
Ho ancora una mia foto mentre parlo - credo in esperanto - con una vecchietta, in una panchina di quella cittadina, brandendo con orgoglio post-adolescenziale un'edizione gigantesca a colori (e in portoghese) di Viaggio in Portogallo.
Dopo il Nobel, José è diventato di (quasi) tutti. Prima, no.
Averlo conosciuto prima, era un (innocuo) vanto. Merito, nel mio caso, sopratttutto di un disco: Discanto, Ivano Fossati. Uscì nel '90. Colpito e affondato, mi fiondai in libreria a comprare tutto quello che esisteva di Saramago. Una folgorazione. Leggere Cent'anni di solitudine a 14 anni rientra nel corredo del ragazzo problematico-sinistrorso. Sbattere a 16 anni su Gaber e Saramago ti cambia la vita.
Nulla sarebbe più come lo stesso.
I saramaghiani aspettavano questo brutto giorno con consapevole ineluttabilità. Aveva 87 anni e già una volta si era salvato. Per immaginarmi una sua immortalità, avevo da tempo elaborato un antidoto effimero, lo stesso di Dylan Dog col suo galeone: lasciarmi qualche libro di José intonso, per darmi l'illusione che avrò sempre qualcosa di lui da leggere. Quel qualcosa, nel mio caso, è L'anno della morte di Ricardo Reis. Non l'ho letto ancora. Volutamente. E non solo quello (ma non svelo altro: ognuno ha i suoi sortilegi).
Il mondo di Saramago era una zattera, una jangada, come il titolo di un suo libro (dove la zattera era di pietra ed era la penisola iberica). Pensava per allegorie, Josè, e scriveva a fiumi. Punteggiatura tutta sua, immagini vivide, pagine che d'un tratto vibravano e travolgevano. Ah, la vertigine.
Mi è capitato di consigliarlo a tanti. E' piaciuto quasi a tutti. Chi lo ha trovato difficile, era nella maggioranza dei casi una brutta persona. Peggio ancora: anonima. O almeno a questo sono arrivato. E non è la prima volta. Tutto si tiene, anche se non sembra.
Se qualcuno chiedesse consigli su cosa leggere di lui, risponderei: "tutto". Poi, costretto a forza, Cecità e Il Vangelo secondo Gesù. Ma due titoli sono pochi.
Josè amava così tanto il mondo da immaginarlo ogni volta diverso, al punto da farlo sembrare tanto vero quanto vivibile....
segue
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Dom Giu 20, 20:08:38
Oggetto:
Saramago si lo voglio santo subito, ci mancherà molto Sad
due perle di saggezza





kitiaram - Lun Giu 28, 00:54:34
Oggetto:
Sad Sad Sad
Aldo Giuffrè: una vita fra teatro e cinema
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Si è spento a Roma l’attore napoletano che esordì con De Filippo, lavorando con Strehler e Baseggio, Totò e Sergio Leone. "Fra cinema e teatro? Vince il secondo. Lì è l’attore a darci emozioni"
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

tnt74 - Mer Giu 30, 12:40:14
Oggetto:
Captain Spaulding ha scritto:
Fouquier-Tinville ha scritto:
Sono un lurker perchè il forum - dopo la "rinascita" - da mesi non mi appassiona più come prima.
E leggere anche qui post su Taricone purtroppo non fa che confermarmi la mia non bella impressione.
Credo che il tempo si possa impiegare meglio. Anche al limite non fare niente.
Ma d'altronde, se anche Saviano ha voluto fare una dichiarazione pubblica sull'evento, credo proprio che siamo caduti veramente in basso.
E della povera gente che muore sul lavoro, in miseria, in totale solitudine e abbandono, o agli angoli delle strade con una mano tesa chissenefrega.
Mah...


E perche` di 33.000 bambini che muoino ogni giorno ne vogliamo parlare?
E delle madri sieropositive delle bidonville africane?
E dei minatori cinesi costretti ad estrarre il carbone a chilometri di profondita?
Per non parlare dei bambini africani costretti ad estrarre i diamanti?
E quelli indiani che vengono accecati per trasformarli in mendicanti?
Il problema delle cavallette nelle colture centro-africane?
L'apartheid che non e` mai scomparso dall'Africa?
E le ragazze dell'est costrette alla prostituzione?
E il turismo ***** ****-sessuale in Cambogia?
...
...
...

Nota: ah, ah, ah... ma lo sapere che il forum mi asterisca (*********) la parola "P E D O"? Sopra, dove leggete "***** ****-sessuale" c'e` scritto "P E D O - S E S S U A L E"...
Non mi vengono censurati i cazzi, ma mi censura questa parola? Misteri dei controlli automatici... mah!


pedosessuale te lo fa pur scrivere! Neutral
Captain Spaulding - Mer Giu 30, 12:43:38
Oggetto:
tnt74 ha scritto:
Captain Spaulding ha scritto:
Fouquier-Tinville ha scritto:
Sono un lurker perchè il forum - dopo la "rinascita" - da mesi non mi appassiona più come prima.
E leggere anche qui post su Taricone purtroppo non fa che confermarmi la mia non bella impressione.
Credo che il tempo si possa impiegare meglio. Anche al limite non fare niente.
Ma d'altronde, se anche Saviano ha voluto fare una dichiarazione pubblica sull'evento, credo proprio che siamo caduti veramente in basso.
E della povera gente che muore sul lavoro, in miseria, in totale solitudine e abbandono, o agli angoli delle strade con una mano tesa chissenefrega.
Mah...


E perche` di 33.000 bambini che muoino ogni giorno ne vogliamo parlare?
E delle madri sieropositive delle bidonville africane?
E dei minatori cinesi costretti ad estrarre il carbone a chilometri di profondita?
Per non parlare dei bambini africani costretti ad estrarre i diamanti?
E quelli indiani che vengono accecati per trasformarli in mendicanti?
Il problema delle cavallette nelle colture centro-africane?
L'apartheid che non e` mai scomparso dall'Africa?
E le ragazze dell'est costrette alla prostituzione?
E il turismo ***** ****-sessuale in Cambogia?
...
...
...

Nota: ah, ah, ah... ma lo sapere che il forum mi asterisca (*********) la parola "P E D O"? Sopra, dove leggete "***** ****-sessuale" c'e` scritto "P E D O - S E S S U A L E"...
Non mi vengono censurati i cazzi, ma mi censura questa parola? Misteri dei controlli automatici... mah!


pedosessuale te lo fa pur scrivere! Neutral


Si, anche pedofilo e pedoprete.
Ma solo ***** **** (P E D O), no. Per questo e` una cosa illogica quanto curiosa.
Orientalista partenopeo - Mer Giu 30, 12:48:39
Oggetto:
Ehm... signore e signori, vi chiedo di continuare la discussione sulla dipartita di Pietro Taricone qui:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Captain Spaulding - Mer Giu 30, 12:52:07
Oggetto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Ehm... signore e signori, vi chiedo di continuare la discussione sulla dipartita di Pietro Taricone qui:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Chiedo venia, sposteresti anche questi ultimi due post qui sopra che si riferiscono sempre alla discussione che e` stata spostata sul thread apposito.

Grazie.
Orientalista partenopeo - Mer Giu 30, 13:02:21
Oggetto:
Captain Spaulding ha scritto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Ehm... signore e signori, vi chiedo di continuare la discussione sulla dipartita di Pietro Taricone qui:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Chiedo venia, sposteresti anche questi ultimi due post qui sopra che si riferiscono sempre alla discussione che e` stata spostata sul thread apposito.

Grazie.

Lo farei volentieri, ma le possibilità tecniche del forum non lo consentono. Posso splittare dei post da un thread per crearne uno nuovo, ma non posso aggiungere dei post a un thread già esistente.
L'unica cosa che puoi fare è ripostare il tuo messaggio nel thread su Pietro Taricone, magari corredandolo di un link all'originale ("l'avevo postato originariamente qui").

Captain Spaulding - Mer Giu 30, 13:07:45
Oggetto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Captain Spaulding ha scritto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Ehm... signore e signori, vi chiedo di continuare la discussione sulla dipartita di Pietro Taricone qui:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Chiedo venia, sposteresti anche questi ultimi due post qui sopra che si riferiscono sempre alla discussione che e` stata spostata sul thread apposito.

Grazie.

Lo farei volentieri, ma le possibilità tecniche del forum non lo consentono. Posso splittare dei post da un thread per crearne uno nuovo, ma non posso aggiungere dei post a un thread già esistente.
L'unica cosa che puoi fare è ripostare il tuo messaggio nel thread su Pietro Taricone, magari corredandolo di un link all'originale ("l'avevo postato originariamente qui").


Beh, non che sia cosi` importante la storia degli asterischi. Direi che si puo` lasciar correre... era solo per completezza.
Comunque grazie.
Teresa - Gio Lug 01, 00:53:12
Oggetto:
OT

Sugli asterischi: credo che il forum censuri automaticamente certe parole inglesi (o uguali in italiano e inglese), e non "riconosca" le corrispondenti solo italiane.

/OT
Captain Spaulding - Gio Lug 01, 10:11:56
Oggetto:
Teresa ha scritto:
OT

Sugli asterischi: credo che il forum censuri automaticamente certe parole inglesi (o uguali in italiano e inglese), e non "riconosca" le corrispondenti solo italiane.

/OT


OT

E` quello che immaginavo anche io, ma non capisco cosa ci sia da censurare (parlo, ovviamente, del motore del forum, non della gestione) nella parola "P E D O"...

Me lo chiedo solo per curiosita` personale, credo sia chiaro che non c'e` alcuna vena polemica al riguardo.

/OT
kitiaram - Gio Lug 01, 17:55:34
Oggetto:
dal garzanti linguistica
p e d o
s.m.
1 shepherd's crook, shepherd's staff
2 (eccl.) papal crosier.
trad.
sm
1 bastone da pastore, il pastore del personale
2 (Eccl.) pastorale papale.
Shocked Shocked
Laughing Laughing Laughing Laughing
Captain Spaulding - Gio Lug 01, 21:23:22
Oggetto:
kitiaram ha scritto:
dal garzanti linguistica
p e d o
s.m.
1 shepherd's crook, shepherd's staff
2 (eccl.) papal crosier.
trad.
sm
1 bastone da pastore, il pastore del personale
2 (Eccl.) pastorale papale.
Shocked Shocked
Laughing Laughing Laughing Laughing


L'etimologia e` una scienza esatta che non tradisce mai!
<b>clash</b> - Mar Lug 06, 20:19:03
Oggetto:
Intanto su facebook gura ka ovce falsa che snadra mondaini sia morta..
Anonymous - Mar Lug 06, 20:26:47
Oggetto:
Oh, gli piacerebbe ai cretinetti che esultavano per la morte del marito. Purtroppo pare dovranno tenere lo champagne in fresco ancora per un po'....

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Nel frattempo, osserverei il canonico minuto per la morte della figlia di nicolò fabi:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Sul modo con cui il padre ha scelto di dare la notizia stenderei un velo pietoso, ma una simile morte non può non sollevare quell'humana pietas di cui tanto si favoleggiava nei post precedenti.
kitiaram - Mar Lug 06, 20:59:09
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Mar Lug 06, 21:31:43
Oggetto:
clash ha scritto:
Intanto su facebook gura ka ovce falsa che snadra mondaini sia morta..


ti sei riletto? Laughing
<b>clash</b> - Gio Lug 08, 11:12:27
Oggetto:
No Very Happy Very Happy
kitiaram - Gio Lug 08, 11:46:56
Oggetto:
Se ne va Luttazzi, signore dello swing e re della Hit Parade
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Sab Lug 10, 09:19:52
Oggetto:
Uno straordinario personaggio, grande grande grande...

Proprio ieri sera ho seguito un suo vecchio monologo (spezzone post tg1). Impressionante come il Luttazzi Daniele abbia assunto le sue gestualizzazioni, gli sguardi, le pause, le movenze Shocked Non sono riuscita a trovarlo nel tubo. Vi propongo questo che in minima parte può far capire



Stiamo perdendo, veramente, i migliori Crying or Very sad

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Roberto - Sab Lug 10, 11:10:17
Oggetto:
Anche se in ritardo clamoroso mi associo al dispiacere per Luttazzi, che bravo che era Crying or Very sad
Orientalista partenopeo - Mer Ago 04, 14:54:03
Oggetto:
Ieri è scomparsa Elvira Sellerio, editrice di Sciascia e di Camilleri.
Citazione:
La "signora dell'editoria", come è stata a volte chiamata, fondò nel 1969 la casa editrice con cui collaborò l'amico Leonardo Sciascia e a cui si deve il lancio, nel corso degli anni, di autori di spessore come Gesualdo Bufalino, Antonio Tabucchi, Maria Messina, Andrea Camilleri, Santo Piazzese e Gianrico Carofiglio.

Era nata a Palermo il 18 maggio 1936 ed aveva 74 anni. Figlia di un prefetto, era laureata in giurisprudenza, cavaliere del lavoro, nel 1991 è stata insignita di una laurea honoris causa in Lettere dalla facoltà di magistero di Palermo. Ha cominciato a lavorare nell' editoria nel 1970, fondando la casa editrice Sellerio ( dal nome del marito, il fotografo Enzo, dal quale si era separata) che ha avuto tra i suoi autori Leonardo Sciascia e Gesualdo Bufalino.

Al forte rapporto con lo scomparso scrittore di Racalmuto si deve il successo di una "scommessa": così la Sellerio ha più volte definito la sua "pretesa" di lanciare da Palermo una casa editrice, che si propone come "nazionale", scontando tutte le conseguenze di una localizzazione periferica.
Attraverso Bufalino la Sellerio è stata premiata con il Supercampiello nel 1981 per "Diceria dell' untore", il romanzo che ha fatto conoscere al grande pubblico lo scrittore di Comiso. Nel 1991 alla Sellerio è stato attribuito il premio "Marisa Belisario".

La casa editrice Sellerio si è segnalata per la sua collana di "libretti" dalla caratteristica copertina in blu scuro che ripropongono testi apparentemente "minori", che spaziano tra classico e moderno, ma di grande spessore culturale.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Teresa - Mer Ago 04, 17:37:26
Oggetto:
Questo mi dispiace davvero Sad
kitiaram - Ven Ago 06, 13:19:19
Oggetto:
Sad
<b>clash</b> - Lun Ago 23, 16:43:49
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ovviamente sotto silenzio ( e poi era Ferribotte, non ferribotti)..grande presenza della commedia italiana..
Captain Spaulding - Lun Ago 23, 16:47:28
Oggetto:
Citazione:
L'ultima apparizione e' stata nella fiction tv "Tutti pazzi per amore 2"


Brutto, pero`, andarsene cosi`...
<b>clash</b> - Mar Ago 31, 22:58:08
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Nel suo misero campo del ciclismo è stato un grande..
Luca88 - Mer Set 08, 22:30:23
Oggetto: E' morto Robert Schimmel
Sono senza parole.
Uno che era sopravvissuto al cancro, era in lista per un trapianto di fegato, faceva monologhi da uomo dannato... muore a 60 anni in un incidente stradale. E guidava la figlia, fulcro principale dei suoi monologhi.
Incredibile. Io credo che proprio perché costruiamo la vita e l'universo col pensiero alcune cose restano, seppur a livello inconsapevole, "in giro" nei nostri pensieri consci.

Ciao Bob!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Sil_27 - Gio Set 09, 17:10:12
Oggetto: Re: E' morto Robert Schimmel
Luca88 ha scritto:
Sono senza parole.
Uno che era sopravvissuto al cancro, era in lista per un trapianto di fegato, faceva monologhi da uomo dannato... muore a 60 anni in un incidente stradale. E guidava la figlia, fulcro principale dei suoi monologhi.
Incredibile. Io credo che proprio perché costruiamo la vita e l'universo col pensiero alcune cose restano, seppur a livello inconsapevole, "in giro" nei nostri pensieri consci.

Ciao Bob!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


A chi lo dici, io l'ho saputo l'altro ieri e ci sono rimasta sul serio: di merda! Uno su cui la vita si era a dir poco accanita..bravissimo tra l'altro..che rabbia!! headbang Sad
Luca88 - Gio Set 09, 20:30:19
Oggetto:
Sarò franco Silvia: io l'ho saputo dal tuo profilo msn!
Il brutto è che quando l'ho letto non mi sono sorpreso, perché purtroppo avevo messo in conto che il fegato se lo sarebbe portato via. Non mi aspettavo materiale nuovo.
Paradossalmente ci sono rimasto di merda dopo, quando ho saputo "come" se n'è andato... Crying or Very sad
Roberto - Gio Set 09, 23:20:40
Oggetto:
Mi associo anch'io al lutto per Robert Schimmel.

E comunque ricordiamo che nonostante tutto quello che ha passato la morte comunque non ha mai avuto la meglio su quest'uomo: grandissimo comico, gigantesco anche da un punto di vista umano.
Insieme a Hicks e Carlin se n'è andato sicuramente da "illuminato": spero nel mio piccolo che, prima o poi, riuscirò anch'io a "quel qualcosa" che loro avevano sicuramente capito Smile
kitiaram - Ven Set 17, 18:44:55
Oggetto:
Scomparso Silo, fondatore del Movimento Umanista.
Scritto da Sandro Curatolo | Pubblicato: 17 settembre 2010
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"E così, coerentemente con quanto ho affermato, dichiaro innanzi a voi la mia fede e la mia certezza basata sull’esperienza nel fatto che la morte non chiude il futuro, che la morte, al contrario, modifica lo stato provvisorio della nostra esistenza per lanciarla verso la trascendenza immortale. Non impongo la mia certezza né la mia fede e vivo accanto a coloro il cui modo di porsi nei confronti del senso della vita è diverso dal mio; tuttavia mi sento obbligato ad offrire, per solidarietà, il messaggio che riconosco rende libero e felice l’essere umano. Per nessun motivo eludo la responsabilità di esprimere le mie verità, per quanto esse possano apparire discutibili a chi sperimenta la provvisorietà della vita e l’assurdità della morte."

"D’altra parte non chiedo mai agli altri quali siano le loro credenze personali ed in ogni caso, pur definendo con assoluta chiarezza la mia posizione su questo punto, proclamo per ogni essere umano la libertà di credere o non credere in Dio e la libertà di credere o non credere nell’immortalità."

"Tra le migliaia e migliaia di donne e di uomini che, fianco a fianco, lavorano con noi in modo solidale, si contano atei e credenti, persone con dubbi e certezze; ma a nessuno viene chiesto quale sia la sua fede; e tutto ciò che viene dato, viene dato come un orientamento, affinché ciascuno decida per proprio conto quale sia la via che meglio chiarisca il senso della sua vita."

"Evitare di proclamare le proprie certezze non è coraggioso, ma tentare di imporle non è degno della vera solidarietà."

Silo, Messico 1980

"La vita è cessata in questo corpo.
Facciamo uno sforzo per separare nella nostra mente l’immagine di questo corpo dall’immagine di chi ora ricordiamo.
Questo corpo non ci ascolta, questo corpo non è colui che noi ricordiamo.

Chi non sente la presenza di un’altra vita separata dal corpo consideri che, anche se la morte ha paralizzato il corpo, le azioni compiute in vita continuano ad operare e la loro influenza non si potrà mai fermare.

Questa catena di azioni innescata in vita non può essere fermata dalla morte.

Com’è profonda la meditazione su questa verità, anche se non si comprendono completamente le trasformazioni di un’azione nell’altra.

E chi sente la presenza di un’altra vita separata, consideri anch’egli che la morte ha solo paralizzato il corpo; che la mente si è ancora una volta liberata trionfalmente e si fa strada verso la Luce.

Qualunque sia la nostra opinione, non piangiamo i corpi. Meditiamo invece sulla radice delle nostre convinzioni e una calma e silenziosa allegria giungerà fino a noi. Pace nel cuore, luce nella ragione!"
Tratto da Il Messaggio di Silo
<b>clash</b> - Mar Set 21, 14:26:02
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Stavolta é morta per davvero.;forse meglio così per lei, visto lo stato in cui era ridotta..
Captain Spaulding - Mar Set 21, 15:35:36
Oggetto:
clash ha scritto:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2010/09/21/visualizza_new.html_1761222510.html

Stavolta é morta per davvero.;forse meglio così per lei, visto lo stato in cui era ridotta..


Il link non mi funziona, ma potrebbe essere un problema dal mio lato...

...ma credo si tratti dell'inaspettata morte di Sandra Mondaini.

Non sto a ripetermi ma, come per il marito, ormai per me e` come se fossero gia` morti tempo fa...

So di essere (molto) cinico, ma non mi rattrista gran che la morte di vecchietti che, dopo aver avuto molto dalla vita, sono serenamente arrivati alla fine del loro percorso.
Sopratutto quanto queste persone non avevano piu` niente da dire (cosa che non si puo` certo dire di altre autorevoli perdite, quale quella di Alda Merini o Jose Saramago).

Ipse dixit, cum magna crudezza.
Ainat - Mar Set 21, 16:23:38
Oggetto:
Condivido le tue considerazioni Cap con un distinguo: a me ha fatto una grandissima impressione il funerale del suo consorte che è stato il sommo della volgarità a cielo aperto e io credo che nessuno, la Mondaini comprese, meriti di essere strumentalizzata in quel modo quando non si è più capaci di intendere e di volere.
Le considerazioni sulla vita trascorsa sono soggette al metro personale di ognuno, ma vederla circondata da avvoltoi ridanciani mentre ormai non era più lei per il dolore è stato un spettacolo indegno che spero (ma posso scommettere tutto il contrario) non si ripeterà e mi ha fatto una pena indicibile.
Alla fine approfittarsi di una vecchietta dovrebbe rimanere quello che è: una cosa vomitevole. Sia questa vecchietta la Mondaini o chiunque altra.
Teresa - Mar Set 21, 17:14:16
Oggetto:
Quoto Ainat in tutto e per tutto.
Sophie.Scholl - Mar Set 21, 17:49:53
Oggetto:
quoto Cap al 100%

in piu' aggiungo io,non me ne frega niente che sia morta come non me fregava niente del marito
erano due servi dello psiconano.

da parte mia,totale indifferenza. Neutral
Roberto - Mar Set 21, 17:56:18
Oggetto:
Sophie.Scholl ha scritto:
erano due servi dello psiconano.


Il problema non è chi li pagava. Ma i programmi che facevano con quei soldi.
<b>clash</b> - Mar Set 21, 19:52:26
Oggetto:
Nessun problema, io non conoscevo molti dei morti illustri che avete citato ultimamente..quindi anche a me non importava più di tanto in quei casi..poi ora potete scatenarvi e darmi dell'ignorantone se volete.. Very Happy Very Happy
ma non riuscirò mai a ragionare secondo queste categorie mentali..
kitiaram - Mar Set 21, 21:52:30
Oggetto:
Ainat ha scritto:
Condivido le tue considerazioni Cap con un distinguo: a me ha fatto una grandissima impressione il funerale del suo consorte che è stato il sommo della volgarità a cielo aperto e io credo che nessuno, la Mondaini comprese, meriti di essere strumentalizzata in quel modo quando non si è più capaci di intendere e di volere.
Le considerazioni sulla vita trascorsa sono soggette al metro personale di ognuno, ma vederla circondata da avvoltoi ridanciani mentre ormai non era più lei per il dolore è stato un spettacolo indegno che spero (ma posso scommettere tutto il contrario) non si ripeterà e mi ha fatto una pena indicibile.
Alla fine approfittarsi di una vecchietta dovrebbe rimanere quello che è: una cosa vomitevole. Sia questa vecchietta la Mondaini o chiunque altra.
Quoto al 100%
exnovobrian - Mer Set 22, 07:07:41
Oggetto:
Vi quoto tutti ,
AMEN .
Anonymous - Mer Set 22, 07:38:38
Oggetto:
E' incredibile come per colpa di uno (sempre lui) ci si trova costretti ad esprimere cordoglio sempre a metà... Se penso a quanto ho amato Sbirulino..
Ma il giorno in cui compariranno i cartelli delle vie e delle piazze con il suo nome, sono sicuro che quei cartelli non dureranno più di 24 ore.
<b>clash</b> - Mer Set 22, 12:27:51
Oggetto:
Oddio Sbirulino é proprio la cosa che ho amato di meno della coppia..
Captain Spaulding - Mer Set 22, 17:34:06
Oggetto:
clash ha scritto:
Oddio Sbirulino é proprio la cosa che ho amato di meno della coppia..


Dipende da quale pagliaccio intendi...

...se ti riferisci al primo, era pure sopportabile.

Invece, il pagliaccio che la coppia ha sponsorizzato nel '94 era insopportabile.
kitiaram - Gio Set 30, 12:49:45
Oggetto:
Sad Indimenticabile in "attenti a quei due"

Lutto nel cinema, è morto Tony Curtis

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Luca88 - Gio Set 30, 22:42:30
Oggetto:
Per me epico in:
- La grande corsa
- A qualcuno piace caldo

Ciao Tony.
<b>clash</b> - Gio Set 30, 23:18:03
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


In scala minore, è morto anche Crocitti, famoso per aver interpretato il figlio di Sordi nel Borghese Piccolo Piccolo di Monicelli..
Sophie.Scholl - Dom Ott 03, 19:22:09
Oggetto:
Morto l'alpinista Walter Nones
tragedia sulle vette dell'Himalaya

Era partito il 6 settembre alla volta del Cho Oyu insieme alle due guide alpine Giovanni Macaluso e Manuel Nocker, ma Walter Nones, carabiniere di 39 anni, non ce l'ha fatta. E' morto questa mattina mentre tentava di trovare una nuova via sul lato sud ovest del massiccio. Crying or Very sad

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Dom Ott 03, 20:26:03
Oggetto:
Sophie.Scholl ha scritto:
Morto l'alpinista Walter Nones
tragedia sulle vette dell'Himalaya

Era partito il 6 settembre alla volta del Cho Oyu insieme alle due guide alpine Giovanni Macaluso e Manuel Nocker, ma Walter Nones, carabiniere di 39 anni, non ce l'ha fatta. E' morto questa mattina mentre tentava di trovare una nuova via sul lato sud ovest del massiccio. Crying or Very sad

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


...Sapevo che l'avresti postato tu
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Sophie.Scholl - Dom Ott 03, 21:47:35
Oggetto:
grazie Madame....

Himalaya- Walter Nones

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


quest' anno è stato terribile,Michele Fait,Karl Unterkircher ( e Nones era li quando è morto sul Nanga Parbat) e adesso lui.... nono
kitiaram - Lun Ott 04, 01:06:33
Oggetto:
Crying or Very sad
kitiaram - Dom Ott 17, 14:50:40
Oggetto:
Auf wiedersehen Hermann Scheer
Herman Scheer vedeva lontano. Era contro i monopoli dell'energia. Un precursore del solare. E' scomparso. Ci ha lasciato le sue idee per un mondo migliore. Da Wikipedia."Scheer vedeva nelle energie rinnovabili con corte catene di approvvigionamento e diffusione sul territorio l'unica alternativa alle lunghe e complesse catene di produzione e distribuzione dei combustibili fossili caratterizzate da inquinamento ambientale e sfruttamento di risorse limitate collocate anche molto distanti dai luoghi di consumo e controllate da oligopoli.
È morto Hermann Scheer.
...Consiglio a tutti di guardare "Let's make money", un film dove Hermann Scheer interviene su diversi argomenti, un ottimo film.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

fdrebin - Dom Ott 17, 17:25:18
Oggetto:
Volevo anche segnalare la dipartita del prof. Mandelbrot, il matematico che ha dato il suo indispensabile contributo allo studio della geometria frattale.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ciao Benoit! Au revoir!
M.me de Stael - Mar Ott 19, 22:02:41
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


ma anche

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!



Neutral Mi spiace
M.me de Stael - Sab Nov 06, 16:57:28
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Sad, peraltro abbastanza giovane...
<b>maremma</b> - Lun Nov 08, 00:27:37
Oggetto:
Addio a Shirley Verrett


<b>clash</b> - Lun Nov 15, 15:37:03
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Captain Spaulding - Lun Nov 15, 15:53:56
Oggetto:
clash ha scritto:
http://www.tvblog.it/post/22520/e-morto-roberto-pregadio-maestro-storico-de-la-corrida


Povero vecchietto...

Ma a dire il vero, a me sembrava abbastanza "precario" su questa Terra gia` da quando ero bambino...

...quasi la cronaca di una morte annunciata.
kitiaram - Lun Nov 15, 17:17:38
Oggetto:
Però era simpatico Sad
Captain Spaulding - Lun Nov 15, 17:18:18
Oggetto:
kitiaram ha scritto:
Però era simpatico Sad


Senz'altro... ed anche un serio professionista... nulla da dire.
Teresa - Mar Nov 16, 15:25:27
Oggetto:
Questo mi dispiace molto Crying or Very sad
sweepsy - Lun Nov 29, 08:12:10
Oggetto:
Addio a Leslie Nielsen...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Lun Nov 29, 10:01:09
Oggetto:
sweepsy ha scritto:
Addio a Leslie Nielsen...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Dopo averne spuntate tante Smile è arrivata quella pallottola che prima o dopo tocca a tutti... Certo è che è riuscito più a strapparmi qualche risata lui che non chi, magari, fisicamente vedo tutti i giorni Neutral
Anonymous - Lun Nov 29, 12:54:10
Oggetto:

Captain Spaulding - Lun Nov 29, 17:07:24
Oggetto:
Ricordiamolo cosi`, con affetto e le lagrime agli occhi (da ridere):



Il miglior Bush della storia!
fdrebin - Lun Nov 29, 21:06:54
Oggetto:
E non poteva mancare il saluto del suo fan piu' devoto. Addio tenente Drebin. Ci mancherai di brutto. MI MANCHERAI di brutto!!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

mgcgio - Lun Nov 29, 22:12:55
Oggetto:
Quante risate con la trilogia della pallottoloa spuntata!








E quando si infiltra come arbitro in una partita di baseball, per perquisire i giocatori:


Captain Spaulding - Lun Nov 29, 22:38:13
Oggetto:
E` morto Mario Monicelli

Una grande perdita.





(...che beffa che sarebbe stata per i pro-life!)
Ol'ga Sergeevna - Lun Nov 29, 23:14:40
Oggetto:
Mi dispiace io ho visto qualche film e mi è piaciuto e poi ragionava veramente bene nonostante l'età.
Valmor - Lun Nov 29, 23:36:45
Oggetto:
Captain Spaulding ha scritto:
E` morto Mario Monicelli

Una grande perdita.





(...che beffa che sarebbe stata per i pro-life!)


Un vero gigante del Novecento... uno che diceva pane al pane e vino al vino!
Giacomo - Lun Nov 29, 23:44:56
Oggetto:
Veramente una grande perdità.
fdrebin - Mar Nov 30, 01:31:04
Oggetto:
Ciao Mario. L'ultimo dei Maestri del cinema. L'ultimo che ha saputo raccontare l'Italia e gli italiani, da "la grande guerra", ai "soliti ignoti", dal "Marchese del grillo" agli "Amici miei".
Ciao Grandissimo
Sil_27 - Mar Nov 30, 02:32:57
Oggetto:
Che tristezza Crying or Very sad Era, è, il mio preferito tra i registi italiani, sono cresciuta con i suoi film, avrò avuto cirva 9anni quando ho visto per la prima volta "Brancaleone", ed era solo l'inizio..l'ho ammirato e lo ammiro moltissimo sia come regista sia come essere umano.
La scelta del suicidio riesco ad inquadrarla nella sua personalità e nelle sue convinzioni..non che ormai mi aspettassi un suo nuovo film,ma come persona era ancora totalmente e sorprendentemente lucida e capace di ottime analisi..che rabbia averlo perso!
Teresa - Mar Nov 30, 03:43:08
Oggetto:
Merda... Leslie Nielsen e Monicelli tutto in una volta...
<b>clash</b> - Mar Nov 30, 09:24:59
Oggetto:
Parafrasando la moglie del Perozzi, " ma siamo sicuri che sia morto?". Un grandissimo, uno che ci ha reso orgogliosi del cinema itlaiano, ci ah fatto ridere e riflettere..voglio pensare che sia morto dicendo " Olé"!!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Captain Spaulding - Mar Nov 30, 09:48:43
Oggetto:
Sil_27 ha scritto:
[...]
La scelta del suicidio riesco ad inquadrarla nella sua personalità e nelle sue convinzioni..non che ormai mi aspettassi un suo nuovo film,ma come persona era ancora totalmente e sorprendentemente lucida e capace di ottime analisi..che rabbia averlo perso!


La scelta del suicidio e` ovvia e sacrosanta. D'altronde parliamo di una persona lucida, capace di ragionare perfettamente.
Al momento della diagnosi del secondo tumore ha capito che le sue forze si stavano assottigliando e il rischio di finire, suo malgrado, attaccato ad una macchina che lo avrebbe artificialmente tenuto in (quella-specie-di) "vita".
Visto il paese in cui viviamo e, sopratutto, l'immonda quantita` di benpensanti, con un incredibile coraggio, ha deciso di decidere per se!

Ha vissuto come un grande, e` morto da grandissimo.
kitiaram - Mar Nov 30, 11:40:52
Oggetto:
Concordo, da Monicelli ci si poteva aspettare un'uscita di scena logica e degna! E così è stato...
Mi dispiace molto Crying or Very sad
Anche per Nielsen...
Sad
Roberto - Mar Nov 30, 18:44:05
Oggetto:


Mi piace ricordalo con questo video.
Una persona splendida, in cui comicità faceva molte volte rima con cinismo ed amarezza, riflessione, vera sostanza.
Il suicidio è il colpo di scena che chiude l'atto ultimo, la sua vita. Visto quello che l'avrebbe atteso se fosse rimasto in vita - compresa qualche folla di poveri imbecilli con bottigliette d'acqua e panini - il suo gesto è commovente ed allo stesso tempo irridente, un ultima volta.
Ainat - Mar Nov 30, 18:54:06
Oggetto:
Roberto ha scritto:


Mi piace ricordalo con questo video.
Una persona splendida, in cui comicità faceva molte volte rima con cinismo ed amarezza, riflessione, vera sostanza.
Il suicidio è il colpo di scena che chiude l'atto ultimo, la sua vita. Visto quello che l'avrebbe atteso se fosse rimasto in vita - compresa qualche folla di poveri imbecilli con bottigliette d'acqua e panini - il suo gesto è commovente ed allo stesso tempo irridente, un ultima volta.


Quoto, e soprattutto ha il sapore di un'autodeterminazione ammirevole che non poteva scendere a compromessi.
Ce ne fossero di più di uomini così.
Captain Spaulding - Mar Nov 30, 18:54:59
Oggetto:
Roberto ha scritto:
[...]
Il suicidio è il colpo di scena che chiude l'atto ultimo, la sua vita. Visto quello che l'avrebbe atteso se fosse rimasto in vita - compresa qualche folla di poveri imbecilli con bottigliette d'acqua e panini - il suo gesto è commovente ed allo stesso tempo irridente, un ultima volta.


Esattamente quello che penso io.
In questo paese non si ha piu` neanche il diritto di morire come cazzo si vuole.

E` lui, si e` preso quel suo sacrosanto diritto, cazzo!

Tanto era chiaro che se il corpo o la mente l'avesse lasciato, sarebbe finito alla merce` degli sciacalli che considerano un corpo vuoto una risorsa da spremere... nel nome di dio, ovviamente.

In culo a loro e alle loro bottigliette del cazzo!

Avrei quasi voluto che gli idioti pro-life fossero intenti a leggere la loro lista di minchiate mentre Monicelli esercitava il suo diritto assoluto di decidere per se.
Captain Spaulding - Mar Nov 30, 21:25:44
Oggetto:
Quando mandare i titoli di coda rimane una scelta del regista. Ciao Mario. (Martha ter Horst)
Ste - Mar Nov 30, 21:50:39
Oggetto:
sweepsy ha scritto:
Addio a Leslie Nielsen...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


L'uomo che come nessun altro ha dato voce all'essenza più pura del mio pensiero.


kitiaram - Mer Dic 01, 18:34:22
Oggetto:
Capt! Come volevasi dimostrare! Che schifo di gente!!! Ma andassero a___________________!!!!!!
Monicelli, scontro in Aula sul suicidio
Napolitano: rispettare l'estrema volontà
Veltroni a Montecitorio: «Mario ha deciso di andarsene». La Binetti: «Basta spot a favore dell'eutanasia»
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Captain Spaulding - Mer Dic 01, 20:08:15
Oggetto:
kitiaram ha scritto:
Capt! Come volevasi dimostrare! Che schifo di gente!!! Ma andassero a___________________!!!!!!
Monicelli, scontro in Aula sul suicidio
Napolitano: rispettare l'estrema volontà
Veltroni a Montecitorio: «Mario ha deciso di andarsene». La Binetti: «Basta spot a favore dell'eutanasia»
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Io spero che quell'essere (che tutto e` tranne che umano e men che meno donna) provi sulla sua pelle tutto cio` che si permette di giudicare da di fuori!

Ma esistera` 'sto cazzo di cotrappasso?

Pero` una cosa e` certa, Monicelli glielo ha messo in culo a tutti quanti!
Ainat - Gio Dic 02, 10:41:54
Oggetto:
Captain Spaulding ha scritto:


Pero` una cosa e` certa, Monicelli glielo ha messo in culo a tutti quanti!


Esatto, è rimasto padrone di sè stesso fino alla fine, e solo per aver fatto rosicare la Binetti meriterebbe una statua honoris causa.
Anonymous - Gio Dic 02, 10:50:47
Oggetto:
Il Giornale è in vena di sondaggi .
Ha mandato pure quello sulla "vita"

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Captain Spaulding - Gio Dic 02, 13:08:18
Oggetto:
cianu ha scritto:
Il Giornale è in vena di sondaggi .
Ha mandato pure quello sulla "vita"

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


A prescindere che, quand'anche fosse un sondaggio giusto, io non voto la robaccia del giornale per non favorirli in alcun modo, ma avete notato che non riportano mai il numero di voti ricevuti?

Concita c'ha riempito sei pagine con le firme pro-Saviano... Il Giornale pare non arrivasse a meta` di un post-it con quelle raccolte contro lo scrittore.
Anonymous - Gio Dic 02, 13:11:59
Oggetto:
Appello:

possiamo evitare di "sporcare" questo thread, che dovrebbe essere di tributo e non di scontro, con le solite considerazioni spicciole su operazioni da oratorio (firme pro-contro, bigliettini sulla bocca, prossimamente: tornei a "rialzo" tra pro e contro? Rolling Eyes )

Grazie.
Roberto - Gio Dic 02, 13:19:12
Oggetto:
Oppure sporchiamolo in maniera intelligente. Rispondiamo alla Binetti così come Monicelli, già 30 anni fa, aveva parlato a quelli come lei:


Anonymous - Gio Dic 02, 13:20:46
Oggetto:
Roberto ha scritto:
Oppure sporchiamolo in maniera intelligente.


Anche Mr. Green sisi sisi Mr. Green
M.me de Stael - Gio Dic 02, 13:44:41
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:
Roberto ha scritto:
Oppure sporchiamolo in maniera intelligente.


Anche Mr. Green sisi sisi Mr. Green


Questo è il più indicato per l'amico Mario che rimarrà ancora con me per almeno 40 anni!


Anonymous - Gio Dic 02, 14:16:40
Oggetto:
Eh, ma il buon Morelli anticipotti alla pagina precedente, Flock Neutral
Captain Spaulding - Gio Dic 02, 15:06:27
Oggetto:
Roberto ha scritto:
Oppure sporchiamolo in maniera intelligente. Rispondiamo alla Binetti così come Monicelli, già 30 anni fa, aveva parlato a quelli come lei:



Purtroppo il doppiaggio ha tagliato l'ultima frase del motivetto...

«Oh bucaiola, tu mi tradisci, tu dici: "Vengo!" e invece tu pisci
Ma vaffanzum!
Chi chiava tromba (si si, tromba), chi tromba chiava (si si, chiava) chi sodomizza si smerda la fava!!
Ma vaffanzum!»
M.me de Stael - Gio Dic 02, 15:20:49
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:
Eh, ma il buon Morelli anticipotti alla pagina precedente, Flock Neutral



Embarassed Embarassed dimenticommi d'inumidirmi il medio per lo voltar pagina a lo contrario. Venia, di grazia, chiedo e prostrommi con grande umilitate.
Serpiko - Sab Dic 18, 21:51:07
Oggetto:
Captain Beefheart
riposa in pace Sad
Roberto - Dom Dic 19, 01:12:35
Oggetto:
Serpiko ha scritto:
Captain Beefheart
riposa in pace Sad


Massimo rispetto. Tra i migliori, l'avanguardia dell'avanguardia.
Ol'ga Sergeevna - Dom Dic 19, 10:59:01
Oggetto:
Serpiko ha scritto:
Captain Beefheart
riposa in pace Sad


ho letto anch'io, e mi dispiace molto.
exnovobrian - Dom Dic 19, 15:24:14
Oggetto:
Serpiko ha scritto:
Captain Beefheart
riposa in pace Sad


Don Van Vliet....
ciao.

<b>clash</b> - Mar Dic 21, 12:27:42
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


In questo caso molto sentito, perchè pur nonavendolo mai conosciuto di persona conosco bene sua nipote e sua figlia è stata la relatrice della mia tesi..
kitiaram - Mar Dic 21, 12:35:19
Oggetto:
Sad
Ol'ga Sergeevna - Mar Gen 04, 23:07:29
Oggetto:
è morto Mick Karn

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Gio Gen 13, 19:13:40
Oggetto:
è morta Susana Chavez
Crying or Very sad


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Mer Gen 26, 17:13:05
Oggetto:
E' morto Mario Scaccia gran signore del teatro italiano
L'attore romano aveva 91 anni. La sua ultima apparizione in scena poco prima di Natale: uno spettacolo in cui aveva raccontato la sua lunga vita artistica: settant'anni trascorsi sul palcoscenico, nel cinema, in radio, in televisione. I suoi personaggi più celebri...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Mer Feb 02, 13:23:03
Oggetto:
Sad

Teatro in lutto: muore Daniele Formica

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


E' morto Daniele Formica. Il celebre e apprezzatissimo doppiatore, conduttore televisivo, regista e autore teatrale è morto ieri a causa di un tumore al pancreas, con il quale da tempo aveva ingaggiato la sua lotta. Formica era ricoverato in Veneto, in un centro specializzato. Daniele Formica ottenne il suo più grande successo negli anni 80 e 90, grazie alle sue imperdibili trasmissioni televisive, in onda sui canali Rai. Dal 2000 in poi, però, lascio la televisione per dedicarsi quasi completamente al teatro, anche come autore di testi e spettacoli. Tra i suoi film ricordiamo: Ti stramo, con la regia di Pino Insegno e Gianluca Sodaro (2008), Ricchi, ricchissimi, praticamente in mutande, regia di Sergio Martino (1982), Camera d’albergo, regia di Mario Monicelli (1981), Fico d’India, regia di Steno (1980). Addio Daniele e grazie infinite per le profonde e immense risate che ci hai regalato in tutti questi anni.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Captain Spaulding - Mer Feb 02, 21:43:27
Oggetto:
kitiaram ha scritto:
Sad

Teatro in lutto: muore Daniele Formica

[...]


Poveretto, mi stava molto simpatico. Non era neanche cosi` vecchio...
<b>clash</b> - Mar Feb 08, 23:00:55
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Semplicemente, il basket italiano..
M.me de Stael - Lun Feb 28, 17:06:26
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!



e...ancora

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Lun Feb 28, 22:27:24
Oggetto:
accidenti! Sad
M.me de Stael - Sab Mar 05, 22:40:42
Oggetto:
nono

Citazione:

ANSA/ CUBA:MORTO GRANADO,AMICO DEI 'VIAGGI DELLA MOTOCICICLETTÀ RACCONTAVA: 'PRIMA VOLEVAMO CONOSCERE IL MONDO, POI CAMBIARLÒ (ANSA) - L'AVANA, 5 FEB - Alberto Granado, morto oggi all'Avana a 88 anni, fu il protagonista insieme al suo amico Ernesto 'Chè Guevara di un celebre periplo in moto in Sudamerica nel 1951, viaggio dal quale il rivoluzionario cubano-argentino uscì trasformato per sempre dopo aver preso contatto con la vita dei diseredati di diversi paesi latinoamericani. «In moto andavamo molti veloci - ha raccontato tempo fa Granado all'ANSA - e abbiamo visitato tanti posti». Partiti dall'Argentina, i due amici passarono infatti per la Patagonia, il Cile, il Perù, l'Amazzonia. Allora il 'Chè aveva 23 anni, Granado 30. Farmacista e biochimico, Granado viveva a Cuba fin dal 1960. Abitava in una casa semplice del quartiere Miramar dell'Avana, con la moglie Delia e circondato dai familiari che, con i nipoti, sono ormai in 15. «Prima volevamo conoscere tutto il mondo, dopo volevamo cambiarlo. Il 'Chè è stato l'uomo di cui avremmo bisogno anche ora per creare un mondo migliore. Era molto esigente con se stesso. Il maggior difetto che aveva era quello di avere troppe virtù», aveva spiegato Granado. Lui e il 'Chè fecero il celebre viaggio in sella alla 'Poderosà, una moto Norton del 1939. L'avventura è stata raccontata nel film girato qualche anno fa dal registra brasiliano Walter Salles. Granado disse in quell'occasione che sarebbe stato pronto a ripetere il viaggio: ma questa volta a piedi, alla faccia dei suoi 87 anni di vita vissuta, aveva sottolineato nell'intervista, conclusa con un brindisi all'amicizia, all'intelligenza e alla pace. «Però - aveva precisato ridendo - non la pace eterna del cimitero». (ANSA)


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Mer Mar 23, 15:49:49
Oggetto:


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Captain Spaulding - Mer Mar 23, 16:23:06
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
[...]

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
\


L'ho amata tanto... perché era umana e aveva delle passioni che condivido in pieno: il sesso e le ubriacature.

Vizio e sregolatezza... così stupendamente umana, vera... reale...

Viva la vita vissuta intensamente... "ricordi tanti e NEMMENO UN RIMPIANTO!" (F. De André)

Meravigliosa.
M.me de Stael - Mer Mar 23, 17:12:09
Oggetto:
Citazione:
LIZ TAYLOR: MEDICO, USAVA CELEBRITÀ PER MIGLIORARE MONDO DR. KLEIN, HA DATO UN VOLTO ALL'AIDS (ANSA) - WASHINGTON, 23 MAR - «Liz Taylor è il più grande essere umano che ho mai incontrato. Usava la sua celebrità non solo per accrescere la sua fama ma per migliorare il mondo». Così il Dottor Arnold Klein, medico di Liz Taylor, ha commentato la morte dell'attrice. «Elizabeth ha dato un volto all'AIDS e quello è stato il momento in cui la gente ha cominciato ad accettare le conseguenze della malattia», ha aggiunto il medico. (ANSA)

Citazione:

LIZ TAYLOR: FAMIGLIA, NON FIORI MA CONTRIBUTI A LOTTA AIDS (ANSA) - NEW YORK, 23 mar - La famiglia di Liz Taylor, nel ringraziare i tanti ammiratori che hanno espresso le loro condoglianze per la morte dell'attrice, ha invitato a non inviare fiori, ma contributi per la ricerca contro l'Aids. Liz Taylor ha dedicato l'ultima parte della sua vita alla causa della lotta contro l'Aids. (ANSA)

kitiaram - Mer Mar 23, 18:56:54
Oggetto:
Crying or Very sad
M.me de Stael - Dom Mag 22, 10:09:08
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!









Mi spiace essere stata io a inserire. Speravo che tra voi qualcuno si ricordasse di questa straordinaria figura, tra i grandi, come pochi, del Giornalismo.

kitiaram - Dom Mag 22, 13:50:14
Oggetto:
Sad
kitiaram - Lun Mag 23, 02:53:38
Oggetto:
Un minuto di silenzio in memoria di Giovanni Falcone ucciso insieme alla moglie Francesca Morvillo e a tre uomini della sua scorta, Vito Schifani, Antonio Montinaro e Rocco Di Cillo.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Iniziative in tutta Italia domani in ricordo di Falcone

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Lun Giu 13, 21:58:10
Oggetto:
Sad
E' morto l'entomologo Giorgio Celli
una vita spesa per l'ambiente

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

exnovobrian - Mar Giu 14, 06:03:29
Oggetto:
kitiaram ha scritto:
Sad
E' morto l'entomologo Giorgio Celli
una vita spesa per l'ambiente



Sad
kitiaram - Dom Giu 19, 18:08:44
Oggetto:
Crying or Very sad
Addio a Brian Haw, il simbolo della protesta pacifista
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


M.me de Stael - Dom Giu 19, 21:10:34
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Sab Giu 25, 07:39:04
Oggetto:
È morto Peter Falk,
il mitico tenente Colombo

Aveva 83 anni, soffriva di demenza senile ed era affetto dal morbo di Alzheimer


MILANO - L'attore americano Peter Falk, il celebre Tenente Colombo, è morto all'età di 83 anni. Per tutti era l'infallibile detective che con il suo aspetto trasandato e apparentemente distratto riusciva sempre ad incastrare il colpevole.
I FAMILIARI - La notizia, affermano i media americani, è stata diffusa dai familiari dell'attore, che non hanno voluto precisare le cause della morte. Falk, scrive il magazine Ktla di Los Angeles, soffriva di demenza senile e morbo di Alzheimer. Nel 2009, un giudice ha stabilito la conservazioni dei suoi beni dopo la battaglia legale tra la figlia Catherine e la moglie per oltre 30 anni, Shera Falk. Falk ha vinto 4 Emmy per il suo ruolo da protagonista nel telefilm cult degli Anni '80 «Il tenente Colombo». Ottenne due nomination all'Oscar come attore non protagonista nel 1961 e nel 1962, rispettivamente per «Angeli con la pistola» e «Sindacato assassini». Altri riconoscimenti li ebbe per la sua interpretazione ne «La grande corsa» di Blake Edwards...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral
M.me de Stael - Sab Giu 25, 09:22:43
Oggetto:
Avrei potuto essere annoverata nel Colombo fans club tante sono le volte che me li sono rivisti tutti, da tenente prima e da capitano dopo.
Un mito unico.
Impermeabile magico, colletto camicia risvoltato e nodo piccino alla cravatta-cencio, tuttuno con la signora Colombo, il sigaro, antica peugeot con bassethound (Cane) incorporato,
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
, le mani giunte a capo chino mentre riflette, la bottarella sulla fronte e l'immancabile ritorno sui suoi passi dopo che l'assassino tirava già un respiro di sollievo.
Mica per niente fu diretto da Spielberg...

Amavo quest'uomo

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

SMMonica71 - Sab Giu 25, 11:30:33
Oggetto:
Un saluto anche da parte mia, adoravo il tenente!!
kitiaram - Sab Giu 25, 18:26:33
Oggetto:
Crying or Very sad
Orientalista partenopeo - Sab Lug 30, 17:03:48
Oggetto:
E' morto Giuseppe D'Avanzo
grande firma di Repubblica


ROMA - E' morto improvvisamente oggi Giuseppe D'Avanzo. Nato a Napoli nel 1953, era la firma principale di Repubblica. Le sue inchieste hanno fatto la storia del quotidiano. Dal Nigergate alla vicenda Abu Omar, dal caso delle escort legate a Giampaolo Tarantini fino alle dieci domande poste al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, dalle pagine di Repubblica, per chiedere conto dei suoi rapporti con Noemi Letizia. Insieme a Carlo Bonini aveva scritto Il mercato della paura. La guerra al terrorismo islamico nel grande inganno italiano, mentre con Attilio Bolzoni aveva pubblicato Il Capo dei capi. Vita e carriera criminale di Totò Riina.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

fdrebin - Sab Lug 30, 17:39:54
Oggetto:
e il mio post? Se l'e' mangiato il gatto??
virginia - Dom Lug 31, 08:48:40
Oggetto:
l
Sarò sempre grata a D'Avanzo che da giornalista autentico nei due famosi editoriali "La lezione del caso Shifani" e "Non sempre i fatti sono la verità" ha messo in discussione le dinamiche del metodo giornalistico di T e io mi ci sono riconosciuta in pieno.
D'Avanzo era davvero bravo, ricordo alcune sua analisi sul Berlusconismo che finito di leggere mi scappava a voce alta "chapeau"! è morto un cavallo di razza, insostituibile, ma la diva egocentrica e capricciosa T credo non scriverà un rigo. Sad Sad
Ciao Beppe
santacruz - Dom Lug 31, 12:01:30
Oggetto:
virginia ha scritto:
... è morto un cavallo di razza, insostituibile, ma la diva egocentrica e capricciosa T credo non scriverà un rigo. Sad Sad
Ciao Beppe


Sicura?
Sicura sicura?

Io no... mai dire gatto....!!! Razz
mgcgio - Dom Lug 31, 19:21:23
Oggetto:
virginia ha scritto:
l
Sarò sempre grata a D'Avanzo che da giornalista autentico nei due famosi editoriali "La lezione del caso Shifani" e "Non sempre i fatti sono la verità" ha messo in discussione le dinamiche del metodo giornalistico di T e io mi ci sono riconosciuta in pieno.
D'Avanzo era davvero bravo, ricordo alcune sua analisi sul Berlusconismo che finito di leggere mi scappava a voce alta "chapeau"! è morto un cavallo di razza, insostituibile, ma la diva egocentrica e capricciosa T credo non scriverà un rigo. Sad Sad
Ciao Beppe

Beh, in quell'occasione D'Avanzo aveva torto marcio.
Era comunque un grande giornalista.
virginia - Dom Lug 31, 23:54:11
Oggetto:
mgcgio ha scritto:
virginia ha scritto:
l
Sarò sempre grata a D'Avanzo che da giornalista autentico nei due famosi editoriali "La lezione del caso Shifani" e "Non sempre i fatti sono la verità" ha messo in discussione le dinamiche del metodo giornalistico di T e io mi ci sono riconosciuta in pieno.
D'Avanzo era davvero bravo, ricordo alcune sua analisi sul Berlusconismo che finito di leggere mi scappava a voce alta "chapeau"! è morto un cavallo di razza, insostituibile, ma la diva egocentrica e capricciosa T credo non scriverà un rigo. Sad Sad
Ciao Peppe

Beh, in quell'occasione D'Avanzo aveva torto marcio.
..................

questa è una tua opinione che vale esattamente quanto la mia, dipende tutto da come si intende il giornalismo, evidentemente abbiamo esigenze diverse
santacruz - Lun Ago 01, 01:11:50
Oggetto:
virginia ha scritto:
mgcgio ha scritto:
virginia ha scritto:
l
vallo di razza, insostituibile, ma la diva egocentrica e capricciosa T credo non scriverà un rigo. Sad Sad
Ciao Peppe

Beh, in quell'occasione D'Avanzo aveva torto marcio.

questa è una tua opinione che vale esattamente quanto la mia, dipende tutto da come si intende il giornalismo, evidentemente abbiamo esigenze diverse


Su questo son d'accordo! Razz

Ricordiamoci anche l'intervento di D'Avanzo a difesa di Travaglio all'epoca del lancio di Tartaglia e all'intervento di Cicchitto alla camera a proposito dei fomentatori d'odio... angel
virginia - Lun Ago 01, 07:59:11
Oggetto:
santacruz ha scritto:
virginia ha scritto:
mgcgio ha scritto:
virginia ha scritto:
l
vallo di razza, insostituibile, ma la diva egocentrica e capricciosa T credo non scriverà un rigo. Sad Sad
Ciao Peppe

Beh, in quell'occasione D'Avanzo aveva torto marcio.

questa è una tua opinione che vale esattamente quanto la mia, dipende tutto da come si intende il giornalismo, evidentemente abbiamo esigenze diverse


Su questo son d'accordo! Razz

Ricordiamoci anche l'intervento di D'Avanzo a difesa di Travaglio all'epoca del lancio di Tartaglia e all'intervento di Cicchitto alla camera a proposito dei fomentatori d'odio... angel

tutti si stupirono di quella solidarietà che invece per un giornalista serio come D'Avanzo era normale amministrazione.
E' che Travaglio anche nella querelle è riuscito abilmente a trasformare una critica sul metodo nell'accusa di farsi pagare le vacanze dai mafiosi, cosa che basta leggere i pezzi con attenzione per capire che è del tutto falsa, e molti oggi sono convinti che la polemica verteva tutta su quello (falso). Così ha potuto confondere le carte evitando di rispondere sul metodo giornalistico e fare un figurone esibendo gli assegni del pagamento all'hotel.
Travaglio è abile, non a caso è una rockstar Razz

p.s Santacruz: allora? avevo ragione o no che non avrebbe scritto un rigo? Razz
santacruz - Lun Ago 01, 10:32:38
Oggetto:
virginia ha scritto:


p.s Santacruz: allora? avevo ragione o no che non avrebbe scritto un rigo? Razz


Oggi è lunedì... i barbieri sono chiusi!!! Razz Razz Razz
adramelch - Mar Ago 02, 01:25:36
Oggetto:
virginia ha scritto:
l
Sarò sempre grata a D'Avanzo che da giornalista autentico nei due famosi editoriali "La lezione del caso Shifani" e "Non sempre i fatti sono la verità" ha messo in discussione le dinamiche del metodo giornalistico di T e io mi ci sono riconosciuta in pieno.
D'Avanzo era davvero bravo, ricordo alcune sua analisi sul Berlusconismo che finito di leggere mi scappava a voce alta "chapeau"! è morto un cavallo di razza, insostituibile, ma la diva egocentrica e capricciosa T credo non scriverà un rigo. Sad Sad
Ciao Beppe


Ah Virgì! Con tutto il bene che ti voglio... possibile che per ricordare un grande giornalista come D'Avanzo, vai a citare l'unico vero grande scivolone (da rosicone) che ha avuto in una specchiata carriera?!
La lezione l'ha data Travaglio a D'Avanzo, semmai; gli ha dimostrato come dovrebbe comportarsi un personaggio pubblico quando viene accusato di qualcosa: chiarire e portare le pezze d'appoggio. Peraltro lui non era neanche tenuto a farlo... al contrario dei politici. Ma guarda caso le dieci (stucchevoli) domande di D'Avanzo a Berlusconi sono rimaste senza risposta...

Ci mancherebbe pure che Travaglio scriva due righe su D'Avanzo. In vita questi gli ha dimostrato un disprezzo che non riservava neanche ai Berluscones. Perchè ora Travaglio dovrebbe scrivere ipocritamente due righe su di lui? L'articolo commemorativo del Fatto Basta e avanza.

L'unica cosa su cui concordo è il Travaglio diva egocentrica e capricciosa... Razz

PS.
La polemica finisce cosi':

Citazione:


TRAVAGLIO:
Due parole, infine, sulla nuova lezione di giornalismo che D'Avanzo ha voluto impartirmi dopo una lunga arringa difensiva pro Schifani, della quale il presidente del Senato gli sarà senz'altro grato (mi ha fatto causa civile chiedendomi un paio di milioni di euro). Egli sostiene di aver tirato in ballo le mie vacanze a proposito (si fa per dire) di Schifani per "applicare il principio 'tu quoque': atti uguali vanno valutati a uguali parametri". Bene, vediamoli questi "atti uguali".

A) Io conosco, come decine di cronisti giudiziari, un sottufficiale della Guardia di Finanza che lavora all'antimafia fin dai tempi di Falcone e che mi suggerisce un albergo a Trabia e un residence ad Altavilla. Io ci vado e, ovviamente, pago il conto (anzi, in albergo pago il doppio del prezzo inizialmente pattuito). Poi il maresciallo viene arrestato e condannato per aver passato notizie riservate a un indagato (Aiello).

B) L'avvocato Renato Schifani, alla fine degli anni 70, entra nella "Sicula Brokers"in società con l'amministratore dei cugini Salvo (arrestati di lì a poco per mafia da Falcone), con Benny D'Agostino (arrestato e condannato per mafia negli anni 90) e con Nino Mandalà (arrestato e condannato come boss di Villabate sullo scorcio degli anni 90). Non li incontra per il lavoro che fa: ci entra in società, ci fa soldi, affari, lucro. Prima di essere arrestato, Mandalà si sposa e Schifani presenzia al suo matrimonio. Poi diventa consulente urbanistico del comune di Villabate, nominato da una giunta considerata dai magistrati "nelle mani" di Bernardo Provenzano e Nino Mandalà. Poco tempo dopo, il comune di Villabate verrà infatti sciolto due volte per mafia.

Dimenticavo. A) Io sono un privato cittadino. B) Schifani, già capogruppo di Forza Italia al Senato, è la seconda carica dello Stato. Qualcuno davvero può pensare che A è uguale B? Qualcuno può davvero sostenere che non si dovessero raccontare, in vari libri e in tv, le frequentazioni del presidente del Senato?

Era poi tanto campata in aria una battuta, quella su lombrichi e muffe, che intendeva semplicemente segnalare lo scadimento della nostra classe politica e rammentare il principio universale secondo cui chi ricopre alti incarichi pubblici non dev'essere nemmeno chiacchierato? Troppo spesso, in Italia, "si guarda al dito anziché alla luna" perché "l'informazione che racconta la malattia del Paese, dei veleni che lo inquinano, dei detriti che ne condizionano le decisioni diventa, in questa interpretazione, addirittura una patologia e non una delle possibili terapie per immunizzare il discorso pubblico".

Ma "pensare che l'informazione sia la malattia del Paese e non una delle necessarie terapie alle patologie della politica può essere una strada senza ritorno alla vigilia di una stagione che, in modo esplicito, vuole attenuare i contrappesi di un potere che non riconosce alcun limite a se stesso. Dove si canta una sola nota, le parole... non conteranno più". Sono parole che condivido in pieno. Le ha scritte Giuseppe D'Avanzo su Repubblica il 1° agosto 2008. Chissà se le condivide anche lui.

D'AVANZO:
Ciuro che tacerò. (G. D. A.)



Non mi sembra fece una gran figura D'Avanzo in questo caso... Rolling Eyes
virginia - Mar Ago 02, 07:38:53
Oggetto:
Adra, che piacere.... la pensiamo diversamente è evidente, per te è uno scivolone e per me no (notare che all'epoca ero fan di marcolino alla grandissima:-)); D'Avanzo non accusava Travaglio di essersi fatto pagare le vacanze cazzo, lo ribadisce pure nella replica, però dice che chiunque usando quel metodo può insinuare che lui frequentava male (come Schifani che non è mai stato condannato per mafia).... il punto è che Travaglio passava per quello che citava solo FATTI, il mito si alimenta di quello! eppure io le poche volte che leggo FQ fatti ne trovo pochi e trovo invece moltissime opinioni (ci sono molti più fatti su repubblica), però se lo scrivono loro che Penati è indagato lo scrivono col tono del quelchevidiciamonoinonvelodicenessuno.
e comunque io su questi passaggi concordo in pieno e da allora ogni tanto ascoltando T mi dico eccolo là:

CIT: DAvanzo , Non sempre i fatti sono la verità:"Che cos'è un "fatto", dunque? Un "fatto" ci indica sempre una verità? O l'apparente evidenza di un "fatto" ci deve rendere guardinghi, più prudenti perché può indurci in errore? Non è questo l'esercizio indispensabile del giornalismo che, "piantato nel mezzo delle libere istituzioni", le può corrompere o, al contrario, proteggere? Ancora oggi Travaglio ("Io racconto solo fatti") si confonde e confonde i suoi lettori. Sostenere: "Ancora a metà degli anni 90, Schifani fu ingaggiato dal Comune di Villabate, retto da uomini legato al boss Mandalà di lì a poco sciolto due volte per mafia" indica una traccia di lavoro e non una conclusione.
Mandalà (come Travaglio sa) sarà accusato di mafia soltanto nel 1998 (dopo "la metà degli Anni Novanta", dunque) e soltanto "di lì a poco" (appunto) il comune di Villabate sarà sciolto. Se ne può ricavare un giudizio? Temo di no. Certo, nasce un interrogativo che dovrebbe convincere Travaglio ad abbandonare, per qualche tempo, le piazze del Vaffanculo, il salotto di Annozero, i teatri plaudenti e andarsene in Sicilia ad approfondire il solco già aperto pazientemente dalle inchieste di Repubblica (Bellavia, Palazzolo) e l'Espresso (Giustolisi, Lillo) e che, al di là di quel che è stato raccontato, non hanno offerto nel tempo ulteriori novità.
E' l'impegno che Travaglio trascura. Il nostro amico sceglie un comodo, stortissimo espediente. Si disinteressa del "vero" e del "falso". Afferra un "fatto" controverso (ne è consapevole, perché non è fesso). Con la complicità della potenza della tv - e dell'impotenza della Rai, di un inerme Fazio - lo getta in faccia agli spettatori lasciandosi dietro una secrezione velenosa che lascia credere: "Anche la seconda carica dello Stato è un mafioso...". Basta leggere i blog per rendersene conto. Anche se Travaglio non l'ha mai detta, quella frase, è l'opinione che voleva creare. Se non fosse un tartufo, lo ammetterebbe.
Discutiamo di questo metodo, cari lettori. Del "metodo Travaglio" e delle "agenzie del risentimento". Di una pratica giornalistica che, con "fatti" ambigui e dubbi, manipola cinicamente il lettore/spettatore. Ne alimenta la collera. Ne distorce la giustificatissima rabbia per la malapolitica. E' un paradigma professionale che, sulla spinta di motivazioni esclusivamente commerciali (non civiche, non professionali, non politiche), può distruggere chiunque abbia la sventura di essere scelto come target (gli obiettivi vengono scelti con cura tra i più esposti, a destra come a sinistra)."-------------

poi non capisco perchè un giornalista che ha perseguito ostinatamente il rifiuto di qualunque visibilità (le poche foto esistenti le aveva fatte Pizzi ad un funerale pare scatenando l'ira dello stesso e dei colleghi) dovrebbe rosicare per uno che vive di fama, tv e carisma; sono due modi differenti di fare giornalismo.
Travaglio è vendicativo (come si conviene a una popstar), D'Avanzo no , era solo un grande giornalista e infatti quando si è trattato di difendere Travaglio dall'accusa di essere il mandante morale non ha esitato a farlo; Travaglio al suo posto non l'avrebbe fatto; infatti tutte le volte che Rep è sotto attacco Travaglio ( interessato solo a fregare i lettori a REP perchè sa che la rabbia alberga a sx anche se ci sputa sopra ogni due secondi) gli butta addosso un po' di merda (come ha fatto recentemente difendendo quella bestia di Ricci)
adramelch - Mar Ago 02, 17:38:54
Oggetto:
Te lo spiego io perchè. Perchè molti considerano Travaglio (i fan idioti) come l'unico giornalista d'inchiesta in Italia. Come se prima di lui non ce ne fossero altri.
E questo ad uno come D'Avanzo probabilmente dava fastidio (e non è che avesse tutti i torti). Certo che prendersela in quel modo con Travaglio è stata una mossa puerile. Travaglio alla fine ha il grande merito di aver avvicinato tante persone al giornalismo d'inchiesta e quindi in un certo modo ha reso un servizio all'informazione; come per tutte le star c'è gente che finisce per mitizzarlo, ma alla fin fine non mi sembra che sia una cosa così importante. Per un fan ricorbellito ci sono dieci persone che hanno trovato lo stimolo ad informarsi un po' di più.

La polemica di D'avanzo non stava in piedi per vari motivi (a parte quelli sostenuti da Travaglio):

1) Travaglio stava parlando da Fazio e ha semplicemente dato una sua opinione: uno come Schifani che ha frequentato gente poi condannata per mafia, non dovrebbe fare la seconda carica dello stato (che ha un altissimo valore simbolico).

2) Travaglio aveva visto giusto sull'inopportunità della cosa; Schifani guarda caso è stato indagato per concorso esterno due anni dopo (non so se lo è ancora).

3) Travaglio si è limitato a citare una parte delle cose scritte da Lirio Abbate, che D'Avanzo guarda un po' non ha criticato. Fra l'altro non ha citato neanche la cosa più brutta. Schifani è andato addirittura alle nozze di Mandalà negli anni ottanta.
Siccome Mandalà è finito in galera per mafia negli anni novanta (suo figlio nel 1995 mi pare), in quanto boss mafioso, è molto probabile che negli anni ottanta lo fosse già mafioso e anche di una certa importanza. Ora che a Villabate non si sappia chi è mafioso e chi no, mi pare difficile. Se Schifani non lo sapeva (tanto da aprirci una nebulosa società di brokeraggio, insieme ad altri poco raccomandabili)... forse è un po' troppo distratto per fare la seconda carica dello stato, ma anche per fare il presidente di una bocciofila.

4)
Schifani è quello che fa sapere tramite agenzia stampa che ha rispettato la fila al cinema o che ha aspettato il suo turno per mangiare in un ristorante. Non so i lombrichi come stanno messi in proposito, ma io provo profonda vergogna di essere rappresentato da un soggetto del genere. E' offensivo far notare che il soggetto in questione è inadeguato a rappresentare le istituzioni?
virginia - Mer Ago 03, 13:22:37
Oggetto:
adramelch ha scritto:
Te lo spiego io perchè. Perchè molti considerano Travaglio (i fan idioti) come l'unico giornalista d'inchiesta in Italia. Come se prima di lui non ce ne fossero altri.
E Travaglio alla fine ha il grande merito di aver avvicinato tante persone al giornalismo d'inchiesta e quindi in un certo modo ha reso un servizio all'informazione; come per tutte le star c'è gente che finisce per mitizzarlo, ma alla fin fine non mi sembra che sia una cosa così importante. Per un fan ricorbellito ci sono dieci persone che hanno trovato lo stimolo ad informarsi un po' di più....................................................

ma Travaglio inchieste non ne fa, le sue non sono inchieste, legge un po' di atti giudiziari e trae le sue conclusioni in modo molto personale; i suoi lettori non sono più informati degli altri, io conosco tante persone(molte femmine) che leggono FQ e fuori da quello non sanno NULLA! e infatti le piego in due secondi , lui è un capitalizzatore dell'indignazione, peraltro pure incostruttiva, la teoria del famoso capro nobilitatorio............
guarda io capisco tutto ma la motivazione dell'invidia NO, perchè è offensiva e berlusconiana, cazzo stiamo parlando di professionisti seri, ma perchè uno che non cerca visibilità si deve esporre agli insulti e al dileggio (cosa che è puntualmente avvenuta) andando a cercarseli con il lanternino? si sapeva benissimo che Travaglio era untouchable, già Staino ne aveva fatto le spese.........oltretutto questa cosa dell'invidia è stata sempre caldeggiata da Travaglio (sentito con le mie orecchie),
io credo che d'Avanzo lo abbia fatto solo per amore di verità; ti posso concedere che non avrebbe dovuto citare se non in modo molto lieve la vacanza con mafioso, ma la critica sul metodo ci sta tutta ed è a prova di bomba, peraltro oggi qualunque persona intelligente e davvero informata ha capito il giochino di Travaglio. Già D'Avanzo un anno prima aveva criticato Santoro e Travaglio nell'editoriale Messaggi Barbarici per la trasmissione irricevibile dove a Prodi era stato messo il grembiulino del massone(ne discutemmo molto a suo tempo), la storia ha dato ragione a D'Avanzo, quell'editoriale è sacrosanto. Avesse fatto un magistrato di destra quel che ha fatto quella sciroccata della Forleo (dileggiare pubblicamente colui sta nel suo fascicolo), Travaglio l'avrebbero sentito pure alle Barbados, ma per D'alema come per Schifani il garantismo si può rendere flessibile.
Lui se vuol mantenere visibilità e vendite deve tenere sempre l'asticella molto alta e asfaltare chiunque non lo segue sulla via dell'impiccagione pubblica, vedi le critiche feroci a Saviano che infatti lo ripaga scrivendo questo di D'Avanzo:
......"D'Avanzo aveva uno sguardo da matematico sulle inchieste: i passaggi possono essere semplificati solo quando ci sono fattori semplificabili e il tutto deve essere il risultato di una somma di passaggi. Questo rigore non ti assicura di metterti al riparo da errori o imprecisioni, tutt'altro, ma ti permette di agire sempre con la lucidità e la sicurezza che solo la ricerca della verità può dare. Questo faceva di D'Avanzo molto di più di un cronista d'indignazione, un analista. E questa la differenza.
Peppe lo mostrava chiaramente che dar vita a un'inchiesta giornalistica non significa semplicemente andare a leggere il casellario giudiziario e sbattere la notizia in prima pagina, ma capire i meccanismi che stanno dietro alle vicende, analizzare i dati, collegare i fatti. Questo faceva con sapienza D'Avanzo. Ed era questo che gli permetteva di non accanirsi sulle persone, piuttosto sui loro sulle loro azioni. Sembra un dettaglio, questione di lana caprina, epistemologia per scuole di giornalismo. Tutt'altro............"

proprio l'altro giorno vedevo un passaparola dedicato alla chiusura di annozero in cui il nostro diceva che annozero era la trasmissione più vista dell'etere e batteva pure Vieni Via con Me; ora ecco un esempio chiaro di metodo travaglio; è vero, annozero all'ultima puntata ha superato il 30 e battuto il record ma quella era l'ultima puntata, quella successiva allo scazzo e tutti erano lì solo per sentire come santoro avrebbe mandato affanculo la rai; la media di annozero ha sempre oscillato tra il 18 e il 22/24 ben al di sotto della media di Vieni via con me , ma ecco che un risultato di una circostanza eccezionale diventa norma nella bocuccia di travaglio per cui annozero è la trasmissione più vista della stagione, balla colossale ma tantè, diverse mie amiche dicono che travaglio con quella bocca può dire ciò che vuole headbang
Orientalista partenopeo - Mer Ago 03, 20:49:32
Oggetto:
virginia ha scritto:
diverse mie amiche dicono che travaglio con quella bocca può dire ciò che vuole headbang

Mamma mia, che tristezza. Neutral
virginia - Mer Ago 03, 23:25:15
Oggetto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
virginia ha scritto:
diverse mie amiche dicono che travaglio con quella bocca può dire ciò che vuole headbang

Mamma mia, che tristezza. Neutral

ehh... amo'... femmine sono Laughing
adramelch - Gio Ago 04, 03:40:43
Oggetto:
virginia ha scritto:

ma Travaglio inchieste non ne fa, le sue non sono inchieste, legge un po' di atti giudiziari e trae le sue conclusioni in modo molto personale;


Bè... anche D'Avanzo leggeva atti giudiziari. Non era certo Gatti però.
Sono modi diversi di fare inchiesta, ma sempre giornalismo di inchiesta è.
La vera differenza fra Travaglio e D'Avanzo è che quest'ultimo non scriveva (a parte contro Travaglio) articoli da polemista. Cosa che Travaglio ha sempre fatto.
D'Avanzo era un giornalista d'inchiesta puro, Travaglio no.

Citazione:

i suoi lettori non sono più informati degli altri, io conosco tante persone(molte femmine) che leggono FQ e fuori da quello non sanno NULLA! e infatti le piego in due secondi , lui è un capitalizzatore dell'indignazione, peraltro pure incostruttiva, la teoria del famoso capro nobilitatorio............


Se è per questo io conosco gente che legge Repubblica che posso piegare in un secondo.
Soprattutto se si parla di PD. Non è solo il giornale che leggi, a renderti più o meno informato o ragionevole. Dipende da cosa leggi del giornale stesso e anche da come lo rielabori. Non penso che il Fatto sia perfetto (soprattutto la pagina economica che è orrenda) ma cmq mi sembra che faccia di più che spargere indignazione un tanto al chilo. Confondere i giornalisti con i loro lettori mi sembra scorretto. Travaglio secondo me ha avuto il merito di avvicinare tanta gente al giornalismo d'inchiesta; poi ci sono quelli che si sono fermati ad adorarlo e quelli che si son messi a leggere anche altro... perchè no... anche altri giornalisti di Repubblica (quando divenne famoso, scriveva lì).

Citazione:

guarda io capisco tutto ma la motivazione dell'invidia NO, perchè è offensiva e berlusconiana, cazzo stiamo parlando di professionisti seri, ma perchè uno che non cerca visibilità si deve esporre agli insulti e al dileggio (cosa che è puntualmente avvenuta) andando a cercarseli con il lanternino? si sapeva benissimo che Travaglio era untouchable, già Staino ne aveva fatto le spese.........oltretutto questa cosa dell'invidia è stata sempre caldeggiata da Travaglio (sentito con le mie orecchie),


Non ho parlato d'invidia, ma di fastidio. E' molto diverso.
D'Avanzo, uomo schivo fino all'inverosimile (fu fotografato una volta in pubblico e s'incazzò come una belva) non voleva certo essere al posto di Travaglio (invidia appunto). Quello che non poteva sopportare era che molti avevano iniziato a considerare Travaglio come l'emblema del giornalismo d'inchiesta; e in effetti non è così. Travaglio è un giornalista spurio; ha fatto inchieste, ma è soprattutto un'ottimo divulgatore e anche un bravo opinionista. Il "vero" giornalista d'inchiesta (nel senso di più classico) era proprio D'Avanzo o in un modo diverso (più dinamico) Gatti.
I mezzucci che ha utilizzato per tentare di attaccare Travaglio, sono una macchia che non si toglierà più, neanche da morto. Si è abbassato ad un livello che non era il suo e ha fatto una figuraccia. Che dire... capita anche ai migliori.

Citazione:

Lui se vuol mantenere visibilità e vendite deve tenere sempre l'asticella molto alta e asfaltare chiunque non lo segue sulla via dell'impiccagione pubblica, vedi le critiche feroci a Saviano che infatti lo ripaga scrivendo questo di D'Avanzo:
......"D'Avanzo aveva uno sguardo da matematico sulle inchieste: i passaggi possono essere semplificati solo quando ci sono fattori semplificabili e il tutto deve essere il risultato di una somma di passaggi. Questo rigore non ti assicura di metterti al riparo da errori o imprecisioni, tutt'altro, ma ti permette di agire sempre con la lucidità e la sicurezza che solo la ricerca della verità può dare. Questo faceva di D'Avanzo molto di più di un cronista d'indignazione, un analista. E questa la differenza.
Peppe lo mostrava chiaramente che dar vita a un'inchiesta giornalistica non significa semplicemente andare a leggere il casellario giudiziario e sbattere la notizia in prima pagina, ma capire i meccanismi che stanno dietro alle vicende, analizzare i dati, collegare i fatti. Questo faceva con sapienza D'Avanzo. Ed era questo che gli permetteva di non accanirsi sulle persone, piuttosto sui loro sulle loro azioni. Sembra un dettaglio, questione di lana caprina, epistemologia per scuole di giornalismo. Tutt'altro............"


La frecciatina di Saviano l'ho colta anche io. Mi sta scadendo un pochino il ragazzo.
Mi immaginavo fosse uno con le palle, uno che sfida le persone a viso aperto; uno che in pubblico ha sfidato i Casalesi ed è finito sotto scorta prima dei trentanni. Invece da certi atteggiamenti un po' vigliacchi e un po' da vittima, successivi, ho maturato il forte sospetto che il mito del coraggio di Saviano, sia riducibile ad un atto d'imprudenza isolato.

Saviano è un ottimo scrittore, ma anche ottimo venditore di se stesso (infatti preferisce farsi insultare piuttosto che abbandonare la grande famiglia Mondadori). Non ci sarebbe niente di male, però... a D'Avanzo, che era molto amico di Saviano, non gli è mai passato per la testa di scrivere che effettivamente Saviano, considerato da molti un giornalista d'inchiesta, non ha veramente mai scritto niente che fosse d'inchiesta. Ci sono molti miti attorno a Gomorra. Alle volte si dice che il libro è un romanzo basato su fatti veri, ma non è stato mai chiarito se l'io narrante (Saviano), che avrebbe vissuto in prima persona tutti i fatti, è o meno un'invenzione letteraria. Io credo sia così; Saviano è figlio di una famiglia dell'alta borghesia napoletana; come poteva recarsi a Scampia, a Caserta, al porto di Napoli o nei paesi limitrofi, senza essere visto come un corpo estraneo? E' molto più probabile che queste cose le abbia lette e rielaborate in forma di romanzo (scrivendo un capolavoro peraltro). Però sarebbe meglio chiarirli questi aspetti.
Molti sostengono che Gomorra (che per la Camorra è innocquo, ma che è importante per la coscienza civile degli italiani) sia il motivo delle minacce che ha ricevuto Saviano. A me la cosa è sempre sembrata strana. Nel libro i Casalesi, sia pure da un punto di vista criminale, fanno un "figurone". Saviano ci tiene a sottolineare che non si tratta di coglioni che si ammazzano fra di loro per futili motivi; ma di gente capace di trattare da pari con gli imprenditori del nord. Non verità esplosive, ma fatti per cui i Casalesi erano già sotto processo. Addirittura per il film i camorristi hanno fatto a gara per poter interpretare una parte. Il vero motivo della condanna a morte che ha ricevuto Saviano è che una volta a Casal di Principe si è permesso in piazza (secondo me un po' incosciamente) di chiamare per nome i tre Casalesi più importanti e di dirgli che non erano nessuno e non valevano niente. Da allora sono iniziate le minacce. Questo giusto per chiarire che Saviano non è Siani. E' un ottimo romanziere bravo con le parole, un ottimo divulgatore e un intellettuale, ma non uno che fa inchieste. Ovviamente D'Avanzo su Saviano non ha detto nulla di tutto questo.

Travaglio non ha attaccato ferocemente Saviano; gli ha solo scritto di essere un po' più "coraggioso" e ha subito dimostrato di avere ragione. Vieni via con me, la trasmissione forte con i deboli e deboli con i forti, si è piegata ai voleri di Maroni, facendogli leggere (e attribuirsi) l'elenco delle cose fatte dalla polizia, malgrado i suoi tagli, (togliendo così spazio alla mamma di Aldrovandi) e ha sbarrato (giustamente) la strada ai rompicazzo Pro-Life che volevano anche loro il diritto di replica (?!), ma che siccome non erano abbastanza forti sono stati lasciati a casa.


Citazione:

proprio l'altro giorno vedevo un passaparola dedicato alla chiusura di annozero in cui il nostro diceva che annozero era la trasmissione più vista dell'etere e batteva pure Vieni Via con Me; ora ecco un esempio chiaro di metodo travaglio; è vero, annozero all'ultima puntata ha superato il 30 e battuto il record ma quella era l'ultima puntata, quella successiva allo scazzo e tutti erano lì solo per sentire come santoro avrebbe mandato affanculo la rai; la media di annozero ha sempre oscillato tra il 18 e il 22/24 ben al di sotto della media di Vieni via con me , ma ecco che un risultato di una circostanza eccezionale diventa norma nella bocuccia di travaglio per cui annozero è la trasmissione più vista della stagione, balla colossale ma tantè, diverse mie amiche dicono che travaglio con quella bocca può dire ciò che vuole headbang


Virginia andiamo...
La trasmissione evento stra-melensa di Raitre arrivata con un mare di polemiche in porto e con il santino Saviano messo in bella mostra non c'entra una mazza con Annozero! L'unico confronto che puoi fare è appunto in numeri assoluti.
E poi certo che Annozero è la trasmissione più vista della stagione! Vieni via con me è una trasmissione evento di quattro puntate. Non è certo quella che fa i grandi numeri (anche in termini pubblicitari). Chi lo dice che mesi e mesi di elenchi di Saviano non avrebbero probabilmente rotto il cazzo anche al più ardito dei telespettatori di Fazio? Non c'è la controprova.
virginia - Gio Ago 04, 08:20:20
Oggetto:
[quote="adramelch"]
...............................................................
Non ho parlato d'invidia, ma di fastidio. E' molto diverso.
D'Avanzo, uomo schivo fino all'inverosimile (fu fotografato una volta in pubblico e s'incazzò come una belva) non voleva certo essere al posto di Travaglio (invidia appunto). Quello che non poteva sopportare era che molti avevano iniziato a considerare Travaglio come l'emblema del giornalismo d'inchiesta; e in effetti non è così. Travaglio è un giornalista spurio; ha fatto inchieste, ma è soprattutto un'ottimo divulgatore e anche un bravo opinionista. Il "vero" giornalista d'inchiesta (nel senso di più classico) era proprio D'Avanzo o in un modo diverso (più dinamico) Gatti.
I mezzucci che ha utilizzato per tentare di attaccare Travaglio, sono una macchia che non si toglierà più, neanche da morto. Si è abbassato ad un livello che non era il suo e ha fatto una figuraccia. Che dire... capita anche ai migliori.
..............................................

La frecciatina di Saviano l'ho colta anche io. Mi sta scadendo un pochino il ragazzo.
Mi immaginavo fosse uno con le palle, uno che sfida le persone a viso aperto; uno che in pubblico ha sfidato i Casalesi ed è finito sotto scorta prima dei trentanni. Invece da certi atteggiamenti un po' vigliacchi e un po' da vittima, successivi, ho maturato il forte sospetto che il mito del coraggio di Saviano, sia riducibile ad un atto d'imprudenza isolato.

fine quote


1-Ma quali mezzucci! Uno che fa il cavaliere senza macchia e senza paura che cazzia chiunque non sia meno che perfetto non può andare in vacanza con un mafioso e morta lì con la scusa che lui è un privato cittadino! Madechè?e basta anche co ‘sta storia! un giornalista, oltretutto mediatico come lui, è un privato fino a un certo punto perché orienta l’opinione pubblica e quindi il ruolo svolto è molto delicato; ovvio che su un politico che manipola risorse pubbliche va esercitato ben altro controllo. D’Avanzo ha fatto bene ha rendere pubblica la cosa, solo avrebbe dovuto farlo con ironia dato che nessuno, neppure lui, metterebbe in dubbio l’onestà di Marcolino.
2- Vieni via con me è melensa per te e ce ne faremo una ragione ma non puoi fare i raffronti su quello che sarebbe stato; quello che conta sono gli ascolti medi che una trasmissione ha punto, e Vieni via con me ha avuto ascolti medi che le altre trasmissioni, Santoro compreso possono solo sognare; l’eccezionalità legata a una circostanza particolare non conta se non come record di puntata e allora i mondiali non li batte nessuno. Travaglio come sempre ha dato la sua interpretazione che tu , come molti altri sicuro, condividi e va bene, ma è una balla.
3- Travaglio non ha fatto un rimbrottino a Saviano, gli ha dedicato, a lui e a Vieni Via con me (rosicamento?) ben quattro editoriali (li ho contati) più battute a mai finire in ogni occasione, credo che anche a te sarebbero girate un attimino le palle (gli si sono ribellati perfino i suoi lettori).
Sul resto dell’analisi su Saviano concordo con te (tranne sulla cosa della vigliaccheria che trovo assolutamente ingenerosa ma vabbè in fin dei conti sei un fattista:-)) ma lui per primo non pretende di essere niente di più di uno che vuole raccontare una realtà e la vuole raccontare più da intellettuale che da giornalista, questo lo ha sempre detto.
4. poi su FQ, se a te piace…..
Razz
M.me de Stael - Gio Ago 04, 08:22:02
Oggetto:
Citazione:

Bè... anche D'Avanzo leggeva atti giudiziari. Non era certo Gatti però.
Sono modi diversi di fare inchiesta, ma sempre giornalismo di inchiesta è...


Non ci sono modi divesi di "fare inchiesta", nè inchieste (indagini che è uguale) fatte in "modi diversi" Confused In estrema sintesi, sono sempre le cinque W che devono ottenere le risposte corrette. Ma per ottenerle ciascuna di queste, a sua volta, deve essere soddisfatta da altrettante cinque W. Anche ogni impulso, flash, dubbio che nasce da questo percorso necessita di altrettante risposte. Da qui si è costretti, per non fare confusione (sempre in agguato come l'illusione) ad accantonare il materiale elaborato precedentemente. E così via, fino a che non si riesce ad amalgamare il tutto, incastonando pezzo per pezzo il materiale raccolto sotto forma di girato/foto/registrazioni, appunti, scalette, schemi, disegni, mappe, ecc. : settimane, mesi di costante lavoro senza poter mollare. Leggere migliaia di pagine giudiziarie è proprio il minimo.

Il giornalismo d'inchiesta è svolto in unico modo, ossia operando con l'identico criterio del team investigativo istituzionale. La differenza tra il cronista e il team sta solo nel fatto che mentre il secondo lavora in equipe, avvalendosi anche di consulenze esterne, ove carente di apporti strumentali, ma soprattutto -e ciò è basilare- ottiene l'ottenibile mostrando l'ufficialità di un tesserino, può convocare d'autorità nel suo ufficio le persone informate dei fatti e ottenere materiale a domicilio, ebbene, il primo fa... tutto da solo e deve sudarsi ogni ricerca, mettendo in conto ore e ore d'appostamenti per un qualcuno, un qualcosa che magari sono poi da buttare via, ché ciucchi. Del resto non potrebbe neppure fare diverso dato che, quale giornalista, il suo scopo primario è raggiungere lo scoop, salvo appoggiarsi ad amici fidatissimi, "fonti" sperimentate ampiamente ecc. (ma anche in questo caso c'è sempre il doppiogiochista di turno: non è raro). Appoggiandosi alle "fonti" + o - gossipare, se lo brucerebbe in un amen.
In quel "tutto da solo" ci sta il mondo Neutral, non ultimo il rischio concreto di lasciarci la pelle huh
La condizione primaria, indispensabile, fondamentale per fare questo mestiere (reporter d'inchiesta) è la passione: tutto il resto viene dopo.

Viene da sé dedurre che per fare tutta 'sta roba qua non si ha MAI un vita propria e rarissimamente una familiare. Non s'appartiene a ore prestabilite per mangiare, dormire, fare pipì. Non si possono scegliere i tempi e i modi per farlo.

Il pensiero che possa perciò agevolmente apparire in Tv, in Web, sui palchi, nei teatri, nelle librerie...be' a me fa scompisciare dalle risate Laughing Laughing Laughing
adramelch - Gio Ago 04, 10:37:30
Oggetto:
virginia ha scritto:
[quote="adramelch"]
...............................................................
Non ho parlato d'invidia, ma di fastidio. E' molto diverso.
D'Avanzo, uomo schivo fino all'inverosimile (fu fotografato una volta in pubblico e s'incazzò come una belva) non voleva certo essere al posto di Travaglio (invidia appunto). Quello che non poteva sopportare era che molti avevano iniziato a considerare Travaglio come l'emblema del giornalismo d'inchiesta; e in effetti non è così. Travaglio è un giornalista spurio; ha fatto inchieste, ma è soprattutto un'ottimo divulgatore e anche un bravo opinionista. Il "vero" giornalista d'inchiesta (nel senso di più classico) era proprio D'Avanzo o in un modo diverso (più dinamico) Gatti.
I mezzucci che ha utilizzato per tentare di attaccare Travaglio, sono una macchia che non si toglierà più, neanche da morto. Si è abbassato ad un livello che non era il suo e ha fatto una figuraccia. Che dire... capita anche ai migliori.
..............................................

La frecciatina di Saviano l'ho colta anche io. Mi sta scadendo un pochino il ragazzo.
Mi immaginavo fosse uno con le palle, uno che sfida le persone a viso aperto; uno che in pubblico ha sfidato i Casalesi ed è finito sotto scorta prima dei trentanni. Invece da certi atteggiamenti un po' vigliacchi e un po' da vittima, successivi, ho maturato il forte sospetto che il mito del coraggio di Saviano, sia riducibile ad un atto d'imprudenza isolato.

fine quote


1-Ma quali mezzucci! Uno che fa il cavaliere senza macchia e senza paura che cazzia chiunque non sia meno che perfetto non può andare in vacanza con un mafioso e morta lì con la scusa che lui è un privato cittadino! Madechè?e basta anche co ‘sta storia! un giornalista, oltretutto mediatico come lui, è un privato fino a un certo punto perché orienta l’opinione pubblica e quindi il ruolo svolto è molto delicato; ovvio che su un politico che manipola risorse pubbliche va esercitato ben altro controllo. D’Avanzo ha fatto bene ha rendere pubblica la cosa, solo avrebbe dovuto farlo con ironia dato che nessuno, neppure lui, metterebbe in dubbio l’onestà di Marcolino.
2- Vieni via con me è melensa per te e ce ne faremo una ragione ma non puoi fare i raffronti su quello che sarebbe stato; quello che conta sono gli ascolti medi che una trasmissione ha punto, e Vieni via con me ha avuto ascolti medi che le altre trasmissioni, Santoro compreso possono solo sognare; l’eccezionalità legata a una circostanza particolare non conta se non come record di puntata e allora i mondiali non li batte nessuno. Travaglio come sempre ha dato la sua interpretazione che tu , come molti altri sicuro, condividi e va bene, ma è una balla.
3- Travaglio non ha fatto un rimbrottino a Saviano, gli ha dedicato, a lui e a Vieni Via con me (rosicamento?) ben quattro editoriali (li ho contati) più battute a mai finire in ogni occasione, credo che anche a te sarebbero girate un attimino le palle (gli si sono ribellati perfino i suoi lettori).
Sul resto dell’analisi su Saviano concordo con te (tranne sulla cosa della vigliaccheria che trovo assolutamente ingenerosa ma vabbè in fin dei conti sei un fattista:-)) ma lui per primo non pretende di essere niente di più di uno che vuole raccontare una realtà e la vuole raccontare più da intellettuale che da giornalista, questo lo ha sempre detto.
4. poi su FQ, se a te piace…..
Razz


A Virgì... e non esagerare! Razz

1. Ciuro era uno stimato appartenente alle forze dell'ordine, che collaborava con i giudici antimafia, e che poi si è scoperto aver fatto una spiata di un imprenditore, lui si, legato alla mafia. Non era mafioso e non credo neanche sia stato condannato per mafia. Schifani con Mandalà ci ha fatto una società insieme; lo ha fatto anni prima che fosse arrestato... è vero, ma Mandalà quando lo hanno preso era considerato il boss di Villabate. Ci sarà una piccola differenza, o no? D'Avanzo in quel caso fece una vera porcheria, perchè la cosa era veramente tirata per i capelli. Poi non ha mai chiarito da quali fonti ha avuto "la notizia".
2. Come si fa a paragonare gli ascolti medi di quattro puntate con quelli di quaranta lo sai solo tu. Vieni via con me aveva dalla sua il fattore novità, Annozero no. Direi che non ha senso paragonarle. Travaglio ha semplicemente detto che una puntata di Annozero ha fatto il record di share. Oppure i record lì può fare solo Fabio Fazio col suo buonismo a tutti i costi?
3. Io non conto il numero degli editoriali. Secondo me ha scritto cose condivisibili. Anzi, mi aspettavo che qualcuno le scrivesse, e mi ha fatto piacere che almeno lui lo abbia fatto. Non ha avuto paura di criticare il santino del momento. (La cosa più facile era unirsi ai cori osannanti). Quello che vuole essere Saviano, secondo me non è chiaro neanche a lui.
4. A me de Il Fatto non piacciono alcune cose, ma più o meno lo leggo quanto Repubblica.
M.me de Stael - Gio Ago 04, 11:08:48
Oggetto:
adramelch ha scritto:




1. Ciuro era uno stimato appartenente alle forze dell'ordine, che collaborava con i giudici antimafia...


Ecco, appunto. Ciuro fu proprio uno di quelli che nel mio post ho definito -rivelatosi poi allo stato dei fatti giudiziari, benché non scontati, sia chiaro- "doppiogiochista". Fu dunque questo il motivo per cui anch'io mi scagliai contro D'avanzo. Non poteva NON sapere, essendo un grande giornalista d'inchiesta che il T molto probabilmente fu indotto in errore, nè più, nè meno che come gli altri colleghi che al Ciuro s'affidavano, e in lui confidavano, per svolgere le loro indagini. Perché dunque questo accanimento? Forse solo perché stufo (più corretto amareggiato) che il collega riuscisse -grazie alla strategia del sistema, basata esclusivamente sull'idolatria- a fare milionate di quattrini, mentre lui proseguendo a fare il suo mestiere (straordinariamente bene) si cuccava giusto lo stipendio da cronista? Potrebbe pur essere. A posteriori è pure umanamente comprensibile. Al momento mi fece scazzare non poco. Alla luce dell'oggi, però, mi sento di capire assai di più la reazione del D'avanzo... Rolling Eyes Neutral
adramelch - Gio Ago 04, 11:24:56
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
adramelch ha scritto:




1. Ciuro era uno stimato appartenente alle forze dell'ordine, che collaborava con i giudici antimafia...


Ecco, appunto. Ciuro fu proprio uno di quelli che nel mio post ho definito -rivelatosi poi allo stato dei fatti giudiziari, benché non scontati, sia chiaro- "doppiogiochista". Fu dunque questo il motivo per cui anch'io mi scagliai contro D'avanzo. Non poteva NON sapere, essendo un grande giornalista d'inchiesta che il T molto probabilmente fu indotto in errore, nè più, nè meno che come gli altri colleghi che al Ciuro s'affidavano, e in lui confidavano, per svolgere le loro indagini. Perché dunque questo accanimento? Forse solo perché stufo (più corretto amareggiato) che il collega riuscisse -grazie alla strategia del sistema, basata esclusivamente sull'idolatria- a fare milionate di quattrini, mentre lui proseguendo a fare il suo mestiere (straordinariamente bene) si cuccava giusto lo stipendio da cronista? Potrebbe pur essere. A posteriori è pure umanamente comprensibile. Al momento mi fece scazzare non poco. Alla luce dell'oggi, però, mi sento di capire assai di più la reazione del D'avanzo... Rolling Eyes Neutral


No... non credo fosse una questione di soldi... altrimenti di Saviano cosa avrebbe dovuto dire? Secondo me non gli stava bene proprio il fatto che Travaglio fosse considerato da molti come il prototipo del giornalista d'inchiesta o addirittura l'unico giornalista coraggioso (bum!) in Italia.

Io cmq non capisco 'sta cosa dell'idolatria. Travaglio sa "vendersi" bene, come Saviano (anzi meno), ma io l'ho iniziato ad apprezzare più che altro per quello che scriveva. Poi ho scoperto che era anche molto bravo ad esporre le cose, ed è quella la sua carta vincente. Però ridurre il lavoro di Travaglio alla sua potenza mediatica mi pare un po' ingeneroso. Certo ora non scrive più i libri come faceva prima, ma ne ha scritte di cose...
M.me de Stael - Gio Ago 04, 12:02:13
Oggetto:
adramelch ha scritto:
M.me de Stael ha scritto:
adramelch ha scritto:




1. Ciuro era uno stimato appartenente alle forze dell'ordine, che collaborava con i giudici antimafia...


Ecco, appunto. Ciuro fu proprio uno di quelli che nel mio post ho definito -rivelatosi poi allo stato dei fatti giudiziari, benché non scontati, sia chiaro- "doppiogiochista". Fu dunque questo il motivo per cui anch'io mi scagliai contro D'avanzo. Non poteva NON sapere, essendo un grande giornalista d'inchiesta che il T molto probabilmente fu indotto in errore, nè più, nè meno che come gli altri colleghi che al Ciuro s'affidavano, e in lui confidavano, per svolgere le loro indagini. Perché dunque questo accanimento? Forse solo perché stufo (più corretto amareggiato) che il collega riuscisse -grazie alla strategia del sistema, basata esclusivamente sull'idolatria- a fare milionate di quattrini, mentre lui proseguendo a fare il suo mestiere (straordinariamente bene) si cuccava giusto lo stipendio da cronista? Potrebbe pur essere. A posteriori è pure umanamente comprensibile. Al momento mi fece scazzare non poco. Alla luce dell'oggi, però, mi sento di capire assai di più la reazione del D'avanzo... Rolling Eyes Neutral


No... non credo fosse una questione di soldi... altrimenti di Saviano cosa avrebbe dovuto dire? Secondo me non gli stava bene proprio il fatto che Travaglio fosse considerato da molti come il prototipo del giornalista d'inchiesta o addirittura l'unico giornalista coraggioso (bum!) in Italia.

Io cmq non capisco 'sta cosa dell'idolatria. Travaglio sa "vendersi" bene, come Saviano (anzi meno), ma io l'ho iniziato ad apprezzare più che altro per quello che scriveva. Poi ho scoperto che era anche molto bravo ad esporre le cose, ed è quella la sua carta vincente. Però ridurre il lavoro di Travaglio alla sua potenza mediatica mi pare un po' ingeneroso. Certo ora non scrive più i libri come faceva prima, ma ne ha scritte di cose...


Hai ragone. Sono stata affrettata. A parte il lato economico (che umanamente viene cmnq in subordine), è buona la tua: la considerazione, assurta a dogma, che T sia considerato da molti (a tortissimo) il prototipo del giornalista d'inchiesta o addirittura bla...(bum!) Smile
T è indubbiamente idolatrato -di ciò certamente non è a lui che si possa imputare la "colpa"-
T è straordinario, superlativo, magnifico a impostare dati di fatto in chiave ironica. E' perfetto. Va oltre i Vauro (giusto un esempio) perché mentre questi con geniali schizzi lasciano ai lettori tutta l'immaginazione possibile, il T sa sbattere il senso della storia in tutta la sua completezza: hai detto niente! La storia di tale magnificenza finisce qui. Chi va oltre agganciando immaginifici, pretendendo dunque di fare di lui il dio, l'eroe, il primus super partes, l'intoccabile e quant'altro buono da uno e trino, è deficiente Neutral
Qualche volta il T, a mio parere, da quest'alone si fa un po' prendere. Deve solo sforzarsi di comprendere che, se vuole conservare la stima (a ragione dovutagli) dei non beoti, ha da far prevalere lo stare coi piedi per terra Rolling Eyes
virginia - Gio Ago 04, 13:59:14
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:

Non poteva NON sapere, essendo un grande giornalista d'inchiesta che il T molto probabilmente fu indotto in errore, nè più, nè meno che come gli altri colleghi che al Ciuro s'affidavano, e in lui confidavano, per svolgere le loro indagini. Perché dunque questo accanimento? |

lo sapeva, ma leggete bene! lo dice anche che è un esempio per illustrare un metodo, pensa se quella notizia fosse arrivata agli scalzacani del Giornale prima che D'Avanzo la bruciasse, cosa avrebbero potuto imbastirci di vagonate di fango in attesa che lui dimostrasse la sua buona fede.
Lo fece solo per amor di etica professionale e questo nessuno me lo leverà mai dalla testa; qualcuno doveva pur iniziare a dirlo e far notare cose che nessuno di noi fino a quel momento era riuscito a mettere a fuoco.
quanto a Saviano, non si capisce perchè D'avanzo debba criticare uno che ha scritto un libro sulla camorra e l'unico messaggio che manda è un messaggio di tipo etico al contrario di Travaglio che mette bocca sul lavoro di tutti (non solo politici indagati) dicendo papale papale che quel che dice lui e il suo giornale non lo dice nessun'altro; è solo questo che gira le balle per il resto chi gli vuol star dietro lo faccia.
virginia - Gio Ago 04, 14:07:07
Oggetto:
adramelch ha scritto:

..................
Io cmq non capisco 'sta cosa dell'idolatria. Travaglio sa "vendersi" bene, come Saviano (anzi meno), ma io l'ho iniziato ad apprezzare più che altro per quello che scriveva. Poi ho scoperto che era anche molto bravo ad esporre le cose, ed è quella la sua carta vincente. Però ridurre il lavoro di Travaglio alla sua potenza mediatica mi pare un po' ingeneroso. Certo ora non scrive più i libri come faceva prima, ma ne ha scritte di cose...


questa che Travaglio si vende meno bene di Saviano è da incorniciare ma vabbè , so' opinioni....
per il resto cosa ha scritto di memorabile marcolino? a parte Mani Pulite (ottima e appassionante ricostruzione (Barbacetto e Gomez sono ottimi) e La scomparsa dei fatti, con tutti gli altri ci puoi puntellare gli scaffali tanto sono inutili e infatti pur sapendo che i suoi fan si comprerebbero qualunque cosa si è dato una calmata perchè le critiche all'avidità stavano diventando numerose.
un giorno in libreria ho assistito ad una signora che indignata riportava indietro l'ultimo uscito dicendo che era una presa per il culo Laughing
adramelch - Gio Ago 04, 15:02:36
Oggetto:
virginia ha scritto:
adramelch ha scritto:

..................
Io cmq non capisco 'sta cosa dell'idolatria. Travaglio sa "vendersi" bene, come Saviano (anzi meno), ma io l'ho iniziato ad apprezzare più che altro per quello che scriveva. Poi ho scoperto che era anche molto bravo ad esporre le cose, ed è quella la sua carta vincente. Però ridurre il lavoro di Travaglio alla sua potenza mediatica mi pare un po' ingeneroso. Certo ora non scrive più i libri come faceva prima, ma ne ha scritte di cose...


questa che Travaglio si vende meno bene di Saviano è da incorniciare ma vabbè , so' opinioni....
per il resto cosa ha scritto di memorabile marcolino? a parte Mani Pulite (ottima e appassionante ricostruzione (Barbacetto e Gomez sono ottimi) e La scomparsa dei fatti, con tutti gli altri ci puoi puntellare gli scaffali tanto sono inutili e infatti pur sapendo che i suoi fan si comprerebbero qualunque cosa si è dato una calmata perchè le critiche all'avidità stavano diventando numerose.
un giorno in libreria ho assistito ad una signora che indignata riportava indietro l'ultimo uscito dicendo che era una presa per il culo Laughing


Ma hai idea di quanto ha venduto Gomorra?! Sommando tutti i libri di Travaglio (che in genere sono anche di Gomez) arrivi alla metà di quello che Saviano ha venduto con un solo libro!

Oltre a Mani pulite e La scomparsa dei fatti (che non è il mio preferito) cosa ha scritto?!
Tipo Regime (il migliore insieme a Mani pulite), Inciucio, Intoccabili, Mani sporche, L'amico degli amici, L'odore dei soldi (che ha la sua importanza) e Montanelli e il cavaliere solo per citare i migliori.
Francamente l'unico evitabile (anche perchè era un riciclone di Annozero) è quello "scritto" con la contessina. Infatti io non l'ho comprato. Gli altri li ho trovati tutti interessanti compreso Bavaglio e Papi, magari non imperdibili, ma utili per fare il punto della situazione. Le raccolte di articoli invece non mi interessano; ma nessuna obbliga a comprarli.

Pensa che c'è gente che ha comprato il libro di Saviano con i monologhi di Vieni via con me. Il fan si beve qualunque cosa.
adramelch - Gio Ago 04, 15:24:38
Oggetto:
virginia ha scritto:
M.me de Stael ha scritto:

Non poteva NON sapere, essendo un grande giornalista d'inchiesta che il T molto probabilmente fu indotto in errore, nè più, nè meno che come gli altri colleghi che al Ciuro s'affidavano, e in lui confidavano, per svolgere le loro indagini. Perché dunque questo accanimento? |

lo sapeva, ma leggete bene! lo dice anche che è un esempio per illustrare un metodo, pensa se quella notizia fosse arrivata agli scalzacani del Giornale prima che D'Avanzo la bruciasse, cosa avrebbero potuto imbastirci di vagonate di fango in attesa che lui dimostrasse la sua buona fede.
Lo fece solo per amor di etica professionale e questo nessuno me lo leverà mai dalla testa; qualcuno doveva pur iniziare a dirlo e far notare cose che nessuno di noi fino a quel momento era riuscito a mettere a fuoco.
quanto a Saviano, non si capisce perchè D'avanzo debba criticare uno che ha scritto un libro sulla camorra e l'unico messaggio che manda è un messaggio di tipo etico al contrario di Travaglio che mette bocca sul lavoro di tutti (non solo politici indagati) dicendo papale papale che quel che dice lui e il suo giornale non lo dice nessun'altro; è solo questo che gira le balle per il resto chi gli vuol star dietro lo faccia.


Veramente Saviano scrive di tutto e di tutti e appena lo sfiorano inizia a farneticare di macchina del fango, etc... ha fatto una figura di merda (e non si è mai scusato) scrivendo fandonie sulla vicenda di Peppino Impastato (non su di lui, ovviamente).

A volte mi sembra che tu scopra l'acqua calda; Travaglio è polemico di natura, critica tutti (in genere non in maniera pretestuosa) e riceve un mare di critiche per questo. Certo che se è il giornale a scrivere delle stronzate, te lo aspetti, se è D'Avanzo a dare l'imbeccata, la cosa fa male... perchè per tutti era quello che si considera una persona credibile. Fra l'altro è stato di una scorrettezza unica. D'Avanzo, vice direttore di Repubblica, attacca pesantemente una persona che cmq faceva ancora parte dello stesso gruppo editoriale, come collaboratore. Quindi lo fa da una posizione di forza.
Non mi sembra proprio il massimo. Non è che tutti gli scazzi di redazione debbano diventare pubblici!

Se voleva solo dimostrare che il "metodo Travaglio" non gli piaceva, poteva almeno spiegare meglio cosa diavolo erano quelle fonti vicino all'inchiesta. Perchè detta così, la cosa può anche sembrare credibile, anche se esplicitamente sostieni il contrario. Si chiama gettare il sasso e tirare via la mano.
exnovobrian - Gio Ago 04, 16:02:49
Oggetto:
...per chi dobbiamo ben un minuto di silenzio.........?
...per dei vivi forse ?
M.me de Stael - Gio Ago 04, 16:43:27
Oggetto:
Vero Exno, ma....

PER UNA VOLTA CHE (FINALMENTE) SI E' RIPRESO A FARE UNA SANA DISCUSSIONE IN QUESTO FORUM, PORTA PAZIENZA PER L'OT! Razz

Laughing Laughing Laughing Laughing
mgcgio - Gio Ago 04, 18:42:26
Oggetto:
virginia ha scritto:

per il resto cosa ha scritto di memorabile marcolino? a parte Mani Pulite (ottima e appassionante ricostruzione (Barbacetto e Gomez sono ottimi) e La scomparsa dei fatti, con tutti gli altri ci puoi puntellare gli scaffali tanto sono inutili

Dai, questo non è vero e lo sai anche tu, lo dici per puro spirito di provocazione.

"Regime" e "Inciucio" raccontano benissimo il potere mediatico di berlusconi. Si racconta di censure poco note, non solo dell'editto bulgaro.

"Gli intoccabili", scritto con Saverio Lodato, è tra i migliori libri su mafia e politica.

Vogliamo poi parlare dei libri che ricostruiscono le vicende giudiziarie del Berlusca? (per quanto, in realtà, sono più che altro un copia e incolla di atti giudiziari. Ma comunque utilissimi).

E "L'odore dei soldi"?

E "Mani sporche", il sequel di "Mani pulite"?

E anche le raccolte degli articoli sono molto interessanti.

Poi, è vero che certi libri se li poteva evitare. Inoltre, a me i suoi editoriali sul Fatto non piacciono, ho fatto l'errore di comprare il libro che li raccoglie, e secondo me è peggiorato tantissimo. Più opinioni e meno fatti, più voglia di fare "satira" (senza riuscirci) che riassumere le vicende come sapeva fare.
Invece nella rubrica sull'Espresso mi sembra ancora in forma.

Comunque, 'ste lotte tra giornalisti non le capisco, sono puerili. La fanno tutti fuori dal vaso. L'ha fatta fuori dal vaso Travaglio quando ha criticato Vieni via con me, e l'ha fatta fuori da vaso D'avanzo con quella storia delle vacanze. Perchè la critica al metodo Travaglio poteva pure essere giusta, ma è sbagliato equiparare una vacanza con Curcio con i rapporti di Schifani con i mafiosi.
E soprattutto, i giornalisti DEVONO parlare dei rapporti di Schifani con i mafiosi, perchè è la seconda carica dello Stato! E inoltre Travaglio non stava dicendo nulla di nuovo: era tutto riportato nel libro di Abbate e Gomez. Allora, perchè prendersela con Travaglio e non con loro due?
Poi, ciò non toglie che D'avanzo sia stato un grande giornalista, ma in quel caso aveva sbagliato. Capita, e questo non vuol dire che Travaglio è meglio, visto che pure lui l'ha fatta fuori dal vaso varie volte.

(vabbè, ho scritto "Fuori dal vaso" 4 volte in un post, credo che sia un record)
adramelch - Gio Ago 04, 19:19:26
Oggetto:
mgcgio ha scritto:
Travaglio poteva pure essere giusta, ma è sbagliato equiparare una vacanza con Curcio con i rapporti di Schifani con i mafiosi.


Curcio?! Laughing
Se aveva fatto una vacanza con Curcio allora si che gli toglievano la pelle... Razz
O magari no, visto che su Repubblica ci scrive un tizio condannato in via definitiva come mandante di un omicidio...
mgcgio - Gio Ago 04, 19:40:41
Oggetto:
adramelch ha scritto:
mgcgio ha scritto:
Travaglio poteva pure essere giusta, ma è sbagliato equiparare una vacanza con Curcio con i rapporti di Schifani con i mafiosi.


Curcio?! Laughing
Se aveva fatto una vacanza con Curcio allora si che gli toglievano la pelle... Razz
O magari no, visto che su Repubblica ci scrive un tizio condannato in via definitiva come mandante di un omicidio...

ogni tanto dovrei rileggere quello che scrivo, prima di cliccare invia... Embarassed Embarassed
Saratoga - Ven Ago 05, 12:19:04
Oggetto:
Dispiace per D'Avanzo, per la sua morte improvvisa a così giovane età. Davvero un gran giornalista.

Sul resto del discorso, concordo con quanto detto da adramelch : anche secondo me D'Avanzo toppò clamorosamente in quell'occasione. Oltre ad essere chiaramente diverse le vicende (all'epoca Ciuro era al di sopra di ogni sospetto, a differenza degli amici di Schifani), sono soprattutto diverse le responsabilità delle persone. Per quanto famoso, Travaglio è pur sempre un privato cittadino, Schifani è la seconda carica dello stato.

Poi, una considerazione : Travaglio è chiaramente narcisista e probabilmente in eccesso di divismo, ma bisogna dire che la colpa non è solo sua, anzi, i fan adoranti probabilmente lo hanno reso tale.
Non è certo l'unico giornalista d'inchiesta, forse neanche il migliore. Ma ha un vantaggio su tutti gli altri : carisma, capacità espositiva da cabarettista e ironia davvero notevoli. Queste lo hanno reso più simile a una rockstar che a un giornalista, ma non sono certo dei demeriti.

Mi sembra quindi ingiusta la critica verso il suo lavoro, che è comunque validissimo, in passato come oggi, nonostante il personaggio che si è creato e tutte le sue querelle con altri giornalisti e programmi TV.

Io personalmente ho letto solo 4 libri suoi, cioè Se li conosci li eviti, Onorevoli wanted, Intoccabili e Mani Sporche, e in particolare gli ultimi 2 li trovo notevoli, e i primi 2 utili come raccolta di personaggi impresentabili. E da come sento parlare degli altri, tipo La scomparsa dei fatti, credo che siano libri molto interessanti.

Infine faccio notare che anche l'accusa di avidità, così come quella di invidia, è pretestuosa e molto berlusconiana (quante volte Cicchitto & co. avranno blaterato che Travaglio fa soldi parlando male di B.?). In fondo, Travaglio si sa vendere, e se la gente compra i suoi libri, anche i più inutili, lui che puo farci? Non è mica obbligata. Ricordarsi sempre che a differenza di T., quelli che lui critica rubano soldi pubblici senza che i cittadini possano farci nulla.
virginia - Ven Ago 05, 19:47:00
Oggetto:
adramelch ha scritto:
mgcgio ha scritto:
Travaglio poteva pure essere giusta, ma è sbagliato equiparare una vacanza con Curcio con i rapporti di Schifani con i mafiosi.


Curcio?! Laughing
Se aveva fatto una vacanza con Curcio allora si che gli toglievano la pelle... Razz
O magari no, visto che su Repubblica ci scrive un tizio condannato in via definitiva come mandante di un omicidio...

amo'...le cattive letture fanno inselvatichire la tua scrittura Laughing
virginia - Ven Ago 05, 20:06:00
Oggetto:
mgcgio ha scritto:
virginia ha scritto:

per il resto cosa ha scritto di memorabile marcolino? a parte Mani Pulite (ottima e appassionante ricostruzione (Barbacetto e Gomez sono ottimi) e La scomparsa dei fatti, con tutti gli altri ci puoi puntellare gli scaffali tanto sono inutili

...........................
"Regime" e "Inciucio" raccontano benissimo il potere mediatico di berlusconi. Si racconta di censure poco note, non solo dell'editto bulgaro.
"Gli intoccabili", scritto con Saverio Lodato, è tra i migliori libri su mafia e politica.
Vogliamo poi parlare dei libri che ricostruiscono le vicende giudiziarie del Berlusca? (per quanto, in realtà, sono più che altro un copia e incolla di atti giudiziari. Ma comunque utilissimi).
E "L'odore dei soldi"?
E "Mani sporche", il sequel di "Mani pulite"?
................................................................................
Perchè la critica al metodo Travaglio poteva pure essere giusta, ma è sbagliato equiparare una vacanza con Curcio con i rapporti di Schifani con i mafiosi. E soprattutto, i giornalisti DEVONO parlare dei rapporti di Schifani con i mafiosi, perchè è la seconda carica dello Stato! E inoltre Travaglio non stava dicendo nulla di nuovo: era tutto riportato nel libro di Abbate e Gomez.

vero, Gli intoccabili non è male ma è opera di Saverio Lodato che è uno bravissimo e in fatto di mafia si mette in tasca T mille volte; tra l'altro tra i due deve essere successo qualcosa perchè insieme non si sono più visti......
Mani sporche era una mappazza indigeribile; basterebbe leggere regolarmente l'Espresso per fare a meno di tutta la carta della banda Travaglio.
Noto che sono in minoranza, come sempre, però devo dire che tutti continuate a battere sullo stesso tasto, il che mi fa pensare che o non avete letto gli editoriali citati o non sapete leggere perchè D'Avanzo NON HA EQUIPARATO l'affaire Schifani con l'affaire Travaglio, sostenere questo è fare un torto alla verità però siccome l'ho già detto e inutile riprendere da capo.
Saratoga - Ven Ago 05, 20:40:22
Oggetto:
Ma io credo che Mani Sporche sia sostanzialmetne un buon libro perchè è un utile raccolta di informazioni su tutto quanto è successo nella politica italiana fra 2001 e 2007; credo che lo scopo sia proprio quello. Più che da leggere è proprio da consultare se serve, e certamente meglio avere un tomo di immediata lettura che dover collezionare copie e copie di un settimanale.
adramelch - Ven Ago 05, 23:02:14
Oggetto:
virginia ha scritto:
adramelch ha scritto:
mgcgio ha scritto:
Travaglio poteva pure essere giusta, ma è sbagliato equiparare una vacanza con Curcio con i rapporti di Schifani con i mafiosi.


Curcio?! Laughing
Se aveva fatto una vacanza con Curcio allora si che gli toglievano la pelle... Razz
O magari no, visto che su Repubblica ci scrive un tizio condannato in via definitiva come mandante di un omicidio...

amo'...le cattive letture fanno inselvatichire la tua scrittura Laughing


Diciamo che ho sbagliato sapendo di sbagliare! Very Happy
Consideralo un tono colloquiale... fra l'altro ne ho scritte altre di "perle"... Smile
adramelch - Ven Ago 05, 23:39:32
Oggetto:
virginia ha scritto:
mgcgio ha scritto:
virginia ha scritto:

per il resto cosa ha scritto di memorabile marcolino? a parte Mani Pulite (ottima e appassionante ricostruzione (Barbacetto e Gomez sono ottimi) e La scomparsa dei fatti, con tutti gli altri ci puoi puntellare gli scaffali tanto sono inutili

...........................
"Regime" e "Inciucio" raccontano benissimo il potere mediatico di berlusconi. Si racconta di censure poco note, non solo dell'editto bulgaro.
"Gli intoccabili", scritto con Saverio Lodato, è tra i migliori libri su mafia e politica.
Vogliamo poi parlare dei libri che ricostruiscono le vicende giudiziarie del Berlusca? (per quanto, in realtà, sono più che altro un copia e incolla di atti giudiziari. Ma comunque utilissimi).
E "L'odore dei soldi"?
E "Mani sporche", il sequel di "Mani pulite"?
................................................................................
Perchè la critica al metodo Travaglio poteva pure essere giusta, ma è sbagliato equiparare una vacanza con Curcio con i rapporti di Schifani con i mafiosi. E soprattutto, i giornalisti DEVONO parlare dei rapporti di Schifani con i mafiosi, perchè è la seconda carica dello Stato! E inoltre Travaglio non stava dicendo nulla di nuovo: era tutto riportato nel libro di Abbate e Gomez.

vero, Gli intoccabili non è male ma è opera di Saverio Lodato che è uno bravissimo e in fatto di mafia si mette in tasca T mille volte; tra l'altro tra i due deve essere successo qualcosa perchè insieme non si sono più visti......
Mani sporche era una mappazza indigeribile; basterebbe leggere regolarmente l'Espresso per fare a meno di tutta la carta della banda Travaglio.
Noto che sono in minoranza, come sempre, però devo dire che tutti continuate a battere sullo stesso tasto, il che mi fa pensare che o non avete letto gli editoriali citati o non sapete leggere perchè D'Avanzo NON HA EQUIPARATO l'affaire Schifani con l'affaire Travaglio, sostenere questo è fare un torto alla verità però siccome l'ho già detto e inutile riprendere da capo.


Questa mi sembra grossa. Il libro lo hanno scritto insieme, francamente non lo so chi ha scritto cosa, ma lo stile di Travaglio si nota in molte parti del libro...
Non credo proprio abbiano litigato; semplicemente Lodato è specializzato in cose di Mafia e non hanno più avuto occasione di scrivere altro insieme. Se è per questo anche con Barbacetto ha scritto solo Mani pulite e Mani sporche...

E invece Virginia, lo ha fatto. Forse non voleva, ma il risultato è che tutti hanno colto questo aspetto. D'Avanzo, secondo me, voleva dimostrare che il modo in cui Travaglio giudica i politici è superficiale. Sicuramente delle volte lo è stato, ma montare questa polemica sulle parole su Schifani, è stato un azzardo da parte sua. Infatti poi l'ha buttata sul fatto del "insulto"... non sapendo che altro dire.
Il paragone fatto con le vacanze di Travaglio era veramente tirato per il capelli; alla fin fine delle vacanze di Travaglio non dovrebbe fregare un cazzo a nessuno (ma il Giornale ci ha rimestato per mesi su questa storia, potendo fra l'altro dire che non erano stati loro a tirarla fuori, ma un gionalista serio e stimato come D'Avanzo!). Mentre i rapporti avuti con dei mafiosi (che erano mafiosi anche molto prima della condanna, visto che non è che uno diventa boss mafioso all'improvviso) di uno appena eletto Presidente del Senato, nel silenzio delle opposizioni (la Finocchiaro si congratulò) e di quasi tutti i giornali (ben concentrati sulla storia del riporto) dovrebbe essere una notizia di interesse pubblico.
mgcgio - Sab Ago 06, 23:05:28
Oggetto:
Virginia, certo che D'avanzo non ha equiparato Travaglio e Schifani.
Lui parla delle vacanze di Travaglio, per fare un esempio di "metodo Travaglio" contro Travaglio stesso, per mostrare come questo metodo sia sbagliato. Ho capito bene?
Il punto è che il suo esempio era sbagliato, perchè le vacanze non le aveva pagate Ciuro e soprattutto perchè in quel momento Ciuro collaborava con Ingroia.
Quindi è un esempio basato su un'informazione falsa e che di conseguenza non dimostra che il "metodo Travaglio" è sbagliato.
Avrebbe dovuto fare un esempio basato su un'informazione vera. Oppure non fare proprio esempi, ma limitarsi a un discorso teorico.
Che poi, informare la gente sulle frequentazioni mafiose nel passato del presidente del senato, dovrebbe essere un dovere dell'informazione e non il "metodo Travaglio". Ogni persona si può poi fare una propria opinione, decidere che non gliene frega nulla, che comunque non ha fatto nulla di male oppure pensare che non va bene avere una simile persona come presidente del senato, ecc.
Insomma, farsi una propria opinione. Ma comunque i giornalisti hanno il dovere di informarci, è quello il loro lavoro, e tale dovere comprende anche raccontare cose del genere.
Quindi, il metodo Travaglio non c'entra nulla, anche perchè si tratta di cose già raccontate da Abbate e Gomez, non certo un'esclusiva di Travaglio.
Semmai, D'avanzo poteva giustamente criticarlo per gli insulti a Schifani.
Insomma, la storia delle vacanze di Travaglio se le poteva evitare, e secondo me l'ha fatto perchè in quel momento si respirava un'atmosfera di "volemose bene" tra pd e maggioranza, con la finocchiaro tutta contenta per l'elezione di Schifani. Ma è solo una mia opinione. Così come è una mia opinione che D'Avanzo in quell'occasione si sia comportato in maniera scorretta.
Io comunque non lo giudico per questo, e non è che voglio fare il difensore di Travaglio, visto che pure lui ha avuto i suoi "scivoloni" e se devo essere sincero, ultimamente non mi sta piacendo, così come non mi piace il Fatto Quotidiano.
Spero di essere riuscito a spiegarmi meglio.
Alex66 - Mer Set 14, 11:08:33
Oggetto: Un Grande davvero
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

fdrebin - Gio Ott 06, 09:38:40
Oggetto:
Un doveroso saluto a Steve Jobs. Uno che l'informatica moderna non l'ha solo inventata. Ha anche dato parecchi contributi alla sua evoluzione. Il simbolo delle buone idee che diventano successo. Il simbolo delle aziende nate nei garage. Ciao Steve...
Anonymous - Mar Nov 29, 17:55:33
Oggetto:
Suicidio assistito per Lucio Magri
Il fondatore de «Il Manifesto» e protagonista della sinistra alternativa è morto a 79 anni in Svizzera


MILANO - Fine inaspettata per un importante giornalista e uomo politico. Lucio Magri ha scelto di morire con un suicidio assistito in Svizzera. A darne la notizia è stato Il Manifesto, di cui Magri fu uno dei fondatori. «La notizia della morte si è diffusa nella notte, tra gli amici; qualcuno, i più intimi, era stato da lui informato in precedenza della sua intenzione, senza riuscire a fargli cambiare idea. Il corpo rientrerà in Italia per essere sepolto a Recanati, la città dove era nato nel 1932»...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

fdrebin - Gio Mar 01, 12:48:11
Oggetto:
Pare, dicono sembra che sia morto Lucio Dalla. Infarto durante il tour in svizzera.
RIP
exnovobrian - Gio Mar 01, 21:43:37
Oggetto:
RIPOSI IN PACE
LUCIO DALLA.
Marilyn B. - Ven Mar 02, 17:15:56
Oggetto:
Lucio Dalla una grande perdita non solo per la musica italiana, continuerà a vivere nelle sue canzoni e nei cuori di tutte quelle persone che lo hanno seguito, o che almeno una volta hanno ascoltato una sua canzone.
Marilyn B. - Ven Mar 02, 17:43:49
Oggetto:
E’ morto Lucio Dalla: era la canzone d’autore

Bologna piange un pezzo di storia
E’ morto per un attacco cardiaco, Lucio Dalla. Si trovava a Montreux, in Svizzera, per una serie di concerti programmati da tempo.

Il 4 marzo avrebbe compiuto 69 anni.

Se n’è andato maledettamente in silenzio, Lucio. Ci piace immaginare che quando è arrivato quel dolore che ti frantuma il petto, si sia messo a mimare il suono del suo clarino, cosa che faceva come nessun altro sapeva fare.
Ci piace immaginarlo come sabato, quando chi scrive lo ha incontrato in via D’Azeglio, dove la maggior parte dei bolognesi sapevano che prima o poi Lucio da solo, Lucio in compagnia, Lucio da solo, prima o poi avrebbe fatto capolino. Pronto ad abbracciarti, sommergerti di complimenti, ma se lo pensava realmente. (per continuare a leggere....)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Marilyn B. - Sab Apr 14, 21:43:10
Oggetto:
Arresto cardiaco durante Pescara-Livorno: è morto in ospedale Piermario Morosini

Il centrocampista della squadra toscana si è accasciato al suolo al 31' del primo tempo. Dopo un primo soccorso, è stato portato d'urgenza in ospedale, dove è deceduto poco dopo.
L'auto dei vigili urbani che ostruiva l'ingresso allo stadio dell'ambulanza.


Non ce l’ha fatta. Piermario Morosini, 26 anni, centrocampista del Livorno ma di proprietà dell’Udinese, è morto. Fatale, per lui, l’attacco cardiaco di cui è stato vittima al trentunesimo minuto del primo tempo di Pescara-Livorno. Scene drammatiche allo stadio Adriatico di Pescara.

Dopo aver iniziato a barcollare, Morosini si è accasciato al suolo mentre la palla era lontana. Subito le due panchine hanno capito la gravità della situazione, richiamando l’attenzione dell’arbitro, che ha prontamente sospeso la partita, con i livornesi in vantaggio per 2 a 0.

Il personale medico presente allo stadio abruzzese ha subito praticato il massaggio cardiaco al centrocampista, utilizzando anche il defibrillatore. Poi corsa all’ospedale in ambulanza, all’interno della quale, secondo fonti mediche, Morosini era ancora in arresto cardiaco.
Il centrocampista è stato portato al Pronto Soccorso dell’ospedale civile di Pescara; insieme a lui e ai sanitari, anche il medico sociale del Livorno, Porcellini. Secondo una prima diagnosi, Morosini sarebbe stato colpito da una crisi cardiaca con successivo arresto cardiocircolatorio.
Sin da subito le condizioni del calciatore sono sembrate gravissime, tanto che un primo bollettino parlava di coma farmacologico.
All’atleta, inoltre, era stato applicato un pacemaker provvisorio. I medici hanno provato a lungo a rianimare il calciatore anche attraverso la somministrazione di adrenalina. Ma non c’è stato nulla da fare. Poco prima delle 17 è arrivata la terribile notizia della morte del centrocampista.
A comunicarla è stato il cardiologo dell’ospedale di Pescara, Edoardo De Blasio. Subito dopo scene di dolore straziante tra i giocatori del Livorno che hanno saputo in diretta la morte del loro compagno di squadra.

”Quando sono sceso in campo, Morosini era in arresto cardiaco e respiratorio: abbiamo praticato il massaggio cardiaco per un’ora e mezza prima solo manualmente e poi con diversi strumenti, ma non c’è stato nulla da fare. Non si può dire se la causa sia cerebrale o cardiaca, questo può stabilirlo solo una eventuale autopsia”: è quanto comunicato dal dottor Paloscia, responsabile dell’Unità Coronarica dell’Ospedale
di Pescara, che era allo stadio come tifoso e che per primo ha tentato di rianimare il giocatore. Per il medico, a causare la morte di Morosini potrebbe esser stata una fibrillazione ventricolare, una patologia “incompatibile con la vita”.
Allo stadio, sgomento e le lacrime degli atleti in campo. E polemiche. Secondo alcune testimonianze, infatti, l’arrivo dell’autoambulanza sul terreno di gioco è stato ritardato perché l’ingresso allo stadio era ostruito da un’auto dei vigili urbani. Si è perso tempo preziosissimo fino a quando la situazione non è stata sbloccata dall’intervento dei vigili del fuoco, che hanno liberato il passaggio e permesso ai soccorritori di fare
il loro lavoro. Versione confermata anche dal portiere del Pescara, Luca Anania, che ha raccontato anche come alcuni suoi compagni di squadra abbiano aiutato a trasportare la barella a mano sino all’ambulanza. In tal senso, il Comune di Pescara ha deciso di avviare un’indagine interna per chiarire cosa sia effettivamente successo e cosa abbia ritardato l’arrivo dell’ambulanza.

Il calciatore, nato a Bergamo il 5 luglio 1986, era cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta. Nel 2004 era passato all’Udinese e con la maglia bianconera aveva esordito in Serie A nella stagione 2005-2006. Successivamente aveva indossato le casacche di Vicenza, Reggina e Padova prima del trasferimento al Livorno nel gennaio di quest’anno. Morosini era entrato nel giro delle Nazionali azzurre nel 2001 con le prime apparizioni nell’Under 17. Nel biennio 2007-2009 aveva collezionato 18 presenze con l’Under 21, partecipando all’Europeo di categoria.
La sua vita era stata già segnata dal dolore: Morosini, infatti, aveva perso i genitori quando era ancora un ragazzino (la madre Camilla nel 2001, il padre Aldo nel 2003) e anche un fratello.

Episodi simili non si verificavano dal malore occorso a Lionello Manfredonia. Era il 30 dicembre del 1989 quando il giocatore della Roma si sentì male sul campo di Bologna. La diagnosi fu la stessa: arresto cardiaco. Il giocatore per fortuna si riprese, ma fu costretto ad appendere le scarpette al chiodo. Molto più sfortunato fu Renato Curi, del Perugia. Il 30 ottobre 1977, l’atleta umbro accusò un malore e morì in campo durante la partita contro la Juve.

Diversi, invece, i casi di malori in campo negli altri campionati; l’ultimo, eclatante, per Muamba, che però si è ripreso e potrà anche ritornare a calcare i campi di calcio. Piermario Morosini purtroppo non ha avuto la stessa fortuna. Aveva 26 anni, è morto mentre faceva ciò che gli piaceva di più: giocare a pallone.

Con il decesso del calciatore, inoltre, è destinata a riesplodere inevitabilmente la polemica sui controlli clinici agli atleti. In tal senso, da sottolineare la presa di posizione di Antonio Rebuzzi, responsabile dell’Unità per la diagnosi del dolore toracico. “In Italia – ha detto il professore – i controlli sugli sportivi sono regolari e approfonditi, mediamente più seri che in altri Paesi. E’ difficile che possa sfuggire una patologia cardiaca”. Per casi come quello del giovane calciatore del Livorno, “è ipotizzabile un’infiammazione come un’infezione cardiaca, che ha generato un’aritmia“. Per Rebuzzi, inoltre, “i calciatori vengono controllati a fondo, con test sotto sforzo, ecocardiogramma.
E’ difficile che in presenza di una patologia, questa possa sfuggire agli esami. Come è difficile che possa sfuggire ai test antidoping l’eventuale uso di sostanze dannose per il cuore”. Per il cardiologo, inoltre, “può essersi trattato di un episodio infiammatorio, come una miocardite o un’endocardite, che si è manifestato dopo l’ultimo controllo effettuato. Un fatto accidentale, doloroso, che però non può mettere in discussione
l’efficacia del controlli eseguiti”.
Rebuzzi, tuttavia, ha ammesso che casi di malore in campo per motivi cardiaci “cominciano a diventare non pochi, ma è difficile pensare che i calciatori possano essere più controllati di quanto non lo siano già”. Sulla questione è intervenuto anche il ministro dello Sport, Piero Gnudi, il quale ha detto che “i controlli preventivi devono essere sempre più accurati perché il corpo umano cambia e va seguito con una frequenza che deve essere abbastanza ravvicinata”. Per Gnudi, inoltre, l’ipotesi di posizionare defibrillatori negli stadi a scopo di prevenzione “è la strada che va percorsa”.

Per ricordare Morosini il calcio ha deciso di fermarsi: la Figc in un primo momento ha comunicato il classico minuto di silenzio prima delle partite (dalla Serie A alle categorie inferiori, scelta allargata dal Coni a tutte le manifestazioni sportive), poi ha deciso di sospendere tutti i campionati. Per una volta, lo spettacolo non deve continuare.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Serpiko - Sab Ott 27, 13:03:12
Oggetto:
50 anni sono passati dall' assassinio di Enrico Mattei
A Metelica (MC) non lo ha ancora dimenticato nessuno.
Saratoga - Sab Ott 27, 14:23:44
Oggetto:
Serpiko ha scritto:
50 anni sono passati dall' assassinio di Aldo Moro.
A Metelica (MC) non lo ha ancora dimenticato nessuno.


Ma sicuro? A me sembra ne siano passati molti meno...non era nel '78?
Serpiko - Sab Ott 27, 14:35:10
Oggetto:
Saratoga ha scritto:
Serpiko ha scritto:
50 anni sono passati dall' assassinio di Aldo Moro.
A Metelica (MC) non lo ha ancora dimenticato nessuno.


Ma sicuro? A me sembra ne siano passati molti meno...non era nel '78?


ecco, quando sono a casa con la febbre dovrei evitare di scrivere nei forum, volevo scrivere Enrico Mattei, non so per quale motivo ho scritto Aldo Moro

torno a letto a vergognarmi
Orientalista partenopeo - Dom Dic 30, 15:31:00
Oggetto:
Montalcini, la scienziata dal sorriso dolce che di sé diceva:
"Ho un'intelligenza mediocre. Il mio merito è l'impegno"

Si era iscritta all'università contro il volere del padre. Il regime fascista la allontanò dall'ateneo. Nel 1986 il premio Nobel per la Medicina. Fino all'ultimo ha implorato i governi: "Non cancellate il futuro dei giovani ricercatori"

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Io ricordo molto bene questa lettera:

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!



L'onore di una citazione anche per il cosiddetto "nuovo che avanza" (ma che a me ricorda molto Storace & C):

Citazione:

Beppe Grillo non ama molto che gli si ricordino le sue frasi. Come tutti i politici, preferirebbe il diritto all'oblio.
[...]
«Vecchia puttana».
(2001, a Rita Levi Montalcini, insinuando che la scienziata torinese avesse ottenuto il Nobel grazie a una ditta farmaceutica che materialmente le aveva comprato il premio)

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Orientalista partenopeo - Mar Mar 12, 22:09:04
Oggetto:
E' morta Teresa Mattei
scelse la mimosa simbolo dell'8 marzo


Citazione:
Dicono che ci fosse lei dietro la mimosa diventata il simbolo della festa delle donne: "Scegliamo un fiore povero, facile da trovare nelle campagne" suggerì a Luigi Longo in un lontano 8 marzo. Teresa Mattei è morta oggi all'età di 92 anni a Lari, in provincia di Pisa dove viveva con la sorella Ida. E' stata la più giovane eletta nell'Assemblea Costituente, la chiamavano "la ragazza di Montecitorio". Era nata a Genova ed era l'ultima donna rimasta in vita fra le 21 che avevano partecipato alla stesura della Costituzione.

Pensiero libero e indipendente. Nel 1938 venne espulsa da tutte le scuole del Regno per aver rifiutato di assistere alle lezioni in difesa della razza. Nel 1955 fu cacciata dal PCI perché contraria allo stalinismo e alla linea togliattiana.

Laureata in filosofia a Firenze, era stata partigiana con il nome di battaglia "Chicchi", molto attiva nella Resistenza e della lotta di Liberazione, faceva parte dei Gap, poi è stata candidata per il Pci all'Assemblea Costituente, nella quale aveva il ruolo di segretaria dell'ufficio di presidenza.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB