MarcoTravaglio.it

Primo Piano - Futuro del governo e governi futuri

hellies15 - Lun Ago 02, 09:03:46
Oggetto:
Intanto sulle prospettive future...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Veltroni: "Basta perdere tempo
governo tecnico modello Ciampi"


Intervista che condivido in toto
Viridans - Lun Ago 02, 09:15:11
Oggetto:
Citazione:
Veltroni: "Basta perdere tempo



....Veltroni ?

L'esortazione a non perdere tempo , proviene proprio da Veltroni ?

Allora stiamo freschi !!! ....Veltroni colui che nel PD e'’stato l’uomo che ha indicato l’inutilità come obiettivo. ( E. Vaime )
chicchetto - Lun Ago 02, 10:22:11
Oggetto:
hellies15 ha scritto:
Intanto sulle prospettive future...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Veltroni: "Basta perdere tempo
governo tecnico modello Ciampi"


Intervista che condivido in toto


E' ovvio che in questo periodo di totale confusione politico-istituzionale (....e legale), qualche demagogo salga sul carro della "presa di coscienza" e del "desiderio di svolta", ricorrendo alla fiera dell' Ovvio. Veltroni, come tanti altri politici bipartisan, è uno di questi e cerca di sfruttare la ghiotta occasione del momento, dimenticando tuttavia che le parole dovrebbero, se non andare di pari passo, tuttavia essere quanto piu' possibile congruenti con i fatti, merce preziosa ormai in rarefazione.

ha avuto 3 anni di tempo, e non l'ha sfruttati, nei fatti. Ha pure il fegato di parlare ?
asura - Lun Ago 02, 12:16:36
Oggetto:
L'Africa non se lo piglia, purtroppo per noi, e fa bene.
chicchetto - Lun Ago 02, 12:22:00
Oggetto:
asura ha scritto:
L'Africa non se lo piglia, purtroppo per noi, e fa bene.


Il fatto che avesse fatto propaganda con dei raid colà (una tantum), non lo autorizza a credersi un paladino dei problemi africani. Mica si chiama Nelson Mandela .....

Edit: quanto al sig. Fini, per tornare on topic, direi che almeno lui poteva presentarsi a Bologna oggi, ma evidentemente è proprio un periodo buio per la politica ...... incommentabile!
claseb - Lun Ago 02, 13:20:19
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:

Politica ad orologeria (?)


Ipotesi altamente probabile. Leggevo giusto ieri l'editoriale di Rusconi sulla Stampa in cui si diceva che c'è molto disinteresse da parte della gente di fronte a questi fatti, seppure vitali per il Paese. Non sarà stata casuale la data della riunione dei massimi dirigenti del Partito! La facciamo alla vigilia delle ferie l'erpurazione, almeno alla gente in fila sull'autostarada, con le chiappe ammollo e la pancia piena di cocomero, non gliene pò fregà de meno....
santacruz - Lun Ago 02, 14:11:49
Oggetto:
hellies15 ha scritto:
Valmor ha scritto:


Ci potresti scrivere il testo letterale? Queste son cose da tramandare ai posteri...


Mi associo. Sono disposto perfino a pagare!!


Mi dispiace di non poterlo fare... è già tanto che il cellulare sia ancora integro ma ha rischiato veramente di fare una brutta fine!!! party party party
Valmor - Lun Ago 02, 18:59:57
Oggetto:
hellies15 ha scritto:
Intanto sulle prospettive future...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Veltroni: "Basta perdere tempo
governo tecnico modello Ciampi"


Intervista che condivido in toto


Ma sei uscito di senno, scusa??? Il governo di ciampi è quello che ha creato il neoliberimo in Italia, ha privatizzato la maggior parte degli enti pubblici banche incluse, ha creato il complesso di poteri che oggi ci stanno addosso e che soffocano il paese! Forse preferisco un governo Berlusconi a pieno regime, sicuramente avere un B. indebolito è mille volte meglio!

Datemi retta, quando sentiamo parlare di governo tecnico è il momento di tirare la grinta, son danni che al confronto le leggi ad personam son robetta...

Fra l'altro disgustoso il modo in cui suggerisce di usare Vendola: "Può aggregare un'area di sinistra più radicale e portarla, forte del suo punto di vista, dentro un'alleanza riformista". Cioè usarlo per far credere agli elettori che un po' di anticapitalismo rimane nel csx per poi fare i soliti interessi...
Anonymous - Lun Ago 02, 19:50:54
Oggetto:
claseb ha scritto:
Guy Fawkes ha scritto:

Politica ad orologeria (?)


Ipotesi altamente probabile. Leggevo giusto ieri l'editoriale di Rusconi sulla Stampa in cui si diceva che c'è molto disinteresse da parte della gente di fronte a questi fatti, seppure vitali per il Paese. Non sarà stata casuale la data della riunione dei massimi dirigenti del Partito! La facciamo alla vigilia delle ferie l'erpurazione, almeno alla gente in fila sull'autostarada, con le chiappe ammollo e la pancia piena di cocomero, non gliene pò fregà de meno....


Non solo. Al rientro dalla spiaggia gli italioti troveranno una situazione diversa da quella che hanno trovato, e sarà facile per i media unificati distorcere l'andamento dei fatti a tutto e consueto vantaggio del pederasta del consiglio. Così,se si andasse ad elezioni anticipate, sarà facile stabilire a tavolino chi è il "buono" chi persegue loschi fini...

PS. ma davvero diamo ancora credito a veltroni pensando che sia in buona fede, o peggio ancora capace di dire cose sensate?
gianbi - Lun Ago 02, 20:09:54
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:


PS. ma davvero diamo ancora credito a veltroni pensando che sia in buona fede, o peggio ancora capace di dire cose sensate?


E' davvero incredibile come la gente dia ancora retta a questo losco figuro.
Adesso che la barca del piddielle affonda (non certo grazie a lui) riappare come l'araba fenice a dire la sua, fiducioso di trovare qualche incarichetto di straforo per non dovere tornare a fare il giornalista.
Se vince il piddì (!!!) da qualche parte lo mettono. Se vince silvio come minimo gli fanno scrivere qualche libro e gli fanno fare qualche comparsata in qualche reality.
In un modo o nell'altro il marpione troverà sempre il modo di arrotondare le sue entrate. Non certamente facendo qualcosa di utile per il paese, ovvio.
hellies15 - Lun Ago 02, 23:06:51
Oggetto:
Valmor ha scritto:
hellies15 ha scritto:
Intanto sulle prospettive future...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Veltroni: "Basta perdere tempo
governo tecnico modello Ciampi"


Intervista che condivido in toto


Ma sei uscito di senno, scusa??? Il governo di ciampi è quello che ha creato il neoliberimo in Italia, ha privatizzato la maggior parte degli enti pubblici banche incluse, ha creato il complesso di poteri che oggi ci stanno addosso e che soffocano il paese! Forse preferisco un governo Berlusconi a pieno regime, sicuramente avere un B. indebolito è mille volte meglio!

Datemi retta, quando sentiamo parlare di governo tecnico è il momento di tirare la grinta, son danni che al confronto le leggi ad personam son robetta...

Fra l'altro disgustoso il modo in cui suggerisce di usare Vendola: "Può aggregare un'area di sinistra più radicale e portarla, forte del suo punto di vista, dentro un'alleanza riformista". Cioè usarlo per far credere agli elettori che un po' di anticapitalismo rimane nel csx per poi fare i soliti interessi...


Il governo Ciampi si insediò immediatamente dopo Maastricht, le privatizzazioni furono dettate soprattutto da questo. Allora come adesso vi era una situazione di crisi ed in certe situazioni occorre prendere decisioni anche dolorose altrimenti tutto stagna e si fa la fine della Grecia. Per ricostruire il paese su basi molto diverse dalle attuali (ed io spero nettamente più di sinistra) se ne riparlerà dopo, ma per ora la situazione è questa e non possiamo farci niente. Dici che è meglio tenerci Berlusconi, cioè un governo che a parte rubare e portare avanti il ddl intercettazioni non sta facendo niente? Un governo che in un momento del genere si permette di non avere un ministro per lo sviluppo economico? Un governo che nell'ultima finanziaria non ha tolto un soldo ai ricchi?
Peraltro, domanda: se cade il governo Berlusconi (e entro ottobre cade sicuro) tu cosa preferiresti accadesse? Preferiresti subito le elezioni, almeno per 4 mesi il paese rimane bloccato?

Quanto al ragionamento su Vendola, secondo me il messaggio di Veltroni è un altro: ben vengano forse di sinistra disposte a fare un'alleanza, ma si scordino di agguantarsi la leadership.
Orientalista partenopeo - Lun Ago 02, 23:33:21
Oggetto:
hellies15 ha scritto:
Un governo che nell'ultima finanziaria non ha tolto un soldo ai ricchi?

Chi ci garantisce che un governo tecnico lo farà?

hellies15 ha scritto:

Quanto al ragionamento su Vendola, secondo me il messaggio di Veltroni è un altro: ben vengano forse di sinistra disposte a fare un'alleanza, ma si scordino di agguantarsi la leadership.

Veltroni è solo un povero fallito, mentre Vendola è stato finora vincente: quindi, da sconfitto alle elezioni e da segretario rottamato di partito (Vendola non è né l'una né l'altra cosa), farebbe meglio a tacere.
everywhere - Mar Ago 03, 08:45:14
Oggetto:
Ma scusate, ma perche' mai Vendola non dovrebbe partecipare alle primarie del centrosinistra?
Ma un partito democratico che non vuole fare le primaria che minchia di partito democratico e'?
gianbi - Mar Ago 03, 13:15:12
Oggetto:
L'omino fini pare orientato all'astensione sulla mozione caliendo.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Non mi stupirei se anche qualche piddino votasse contro.

Del resto, il governo non deve cadere fino ad Ottobre: solo allora gli scaldasedie di roma matureranno il diritto alla pensione (2,5 anni di "legislatura").
gianbi - Mar Ago 03, 15:54:48
Oggetto:
Come prevedibile, il soldatino fini è rimasto fedele al padrone:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

chicchetto - Mar Ago 03, 16:39:13
Oggetto:
gianbi ha scritto:
Come prevedibile, il soldatino fini è rimasto fedele al padrone:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Il coraggio c'è chi ce l' ha, e chi se lo deve inventare .... più che di soldatino, parlerei di un nuovo Fido che va a cuccia dal Padrone (dopo Emilio ....). vomitevoli .... puke

A questo punto, comincio veramente a pensare che sia stata tutta una manfrina concordata dai due bucciotti (B. e Fini), per far vedere una parvenza di maggior spazio democratico in seno al partito e giustificare a Ferdy il salto della quaglia (perchè, non so se avete notato la fregola di Pierferdy per tornare al potere .....). puke
asura - Mar Ago 03, 16:46:56
Oggetto:
Bocchino dice che è leale al mandato ricevuto dagli elettori, ma se così fosse... Il PDL l'hanno votato in buona misura furfanti e furfantelli, malavita, criminalità, disonesti, prepotenti, chi spera di evadere il fisco ecc.ecc.
Valmor - Mar Ago 03, 18:05:18
Oggetto:
hellies15 ha scritto:

Il governo Ciampi si insediò immediatamente dopo Maastricht, le privatizzazioni furono dettate soprattutto da questo. Allora come adesso vi era una situazione di crisi ed in certe situazioni occorre prendere decisioni anche dolorose altrimenti tutto stagna e si fa la fine della Grecia. Per ricostruire il paese su basi molto diverse dalle attuali (ed io spero nettamente più di sinistra) se ne riparlerà dopo, ma per ora la situazione è questa e non possiamo farci niente. Dici che è meglio tenerci Berlusconi, cioè un governo che a parte rubare e portare avanti il ddl intercettazioni non sta facendo niente? Un governo che in un momento del genere si permette di non avere un ministro per lo sviluppo economico? Un governo che nell'ultima finanziaria non ha tolto un soldo ai ricchi?
Peraltro, domanda: se cade il governo Berlusconi (e entro ottobre cade sicuro) tu cosa preferiresti accadesse? Preferiresti subito le elezioni, almeno per 4 mesi il paese rimane bloccato?

Quanto al ragionamento su Vendola, secondo me il messaggio di Veltroni è un altro: ben vengano forse di sinistra disposte a fare un'alleanza, ma si scordino di agguantarsi la leadership.


Per quanto sia spiacevole dirlo, sì: il gov. Berlusconi sono convinto che sia totalmente proiettato a salvare il padrone, e per questo deve tenersi buono il consenso popolare in qualche forma. Non hanno tolto nulla ai ricchi ma non c'è stato neanche il massacro sociale, che quando verrà puoi star certo verrà votato massicciamente anche dal PD.

Un governo che non fa niente è meglio di uno che fa molto male. Mi pare che tu abbia una dose di ingenuità notevole: l'emergenza specie di carattere economico è una delle occasioni più ghiotte di andare all'arrembaggio dei beni pubblici, tanto che i potentati attuali sono benissimo capaci di inventarsene una a bella posta come scusa...

Vorrei ricordare un dibattito lanciato mi pare da giacomo che era molto interessante: la storia del complotto internazionale ha un fondo di verità? Detto altrimenti, l'opposizione internazionale suscitata da B. negli ultimi tempi (ben maggiore della prima fase del 2001-06 in cui ne faceva veramente una al giorno) può essere almeno in parte causata dalla insoddisfazione di ambienti economici liberisti che si aspettavano le grandi riforme antisociali e si sono accorti che lui lavora solo pro domo sua, mischiando così le critiche nutrite di idealità (legalità infrante, stile populista, razzismo) con una cattiva fede che lo vuole giù perché non fa quel che deve fare?

Nelle materie economiche dove c'è una difficoltà notevole è facilissimo che gente come Giavazzi ti convinca che la natura delle cose impone delle riforme dolorose, finanziarie massacranti, liberalizzazioni e simili, che suscitino un allarme sociale che ha per obbiettivo il terrorizzare l'opinione pubblica per rendere accettabili lo spianare la strada ai ricchi e ai grandi capitali: liberalizzare, deregolamentare, tagliare la spesa pubblica. Fareleggi ad personam e nominare ministri per salvarli dalla galera è forse più spregevole ma tutto sommato meno dannoso. Perciò ti dico: il governo tecnico è la peggiore scelta possibile.
Orientalista partenopeo - Mar Ago 03, 18:11:09
Oggetto:
Valmor ha scritto:

Per quanto sia spiacevole dirlo, sì: il gov. Berlusconi sono convinto che sia totalmente proiettato a salvare il padrone, e per questo deve tenersi buono il consenso popolare in qualche forma. Non hanno tolto nulla ai ricchi ma non c'è stato neanche il massacro sociale, che quando verrà puoi star certo verrà votato massicciamente anche dal PD.

Un governo che non fa niente è meglio di uno che fa molto male. Mi pare che tu abbia una dose di ingenuità notevole: l'emergenza specie di carattere economico è una delle occasioni più ghiotte di andare all'arrembaggio dei beni pubblici, tanto che i potentati attuali sono benissimo capaci di inventarsene una a bella posta come scusa...

Vorrei ricordare un dibattito lanciato mi pare da giacomo che era molto interessante: la storia del complotto internazionale ha un fondo di verità? Detto altrimenti, l'opposizione internazionale suscitata da B. negli ultimi tempi (ben maggiore della prima fase del 2001-06 in cui ne faceva veramente una al giorno) può essere almeno in parte causata dalla insoddisfazione di ambienti economici liberisti che si aspettavano le grandi riforme antisociali e si sono accorti che lui lavora solo pro domo sua, mischiando così le critiche nutrite di idealità (legalità infrante, stile populista, razzismo) con una cattiva fede che lo vuole giù perché non fa quel che deve fare?

Nelle materie economiche dove c'è una difficoltà notevole è facilissimo che gente come Giavazzi ti convinca che la natura delle cose impone delle riforme dolorose, finanziarie massacranti, liberalizzazioni e simili, che suscitino un allarme sociale che ha per obbiettivo il terrorizzare l'opinione pubblica per rendere accettabili lo spianare la strada ai ricchi e ai grandi capitali: liberalizzare, deregolamentare, tagliare la spesa pubblica. Fareleggi ad personam e nominare ministri per salvarli dalla galera è forse più spregevole ma tutto sommato meno dannoso. Perciò ti dico: il governo tecnico è la peggiore scelta possibile.

Condivido dalla prima parola all'ultima.
Il governo tecnico è una ghiottissima occasione per dare l'assalto ai beni pubblici (da privatizzare) e a ciò che rimane dello stato sociale.
tnt74 - Mar Ago 03, 18:28:35
Oggetto:
EVVIVA FINI!!!. Rolling Eyes ..ANCORA UNA VOLTA I FASCISTI HANNO SALVATO L'ITALIA!!!!
mgcgio - Mar Ago 03, 20:25:46
Oggetto:
@Valmor: scusa, ma che discorso è?
Secondo me le leggi ad personam di Berlusconi sono molto dannose. Il danno che avrebbe fatto la legge sull'intercettazione è enorme, così come la legge sul processo breve.
E poi: a me non sembra che non ci sia stato il "massacro sociale". O meglio, non ci è stato, però ci sono tagli su tagli, leggi vergognose sui contratti di lavoro (che ormai è un vero far west), sacrifici solo per i poveracci e non per i ricchi, ecc.
Il massacro sociale vero e proprio, in Italia, è molto difficile farlo, perchè al di là di tutto, abbiamo ancora dei sindacati più o meno combattivi (non è che la fiat sta avendo vita facile, ad esempio).
E un governo tecnico non è che deve per forza essere tremendo. Dipende da chi c'è al governo. Certo, se ci sarà Tremonti è un bel casino. Ma del resto Tremonti è Ministro dell'Economia, quindi è GIA' un bel casino!
Valmor - Mar Ago 03, 21:21:32
Oggetto:
Pensa alle pensioni. quante possibilità ha di toccarle finché è ministro sostenuto da lega e pdl? Pochine, mi pare. Ma se fosse sostenuto da una maggioranza trasversale...

Se non c'è Tremonti c'è Draghi, che forse è peggio.

intanto....
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Rassegnati: nell'era del neoliberismo e del predominio dell'accumulazione capitalistica i governi sono già di per sé cinghia di trasmissione dei poteri economici-finanziari (almeno quelli dei paesi avanzati). Un governo tecnico acutizza tale aspetto aggirando il problema del consenso sotto il camuffamento di una necessità di tipo tecnico dato che tutti i "tecnici" sono stati sottoposti al lavaggio del cervello del mainstream dominante. Se uno mi deve fregare almeno che ne paghi il fio elettorale.
hellies15 - Mar Ago 03, 21:34:45
Oggetto:
Valmor ha scritto:
hellies15 ha scritto:

Il governo Ciampi si insediò immediatamente dopo Maastricht, le privatizzazioni furono dettate soprattutto da questo. Allora come adesso vi era una situazione di crisi ed in certe situazioni occorre prendere decisioni anche dolorose altrimenti tutto stagna e si fa la fine della Grecia. Per ricostruire il paese su basi molto diverse dalle attuali (ed io spero nettamente più di sinistra) se ne riparlerà dopo, ma per ora la situazione è questa e non possiamo farci niente. Dici che è meglio tenerci Berlusconi, cioè un governo che a parte rubare e portare avanti il ddl intercettazioni non sta facendo niente? Un governo che in un momento del genere si permette di non avere un ministro per lo sviluppo economico? Un governo che nell'ultima finanziaria non ha tolto un soldo ai ricchi?
Peraltro, domanda: se cade il governo Berlusconi (e entro ottobre cade sicuro) tu cosa preferiresti accadesse? Preferiresti subito le elezioni, almeno per 4 mesi il paese rimane bloccato?

Quanto al ragionamento su Vendola, secondo me il messaggio di Veltroni è un altro: ben vengano forse di sinistra disposte a fare un'alleanza, ma si scordino di agguantarsi la leadership.


Per quanto sia spiacevole dirlo, sì: il gov. Berlusconi sono convinto che sia totalmente proiettato a salvare il padrone, e per questo deve tenersi buono il consenso popolare in qualche forma. Non hanno tolto nulla ai ricchi ma non c'è stato neanche il massacro sociale, che quando verrà puoi star certo verrà votato massicciamente anche dal PD.

Un governo che non fa niente è meglio di uno che fa molto male. Mi pare che tu abbia una dose di ingenuità notevole: l'emergenza specie di carattere economico è una delle occasioni più ghiotte di andare all'arrembaggio dei beni pubblici, tanto che i potentati attuali sono benissimo capaci di inventarsene una a bella posta come scusa...

Vorrei ricordare un dibattito lanciato mi pare da giacomo che era molto interessante: la storia del complotto internazionale ha un fondo di verità? Detto altrimenti, l'opposizione internazionale suscitata da B. negli ultimi tempi (ben maggiore della prima fase del 2001-06 in cui ne faceva veramente una al giorno) può essere almeno in parte causata dalla insoddisfazione di ambienti economici liberisti che si aspettavano le grandi riforme antisociali e si sono accorti che lui lavora solo pro domo sua, mischiando così le critiche nutrite di idealità (legalità infrante, stile populista, razzismo) con una cattiva fede che lo vuole giù perché non fa quel che deve fare?

Nelle materie economiche dove c'è una difficoltà notevole è facilissimo che gente come Giavazzi ti convinca che la natura delle cose impone delle riforme dolorose, finanziarie massacranti, liberalizzazioni e simili, che suscitino un allarme sociale che ha per obbiettivo il terrorizzare l'opinione pubblica per rendere accettabili lo spianare la strada ai ricchi e ai grandi capitali: liberalizzare, deregolamentare, tagliare la spesa pubblica. Fareleggi ad personam e nominare ministri per salvarli dalla galera è forse più spregevole ma tutto sommato meno dannoso. Perciò ti dico: il governo tecnico è la peggiore scelta possibile.


Mmm...temete le liberalizzazioni, e io continuo ad insistere che negli anni 90 sono state fatte su impulso dell'Europa: le nostre leggi sui servizi sono la fotocopia delle direttive europee. E poi, ditemi, che c'è rimasto da liberalizzare? Hanno liberalizzato pure l'acqua, ci manca che privatizzino l'aria!
Il Governo non avrebbe fatto riforme anti-sociali? Nel quinquennio 2001-2006 è stato rivoluzionato il mondo del lavoro, ed i pochi aggiustamenti fatti dal governo prodi sono stati eliminati nell'agosto del 2008 immediatamente. Sacconi ha detto che l'accordo di Pomigliano è il modello per il futuro: auguri. Coi tagli (sempre del 2008) l'università pubblica entro 1 anno non esiste più (e non sono allarmista). La scuola pubblica ha subito tagli drastici e ora abbiamo classi di 30 ragazzi. Sulla sanità Berlusconi non ha mai nascosto di voler seguire il modello Lombardia. Nell'ultima finanziaria niente misure sulle rendite finanziarie, niente contributo straordinario da parte dei più ricchi; in compenso, blocco degli stipendi per gli statali...eccetto i più ricchi, si intende. Niente tagli alla spesa pubblica? Mi risulta che le Regioni ancora non sappiano che cazzo inventarsi per assicurare la metà dei servizi attuali e i Comuni da 2 anni non hanno più un soldo.
Nel frattempo in Parlamento si cerca di far passare la legge più antidemocratica di sempre, il più grande regalo ai delinquenti mai congeniato. Certo, io sarò ingenuo, ma anche voi che preferite Berlusconi (che, lo ricordo a chi se lo fosse dimenticato, in un altro paese sarebbe in galera e non a pontificare in tv) al governo tecnico non siete messi meglio.
Peraltro, rilancio la domanda: se cade il governo (e cadrà) preferite le elezioni e 4 mesi di non governo?

Edit: dimenticavo la lotta all'evasione...magari un Draghi al Governo (come scrive il Fatto) la farebbe
Anonymous - Mar Ago 03, 21:49:52
Oggetto:
Direi che le domande pressanti sono fondamentalmente altre:

1: cosa si sta agitando sotto le torbide acque parlamentari, alla luce di questa dichiarazione:

Citazione:
C'è convergenza sulla posizione dell'astensione per ciascuno all'interno del proprio gruppo» ha reso noto Benedetto Della Vedova al termine del vertice tra Fli, Udc, Api ed Mpa. Ma sul fatto che l'accordo su Caliendo segni la nascita di un terzo polo, Bocchino è cauto. «Nel sistema bipolare non esiste il terzo polo. Sarebbe come giocare a tennis seduti sulla rete...» spiega. «Quindi, lealtà al governo Berlusconi da parte del gruppo Futuro e libertà?» gli chiedono al termine della riunione con Udc, Mpa e Api. «Lealtà al mandato ricevuto dagli elettori», è la replica di Bocchino.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



2: a furia di parlare di governo tecnico, elezioni anticipate ecc ecc, non si sta andando OT pesantemente? Exclamation
hellies15 - Mar Ago 03, 22:15:18
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:
Direi che le domande pressanti sono fondamentalmente altre:

1: cosa si sta agitando sotto le torbide acque parlamentari, alla luce di questa dichiarazione:

Citazione:
C'è convergenza sulla posizione dell'astensione per ciascuno all'interno del proprio gruppo» ha reso noto Benedetto Della Vedova al termine del vertice tra Fli, Udc, Api ed Mpa. Ma sul fatto che l'accordo su Caliendo segni la nascita di un terzo polo, Bocchino è cauto. «Nel sistema bipolare non esiste il terzo polo. Sarebbe come giocare a tennis seduti sulla rete...» spiega. «Quindi, lealtà al governo Berlusconi da parte del gruppo Futuro e libertà?» gli chiedono al termine della riunione con Udc, Mpa e Api. «Lealtà al mandato ricevuto dagli elettori», è la replica di Bocchino.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



2: a furia di parlare di governo tecnico, elezioni anticipate ecc ecc, non si sta andando OT pesantemente? Exclamation


Questo terzo polo potrà pure esserci ma è pur sempre mozzo nel senso che senza un altro appoggio non può reggere... E poi non so...vabbé che i politici sono supertrasformisti soprattutto al centro, ma vedere insieme in modo fisso gli ex popolari cattolici con gli ex fascisti mi sembra arduo.
Antonio Taccone - Mar Ago 03, 22:26:31
Oggetto:
FINI IERI ED OGGI (E L'ENIGMA DEL DOMANI)
Cominciai a prendere sul serio Fini (superando le diffidenze che, per esempio, persistono in Saratoga) il giorno in cui Gheddafi si presentò in Italia con la prosopopea del pezzente risalito che crede di avere in pugno tutto e tutti con i suoi soldi, in questo caso col suo petrolio. E mentre il cammelliere libico ostentava supremo disprezzo per una Nazione Civile e per una millenaria Cultura, con Berlusconi che gli scodinzolava intorno come un vermiciattolo, Fini, che era stato ad attendere Gheddafi per oltre un’ora ad un appuntamento istituzionale programmato ben prima, si alzò e andò via inviperito lasciando capire (anche se non poteva dirlo espressamente) che non ci stava ad essere insultato dall’ultimo villano arricchito.
Prendo Fini sul serio ancora oggi, sempre che …
…Sempre che quella di domani sull’astensione, circa la sfiducia a Caliendo, sia da intendere come una convergenza occasionale e del tutto episodica.
Se invece questa “convergenza” rientrasse nelle prove generali di un’alleanza politica e prefigurasse una futura coalizione, allora non ci siamo proprio e Fini avrebbe tradito una volta di più la mia fiducia, credo non soltanto la mia.
Credevo che Fini volesse edificare la “vera” Destra che non c’è; che si presentasse agli Italiani come il rifondatore di un'ala conservatrice seria, alternativa al baraccone forzista: in tal veste (ma in tempi necessariamente più lenti) avrebbe davvero rappresentato un punto di riferimento autorevole ed alla lunga, io credo, avrebbe svuotato il PdL di buona parte del suo elettorato. Non credevo, e ancora non voglio credere, che volesse mettersi a braccetto con gente come Casini e Rutelli per ricostruire il mostro centrista dove le correnti sono infinite ed il trasformismo è legge: se così fosse, egli avrebbe rinnegato una seconda volta la propria identità. E noi di tutto abbiamo bisogno, tranne che qualcuno pensi oggi di resuscitare i fantasmi della vecchia DC.
Ma, oltretutto, credo che i consensi elettorali per un "terzo polo" così raccogliticcio sarebbero di gran lunga inferiori alla somma attuale delle singole componenti!
Sto in attesa e non mi pronuncio per il momento, incuriosito ed anche un po’ preoccupato da quelli che saranno gli sviluppi futuri. Non vorrei, ma in effetti non credo, che il “fine politico”, ammirato come tale anche da molti avversari, puntasse soltanto a riproporci le giostre della Prima Repubblica. Spero, invece, che anche questo sia solo un ulteriore passaggio tattico, in attesa di scoprire il piano strategico non appena si parlerà di elezioni.
Anonymous - Mar Ago 03, 22:27:17
Oggetto:
hellies15 ha scritto:

Questo terzo polo potrà pure esserci ma è pur sempre mozzo nel senso che senza un altro appoggio non può reggere... E poi non so...vabbé che i politici sono supertrasformisti soprattutto al centro, ma vedere insieme in modo fisso gli ex popolari cattolici con gli ex fascisti mi sembra arduo.


Pur vero che la necessità procura strani compagni di letto. Sul ciclo vitale di un eventuale "terzo polo" ho anche io più di un dubbio, sulla sua capacità di rastrellare voti però non lo darei così perdente in partenza... per quanto dubiti che lo stesso Fini abbia interesse ad uscire dal pdl proprio adesso per fare un salto nel buio con rutelli e casini.
Uhm, sto alimentando l'OT? Question Exclamation Question
mgcgio - Mar Ago 03, 22:38:25
Oggetto:
Beh, a me non sembra molto ot, quello sul possibile governo tecnico e sul possibile terzo polo è un discorso strettamente legato a fini e ai finiani.
Anonymous - Mar Ago 03, 22:42:28
Oggetto:
Infatti,trattasi di caso di intersezione/sovrapposizione. Però forse il thread più adatto in cui parlare di governi tecnico (a meno che non ci si chieda che ruolo/ peso avrebbe Fini coi suoi in questo scenario) e via di seguito è questo:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Opinione,eh. Wink
chicchetto - Mer Ago 04, 00:00:37
Oggetto:
hellies15 ha scritto:


Questo terzo polo potrà pure esserci ma è pur sempre mozzo nel senso che senza un altro appoggio non può reggere... E poi non so...vabbé che i politici sono supertrasformisti soprattutto al centro, ma vedere insieme in modo fisso gli ex popolari cattolici con gli ex fascisti mi sembra arduo.


il PD è l' incrocio (o fusione fredda) degli ex diccì e degli ex piccì. Quindi, perchè stupirsi di quanto tu dici?


e poi, dopo aver apprezzato i salti della quaglia di:

- Capezzone

- Stracquadanio

- Bondi (ex sindaco piccì di Fivizzano)


vogliamo ancora di piu' stupirci?

Gli stronzi (di m) restano sempre a galla, i politici sono in genere degli str..., quindi, per la proprieta' transitiva, i politici restano sempre a galla. Con le (moralmente) buone e con le meno buone ....... Rolling Eyes
chicchetto - Mer Ago 04, 00:08:16
Oggetto:
Valmor ha scritto:
hellies15 ha scritto:

Il governo Ciampi si insediò immediatamente dopo Maastricht, le privatizzazioni furono dettate soprattutto da questo. Allora come adesso vi era una situazione di crisi ed in certe situazioni occorre prendere decisioni anche dolorose altrimenti tutto stagna e si fa la fine della Grecia. Per ricostruire il paese su basi molto diverse dalle attuali (ed io spero nettamente più di sinistra) se ne riparlerà dopo, ma per ora la situazione è questa e non possiamo farci niente. Dici che è meglio tenerci Berlusconi, cioè un governo che a parte rubare e portare avanti il ddl intercettazioni non sta facendo niente? Un governo che in un momento del genere si permette di non avere un ministro per lo sviluppo economico? Un governo che nell'ultima finanziaria non ha tolto un soldo ai ricchi?
Peraltro, domanda: se cade il governo Berlusconi (e entro ottobre cade sicuro) tu cosa preferiresti accadesse? Preferiresti subito le elezioni, almeno per 4 mesi il paese rimane bloccato?

Quanto al ragionamento su Vendola, secondo me il messaggio di Veltroni è un altro: ben vengano forse di sinistra disposte a fare un'alleanza, ma si scordino di agguantarsi la leadership.


Per quanto sia spiacevole dirlo, sì: il gov. Berlusconi sono convinto che sia totalmente proiettato a salvare il padrone, e per questo deve tenersi buono il consenso popolare in qualche forma. Non hanno tolto nulla ai ricchi ma non c'è stato neanche il massacro sociale, che quando verrà puoi star certo verrà votato massicciamente anche dal PD.

Un governo che non fa niente è meglio di uno che fa molto male. Mi pare che tu abbia una dose di ingenuità notevole: l'emergenza specie di carattere economico è una delle occasioni più ghiotte di andare all'arrembaggio dei beni pubblici, tanto che i potentati attuali sono benissimo capaci di inventarsene una a bella posta come scusa...

Vorrei ricordare un dibattito lanciato mi pare da giacomo che era molto interessante: la storia del complotto internazionale ha un fondo di verità? Detto altrimenti, l'opposizione internazionale suscitata da B. negli ultimi tempi (ben maggiore della prima fase del 2001-06 in cui ne faceva veramente una al giorno) può essere almeno in parte causata dalla insoddisfazione di ambienti economici liberisti che si aspettavano le grandi riforme antisociali e si sono accorti che lui lavora solo pro domo sua, mischiando così le critiche nutrite di idealità (legalità infrante, stile populista, razzismo) con una cattiva fede che lo vuole giù perché non fa quel che deve fare?

Nelle materie economiche dove c'è una difficoltà notevole è facilissimo che gente come Giavazzi ti convinca che la natura delle cose impone delle riforme dolorose, finanziarie massacranti, liberalizzazioni e simili, che suscitino un allarme sociale che ha per obbiettivo il terrorizzare l'opinione pubblica per rendere accettabili lo spianare la strada ai ricchi e ai grandi capitali: liberalizzare, deregolamentare, tagliare la spesa pubblica. Fareleggi ad personam e nominare ministri per salvarli dalla galera è forse più spregevole ma tutto sommato meno dannoso. Perciò ti dico: il governo tecnico è la peggiore scelta possibile.


Un' ulteriore spallata verso lo stato sociale, ma sopratutto verso le "parti basse" della società, è un suicidio. Ma cosa credete che porterà a lorsignori? Guardate che l' esasperazione sta montando a grandi passi e qui, se non si prendono provvedimenti seri, mi sa che vedremo parecchie Marie Antoinette del XXI sec. Un governo tecnico che acceleri sulle riforme di massa pro liberalizzazioni selvagge a mio avviso verrebbe fisicamente fermato il giorno dopo.

C'è bisgno di un governo, anche tecnico, che metta mano seriamente ai conti pubblici. E chi comanda, lo sa bene. E sa bene che c'è poco spazio di manovra per baggianate politiche.
mgcgio - Mer Ago 04, 21:08:04
Oggetto:
Comunque, è ovvio che un eventuale governo tecnico non potrebbe mai essere "di sinistra", e dopotutto è giusto così: il governo deve avere la fiducia del parlamento, e nel parlamento, ora come ora, il partito più a sinistra è il pd..... non possiamo certo pretendere un marxista in un governo di transizione con un simile parlamento!
Ma un governo tecnico sarebbe sicuramente meglio che andare subito a elezioni, anche perchè così si avrebbe il tempo di cambiare la legge elettorale (anche se dubito che la possano cambiare in meglio). Tuttavia, se deve essere governo tecnico, che ci sia un primo ministro al di fuori dei partiti e non un tremonti.

Ma sono comunque discorsi sul nulla: non mi sembra così improbabile che il governo berlusconi riesca a stare in piedi ancora a lungo
Matteo Pascal - Mer Ago 04, 21:26:16
Oggetto:
mgcgio ha scritto:

Ma un governo tecnico sarebbe sicuramente meglio che andare subito a elezioni, anche perchè così si avrebbe il tempo di cambiare la legge elettorale (anche se dubito che la possano cambiare in meglio).

Le leggi elettorali vanno fatte ad inizio legislatura, quando nessuno si fa troppi conti in tasca per vedere quanto ha da guadagnarci con la nuova legge elettorale, sondaggi alla mano. Ora come ora ne uscirebbe una legge ancora più orribile del porcellum, con un probabile ritorno più o meno parziale al sistema proporzionale.
mgcgio - Mer Ago 04, 21:33:56
Oggetto:
Matteo Pascal ha scritto:
mgcgio ha scritto:

Ma un governo tecnico sarebbe sicuramente meglio che andare subito a elezioni, anche perchè così si avrebbe il tempo di cambiare la legge elettorale (anche se dubito che la possano cambiare in meglio).

Le leggi elettorali vanno fatte ad inizio legislatura, quando nessuno si fa troppi conti in tasca per vedere quanto ha da guadagnarci con la nuova legge elettorale, sondaggi alla mano. Ora come ora ne uscirebbe una legge ancora più orribile del porcellum, con un probabile ritorno più o meno parziale al sistema proporzionale.

Hai ragione, però un cambio di legge elettorale a inizio legislatura non ci sarà mai. Se non sbaglio, il mattarellum fu un prodotto di un governo di transizione (forse proprio il governo Ciampi? O ricordo male?) voluto da Scalfaro proprio per quel motivo.
Che poi per me il proporzionale va benissimo, basta che si permetta alla gente di votare i candidati che preferiscono.
Viridans - Mer Ago 04, 22:12:16
Oggetto:
....E se fosse tutto un complotto ?

Immaginiamo che tutto questo polverone , sia stato alzato unicamente per favorire la nascita del cosiddetto " TERZO POLO " e alle prossime elezioni potra' allearsi con la lega e il pdl .

Il risultato sara' piu' che scontato , avranno una valanga di consensi da parte degli elettori da poter finalmente realizzare il loro sogno nel cassetto .

....Stravolgere autonomamente la Costituzione e dargli il colpo di grazia !

Solo fantapolitica ?
Matteo Pascal - Mer Ago 04, 22:21:59
Oggetto:
Viridans ha scritto:
....E se fosse tutto un complotto ?

Immaginiamo che tutto questo polverone , sia stato alzato unicamente per favorire la nascita del cosiddetto " TERZO POLO " e alle prossime elezioni potra' allearsi con la lega e il pdl .

Il risultato sara' piu' che scontato , avranno una valanga di consensi da parte degli elettori da poter finalmente realizzare il loro sogno nel cassetto .

....Stravolgere autonomamente la Costituzione e dargli il colpo di grazia !

Solo fantapolitica ?

Non ho capito se il tono è ironico, comunque provo a rispondere. Razz

Ci sono due ragioni per cui secondo me un piano simile non è assolutamente passato per la testa del Berlusca:
1) il PDL è in grado di smantellare la costituzione tranquillamente anche rimanendo solo alleato della Lega, una Lega che probabilmente alle prossime elezioni prenderà ancora più voti
2) gli italiani sono stranamente insensibili al fatto di avere un premier puttaniere, che racconta le barzellette ai G8 o che si fa le leggi per non andare in carcere, ma sono ancora allergici ai partiti che si scindono e ricompongono continuamente, tra mille litigi e alleanze. La sinistra è da un bel po' di anni che dà questa impressione, ad esempio. Se dopo tutto il polverone di Fini si tornasse a capo a un asse PdL-AN-UDC sarebbe un brutto colpo per la propria immagine, e forse i voti presi in più non sarebbero tantissimi....
Valmor - Mer Ago 04, 22:57:47
Oggetto:
hellies15 ha scritto:

Mmm...temete le liberalizzazioni, e io continuo ad insistere che negli anni 90 sono state fatte su impulso dell'Europa: le nostre leggi sui servizi sono la fotocopia delle direttive europee. E poi, ditemi, che c'è rimasto da liberalizzare? Hanno liberalizzato pure l'acqua, ci manca che privatizzino l'aria!
Il Governo non avrebbe fatto riforme anti-sociali? Nel quinquennio 2001-2006 è stato rivoluzionato il mondo del lavoro, ed i pochi aggiustamenti fatti dal governo prodi sono stati eliminati nell'agosto del 2008 immediatamente. Sacconi ha detto che l'accordo di Pomigliano è il modello per il futuro: auguri. Coi tagli (sempre del 2008) l'università pubblica entro 1 anno non esiste più (e non sono allarmista). La scuola pubblica ha subito tagli drastici e ora abbiamo classi di 30 ragazzi. Sulla sanità Berlusconi non ha mai nascosto di voler seguire il modello Lombardia. Nell'ultima finanziaria niente misure sulle rendite finanziarie, niente contributo straordinario da parte dei più ricchi; in compenso, blocco degli stipendi per gli statali...eccetto i più ricchi, si intende. Niente tagli alla spesa pubblica? Mi risulta che le Regioni ancora non sappiano che cazzo inventarsi per assicurare la metà dei servizi attuali e i Comuni da 2 anni non hanno più un soldo.
Nel frattempo in Parlamento si cerca di far passare la legge più antidemocratica di sempre, il più grande regalo ai delinquenti mai congeniato. Certo, io sarò ingenuo, ma anche voi che preferite Berlusconi (che, lo ricordo a chi se lo fosse dimenticato, in un altro paese sarebbe in galera e non a pontificare in tv) al governo tecnico non siete messi meglio.
Peraltro, rilancio la domanda: se cade il governo (e cadrà) preferite le elezioni e 4 mesi di non governo?

Edit: dimenticavo la lotta all'evasione...magari un Draghi al Governo (come scrive il Fatto) la farebbe


Non so sei siamo OT, a me non pare eccessivamente...

Mi sembra di aver risposto e ribadisco: nelle condizioni attuali l'inattività governativa è la scelta migliore in assoluto.

Guarda, rimane da privatizzare una quantità di roba: i bocconi grossi sono le pensioni, la sanità e diversi altri (anas, SACE, Poste italiane, ecc.) ma le prime due sono la bottom line. Immagina di andare in ospedale e di non poterti curare se non paghi o dimostri di essere un vero spiantato. Questo è quello di cui sto parlando.

Sulla sanità: modello lombardo, ok ma di concreto cosa ha fatto Berlusconi?

Su comuni e regioni hai ragione ma vedi bene che le regioni sono fortemente recalcitranti e qundi il governo si deve barcamenare un po'! E' complicato seguire questo tipo di negoziazioni ma il fatto è che alle misure più impopolari una certa opposizione c'è, perché c'è il problema del consenso. Mi sembra con tutto il rispetto che le tue argomentazioni siano di una notevole inconcludenza: ci rammenti quanto è cattivo mr. B. e noi lo sappiamo, la il punto è se un governo tecnico farebbe meglio o peggio. Il governo tecnico il problema del consenso non ce l'ha perché è sostenuto da maggioranze trasversali bulgare, quindi se non si dà proprio l'assedio alla bastiglia non lo smuovi!!!

Sul fatto europa-privatizzazioni bisogna chiarire primo se è vero che sono prescritte dalla Commissione; secondo le modalità attuative (privatizzare gli enti pubblici svendendoli per es.), terzo ricordiamoci che chi decide le politiche europee sono i comissari nominati dai governi, che così fanno entrare alla finestra (europea) quello che non oserebbero accogliere alla porta (nazionale).

Ma in definitiva cosa farebbe il governo tecnico di buono? Dici la riforma elettorale e caccia all'evasione fiscale. Anche qui la tua analisi mi sembra incondivisibile. Il mainstream economico è incorporato in TUTTI i partiti in parlamento, tutti lo condividono ma non lo possono attuale per paura di perdere voti. Le questioni più propriamente politiche non sono condivise, ognuno al contrario cerca di imporre quel che gli conviene di più, non vedo alcuna istanza superiore cui si possa fare riferimento; ma a chi conviene rifare la legge elettorale? i seggi in parlamento sono gli stessi e nel momento in cui il gov tecnico arrivasse a una scelta che veramente pregiudica poltrone e equilibri di potere i voti parlamentari si strutturerebbero secondo la stessa logica di un governo non-tecnico. Può essere favorito l'accordo, è vero. Ma perché l'accordo dovrebbe essere favorito? Forse Idv e pd si vergognerebbero un po' a mettersi d'acordo con Berlusca se non sotto il manto di una tecnicalità autorevole? beh, nel momento in cui ciò accadesse la sostanza politica non cambierebbe, godrebbero solo del vantagio mimentico. Ma questo significa prendere per il c**o l'elettorato. o no?
Valmor - Mer Ago 04, 23:07:29
Oggetto:
chicchetto ha scritto:

Un' ulteriore spallata verso lo stato sociale, ma sopratutto verso le "parti basse" della società, è un suicidio. Ma cosa credete che porterà a lorsignori? Guardate che l' esasperazione sta montando a grandi passi e qui, se non si prendono provvedimenti seri, mi sa che vedremo parecchie Marie Antoinette del XXI sec. Un governo tecnico che acceleri sulle riforme di massa pro liberalizzazioni selvagge a mio avviso verrebbe fisicamente fermato il giorno dopo.



Ti bacerei in bocca se tu avessi ragione. Ma la vedo dura.
E cq l'esasperazione popolare era assai maggiore nel 1992-93 e lì è iniziato il processo di impoverimento e spoliazione. Opposizione dal basso? Nessuna. Cambierebbero qualcosa Grillo e altri movimenti? Se l'operazione è rapida temo di no...
Orientalista partenopeo - Mer Ago 04, 23:24:51
Oggetto:
Questi sono proprio innamorati di Tremonti, è incredibile. Quello di Bersani sembrava uno scivolone, e invece c'è il nipote di Gianni a rincarare la dose:

Citazione:
“Ci sono varie personalità importanti che potrebbero svolgere il compito e Tremonti è sicuramente tra queste”. Lo dice il vice segretario del Pd Enrico Letta parlando, in una intervista al Corriere della Sera, della possibilità di un governo tecnico. “La nostra apertura – spiega – c’è. Non facciano nomi però è evidente che una personalità autorevole in grado di mettere insieme una maggioranza larga ci troverebbe al tavolo della discussione”.
Poi, continua Letta, “meglio immaginare una prospettiva con il ‘terzo polo’ che continuare a ragionare con Di Pietro che un giorno si e uno no critica e delegittima il Pd. Il fatto che critichi Fini in questo passaggio è la dimostrazione che sta con Berlusconi. Di Pietro ha il terrore di perdere la sua ragione di vita”. Infine, conclude, “un’alleanza tra noi, Di Pietro e Vendola, è una prospettiva suicida di un Pd schiacciato a sinistra e non in grado di costruire un’alternativa credibile”.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Valmor - Gio Ago 05, 00:18:26
Oggetto:
Grazie della segnalazione, ho subito messo un commento sul suo blog, vediamo se mi cassano... fate altrettanto!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

hellies15 - Gio Ago 05, 09:00:29
Oggetto:
Valmor ha scritto:
hellies15 ha scritto:

Mmm...temete le liberalizzazioni, e io continuo ad insistere che negli anni 90 sono state fatte su impulso dell'Europa: le nostre leggi sui servizi sono la fotocopia delle direttive europee. E poi, ditemi, che c'è rimasto da liberalizzare? Hanno liberalizzato pure l'acqua, ci manca che privatizzino l'aria!
Il Governo non avrebbe fatto riforme anti-sociali? Nel quinquennio 2001-2006 è stato rivoluzionato il mondo del lavoro, ed i pochi aggiustamenti fatti dal governo prodi sono stati eliminati nell'agosto del 2008 immediatamente. Sacconi ha detto che l'accordo di Pomigliano è il modello per il futuro: auguri. Coi tagli (sempre del 2008) l'università pubblica entro 1 anno non esiste più (e non sono allarmista). La scuola pubblica ha subito tagli drastici e ora abbiamo classi di 30 ragazzi. Sulla sanità Berlusconi non ha mai nascosto di voler seguire il modello Lombardia. Nell'ultima finanziaria niente misure sulle rendite finanziarie, niente contributo straordinario da parte dei più ricchi; in compenso, blocco degli stipendi per gli statali...eccetto i più ricchi, si intende. Niente tagli alla spesa pubblica? Mi risulta che le Regioni ancora non sappiano che cazzo inventarsi per assicurare la metà dei servizi attuali e i Comuni da 2 anni non hanno più un soldo.
Nel frattempo in Parlamento si cerca di far passare la legge più antidemocratica di sempre, il più grande regalo ai delinquenti mai congeniato. Certo, io sarò ingenuo, ma anche voi che preferite Berlusconi (che, lo ricordo a chi se lo fosse dimenticato, in un altro paese sarebbe in galera e non a pontificare in tv) al governo tecnico non siete messi meglio.
Peraltro, rilancio la domanda: se cade il governo (e cadrà) preferite le elezioni e 4 mesi di non governo?

Edit: dimenticavo la lotta all'evasione...magari un Draghi al Governo (come scrive il Fatto) la farebbe


Non so sei siamo OT, a me non pare eccessivamente...

Mi sembra di aver risposto e ribadisco: nelle condizioni attuali l'inattività governativa è la scelta migliore in assoluto.

Guarda, rimane da privatizzare una quantità di roba: i bocconi grossi sono le pensioni, la sanità e diversi altri (anas, SACE, Poste italiane, ecc.) ma le prime due sono la bottom line. Immagina di andare in ospedale e di non poterti curare se non paghi o dimostri di essere un vero spiantato. Questo è quello di cui sto parlando.

Sulla sanità: modello lombardo, ok ma di concreto cosa ha fatto Berlusconi?

Su comuni e regioni hai ragione ma vedi bene che le regioni sono fortemente recalcitranti e qundi il governo si deve barcamenare un po'! E' complicato seguire questo tipo di negoziazioni ma il fatto è che alle misure più impopolari una certa opposizione c'è, perché c'è il problema del consenso. Mi sembra con tutto il rispetto che le tue argomentazioni siano di una notevole inconcludenza: ci rammenti quanto è cattivo mr. B. e noi lo sappiamo, la il punto è se un governo tecnico farebbe meglio o peggio. Il governo tecnico il problema del consenso non ce l'ha perché è sostenuto da maggioranze trasversali bulgare, quindi se non si dà proprio l'assedio alla bastiglia non lo smuovi!!!

Sul fatto europa-privatizzazioni bisogna chiarire primo se è vero che sono prescritte dalla Commissione; secondo le modalità attuative (privatizzare gli enti pubblici svendendoli per es.), terzo ricordiamoci che chi decide le politiche europee sono i comissari nominati dai governi, che così fanno entrare alla finestra (europea) quello che non oserebbero accogliere alla porta (nazionale).

Ma in definitiva cosa farebbe il governo tecnico di buono? Dici la riforma elettorale e caccia all'evasione fiscale. Anche qui la tua analisi mi sembra incondivisibile. Il mainstream economico è incorporato in TUTTI i partiti in parlamento, tutti lo condividono ma non lo possono attuale per paura di perdere voti. Le questioni più propriamente politiche non sono condivise, ognuno al contrario cerca di imporre quel che gli conviene di più, non vedo alcuna istanza superiore cui si possa fare riferimento; ma a chi conviene rifare la legge elettorale? i seggi in parlamento sono gli stessi e nel momento in cui il gov tecnico arrivasse a una scelta che veramente pregiudica poltrone e equilibri di potere i voti parlamentari si strutturerebbero secondo la stessa logica di un governo non-tecnico. Può essere favorito l'accordo, è vero. Ma perché l'accordo dovrebbe essere favorito? Forse Idv e pd si vergognerebbero un po' a mettersi d'acordo con Berlusca se non sotto il manto di una tecnicalità autorevole? beh, nel momento in cui ciò accadesse la sostanza politica non cambierebbe, godrebbero solo del vantagio mimentico. Ma questo significa prendere per il c**o l'elettorato. o no?


Ma tu veramente pensi che un governo tecnico, sostenuto anche dal Pd per forza di cose, possa anche solo pensare di privatizzare la sanità, uno dei settori più importanti del settore sociale? Oppure che possa essere privatizzata la previdenza (cosa che, peraltro, non può essere fatta perché sarebbe incostituzionale)? Le privatizzazione appartengono ad un'altra era politica! Ai tempi del Governo Ciampi l'Italia aveva decine e decine di carrozzoni pubblici che non servivano al paese ma ai partiti per mangiare. Se vennero privatizzati (e, come hai fatto notare anche tu, male) è stato per la spinta dell'Europa e anche di tangentopoli. Ma, appunto, era un'altra era politica. Oggi il discorso è ben diverso, e il governo Berlusconi si è già mosso in direzioni antisociali. Tu mi dici: ma non badi alla concretezza! E io replico: ci bado eccome! Sull'università siamo già un pezzo avanti (è dal 2008 che ci lavorano); sulla sanità hanno cominciato coi tagli monumentali, e se il governo avesse retto secondo me entro un anno sarebbe stata annunciata la volontà di adottare il modello Lombardia per tutto il Paese (nei limiti possibili visto che, come sappiamo, le Regioni hanno un forte peso con riferimento alla sanità...e fino a qualche mese fa la maggiorparte delle regioni era rossa ed il presidente della Conferenza Stato-Regioni è tuttora il "rosso" Errani). Privatizzazione dell'Anas? Formalmente è già una spa, anche se non ne conosco la compagine societaria. SACE? Francamente fino ad oggi non ne conoscevo nemmeno l'esistenza...che farebbe?

Una cosa che noto, Valmor, è che tu metti tutti i partiti sullo stesso calderone, come se fossero tutti uguali. Mi dici, ad esempio, che tutti hanno il medesimo programma economico, che comprende anche la lotta all'evasione, solo che nessuno la fa perché altrimenti si perdono voti...ma sei sicuro? Il Governo Prodi non aveva fatto cose concrete sull'evasione? E secondo te gli evasori votano IDV? E poi, anche se fosse così, e cioè se nessun partito volesse mettere la faccia su una legge anti-evasione o su una riforma tributaria (ricordo che, quando se ne discuteva, sia idv che pd presentarono le loro proposte alternative a quella del Governo...mettendoci la faccia, appunto), allora ben venga un Governo tecnico che la faccia visto che l'evasione è la principale piaga economica del nostro paese insieme alla corruzione. Anche sulla legge elettorale: secondo me non è che tutti i partiti la pensino allo stesso modo. L'idv veramente vuole cambiarla, ed anche il pd (Bersani, almeno lui, è una persona onesta). Sono gli altri che, casomai, fanno il doppiogioco.j

Comunque, sia ben chiaro: io non voglio recitare la parte del difensore del Draghi che sicuramente verrà. Di certo pensando al governo tecnico non mi vengono gli orgasmi. Ma non posso non pensare che quello che abbiamo di fronte (e agonizzante) è il peggior governo della storia repubblicana, e che Berlusconi è il peggior cancro della nostra storia repubblicana, del quale finalmente potremmo liberarci.

Ultima cosa: fino a ieri davo per certo che, alla caduta del governo, si sarebbero trovati i numeri per un governo tecnico. Oggi i numeri li ho visti un pò meglio e non sono poi più così sicuro di questo esito. Tutto dipende dall'IDV, che finora sembra volere solo e soltanto elezioni anticipate.
hellies15 - Gio Ago 05, 09:01:00
Oggetto:
Peraltro....
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Caliendo è salvo, ma la maggioranza no
Berlusconi tentato dal voto anticipato

Anonymous - Gio Ago 05, 13:11:44
Oggetto:
Berlusconi: «Prepariamoci alle elezioni»
Il premier dopo le astensioni su Caliendo: «Pagina nera per i finiani, al primo incidente si torna alle urne»


Silvio Berlusconi (Ansa) ROMA - Definire «una pagina nera» l’astensione dei finiani sulla mozione di sfiducia al sottosegretario alla Giustizia, Giacomo Caliendo è stata sola la prima goccia di uno sfogo che presto si è trasformato in torrente. Parlando ai deputati del Pdl riuniti a cena a Villa Miani a Roma, Silvio Berlusconi, mercoledì sera, dopo aver incontrato il premier britannico Cameron, dimostra di non aver gradito affatto la scelta fatta a Montecitorio dai 33 deputati di Futuro e libertà. Il premier definisce «inaccettabile» l'astensione (perché «ci si può astenere su un provvedimento, ma non su principi e valori»), tornando quindi a rilanciare lo spettro del voto anticipato. «Questa estate riposiamoci, ricarichiamo le pile e prepariamoci alle elezioni- ha detto - Potrebbero esserci tra tre anni, ma anche molto prima». E il prima potrebbe essere il 27 marzo del prossimo anno secondo quanto si vocifera in ambienti Pdl. Una data che piacerebbe anche allo stesso premier anche perché fortemente evocativa: il 27 marzo 1994 , infatti, Berlusconi vinse le sue prime elezioni con la famosa «discesa in campo»...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


E nel frattempo, ecco anche la "cosa" da un altro mondo:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Valmor - Gio Ago 05, 19:03:58
Oggetto:
hellies15 ha scritto:


Ma tu veramente pensi che un governo tecnico, sostenuto anche dal Pd per forza di cose, possa anche solo pensare di privatizzare la sanità, uno dei settori più importanti del settore sociale? Oppure che possa essere privatizzata la previdenza (cosa che, peraltro, non può essere fatta perché sarebbe incostituzionale)? Le privatizzazione appartengono ad un'altra era politica! Ai tempi del Governo Ciampi l'Italia aveva decine e decine di carrozzoni pubblici che non servivano al paese ma ai partiti per mangiare. Se vennero privatizzati (e, come hai fatto notare anche tu, male) è stato per la spinta dell'Europa e anche di tangentopoli. Ma, appunto, era un'altra era politica. Oggi il discorso è ben diverso, e il governo Berlusconi si è già mosso in direzioni antisociali. Tu mi dici: ma non badi alla concretezza! E io replico: ci bado eccome! Sull'università siamo già un pezzo avanti (è dal 2008 che ci lavorano); sulla sanità hanno cominciato coi tagli monumentali, e se il governo avesse retto secondo me entro un anno sarebbe stata annunciata la volontà di adottare il modello Lombardia per tutto il Paese (nei limiti possibili visto che, come sappiamo, le Regioni hanno un forte peso con riferimento alla sanità...e fino a qualche mese fa la maggiorparte delle regioni era rossa ed il presidente della Conferenza Stato-Regioni è tuttora il "rosso" Errani). Privatizzazione dell'Anas? Formalmente è già una spa, anche se non ne conosco la compagine societaria. SACE? Francamente fino ad oggi non ne conoscevo nemmeno l'esistenza...che farebbe?

Una cosa che noto, Valmor, è che tu metti tutti i partiti sullo stesso calderone, come se fossero tutti uguali. Mi dici, ad esempio, che tutti hanno il medesimo programma economico, che comprende anche la lotta all'evasione, solo che nessuno la fa perché altrimenti si perdono voti...ma sei sicuro? Il Governo Prodi non aveva fatto cose concrete sull'evasione? E secondo te gli evasori votano IDV? E poi, anche se fosse così, e cioè se nessun partito volesse mettere la faccia su una legge anti-evasione o su una riforma tributaria (ricordo che, quando se ne discuteva, sia idv che pd presentarono le loro proposte alternative a quella del Governo...mettendoci la faccia, appunto), allora ben venga un Governo tecnico che la faccia visto che l'evasione è la principale piaga economica del nostro paese insieme alla corruzione. Anche sulla legge elettorale: secondo me non è che tutti i partiti la pensino allo stesso modo. L'idv veramente vuole cambiarla, ed anche il pd (Bersani, almeno lui, è una persona onesta). Sono gli altri che, casomai, fanno il doppiogioco.j

Comunque, sia ben chiaro: io non voglio recitare la parte del difensore del Draghi che sicuramente verrà. Di certo pensando al governo tecnico non mi vengono gli orgasmi. Ma non posso non pensare che quello che abbiamo di fronte (e agonizzante) è il peggior governo della storia repubblicana, e che Berlusconi è il peggior cancro della nostra storia repubblicana, del quale finalmente potremmo liberarci.

Ultima cosa: fino a ieri davo per certo che, alla caduta del governo, si sarebbero trovati i numeri per un governo tecnico. Oggi i numeri li ho visti un pò meglio e non sono poi più così sicuro di questo esito. Tutto dipende dall'IDV, che finora sembra volere solo e soltanto elezioni anticipate.


Ti rispondo:

- SI! Il Pd è pieno di liberisti, anzi è nato per liberarsi dalla corrente di Salvi e Mussi, quindi se c'è una buona scusa possono benissimo farlo.

- In linea generale che le privatizzazioni appartengano a un'altra età è una insensatezza. Ti informo che nel mondo il 2009 è stato l'anno con le maggiori privatizzazioni in valore, pari a 265 miliardi di dollari, contro l'anno record che era finora il 2000 con "soli" 180 miliardi. Se intendevi che sarebbero finite in Italia è un altro paio di maniche ma sono in disaccordo lo stesso. rimane un considerevole portafoglio pubblico. Diversi enti sono spa ma la proprietà è ancora dello stato, che potrebbe vendere le sue quote di partecipazione.

- Aspetta un momento: la lotta all'evasione non è parte del mainstream economico, è una cosa politica. Semmai la defiscalizzazione dei redditi più alti è parte della dottrina. La lotta all'evasione da parte sua, riveste un significato politico a seconda della configurazione del sistema fiscale. Quello che fa parte del programma neoliberale di TUTTI i partiti è: la libera circolazione dei capitali, la necessità di stimolare investimenti, la privatizzazione delle attività economiche per competere meglio, la crescita come fine in sé, lo snellimeno del pubblico per aprire i mercati, la deregolamentazione statale per fare spazio alla regolamentazione corporativa.

- Il fatto che tu sottolinei che questo sia il peggior governo ecc. è inutile, lo pensiamo già. Ma io facevo il confronto se è meglio un berlusconi paralizzato o un governo tecnico.

- Rendici partecipi dei tuoi conti per favore... di pietro credo abbia detto di no.
Anonymous - Gio Ago 05, 22:07:33
Oggetto:
Dite la verità,aspettavate tutti di sapere cosa pensasse dell'attuale situazione il nostro idolo! angel

Gasparri: «L'alternativa al governo
è quella delle elezioni anticipate»

Il capogruppo al Senato: «Se qualcuno tradisce il patto con gli elettori si assume la responsabilità delle urne»

ROMA - «L'unica alternativa a questa maggioranza e a questo Governo sono le elezioni». Non è una novità, ma l'ha ribadita il capogruppo del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, al termine del vertice del partito che si è tenuto a palazzo Grazioli. «C'è un Governo, una nostra presenza forte: se altri volessero tradire il patto con gli elettori è chiaro che ci sarebbero le elezioni». Il capogruppo del Pdl al Senato ha assicurato che dal vertice esce un partito caratterizzato da «grande coesione e compattezza» e ha annunciato che nei prossimi mesi ci sarà un'ampia e massiccia mobilitazione di energie per divulgare gli ottimi risultati dell'azione di Governo e non farli oscurare da polemiche deteriori». Quanto agli argomenti affrontati nel corso del vertice, che è iniziato intorno alle 14, Gasparri ha detto: «Abbiamo parlato di come lavorare per continuare ad attuare questo programma. Tutti quelli che sono stati eletti sanno di avere questo vincolo politico e morale. Se qualcuno si sottrae a questo impegno si assume la responsabilità di portare il Paese alle elezioni»...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

hellies15 - Gio Ago 05, 22:13:34
Oggetto:
Valmor ha scritto:
hellies15 ha scritto:


Ma tu veramente pensi che un governo tecnico, sostenuto anche dal Pd per forza di cose, possa anche solo pensare di privatizzare la sanità, uno dei settori più importanti del settore sociale? Oppure che possa essere privatizzata la previdenza (cosa che, peraltro, non può essere fatta perché sarebbe incostituzionale)? Le privatizzazione appartengono ad un'altra era politica! Ai tempi del Governo Ciampi l'Italia aveva decine e decine di carrozzoni pubblici che non servivano al paese ma ai partiti per mangiare. Se vennero privatizzati (e, come hai fatto notare anche tu, male) è stato per la spinta dell'Europa e anche di tangentopoli. Ma, appunto, era un'altra era politica. Oggi il discorso è ben diverso, e il governo Berlusconi si è già mosso in direzioni antisociali. Tu mi dici: ma non badi alla concretezza! E io replico: ci bado eccome! Sull'università siamo già un pezzo avanti (è dal 2008 che ci lavorano); sulla sanità hanno cominciato coi tagli monumentali, e se il governo avesse retto secondo me entro un anno sarebbe stata annunciata la volontà di adottare il modello Lombardia per tutto il Paese (nei limiti possibili visto che, come sappiamo, le Regioni hanno un forte peso con riferimento alla sanità...e fino a qualche mese fa la maggiorparte delle regioni era rossa ed il presidente della Conferenza Stato-Regioni è tuttora il "rosso" Errani). Privatizzazione dell'Anas? Formalmente è già una spa, anche se non ne conosco la compagine societaria. SACE? Francamente fino ad oggi non ne conoscevo nemmeno l'esistenza...che farebbe?

Una cosa che noto, Valmor, è che tu metti tutti i partiti sullo stesso calderone, come se fossero tutti uguali. Mi dici, ad esempio, che tutti hanno il medesimo programma economico, che comprende anche la lotta all'evasione, solo che nessuno la fa perché altrimenti si perdono voti...ma sei sicuro? Il Governo Prodi non aveva fatto cose concrete sull'evasione? E secondo te gli evasori votano IDV? E poi, anche se fosse così, e cioè se nessun partito volesse mettere la faccia su una legge anti-evasione o su una riforma tributaria (ricordo che, quando se ne discuteva, sia idv che pd presentarono le loro proposte alternative a quella del Governo...mettendoci la faccia, appunto), allora ben venga un Governo tecnico che la faccia visto che l'evasione è la principale piaga economica del nostro paese insieme alla corruzione. Anche sulla legge elettorale: secondo me non è che tutti i partiti la pensino allo stesso modo. L'idv veramente vuole cambiarla, ed anche il pd (Bersani, almeno lui, è una persona onesta). Sono gli altri che, casomai, fanno il doppiogioco.j

Comunque, sia ben chiaro: io non voglio recitare la parte del difensore del Draghi che sicuramente verrà. Di certo pensando al governo tecnico non mi vengono gli orgasmi. Ma non posso non pensare che quello che abbiamo di fronte (e agonizzante) è il peggior governo della storia repubblicana, e che Berlusconi è il peggior cancro della nostra storia repubblicana, del quale finalmente potremmo liberarci.

Ultima cosa: fino a ieri davo per certo che, alla caduta del governo, si sarebbero trovati i numeri per un governo tecnico. Oggi i numeri li ho visti un pò meglio e non sono poi più così sicuro di questo esito. Tutto dipende dall'IDV, che finora sembra volere solo e soltanto elezioni anticipate.


Ti rispondo:

- SI! Il Pd è pieno di liberisti, anzi è nato per liberarsi dalla corrente di Salvi e Mussi, quindi se c'è una buona scusa possono benissimo farlo.

- In linea generale che le privatizzazioni appartengano a un'altra età è una insensatezza. Ti informo che nel mondo il 2009 è stato l'anno con le maggiori privatizzazioni in valore, pari a 265 miliardi di dollari, contro l'anno record che era finora il 2000 con "soli" 180 miliardi. Se intendevi che sarebbero finite in Italia è un altro paio di maniche ma sono in disaccordo lo stesso. rimane un considerevole portafoglio pubblico. Diversi enti sono spa ma la proprietà è ancora dello stato, che potrebbe vendere le sue quote di partecipazione.

- Aspetta un momento: la lotta all'evasione non è parte del mainstream economico, è una cosa politica. Semmai la defiscalizzazione dei redditi più alti è parte della dottrina. La lotta all'evasione da parte sua, riveste un significato politico a seconda della configurazione del sistema fiscale. Quello che fa parte del programma neoliberale di TUTTI i partiti è: la libera circolazione dei capitali, la necessità di stimolare investimenti, la privatizzazione delle attività economiche per competere meglio, la crescita come fine in sé, lo snellimeno del pubblico per aprire i mercati, la deregolamentazione statale per fare spazio alla regolamentazione corporativa.

- Il fatto che tu sottolinei che questo sia il peggior governo ecc. è inutile, lo pensiamo già. Ma io facevo il confronto se è meglio un berlusconi paralizzato o un governo tecnico.

- Rendici partecipi dei tuoi conti per favore... di pietro credo abbia detto di no.


- Sul PD sono in disaccordo, non si spingerebbe mai tanto in là. Il futuro ci dirà chi avrà ragione, ma credo che entrambi speriamo che abbia ragione io Mr. Green

- Ovviamente parlando di "altra era" mi riferivo all'Italia e non a tutto il mondo. Come dici te, ovviamente ci sono ancora enti solo formalmente privati, ma bisogna vedere se allo Stato conviene o meno privatizzare. A inizio anni 90 le privatizzazioni vennero fatte in alcuni casi perché c'erano carrozzoni inutili (penso all'IMI che si occupava anche di alimenti, se non sbaglio) ed in altri casi perché il settore andava liberalizzato (penso alla telefonia). Oggi allo Stato potrebbe convenire privatizzare l'ANAS (anche se, ripeto, non so quale sia l'attuale compagine societaria...può pure essere che già ora il capitale sia per lo più in mano ai privati)...altri enti non mi vengono in mente. Ci sarebbero le ferrovie e le poste, ma non credo proprio che lo Stato abdicherà a queste due funzioni. E, se devo dirla tutta, se ci liberiamo delle ferrovie statali e apriamo integralmente ai privati magari i servizi saranno migliori ed a minor costo.

- Io credo che non si corre il rischio di una deregulation ora: dopo la crisi finanziaria tutti parlano di maggiori regole che, a ben vedere, ancora non sono arrivate. Ne parla anche Tremonti, perfino Draghi, i due papabili al "trono". Insomma, non credo che un eventuale governo si comporterà da ultra-liberista, non se lo potrebbe permettere. Quello che realisticamente potrebbe fare è rivedere il sistema fiscale, magari seguendo la scia del federalismo e approfittandone per introdurre misure che combattano l'evasione. E il tutto non sarebbe mica male.

- Sui numeri non è che ho segreti in saccoccia, so quello che sanno tutti. Stando alle dichiarazioni, sappiamo che se cade il Governo ci sono Pd, UDC e FLI che vorrebbero il Governo tecnico (anche se con prospettive diverse: oggi D'Alema ha detto che questo governo dovrebbe occuparsi solo di "questione morale"[non ridete!], legge elettorale e un'altra cosa che non ricordo; UDC e FLI vorrebbero una cosa più a lungo termine se ho ben capito), mentre IDV, PDL e Lega le elezioni (a meno che alla Lega non promettano il federalismo: oggi in effetti Bossi ha rinunciato a promettere eterna fedeltà al Cavaliere...potrebbe essere un segnale in questo senso). Se i numeri sono questi, il governo tecnico non avrebbe una maggioranza. Secondo me, tuttavia, alla fine si arriverà ad un governo di transizione: l'IDV o con un assenso compleso o con l'astensione lo sosterrà. Anche xk non farlo sarebbe un suicidio: andando a votare con questa legge che da il premio di maggioranza si rischia di rivedere vincitore Silvio il ducetto.
Albo - Ven Ago 06, 03:40:55
Oggetto:
Hellies non è che si rischia, vincerebbe a piene mani.

Ma in fondo, gli italioti se lo votano, se lo tengano.
Anonymous - Ven Ago 06, 08:17:56
Oggetto:
Aspettiamo settembre...

Chiedere la fiducia su quattro punti Berlusconi prepara la controffensiva
A settembre sfida su giustizia, fisco, federalismo e Mezzogiorno


[...] Se, come si è ragionato al vertice, i finiani ci staranno o comunque «si divideranno, perché sulla linea oltranzista potrebbero restare con Fini non più di una quindicina di deputati», si potrà continuare a governare, magari cercando di allargare la maggioranza anche a pezzi di opposizione (l'Udc, o più ancora l'Api) allettandoli su temi come le questioni etiche o la giustizia, sulle quali il Pdl si impegnerà a conquistare consensi (e già è convocato sul tema «Legalità e garantismo» un convegno organizzato da Gaetano Quagliariello per settembre al quale parteciperanno tutte le fondazioni del partito). Altrimenti, non c'è che il voto. Con tutte le sue incognite.[...]

[...]i numeri che potrebbero uscire da un voto anticipato, darebbero la vittoria all'alleanza Pdl-Lega alla Camera ma, con tre poli in lizza, potrebbero consegnare al Paese un Senato ingovernabile. E allora, è il timore del Cavaliere, non è scontato che il premier sarebbe lui, che la Lega non possa sostenere anche qualcun altro...[...]

[...] va riorganizzato il partito per renderlo una macchina da guerra, attiva in ogni sezione elettorale, capillare e quasi militarizzata (un vertice con la Brambilla, Valducci, Mantovani, Napoli si è tenuto ieri in tutta fretta). Non cambieranno i coordinatori del Pdl (sembra che il tentativo di Berlusconi di farlo, anche per i sondaggi che davano sofferenza su questo punto, sia stato respinto dalla secca opposizione dei tre), ma a loro si affiancheranno personaggi come Alfano, la Gelmini, la Meloni, che Berlusconi ritiene di forte appeal e che avranno l'incarico di dare l'immagine televisiva del partito....[...]


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Mar Ago 10, 21:40:06
Oggetto:
Bossi:«Siamo nella palude, meglio votare subito»
Bocchino: «Subito un vertice: chiedendo le dimissioni di Fini, si rischia crisi istituzionale senza precedenti»

ALASSIO (SAVONA) - «Ora lo sapete che cosa succederà vero? Il Pd cercherà a tutti i costi di varare un governo tecnico, ma la verità è che loro hanno paura del voto. E anche Fini ha paura di andare al voto. Invece dobbiamo andare presto alle elezioni perchè siamo in una palude e dobbiamo uscirne al più presto». Il leader della Lega Nord, Umberto Bossi, ad Alassio per assistere alla selezione regionale di Miss Padania non ha dubbi. «Andiamo al voto allora e vedrete che cosa deciderà il popolo - ha aggiunto Bossi - Ci sono due persone che prenderanno i voti: quelli sono Bossi e Berlusconi. Lo ha detto Cota stamattina sulla Stampa e ha ragione»...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



Non sapevo che si chiamasse "palude", adesso. Pensavo fossimo in tutt'altro luogo. Scusate,vado a paludare e torno Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes
Teresa - Mer Ago 11, 02:44:01
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:
Non sapevo che si chiamasse "palude", adesso. Pensavo fossimo in tutt'altro luogo. Scusate,vado a paludare e torno Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes


Ti vedo in formissima Mr. Red
Anonymous - Mer Ago 11, 07:10:12
Oggetto:
Teresa ha scritto:
Guy Fawkes ha scritto:
Non sapevo che si chiamasse "palude", adesso. Pensavo fossimo in tutt'altro luogo. Scusate,vado a paludare e torno Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes


Ti vedo in formissima Mr. Red


Merito delle ferie
del riposo
delle notti con profilo greco ed odore di basilico
di una compagnia allegra & spensierata
come la Compagnia delle Indie Exclamation



Che poi arrivano Sandokan e Yanez
e gli aprono il qulo
quindi balla per me balla balla balla
tutta la note sei bella non ti fermare ma balla fino a che
Non arrivano i due di cui sopra Shocked

(sì,sono decisamente informe! In forma... quella roba lì Mr. Green )
Anonymous - Gio Ago 12, 18:52:11
Oggetto:
All'improvviso, Luca Cordero:

Italia Futura: «Berlusconi deludente
No al voto, ricompattare maggioranza»

L'invito: «Berlusconi, Fini e Bossi chiudano scontro lo istituzionale che non è degno di un Paese civile»

MILANO - «Andare alle elezioni non risolverà alcun problema. Perderemmo solo altri sei mesi». È l'opinione di Italia Futura, la fondazione vicina a Luca Cordero di Montezemolo.
PROGRAMMA MINIMO - «Berlusconi, Fini e Bossi - si legge sul sito internet - hanno il dovere di chiudere lo scontro istituzionale che non è degno di un Paese civile, di ricompattare la maggioranza sulla base di un programma elettorale anche minimo, di riforme essenziali per i cittadini e di completare la legislatura»...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Sab Ago 14, 07:32:14
Oggetto:
chicchetto ha scritto:

Eh, Guy: ormai, come spesso anche in questo Forum viene ricordato da alcuni utenti, il corpo elettorale italiano, nella misura del 50/55 % è completamente rincoglionito dietro al nano ed al suo apparato di stato (il PravdaMinzo e compagnia). Guarda, tranne una pioggia di ceneri vulcaniche a sparire i "berluscotes ad ogni costo" la vedo dura un voto capace di sovvertire gli attuali assetti dell' emiciclo. E poi, in caso di elezioni anticipate a breve, mi spieghi chi c'è, Nano a parte, in grado di allestire in quattro balletti un apparato propagandista capillare e ripetitivo, con tanto di invio di 13 milioni di opuscoli (ad uso igienico, nel mio caso) a domicilio ? Il PD ? Ma scherziamo, vero ?headbang


Ma guarda,io ho una teoria... cioè che gli attuali assetti dell'emiciclo sono alquanto fraintesi. E me ne rendo conto soprattutto quando, come in questo caso, il parere di bossi viene tenuto nella stessa considerazione che aveva l'oracolo di Delphi. Quindi, se è indiscutibile che berlusconi disponga di mezzi e poteri per mettere in piedi un capillare apparato propagandista, è anche vero che sul territorio, almeno per quel che ho visto, è la lega a regnare incontrastata: gazebi perpetui che promuovono le più inverosimili bestialità ma sono più che frequentati dagli autoctoni. E dove la lega ha vinto, dalle mie parti, ha attuato una serie di misure deliranti (in un comune vicino al mio lasciano spenti i lampioni delle piste ciclabili la sera, per dirtene una) con il plauso dei cittadini. Quindi il livello di rincoglionimento non credo faccia più solo il gioco dei berluscones, ma che l'asse si sia pericolosamente spostato, e che grazie alla presenza della lega sul territorio (perchè una cosa va riconosciuto a questa feccia verde: a parlare con la gente, col loro linguaggio, sono bravissimi) potrebbero consolidare ulteriormente il loro potere nel prossimo governo. Del resto, sappiamo anche che questa maggioranza si regge sui ricatti di bossi & co.....
chicchetto - Sab Ago 14, 20:28:21
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:
chicchetto ha scritto:

Eh, Guy: ormai, come spesso anche in questo Forum viene ricordato da alcuni utenti, il corpo elettorale italiano, nella misura del 50/55 % è completamente rincoglionito dietro al nano ed al suo apparato di stato (il PravdaMinzo e compagnia). Guarda, tranne una pioggia di ceneri vulcaniche a sparire i "berluscotes ad ogni costo" la vedo dura un voto capace di sovvertire gli attuali assetti dell' emiciclo. E poi, in caso di elezioni anticipate a breve, mi spieghi chi c'è, Nano a parte, in grado di allestire in quattro balletti un apparato propagandista capillare e ripetitivo, con tanto di invio di 13 milioni di opuscoli (ad uso igienico, nel mio caso) a domicilio ? Il PD ? Ma scherziamo, vero ?headbang


Ma guarda,io ho una teoria... cioè che gli attuali assetti dell'emiciclo sono alquanto fraintesi. E me ne rendo conto soprattutto quando, come in questo caso, il parere di bossi viene tenuto nella stessa considerazione che aveva l'oracolo di Delphi. Quindi, se è indiscutibile che berlusconi disponga di mezzi e poteri per mettere in piedi un capillare apparato propagandista, è anche vero che sul territorio, almeno per quel che ho visto, è la lega a regnare incontrastata: gazebi perpetui che promuovono le più inverosimili bestialità ma sono più che frequentati dagli autoctoni. E dove la lega ha vinto, dalle mie parti, ha attuato una serie di misure deliranti (in un comune vicino al mio lasciano spenti i lampioni delle piste ciclabili la sera, per dirtene una) con il plauso dei cittadini. Quindi il livello di rincoglionimento non credo faccia più solo il gioco dei berluscones, ma che l'asse si sia pericolosamente spostato, e che grazie alla presenza della lega sul territorio (perchè una cosa va riconosciuto a questa feccia verde: a parlare con la gente, col loro linguaggio, sono bravissimi) potrebbero consolidare ulteriormente il loro potere nel prossimo governo. Del resto, sappiamo anche che questa maggioranza si regge sui ricatti di bossi & co.....


Chissà se il PD e la sx in genere sta leggendo questa tua nota ..... Rolling Eyes

Edit: ma spegnere le luci non contrasta con uno dei piu' elementari accorgimenti pro-securitate di cui la Lega fa vanto? Di solito, le zone ben illuminate costituiscono un deterrente contro i malfattori .....ouch
Orientalista partenopeo - Sab Ago 14, 21:12:58
Oggetto:
chicchetto ha scritto:
ma spegnere le luci non contrasta con uno dei piu' elementari accorgimenti pro-securitate di cui la Lega fa vanto? Di solito, le zone ben illuminate costituiscono un deterrente contro i malfattori .....ouch

La stessa cosa mi chiedo anch'io. Ma che razza di idioti sono? huh
E questi qui "conoscerebbero il territorio" (slogan leghista trito e ritrito)? Mah...
Anonymous - Sab Ago 14, 22:04:29
Oggetto:
Ragazzi,suvvia... Rolling Eyes
C'è il buco di bilancio nelle casse comunali da risanare Exclamation (lasciato ovviamente dall'amministrazione precedente: la scusa ufficiale è quella). Quindi, tra aumentare qualche tassa o tagliare dei servizi, si sceglie la seconda via e poi si sbandiera la prima. Il cittadino è illusoriamente felice,e la prossima volta rivoterà i virtuosi color prato. E l'incubo continua Neutral

PS. E poi è risaputo che dove arriva la lega i malfattori se ne vanno, sapendo di non poter reggere la concorrenza, quindi la luce non serve...
Anonymous - Lun Ago 16, 09:22:31
Oggetto:
Proiezioni di Mannheimer in caso di elezioni anticipate:

La Lega oltre l'11 per cento,
il terzo polo toglie voti a Pd e Pdl

L'eventuale partito finiano in calo dopo il «boom» di luglio


Il leader della Lega Nord Umberto Bossi con il figlio Renzo a Ponte di Legno (Ansa) La prospettiva di elezioni anticipate suggerisce di approfittare della pausa ferragostana per immaginare quale potrebbe essere il consenso per le diverse forze in campo.
Nel centrodestra, il partito in condizioni più smaglianti è la Lega, che gode di una solida coesione interna, di una leadership salda e riconosciuta e di un forte radicamento sul territorio. A fine luglio (i sondaggi effettuati in agosto sono pochi e, specialmente, poco attendibili) le veniva attribuito un seguito pari al 10-11% dell'elettorato, ma, data la situazione delle altre forze, può ragionevolmente anche pensare ad un risultato maggiore...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Lun Ago 16, 10:28:00
Oggetto:
I numeri italiani oggi sono abbastanza facili da indovinare.

Primeggia a lunghe (lunghissime) distanze l'astensionismo
Il papimafioso è sgretolato come un puzzle adatto ai bambini d'età inferiore ai 3 anni
Lega ha il suo buon 11% (se non ora quando?)
Fini Rolling Eyes L'uomo (politico) che per anni insistette, sì, con il papimafioso nel tentativo di costituire una destra (seria) che tenesse e, nei precedenti governi, è stato dimostrato, seppur con qualche defaillance, che ha tenuto. Da quando il socio ha (non è chi non veda, cribbio!) cominciato, proprio in questo governo, a esagerare grossolanamente, incurante dell' etica/estetica più terra-terra, infilando una dietro l'altra le più sordide perfomance d'accatto -rivelando così il suo fine (giammai il suo fini!)- è evidente che il Fini è stato costretto a mollare. Espressioni del tipo "ma quanto c'ha messo?" "l'ex di AN è un po' lentino a realizzare" "chi vuoi che ci creda al suo rinsanvimento?" vanno giusto bene per esseri pensanti, il che non è proprio prerogativa italica.
rutelli-casini et similia votati dai soliti noti, eccezion fatta per i trasfughi clericali che mal hanno retto la pedofilia vaticana. Questi si azzarderanno a votare la Bindi, ché proprio si sono stufati!
pd non pervenuto, ma fa niente
dp, m5s, vendola, ciòchepassailconventodisinistravaavantitecheamemiscappadaridere: il solito pugnetto di pugnette centrifugate che quando apri la lavatrice realizzi che le mutande t'hanno arlecchinato tutto il bucato.

A fronte di questa spicciola realtà dovrebbe venirci in mente un leggerissimo dettaglio: ma cosa sono gli elettori del paese?! Shocked Come fate a stupirvi dell'assenza di candidati e forze minimamente credibili? Neutral

Da questa poltiglia non potrà mai uscire un umano che abbia voglia di ricominciare daccapo, ovvero prima di tutto individuare se all'italico popolo piaccia la democrazia e, solo dopo -ammesso che la risposta sia sì- immolarsi per insegnare che significa.
asura - Lun Ago 16, 10:49:53
Oggetto:
Immaginate una impossibile e fantascientifica ipotesi, si vota e lo schieramento Al-Nano perde. Centro+PD e sinistra varano il governo.

Il giorno dopo le televisioni incomincerebbero: brogli elettorali, finiti i soldi per le pensioni, spazzatura a napoli, marocchini che stuprano a gogo, ladri ovunque, paura terrore morte.
Anonymous - Lun Ago 16, 10:53:18
Oggetto:
Non la vedo così fantascientifica: il problema è che i voti persi dal pdl finirebbero dritti dritti alla lega Neutral
asura - Lun Ago 16, 10:54:47
Oggetto:
Quindi rimangono dentro l'alleanza che è ora al governo, soltanto che la Lega diventa ancora più potente, se già adesso non lo è (anche allo 0,1% per me è troppo potente).
Anonymous - Lun Ago 16, 10:57:38
Oggetto:
Ma infatti credo di aver detto (non ricordo in quale thread,sicuramente nelle discussioni oltremonitor) che questo paese al momento è governato dalla lega, perchè solo lei realisticamente ha concrete possibilità di far cadere l'esecutivo. Non a caso premono per andare al più presto al voto. Bestie senza cervello,saranno anche,ma come tutti i predatori della loro specie hanno un istinto implacabile... Confused

Edit: che tra l'altro:

Citazione:
Bossi da Ponte di Legno lanciava l'allarme sulle infiltrazioni anche al Nord. «Al Sud è difficile andare - ha detto, chiacchierando in nottata -. Ho dato la concessione per aprire una sede della Lega in Calabria e due giorni dopo c'era uno della 'ndrangheta».


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma con che faccia apri una sede della lega al sud italia? E soprattutto: ma con che faccia ci entri?
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

sweepsy - Lun Ago 16, 12:56:58
Oggetto:
con la stessa faccia con cui trasmetti Radio Padania libera in sicilia, e con la stessa faccia con cui ti candidi e prendi pure voti da quelle parti.. quella faccia lì insomma!
Anonymous - Lun Ago 16, 16:39:44
Oggetto:
Ed io che pensavo che i maggiori problemi del sud fossero la criminalità organizzata, la disoccupazione e te Neutral (non necessariamente in quest'ordine)
asura - Lun Ago 16, 16:44:30
Oggetto:
Scusate ma ci sono così tanto babbei che al sud votano i Bossiani?
paolodegregorio - Lun Ago 16, 16:58:07
Oggetto:
- caro Fini, rimettiti a cuccia -


Mentre Casini e Rutelli annunciavano trionfalmente che era nato il terzo polo, cominciava la scientifica campagna di demolizione della credibilità di Fini, preso a cannonate dalle testate giornalistiche e televisive in mano al Caimano che ormai sono “organi di partito” (come la vecchia Unità del PCI che ce l’aveva scritto sotto l’intestazione). Non fanno più giornalismo, ma si muovono all’unisono con obiettivi e tattiche di un movimento politico.
Questa è la sostanza. Contro questo strapotere c’è ben poco da fare. Non è brillante l’idea di andare a nuove elezioni (con l’attuale legge elettorale e monopolio televisivo) contro chi è capace di trasformare i ladri, presi con le mani nel sacco, in perseguitati politici dalla “deriva giustizialista della magistratura” che ha lo scopo di sovvertire i risultati elettorali.

Anche perché lo spettacolo offerto dalla cosiddetta “opposizione” è una rappresentazione di divisioni e personalismi, anche competitivi tra loro, senza alcun programma condiviso. Programma che comunque non sarebbe troppo diverso da quello berlusconiano, visto che sia centro-destra che centro-sinistra lasciano la guida dell’economia al liberismo globalizzato confindustriale, che sta abbandonando l’Italia e i lavoratori, per investire e produrre all’estero.
Il rapporto di Mediobanca (reperibile su L’espresso di questa settimana) sul fenomeno delocalizzazioni parla chiaro, i principali gruppi industriali italiani hanno più della metà dei loro dipendenti all’estero, con punte del 63%.
La causa viene così sintetizzata dal signor Boldrin, industriale del Nord Est: “servizi orrendi, conflittualità altissima, capitale umano mediocre o pessimo, tassazione effettiva inaccettabile”.
Questa è una tendenza e un problema strutturale che andrebbe analizzato e, soprattutto, governato.
Avete sentito mai il presidente del consiglio, del governo del “fare” come dice lui, parlare di economia se non in termini di banale ottimismo?

E l’opposizione? Avete mai sentito la proposta di affiancare al liberismo globalizzato un piano statale per rendere l’Italia autosufficiente energeticamente, con le rinnovabili diffuse su tutto il territorio (Bolzano già produce il 60% del suo fabbisogno con le rinnovabili), e di un piano statale per l’autosufficienza alimentare, ristrutturando la nostra agricoltura per i consumi interni e chiudendo le frontiere a prodotti agricoli esteri per difendere l’occupazione agricola?
Siamo in emergenza occupazionale, il fenomeno è ormai conclamato e strutturale, ma le ricette sono sempre le stesse: rilanciare la produttività, rilanciare i consumi, ottimismo.
Non ci si rende conto che interi segmenti di mercato, fino a l’altro ieri, erano in nostra mano, ma sono stati conquistati da altre economie emergenti e non torneranno indietro, gli imprenditori italiani delocalizzano dove più gli conviene, presto perderemo anche in quei settori più avanzati di alta tecnologia.

La politica italiana, quella di governo e quella di opposizione, è totalmente inadeguata a fronteggiare una situazione economica difficile, un debito pubblico enorme, una globalizzazione che ci sta marginalizzando, una perdita di posti di lavoro ormai emorragica.
Di questo si dovrebbe parlare invece di elezioni!
Fini in tutti questi anni ha votato a favore di tutte le leggi porcata per non far processare Berlusconi e la sua cricca, non credo che possa più rappresentare una destra seria e legalitaria, il suo destino politico si è aperto con Berlusconi e finirà con lui.

Una politica nuova non può venire da un “cartello” di partiti, con segretari persone responsabili di ogni sconfitta e pronti ad ogni giravolta, pur di rimanere nell’area del potere.
Si deve fare come è successo per far restare pubblica l’acqua: migliaia di comitati spontanei, fuori dai partiti, si sono organizzati e hanno raccolto un milione e quattrocentomila firme che impongono il referendum.
Per ottenere una nuova legge elettorale, una severissima legge contro il conflitto d’interesse, una legge contro i monopoli TV (sia Rai che Mediaset non devono avere più di una rete), si deve realizzare un fronte ampio di cittadini e ci si deve presentare alle elezioni per riportare la democrazia in Italia.
sweepsy - Mar Ago 17, 08:25:25
Oggetto:
asura ha scritto:
Scusate ma ci sono così tanto babbei che al sud votano i Bossiani?


Avevano fatto il patto col nascente mpa.. in totale nelle due circoscrizioni siciliane 3 seggi sono stati attribuiti alla Lega. (
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
) Non riesco a trovare la pagina con i simboli elettorali nel sito dell'interno Sad

Edit: l'ho trovato:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Il simbolo è quello della Lega. Quei tre seggi sono stati simpaticamente una catastrofe per l'unione.. i c.d. autonomisti, che tutto sono fuorché tali, hanno dato mandato ai loro compari di votare lega perché erano d'accordo e hanno sparigliato un po' le carte. Io ricordo un 4% a Catania città però andare a indagare per città mi sembra esagerato now!
asura - Mar Ago 17, 08:57:27
Oggetto:
paolodegregorio ha scritto:
dalla cosiddetta “opposizione” è una rappresentazione di divisioni e personalismi, anche competitivi tra loro, senza alcun programma condiviso.

Ringraziamo la sinistra delle mille scissioni e il PD senza idee, Penelope Democratico... C'è chi fa e chi disfa di notte.
M.me de Stael - Mer Ago 18, 19:26:09
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Mer Ago 18, 21:32:34
Oggetto:
La nostra dichiarazione quotidiana Neutral

«Voto? Fini e il Pd hanno una paura boia
Colle non troverà un'altra maggioranza»

«Rifiuterà la soluzione del capo dello Stato. Non c'è nessuno così pirla da fare un governo senza i voti»

CALALZO DI CADORE (Belluno) - «Napolitano non troverà una maggioranza alternativa». Quanto al possibile voto anticipato, Fini e la sinistra «hanno una paura boia». Da Calalzo di Cadore, il leader della Lega Umberto Bossi torna ad auspicare il ritorno alle urne. Convinto come è che, in caso di crisi di governo, il capo dello Stato lo chiamerà, assieme al premier Silvio Berlusconi, «e dirà: ho trovato questa soluzione e io gli dirò di no. Non c'è nessuno così pirla da fare un governo senza i voti»...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Notare foto del bell'umett in canottiera accanto al testo...
Black witch - Mer Ago 18, 21:35:10
Oggetto:
Bell'umett? Shocked Laughing
Comunque, la dichiarazione l'ho sentita anche io. Farà fatica a parlare lo stronzo... lui se si va al voto raddoppia, grrr
Anonymous - Gio Ago 19, 21:47:35
Oggetto:
Voto anticipato, Bossi insiste
«Entro i primi di dicembre»

Il leader della Lega da Calalzo di Cadore: le elezioni dovranno tenersi «il prima possibile»

MILANO - Le elezioni anticipate dovrebbero svolgersi «il prima possibile, a fine novembre o i primi di dicembre». Da Calalzo di Cadore, il leader della Lega torna a insistere sul possibile ritorno alle urne «Con il presidente vediamo se una soluzione si trova - dice - prima si fa...».
FINI E L'IPOTESI DIMISSIONI - Conversando con i giornalisti, il numero uno del Carroccio, ribadisce anche, come tante volte già ha fatto nei giorni scorsi, che gli strappi nella maggioranza sono difficili da sanare: «Così non è possibile andare avanti», dice il Senatur, «ormai la macchina sta correndo verso le elezioni e serve qualche gesto importante che le blocchi». A questo proposito, Bossi torna sulla richiesta di dimissioni al presidente della Camera Gianfranco Fini, spiegando, senza peli sulla lingua, che proprio la rinuncia a Montecitorio da parte di Fini «sarebbe il gesto fondamentale per fermare la corsa» al voto anticipato...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Al di là del ricatto manco tanto implicito...
Vuoi vedere che alla fine saranno loro a far saltare baracca e burattini...
Tanto poi s'incolpa Fini... Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes
Black witch - Gio Ago 19, 22:58:57
Oggetto:
Beh, se anche Bossi corresse da solo, forse sarebbe debellato il cainano. Oppure sono troppo ottimista Question Se andranno così le cose, Fini rischia di fare il capro espiatorio headbang
sweepsy - Ven Ago 20, 08:16:19
Oggetto:
Se la Lega sopravanzasse il nanochet non sarebbe affatto bene per il paese, ahimé
M.me de Stael - Ven Ago 20, 08:39:51
Oggetto:
sweepsy ha scritto:
Se la Lega sopravanzasse il nanochet non sarebbe affatto bene per il paese, ahimé


Nella (mia inguaribile) speranza che gli astensionisti appartengano a individui decisi a non far più parte di questo schifo, accade un paradosso yuck Se questi aumenteranno questo Paese correrà dei rischi inimmaginabili, ivi compreso quello da te citato. La tragedia ci coglierà per sfinimento
chicchetto - Ven Ago 20, 09:10:20
Oggetto:
Secondo me bossi e la lega vedono come molto pericolosi entità partitiche com SEL e Movimento 5 stelle. Quindi cercano di batterli sul tempo con elezioni lampo. Sarebbe cosa ben diversa, io penso, se questi movimenti avessero tempo fino alla primavera di organizzarsi ..... (*)

(*) questo perchè stavolta puntano a prendere altri voti che non sia il solito zoccolo duro partitico ....

p.s.: l' astensionismo a Dicembre, spero che non ci sia, a meno che ancora non vogliamo fari i capponi di Renzo e preferire lo shopping al "decidere il ns futuro" ....
Anonymous - Ven Ago 20, 10:26:40
Oggetto:
Vorrei condividere la tua speranza,ma francamente credo (temo?) che gli unici preoccupati da SeL e Movimento siano piddini e dipietristi; non credo proprio che l'elettorato fisso della lega migri improvvisamente verso forze più assennate.

Intanto l'ex camerata dice la sua:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

chicchetto - Ven Ago 20, 10:46:50
Oggetto:
Mode "naso turato" on ->

Stavolta non è il momento di stare a braccia abbassate, dopo che lo sfiancante urlo al lupo (B.), al lupo! di questi anni, sembra essersi rivelato un boomerang. E' il momento di presentare , pacatamente (=bersanianamente) il conto: "Visto? ecco il risultato di B. ciarle, litigi ed intrallazzi: ci siamo noi, votateci, e non vi promettiamo la luna, ma lavoreremo concretamente ed onestamente per risollevare il Paese". Una campagna elettorale martellante su questi temi. Senza cedere di un centimetro. Firmato, PD. L' unico partito con sufficiente organizzazione e radicamento che puo', in una elezione a tempi brevissimi, sperare di farcela. Perchè non sperare?

Mode "naso turato" off .

Speriamo, in caso di elezioni, non ci sia troppa astensione, se no è la fine ......

p.s.: se legge Gianbi, mi fucila .... Rolling Eyes
Anonymous - Ven Ago 20, 10:54:11
Oggetto:
chicchetto ha scritto:
"Visto? ecco il risultato di B. ciarle, litigi ed intrallazzi: ci siamo noi, votateci, e non vi promettiamo la luna, ma lavoreremo concretamente ed onestamente per risollevare il Paese".


Dove la B. sta indifferentemente per:

-berlusconi
-bersani
-bossi

ahimemè Neutral

Edit: che poi, per farmi mettere al muro pure io (vedi che non ti lascio solo? Mr. Green )
sinceramente un governo piddino mi spaventa molto più di un nuovo, probabile governo berlusconi, che è disonesto ma capace di ottenere compatezza dalle truppe (sempre per motivi sbagliati, ovvio, ma intanto...) e governare per quanto a proprio uso e consumo, mentre i piddini sono un branco di falliti confusionari perlopiù in malissima fede il cui massimo sforzo è stato cambiare lo statuto quando faceva comodo a tener fuori dal partito chiunque potesse portare qualche cambiamento...
fred - Ven Ago 20, 14:45:13
Oggetto:
Ciao a tutti... ho appena scoperto il sito... molto bello, complimenti agli amministratori. Rispetto l'argomento di conversazione... beh, temo che da una classe politica compromessa nel suo insieme (da destra a sinistra, basta ripercorrere i provvedimenti presi dal 2001 al 2010 e il loro iter parlamentare) possiamo liberarci solo attraverso un risveglio della società civile... ricordate le monetine al Raphael? Se in quegli anni l'indignazione dell'opinione pubblica non fosse emersa con forza compattandola attorno alla magistratura credete che lo smottamento del sistema politico sarebbe avvenuto lo stesso? La battaglia è sul terreno dell'informazione perchè solo attraverso essa sarà possibile scuotere la coscienza di questo paese
Orientalista partenopeo - Ven Ago 20, 14:59:13
Oggetto:
Ciao Fred, benvenuto tra noi. Smile
Anonymous - Ven Ago 20, 15:30:26
Oggetto:
Passo,saluto,ciàpo l'umbrello e mollo giù questo:

Vertice, l'obiettivo di Berlusconi è dividere i finiani
«In dodici lo lasceranno». Per evitare scontri i 4 punti non saranno integrati con sicurezza e immigrazione


ROMA - Doveva essere il momento della verità, quello delle scelte definitive e non più rimandabili, quello del dentro o fuori, del sì o no. È probabile invece che il vertice dello stato maggiore del Pdl, previsto oggi a Palazzo Grazioli all'ora di pranzo, e al quale parteciperanno coordinatori, capigruppo, i sottosegretari Letta e Bonaiuti, ministri come Alfano, Matteoli, ma anche Alemanno, Ghedini e probabilmente altri big del partito, non sarà quello in cui si scriverà la parola fine alla crisi di fatto che sta vivendo la maggioranza da oltre un mese...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Black witch - Ven Ago 20, 17:20:57
Oggetto:
Benvenuto Fred! party Mi sa che la parola fine la potrebbero scrivere soltanto le elezioni.
Roberto - Ven Ago 20, 19:45:20
Oggetto:
Berlusconi in conferenza stampa ORA.
Su Corriere.it
Sophie.Scholl - Ven Ago 20, 20:02:00
Oggetto:
ciao Fred,benvenuto Smile
Roberto - Ven Ago 20, 20:10:09
Oggetto:
Difatti questa conferenza stampa è un mega-spot per il governo ed il PDL.
Siamo ufficialmente in campagna elettorale secondo me.
asura - Ven Ago 20, 20:23:00
Oggetto:
Smentisce sé stesso B., dicendo che "sono anni che non si fanno riforme e cose buone per la gente", peccato che gli italiani non sappiano chi ha governato negli ultimi 10 anni e che non riescano a fare 1+1
santacruz - Ven Ago 20, 20:28:31
Oggetto:
asura ha scritto:
Smentisce sé stesso B., dicendo che "sono anni che non si fanno riforme e cose buone per la gente", peccato che gli italiani non sappiano chi ha governato negli ultimi 10 anni e che non riescano a fare 1+1


E' tutta colpa di Prrrrrrrrrrrrrrodi e della magistratura SOVVERSIVA E BOLSCEVICA!!!

Lasciatelo lavorare!!!


party party party
santacruz - Ven Ago 20, 20:31:21
Oggetto:
E adesso finalmente vediamo si i finiani hanno i coglioni!!!!

Mr. Green Mr. Green Mr. Green
Roberto - Ven Ago 20, 20:33:57
Oggetto:
santacruz, ora come ora il documento, per come è stato esposto non può non essere firmato anche dai finiani, che di mestiere fanno ancora parte della maggioranza, non possono rompere le palle a prescindere.
I problemi li possono creare poi sulle cose specifiche, ma penso che se Berlusconi chiederà la fiducia su una roba così generica l'appoggio dei finiani non dovrebbe mancare...
santacruz - Ven Ago 20, 20:38:55
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:

I problemi li possono creare poi sulle cose specifiche, ma penso che se Berlusconi chiederà la fiducia su una roba così generica l'appoggio dei finiani non dovrebbe mancare...


Politica politicante... ovvero i soliti buffoni!!!

Ma ste pale, quando cominceranno a girare... riesci a fare una previsione?

party party party
Roberto - Ven Ago 20, 20:45:05
Oggetto:
Io penso che il voto a fine anno sia quantomeno realistico.
La strategia di B. come al solito è ben congegnata: infilare le solite porcate ad personam in mezzo invece a cose valide, come il tanto sbandierato "piano per il Sud" o il federalismo fiscale o ancora la lotta all'evasione.
Appena qualche finiano alzerà il ditino sulle porcate Berlusconi dirà "vedete, i fianiani non vogliono fare queste cose", cose positive comprese, contando così di andare alle urne con un Fini già scarnificato, Fini che resta attualmente la bestia nera di B. riguardo all'ipotesi elezioni, l'incognita che può tramutarsi, per lui, in tragedia.

Riguardo alle Pernacchie Democratiche che dire: niente.
santacruz - Ven Ago 20, 20:50:27
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:

Riguardo alle Pernacchie Democratiche che dire: niente.


Come niente?

PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR Wink

party party party
Anonymous - Ven Ago 20, 21:25:43
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:
Io penso che il voto a fine anno sia quantomeno realistico.
La strategia di B. come al solito è ben congegnata: infilare le solite porcate ad personam in mezzo invece a cose valide, come il tanto sbandierato "piano per il Sud" o il federalismo fiscale o ancora la lotta all'evasione.
Appena qualche finiano alzerà il ditino sulle porcate Berlusconi dirà "vedete, i fianiani non vogliono fare queste cose", cose positive comprese, contando così di andare alle urne con un Fini già scarnificato, Fini che resta attualmente la bestia nera di B. riguardo all'ipotesi elezioni, l'incognita che può tramutarsi, per lui, in tragedia.


Intendi "lui" f. o "lui" b.?

Comunque come già detto non sarei stupito se il ditino alla fine lo alzasse la lega;tra tutti mi sembrano loro i più interessati ad andare al voto, e continuo a pensare siano gli unici realisticamente in grado di far cadere il governo....
Se poi vogliamo spendere due riflessioni anche sul fatto che i nostri governi van sempre a ramengo per l'opposizione interna anzichè per quella effettiva... Neutral

Edit: tutto come da programma

Bocchino: «Nessuna novità,
voteremo il programma
»
«Facciamo parte di questa maggioranza e intendiamo restarci». Ma Granata: «Ci sarà da discutere»

MILANO - Il primo a replicare al documento di 10 pagine con i punti programmatici del governo approvato dal vertice Pdl e reso noto dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, è stato il capogruppo finiano alla Camera, Italo Bocchino: «Per noi non c'è nessun elemento di novità o di sorpresa, anzi, ci sembra un documento lapalissiano per quanto ci riguarda, in quanto facciamo parte di questa maggioranza e intendiamo restarci».
In particolare Bocchino ci tiene a sottolineare che questi punti, «per l'80%, danno ragione alle richieste di Gianfranco Fini, prima alla direzione del partito e poi nell'intervista a Giuliano Ferrara». E dunque: «Il federalismo senza sgravi fiscali è una richiesta di Fini, la riforma fiscale è un'altra richiesta di Fini, così come il piano per il Sud». Per quanto riguarda la giustizia, il tema più caldo, Bocchino ricorda «di esserci impegnati nel programma elettorale». E quindi «sì alla riforma complessiva della giustizia, e sì anche al ddl sulle intercettazioni», con l'unica eccezione del processo breve, che non è compreso nel programma. «Lo valuteremo nel merito - assicura il capogruppo Fli - così come abbiamo fatto fino ad ora. Su questo punto non ci siamo impegnati con gli elettori. Certo, se il premier ce lo chiede, ci spiega, ed è chiaro quanti processi potrebbero saltare noi siamo disposti a votarlo. Certo ci potrà essere - ha aggiunto Bocchino - un distinguo in sede di votazione alla Camera. Comunque siamo pronti a confrontarci su questo tema». Infine il quinto punto, quello sulla sicurezza: «siamo certamente favorevoli al contrasto dell'immigrazione clandestina - dice - ove sia accompagnata dalla capacità di favorire una reale integrazione». Insomma, conclude l'esponentefiniano «daremo il nostro voto a questo programma, e la fiducia al governo»...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

kitiaram - Sab Ago 21, 03:24:48
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:
Passo,saluto,ciàpo l'umbrello e mollo giù questo:

Vertice, l'obiettivo di Berlusconi è dividere i finiani
«In dodici lo lasceranno».
e che sono gli apostoli? Shocked

P.s.: Ciao Fred benvenuto Smile (è tutto un fiorire di polifemi Very Happy )

fred - Sab Ago 21, 09:46:30
Oggetto:
futuro del governo e governi futuri:

a parte il fatto che la decisione di andare a elezioni anticipate, sopratutto in un SITUAZIONE COME LA NOSTRA, potrebbe portare in fibrillazione i mercati (nei prossimi mesi ci saranno le aste per rifinanziare parte del debito pubblico). Il rischio è o non riuscire a rifinanziare il nostro debito oppure riuscire a rifinanziarlo con interessi molto alti, il che comporterebbe un aggravio notevole nelle già vuote casse dello stato;

andando ad elezioni vediamo un pò cosa c'è in giro... nel centro destra abbiamo un comitato elettorale (perchè il pdl non è molto più di questo) facente capo all'uomo più ricco d'italia, proprietario di una buona fetta dell'informazione del paese (e già così è abbastanza inquietante). Su quest'uomo gravano seri sospetti di contatti con la mafia (il dvd scacco matto di Travaglio è molto eloquente) ma anche di appartenenza alla massoneria (al riguardo è interessante guardare un doc del 2005 dal titolo "quando c'era Silvio", oppure leggere la "lettera aperta al fratello silvio" del massone dichiarato Magaldi). Attorno a quest'uomo vi è una melma di yes man che però oltre che dire yes si fanno anche allegramente i cazzi loro attraverso comitati di affari, e i cazzi del re (vedi pressioni per il lodo alfano). Al fianco di questa "formazione politica" abbiamo la lega che, populista e xenofoba, ha comunque consentito agli altri di farsi i cazzi loro in cambio di qualche riforma raffazzonata e di dubbia efficenza... andarono per combattere roma ladrona e ne furono assorbiti... io credo che loro siano il vero pericolo per i prossimi 20 anni del paese. Dall'altra parte il pd e la sua dirigenza: basta guardare il fulgido percorso del partito sotto la loro guida sicura. La stessa dirigenza che a riesumato almeno due volte il berlusca prima con la bicamerale e poi con la forte spinta di veltroni verso il bipartitismo che portò fini a dover confluire nel pdl... via non scherziamo! Poi c'è di pietro, l'unico che almeno mantiene una analisi politica realistica e che vota (quasi) regolarmente no alle mille leggi porcata... anche se poi la capacità di buon governo sono altre. Poi alcuni sprazzi di luce, movimento 5 stelle, vendola... luminosi ma non abbastanza ad illuminare la notte della repubblica...
santacruz - Sab Ago 21, 10:35:45
Oggetto:
kitiaram ha scritto:


P.s.: Ciao Fred benvenuto Smile (è tutto un fiorire di polifemi Very Happy )

Ciclope si ma anche questo vede solo buio oltre la siepe!

party party party

Sù sù... un pò di ottimismo!!!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


party party party
Anonymous - Sab Ago 21, 11:45:35
Oggetto:
santacruz ha scritto:

Sù sù... un pò di ottimismo!!!


Con la lega al 12%? Sto già facendo convalidare il passaporto.
fred - Sab Ago 21, 11:49:50
Oggetto:
Il mio non è ne pessimismo ne tantomeno rassegnazione, credo sia solo realismo...

chissà se gli antichi romani intravidero la decadenza del loro impero... e, nel caso, se lo fecero con ottimismo... poi l'impero crollo e tutto ripartì

c'è una degenerazione evidente nel tessuto sociale del paese che si riflette nella sua classe dirigente per poi esserne, in un circolo vizioso, alimentata attraverso una "video-ipnosi" collettiva che impone modelli e valori. Questo è un paese che è tornato ad essere piano piano, senza accorgersene, sostanzialmente identico a quello che nella metà degli anni venti mandò mussolini al governo con oltre il 60% dei voti sull'onda anche dell'utilizzo che questi fece dei media (che all'epoca poi erano solo i giornali) e della propria immagine. Questo è il paese che in misura importante vota berlusconi nonostante ormai la realtà sia sotto gli occhi di tutti coloro CHE LA VOGLIONO VEDERE. Questo è il paese in cui il primo partito d'opposizione per 15 anni è stato connivente con il suo antagonista politico nel produrre, o non produrre (es. conflitto d'interessi), leggi utili soprattutto a loro. Allora forse il percorso che questo paese deve fare è qualcosa di più lungo di una tornata elettorale e che anzi, forse più che politico è antropologico.

Pensare che un semplice avvicendamento sulle varie poltrone (perchè queste sono le nostre elezioni, anche grazie ad una legge elettorale improponibile) possa rappresentare il vero cambiamento è poco credibile.
Anonymous - Sab Ago 21, 11:54:13
Oggetto:
fred ha scritto:
Il mio non è ne pessimismo ne tantomeno rassegnazione, credo sia solo realismo...

chissà se gli antichi romani intravidero la decadenza del loro impero... e, nel caso, se lo fecero con ottimismo... poi l'impero crollo e tutto ripartì

c'è una degenerazione evidente nel tessuto sociale del paese che si riflette nella sua classe dirigente per poi esserne, in un circolo vizioso, alimentata attraverso una "video-ipnosi" collettiva che impone modelli e valori. Questo è un paese che è tornato ad essere piano piano, senza accorgersene, sostanzialmente identico a quello che nella metà degli anni venti mandò mussolini al governo con oltre il 60% dei voti sull'onda anche dell'utilizzo che questi fece dei media (che all'epoca poi erano solo i giornali) e della propria immagine. Questo è il paese che in misura importante vota berlusconi nonostante ormai la realtà sia sotto gli occhi di tutti coloro CHE LA VOGLIONO VEDERE. Questo è il paese in cui il primo partito d'opposizione per 15 anni è stato connivente con il suo antagonista politico nel produrre, o non produrre (es. conflitto d'interessi), leggi utili soprattutto a loro. Allora forse il percorso che questo paese deve fare è qualcosa di più lungo di una tornata elettorale e che anzi, forse più che politico è antropologico.

Pensare che un semplice avvicendamento sulle varie poltrone (perchè queste sono le nostre elezioni, anche grazie ad una legge elettorale improponibile) possa rappresentare il vero cambiamento è poco credibile.


Assolutamente d'accordo.
Roberto - Sab Ago 21, 17:14:08
Oggetto:
Procede tutto come da programma, con una prevedibilità quasi disarmante.

- I finiani si dicono d'accordo con il generico documento programmatico
- I berlusconiani subito rilanciano - guarda caso - proprio sulla porcata in esso contenuta (processo breve)
- I finiani alzano il prevedibile ditino
- I berlusconiani vanno in modalità "o prendere tutto o fanculo"

Risultato: tirare a campare quel tanto che basta a risalire nei sondaggi, per poi correre a gambe levate verso le elezioni. Difatti se i sondaggi per il PDL arrivati ieri fossero stati meno disastrosi adesso staremmo già parlando della data delle elezioni: cosa che comunque avverrà non appena recupereranno 5-6 punti %.
Poi è ovvio che se il 5 Settembre i finiani formalizzeranno la nascita di un vero e proprio partito nazionale allora la crisi sarebbe immediata, già che temporeggiare in quel caso sarebbe pericolosissimo.

In tutto ciò il PD continua questa litania ridicola del "riferisca in parlamento", puntualmente non cagati - o spernacchiati se volete - anche da mezze tacche come Capezzone. Che pena.

PS A Guy: disatrosa per B. Come era prevedibile Fini nemmeno è partito ed è già dato al 6-8%, sticazzi!
Roberto - Sab Ago 21, 17:41:19
Oggetto:
Manco ho finito di parlare Laughing

MILANO - Nessuna fiducia al 95%, come lasciato intendere da Italo Bocchino. Silvio Berlusconi, davanti ai suoi riuniti a Palazzo Grazioli, tira dritto: il piano in cinque punti (presentato venerdì al termine del vertice Pdl, ndr) deve essere votato al 100%. Altrimenti, avrebbe affermato, «sarebbe tutto finito». «Non tratto - avverte il premier.

e «Se Fini fa un partito, tradisce gli elettori» e soprattutto, aggiungo io, se lo inchiappetta per benino...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

santacruz - Dom Ago 22, 02:20:43
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:


... e «Se Fini fa un partito, tradisce gli elettori» e soprattutto, aggiungo io, se lo inchiappetta per benino...


O sei criptico tu o non capisco una cippa io ed è più probabile la seconda ma... chi inchiappetta chi???

party party party
chicchetto - Dom Ago 22, 06:27:05
Oggetto:
fred ha scritto:
Il mio non è ne pessimismo ne tantomeno rassegnazione, credo sia solo realismo...

chissà se gli antichi romani intravidero la decadenza del loro impero... e, nel caso, se lo fecero con ottimismo... poi l'impero crollo e tutto ripartì

c'è una degenerazione evidente nel tessuto sociale del paese che si riflette nella sua classe dirigente per poi esserne, in un circolo vizioso, alimentata attraverso una "video-ipnosi" collettiva che impone modelli e valori. Questo è un paese che è tornato ad essere piano piano, senza accorgersene, sostanzialmente identico a quello che nella metà degli anni venti mandò mussolini al governo con oltre il 60% dei voti sull'onda anche dell'utilizzo che questi fece dei media (che all'epoca poi erano solo i giornali) e della propria immagine. Questo è il paese che in misura importante vota berlusconi nonostante ormai la realtà sia sotto gli occhi di tutti coloro CHE LA VOGLIONO VEDERE. Questo è il paese in cui il primo partito d'opposizione per 15 anni è stato connivente con il suo antagonista politico nel produrre, o non produrre (es. conflitto d'interessi), leggi utili soprattutto a loro. Allora forse il percorso che questo paese deve fare è qualcosa di più lungo di una tornata elettorale e che anzi, forse più che politico è antropologico.

Pensare che un semplice avvicendamento sulle varie poltrone (perchè queste sono le nostre elezioni, anche grazie ad una legge elettorale improponibile) possa rappresentare il vero cambiamento è poco credibile.


Quoto.

Aggiungo un fattore che sarà esistito pure nel ventennio, ma che oggi, in tempi di global economy ha il suo peso eccome: l' ingombrante (anche se negata da tutto il politicume nell' emiciclo) 'funzione' della criminalità organizzata, ormai vera eminenza grigia nel governo (economico e non) della nazione. Non basta per il popolo il solo ravvedimento 'antropologico' a livello scelte politiche e comportamenti non video-lobotomizzati, ma occorre un ben piu' sostanziale ritorno al concetto di legalità.
Anonymous - Dom Ago 22, 07:34:04
Oggetto:
santacruz ha scritto:
Roberto Morelli ha scritto:


... e «Se Fini fa un partito, tradisce gli elettori» e soprattutto, aggiungo io, se lo inchiappetta per benino...


O sei criptico tu o non capisco una cippa io ed è più probabile la seconda ma... chi inchiappetta chi???

party party party


F. inchiappetta b., seguendo la precisazione precedente...
fred - Dom Ago 22, 09:49:36
Oggetto:
chicchetto ha scritto:
fred ha scritto:
Il mio non è ne pessimismo ne tantomeno rassegnazione, credo sia solo realismo...

chissà se gli antichi romani intravidero la decadenza del loro impero... e, nel caso, se lo fecero con ottimismo... poi l'impero crollo e tutto ripartì

c'è una degenerazione evidente nel tessuto sociale del paese che si riflette nella sua classe dirigente per poi esserne, in un circolo vizioso, alimentata attraverso una "video-ipnosi" collettiva che impone modelli e valori. Questo è un paese che è tornato ad essere piano piano, senza accorgersene, sostanzialmente identico a quello che nella metà degli anni venti mandò mussolini al governo con oltre il 60% dei voti sull'onda anche dell'utilizzo che questi fece dei media (che all'epoca poi erano solo i giornali) e della propria immagine. Questo è il paese che in misura importante vota berlusconi nonostante ormai la realtà sia sotto gli occhi di tutti coloro CHE LA VOGLIONO VEDERE. Questo è il paese in cui il primo partito d'opposizione per 15 anni è stato connivente con il suo antagonista politico nel produrre, o non produrre (es. conflitto d'interessi), leggi utili soprattutto a loro. Allora forse il percorso che questo paese deve fare è qualcosa di più lungo di una tornata elettorale e che anzi, forse più che politico è antropologico.

Pensare che un semplice avvicendamento sulle varie poltrone (perchè queste sono le nostre elezioni, anche grazie ad una legge elettorale improponibile) possa rappresentare il vero cambiamento è poco credibile.


Quoto.

Aggiungo un fattore che sarà esistito pure nel ventennio, ma che oggi, in tempi di global economy ha il suo peso eccome: l' ingombrante (anche se negata da tutto il politicume nell' emiciclo) 'funzione' della criminalità organizzata, ormai vera eminenza grigia nel governo (economico e non) della nazione. Non basta per il popolo il solo ravvedimento 'antropologico' a livello scelte politiche e comportamenti non video-lobotomizzati, ma occorre un ben piu' sostanziale ritorno al concetto di legalità.



Concordo, manca solo la massoneria... a questo proposito inserisco il link alla lettera aperta del massone Magaldi al "fratello silvio"... dategli un'occhiata, è molto interessante sia nei toniche nei contenuti...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

gianbi - Dom Ago 22, 10:35:58
Oggetto:
fred ha scritto:
http://www.grandeoriente-democratico.com/lettera_aperta_n1_al_Fratello_Silvio_Berlusconi_del_26_luglio_2010.html


Davvero inquietante questa lettera.
Nel mio piccolo ho potuto constatare (a livello provinciale) come l'appartenenza a certe cricche (dai lions a salire) doni privilegi ed obblighi ai suoi soci.
Te ne accorgi anche in tribunale, quando vedi avvocati, giudici e PM che la sera prima mangiavano come fognature e ridevano come bimbi, fare finta di litigare e discutere il giorno dopo al processo, su cose già decise a tavolino (mia testimonianza diretta).
Non oso immaginare a livello nazionale cosa possono combinare i nostri bravi puttanieri cocainomani.
Qui siamo davanti ad un vero e proprio tutore che dice per filo e per segno che cosa devono fare i nostri "politici". Anche quante volte andare al gabinetto.
Ma questo sig. Magaldi che ha di così speciale per elevarlo a questo ruolo di condottiero occulto dell'italia?
fred - Dom Ago 22, 11:09:54
Oggetto:
gianbi ha scritto:
fred ha scritto:
http://www.grandeoriente-democratico.com/lettera_aperta_n1_al_Fratello_Silvio_Berlusconi_del_26_luglio_2010.html


Davvero inquietante questa lettera.
Nel mio piccolo ho potuto constatare (a livello provinciale) come l'appartenenza a certe cricche (dai lions a salire) doni privilegi ed obblighi ai suoi soci.
Te ne accorgi anche in tribunale, quando vedi avvocati, giudici e PM che la sera prima mangiavano come fognature e ridevano come bimbi, fare finta di litigare e discutere il giorno dopo al processo, su cose già decise a tavolino (mia testimonianza diretta).
Non oso immaginare a livello nazionale cosa possono combinare i nostri bravi puttanieri cocainomani.
Qui siamo davanti ad un vero e proprio tutore che dice per filo e per segno che cosa devono fare i nostri "politici". Anche quante volte andare al gabinetto.
Ma questo sig. Magaldi che ha di così speciale per elevarlo a questo ruolo di condottiero occulto dell'italia?


Per carità, nessun ruolo di condottiero occulto, anzi credo bisogni sempre diffidare delle fonti e se possibile approfondire... la lettera può essere solo un tassello di un grande mosaico, i contatti del berlusca con la massoneria sono abbastanza accertati, il dubbio semmai è sul loro spessore... per quanto ho potuto riscontrare questo grande oriente d'italia democratico, di cui questo Magaldi sarebbe appartenente, si forma da una costola e in aperto contrasto con la loggia del grande oriente d'italia, (credo una delle logge "in chiaro" più grandi) per via della gestione del gran maestro Gustavo Raffi, tanto che alcuni massoni nemmeno ne riconoscono la legittimità. In rete qualcosa si trova, ad esempio un'intervista allo stesso su current tv...
chicchetto - Dom Ago 22, 11:10:35
Oggetto:
gianbi ha scritto:
fred ha scritto:
http://www.grandeoriente-democratico.com/lettera_aperta_n1_al_Fratello_Silvio_Berlusconi_del_26_luglio_2010.html


Davvero inquietante questa lettera.
Nel mio piccolo ho potuto constatare (a livello provinciale) come l'appartenenza a certe cricche (dai lions a salire) doni privilegi ed obblighi ai suoi soci.Te ne accorgi anche in tribunale, quando vedi avvocati, giudici e PM che la sera prima mangiavano come fognature e ridevano come bimbi, fare finta di litigare e discutere il giorno dopo al processo, su cose già decise a tavolino (mia testimonianza diretta).
Non oso immaginare a livello nazionale cosa possono combinare i nostri bravi puttanieri cocainomani.
Qui siamo davanti ad un vero e proprio tutore che dice per filo e per segno che cosa devono fare i nostri "politici". Anche quante volte andare al gabinetto.
Ma questo sig. Magaldi che ha di così speciale per elevarlo a questo ruolo di condottiero occulto dell'italia?



Idem con patatine fritte. Concordo su tutta la linea. Quanto a Magaldi, nessuno stupore: guarda il geometrucolo Lombardi, che teneva in pugno alti togati candidati alla consulta..... frusta
hellies15 - Dom Ago 22, 13:56:00
Oggetto:
Prima di tutto un saluto a tutti: causa vacanze ho (colpevolmente?) latitato per settimane, ma adesso sono tornato a tediarvi più in forma che mai, anche perché di carne alla brace ce n'è eccome! Un saluto anche ai nuovi arrivati: hanno scritto poco ma già promettono di arricchire le nostre discussioni.

Dunque, dove eravamo rimasti? Ah sì: Fini minacciava di uscire dal partito e alla fine ha fondato questo nuovo gruppo parlamentare che probabilmente conta più elementi di quanti preventivati dal Nano. Subito dopo è partito il contrattacco Nonoide: da un lato campagna stampa che giorno dopo giorno si sta rivelando sempre più inconsistente e dall'altro lato tentativo di far tornare qualche fuoriuscito nel Pdl a suon di denaro. Sembra però che queste azioni non abbiano avuto l'effetto sperato: da un lato Fini sta guadagnando consensi mentre dall'altro le file finiane rimangono compatte.
Come avete detto tutti, è chiaro che siamo già in campagna elettorale. O meglio: è chiaro che Berlusconi è già in campagna elettorale visto che lui le elezioni le vuole. Bisogna capire che intenzioni ha l'accozzaglia IDv-Pd-Api-Udc e FL: troveranno l'intesa per cambiare quantomeno il porcellum? Ultimamente sembra un'ipotesi sottovalutata, ma io credo tuttora che avverrà questo: tutti sanno che, se per sbaglio PDL e Lega prendono un voto in più si arraffano il premio di maggioranza alla Camera, e che comunque vada al Senato sarà un casotto talmente grande da rendere ingovernabile il Paese (visto che il premio di maggioranza si calcola regione per regione).
Per me la partita sta tutta qua: se nasce o meno un governo tecnico o transitorio o chiamatelo come volete. Se non ci sarà probabilmente si voterà a dicembre (l'Italia non può permettersi di rimanere fino a Marzo con un governo imbalsamato), altrimenti dipende. In ogni caso, la crisi del governo ci sarà non più tardi di ottobre: i finiani magari diranno si ai 5 punti, ma appena tornerà in pista il provvedimento sul processo breve addio maggioranza.
Black witch - Dom Ago 22, 14:59:18
Oggetto:
Anche io ho letto la lettera a b. Sono d'accordo con gianbi, questa lettera inquieta non poco. Beh, spero che rivelino tutti i particolari. La cosa più giusta da fare sarebbe rivelarli su qualsiasi candidato: perché quando andiamo a votare non sappiamo mai che razza di persona stiamo appoggiando? Appartenenti alla Massoneria, all'Opus Dei... in Parlamento c'è di tutto. I cittadini dovrebbero sapere prima di votare.
Roberto - Dom Ago 22, 17:11:29
Oggetto:
Ed ecco l'impennata accelerante che non ti aspetti: la Lega.
In pratica sembra proprio che il governo cadrà a breve, la Lega dopo i sondaggi dell'altro ieri sta accelerando molto marcatamente - ben oltre quello che mi sarei aspettato - forte del fatto che se si andasse alle urne a breve sarebbe un trionfo: potrebbero raggiungere il 15% con tranquillità, con una campagna fatta davvero bene anche 1-2 punti in più. Risultati incredibile se si guarda alla progressione di questi anni.
Con fini al 6-8% il PDL in pratica si ridurrebbe a percentuali identiche a quelle del PD, oscillando tra il 28 ed il 30%.

Ora bisogna solo capire se il pressing di Lega e PDL per il voto sortirà l'effetto voluto, oppure se questo benedetto governo di transizione salterà fuori da qualche parte.

Penso la vincerà il governo di transizione, non si andrà alle urne adesso ma in Aprile.
Difatti sono almeno una trentina i Deputati - ed altrettanti Senatori - certi di non essere ricandidati alle prossime elezioni: potrebbero essere proprio loro l'ago della bilancia, terrorizzati dalle loro sempre più traballanti poltrone.

E comunque questa sarà una campagna interessantissima: Vendola-spaccatutto, Fini che cerca di intercettare flussi dal PDL, la Lega lanciatissima verso il sorpasso assoluto sul PDL nel nord...c'è di che divertirsi.
Black witch - Dom Ago 22, 18:43:43
Oggetto:
"Ed ecco l'impennata accelerante che non ti aspetti: la lega." Caro Morelli, io me l'aspettavo eccome! Speravo di essere troppo pessimista, ma le mie previsioni sulla lega si stanno avverando (ahimè headbang)
Sil_27 - Dom Ago 22, 19:56:27
Oggetto:
Ci sarebbe da divertirsi un mondo se solo non avessimo abnormi problemi economici e occupazionali ai quali nessuno più farà neanche finta di pensare...
<b>maremma</b> - Dom Ago 22, 20:13:46
Oggetto:
Ora, la lega ha trovato il modo e le parole per legare a sè un certo tipo di elettorato intessendo un fitto dialogo con la sua pancia e suoi istinti un tempo meno confessabili. Il Pdl continuerà a essere sostenuto da un elettorato abbastanza composito che va dall'evasore perfettamente lucido al lavoratore dipendente che vota a capocchia fino al teleutente lobotomizzato.
Il mio sogno, che sento irrealizzabile, sarebbe che almeno una parte dei votanti a capocchia ripetesse la reazione irritata dei cugini francesi quando Chirac li costrinse al voto ottenendo la coabitazione.
Naturalmente il mio è solo un sogno, chè Chirac non disponeva della Grande Armada del nostro zozzone. Crying or Very sad
Orientalista partenopeo - Dom Ago 22, 22:30:56
Oggetto:
Black witch ha scritto:
"Ed ecco l'impennata accelerante che non ti aspetti: la lega." Caro Morelli, io me l'aspettavo eccome! Speravo di essere troppo pessimista, ma le mie previsioni sulla lega si stanno avverando (ahimè headbang)

La crescita sta avvenendo comunque a spese del PdL, quindi il risultato totale non cambia.
Io prevedo:
- destra vittoriosa al Nord, con la Lega a fare da traino;
- centrosinistra vittorioso nelle regioni rosse (lì non cambierà granché);
- destra decimata da Fini nelle regioni meridionali, favorendo indirettamente il centrosinistra.
Risultato: elezioni al centrosinistra e Berlusconi e Lega a casa.
asura - Dom Ago 22, 23:40:37
Oggetto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Risultato: elezioni al centrosinistra e Berlusconi e Lega a casa.

Sisì come no.
Orientalista partenopeo - Dom Ago 22, 23:52:52
Oggetto:
asura ha scritto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Risultato: elezioni al centrosinistra e Berlusconi e Lega a casa.

Sisì come no.

Va bene, ripetiamo i luoghi comuni, perpetuando il mito della loro invincibilità: Berlusconi è "un uomo dalle mille risorse", "la Lega è radicata nel territorio", blablabla. nanna
Senza i finiani NON VINCONO. La realtà è questa. L'unica cosa che può farli vincere è un gigantesco astensionismo a sinistra.
asura - Lun Ago 23, 00:02:49
Oggetto:
Infatti il PD si sta dando un gran daffare per ingigantire l'astensionismo. Mettiamo che il PD faccia il 20-24%, e l'IDV un 10%. Questo manderebbe a casa Nano? Nano scatenerà la guerra civile.

Selamat sore.
Orientalista partenopeo - Lun Ago 23, 00:13:33
Oggetto:
asura ha scritto:
Infatti il PD si sta dando un gran daffare per ingigantire l'astensionismo. Mettiamo che il PD faccia il 20-24%, e l'IDV un 10%. Questo manderebbe a casa Nano? Nano scatenerà la guerra civile.

Infatti dipenderà molto anche dall'atteggiamento delle opposizioni. Dipenderà molto anche da chi sceglieranno come candidato premier.

asura ha scritto:

Selamat sore.

A quest'ora si dice selamat malam Wink
gianbi - Lun Ago 23, 00:21:06
Oggetto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Senza i finiani NON VINCONO. La realtà è questa. L'unica cosa che può farli vincere è un gigantesco astensionismo a sinistra.


Mah, io non ne sarei così certo.
Il grande problema è l'alternativa, ovvero il piddì, ovvero il nulla sotto vuoto spinto.
Come sempre, chi voterà piddì voterò "contro" non "per". Anche perchè per votare piddì oggi serve davvero uno stomaco forte. Penso che anche i cuocisalsicce inizino a porsi dei dubbi al riguardo.
L'elettore medio sarà turbato dalla scelta bipolare tra un ladro megalomane ed il nulla. Ma, l'italiano è un provolone: tra il cambiare e rimanere dov'è, sceglie la seconda: è più semplice.
Poi, cosa dovrebbe spingere un italiano sano di mente a votare piddì? Certo, possiamo elencare tutte le ragioni "contro", ma cosa ha fatto di buono questo partitucolo di sciabroni?
Sarebbe bastato che il piddì avesse esercitato una minima opposizione da accademia, nulla di trascendentale. Almeno dimostrare che esistono, non solo per ritirare lo stipendio a fine mese.
Poi, la personalità italiota è variopinta e complessa. Piace la gente del "fare", rispetto ai pipponi mentali da loft romano del piddì.
La mia grande paura è che se silvio rivince, siamo del gatto. Questo qua sale al quirinale e non se ne va più.
Rimane il dubbio del terzo polo, ovvero i c.d. "centristi", ovvero i vecchi ladri democristiani mafiosi corteggiati da entrambi gli schieramenti. Come il vecchio PSI di una volta: l'ago della bilancia.
Ad ogni modo non credo che le cose cambieranno di molto. Avremo sempre i soliti satiri da ambo le parti a dire belinate ogni sera in prima serata.
Se non cambia la legge e non cambiano le persone, votare servirà ben a poco.
Ammettiamo che vince il piddì (!!!!); quanto possono durare? giusto il tempo di un battito d'ali di una farfalla. Inizierebbero a litigare il giorno dopo, ed i più volubili sarebbero comprati da silvio per il solito piatto di lenticchie, un po di mussa raffinata e qualche grammo di cocaina.
Se non succede qualcosa di grosso, ovvero se qualcuno non sale presto a suonare l'arpa in cielo, cambierà tutto per non cambiare niente. Il classico all'italiana.
Orientalista partenopeo - Lun Ago 23, 00:35:00
Oggetto:
gianbi ha scritto:

Sarebbe bastato che il piddì avesse esercitato una minima opposizione da accademia, nulla di trascendentale.

Infatti io mi auguro che facciano questo, nei prossimi mesi: di più non mi aspetto da quegli addormentati.
Roberto - Lun Ago 23, 01:21:42
Oggetto:
asura ha scritto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Risultato: elezioni al centrosinistra e Berlusconi e Lega a casa.

Sisì come no.


Voto alla sinistra mi sembra probabile.
Il problema è che se non cambia la legge elettorale al Senato sarebbe il casino di nuovo, con il risultato di altri traballanti 2 anni di governo di CSX, poi arriverebbe il Mastella di turno a rompere le palle e puff...siamo di nuovo nelle mani di questa destra.

Ci vuole un governo tecnico. Non cambiare questo cesso di legge elettorale è follia.
Orientalista partenopeo - Lun Ago 23, 02:34:39
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:

Ci vuole un governo tecnico. Non cambiare questo cesso di legge elettorale è follia.

D'accordissimo, ma non si è nemmeno d'accordo su quale sistema elettorale adottare (c'è chi rivuole il mattarellum, chi vuole il proporzionale alla tedesca, chi vuole il doppio turno e così via). Benissimo se verrà la riforma della legge elettorale, ma io non ci spero molto.
Io sono una cosa: dagli ultimi sondaggi pare che il PdL sia al 28% e la Lega al 12%. Questo significa (se il sondaggio è attendibile e se non vi saranno variazioni) che il 60% degli elettori non è orientato a votare per l'attuale governo. Io sarò anche troppo ottimista, ma non capisco perché a sinistra ci sia tutto questo scetticismo sulla possibilità di sconfiggere Berlusconi.
hellies15 - Lun Ago 23, 08:42:40
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Anche per Ilvo Diamanti sostiene che Berlusconi deve temere la Lega. Ad ogni modo l'ipotesi prospettata da Orientalista non è così avventata, potrebbe anche accadere. Tutto sta nel capire quanto, durante la campagna elettorale (dove il Nano da il meglio di se), il PDL saprà resistere, specie agli "assalti" dei finiani. Allo stato attuale FL è al 6%, mentre il PDL al 30% e la Lega al 12%: con questi numeri, a occhio e croce, stravince alla Camera Berlusconi (inteso come sua coalizione) con il 42%! Poi al Senato è ancora un'altra storia, bisogna vedere regione per regione. Fermo restando che molto probabilmente tutto il nord va a Berlusconi, a cui va aggiunta la Sicilia, dobbiamo ragionare su tutte le altre regioni. Ed in effetti lo scippo di voti al PDL potrebbe comportare, di riflesso, la vittoria in esse del csx. Per cui potrebbe capitare che alla Camera avremo maggioranza di Berlusconi e al Senato una (risicata) maggioranza di csx. E dopo che si fa??? Ecco perché è necessario cambiare la legge elettorale, e tutti lo sanno. Una legge, peraltro, a mio giudizio illegittima: il premio di maggioranza è un qualcosa di veramente becero!
asura - Lun Ago 23, 09:51:36
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:
Ci vuole un governo tecnico. Non cambiare questo cesso di legge elettorale è follia.

Tutti i partiti dicono che questa legge elettorale fa schifo in pubblico, o lo fanno intendere, poi dietro le quinte serve loro come il pane.
Anonymous - Lun Ago 23, 10:09:27
Oggetto:
asura ha scritto:
Roberto Morelli ha scritto:
Ci vuole un governo tecnico. Non cambiare questo cesso di legge elettorale è follia.

Tutti i partiti dicono che questa legge elettorale fa schifo in pubblico, o lo fanno intendere, poi dietro le quinte serve loro come il pane.


Tutti?
Che io sappia sono Pd, Idv, SeL, M5S.
Che uno di questi (Pd) possa fingere non è una novità. Ma fingono anche gli altri? Non credo.
Anonymous - Lun Ago 23, 10:11:55
Oggetto:
cianu ha scritto:
asura ha scritto:
Roberto Morelli ha scritto:
Ci vuole un governo tecnico. Non cambiare questo cesso di legge elettorale è follia.

Tutti i partiti dicono che questa legge elettorale fa schifo in pubblico, o lo fanno intendere, poi dietro le quinte serve loro come il pane.


Tutti?
Che io sappia sono Pd, Idv, SeL, M5S.
Che uno di questi (Pd) possa fingere non è una novità. Ma fingono anche gli altri? Non credo.


A volercelo trovare, l'intruso, direi cinque stelle. Ma solo perchè g. non è candidato o candidabile (ancora). Per il resto concordo con Asura.
Anonymous - Lun Ago 23, 10:16:52
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:
cianu ha scritto:
asura ha scritto:
Roberto Morelli ha scritto:
Ci vuole un governo tecnico. Non cambiare questo cesso di legge elettorale è follia.

Tutti i partiti dicono che questa legge elettorale fa schifo in pubblico, o lo fanno intendere, poi dietro le quinte serve loro come il pane.


Tutti?
Che io sappia sono Pd, Idv, SeL, M5S.
Che uno di questi (Pd) possa fingere non è una novità. Ma fingono anche gli altri? Non credo.


A volercelo trovare, l'intruso, direi cinque stelle. Ma solo perchè g. non è candidato o candidabile (ancora). Per il resto concordo con Asura.


Vuoi dire che il M5s non vuole cambiare la legge elettorale?
Concordare con Asura cosa significa? Spiegati meglio.
Vuol dire che Tutti i partiti (incluso Idv, SeL) non vogliono cambiare la legge elettorale?
O vuol dire che anche per te sono un villano?
Anonymous - Lun Ago 23, 10:31:19
Oggetto:
Governare questa immondizia di Paese in 2 mosse:

1) Tornare al sistema proporzionale, con uno sbarramento dello 0,5%

2) Non eleggere nessun governo, nessuna maggioranza. Niente coalizioni.
Far sì che ad ogni ministero ci sia un rappresentante di partito.
Tutte le operazioni (proposte, e decisioni) verrano votate in base al valore percentuale di ogni partito.

Questa volta vi ho risparmiato la "patente elettorale!"...
asura - Lun Ago 23, 10:36:20
Oggetto:
IdV, SeL e M5S la legge elettorale magari la vorrebbero pure cambiare, per un contentino agli elettori, ma non è che si straccerebbero le vesti se non si trovasse la maggioranza per farlo...

Al PD non credo che convenga un passo del genere, cioè non conviene ai gerarchi storici, che devono spartirsi il potere in parlamento. FLI rimane un enigma.

In quanto agli altri, il PDL, l'UDC e la Lega non sono partiti, ma associazioni a delinquere.
Anonymous - Lun Ago 23, 11:13:09
Oggetto:
cianu ha scritto:

Vuol dire che Tutti i partiti (incluso Idv, SeL) non vogliono cambiare la legge elettorale?


Volevo dire esattamente questo.
Mi riservo un minimo di dubbio sul movimento, ma più che altro per ottimismo, ma agli altri la legge elettorale va benissimo com'è, malgrado quello che possono blaterare in pubblico (di pietro in primis).

PS: mai pensato che tu sia villano,tra l'altro,anche se a volte l'esasperazione ti rende difficile da trattare Wink
Orientalista partenopeo - Lun Ago 23, 12:25:44
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:
cianu ha scritto:

Vuol dire che Tutti i partiti (incluso Idv, SeL) non vogliono cambiare la legge elettorale?


Volevo dire esattamente questo.
Mi riservo un minimo di dubbio sul movimento, ma più che altro per ottimismo, ma agli altri la legge elettorale va benissimo com'è, malgrado quello che possono blaterare in pubblico (di pietro in primis).

SEL e M5S non sono rappresentati in Parlamento: quindi, anche volendo, non possono cambiare un fico secco. Lo stesso dicasi per altri partiti, come la Federazione delle Sinistre e i Verdi.
asura - Lun Ago 23, 12:30:53
Oggetto:
Ah non sapevo che un movimento politico dovesse avere almeno un parlamentare per esprimere un'opionione in un eventuale scenario da "coalizione" o "elettorale". Articolo n. 140 della Costituzione?
Orientalista partenopeo - Lun Ago 23, 12:38:11
Oggetto:
asura ha scritto:
Ah non sapevo che un movimento politico dovesse avere almeno un parlamentare per esprimere un'opionione in un eventuale scenario da "coalizione" o "elettorale". Articolo n. 140 della Costituzione?

La legge elettorale si cambia (se la si vuole cambiare) in Parlamento, non con le opinioni sbandierate sui blog e sui giornali. Per essere approvata dovrà essere votata dalla maggioranza dei parlamentari attualmente presenti in Parlamento.
O credi che basti una scorreggia di Grillo sul suo blog per cambiarla?
asura - Lun Ago 23, 14:39:11
Oggetto:
Se il PD volesse (ma non vuole) allearsi con SEL o IDV o chi altro, per fare una coalizione più ampia possibile di csx, dovrebbe sentire anche questi partiti che ne pensano della legge elettorale e cosa vogliono.

Serve la maggioranza dei parlamentari, appunto, non c'è, neanche nell'ipotesi più fantascientifica, quindi si vota ancora con questa al prossimo giro, e al successivo, al successivo del successivo ancora e così via.
hellies15 - Lun Ago 23, 20:07:53
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Bocchino al premier: nuovo governo con Fli, Udi, l'Api e i moderati del Pd
exnovobrian - Mar Ago 24, 00:25:05
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:




Ci vuole un governo tecnico. Non cambiare questo cesso di legge elettorale è follia.




Evil or Very Mad

Ci vorrebbe una RIVOLUZIONE di GENTE CON LE PALLE CHE GIRANO A 1000 (OPERAI,PASTORI,STUDENTI,AGRICOLTORI,ADDETTI al COMMERCIO,MEDICI e PERSONALE OSPEDALIERO,FORZE dell'ORDINE,MAGISTRATI,INSEGNANTI,PADRI,MADRI,NONNI,FIGLI e NIPOTI e TUTTI, TUTTI GLI ALTRI CHE NON NE POSSONO PIU')............Questa M...A che ci comanda e questa M...A di opposizione che sembrano assolutamente solidali ed intercambiabili sia nei fatti che nelle intenzioni.

E non abbiamo visto ancora tutto.....(pensate che stanno rifacendo in tutta Italia le strade in sanpietrini).


Twisted Evil
exnovobrian - Mar Ago 24, 00:35:07
Oggetto:
Orientalista partenopeo ha scritto:




O credi che basti una scorreggia di Grillo sul suo blog per cambiarla?





Shocked

Credo, penso,immagino,SPERO che ci sarà una forte...fortissima scorreggia, talmente grande da eliminare col botto e con il puzzo, questo sistema....

Mi fermo quì. Vado a sognare.



Twisted Evil
Teresa - Mar Ago 24, 01:51:01
Oggetto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Io sarò anche troppo ottimista, ma non capisco perché a sinistra ci sia tutto questo scetticismo sulla possibilità di sconfiggere Berlusconi.


Non è scetticismo, è timore Rolling Eyes
gianbi - Mar Ago 24, 16:26:37
Oggetto:
Teresa ha scritto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Io sarò anche troppo ottimista, ma non capisco perché a sinistra ci sia tutto questo scetticismo sulla possibilità di sconfiggere Berlusconi.


Non è scetticismo, è timore Rolling Eyes


Paura blu, altro che timore.
Se crolla il satrapo di arcore il piddì sparisce come neve al sole.
Fino ad oggi hanno giustificato la propria misera ed insulsa esistenza con una vaghissima e sterile contrapposizione a silvio. Ma programmi, idee e contenuti meno di zero. Anzi. Collaborazionismo allo stato puro.
Il giorno che questi pidocchi saranno chiamati a governare (!!!!) allora vederemo che razza di incapaci falliti sono.
Manco una festa paesana sanno organizzare. Figuriamoci un governo.
santacruz - Mar Ago 24, 17:16:28
Oggetto:
exnovobrian ha scritto:


Credo, penso,immagino,SPERO che ci sarà una forte...fortissima scorreggia, talmente grande da eliminare col botto e con il puzzo, questo sistema....

Mi fermo quì. Vado a sognare.


Con la maschera antigas... SPERO!

party party party
Anonymous - Mar Ago 24, 21:26:40
Oggetto:
Dalli al paolino.... frusta

Maggioranza, vertice Berlusconi-Bossi
Attacco di Famiglia Cristiana, è bufera

Mercoledì incontro tra il premier e i leghisti.
Il settimanale: «Mondo cattolico spaccato in due»

MILANO - Un vertice per fare il punto sulla difficile situazione politica. Silvio Berlusconi incontrerà mercoledì il leader leghista, Umberto Bossi. Un summit (al quale parteciperanno anche i ministri Calderoli, Tremonti, Maroni) che servirà a raggiungere un chiarimento tra Pdl e Lega dopo l'apertura del Cavaliere a un ingresso dell'Udc nella maggioranza e il secco «no» ribadito più volte dal Senatùr a un'eventualità del genere. Non è difficile immaginare che si parli anche del ricorso al voto anticipato: lo stesso Bossi ha ripetuto nei giorni scorsi che «così non si può andare avanti», ipotizzando elezioni entro dicembre.
FAMIGLIA CRISTIANA - Intanto, la tensione politica è sempre altissima. La polemica del giorno riguarda l'editoriale di Famiglia Cristiana, il settimanale dei paolini, secondo il quale il mondo cattolico è spaccato in due a causa della discesa in campo di Berlusconi, una situazione che torna ad assumere rilievo con la crisi nella maggioranza e il minacciato ritorno alle urne: «Il Cavaliere rampante e la Costituzione dimezzata - Verso le elezioni. La sfida del premier» è il titolo dell'articolo. In esso si spiega che la regola fondamentale del «berlusconismo» è quella che è stata utilizzata come «metodo» nei confronti del direttore di Avvenire, Dino Boffo. Ovvero: «Chi dissente, va distrutto»...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Mar Ago 24, 21:58:21
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:
Dalli al paolino.... frusta

Maggioranza, vertice Berlusconi-Bossi
Attacco di Famiglia Cristiana, è bufera

Mercoledì incontro tra il premier e i leghisti.
Il settimanale: «Mondo cattolico spaccato in due»



Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Dopo gianfri e 'sti qua, a 'sto punto di pentimento, mo' ci resta solo d'attendere questo Neutral


Anonymous - Mar Ago 24, 22:02:43
Oggetto:
Solo perchè non trovo il vecchio spot della Chicco col pupo che zompettava per casa al jingle "sveglia- sveglia".... Sad
Black witch - Mar Ago 24, 23:17:12
Oggetto:
@ M.me: intriganteeeee! Non ho mai visto questo film, grazie per aver postato il trailer Very Happy
gianbi - Mar Ago 24, 23:20:43
Oggetto:
Se persino famiglia cristinana arriva ad incazzarsi con papi, significa che la misura è ormai colma.
Il piddì - tramite topogigio - invece scrive lettere ai giornali. Pacate, serene e riflessive. Lettere che trovano persino "capezzone" completamente in sintonia.
Potremmo eliminare il termine "opposizione" e - in ossequio al piddì - ribattezzarlo in "co-maggioranza".
Se facessimo il gioco del "indovina chi lo ha detto" probabilmente sbaglieremmo tutti le frasi PDl - PD. Tanto sono la stessa cosa.
Albo - Mer Ago 25, 15:49:12
Oggetto:
Bossi e il Nano han deciso che non si va al voto
Il pd invece se messo a parlare di voto


I sondaggi devono essere DECISAMENTE brutti.
Roberto - Mer Ago 25, 16:27:47
Oggetto:
Albo ha scritto:
Bossi e il Nano han deciso che non si va al voto
Il pd invece se messo a parlare di voto
I sondaggi devono essere DECISAMENTE brutti.


Per Berlusconi sicuramente, per Bossi invece no. Il problema è che la Lega e Bossi, senza Berlusconi, non vanno da nessuna parte; dopo il solco scavato con i centristi non potrebbero inserirsi in nessun altra coalizione che non sia di nuovo PDL+Lega.
Berlusconi oggi al vertice glielo avrà detto chiaro e tondo: niente elezioni! Elezioni vorrebbe dire per il PDL non solo perdere voti, ma soprattutto perdere buona parte del Nord a favore della Lega; difatti, votando tra pochi mesi, il PDL farebbe un grosso favore alla Lega stessa, quindi usa con quest'ultima l'unico argomento che gli è rimasto: senza di noi non combinate un cazzo.
Fosse per Bossi si andrebbe alle elezioni domattina.

Il PD per il resto è in piena confusione: ma come cazzo si fa a passare, in una settimana nemmeno, dalla faccia seriosa che esprime la necessità di un governo di transizione a questo fintissimo e falsissimo entusiasmo per le imminenti elezioni? Il tutto al grido "noi siamo pronti"...si...pronti a perdere di nuovo.
PD, quando la stupidità incontra la cialtronaggine, ed entrambe entrano nella nebbia Embarassed
M.me de Stael - Mer Ago 25, 16:33:21
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:
Albo ha scritto:
Bossi e il Nano han deciso che non si va al voto
Il pd invece se messo a parlare di voto
I sondaggi devono essere DECISAMENTE brutti.


Per Berlusconi sicuramente, per Bossi invece no. Il problema è che la Lega e Bossi, senza Berlusconi, non vanno da nessuna parte, dopo il solco scavato con i centristi non potrebbero inserirsi in nessun altra coalizione che non sia di nuovo PDL+Lega.
Berlusconi oggi al vertice glielo avrà detto chiaro e tondo: niente elezioni! Elezioni vorrebbe dire per il PDL non solo perdere voti, ma soprattutto perdere buona parte del Nord a favore della Lega, difatti votando il PDL farebbe un grosso favore alla Lega stessa, quindi usa con quest'ultima l'unico che gli è rimasto: senza di noi non combinate un cazzo.
Fosse per Bossi si andrebbe alle elezioni domattina.

Il PD per il resto è in piena confusione: ma come cazzo si fa a passare, in una settimana nemmeno, dalla faccia seriosa che esprime la necessità di un governo di transizione a questo fintissimo e falsissimo entusiasmo per le imminenti elezioni? Il tutto al grido "noi siamo pronti"...si...pronti a perdere di nuovo.
PD, quando la stupidità incontra la cialtronaggine, ed entrambe entrano nella nebbia Embarassed


Concordo a grandi linee con ciò che dici. Tuttavia chiaro è che a queste condizioni giocoforza, non si sposta lo sfascio di una virgola. Opportuno sarebbe rilanciare "il governo costituzionale" ovvero fare muro comune tra i finiani che sappiamo, l'udc, il pd, idv: unico modo per fare cadere questa legislatura. Altrimenti da qui non se ne esce
Roberto - Mer Ago 25, 16:41:57
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
Concordo a grandi linee con ciò che dici. Tuttavia chiaro è che a queste condizioni giocoforza, non si sposta lo sfascio di una virgola. Opportuno sarebbe rilanciare "il governo costituzionale" ovvero fare muro comune tra i finiani che sappiamo, l'udc, il pd, idv: unico modo per fare cadere questa legislatura. Altrimenti da qui non se ne esce


Ma infatti io davvero non capisco come si possa fare una scelta del genere da parte del PD. Queste strategie sono così contro-producenti e ridicole che mi son trovato, più di una volta, a pensare che le ipotesi sono due:
- o hanno delle scimmie come spin-doctor
- o stringono trattative con il PDL sottobanco di cui non sappiamo niente, "Violante-style".

Ora che la pressione sul governo di transizione stava funzionando, anche l'IDV si era convinta, questi virano verso il "votiamo subito": oggi, guarda caso, dal vertice Bossi-Berlusconi esce, come posizione ufficiale "non si vota più", sputtanando così quanto finora raggiunto.

Il governo di transizione non si può fare senza il PD, ma dopo oggi in pratica sarà ancora più difficile di prima: come potrebbero, dopo questo entusiasmo improvviso per le elezioni, ritornare ancora una volta alla posizione precedente? Al ridicolo - lo spero per loro almeno - c'è un limite.
M.me de Stael - Mer Ago 25, 16:57:55
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:
M.me de Stael ha scritto:
Concordo a grandi linee con ciò che dici. Tuttavia chiaro è che a queste condizioni giocoforza, non si sposta lo sfascio di una virgola. Opportuno sarebbe rilanciare "il governo costituzionale" ovvero fare muro comune tra i finiani che sappiamo, l'udc, il pd, idv: unico modo per fare cadere questa legislatura. Altrimenti da qui non se ne esce


Ma infatti io davvero non capisco come si possa fare una scelta del genere da parte del PD. Queste strategie sono così contro-producenti e ridicole che mi son trovato, più di una volta, a pensare che le ipotesi sono due:
- o hanno delle scimmie come spin-doctor
- o stringono trattative con il PDL sottobanco di cui non sappiamo niente, "Violante-style".

Ora che la pressione sul governo di transizione stava funzionando, anche l'IDV si era convinta, questi virano verso il "votiamo subito": oggi, guarda caso, dal vertice Bossi-Berlusconi esce, come posizione ufficiale "non si vota più", sputtanando così quanto finora raggiunto.

Il governo di transizione non si può fare senza il PD, ma dopo oggi in pratica sarà ancora più difficile di prima: come potrebbero, dopo questo entusiasmo improvviso per le elezioni, ritornare ancora una volta alla posizione precedente? Al ridicolo - lo spero per loro almeno - c'è un limite.


Sono del parere che lo staff spin-doctor c'entri ben poco. Chi c'entra nella fognapd sono appunto i famigerati dinosauri che mai usciranno loro sponte, nè mai verranno cacciati. Chi vorrebbe farlo (siano essi addentro o simpatizzanti di altri movimenti) è, evidentemente, di fatto impossibilitato a farlo. Ben sappiamo quanto sia arduo cacciare i leader di un partito anche di minore importanza. Ricorderete tutti quanto fecero i verdi per liquidare la pecorascania: ottennero giusto di sparire definitivamente. Immaginiamoci una roba come il pd.
In effetti l'unica strategia da adottare SUBITO sarebbe proprio il muro costituzionale e, nel contempo, partire per formattare le basi di un partito sano e consistente, da esser pronti "a partecipare" appena questo governo cade e obbligatoriamente andare a elezioni.
chicchetto - Mer Ago 25, 23:20:51
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:


Sono del parere che lo staff spin-doctor c'entri ben poco. Chi c'entra nella fognapd sono appunto i famigerati dinosauri che mai usciranno loro sponte, nè mai verranno cacciati. Chi vorrebbe farlo (siano essi addentro o simpatizzanti di altri movimenti) è, evidentemente, di fatto impossibilitato a farlo. Ben sappiamo quanto sia arduo cacciare i leader di un partito anche di minore importanza. Ricorderete tutti quanto fecero i verdi per liquidare la pecorascania: ottennero giusto di sparire definitivamente. Immaginiamoci una roba come il pd.
In effetti l'unica strategia da adottare SUBITO sarebbe proprio il muro costituzionale e, nel contempo, partire per formattare le basi di un partito sano e consistente, da esser pronti "a partecipare" appena questo governo cade e obbligatoriamente andare a elezioni.


Penso che in Italia ormai gli aspetti peggiori della politica siano diventati padroni della situazione. Nel caso da te citato, il "reset" politico, non porterebbe ad un "vuoto di potere", inteso come radicamento sul territorio di questo o quel politico? Ad esempio (non mi sparare .....), il D' Alema ed il suo poter di "radicamento", sei proprio sicura che in caso di elezioni il suo bacino elettorale resterebbe compatto nel PD, o comunque a sx? Io non credo, sopratutto perchè (mamma mia, che specie di ossimoro), l' elettore medio di sx, nonostante tutto è meno beote di quello di dx cui puoi mettere in lista pure un istrice, che ha aculei bianchi (= DC e derivati), e neri (= fascio e fiuggiani post fascio), che lo eleggerebbero subito magari perchè "ce l'ha messo B. in lista....." .

In questo contesto, nel caso di precoce tornata elettorale sono per un "turarsi il naso": poche pippe, conta il risultato. Priviamoci (elettoralmente) del nano, poi si vedrà. proud
potapotayaki - Mer Ago 25, 23:42:21
Oggetto:
Io pero' vorrei votare per un partito che abbia in programma es. il promulgare quanto prima una legge sul conflitto di interessi in politica (e che la faccia rispettare), politiche sociali serie, legalita'.

E' PD e' la mia risposta? Neutral
chicchetto - Mer Ago 25, 23:48:43
Oggetto:
potapotayaki ha scritto:
Io pero' vorrei votare per un partito che abbia in programma es. il promulgare quanto prima una legge sul conflitto di interessi in politica (e che la faccia rispettare), politiche sociali serie, legalita'.

E' PD e' la mia risposta? Neutral


Se intendi un programma che in un colpo solo (leggi, legislatura9 ti porti a termine questi punti, specie per quanto riguarda il secondo in questo periodo di crisi, allora ti dico no, vista anche la scarsa densità di materia contenuta nell' unico neurone di ogni soggetto piddino.

L' importante è liberarsi di B. Impedirgli di nuocere ulteriormente. Tanto é inutile pensare di "fioretto". Ci abbiamo pensato 16 anni di fioretto, ed ecco il risultato.

Il PD è l'unico partito che per i numeri (con le giuste alleanze a sx, in primis IdV) puo' contrastare seriamente l'armata brancaleone che ci 'governa'. In questo contesto, ed in caso di elezioni anticipate precoci, è (mi tocca dirlo, obtorto collo) il minore dei mali. sisi
exnovobrian - Gio Ago 26, 00:08:18
Oggetto:
chicchetto ha scritto:


Il PD è l'unico partito che per i numeri (con le giuste alleanze a sx, in primis IdV) puo' contrastare seriamente l'armata brancaleone che ci 'governa'. In questo contesto, ed in caso di elezioni anticipate precoci, è (mi tocca dirlo, obtorto collo) il minore dei mali. sisi





Evil or Very Mad

solo per i NUMERI che tira......
NO ! sintanto che ci sono d'alema....veltroni.....bersani.... che in nulla divergono dagli altri.
Piuttosto non voto.

Minore dei mali ?


ANZI SICURAMENTE VOTO MV5STELLE

Twisted Evil
chicchetto - Gio Ago 26, 00:18:23
Oggetto:
exnovobrian ha scritto:

Evil or Very Mad

solo per i NUMERI che tira......
NO ! sintanto che ci sono d'alema....veltroni.....bersani.... che in nulla divergono dagli altri.
Piuttosto non voto.

Minore dei mali ?


ANZI SICURAMENTE VOTO MV5STELLE

Twisted Evil


Credo che anche di striscio tu abbia letto le tonn di strali che rifilo al PD. Credo che dopo Gianbi, sono il piu' "prolifico".

E tuttavia adesso si tratta di "togliere di mezzo" questa banda di Proci gozzovigliatori che maramaldeggia a palazzo Chigi e dintorni (e che s'è mangiata pure la tela di Penelope .....).

MV5* ? Buon partito, ma da quanto 3, 4, 5 %? o 8% . Non basta: siamo alla solita ripartenza di un partito nuovo che non ha ancora basi sul territorio. Ed in Italia, salvo che ti chiami Berlusconi, elettoralmente non improvvisi il tuo successo con uno schiocco di dita.

Oh, io parlo di possibilità concrete di estromissione legale. Se no davvero ci vogliono i forconi del gianbi ...... oppure ci teniamo B. e Bossi. puke

edot: tanto è inutile che ognuno vuol fare corsa a sé per vedere quanto accumula, e nel dopo-elezioni mettersi sul mercato delle alleanze, con "adattamenti" del programma ad uso e consumo dei futuri alleati.
Orientalista partenopeo - Gio Ago 26, 17:48:10
Oggetto:
Cito dall'articolo di Barbacetto a pag. 5 del Fatto Quotidiano di oggi:

Gianni Barbacetto ha scritto:
Negli ambienti vicini al presidente del Consiglio si parla di sondaggi non buoni, con il PdL sotto il 30 per cento e tre regioni (Sicilia, Campania, Lazio) che al Senato potrebbero far mancare la maggioranza al centrodestra, a causa delle pesanti divisioni interne. Con la eventuale formazione di Gianfranco Fini che potrebbe portare a casa un risultato oscillante tra il 9 e l'11 per cento.


Io ho detto qualcosa di simile qualche giorno fa e sono stato preso per mezzo visionario. Neutral
gianbi - Gio Ago 26, 18:29:23
Oggetto:
chicchetto ha scritto:
potapotayaki ha scritto:
Io pero' vorrei votare per un partito che abbia in programma es. il promulgare quanto prima una legge sul conflitto di interessi in politica (e che la faccia rispettare), politiche sociali serie, legalita'.

E' PD e' la mia risposta? Neutral


Se intendi un programma che in un colpo solo (leggi, legislatura9 ti porti a termine questi punti, specie per quanto riguarda il secondo in questo periodo di crisi, allora ti dico no, vista anche la scarsa densità di materia contenuta nell' unico neurone di ogni soggetto piddino.

L' importante è liberarsi di B. Impedirgli di nuocere ulteriormente. Tanto é inutile pensare di "fioretto". Ci abbiamo pensato 16 anni di fioretto, ed ecco il risultato.

Il PD è l'unico partito che per i numeri (con le giuste alleanze a sx, in primis IdV) puo' contrastare seriamente l'armata brancaleone che ci 'governa'. In questo contesto, ed in caso di elezioni anticipate precoci, è (mi tocca dirlo, obtorto collo) il minore dei mali. sisi


Se ragioniamo sui numeri hai ragione. Attualmente il piddì sarebbe l'unico partito di "opposizione" che potrebbe cercare di governare, con le giuste alleanze.
Ma, anche ammesso che quegli scappati di casa riescano nell'impresa di sconfiggere silvio con un nuovo ulivo o simile, poi cosa succederà?
il piddì non è manco d'accordo sulla marca di caffè per le macchinette del loft.
Inizierebbero a litigare su tutto e tutti, e silvio ritornerebbe come salvatore della patria dagli incapaci piddini, magari dritto al quirinale.
Pensare di mandare al governo gente come veltroni, franceschini, d'alema, bersani & C. è stomachevole.
Se non si cambia classe dirigente di questa "opposizione" di burro, se non si cambia la legge elettorale, silvio vincerà. Risorgerà ogni volta più forte di prima.
A proposito: il n. 1 fondatore del "piddì" il buon ing. debenedetti, dalle mie parti è visto come un dito nel c***. Il fenomeno vuole raddoppiare la centrale a carbone di Vado Ligure, contro tutto e tutti (anche se gli ultimi eletti del piddì, contrari in campagna elettorale ora si dimostrano "possibilisti").
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Per la serie: davanti al denaro sono tutti uguali?
Persino i cuocisalsicce più datati della zona si stanno ponendo qualche dubbio sul loro "partito". Peccato che se ne accorgono solo quando sono toccati sugli interessi personali.
Ainat - Gio Ago 26, 18:39:58
Oggetto:
gianbi ha scritto:

A proposito: il n. 1 fondatore del "piddì" il buon ing. debenedetti, dalle mie parti è visto come un dito nel c***. Il fenomeno vuole raddoppiare la centrale a carbone di Vado Ligure, contro tutto e tutti (anche se gli ultimi eletti del piddì, contrari in campagna elettorale ora si dimostrano "possibilisti").
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Io ho soprannominato Vado Ligure Springfield proprio per quel mostro contornato da case popolari nel centro del paese. Cosa voglio fare Springfield 2 la vendetta vien dal mare?
gianbi - Gio Ago 26, 18:49:14
Oggetto:
Hanno tappezzato di manifesti con scritte tipo "il carbone pulito", "L'energia per tutti", "Diamo lavoro a tanti (messaggi ovelato ma non troppo)" ed organizzano nelle scuole incontri per spiegare che il carbone è buono e fa bene.
Sono tutti contro (sulla carta) ma poi le cose le fanno lo stesso.
Come la piattaforma Maersk. Hanno fatto un referendum cittadino con domande tipo:
La piattaforma è:
a) Meravigliosa. Non posso vivere senza;
2) Bella;
3) Carina;
4) Migliorabile.
I cittadini hanno votato contro. Cosa ha detto l'amministrazione (di sinistra, ovviamente)? Che il referendum era solo conoscitivo. il progetto si farà lo stesso.
Poi qualcuno si stupisce se considero il piddì alla stregua delle 7 piaghe d'egitto.
mgcgio - Gio Ago 26, 19:54:38
Oggetto:
Però scusate, questo "muro costituzionale" fli-pd-udc-idv poi cosa dovrebbe fare, a parte far cadere il governo? Come possono 4 partiti così diversi fare un governo unico che prenda delle decisioni condivise dalla nuova maggioranza parlamentare?

@chicchetto: il pd non è l'unico partito votabile. Ci sono anche l'idv, sinistra e libertà, prc, e anche i radicali, oltre che il movimento a 5 stelle: per quale motivo dovrei preferire il pd a queste liste? Solo perchè è più grande? Uno dovrebbe votare il partito che considera migliore, cioè quello da cui si sente più rappresentato e i cui leader gli ispirino fiducia, e non il partito più grande.
exnovobrian - Gio Ago 26, 22:46:59
Oggetto:
chicchetto ha scritto:


Credo che anche di striscio tu abbia letto le tonn di strali che rifilo al PD. Credo che dopo Gianbi, sono il piu' "prolifico".

E tuttavia adesso si tratta di "togliere di mezzo" questa banda di Proci gozzovigliatori che maramaldeggia a palazzo Chigi e dintorni (e che s'è mangiata pure la tela di Penelope .....).


Evil or Very Mad


Anch'io gli voglio "togliere di mezzo".....Però non devo vergognarmi di quello che voto, non voglio più turarmi il naso, non voglio più votare il male minore!
Voglio votare con il cuore, con passione ,un qualcosa che mi appaghi e soddisfi . Sono stufo di essere costretto a votare come se il mio voto fosse l'ultima speranza della DEMOCRAZIA , voglio votare senza che la mia crocetta diventi merce di scambio.CAXXO e non voglio votare sempre le stesse facce che mi deprimono da una vita. Voglio veramente CAMBIARE, e se il mio voto sarà in una percentuale anche minimale non me ne frega una mazza , perchè non voto per costrizione ma per cambiare......... (cosa aspide cambi con il PD ?)


Twisted Evil
Teresa - Ven Ago 27, 01:51:46
Oggetto:
A chi parla di male minore: cosa possiamo aspettarci che farebbe, concretamente, il PD di diverso dal Pdl?
Si provi a elencare qualche punto.
Orientalista partenopeo - Ven Ago 27, 02:16:06
Oggetto:
Teresa ha scritto:
A chi parla di male minore: cosa possiamo aspettarci che farebbe, concretamente, il PD di diverso dal Pdl?
Si provi a elencare qualche punto.

Frenare il taglio di cattedre nella scuola, ad esempio? Oggi sentivo al TG3 Regione che in Campania, quest'anno, ci saranno zero assunzioni a tempo indeterminato nelle scuole elementari.
So bene che anche Prodi/Padoa Schioppa hanno tagliato nella scuola, ma c'è una bella differenza fra il tagliare con le forbici e il tagliare con la sega elettrica. Lo stesso si potrebbe dire per le università. Chiamalo male minore...
Chi ha detto, poi, che si debba votare a tutti i costi per il PD? Rolling Eyes In un'eventuale coalizione ci saranno anche l'IdV, SEL, i Verdi, i Radicali e la Federazione delle Sinistre (personalmente spero che non imbarchino anche Casini e Fini). Si può anche votare un altro partito e spostare così l'asse della coalizione (io spero più a sinistra). Mica è ininfluente, per l'identità del futuro (eventuale) governo il fatto che un partito abbia più voti di un altro, così come non è ininfluente nemmeno a destra (più voti a Bossi, ad esempio, significano più potere di contrattazione della Lega).
Teresa - Ven Ago 27, 04:02:15
Oggetto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Teresa ha scritto:
A chi parla di male minore: cosa possiamo aspettarci che farebbe, concretamente, il PD di diverso dal Pdl?
Si provi a elencare qualche punto.

Frenare il taglio di cattedre nella scuola, ad esempio? Oggi sentivo al TG3 Regione che in Campania, quest'anno, ci saranno zero assunzioni a tempo indeterminato nelle scuole elementari.
So bene che anche Prodi/Padoa Schioppa hanno tagliato nella scuola, ma c'è una bella differenza fra il tagliare con le forbici e il tagliare con la sega elettrica. Lo stesso si potrebbe dire per le università. Chiamalo male minore...
Chi ha detto, poi, che si debba votare a tutti i costi per il PD? Rolling Eyes


Nessuno, io interrogavo chi ha parlato specificamente di PD come male minore.
Riguardo alla scuola: dobbiamo quindi aspettarci che il PD, in un eventuale governo futuro, abbandonerà le politiche Pdl-style sulla scuola?
Ricordando che comunque Prodi e Padoa Schioppa appartenevano ad un centrosinistra pre-PD, posso solo dire: lo spero.
everywhere - Ven Ago 27, 09:39:34
Oggetto:
Come pensate che sia possibile presentare una coalizione che vada da fini e casini fino a vendola e di pietro?

Definirla ammucchiata mi pare piu' che azzeccato.
Ainat - Ven Ago 27, 16:03:34
Oggetto:
Io quando Di Pietro ha affermato che si sarebbe alleato con il diavolo pur di levarcelo dalle palle ero d'accordo con lui e sono d'accordo anche adesso per l'armata Brancaleoni.
Non si chiede la salvezza di questo stato, ormai siamo nella merda, bisogna risalirne per gradi.
Ma cominciamo a levarci di torno Berlusconi, poi potranno scannarsi liberamente come meglio credono, ma al momento sono convinta che un fronte comune per liberarsi del male maggiore sia indispensabile.
Legge sulle televisioni, legge sul conflitto di interessi e poi tutti a darsi le sacrosante botte come al solito.
everywhere - Ven Ago 27, 16:34:14
Oggetto:
Certo, perche' fini, casini, rutelli, bersani appena giunti al governo faranno subito una bella legge sulle televisioni e sul conflitto di interessi.

Cristo, ma davvero qualcuno puo' credere ad una panzana del genere?
mgcgio - Ven Ago 27, 22:25:16
Oggetto:
Effettivamente, mi sembrerebbe piuttosto strano una legge sul conflitto d'interessi fatta da una coalizione con fini, casini, bersani, rutelli.... anzi, direi piuttosto impossibile.
Anch'io credo che il male minore è meglio del male maggiore, ma una coalizione del genere non sarebbe un male minore. Non è che l'udc sia il partito simbolo dell'antimafia, per dire...
Non farebbero nulla, perchè come cavolo possono andare d'accordo udc e idv?? come possono fini e pd fare una legge decente sulle televisioni, se hanno sempre e solo pensato a spartirsi le tv?
Che politica economica aspettarsi da una simile alleanza?
Certo, non diranno parolacce come la lega, non faranno feste con le mignotte e non diranno cose ridicole come il berlusca, ma non faranno niente di meglio: se a qualcuno, per sbaglio, verrà in mente di fare una cosa giusta, ci saranno i distinguo, i litigi, i compromessi, ecc. e così non se ne farà niente. Invece per spartirsi il potere, i privilegi, gli interessi, magari si metteranno d'accordo.
chicchetto - Sab Ago 28, 12:11:20
Oggetto:
Teresa ha scritto:
A chi parla di male minore: cosa possiamo aspettarci che farebbe, concretamente, il PD di diverso dal Pdl?
Si provi a elencare qualche punto.


Spero non voti un Lodo Alfano, leggi bavaglio, falsi in bilancio legalizzati, scudi fiscali: basta? Spero non vi siano a dirigere il timone dei proci che pensano al credito cooperativo anziche' al bilancio consolidato dello stato, a far vincere gli appalti agli amici degli amici, deturpando il sistema della concorrenza meritocratica, che non abbia collusioni/contiguità con le organizzazioni criminose storiche che stanno strozzando la nazione, ed in quantità tale da alterare addiittura il sistema economico. Perchè questo è il pdl attuale, o vogliamo negarcelo, e dire che il pd è esattamente queste cose nelle stesse quantità?
Io non dico che il PD sia perfetto (credo che piu' d' uno abbia letto i miei post), ma equipararlo in toto al pdl, scusate, è una balla spaziale.
A Mgcgio: so bene che ci sono altri partiti, parli con un idv-ino (votante) della prima ora e che ha continuato a votare Di Pietro sempre e comunque, fino ad ora, nonostante non vi siano indizi di purezza ariana. Ma ragazzi, se ragioniamo di cambiamento nel solco della legalità e dell' immediatezza allo stesso tempo, la strada è quella, inutile negarcelo.

Perchè voi credete che oggi ci sia il clima per una riforma elettorale? Con il nano tenacemente aggrappato alla poltrona come un naufrago al relitto?

L'alternativa (chiaramente non democratica) resta, anzi, restano, i forconi. Ma non ci voglio nemmeno pensare ..... Confused
Ainat - Sab Ago 28, 13:29:34
Oggetto:
chicchetto ha scritto:


Perchè voi credete che oggi ci sia il clima per una riforma elettorale? Con il nano tenacemente aggrappato alla poltrona come un naufrago al relitto?

L'alternativa (chiaramente non democratica) resta, anzi, restano, i forconi. Ma non ci voglio nemmeno pensare ..... Confused


Il problema è che la riforma elettorale è l'unica cosa che possa cominciare a mutare la paurosa china che abbiamo preso in questi anni. Senza non se ne fa nulla.
I partiti saranno sempre macchine di potere, governati da quattro gatti, che filtreranno il voto dei cittadini e questi non conteranno mai nulla.
Il primo passo è la riforma elettorale, per ottenerla chiunque va bene. E secondo me il PD potrebbe essere un interlocutore al riguardo.
gianbi - Sab Ago 28, 13:44:31
Oggetto:
Ainat ha scritto:

Il primo passo è la riforma elettorale, per ottenerla chiunque va bene. E secondo me il PD potrebbe essere un interlocutore al riguardo.


Davvero credi che il piddì voglia cambiare la legge elettorale? Chi può essere il genio che da domani ricambia una legge che dona ai capipartito un potere pressochè infinito? Solo un folle lo farebbe. E, nel piddì, pur sciabroni, incapaci e falliti come sono, non sono stupidi. Sanno bene che perderebbero le poltrone e lo stipendio.
Ti ricordo che il piddì è lo stesso che con "mastella" stava per sputare una legge bavaglio ben più dura di quella voluta da padron silvio.
Inoltre il piddì ebbe 2 anni di tempo per intervenire sul tema, ma non se ne occupò mai con le solite scuse da bambini.
Certo, la speranza è l'ultima a morire.
Teresa - Sab Ago 28, 17:45:51
Oggetto:
Se vogliamo parlare di speranza, Chicchetto, allora mi ci metto anch'io. Se invece vogliamo fare realistiche previsioni che il PD non voterà Lodi Alfani, leggi bavaglio, falsi in bilancio legalizzati, scudi fiscali ecc. allora non mi ci metto più.

Si sta facendo strada in me sempre più il sospetto che non abbiamo a che fare con dei semplici incapaci, ma con dei collusi.
E tanto per sperare ancora, spero di sbagliarmi.
Captain Spaulding - Dom Ago 29, 13:20:45
Oggetto:
Metilparaben ha scritto:
Non so cosa ne pensiate voi, ma a me pare che l'acquisto di Ibrahimovic da parte del Milan significhi in modo inequivocabile che le elezioni sono dietro l'angolo.

gianbi - Dom Ago 29, 13:51:05
Oggetto:
Captain Spaulding ha scritto:
Metilparaben ha scritto:
Non so cosa ne pensiate voi, ma a me pare che l'acquisto di Ibrahimovic da parte del Milan significhi in modo inequivocabile che le elezioni sono dietro l'angolo.


Beh, la stima che hanno i suoi sostenitori calcistici è questa:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Captain Spaulding - Dom Ago 29, 14:03:08
Oggetto:
gianbi ha scritto:
Captain Spaulding ha scritto:
Metilparaben ha scritto:
Non so cosa ne pensiate voi, ma a me pare che l'acquisto di Ibrahimovic da parte del Milan significhi in modo inequivocabile che le elezioni sono dietro l'angolo.


Beh, la stima che hanno i suoi sostenitori calcistici è questa:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Molto bello... e` la prima volta che sento uno slogan da stadio che mi piace...
asura - Lun Ago 30, 11:31:26
Oggetto:
Intanto, se fosse vero.... party party party

Bossi: “Bersani ha offerto a Silvio i voti per non andare alle urne”
A Calalzo il Senatùr svela un retroscena sulla crisi di governo: il leader PD voleva intervenire in caso di “problemi” nella maggioranza. Attendesi smentita.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Lun Ago 30, 14:24:53
Oggetto:
asura ha scritto:
Intanto, se fosse vero.... party party party

Bossi: “Bersani ha offerto a Silvio i voti per non andare alle urne”
A Calalzo il Senatùr svela un retroscena sulla crisi di governo: il leader PD voleva intervenire in caso di “problemi” nella maggioranza. Attendesi smentita.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Non importa. La notizia passerà comunque in sordina. L'elettorato del Pd non se ne accorgerà e non capirà nemmeno di cosa si parli. E' sempre stato e sarà sempre cosi.
claseb - Lun Ago 30, 18:20:08
Oggetto:
cianu ha scritto:
asura ha scritto:
Intanto, se fosse vero.... party party party

Bossi: “Bersani ha offerto a Silvio i voti per non andare alle urne”
A Calalzo il Senatùr svela un retroscena sulla crisi di governo: il leader PD voleva intervenire in caso di “problemi” nella maggioranza. Attendesi smentita.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Non importa. La notizia passerà comunque in sordina. L'elettorato del Pd non se ne accorgerà e non capirà nemmeno di cosa si parli. E' sempre stato e sarà sempre cosi.


La notizia passerà in sordina semplicemente perchè è una bomba colossale! Da quando in quà si prende sul serio ciò che dice Bossi lo spaventapasseri?
gianbi - Lun Ago 30, 20:01:31
Oggetto:
asura ha scritto:
Intanto, se fosse vero.... party party party

Bossi: “Bersani ha offerto a Silvio i voti per non andare alle urne”
A Calalzo il Senatùr svela un retroscena sulla crisi di governo: il leader PD voleva intervenire in caso di “problemi” nella maggioranza. Attendesi smentita.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Considerato lo spessore politico del piddì e del fantoccio di d'alema, l'offerta mi sembra più che plausibile e credibile.
mgcgio - Lun Ago 30, 21:02:52
Oggetto:
asura ha scritto:
Intanto, se fosse vero.... party party party

Bossi: “Bersani ha offerto a Silvio i voti per non andare alle urne”
A Calalzo il Senatùr svela un retroscena sulla crisi di governo: il leader PD voleva intervenire in caso di “problemi” nella maggioranza. Attendesi smentita.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Ah beh, se lo dice bossi vuol dire che è vero.
Anonymous - Lun Ago 30, 21:06:49
Oggetto:
Diciamo che essendoci di mezzo il pd è piuttosto probabile.
bersani è pur sempre quello che dopo essere stato sconfitto (anche) alle regionali/ amministrative dichiarò che "il pd è pronto a fare la sua parte per assicurare la tenuta del governo", dopotutto....
Black witch - Lun Ago 30, 21:14:11
Oggetto:
Ma da quando in qua si capisce una parola di quello che dice bossi?! Razz
gianbi - Mar Ago 31, 17:04:03
Oggetto:
Sono preoccupato: oggi il TG1 delle 13.30 sembrava un tiggì normale. Spazio alla opposizione, anche se a concludere ci ha pensato un affaticato capezzone.
Spazio a gheddafi ma anche alle critiche, esposte in modo chiaro.
Addirittura hanno fatto vedere la contestazione a dell'utri a Como!
Sono perplesso e mi domando: vuoi vedere che minzo sente che il vento sta cambiando ed inizia a leccare il sedere dei nuovi padroni?
claseb - Mar Ago 31, 17:32:32
Oggetto:
gianbi ha scritto:
Sono preoccupato: oggi il TG1 delle 13.30 sembrava un tiggì normale. Spazio alla opposizione, anche se a concludere ci ha pensato un affaticato capezzone.
Spazio a gheddafi ma anche alle critiche, esposte in modo chiaro.
Addirittura hanno fatto vedere la contestazione a dell'utri a Como!
Sono perplesso e mi domando: vuoi vedere che minzo sente che il vento sta cambiando ed inizia a leccare il sedere dei nuovi padroni?


Si! L'ho notato pure io, addirittura ho sentito Zanda affermare che il processo breve serve solo per i processi del Premier! Occorre ringraziare Mentana e il suo nuovo TG7 (ha esordito ieri sera col botto) che è riuscito a scuotere anche gli scodinzolini. Ci mancava una voce fuori dal coro che non fosse il TG3!
chicchetto - Mar Ago 31, 18:14:18
Oggetto:
gianbi ha scritto:
Sono preoccupato: oggi il TG1 delle 13.30 sembrava un tiggì normale. Spazio alla opposizione, anche se a concludere ci ha pensato un affaticato capezzone.
Spazio a gheddafi ma anche alle critiche, esposte in modo chiaro.
Addirittura hanno fatto vedere la contestazione a dell'utri a Como!
Sono perplesso e mi domando: vuoi vedere che minzo sente che il vento sta cambiando ed inizia a leccare il sedere dei nuovi padroni?


Sull' "Espresso" (un numero del 1992, credo) lessi un articolo che recitava, in calce, piu' o meno cosi' (vado a braccio), a proposito della "voglia di indipendenza" dei pennaroli nostrali:

" ......e si leggono e sentono articoli insolitamente salaci e sferzanti, come se ci fosse un vero anelito di indipendenza e libertà in chi scrive/da le notizie). Cani che stanno liberandosi del guinzaglio dei vecchi padroni o che semplicemente stanno predisponendo il collo per il guinzaglio di quelli che verranno?"


Come vedi, Gian Battista Vico rulez ..... Wink
Captain Spaulding - Mar Ago 31, 20:04:41
Oggetto:
Black witch ha scritto:
Ma da quando in qua si capisce una parola di quello che dice bossi?! Razz


Tende sempre a parlare a "mezza bocca"... Razz
Black witch - Mer Set 01, 11:54:40
Oggetto:
Bella Cap!! Laughing Però meglio che parli a mezza bocca così non riusciamo a capire e sentiamo qualche minchiata di meno. Pensa te che il figlio purtroppo lo capiamo bene quando parla... Evil or Very Mad
Saratoga - Mer Set 01, 12:53:06
Oggetto:
Futuro del governo : molto roseo, purtroppo.

Sembrava ci fossimo quasi, e invece, come avevo pronosticato, niente da fare. I finiani si confermano dei cialtroni senza dignità alcuna. Dichiarazioni forti, retromarce, smentite, voli pindarici, paraculismo, cerchiobottismo : Berlusconi, al confronto, pare un dilettante.

Bocchino, che per qualche settimana è diventato una sorta di eroe della sinistra, osannato come un martire che si scaglia da solo, indomito e coraggioso, contro la corazzata berlusconiana, si dimostra un...boh, non mi viene neanche il termine. Ha già detto che voterà col governo, fiducia, programma condiviso e tutto.
E lui sarebbe il più "duro" (muahahaha...) fra i "ribelli" finiani. Gli altri sono prodighi di buone parole e buoni propositi per il Cavaliere, anche sul processo breve.
Conclusione : si torna nei ranghi, le poltrone sono troppo preziose. E il governo, ormai credo nessuno potrà smentirmi, DURERA' FINO AL 2013. E forse oltre.

In ultimo, mi chiedo, c'è qualche politologo o comunque esperto che sia in grado di spiegarmi la mossa dei finiani? Qualcuno che sia in grado di dare un senso compiuto a queste azioni :

- fare opposizione ad un governo restando al suo interno
- criticare anche pesantemente le scelte di un esecutivo ma votarle lo stesso
- dire tutto il male possibile del capo del governo ma sostenerlo comunque
- aprire le porte al centro ma al contempo restare aggrappati al PDL
- fare la questione morale su Dell'Utri, Verdini e Scajola, ma tacere su quella di Fini
- ritirare la questione morale su un pidiellino a caso a seconda delle circostanze
- definire Berlusconi "pluriimputato" e "grande statista" anche nella stessa frase
- detestare la Lega ma al contempo definirla grande forza popolare e fedele alleato
- praticare giustizialismo di facciata ma garantismo per i propri comodi
- essere contemporaneamente a favore, contro, e a metà fra favorevoli e contrati su ogni tema esistente al mondo

Come è possibile tutto questo?
gianbi - Mer Set 01, 20:04:21
Oggetto:
Saratoga ha scritto:

In ultimo, mi chiedo, c'è qualche politologo o comunque esperto che sia in grado di spiegarmi la mossa dei finiani? Qualcuno che sia in grado di dare un senso compiuto a queste azioni :

- fare opposizione ad un governo restando al suo interno
- criticare anche pesantemente le scelte di un esecutivo ma votarle lo stesso
- dire tutto il male possibile del capo del governo ma sostenerlo comunque
- aprire le porte al centro ma al contempo restare aggrappati al PDL
- fare la questione morale su Dell'Utri, Verdini e Scajola, ma tacere su quella di Fini
- ritirare la questione morale su un pidiellino a caso a seconda delle circostanze
- definire Berlusconi "pluriimputato" e "grande statista" anche nella stessa frase
- detestare la Lega ma al contempo definirla grande forza popolare e fedele alleato
- praticare giustizialismo di facciata ma garantismo per i propri comodi
- essere contemporaneamente a favore, contro, e a metà fra favorevoli e contrati su ogni tema esistente al mondo

Come è possibile tutto questo?


Soltanto i dementi piddini potevano credere che i "finiani" volessero fare "opposizione" a papi.
Questi c.d. "finiani" hanno ben compreso che se si allontanano dal sole non si scaldano più. Dunque, a mio avviso, tutta questa manovra è finalizzata ad alzare il prezzo di qualcosa. Magari spedire silvio al quirinale e la banderuola fini a premier.
Le avventure di fini sono come immaginare una bagascia da bordello ucraino che invoca rigore, i valori della famiglia e la verginità con i clienti. Poco credibile.
Teresa - Gio Set 02, 02:21:36
Oggetto:
Proviamo a immaginare che i finiani vogliano veramente una destra moderna, europea e legalitaria. Forse (forse) avranno pensato di poter evitare di avallare la legge sulle intercettazioni e sul processo breve, vista la grande opposizione a queste porcate mostrata dalla società civile. Che fosse quindi l'occasione giusta per levare l'appoggio al nano senza rischiare di sparire dalla scena politica, come sicuramente sarebbe avvenuto in precedenza. Ma hanno calcolato male i tempi, o forse si son fatti prendere da un attacco di passione "ideologica", e ora rischiano l'estinzione. A meno di non tornare a patteggiare col nano...

Occhèi, occhèi, è tutta fantapolitica, ma potremmo provare a trovare un po' di buonafede anche nei finiani (non ho detto in Fini Mr. Green )
gianbi - Gio Set 02, 10:00:18
Oggetto:
Teresa ha scritto:
Proviamo a immaginare che i finiani vogliano veramente una destra moderna, europea e legalitaria. Forse (forse) avranno pensato di poter evitare di avallare la legge sulle intercettazioni e sul processo breve, vista la grande opposizione a queste porcate mostrata dalla società civile. Che fosse quindi l'occasione giusta per levare l'appoggio al nano senza rischiare di sparire dalla scena politica, come sicuramente sarebbe avvenuto in precedenza. Ma hanno calcolato male i tempi, o forse si son fatti prendere da un attacco di passione "ideologica", e ora rischiano l'estinzione. A meno di non tornare a patteggiare col nano...

Occhèi, occhèi, è tutta fantapolitica, ma potremmo provare a trovare un po' di buonafede anche nei finiani (non ho detto in Fini Mr. Green )


A prescindere, faccio molta fatica a credere che dopo avere pasteggiato alla tavola di papi per 16 anni questi 33 bellimbusti si alzino una mattina e scoprano di avere sbagliato tutto.
Certo, la politica ci insegna che gli attori sono come la carta igienica: buoni per tutti i culi. Encomiabile il caso di "capezzone" che fino a pochi anni or sono tuonava contro silvio. Poi, improvvisamente (come i finiani) ha scoperto la verità ed oggi quando parla di silvio gli vengono le lacrime agli occhi.
Oppure, fini è soltanto un bambino riottoso che ogni tanto si ricorda di avere anche una (minuscola) dignità. Alza la voce, ma papi è pronto a redarguirlo severamente ed a riportarlo sulla retta via.
Non potrei mai dare fiducia a fini. Sono come l'UDC: pronti a tutto pur di mantenere il culo sulle poltrone (non cito a tale proposito quei dementi del piddì perchè non li ritengo neanche degni di essere accomunati a normali scaldapoltrone).
gianbi - Gio Set 02, 10:07:57
Oggetto:
Piccola riflessione sulle modalità di opposizione.
Un gruppetto di persone ha contestato il mafioso dell'utri e tutti ne hanno parlato, persino minzolingua. Un piccolo evento è diventato un caso nazionale.
Il piddì fa roboanti dichiarazioni ma non ottiene neanche 20 secondi nel panino serale del TG1, coperto dalla voce del conduttore.
Ora, se io fossi un dirigente piddino (brrrrrrr) inizierei a riflettere sul fatto che - forse - sarebbe ora di cambiare strategia nei confronti di silvio.
Del resto, sono 16 anni che la strategia adottata è pressochè nulla.
Possibile che solo Piero Ricca ed i baldi giovani che lo seguono abbiano capito cosa vuol dire opporsi ad un dittatore da 4 soldi, vecchio pervertito e pedofilo?
Il modo può essere antipatico, ma come diciamo in liguria, il mugugno è libero.
Non sarà che - forse - il piddì dovrebbe candidare persone come Ricca invece di colaninno e di tutti i satiri falliti alla veltronifassinodalema?
Anonymous - Gio Set 02, 11:00:18
Oggetto:
gianbi ha scritto:

Ora, se io fossi un dirigente piddino inizierei a riflettere sul fatto che - forse - sarebbe ora di cambiare strategia nei confronti di silvio.


L'applicazione non risponde.
Tutti i dati salvati verranno cancellati,quelli non salvati negati con forza.
Se il problema persiste,inviare segnalazione a "quello intelligente" per immediata rimozione dai vertici,con probabile dirottamento in Barbagia.
Saratoga - Gio Set 02, 12:41:42
Oggetto:
Teresa ha scritto:

Proviamo a immaginare che i finiani vogliano veramente una destra moderna, europea e legalitaria.


Chiedi troppo, neanche gli sceneggiatori della Disney possono avere tutta questa fantasia...

Teresa ha scritto:

Occhèi, occhèi, è tutta fantapolitica, ma potremmo provare a trovare un po' di buonafede anche nei finiani (non ho detto in Fini )


Io troverei più buona fede in un redivivo Hitler che mi dicesse di aver streminato gli ebrei per errore, perchè gli avevano detto che abbandonavano i cani in autostrada.

Cosa mi impedisce di trovare la buonafede nei finiani? Dichiarazioni come quella di tale Carmelo Briguglio, che si è lamentato con Repubblica (e dovevate vedere Repubblica come gli reggeva il gioco) di come i berluscones lo vogliano deferire al colleggio dei probiviri (ma esistono?? e chi sarebbero??) del PDL per aver sollevato la questione morale su Verdini, Cosentino e Dell'Utri.

Voci non confermate, probabilmente frutto di un dossieraggio-killeraggio del Giornale in combutta con Berlusconi, dicono che Dell'Utri avesse avuto già una condanna, a ben 9 anni per concorso esterno, nel 2004. La matematica non sbaglia : 2004 viene prima di 2010 e 9 è un numero più alto di 7.
Pare che all'epoca Briguglio e la sua pattuglia di eroi non abbiano aperto bocca sulla condanna, ma anzi, con ogni probabilità si sono accodati agli strali contro le toghe rosse.
Gira anche voce che la prima richiesta d'arresta per Cosentino risalga ad oltre un anno fa, ma anche allora, pare che Briguglio e la sua cricca di inguaribili moralisti non abbia proferito verbo.
C'è poi tale Fabio Granata, ovverosia "quello bravo", l'idolo dei travaglisti, che si è lamentato delle politiche anti-mafia del governo, facendo commuovere di gioia l'intero mondo antiberlusconista.
Anche qui però pare che la politica in materia mafia del governo B. sia la stessa, e spesso anche peggiore, da circa 16 anni. Granata però, come dicono grillini e company, è uno "bravo", quindi, è assolutamente normale che se ne sia accorto adesso, e che, nonostante tutto, dentro questo governo così detestato ci voglia restare dentro a tutti i costi.
Infine il supremo eroe, Italo Bocchino, quello che un giorno sembra un Travaglio in giacca e cravatta e quello dopo un Sandro Bondi che sbava.

Ora, perchè io ho come l'impressione che i "finiani" (e del loro leader eponimo non parlo, per evitare di sparare sulla croce rossa) siano diventati paladini della legalità e della destra moderna ed europea (peraltro a parole : non si è vista una sola idea che sia una) solo perchè gli conviene?

Se rivolgessimo questa domanda a un farefuturista libertario, probabilmente direbbe che sono un berlusconiano-dossierista-killer-feltriano. Se la rivolgessimo ad una persona normale, la risposta sarebbe scontata.

Per tutto questo, credere che i finiani abbiano anche solo una briciola di buonafede, e come credere alla famosa marmotta che confezionava la cioccolata.
Black witch - Gio Set 02, 17:16:19
Oggetto:
Beh ma il modo di ragionare di Fini e dei finiani è chiaro come la luce del sole: se ne sono stati zitti perché avevano pochi voti e non potevano giungere a governare da soli. L'unico alleato possibile era berlusconi. I voti di Fini sono aumentati negli anni, ora il nano non serve più quindi grosso calcio nel culo e si guarda avanti. Sono curiosa di vedere quali saranno i suoi prossimi alleati.
Saratoga - Ven Set 03, 19:34:59
Oggetto:
Lo sapevo che prima o poi doveva succedere. Però è comunque scioccante, sentirlo dire davvero.


La proposta della Bindi
«Se si vota alleanza con Fli»


MILANO - «Se Berlusconi e la Lega dovessero portare il Paese alle terze elezioni in sei anni, allora noi proporremo al Fli un'alleanza per la democrazia. Noi staremo con tutti coloro che sono disponibili a salvare questa Costituzione»: è quanto ha detto il presidente del Partito Democratico Rosy Bindi ospite della trasmissione Iceberg di Telelombardia. «Dopo le parole di Farefuturo sul killeraggio del berlusconismo - ha aggiunto - che cosa aspettiamo da domenica se non la rottura definitiva?».


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Siamo arrivati al dunque, e ad un triste, tristissima situazione. Ormai per combattere Berlusconi ci si riduce a caricare sul carrozzone di tutto e di più. Siamo davvero caduti così in basso? E davvero ridotta così male questa Italia, da arrivare ad unire in unica coalizione un gruppo che di svolta in svolta deriva dal fascismo e un altro che deriva dal comunismo?
Berlusconi è così disastroso da riuscire ad unire personalità politiche che dovrebero essere agli antipodi?
A molti probabilmente verrebbe da dire di si. Qualsiasi cosa va bene pur di toglierci dalle scatole B.

Il problema è che, se anche questa improbabile coalizione nascesse (hanno invitato pure l'UDC, pensa un pò...) quanto durerebbe? Un paio d'ore, forse. Poi, di nuovo elezioni, e a quel punto con gli avversari divisi Berlusconi vince di nuovo.
Ma stia tranquilla la Bindi, che tanto sulla disonestà e sulla malafede si può sempre contare. I finiani restano attaccati alle poltrone, col PDL, of course.

Bocchino lo ha già detto, anche se lui sarebbe un ottimo leader del PD. Se i piddini sono i "diversametne concordi", i finiani come si potrebbero definire? I "diversamente alleati"?
Ainat - Ven Set 03, 19:49:47
Oggetto:
Bè... diciamo che dire di essere messi male è un eufemismo.
Il problema è che, secondo me, come sempre quelli del PD riusciranno a farsi scaricare anche dai finiani, che Fini e Berlusconi si metteranno d'accordo e che ce lo troveremo arpionato agli attributi anche come Presidente della Repubblica.
E si brinda...
Saratoga - Ven Set 03, 19:59:15
Oggetto:
Ainat ha scritto:

Il problema è che, secondo me, come sempre quelli del PD riusciranno a farsi scaricare anche dai finiani, che Fini e Berlusconi si metteranno d'accordo e che ce lo troveremo arpionato agli attributi anche come Presidente della Repubblica.
E si brinda...


Ovviamente andrà così : Berlusconi paga di più.

Eppure, io ingenuamente continuo a sperare nell'alleanza impossibile, ma, attualmente, la migliore di tutti (a mio parere) : ex-AN più IDV.
In fondo, l'IDV si spaccia per sinistra per forza di cose, ma ha idee sulla legalità che in qualunque altro paese sarebbero considerate di destra, e infatti arruola parecchi ex-MSI. Anche Fli sta timidamente parlando di legalità (ovviamente a comodo loro, ma piano piano...).
E poi ci sarebbe anche la questione dell'unità nazionale, in funzione soprattutto anti-leghista. Legalità e Unità Nazionale : non potrebbero essere due principi cardine su cui fondare un'alleanza programmatica?

Realisticamente adesso ex-AN+IDV sarebbero al 14 % sommati. Con una politica seria e ben fatta, con il giusto programma e una campagna seria di informazione, la gente potrebbe cominciare a pensare : "Toh, guarda, un vero partito di centro-destra!" e andare a votarlo (specie l'altissima percentuale di astenuti). E tanti voti anche dai delusi di sinistra, che finalmente troverebbero un'opposizione tenace e seria.
Chissà, magari potrebbero davvero vincere e lasciare il PDL e la sua brutta copia, il PD, a logorarsi insieme, e, si spera, a sparire per sempre.
Ainat - Sab Set 04, 11:53:13
Oggetto:
Come volevasi dimostrare, Fli ha detto picche. Riescono a farsi rifiutare anche da un neo partito dello 0.5%. E' fantastico.

Citazione:
Pd e Fli, Bocchino ribatte a Bindi: “Noi restiamo nel centrodestra”

”Noi siamo politicamente e culturalmente ancorati al centrodestra”. Così Italo Bocchino interpellato sulla proposta di alleanza avanzata da Rosy Bindi in caso di elezioni. ”Noi siamo e restiamo nel centrodestra e vogliamo portare avanti il programma”, spiega il capogruppo di Fli alla Camera.

”Non ci sono ragioni per elezioni anticipate – aggiunge – e non ci sono ragioni politiche e culturali per alleanze di Futuro e libertà con la sinistra”. Ma nel Pd si è aperto un dibattito importante sui rapporti con Fini. ”Sarà importante – chiude Bocchino – ma non riguarda noi”.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Potremmo fare un nuovo giochino: prendi a mazzate il PD, per chi colpisce più forte ricchi premi.
gianbi - Sab Set 04, 12:06:29
Oggetto:
Quegli scappati di casa cialtroni e falliti del piddì sperano di risollevare le loro misere sorti alleandosi con i mafiosi dell'UDC (noti per la loro stabilità, come il mitico de gregorio) e con un partito che neppure esiste, che nascerebbe da una costola di silvio (molto affidabile).
Chissà se anche qualche ultimo giapponese, strenuo difensore del piddì, non avrebbe nulla da eccepire di fronte a questa tattica che definire delirante è un complimento.
La cosa buffa è che il piddì cerca chiunque, ma nessuno cerca il piddì.
Soltanto un demente come bersani può sperare di allearsi con un fascista ed il suo manipolo di sgherri allevati a pane e berlusconi, pronti a vendersi per il solito piatto di lenticchie e qualche comparsata in qualche reality.
Ora manca soltanto d'alema e qualche sua sparata a casaccio per fare contenti i cuocisalsicce, poi direi che il macabro quadretto è completo.
Roberto - Sab Set 04, 12:07:18
Oggetto:
Tania, uno dei pochi monologhi non copiati di Luttazzi illustrava perfettamente l'atteggiamento del PD: te lo ricordi quello dei pompini e dello sputo?
Ecco, ora non starò qui a scriverlo, ma ci sono volte in cui la satira ci azzecca proprio; questi pezzenti stanno cercando di darla in ogni direzione, come una puttana che non trova clienti, così che deve abbassare sempre più il prezzo della prestazione per rendersi appetibile. Ora questo capita ad una puttana bella e giovane? Ad una puttana grintosa? No, capita ad una puttana vecchia e decrepita, senza più voglia, in fondo, di lavorare: potrebbe ritirarsi, ma non lo fa, d'altra parte lei è lì da 40 anni a battere sempre la stessa strada, si sente quindi indispensabile per l'ecosistema circostante.
E' inutile in realtà, ma nemmeno lei lo sa, e questo la rende particolarmente triste.
gianbi - Sab Set 04, 12:20:37
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:
Tania, uno dei pochi monologhi non copiati di Luttazzi illustrava perfettamente l'atteggiamento del PD: te lo ricordi quello dei pompini e dello sputo?
Ecco, ora non starò qui a scriverlo, ma ci sono volte in cui la satira ci azzecca proprio; questi pezzenti stanno cercando di darla in ogni direzione, come una puttana che non trova clienti, così che deve abbassare sempre più il prezzo della prestazione per rendersi appetibile. Ora questo capita ad una puttana bella e giovane? Ad una puttana grintosa? No, capita ad una puttana vecchia e decrepita, senza più voglia, in fondo, di lavorare: potrebbe ritirarsi, ma non lo fa, d'altra parte lei è lì da 40 anni a battere sempre la stessa strada, si sente quindi indispensabile per l'ecosistema circostante.
E' inutile in realtà, ma nemmeno lei lo sa, e questo la rende particolarmente triste.


Direi che l'esempio è perfettamente calzante.
Solo la satira può dipingere questo manipolo di peracottari in modo adeguato.
Nei commenti al servizio su baffetto in inghilterra, in home page sul fatto, compare questo commento:
Armando scrive:

3 settembre 2010 alle 09:11
Bravissimo D’Alema, un controllo dei nervi che io non avrei avuto. Non c’è niente da fare: rimane il migliore del mazzo.
Ma lo avete sentito quel cretinetto che considera non credibile sul conflitto di interessi chi sostiene che Mediaset è una grande azienda? E questo sarebbe il livello intellettivo degli studenti italiani di una scuola un tempo prestigiosa? Andiamo bene…


Ecco, questo è il livello medio piddino. Considerare baffetto il migliore del mazzo.
Ainat - Sab Set 04, 13:30:21
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:
Tania, uno dei pochi monologhi non copiati di Luttazzi illustrava perfettamente l'atteggiamento del PD: te lo ricordi quello dei pompini e dello sputo?
Ecco, ora non starò qui a scriverlo, ma ci sono volte in cui la satira ci azzecca proprio; questi pezzenti stanno cercando di darla in ogni direzione, come una puttana che non trova clienti, così che deve abbassare sempre più il prezzo della prestazione per rendersi appetibile. Ora questo capita ad una puttana bella e giovane? Ad una puttana grintosa? No, capita ad una puttana vecchia e decrepita, senza più voglia, in fondo, di lavorare: potrebbe ritirarsi, ma non lo fa, d'altra parte lei è lì da 40 anni a battere sempre la stessa strada, si sente quindi indispensabile per l'ecosistema circostante.
E' inutile in realtà, ma nemmeno lei lo sa, e questo la rende particolarmente triste.


Nei monologhi politici Luttazzi era proprio bravo, mannaggia.
Descrizione perfetta.
Saratoga - Mar Set 07, 11:04:30
Oggetto:
Stiamo per arrivare al dunque, forse :


«Fini è incompatibile, si dimetta» Berlusconi e Bossi andranno al Colle

ARCORE — Gianfranco Fini non è super partes e deve dimettersi da presidente della Camera. Firmato Silvio Berlusconi e Umberto Bossi. Non è stato il solito faccia a faccia, ma un vero e proprio vertice di maggioranza con i leader del Pdl da una parte e quelli della Lega dall’altra. All’indomani dell’attacco di Gianfranco Fini a Mirabello, la tradizionale cena del lunedì di Arcore tra Silvio Berlusconi e Umberto Bossi si è trasformata in una ordalia sul destino istituzionale del fondatore di Futuro e Libertà. Nei prossimi giorni, Berlusconi e Bossi saliranno al Colle per sottoporre al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano la «gravità della situazione» e l’incompatibilità di Fini con il ruolo istituzionale che ricopre.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


A questo punto mi chiedo che cosa diavolo stia aspettando Fini. Ma è veramente una cozza, oh, proprio non si vuole staccare da sta poltrona!!
Sembra il classico bambino dispettoso e capriccioso, "no, non mi dimetto, gne gne gne".

Questo sarebbe il grande stratega? Mah...ormai a me sembra solo chiaro che la situazione è insostenibile. Berlusconi e Fini sono assolutamente incompatibili, non c'è più nessun margine di trattativa nè alcuna possibilità che possano restare insieme.
Davvero non capisco cosa spera di ottenere Fini con questa tenace volontà di restare nel governo.
Ma l'ha capito o no questo genio che lui il PDL non lo può cambiare, dato che è in netta minoranza, e DEVE USCIRE??
Anzichè pensare a formare rapidamente un partito e raccogliere subito consensi in vista di elezioni imminenti, questo pensa a fare i dispetti a Silvio e i bagni di folla fra i fedelissimi?
Ma l'ha capito o no che non è in una posizione di forza, ma anzi, di estrema debolezza? Lo capisce che se si vota adesso Berlusconi+Lega trionfano di nuovo,e che deve darsi una mossa a recuperare?
M.me de Stael - Mar Set 07, 11:07:22
Oggetto:
Darsi una ripassatina alla Costituzione non guasterebbe Rolling Eyes
Saratoga - Mar Set 07, 11:12:31
Oggetto:
A questo punto credo non sia più un problema di Costituzione. E' vero che il PresDelCons e un ministro non possono in alcun modo chiedere le dimissioni del presidente della Camera.
Tuttavia, è inutile attaccarsi ai formalismi : Fini è presidente della Camera perchè è stato eletto con una maggioranza. Sarà super partes per ruolo istituzionale, ma nei fatti è così. Se di questa maggioranza non fa più parte, per sua esplicita volontà (si può lagnare quanto vuole sul fatto che lo hanno cacciato, ma di fatto si è messo fuori da solo), allora è inutile che fa il paladino della Costituzione (molto credibile peraltro, dopo che per 16 anni è stato pappa e ciccia con uno che ha tentato di demolirla pezzo pezzo).
Superfluo dire che deve dimettersi lui, Berlusconi e tutto il resto e andare immediatamente il voto.

Così facendo cosa ottiene? Un continuo logorio. Non di Berlusconi però, ma suo. Perchè è lui ad essere in minoranza. Che pensasse subito alle elezioni, anzichè tentare questi giochetti che gli si ritorcono contro e favoriscono quell'altro la.
Roberto - Mar Set 07, 11:24:32
Oggetto:
Ma guarda come scalpitano industriosi per cercare di buttare la croce addosso a Fini.
Poiché con il discorso di Mirabello gli è andata male ecco subito pronto il nuovo ricatto: o si dimette spontaneamente - ma perché mai dovrebbe??? - oppure si va alle elezioni. La colpa, inutile dirlo, sarebbe solamente sua, che non si è dimesso Cool

È un cinico giochetto politico, una spietata lotta per cercare di scaricare il barile di questo fallimentare governo - e della sua caduta - sull'altro. Un singolo errore e sei fottuto: da una parte e dall'altra.

Comunque non ci dimentichiamo gli interessi delle parti in campo:

- IDV: gli sta bene votare (sondaggi buoni, anche se non esaltanti); anche un governo tecnico per cambiare la legge elettorale e salire di qualche punto grazie alla campagna per l'abolizione del voto bloccato ci starebbe bene.

- Futuro e Libertà: ogni giorno traccheggiato è un giorno guadagnato. Hanno bisogno di tempo per consolidare la propria immagine, più si tira a campare nel governo attuale meglio è per loro. Il "paraculismo" di Fini, per chi non l'avesse ancora capito, è figlio di questa considerazione. Se si va a votare adesso è come il lancio di una monetina: può andare benino, o finire in naufragio

- PDL: sondaggi la danno su uno scarso 33-34%. Praticamente una merda. PEr cui farà di tutto per non votare entro Natale, ma almeno ad Aprile. Se si votasse a breve, in un ipotetico nuovo governo, per ogni 2 parlamentari PDL ce ne sarebbe uno della Lega. E non parliamo di cosa accadrebbe alle regioni del Nord Cool

- Lega: vogliono votare ad ogni costo, anche se non possono di certo essere loro a scatenare la crisi di governo! Per cui giocano allo scaricabarile con Fini e, al tempo stesso, cercano di portare Silviolo ad accettare le elezioni entro Natale, che vorrebbe dire fregarlo alla grande. Silvio lo sa e cerca di resistere, ma la pressione è forte.

PD: io ancora non ho capito questi debosciati che hanno intenzione di fare. Prima era avanti tutta sul governo tecnico "di stampo costituzionale". Poi è stata avanti tutta con le elezioni anticipate: una posizione incomprensibile, dato che in sondaggi li danno in caduta libera a meno del 25%! Adesso che cazzo si fa? Boh! Sono letteralmente scomparsi. È bastato qualche mese di Fini per far apparire la loro opposizione talmente ridicola da fare l'unica cosa che sanno fare davvero bene: darsi alla macchia.
Black witch - Mar Set 07, 12:53:33
Oggetto:
Assolutamente d'accordo con te, stavolta ti quoto in pieno, Morelli Very Happy Vedo che nessun altro ha fatto caso al fatto che se si andasse al voto subito, Fini sarebbe in difficoltà. Saratoga, mi sa che ti sei dimenticato che ha fondato un nuovo partito e quindi non consideri che ha bisogno di credibilità. Come agiresti tu al suo posto?
Ainat - Mar Set 07, 13:25:23
Oggetto:
Quoto Morelli in tutto tranne che un dubbio che mi è rimasto sulle posizioni della Lega di Bossi, che io reputo tutt'altro che un imbecille politicamente parlando.
Capisco il loro pigiare l'accelleratore sulle elezioni, in questo momento i consensi sono alti e sicuramente spopolerebbero nelle regioni del Nord, ma rimane comunque un partito che può essere forte solo se agisce da ago della bilancia. I voti del PDL per entrare nel governo servono soprattutto a loro e perchè andare alle elezioni ora che il PDL è particolarmente debole?

Sul PD non mi pronuncio.
Ho ancora tra le orecchie quello stronzo del TG3 che ha dato dei fascisti a chi contestava Schifani. Segno evidente che un vero fascista lui non l'ha mai visto e quindi si potrebbe tenere certi aggettivi per la sua famiglia e conoscenti vari.
Saratoga - Mar Set 07, 13:27:05
Oggetto:
Black witch ha scritto:
Assolutamente d'accordo con te, stavolta ti quoto in pieno, Morelli Very Happy Vedo che nessun altro ha fatto caso al fatto che se si andasse al voto subito, Fini sarebbe in difficoltà. Saratoga, mi sa che ti sei dimenticato che ha fondato un nuovo partito e quindi non consideri che ha bisogno di credibilità. Come agiresti tu al suo posto?


Io semplicemente cercherei di trovarla subito, questo credibilità. Anzi, avrei cominciato già da un pò. Che Fini dovesse chiudere la sua esperienza col PDL era chiaro da diversi mesi, e Fini, anzichè fare la povera vittima che piagnucola per le campagne d'odio e altre sciocchezze e anzichè cercare disperatamente di tenere con le unghie una poltrona, doveva cominciare a stilare un programma vero per un partito e guardare veramente al Futuro. Non si è ben capito cosa ci guadagna da questo capriccio da bambino dell'asilo.

Ad esempio potrebbe cominciare a dire qual'è la sua politica. Perchè adesso va di moda questa formula : "destra moderna ed europea". La ripetono come macchinette tutti, ma nessuno ha ancora capito che diavolo significa. A parte la denigrazione del berlusconismo (ma non c'è bisogno di essere di destra, per farla) e qualche sparata demagogico-buonista sugli immigrati, c'è il nulla assoluto.
Ci avete fatto caso? Fini è praticamente solo distruttivo, di concreto, di propositivo, non ha assolutamente nulla.

Fini parte da un 5,3 %, secondo gli ultimi sondaggi. Darsi un programma concreto e propositivo, iniziare a fare campagna elettorale già da adesso, fare mea culpa su 16 anni di connivenza, distinguersi nettamente, iniziare a cercare rapidamente alleati.
Ecco, io questo farei.
Roberto - Mar Set 07, 13:49:16
Oggetto:
Ainat ha scritto:
La Lega di Bossi, che io reputo tutt'altro che un imbecille politicamente parlando. Capisco il loro pigiare l'accelleratore sulle elezioni, in questo momento i consensi sono alti e sicuramente spopolerebbero nelle regioni del Nord, ma rimane comunque un partito che può essere forte solo se agisce da ago della bilancia. I voti del PDL per entrare nel governo servono soprattutto a loro e perchè andare alle elezioni ora che il PDL è particolarmente debole?


È una questione di occupazione di poltrone.
Posto che lo scopo di qualsiasi partito, in democrazia, è l'occupazione delle poltrone, per la Lega questo vorrebbe dire diverse cose. Poter candidare un leghista a sindaco di Milano nelle imminenti elezioni, strappare la Lombardia dal PDL e da Formigoni; e pensa a tutti gli amministratori locali, al peso che avrebbe la Lega a livello locale (che è quello che gli interessa) nel momento che gli equilibri nazionali dovessero cambiare!
Oltre al fatto che, quando B. uscirà di scena, ed il PDL si sgretolerà in una guerra tra signorotti feudali, più grande sarà la Lega - e quindi più attraente per i profughi pidiellini - più pezzi del PDL riuscirà a mangiare.
Saratoga - Mar Set 07, 14:04:28
Oggetto:
Io continuo a non capirla tutta questa idolatria per Fini. Credo su questo forum di non aver mai letto una sola cosa contro questo soggetto e mi chiedo perchè, visto che un forum travaglista e in gran parte di sinistra sta sostanzialmente dalla parte di un berlusconiano-fascista da pochissimo (e solo in parte) redento.

Che poi certe lodi sperticate alla sua abilità politica credo siano più frutto di luogo comune che di considerazioni reali. Davvero non capisco a cosa serva il restare abbarbicati allo scranno come una cozza allo scoglio, e in che modo questo possa aumentare i voti di Fli, che infatti mi pare siano assolutamente uguali a 6 mesi fa. Shocked Shocked
Siamo sicuri che sia questo straordinario stratega che tutti vanno ripetendo? Io mi chiedo se davvero per aprile le quotazioni di Fini saranno tanto alte. Per adesso, con questa tattica del bambino capriccioso sta sempre là, fra il 5 e il 6 %. Il che mi fa pensare che non sia poi un'idea così geniale. E del resto, perchè mai gli elettori dovrebbero scegliere lui per questo motivo?
Non è mica un merito, fare il paraculo.
Non è che forse i voti li guadagna se prende una posizione netta e manda a quel paese DEFINITIVAMENTE Berlusconi e si mette a fare un serio programma di destra, che gli elettori aspettano da 20 anni?

Qui c'è un articolo di Repubblica sul progetto Fli che forse (ma forse) fa ben sperare :

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Mar Set 07, 19:32:02
Oggetto:
Saratoga ha scritto:
Io continuo a non capirla tutta questa idolatria per Fini. Credo su questo forum di non aver mai letto una sola cosa contro questo soggetto e mi chiedo perchè, visto che un forum travaglista e in gran parte di sinistra sta sostanzialmente dalla parte di un berlusconiano-fascista da pochissimo (e solo in parte) redento.


Ma tu, chiedo, ma tu, che chiami "formalismi" i dispositivi costituzionali (!!) e "idolatria" i commenti, le considerazioni, le riflessioni che ciascuno di noi - chi più. chi meno- ha esposto su questo forum rispetto a Fini...Ebbene
MA TU DOVE HAI IMPARATO A PROPORTI AL PROSSIMO?!

Ti incisti talmente nelle tue dissertazioni al punto tale che ti mervigli e stupisci s-i-n-c-e-r-a-m-e-n-t-e (questo è il punto! Shocked ) quando gli altri non ti danno consenso Neutral
Ommisignur
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

<b>maremma</b> - Mar Set 07, 20:09:51
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:
- Lega: vogliono votare ad ogni costo, anche se non possono di certo essere loro a scatenare la crisi di governo!


Mah, se andassero gridando che dopo il "tradimento" dei finiani il federalismo non è realizzabile con l'attuale governo mentre la lega, dura e pura, combatte solo per quel bell'ideale, il padano tipico non ce lo vedo a farle pagare lo scotto di aver fatto cadere un governo ormai inutile alla sacra causa.

Mi pare parecchio preoccupante la mossa solo apparentemente insensata del vecchio nano di andare da Napolitano a reclamare le dimissioni di Fini, mi fa pensare a una mossa d'apertura della battaglia elettorale che dice quanto se ne sbatterà di ogni regola in una lotta all'ultimo sangue senza esclusione di colpi.
Saratoga - Mar Set 07, 20:25:20
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
Saratoga ha scritto:
Io continuo a non capirla tutta questa idolatria per Fini. Credo su questo forum di non aver mai letto una sola cosa contro questo soggetto e mi chiedo perchè, visto che un forum travaglista e in gran parte di sinistra sta sostanzialmente dalla parte di un berlusconiano-fascista da pochissimo (e solo in parte) redento.


Ma tu, chiedo, ma tu, che chiami "formalismi" i dispositivi costituzionali (!!) e "idolatria" i commenti, le considerazioni, le riflessioni che ciascuno di noi - chi più. chi meno- ha esposto su questo forum rispetto a Fini...Ebbene
MA TU DOVE HAI IMPARATO A PROPORTI AL PROSSIMO?!

Ti incisti talmente nelle tue dissertazioni al punto tale che ti mervigli e stupisci s-i-n-c-e-r-a-m-e-n-t-e (questo è il punto! Shocked ) quando gli altri non ti danno consenso Neutral
Ommisignur
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


La mia era una considerazione più generale, ho citato il forum ma era un esempio, intendevo più largamento tutta quella corrente di pensiero che di questo forum è come un estensione diciamo.
Idolatria è una voluta esagerazione, detta con una certa insofferenza per certi atteggiamenti secondo me esagerati. Lo so, su questo insisto tanto, forse troppo, ma mi da un tale personale fastidio da non poter fare a meno di ripeterlo.

Sui formalismi : già detto cosa intendevo. E' vero che non c'è alcun motivo formale, legale, perchè Fini si debba dimettere. Assolutamente nessuno.
Ma diciamolo sinceramente : è solo questione di forma.

Vorrei ricordare che Fini non è presidente della camera per volontà divina. E' stato VOTATO DAL PDL a quella carica. Ce lo hanno messo loro. Fini può fare il bambino finchè vuole, ma è su quello scranno perchè facente parte di una maggioranza politica.
Ok, sarà anche un mandato non vincolante ad un partito, verissimo.
Però, seriamente, adesso che da quel partito si è staccato, ha senso che continui a fare il presidente della camera da una posizione diversa e radicalmente opposta al governo, cioè opposta alla maggioranza presente nella camera che presiede?

Semplicemente credo sia inopportuno che stia ancora li. E lo dico per il suo (e il nostro) bene. Che si stacchi per sempre e vada per la sua strada. In tanti sono pronti a votarlo. Di certo, finchè rimane a fare la cozza a Montecitorio, avrà solo Bocchino, Granata, e un risicato 6 %.
Roberto - Mar Set 07, 22:12:29
Oggetto:
Saratoga ha scritto:
Vorrei ricordare che Fini non è presidente della camera per volontà divina. E' stato VOTATO DAL PDL a quella carica. Ce lo hanno messo loro. Fini può fare il bambino finchè vuole, ma è su quello scranno perchè facente parte di una maggioranza politica.Ok, sarà anche un mandato non vincolante ad un partito, verissimo.
Però, seriamente, adesso che da quel partito si è staccato, ha senso che continui a fare il presidente della camera da una posizione diversa e radicalmente opposta al governo, cioè opposta alla maggioranza presente nella camera che presiede?


La risposta è sì. Scusami Saratoga, ma non può andare avanti nel silenzio questa situazione grottesca in cui tu parli - mostrando una strabiliante abilità retorica, ma solo quella - di cose che non conosci. Qui le cose di cui parlo sono due: la Costituzione, ed il regolamento della Camera dei Deputati.
Non ho nessuna voglia di mettermi qui a fare una lezione di "Diritto Costituzionale per principianti", ti invito solamente a trovare, nei tuoi ragionamenti, appigli più solidi, che non siano le tue esimie opinioni.
Comunque, in pillole ed a tempo perso ripassare:

- Montesquieu e la tripartizione dei poteri (nella sua opera "Esprit des Lois").
- Il Presidente della Camera è un membro del parlamento, non dell'esecutivo.
- La prassi nei due rami è stata sconvolta, a cazzo di cane, in tempi recentissimi, ma di qui a dire che ormai, in dieci anni scarsi, quel cazzo di cane (Pivetti ti dice niente?) sia la nuova prassi da seguire pedissequamente ce ne vuole.
- Non c'è NESSUNA (ZERO!) procedura per le dimissioni "coatte" del Presidente della Camera: né da parte del governo, né da parte del Presidente della Repubblica.

Alla luce di tutto ciò si può pacificamente affermare che il tuo argomento ("loro lo hanno messo lì, se ne deve andare perché non ha la fiducia") non vuol dire un cazzo di niente: non ha basi legislative, non ha basi nella prassi delle camere, non è nemmeno previsto dall'ordinamento, costituzionale in primis.
Sono chiacchiere propagandistiche, emerite stronzate partorite dai vertici PDL per i gonzi televisivi.

Non ne voglio nemmeno discutere di queste scemenze: le lascio ai lobotomizzati che le prendono - anche solo per un attimo - in considerazione.

Ok. Per ora basta.
chicchetto - Mar Set 07, 22:14:47
Oggetto:
Saratoga ha scritto:


La mia era una considerazione più generale, ho citato il forum ma era un esempio, intendevo più largamento tutta quella corrente di pensiero che di questo forum è come un estensione diciamo.
Idolatria è una voluta esagerazione, detta con una certa insofferenza per certi atteggiamenti secondo me esagerati. Lo so, su questo insisto tanto, forse troppo, ma mi da un tale personale fastidio da non poter fare a meno di ripeterlo.

Sui formalismi : già detto cosa intendevo. E' vero che non c'è alcun motivo formale, legale, perchè Fini si debba dimettere. Assolutamente nessuno.
Ma diciamolo sinceramente : è solo questione di forma.

Vorrei ricordare che Fini non è presidente della camera per volontà divina. E' stato VOTATO DAL PDL a quella carica. Ce lo hanno messo loro. Fini può fare il bambino finchè vuole, ma è su quello scranno perchè facente parte di una maggioranza politica.
Ok, sarà anche un mandato non vincolante ad un partito, verissimo.
Però, seriamente, adesso che da quel partito si è staccato, ha senso che continui a fare il presidente della camera da una posizione diversa e radicalmente opposta al governo, cioè opposta alla maggioranza presente nella camera che presiede?

Semplicemente credo sia inopportuno che stia ancora li. E lo dico per il suo (e il nostro) bene. Che si stacchi per sempre e vada per la sua strada. In tanti sono pronti a votarlo. Di certo, finchè rimane a fare la cozza a Montecitorio, avrà solo Bocchino, Granata, e un risicato 6 %.


Saratoga, perdonami ma qualche volta fatico a seguirti. Nilde Jotti, ti dice niente? Sandro Pertini, ti dice niente? sono nomi di illustrissimi presidenti della Camera, che erano facenti parte di partiti d' opposizione all' epoca del loro mandato istituzionale. Erano politicamente impegnati, ma non privi di autorevolezza.

Quindi l' appello alle dimissioni non c'azzecca un fico! nono

E, già che ci sono, mi tolgo pure 'sto sassolino dalla scarpa: ben gli sta al nano malefico la nemesi di un presidente della camera non piu' succube dei suoi voleri. E' stato lui a rompere lo storico patto non scritto che voleva almeno uno dei due Presidenti di Assise parlamentare appannaggio dell' oposizione: chi non ricorda nel Berlusconi I, l' indegna gazzarra da stadio all' elezione di misura di Marcello Pera al Senato vs un esterrefatto ed amareggiato Spadolini ? Sguaiate manifestazioni di giubilo degli all' epoca forzitalioti neanche avessero vinto i mondiali di calcio .... Questo dopo che Pivetti era stata eletta presidente della camera, e galanteria istituzionale avrebbe voluto che il Senato fosse appannaggio dell' opposizione ..... invece no! Il solito famelico approvvigionamento....


Berlusconi, adesso TIÉ ! sisi Razz Razz Twisted Evil
Roberto - Mar Set 07, 23:10:05
Oggetto:
Michele Ainis sull'argomento.
La sintesi "Roberto Morelli style": dimissioni=puttanata senza senso

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Aspetto a momenti anche un editoriale di Sartori. Di quelli che chiudano definitivamente la bocca a questi finti ignoranti di ogni basilare principio di Diritto Costituzionale.
Saratoga - Mar Set 07, 23:52:09
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:
Saratoga ha scritto:
Vorrei ricordare che Fini non è presidente della camera per volontà divina. E' stato VOTATO DAL PDL a quella carica. Ce lo hanno messo loro. Fini può fare il bambino finchè vuole, ma è su quello scranno perchè facente parte di una maggioranza politica.Ok, sarà anche un mandato non vincolante ad un partito, verissimo.
Però, seriamente, adesso che da quel partito si è staccato, ha senso che continui a fare il presidente della camera da una posizione diversa e radicalmente opposta al governo, cioè opposta alla maggioranza presente nella camera che presiede?


La risposta è sì. Scusami Saratoga, ma non può andare avanti nel silenzio questa situazione grottesca in cui tu parli - mostrando una strabiliante abilità retorica, ma solo quella - di cose che non conosci. Qui le cose di cui parlo sono due: la Costituzione, ed il regolamento della Camera dei Deputati.
Non ho nessuna voglia di mettermi qui a fare una lezione di "Diritto Costituzionale per principianti", ti invito solamente a trovare, nei tuoi ragionamenti, appigli più solidi, che non siano le tue esimie opinioni.
Comunque, in pillole ed a tempo perso ripassare:

- Montesquieu e la tripartizione dei poteri (nella sua opera "Esprit des Lois").
- Il Presidente della Camera è un membro del parlamento, non dell'esecutivo.
- La prassi nei due rami è stata sconvolta, a cazzo di cane, in tempi recentissimi, ma di qui a dire che ormai, in dieci anni scarsi, quel cazzo di cane (Pivetti ti dice niente?) sia la nuova prassi da seguire pedissequamente ce ne vuole.
- Non c'è NESSUNA (ZERO!) procedura per le dimissioni "coatte" del Presidente della Camera: né da parte del governo, né da parte del Presidente della Repubblica.

Alla luce di tutto ciò si può pacificamente affermare che il tuo argomento ("loro lo hanno messo lì, se ne deve andare perché non ha la fiducia") non vuol dire un cazzo di niente: non ha basi legislative, non ha basi nella prassi delle camere, non è nemmeno previsto dall'ordinamento, costituzionale in primis.
Sono chiacchiere propagandistiche, emerite stronzate partorite dai vertici PDL per i gonzi televisivi.

Non ne voglio nemmeno discutere di queste scemenze: le lascio ai lobotomizzati che le prendono - anche solo per un attimo - in considerazione.

Ok. Per ora basta.


Ma guarda che non c'è bisogno di nessuna lezione : l'ho detto fin dall'inizio, che formalmente non c'è nulla che obblighi Fini a dimettersi. E non c'è nulla che Berlusconi e Bossi possano fare per farlo dimettere.
Su questo non ci sono discussioni, ovviamente.

Contestavo solo l'opportunità di mantenere questa poltrona : a me sembra solo un dispetto da bambino dell'asilo che strilla : "no, mo l'ha poltrona è mia e me la tengo"
Concretamente, Fini che sta attaccato là, A CHE SERVE?
Perchè il presidente della Camera non è che può orientare le scelte dei deputati in favore delle sue idee. Cioè, sta li a prendersi solo sberle continue.

Non sarebbe più utile darci un taglio, rompere definitivamente con quella fogna di partito, sganciarsi, cominciare a pensare al nuovo movimento in vista delle elezioni?
Questo gioco al massacro non mi pare gli stia dando nessun vantaggio : a sondaggi sta sempre li, fermo come un anno fa.
Ci sono milioni di persone che aspettano di rivedere un partito di destra da 20 anni, e ancora non possono averlo perchè il suo naturale leader deve prima sistemarsi gli affari suoi?
Tutto qua quello che intendevo dire. Solo questione di opportunità, non di regole istituzionali.
Orientalista partenopeo - Mar Set 07, 23:53:39
Oggetto:
chicchetto ha scritto:

Saratoga, perdonami ma qualche volta fatico a seguirti. Nilde Jotti, ti dice niente? Sandro Pertini, ti dice niente? sono nomi di illustrissimi presidenti della Camera, che erano facenti parte di partiti d' opposizione all' epoca del loro mandato istituzionale. Erano politicamente impegnati, ma non privi di autorevolezza.

Quindi l' appello alle dimissioni non c'azzecca un fico! nono

E, già che ci sono, mi tolgo pure 'sto sassolino dalla scarpa: ben gli sta al nano malefico la nemesi di un presidente della camera non piu' succube dei suoi voleri. E' stato lui a rompere lo storico patto non scritto che voleva almeno uno dei due Presidenti di Assise parlamentare appannaggio dell' oposizione: chi non ricorda nel Berlusconi I, l' indegna gazzarra da stadio all' elezione di misura di Marcello Pera al Senato vs un esterrefatto ed amareggiato Spadolini ? Sguaiate manifestazioni di giubilo degli all' epoca forzitalioti neanche avessero vinto i mondiali di calcio .... Questo dopo che Pivetti era stata eletta presidente della camera, e galanteria istituzionale avrebbe voluto che il Senato fosse appannaggio dell' opposizione ..... invece no! Il solito famelico approvvigionamento....


Berlusconi, adesso TIÉ ! sisi Razz Razz Twisted Evil

Giusto per la precisione, sulla parte da me grassettata: non era Pera ma Scognamiglio.
Per il resto condivido in pieno quanto hai scritto.
Anonymous - Mer Set 08, 00:05:54
Oggetto:
Roberto Morelli ha scritto:
Scusami Saratoga, ma non può andare avanti nel silenzio questa situazione grottesca in cui tu parli - mostrando una strabiliante abilità retorica, ma solo quella - di cose che non conosci.


Certo che può. Basta non cagarlo (eliminando il motivo fondamentale per cui appesta questo forum da mesi, ormai, cioè colmare il deficit d'attenzione che lo dilania; "nel bene o nel male, purchè mi si caghi") ed alla fine sparirà. E' difficile, lo so, e non è bello vederlo mandare sistematicamente in vacca ogni thread in cui interviene, ma alla lunga il sistema sano espelle sempre l'infezione (anche quando l'infezione sembra prendere il sopravvento Cool )

PS: "strabiliante abilità retorica" si riassume anche con "logorrea".
Saratoga - Mer Set 08, 00:09:07
Oggetto:
chicchetto ha scritto:

Saratoga, perdonami ma qualche volta fatico a seguirti. Nilde Jotti, ti dice niente? Sandro Pertini, ti dice niente? sono nomi di illustrissimi presidenti della Camera, che erano facenti parte di partiti d' opposizione all' epoca del loro mandato istituzionale. Erano politicamente impegnati, ma non privi di autorevolezza.


Però la Jotti e Pertini non erano stati eletti con una maggioranza, non erano stati eletti per un'affare interno di distribuzione cariche. Con Fini è stato così. Fini ha PRETESO la Camera in quanto co-fondatore (almeno così lui crede) del Popolo delle Libertà, vincitore delle elezioni del 2008. Non è li per caso o per via di un congiunto accordo fra partiti di diversi schieramenti per un personaggio particolarmente autorevole.
E' li perchè il partito fino al quale poco fa apparteneva ha vinto, e si è preso entrambe le camere, piazzando due uomini di spicco di quel partito. E' stata una sorta di spartizione del bottino, e Fini ha giustamente preteso la sua fetta.
Ora però è uscito dalla banda...e i "colleghi" pretendono la restituzione della sua parte.
Berlusconi non ha rispettato la galanteria istituzionale di concedere una camera all'opposizione? D'accordo, ma Fini non mi pare si sia lamentato Wink

Peraltro, non capisco cosa ci sia di positivo : dallo scranno di Montecitorio, in che modo Fini può fare danno a Berlusconi? Le forze in campo sono sempre quelle. Fini può punzecchiare e dire la sua, ma tanto, alla fine, decidono altri.
santacruz - Mer Set 08, 00:15:46
Oggetto:
Saratoga ha scritto:


Vorrei ricordare che Fini non è presidente della camera per volontà divina. E' stato VOTATO DAL PDL a quella carica. Ce lo hanno messo loro. Fini può fare il bambino finchè vuole, ma è su quello scranno perchè facente parte di una maggioranza politica.
Ok, sarà anche un mandato non vincolante ad un partito, verissimo.
Però, seriamente, adesso che da quel partito si è staccato, ha senso che continui a fare il presidente della camera da una posizione diversa e radicalmente opposta al governo Shocked , cioè opposta alla maggioranza presente nella camera che presiede?


E chi lo afferma questo? Shocked
L'hai sentito dire da Fini, l'hai sentito dire da Granata, Bocchino, Della Vedova, Briguglio? Shocked

O, come al solito è uno dei tuoi soliti autoconvincimenti che fanno precipitare le palle di tutti noi fin sotto le caviglie? party
Saratoga - Mer Set 08, 00:26:54
Oggetto:
santacruz ha scritto:

E chi lo afferma questo?
L'hai sentito dire da Fini, l'hai sentito dire da Granata, Bocchino, Della Vedova, Briguglio?


Non ti pare che le posizioni di Fini e dei finiani siano diventate un tantino diverse (per opportunismo, ma tant'è) da quelle di Berlusconi e dei berlusconiani?

Questioni come legalità, rispetto per le istituzioni, identità nazionale, politica estera seria, non ti pare che siano assolutamente incompatibili e agli antipodi con i mantra di PDL+Lega?

Guy Fawkes ha scritto:

Certo che può. Basta non cagarlo (eliminando il motivo fondamentale per cui appesta questo forum da mesi, ormai, cioè colmare il deficit d'attenzione che lo dilania; "nel bene o nel male, purchè mi si caghi") ed alla fine sparirà. E' difficile, lo so, e non è bello vederlo mandare sistematicamente in vacca ogni thread in cui interviene, ma alla lunga il sistema sano espelle sempre l'infezione (anche quando l'infezione sembra prendere il sopravvento )


Interessante questa idea che il forum sia "sano". Questo presuppone che la tesi predominante sul forum sia quella giusta e che chiunque ne abbia una contraria, anche argomentando, come ho SEMPRE fatto, sia automaticamente un qualcosa da eliminare.
Non saprei davvero come si possa definire un'idea simile, specialmente quando supportata soltanto dall'approvazione altrui.

Non pensi che invece a mandare in vacca il thread sia chi interviene sistematicamente dicendo "tu mandi in vacca il thread"? Mi pareva solo che stessimo portando avanti una discussione con un utente (io) che in questo caso la pensa diversamente da altri. E lo dice. Non cè mica da andare fieri dell'accordo fra tutti, della tesi omologata.
C'è qualcosa di sbagliato nel non adeguarsi al coro che vuole Fini come uno straordinario stratega e un sincero democratico in veste di salvatore della patria?

E non ho nessun deficit di attenzione...non ho proprio bisogno di cercare l'approvazione di persone che neanche conosco. L'unico difetto che, forumisticamente parlando, mi riconosco, è la logorrea.
Ma me lo sta anche dicendo uno che ha quasi il triplo dei miei messaggi all'attivo.
Anonymous - Mer Set 08, 08:00:47
Oggetto:
Interessante soprattutto che, come al solito, tu non capisca mai un cazzo e sappia solo frignare come il mocciosetto petulante che sei. Quindi te lo spiego una volta sola (di nuovo,l'ultima), dopodichè confido in una reazione compatta della "parte sana", che in passato è stata capace di allontanare cialtroni di ben altra levatura rispetto a te, oppure se proprio non ce la si fa (perchè come dimostra anche questo mio intervento tu le tiri fuori dalle mani, te l'ha detto più d'uno, ma non vuoi capire) posso solo sperare che il nuovo sciame sismico all'Aquila sia più selettivo della volta precedente*.
-La "parte sana del forum" non è quella monopensiero come credi tu, ma quella che, pur e soprattutto avendo idee diverse,che sono la base per l'esistenza di un forum,sa sostenere un confronto anche acceso senza per questo volersi imporre a tutti i costi.Cosa che tu non sei capace di fare, perchè vuoi avere ragione sempre e comunque,a costo di sfinire l'avversario/arrampicarti sugli specchi/spostare il dibattito su cose che non c'entrano:basta che l'ultima parola sia tua,perchè tu hai ragione e devi illuminare le nostre menti offuscate dall'ideologia (sbagliata, la giusta è per definizione la tua). Il fatto che utenti blasonati quali Morelli e Madame te l'abbiano fatto notare in più modi ed a più riprese (senza contare diversi moderatori,anche con richiami ufficiali) non ti scalfisce neanche da lontano e non ti induce minimamente ad una riflessione. Il che la dice lunga sul rispetto che hai degli altri utenti,dello staff e quindi del forum stesso.
-Se tu appestassi solo questo thread,sarei d'accordo con te. Tu appesti il forum nella sua globalità. Ti basterebbe andare a pescare un thread qualunque per vedere quanti hanno abbandonato la discussione dopo il tuo arrivo, da quello sul nucleare a quello su Sakineh. Naturalmente, la colpa è degli altri, dal tuo punto di vista. Grazie al quale puoi guardare dal buco della serratura con entrambi gli occhi.
-Infatti tu non cerchi "approvazione". Tu cerchi "attenzione": "basta che mi caghino,ho bisogno di sentirmi considerato". Son due cose diverse, ma anche qui è troppo sperare che tu capisca;una volta pensavo ci facessi,adesso son persuaso che ci sei. E pur non condividendo i modi di chi a suo tempo cercò di cacciarti aggredendoti ovunque ti presentassi (e facendo quindi il tuo sporco giochino,esattamente come lo sto facendo ora io), concordo con la tesi di fondo: sei un cancro per questa comunità,e rimpiango di non averti bannato quando avevo i mezzi per farlo. Per "espiare", mi sono ripromesso di fare tutto il possibile perchè tu te ne vada;e per cacciare uno come te c'è solo un modo,cioè ignorarti sistematicamente. Per questo faccio appello nuovamente e senza giri di parole a chi questo forum l'ha visto nascere,crescere ed ha contribuito a renderlo grande,ma anche a chi lo ha a cuore pur essendo appena arrivato, invito tutti costoro ad ignorarti sistematicamente. Tolto lo scopo per cui sei qui,dovresti dileguarti come neve al sole. Mai troppo presto,ma sono ottimista. (NB sui messaggi all'attivo: guarde le date di iscrizione,ricordati del mio ruolo precedente,fai due conti,poi trova qualcuno che te lo spieghi.Io di tempo con te ne ho già sprecato troppo,e non solo io.)

PS: chiedo scusa allo staff per questo OT, ma sono stufo di vedere il forum monopolizzato da questo soggetto,e consapevole che non è nelle vostre possibilità intervenire visto che non commette sostanziali violazioni del regolamento,penso tocchi ad altri provvedere alla sua eliminazione. Cioè a noi.

*Ovvero ti tronchi definitivamente ed in maniera irreversibile la connessione ad Internet. Cosa pensavi?
Roberto - Mer Set 08, 10:41:22
Oggetto:
Perfino Sergio Romano, uno che quando scrive fa l'equilibrista sul cristallo, fa capire chiaramente che questa delle dimissioni è una boutade bella e buona.
Ma d'altra parte si è capito benissimo che è l'ennesima scusa per tentare la rottura con Fini addossando la colpa a quest'ultimo.
Se ancora devono iniziare i lavori dell'aula come fanno a sapere che alla Camera avranno difficoltà insormontabili?
Parliamo di scemenze di propaganda, e come tutte le scemenze di propaganda basta pochissimo per sgamarle alla grande...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


X Saratoga: Ma basta non ripetere più volte gli stessi messaggi cambiati solo nella forma.
Hai detto la tua, vedi che non viene accettata? Pazienza. Questo è un mondo pieno di gente diversa, ed è meglio così. La tattica "insisto sullo stesso tema con dieci messaggi" è esasperante. Quando vedi che qualcuno non è d'accordo con te allora stop, basta così. Questa non è un'aula di tribunale, e tu non sei un avvocato che deve persuadere ad ogni costo la giuria...
Saratoga - Mer Set 08, 12:29:55
Oggetto:
Mi scuso per l'OT anch'io, solo una breve risposta ad un messaggio a me riferito :

Guy Fawkes ha scritto:

perchè vuoi avere ragione sempre e comunque,a costo di sfinire l'avversario/arrampicarti sugli specchi/spostare il dibattito su cose che non c'entrano:basta che l'ultima parola sia tua,perchè tu hai ragione e devi illuminare le nostre menti offuscate dall'ideologia (sbagliata, la giusta è per definizione la tua). Il fatto che utenti blasonati quali Morelli e Madame te l'abbiano fatto notare in più modi ed a più riprese (senza contare diversi moderatori,anche con richiami ufficiali) non ti scalfisce neanche da lontano e non ti induce minimamente ad una riflessione. Il che la dice lunga sul rispetto che hai degli altri utenti,dello staff e quindi del forum stesso.


Niente affatto. Non voglio avere ragione. E non voglio far cambiare idea a nessuno. Sai quando insisto? Quando vedo l'arroganza e l'insulto rivolti a me. Quando ti contestano un'idea espressa sostenendo che sei un ignorante e non capisci nulla.
Come nel caso dei thread su nucleare e seconda guerra mondiale, o anche qui. Senza errori di fatto, ma tanta tanta spocchia e velati o meno velati insulti. E' quello che non accetto, se permetti, e li si possono scatenare messaggi-fiume e botta e risposta continui.
C'è qualcosa di male nel sostenere che Fini può legalmente restare dove sta (fatto indiscutibile), però SECONDO ME (opinione) non dovrebbe farlo? Io dico di no. Eppure, guarda tu stesso il tenore delle risposte. Ed è solo l'esempio di questo thread.

Poi, contesto l'idea che ci siano utenti "blasonati" : il fatto di essere qui da più tempo o di andare maggiormente d'accordo con gli altri rende migliori? Io credo di no.
E scusa ma non accetto la questione del rispetto : io ho rispetto per forum, moderatori e utenti. TUTTI. E credo di averlo dimostrato non avendo mai insultato nessuno e avendo sempre discusso con tutti allo stesso modo. E che semplicemente credo che il rispetto non sia affatto reciproco (vedi la recente discussione sul thread Sakineh con uno dei moderatori) ma non importa.

Citazione:

Infatti tu non cerchi "approvazione". Tu cerchi "attenzione": "basta che mi caghino,ho bisogno di sentirmi considerato". Son due cose diverse, ma anche qui è troppo sperare che tu capisca


Ma questo lo credi tu. Non ho bisogno di attenzione, tantomeno in un luogo virtuale. Ho quello che mi serve già nel mondo reale. Sono stato assente dal forum per circa 40 giorni quest'estate, senza manifestare crisi di astinenza Wink
Tutto questo lo faccio per amore di discussione, mi interessano praticamente tutti gli argomenti qui discussi e ho trovato probabilmente il luogo migliore dove parlarne.
E no, non ho nessun scopo di mandare in vacca il forum, e trovo assurdo che tu consideri me come un problema per il forum, e non invece altri come ad esempio quello che lo hackano di continuo.
Ma tanto non c'è nulla che posso farti cambiare idea, no?

E con questa doverosa risposta chiudo l'OT, e naturalmente mi scuso anch'io per questo messaggio. Si parlava del futuro del governo e governi futuri.
Anonymous - Mer Set 08, 13:18:04
Oggetto:
Perfetto. Come previsto, piena conferma di quanto esposto da me precedentemente. Se come immaginavo la tua ottusità ti ha impedito di capire, sono sicuro che chi di dovere abbia capito (che è ciò che mi interessava).
Buoni futuri monologhi nella terra di nessuno e del silenzio,l'unico luogo in cui meriti di stare.

Torniamo in argomento.
Saratoga - Mer Set 08, 13:43:00
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:

Perfetto. Come previsto, piena conferma di quanto esposto da me precedentemente. Se come immaginavo la tua ottusità ti ha impedito di capire, sono sicuro che chi di dovere abbia capito (che è ciò che mi interessava).
Buoni futuri monologhi nella terra di nessuno e del silenzio,l'unico luogo in cui meriti di stare.


Cosa avrei dovuto capire? Mah. Sembri solo convinto di aver ragione (e poi sarei io...e con insulti, anche) e che io debba tacere e basta. Mi sono spiegato su tutto, ma vabbè...

Guy Fawkes ha scritto:

Torniamo in argomento.


E su questo siamo d'accordo.

Giusto in argomenti, l'intervista di ieri da Mentana di Fini :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Si dichiara già pronto a votare i 5 punti di Berlusconi.
Spero davvero che questa sia solo una tattica per spingere Berlusconi alla rottura e alla richiesta di elezioni, sarebbe ora, e potrebbe essere la volta buona.
Valmor - Mer Set 08, 15:20:42
Oggetto:
A me pare che l'impegno dei 5 punti sia solo una modalità per far ricadere la colpa della rottura su Berlusconi. Se fossero i finiani a far cadere il governo la loro capacità di attirare elettori pdl ne risulterebbe indebolita. Inoltre per varare un partito a pieno regime hanno bisogno di tempo per organizzarsi.

Sulla questione della "destra normale e europea" direi che sono tutte fregnaccie. Confermo la mia opinione espressa precedentemente: le questioni vere sono il federalismo e la perdita di voti del pdl al nord - verso la lega - e al sud - se il federalismo davvero prosciuga il rubinetto statale varando di fatto una "secessione sociale". Le questioni della legalità e degli scandali sono tutti strumenti di pressione.

ho letto di sfuggita la discussione precedente e mi scuso se sbaglio ma mi pare che un aspetto sfugga dalla discussione generale - e non solo qui: la questione che Fini debba dimettersi, a parte il versante delle norme costituzionali, è sostenuto da una visione bipolare - se non bipartitica - per la quale le istituzioni debbono essere occupate da un equilibrio dalle due parti, saldamente definite e differenziate nelle votazioni. Ma così non è nel nostro ordinamento. Ne abbiamo parlato tante volte: i governi si formano in parlamento e non fuori, a questo principio corrisponde la cultura politica del paese, incline a un pluralismo ideologico e politico non restringibile nella camicia di forza bipolare. La richiesta di dimissioni sarebbe giustificata se davvero vi fossero "seri problemi al regolare funzionamento delle istituzioni"
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
ma così non è.
Roberto - Mer Set 08, 16:42:31
Oggetto:
Attenzione attenzione!

La Lega preme decisa sull'acceleratore.
Fini prende terreno, il Caimano lo perde a Nord a favore loro, che di terreno ne hanno guadagnato tantissimo.
Avranno avuto qualche sondaggio e qualche proiezione che li hanno convinti definitivamente: se sono pronti ad assumersi la responsabilità della crisi di governo vuol dire che sono convinti di spaccare di brutto alle urne.
Ainat - Mer Set 08, 16:46:13
Oggetto:
Tutti quelli che votano Lega dalla mie parti sono convintissimi della buona fede del loro partito, la recente crisi di governo non ha fatto altro che convincerli ancora di più che la Lega è l'unica che ha a cuore le riforme del paese e che vuole fare qualcosa di concreto mentre le mosse di Fini&co sembrano l'ennesimo balletto per l'occupazione di poltrone.
La lega uscirà minimamente scalfita da questa situazione, se c'è qualcuno che non teme le urne sono proprio loro.
hellies15 - Mer Set 08, 22:30:13
Oggetto:
L'ho già scritto (e d'altronde è un concetto che è stato espresso da molti, e bene, in questo 3d): Fini non solo non ha alcun obbligo giuridico di dimettersi, ma nemmeno gli conviene politicamente farlo. La sua presa di posizione, a mio giudizio, riflette più 1000 parole il nuovo orizzonte culturale della destra finiana, che non è il "resto incollato alla poltrona", ma il "rispetto fino in fondo le istituzioni". Se Fini la desse vinta ai capricci del sultano il Parlamento verrebbe irrimediabilmente sfregiato, come se non fosse già stato offeso troppe volte in questi 2 anni e passa.
Che poi, parliamoci chiaro: ma qualcuno veramente pensa che a Berlusconi e Bossi freghi qualcosa del fatto che Fini sia presidente della camera? A loro non frega assolutamente niente! Stanno solo prendendo tempo: in particolare lunedì sera da un lato c'era Bossi che diceva "al voto, al voto" e Berlusconi che diceva "no, col cavolo!". Allora, per trovare una mediazione che non suonasse come un nulla di fatto, hanno tirato fuori sta pantomima delle dimissioni. Ora Bossi sembra essersi stancato di questa noiosa tiritera ed infatti ha accelerato verso le elezioni (forse, ed è un ipotesi più che probabile, d'accordo con Berlusconi).
kitiaram - Mer Set 08, 23:02:37
Oggetto:
Il problema sta anche nel fatto che la lega ed i leghisti siano convinti di avere assolutamente bisogno di B. e non lo mollano...
chicchetto - Mer Set 08, 23:14:46
Oggetto:
kitiaram ha scritto:
Il problema sta anche nel fatto che la lega ed i leghisti siano convinti di avere assolutamente bisogno di B. e non lo mollano...


B. è, non dimentichiamolo, il crogiolo dell' anticomunismo. Di gente che, pur di non votare partiti progressisti, sarebbe disposta anche a prendere la prima astronave - navetta che dovesse fare la spola con Marte. Insieme raccogliticcio sostanzialmente costituito dai figli del settantennale lavaggio di cervello ecclesiale post WWII, democristiano in stile veneto, ma anche meridionale, nostalgici craxiani ancora convinti che il loro 'fu' kapo sia stato 'trombato' dai cattivi comunisti, qualche ex missino che considera ormai Fini nipote di Marx, simil-industrialotti del centro e sud italia convinti di saper fare imprenditoria (grazie alle 'maglie larghe' dei controlli tremontiani), papponi, rimestatori e sottobosco faccendiero e cripto-claromassone vario: insomma, tradotto in soldoni (leggasi, percentuali) un 30% secco di 'zoccolo duro' di quello che Occhetto ed i suoi strampalati successori hanno sempre sognato. Un mio ex-capo, di provata fede comunista, mi disse, in una umida serata a tavolino sahariana: "Ricorda, l' Italia è fondamentalmente un paese di Centro destra ....."
Anonymous - Mer Set 08, 23:25:33
Oggetto:
kitiaram ha scritto:
Il problema sta anche nel fatto che la lega ed i leghisti siano convinti di avere assolutamente bisogno di B. e non lo mollano...


Inversione di ruolo: così come il pdl aveva "bisogno" della lega per rastrellare voti al nord (cosa che oggi non è più indispensabile) oggi è la lega ad aver bisogno del pdl per rastrellare voti nel resto della penisola. Ma che b. sia disposto a fare da gregario a b. ci credo poco...
Saratoga - Gio Set 09, 00:17:40
Oggetto:
chicchetto ha scritto:
kitiaram ha scritto:
Il problema sta anche nel fatto che la lega ed i leghisti siano convinti di avere assolutamente bisogno di B. e non lo mollano...


B. è, non dimentichiamolo, il crogiolo dell' anticomunismo. Di gente che, pur di non votare partiti progressisti, sarebbe disposta anche a prendere la prima astronave - navetta che dovesse fare la spola con Marte. Insieme raccogliticcio sostanzialmente costituito dai figli del settantennale lavaggio di cervello ecclesiale post WWII, democristiano in stile veneto, ma anche meridionale, nostalgici craxiani ancora convinti che il loro 'fu' kapo sia stato 'trombato' dai cattivi comunisti, qualche ex missino che considera ormai Fini nipote di Marx, simil-industrialotti del centro e sud italia convinti di saper fare imprenditoria (grazie alle 'maglie larghe' dei controlli tremontiani), papponi, rimestatori e sottobosco faccendiero e cripto-claromassone vario: insomma, tradotto in soldoni (leggasi, percentuali) un 30% secco di 'zoccolo duro' di quello che Occhetto ed i suoi strampalati successori hanno sempre sognato. Un mio ex-capo, di provata fede comunista, mi disse, in una umida serata a tavolino sahariana: "Ricorda, l' Italia è fondamentalmente un paese di Centro destra ....."


Non ti pare avere un tantino esagerato nella descrizione del presunto "zoccolo duro" del PDL? L'anticomunismo, anche se così sembra più che altro uno slogan di comodo, è un sentimento nobile che può unire un sacco di diverse anime.
E Berlusconi non lo rappresenta di certo, anche se continua a dirlo (e la gente gli crede, purtroppo) dato che il primo comunista è lui, e lui si che ha davvero inflazionato questo termine e lo ha denigrato a tal punto che, al giorno d'oggi, dire qualcosa contro il comunismo ti appiccicca addosso subito l'accusa di lobotomizzato berlusconiano.

Io faccio parte di quelli che non voterebbero MAI per un partito di sinistra, ma non appartengo a nessuna delle tristi categorie sopra citate...e non credo di essere il solo Very Happy
Quelli come me in questi casi credo si astengano dal votare, in attesa, magari, di avere a breve qualcosa di normale a cui poter dare il voto.
Orientalista partenopeo - Gio Set 09, 00:44:27
Oggetto:
Saratoga ha scritto:

E Berlusconi non lo rappresenta di certo, anche se continua a dirlo (e la gente gli crede, purtroppo) dato che il primo comunista è lui...

Ecco uno degli svariati modi per mandare una discussione a farsi benedire. Si scrive una cosa palesemente inverosimile e si aspetta che qualcuno abbocchi dicendogli stupefatto "che cazzo stai dicendo?" per poi replicare con messaggi a raffica in cui ci si arrampica sugli specchi per dimostrare che gli asini volano e che gli elefanti fanno le uova: se qualcuno poi non vuole credere che gli elefanti siano ovipari e abbiano le orecchie a pois rosa, è perché in questo forum siamo tutti comunisti (come Berlusconi, del resto, come è ampiamente noto). Nel frattempo, il thread va in malora: questo, come innumerevoli altri.
chicchetto - Gio Set 09, 01:07:33
Oggetto:
Saratoga ha scritto:


Non ti pare avere un tantino esagerato nella descrizione del presunto "zoccolo duro" del PDL?


Assolutamente no: ho parlato di B., non del PdL tutto, il quale ultimo, pur dichiarato defunto, mi sembra comprendesse anche Fini .....

Saratoga ha scritto:
L'anticomunismo, anche se così sembra più che altro uno slogan di comodo, è un sentimento nobile che può unire un sacco di diverse anime.


il neretto faccio finta di non averlo letto ...evidentemente quel famoso libro-panzata "gli 85 milioni di morti del comunismo" ha sortito gli effetti sperati da B.


Saratoga ha scritto:
E Berlusconi non lo rappresenta di certo, anche se continua a dirlo (e la gente gli crede, purtroppo) dato che il primo comunista è lui, e lui si che ha davvero inflazionato questo termine e lo ha denigrato a tal punto che, al giorno d'oggi, dire qualcosa contro il comunismo ti appiccicca addosso subito l'accusa di lobotomizzato berlusconiano.


Nemmeno ti rispondo sul neretto che ha quotato/commentato Orientalista. L'ha già fatto lui (e bene, IMHO). Se pensi pero' che anticomunismo sia sentimento nobile e comunismo sia solo merda, allora non stupirti dell' epiteto autoconiato che ti sei riassunto nelle ultime due parole del 'quote'.

Saratoga ha scritto:
Io faccio parte di quelli che non voterebbero MAI per un partito di sinistra, ma non appartengo a nessuna delle tristi categorie sopra citate...e non credo di essere il solo Very Happy


il neretto è posizione rispettabile, anche se per me assolutamente incomprensibile. Vorrei pero' ricordare, a te come a tutti i mangiaostie incalliti che pendete solo dalle labbra del pretonzo vaticanizzato di turno, che anche i comunisti cattivi hanno fattivamente contribuito al varo di quella costituzione la quale, checchè ne blateri il 'nanostatista' e la sua pletora di gonzi (in primis i cretini con le camicie/cravatte verdi), ancor oggi costituisce punto di riferimento mondiale in larga parte dei suoi articoli .

Saratoga ha scritto:
Quelli come me in questi casi credo si astengano dal votare, in attesa, magari, di avere a breve qualcosa di normale a cui poter dare il voto.


Ecco, bravo! Astieniti, e con te spero tutti quelli che avete dato consenso ad un colluso (e sono buono). Anzi, fareste bene a mio avviso, tutti quelli che avete sostenuto ciecamente B. in questi anni, a prendervi due o tre tornate elettorali sabbatiche, onde meditare sulla vs disastrosa scelta che purtroppo paghiamo anche, e sopratutto direi, quelli che abbiamo tenacemente lottato perchè non si arrivasse al punto in cui siamo.
Saratoga - Gio Set 09, 01:44:06
Oggetto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Saratoga ha scritto:

E Berlusconi non lo rappresenta di certo, anche se continua a dirlo (e la gente gli crede, purtroppo) dato che il primo comunista è lui...

Ecco uno degli svariati modi per mandare una discussione a farsi benedire. Si scrive una cosa palesemente inverosimile e si aspetta che qualcuno abbocchi dicendogli stupefatto "che cazzo stai dicendo?" per poi replicare con messaggi a raffica in cui ci si arrampica sugli specchi per dimostrare che gli asini volano e che gli elefanti fanno le uova: se qualcuno poi non vuole credere che gli elefanti siano ovipari e abbiano le orecchie a pois rosa, è perché in questo forum siamo tutti comunisti (come Berlusconi, del resto, come è ampiamente noto). Nel frattempo, il thread va in malora: questo, come innumerevoli altri.


Madò, che esagerazione dai! La mia era un'esagerazione voluta, no??
Ma scusa, ma che fai, la mandata in vacca preventiva? Ma ho forse detto di voler partire in quarta a spiegare perchè Berlusconi è comunista?
Ma scusa, ma questo è assurdo...ma mi fai la provocazione? Boh...non capisco...ho semplicemente fatto un paragone e basta, su un discorso che verteva su altro...mioddio...così la stai tirando tu la mandata in vacca, scusa se te lo dico, eh. Io mi fermavo là col paragone volutamene esagerato...

chicchetto ha scritto:

il neretto faccio finta di non averlo letto ...evidentemente quel famoso libro-panzata "gli 85 milioni di morti del comunismo" ha sortito gli effetti sperati da B.


Non ho capito cosa ho detto di male...ma secondo te non esistono quelli contrari al comunismo ? Libro-panzata? Ma quale? E che c'entra B.?? Shocked Sono abbastanza basito da questo scatto...

chicchetto ha scritto:

Se pensi pero' che anticomunismo sia sentimento nobile e comunismo sia solo merda, allora non stupirti dell' epiteto autoconiato che ti sei riassunto nelle ultime due parole del 'quote'.


E perchè mai? Guarda che quello che io penso del comunismo lo penso per le mie personali idee dovute alle mie personali letture, molto vaste in gioventù e ancora oggi, che, ovviamente, con berlusconi non hanno nulla a che fare. Posso pensarlo, o no?

chicchetto ha scritto:

Vorrei pero' ricordare, a te come a tutti i mangiaostie incalliti che pendete solo dalle labbra del pretonzo vaticanizzato di turno, che anche i comunisti cattivi hanno fattivamente contribuito al varo di quella costituzione la quale, checchè ne blateri il 'nanostatista' e la sua pletora di gonzi (in primis i cretini con le camicie/cravatte verdi), ancor oggi costituisce punto di riferimento mondiale in larga parte dei suoi articoli


Ma che ti è successo di colpo?
Pretonzo vaticanizzato? Mangiaosite?? Shocked
Ma scusa, mi è sfuggito qualcosa per caso? Ho mai detto di avere qualcosa a che fare coi cattolici o la politica democristiana?? Shocked

chicchetto ha scritto:

Ecco, bravo! Astieniti, e con te spero tutti quelli che avete dato consenso ad un colluso (e sono buono). Anzi, fareste bene a mio avviso, tutti quelli che avete sostenuto ciecamente B. in questi anni, a prendervi due o tre tornate elettorali sabbatiche, onde meditare sulla vs disastrosa scelta che purtroppo paghiamo anche, e sopratutto direi, quelli che abbiamo tenacemente lottato perchè non si arrivasse al punto in cui siamo.


Scusa se insisto, ma è effetto dell'ora tarda?? Shocked
"Avete dato consenso al colluso"??? Ma a chi ti riferisci? Neutral Neutral Neutral

Io ho semplicemente detto di non aver mai votato a sinistra, e che mai lo farò. Ma è una colpa?
Ma ho mai detto di aver votato berlusconi? Ma scherziamo?? Guarda, sarei vicino a prenderlo come un grave insulto.

Sono abbastanza perplesso, davvero...credo che tu abbia sclerato per non so cosa, ma credo si tratti di un equivoco sulle mie parole. Altrimenti non me lo spiego. Se rileggi con calma ciò che ho scritto forse te ne rendi conto.
chicchetto - Gio Set 09, 02:02:26
Oggetto:
Sarà la mia formazione ideologica, ma leggere uno che si fa bello di essere 'anticomunista' infarcendolo pure con l'aggettivo 'nobile' riferito a detto 'sentimento', mi fa scattare: perchè, che piaccia o no a quelli di dx (va bene così?) come te, non è solo la dx (ed il centro diccì), e non lo è stata, almeno per quanto riguarda questo Paese, la depositaria di tutto quanto di buono ha prodotto il paese stesso.
E ti ribadisco il concetto che 'elegantemente' hai sviato, puntando solo sul fatto che io ho 'sclerato': la costituzione italiana, così com'è, non è solo il frutto del lavoro della diccì o della destra liberale, così come piace credere a voi di dx, ma c'è il contributo fattivo (tralascio la solita retorica del sudore e sangue, anche se comunque meriterebbe citazione e riconoscenza sempre) anche dei tanto da te vituperati comunisti.

Qui non si tratta di prendere il 'pacchetto' come tu ami ripetere, ma almeno di essere riconoscenti delle cose buone fatte. Senza per questo dare la sensazione di prostrarsi al 'nemico' di sempre (cosa che voi di dx temete come la peste..... mai concedere un mm ai comunisti mangiabambini....).
Io, pur con il mio carattere particolare, sono uno che tende a rapportarsi (giudicare non mi piace come termine ....) alle persone per quello che fanno, indipendentemente dalle idee/ideologie/eventuali religioni professate: insomma, la persona per quello che è o perlomeno si mostra a me.

Se uno di dx fa cose che giudico buone per la collettività, lo riconosco (ed a livello enti locali potrei, dico potrei, anche sostenerlo) dandogliene atto.

Mi baso innanzitutto su rapporti diretti, e non su libri letti, cosa giusta o sbagliata che sia. Per questo stesso motivo, come hai visto, ho sostenuto un serrato dibattito con Orientalista sull' islam.

Edit: scusa la franchezza, ma mi sembri il tipico italiano che, alla domanda secca: " Ma tu hai votato Berlusconi?" risponde "Chi io? Giammai!" rendendo così vana la ricerca di quei milioni di persone che permettono questa quasi ininterrotta monarchia assoluta da ormai 16 anni.
Mettiti in testa che, sia tu che quelli come te che pensano di avere la coscienza pulita avendo magari dato il sostegno ad AN in passato, che il fatto di essere stati alleati di B. dà comunque il concorso di colpa nella non-gestione dell' Italia (giudico complici i piddini che almeno in teoria dovrebbero essere fuori dai giochi, quindi figurati). Questa periodica corsa al rinnegare 8dopo ogni tornata di voto), come fece Pietro con il Cristo, è divenuta talmente irritante che almeno personalmente, ho raggiunto la saturazione. Sopratutto di quell' atteggiamento tipicamente doroteo del dico-non dico.
Orientalista partenopeo - Gio Set 09, 02:20:14
Oggetto:
Saratoga ha scritto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Saratoga ha scritto:

E Berlusconi non lo rappresenta di certo, anche se continua a dirlo (e la gente gli crede, purtroppo) dato che il primo comunista è lui...

Ecco uno degli svariati modi per mandare una discussione a farsi benedire. Si scrive una cosa palesemente inverosimile e si aspetta che qualcuno abbocchi dicendogli stupefatto "che cazzo stai dicendo?" per poi replicare con messaggi a raffica in cui ci si arrampica sugli specchi per dimostrare che gli asini volano e che gli elefanti fanno le uova: se qualcuno poi non vuole credere che gli elefanti siano ovipari e abbiano le orecchie a pois rosa, è perché in questo forum siamo tutti comunisti (come Berlusconi, del resto, come è ampiamente noto). Nel frattempo, il thread va in malora: questo, come innumerevoli altri.


Madò, che esagerazione dai! La mia era un'esagerazione voluta, no??
Ma scusa, ma che fai, la mandata in vacca preventiva? Ma ho forse detto di voler partire in quarta a spiegare perchè Berlusconi è comunista?
Ma scusa, ma questo è assurdo...ma mi fai la provocazione? Boh...non capisco...ho semplicemente fatto un paragone e basta, su un discorso che verteva su altro...mioddio...così la stai tirando tu la mandata in vacca, scusa se te lo dico, eh. Io mi fermavo là col paragone volutamene esagerato...

Ma sì, ci poteva stare. Che c'è di male a infilare in un "discorso che verteva su altro" (parole tue, eh...) che Berlusconi è comunista? Visto che ci siamo, aggiungiamo anche che le rane hanno sei zampe e che i merluzzi hanno le orecchie a sventola. Perché no?
Ascolta: questo andazzo deve finire. Che tutti noi, a partire dal sottoscritto, possiamo scrivere sciocchezze è pacifico. L'importante è che ci sia buona fede e una sincera volontà di confrontarsi, il che può portare a discussioni anche molto accese, in cui ci si può irritare con l'altro : non è questo il problema, fa parte della natura di un forum di discussione. Quello che non posso tollerare (lo dico da utente e anche da moderatore di questo forum) è la deliberata volontà di seminare provocazioni, offensive della propria e dell'altrui intelligenza. Quando poi questo si accompagna a un atteggiamento da Alice nel Paese delle Meraviglie ("ma che ho detto di male?") la malafede si palesa completamente.
Non aggiungo altro, anzi ho detto anche troppo: con te non ho nessuna voglia di discutere, né qui né altrove. Mi auguro che molti altri seguano il mio esempio.
Saratoga - Gio Set 09, 03:11:37
Oggetto:
chicchetto ha scritto:

Sarà la mia formazione ideologica, ma leggere uno che si fa bello di essere 'anticomunista' infarcendolo pure con l'aggettivo 'nobile' riferito a detto 'sentimento', mi fa scattare: perchè, che piaccia o no a quelli di dx (va bene così?) come te, non è solo la dx (ed il centro diccì), e non lo è stata, almeno per quanto riguarda questo Paese, la depositaria di tutto quanto di buono ha prodotto il paese stesso.
E ti ribadisco il concetto che 'elegantemente' hai sviato, puntando solo sul fatto che io ho 'sclerato': la costituzione italiana, così com'è, non è solo il frutto del lavoro della diccì o della destra liberale, così come piace credere a voi di dx, ma c'è il contributo fattivo (tralascio la solita retorica del sudore e sangue, anche se comunque meriterebbe citazione e riconoscenza sempre) anche dei tanto da te vituperati comunisti.



Essere anticomunista non significa ritenere un mostro ogni singolo individuo che comunista si dichiara. La mia è un'opposizione all'ideologia, al pensiero, all'azione, non alle singole persone.
Tanto per fare l'esempio di un celebre anticomunsita scomparso, tanto da essere gambizzato dalle BR e dire di "turarsi il naso" e votare DC purchè non vincesse il PCI, Indro Montanelli, bè, credo proprio che pur essendo di questa idea riconoscesse eccome il valore di persone che comuniste erano state, come quelli che avevano contribuito alla stesura della carta.



Citazione:

Io, pur con il mio carattere particolare, sono uno che tende a rapportarsi (giudicare non mi piace come termine ....) alle persone per quello che fanno, indipendentemente dalle idee/ideologie/eventuali religioni professate: insomma, la persona per quello che è o perlomeno si mostra a me.




Che è esattamente quello che faccio io. Per quanto mi riguarda ci sono persone di assoluto valore indipendentemene dalla loro idea politica.

Citazione:

Mi baso innanzitutto su rapporti diretti, e non su libri letti, cosa giusta o sbagliata che sia. Per questo stesso motivo, come hai visto, ho sostenuto un serrato dibattito con Orientalista sull' islam.



Idem per me, la mia formazione "politica" si fonda su tanta roba, fatta di letture ed esperienza diretta e tante, tante discussioni con persone di tutte le idee.

Citazione:

Edit: scusa la franchezza, ma mi sembri il tipico italiano che, alla domanda secca: " Ma tu hai votato Berlusconi?" risponde "Chi io? Giammai!" rendendo così vana la ricerca di quei milioni di persone che permettono questa quasi ininterrotta monarchia assoluta da ormai 16 anni.
Mettiti in testa che, sia tu che quelli come te che pensano di avere la coscienza pulita avendo magari dato il sostegno ad AN in passato, che il fatto di essere stati alleati di B. dà comunque il concorso di colpa nella non-gestione dell' Italia (giudico complici i piddini che almeno in teoria dovrebbero essere fuori dai giochi, quindi figurati). Questa periodica corsa al rinnegare 8dopo ogni tornata di voto), come fece Pietro con il Cristo, è divenuta talmente irritante che almeno personalmente, ho raggiunto la saturazione. Sopratutto di quell' atteggiamento tipicamente doroteo del dico-non dico.



E come ci si difende da un accusa pesante come quella che hai lanciato? Dicendo la verità, no?
In realtà io ho votato Alleanza Nazionale nel 2006. Allora avevo appena 18 anni, e la mia conoscenza della politica italiana era scarsa. Votai su indicazione. Mi ero formato da tempo una mia idea, che sapevo essere a destra, indubbiamente. Mi dissero che votare a destra c'era quello. Lessi il programma di AN e decisi che era ok. (Ovviamente, nel programma di AN c'erano scritte cose idealistiche, apparentemnte meravigliose, di certo non idee anticostituzionali o di magistratura rossa o di alleanze con secessionisti e post-craxiani. E io, naturalmente, da giovane ingenuo ero convinto che fosse tutto vero.... Embarassed ).
Non avevo neanche ben capito che il mio voto poi sarebbe andato, come premier eletto, a Berlusconi, ma all'epoca non sapevo nulla di lui, assolutamene nulla, e pur avendo una certa diffidenza istintiva per uno che si comportava come un pagliaccio, non ci vedevo nulla di male.
Poi, un anno dopo, per caso ho scoperto MarcoTravaglio, in un intervento pubblico, ho letto libri suoi e di autori collegati, e ho scoperto tutto un mondo che non conoscevo, fatto di processi, tangenti, mafia e quant altro.
Cosa che mi ha portato ad astenermi alle successive elezioni e a votare la triade IDV alle europee del 2009.

Ma non si sento affatto in "concorso di colpa" per quanto fatto...mi auto-assolvo in quanto giovane e assolutamene ignorante di qualunque cosa riguardasse Berlusconi, all'epoca, e per non averlo scelto direttamente.
Io all'epoca votavo convinto che la politica fosse un qualcosa di realmente bello e divisa in 2 categorie serie e nettamente disitinte, con persone che erano li credendoci davvero : destra e sinistra. E all'epoca c'erano Unione e CDL. Un voto scontato, dovendo scegliere fra le 2.
Anonymous - Gio Set 09, 07:40:54
Oggetto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Saratoga ha scritto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
Saratoga ha scritto:

E Berlusconi non lo rappresenta di certo, anche se continua a dirlo (e la gente gli crede, purtroppo) dato che il primo comunista è lui...

Ecco uno degli svariati modi per mandare una discussione a farsi benedire. Si scrive una cosa palesemente inverosimile e si aspetta che qualcuno abbocchi dicendogli stupefatto "che cazzo stai dicendo?" per poi replicare con messaggi a raffica in cui ci si arrampica sugli specchi per dimostrare che gli asini volano e che gli elefanti fanno le uova: se qualcuno poi non vuole credere che gli elefanti siano ovipari e abbiano le orecchie a pois rosa, è perché in questo forum siamo tutti comunisti (come Berlusconi, del resto, come è ampiamente noto). Nel frattempo, il thread va in malora: questo, come innumerevoli altri.


Madò, che esagerazione dai! La mia era un'esagerazione voluta, no??
Ma scusa, ma che fai, la mandata in vacca preventiva? Ma ho forse detto di voler partire in quarta a spiegare perchè Berlusconi è comunista?
Ma scusa, ma questo è assurdo...ma mi fai la provocazione? Boh...non capisco...ho semplicemente fatto un paragone e basta, su un discorso che verteva su altro...mioddio...così la stai tirando tu la mandata in vacca, scusa se te lo dico, eh. Io mi fermavo là col paragone volutamene esagerato...

Ma sì, ci poteva stare. Che c'è di male a infilare in un "discorso che verteva su altro" (parole tue, eh...) che Berlusconi è comunista? Visto che ci siamo, aggiungiamo anche che le rane hanno sei zampe e che i merluzzi hanno le orecchie a sventola. Perché no?
Ascolta: questo andazzo deve finire. Che tutti noi, a partire dal sottoscritto, possiamo scrivere sciocchezze è pacifico. L'importante è che ci sia buona fede e una sincera volontà di confrontarsi, il che può portare a discussioni anche molto accese, in cui ci si può irritare con l'altro : non è questo il problema, fa parte della natura di un forum di discussione. Quello che non posso tollerare (lo dico da utente e anche da moderatore di questo forum) è la deliberata volontà di seminare provocazioni, offensive della propria e dell'altrui intelligenza. Quando poi questo si accompagna a un atteggiamento da Alice nel Paese delle Meraviglie ("ma che ho detto di male?") la malafede si palesa completamente.
Non aggiungo altro, anzi ho detto anche troppo: con te non ho nessuna voglia di discutere, né qui né altrove. Mi auguro che molti altri seguano il mio esempio.


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Anche la segnaletica è importante Cool
Roberto - Gio Set 09, 18:39:09
Oggetto:
Attenzione! Rullo di tamburi...ecco a chiudere queste baggianate idiote e senza senso sulle dimissioni del Presidente della Camera, il mitico, inimitabile, pluri-laureato, GIOVANNI SARTORIIIII!!!!!!!

Populismo costituzionale

Lo spettacolo della politica italiana è caotico e disperante. In tanto caos l’unico punto fermo che ci resta è la Costituzione. Ma anche la nostra Costituzione viene sempre più «forzata» da letture che la distorcono.

Cominciamo da un dato incontestabile: le democrazie moderne non sono democrazie dirette. Tali furono la democrazia ateniese (che già Aristotele riteneva una forma cattiva del «governo dei molti »), nonché le piccole democrazie fiorite, e presto sfiorite, nel Medioevo; e tali restano le democrazie cittadine di piccole comunità. Ma la democrazia «in grande» degli Stati territoriali non sono mai state, né possono essere, democrazie dirette. Sono invece democrazie indirette fondate sul principio della rappresentanza, e perciò democrazie rappresentative. Il loro meccanismo è che il demos, il popolo, elegge in quanto titolare del potere assemblee di rappresentanti che a loro volta esercitano il potere tra una elezione e l’altra. E la rappresentanza in questione viene configurata, in tutte le costituzioni liberal-democratiche, così: che l’eletto rappresenta la nazione (non i suoi elettori) «senza vincolo di mandato ». Questa formula risale alla rivoluzione francese del 1789 e stabilisce la differenza tra rappresentanza di diritto privato (per esempio, il rapporto tra me e l’avvocato che mi rappresenta) e rappresentanza di diritto pubblico, e cioè la rappresentanza politica.

I vari parlamenti medievali e delle monarchie assolute erano, appunto, parlamenti di delegati che trattavano con il sovrano sulla imposizione fiscale. Il noto principio no taxation without representation, niente tasse senza rappresentanza, si fondava ancora sulla rappresentanza di diritto privato e non prefigurava in nessun modo una democrazia rappresentativa.

Eppure oggi Berlusconi, Bossi e tanti altri ancora invocano un mandato che la Costituzione espressamente vieta. Perché? A monte la colpa è del Presidente Ciampi che lasciò passare, senza fiatare e senza capire il problema, l’indicazione del nome del candidato premier sulla scheda elettorale. Il che è servito soprattutto a Berlusconi per rivendicare di essere scelto direttamente dall’elettorato. Questa rivendicazione non è comprovata dalla contabilità elettorale, visto che i voti per il suo partito ammontano, più o meno, a un terzo dell’elettorato. Ma il punto è soprattutto che la cosiddetta «scelta» del premier non è, assolutamente non è, una scelta. Una scelta presuppone che l’elettore abbia una alternativa, e quindi richiede che il nome del candidato premier stampato sulla scheda possa essere approvato oppure disapprovato (prevedendo due caselle del Sì o del No), dal votante. Il che non è.

L’idea del mandato si trasforma poi nella tesi che il governo e la maggioranza di governo sono stabiliti dagli elettori, e pertanto che il parlamento non possa creare o sostenere governi diversi da quello indicato dagli elettori. Ma allora a cosa serve il sistema parlamentare? La sua forza risiede proprio nella sua flessibilità, nella sua capacità di auto-correzione. È vero che questa flessibilità può essere abusata; ma questo abuso può essere impedito, per esempio, dal voto di sfiducia costruttivo del sistema tedesco. Altrimenti si cade in un sistema di «rivotismo continuo » che è il peggiore di tutti. E che nemmeno è consentito— sia chiaro—dai sistemi presidenziali o semipresidenziali di tipo francese. Dicevo che l’unico punto fermo che ancora ci resta è la Costituzione e un sistema costituzionale. Che oggi è insidiato da un infantile populismo costituzionale e da un «direttismo» sconfitto da duemilacinquecento anni di esperienza. Sarebbe l’ultima sciagura.

hellies15 - Ven Set 10, 09:20:38
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Bossi: "Non faremo mancare voti"
E anche Tremonti dice no al voto


DIETROFRONT!
Anonymous - Ven Set 10, 09:47:29
Oggetto:
hellies15 ha scritto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Bossi: "Non faremo mancare voti"
E anche Tremonti dice no al voto


DIETROFRONT!


E mica decidono tutto loro!?
Alla Camera, potenzialmente, sono la minoranza.
exnovobrian - Ven Set 10, 15:19:55
Oggetto:
Evil or Very Mad

MAH ! TANTO RUMOR PER NULLA !

Twisted Evil

( e comunque aspettarsi sempre il peggio!)
Saratoga - Ven Set 10, 16:43:37
Oggetto:
Citazione:

Bossi: "Non faremo mancare voti"
E anche Tremonti dice no al voto


E te pareva...sembrava troppo bello per essere vero.
Comunque, da un certo punto di vista potrebbe anche essere una notizia positiva. Se hanno cambiato idea, può darsi che sanno qualcosa che noi non sappiamo. Magari qualche sondaggio che dice che Fini ha rosicchiato al PDL più del previsto..

E comunque, come detto da cianu, non decidono mica tutto loro. Se Bocchino non ha bluffato i deputati di Fli sono già 36, e magari aumentano anche al Senato...la maggioranza potrebbe presto mancare.
In realtà è tutto nelle mani dei finiani...ed è proprio questo che mi preoccupa. Ma speriamo bene.
hellies15 - Mar Set 14, 08:42:23
Oggetto:
Eravamo tanto concentrati sulla novità Fini che non ci siamo ricordati del vecchio e intramontabile potere che ha il denaro del Nano...e forse non solo visto che i parlamentari stampella sono quasi tutti siciliani.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Nucara incontra Berlusconi
"Ci sono i numeri per nuovo gruppo"


Da notare lo sfogo di Casini:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Casini e l'esodo dei siciliani
"Così mi libererò di un peso"


Bella faccia da culo: quando Cuffaro venne condannato in primo grado Casini spese la propria onorabilità per difenderlo...ora invece lo definisce un "peso". La verità è che gli girano le palle a mille: l'UDC ha perso metà del suo potere elettorale.
Orientalista partenopeo - Mar Set 14, 11:33:40
Oggetto:
hellies15 ha scritto:
e forse non solo visto che i parlamentari stampella sono quasi tutti siciliani.

Giusto per dovere di completezza, sono siciliani anche molti dei finiani (Granata e Briguglio in testa).
Dai un'occhiata anche a questo:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

La cosa comica è che quando i "siciliani" (o più in generale i meridionali) rimangono fedeli a Berlusconi o fanno ribalitini o ribaltoni a suo favore è perché sono mafiosi, quando si schierano invece con Fini o restano con Casini è perché rifiutano il federalismo leghista-tremontiano e quindi sono assistenzialisti.
Non c'è scampo, quindi: ci sarà sempre qualcuno che salterà fuori a dire che fanno quello che fanno perché sono terùn.
Lo stampellone del governo rimane la Lega Nord Padania, ma quella dei leghisti è naturalmente solo nobile strategia.
Ainat - Mar Set 14, 12:27:25
Oggetto:
Avete notato invece la notizia che hanno dato quelli di Mentana ieri sera sull'incontro in un bar si Roma di Angelino Alfano ed Italo Bocchino?
Quando la giornalista li ha intercettati sono riusciti a farfugliare qualcosa circa il fatto che portavano a scuola insieme i bambini e non c'era nient'altro..
Mah..
ponzetti - Mar Set 14, 13:14:20
Oggetto:
Letta in giro (vi riporto anche la nuova definizione del ducetto perchè mi è piaciuta)

Che sia la solita invenzione del "tinto bass"?

L'Udc Sicilia: «Lista salva-governo? Noi non facciamo parte dei venti»
La Svp: «Non entriamo nella maggioranza»

Presa da usenet
Orientalista partenopeo - Mar Set 14, 15:09:25
Oggetto:
ponzetti ha scritto:
(vi riporto anche la nuova definizione del ducetto perchè mi è piaciuta)
[...]
"tinto bass"

Infatti è stupenda! Laughing Laughing Laughing
Orientalista partenopeo - Mar Set 14, 15:30:30
Oggetto:
ponzetti ha scritto:


L'Udc Sicilia: «Lista salva-governo? Noi non facciamo parte dei venti»
La Svp: «Non entriamo nella maggioranza»

Presa da usenet

Stanno infatti fioccando le smentite, riportate da Repubblica:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

hellies15 - Mar Set 14, 17:53:42
Oggetto:
Orientalista partenopeo ha scritto:
hellies15 ha scritto:
e forse non solo visto che i parlamentari stampella sono quasi tutti siciliani.

Giusto per dovere di completezza, sono siciliani anche molti dei finiani (Granata e Briguglio in testa).
Dai un'occhiata anche a questo:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

La cosa comica è che quando i "siciliani" (o più in generale i meridionali) rimangono fedeli a Berlusconi o fanno ribalitini o ribaltoni a suo favore è perché sono mafiosi, quando si schierano invece con Fini o restano con Casini è perché rifiutano il federalismo leghista-tremontiano e quindi sono assistenzialisti.
Non c'è scampo, quindi: ci sarà sempre qualcuno che salterà fuori a dire che fanno quello che fanno perché sono terùn.
Lo stampellone del governo rimane la Lega Nord Padania, ma quella dei leghisti è naturalmente solo nobile strategia.


Granata e Briguglio mi pare non possano essere paragonati a Cuffaro e Mannino. E' vero che sono stato troppo generico (parlando di "siciliani" in senso lato), ma questi personaggi non hanno bisogno del biglietto da visita. E, tanto per intenderci, per me quando stavano all'UDC e quindi si "opponevano" al Governo erano pur sempre gente che non dovrebbe stare dove sta.
M.me de Stael - Dom Ott 03, 09:35:25
Oggetto:
A proposito di futuro di governo e governi futuri, mentre gli italici si cimentano nel gossip più sfrenato e becero, l'Europa ovviamente prosegue (o si da da fare per) il suo cammino.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
dovrebbe preoccupare, e non poco, quello che a breve potrebbe nomarsi "futuro governo" Confused Certamente ci vorrà un po' di tempo prima che s'entri nel vivo della rivoluzione economica, ma è tempo in cui occorrerebbe lavorare sodo per arrivare con un minimo di preparazione. Come stiamo messi -credetemi, non è polemica dietrologica- è impossibile che noi ce la facciamo. Le conseguenze potrebbero essere devastanti.
M.me de Stael - Ven Ott 15, 08:39:35
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
del come stiamo messi addì 15 del mese di ottobre dell'an(n)o di (dis)grazia 2010 Neutral
Anonymous - Ven Ott 15, 16:24:23
Oggetto:
Cicchitto-La Russa: casino e bestemmie

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Sab Ott 30, 22:29:35
Oggetto:


Che figo... e il Milan sta pure perdendo in casa con la Juve...

Edit in tempo reale: confermo la sconfitta.

(....\............. /... )
.\....\........... /..../
..\....\........../. ../
...\.../;¯.|.¯`\..../
.../... |....|....|(¯¯\
..|.....|;¯.|;¯.| \. ..\
..\......` ¯..¯ ;....../
kitiaram - Mar Nov 02, 19:09:25
Oggetto:
Ma non sanno nemmeno cosa votano!!!!

Palazzo Chigi - Dopo la riunione di governo i chiarimenti
Lite e parole forti tra Brunetta e Tremonti
Pressing della Prestigiacomo sui fondi non dati

ROMA — Non c'era bisogno che parlasse, infatti non ha parlato. Ma l'immagine che Berlusconi ha offerto ieri in Consiglio dei ministri — lo sguardo spento, il volto sofferente, un senso di estraniamento durante tutta la riunione — rendeva l'idea del distacco del premier. Il premier aveva lasciato fuori da Palazzo Chigi i timori di quello che considera il «nuovo complotto» ordito contro di lui dalla magistratura, le tensioni familiari che «mi stanno togliendo il sonno», e l'ira verso Fini con cui si è consumato un altro strappo. Era presente, ma era come se non ci fosse, assorto fino a dare l'impressione di essersi assopito, apriva gli occhi solo quando i ministri riempivano la stanza con urla e parole grosse. Le mani sul viso o tra i capelli, solo in un'occasione ha dato voce al proprio fastidio: «Dài, rinviamo. Se c’è un problema si risolve la prossima volta».

Un problema invece andava risolto subito, perché è vero che il Consiglio aveva approvato in pochi secondi l’atteso decreto sulla riduzione delle tasse per fine anno. Il punto era che nell’esecutivo tutti pensavano si trattasse di sgravi per le imprese, del taglio degli acconti sull’Ires e soprattutto sull’Irap, balzello che Berlusconi un mese fa aveva anticipato di voler abolire. Tutto sembrava pronto, il comunicato del governo di martedì aveva preannunciato la decisione. E alcuni ministri ieri giuravano di aver letto bene il provvedimento presentato alla riunione. Invece il taglio ha riguardato l’Ire, la vecchia Irpef.

Ma allora cos’è stato votato in Consiglio? Non è chiaro se si sia trattato solo di un «misunderstandig», e se questo abbia dato origine a una commedia degli equivoci....
segue qui
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Sab Nov 06, 11:37:49
Oggetto:
Per Tremonti il governo cade a dicembre. (c.a., ndr)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

exnovobrian - Sab Nov 06, 13:55:56
Oggetto:
cianu ha scritto:


Per Tremonti il governo cade a dicembre. (c.a., ndr)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!




party

Elezioni tra aprile e maggio 2011 per Italia e Friuli Venezia Giulia.

Prepariamoci.


sisi
Sophie.Scholl - Sab Nov 06, 14:31:52
Oggetto:
exnovobrian ha scritto:

Elezioni tra aprile e maggio 2011 per Friuli Venezia Giulia.



speremo ben,stavolta!!! Smile
Saratoga - Sab Nov 06, 17:28:24
Oggetto:
cianu ha scritto:
Per Tremonti il governo cade a dicembre. (c.a., ndr)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Io spero che Tremonti sia anche piuttosto ottimista.

Ad esempio, per dire, DOMANI un certo Fini nell'incotro di FLI a Perugia dovrebbe spiegare bene una cosa, e dare la risposta al nuovo patto di legislatura proposto da Berlusconi. Se non accetta si vota.
Le probabilità che succeda sono dello 0,0001 %, ma mai disperare...
Anonymous - Sab Nov 06, 17:52:13
Oggetto:
Saratoga ha scritto:
cianu ha scritto:
Per Tremonti il governo cade a dicembre. (c.a., ndr)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Io spero che Tremonti sia anche piuttosto ottimista.

Ad esempio, per dire, DOMANI un certo Fini nell'incotro di FLI a Perugia dovrebbe spiegare bene una cosa, e dare la risposta al nuovo patto di legislatura proposto da Berlusconi. Se non accetta si vota.
Le probabilità che succeda sono dello 0,0001 %, ma mai disperare...


Ma perchè si dovrebbe votare?
Chi ha deciso che non si può fare un governo tecnico?
Saratoga - Sab Nov 06, 19:54:26
Oggetto:
cianu ha scritto:

Ma perchè si dovrebbe votare?
Chi ha deciso che non si può fare un governo tecnico?


Da quel che dicono vogliono votare tutti, il governo tecnico in pratica non lo vuole nessuno. Poi, chissà, tutto può succedere. Basta che succede.
santacruz - Sab Nov 06, 20:54:54
Oggetto:
OT grande come una casa ma lo posto qua per pigrizia!

Se ci legge, TrarcoMavaglio è pregato di mettere al più presto su youtube il duetto Toscani-Sallusti che sta andando in onda stasera su La7

Grazzzzzzzzie! party party party
Anonymous - Dom Nov 07, 00:21:26
Oggetto:
Saratoga ha scritto:
cianu ha scritto:

Ma perchè si dovrebbe votare?
Chi ha deciso che non si può fare un governo tecnico?


Da quel che dicono vogliono votare tutti, il governo tecnico in pratica non lo vuole nessuno. Poi, chissà, tutto può succedere. Basta che succede.


Macchè! Sono sempre e solo loro (Pdl-Lega) che impongono elezioni in caso di scioglimento delle Camere. Dicono che un governo tecnico sarebbe un golpe, un ribaltamento della democrazia... E inzio a temere (anzi mi sa che è già cosi) che questo ritornello sia diventato una verità per tutti gli ignoranti che non sanno invece che è il Presidente della Repubblica colui che decide cosa fare.
(e' sottointeso, Saratoga, che non mi riferisco a te).
Saratoga - Dom Nov 07, 01:49:07
Oggetto:
Ma infatti io lo so che spetta al Presidente decidere. Il punto è che ci deve essere la possibilità di farlo. E come successe alla caduta del governo Prodi, Napolitano non riuscì a trovare le condizioni per formare un governo tecnico e si arrivò al voto.
E ho come l'impressione che anche stavolta, col solito casino che sono in grado di creare B. e soci, non ci sarà questa possibilità.
Tanto per dirne una, trovare una maggioranza politica alternativa al PDL+Lega è impossibile, perchè semplicemente non esiste.

L'ideale sarebbe che il governo cadesse adesso, e si riuscisse a formare un esecutivo di transizione in grado di riformare in qualche mese la legge elettorale e arrivare al voto in primavera.
Ma temo tutto questo sia alquanto improbabile; di fatto, ci sono persino poche possibilità che il governo cada, ora come ora.

Innanzitutto c'è da vedere ila risposta di FLI di domani, poi tutto il resto. Le dichiarazioni di oggi sono molto roboanti, molto "futuriste" in effetti : Bocchino "Appoggio esterno? Andremo oltre" e Fini "Nessun traguardo ci è precluso".
Bene, si vedrà a breve cosa stanno realmente cercando di dire.
Valmor - Dom Nov 07, 16:25:18
Oggetto:
Mi esprimo qui perché mi pare la sede più consona.

Direi che Fini è stato chiarissimo: o B. si dimette o FLI va via. Suppongo che se vanno via i membri del governo FLI in caso di fiducia non gli diano il sostegno esterno, giusto?

Non ho trovato l'intero discorso di Fini sul web, solo un minutino sul sito del Corriere ma mi ha colpito il boato di gioia della folla quando ha parlato delle dimissioni di B.

Siamo alla fine? Cosa ci aspetta?
trarco mavaglio - Lun Nov 08, 18:56:52
Oggetto:
santacruz ha scritto:
OT grande come una casa ma lo posto qua per pigrizia!

Se ci legge, TrarcoMavaglio è pregato di mettere al più presto su youtube il duetto Toscani-Sallusti che sta andando in onda stasera su La7

Grazzzzzzzzie! party party party



Ecco il video, avevi ragione era imperdibile!



Oliviero Toscani VS Sallust(r)i su Berlusconi ("In Onda", LA7 - 6Nov2010)
Tufu - Dom Nov 14, 22:19:18
Oggetto:
Oh ma è fattibile lo scioglimento di una camera sola secondo voi?
Captain Spaulding - Dom Nov 14, 22:55:53
Oggetto:
Tufu ha scritto:
Oh ma è fattibile lo scioglimento di una camera sola secondo voi?


Ma noo... sta solo bluffando...
Sinceramente e` una cosa che non si e` mai sentita.

Anche perche`, ragionando con la logica (visto che almeno i padri costituenti sembrano averla applicata), ammettiamo che si voti per solo per la Camera.
Ora, se dovesse vincere, per ipotesi, la coalizione contraria a Berlusconi (ammesso che esista), poi che si fa?
Si torna a votare per l'altro ramo del Parlamento?
O forse si rivota, ma per tutti e due?

Oppure, che sarebbe ancora piu` divertente, Berlusconi governa con un ramo del parlamento di un colore e l'altro di un altro?

Non so nulla di nulla di costituzione e normative vigenti, ma non credo che esita una possibilita` del genere.
Ainat - Lun Nov 15, 09:59:51
Oggetto:
Captain Spaulding ha scritto:


Ma noo... sta solo bluffando...
Sinceramente e` una cosa che non si e` mai sentita.

Anche perche`, ragionando con la logica (visto che almeno i padri costituenti sembrano averla applicata), ammettiamo che si voti per solo per la Camera.
Ora, se dovesse vincere, per ipotesi, la coalizione contraria a Berlusconi (ammesso che esista), poi che si fa?
Si torna a votare per l'altro ramo del Parlamento?
O forse si rivota, ma per tutti e due?

Oppure, che sarebbe ancora piu` divertente, Berlusconi governa con un ramo del parlamento di un colore e l'altro di un altro?

Non so nulla di nulla di costituzione e normative vigenti, ma non credo che esita una possibilita` del genere.


Purtroppo l'articolo 88 della costituzione repubblicana dice che è possibile (l'ha spiegato Gomez stamattina ad omnibus che è dovuto al fatto che all'inizio le due camere avevano una durata differente, 7 anni una e 6 anni l'altra, per cui alla decadenza naturale di una avevano fatto questo articolo per permettere di sciogliere l'altra).
Mò tutti sono lì a dire che questo articolo non è mai stato usato (vero, ma e con ciò?), che è un articolo che andava corretto (verissimo anche questo e perchè non l'hanno fatto?) e che sarebbe la prima volta nella storia repubblicana che si scioglie una camera in favore dell'altra (idem punto uno e quindi?).
Tutte minchiate, tecnicamente il nano può farlo.
M.me de Stael - Lun Nov 15, 11:18:50
Oggetto:
Ainat ha scritto:
Captain Spaulding ha scritto:


Ma noo... sta solo bluffando...
Sinceramente e` una cosa che non si e` mai sentita.

Anche perche`, ragionando con la logica (visto che almeno i padri costituenti sembrano averla applicata), ammettiamo che si voti per solo per la Camera.
Ora, se dovesse vincere, per ipotesi, la coalizione contraria a Berlusconi (ammesso che esista), poi che si fa?
Si torna a votare per l'altro ramo del Parlamento?
O forse si rivota, ma per tutti e due?

Oppure, che sarebbe ancora piu` divertente, Berlusconi governa con un ramo del parlamento di un colore e l'altro di un altro?

Non so nulla di nulla di costituzione e normative vigenti, ma non credo che esita una possibilita` del genere.


Purtroppo l'articolo 88 della costituzione repubblicana dice che è possibile (l'ha spiegato Gomez stamattina ad omnibus che è dovuto al fatto che all'inizio le due camere avevano una durata differente, 7 anni una e 6 anni l'altra, per cui alla decadenza naturale di una avevano fatto questo articolo per permettere di sciogliere l'altra).
Mò tutti sono lì a dire che questo articolo non è mai stato usato (vero, ma e con ciò?), che è un articolo che andava corretto (verissimo anche questo e perchè non l'hanno fatto?) e che sarebbe la prima volta nella storia repubblicana che si scioglie una camera in favore dell'altra (idem punto uno e quindi?).
Tutte minchiate, tecnicamente il nano può farlo.


A parte che a me risulta che prima del '63 il senato durava 6 anni e la camera 5 -ma potrei sbagliarmi- e che pure io sono convinta che i costituenti perciò dettero la possibilità di scioglimento a una sola camera, ebbene: nel caso specifico, a mio parere, è proprio la natura dell'esternazione del soggetto (che è da agosto che ci pensava puke) a far acqua da tutte le parti. La dimostrazione dell'odierna astrattezza dell'88, in merito alla possibilità di sciogliere solo una camera, è data proprio dal contesto in cui ci troviamo. Perchè si dovrebbe sciogliere la Camera e non il Senato? Qual è il senso che, siccome al senato pdl e lega potrebbero spuntarla, si debba sciogliere la Camera? Quelli sono pari e patta con quegli altri che è alla Camera che la spunterebbero. Dunque, con quel criterio, perché non sciogliere il Senato?! Nel merito, il solo scioglimento di una camera andrebbe a inficiare -ripeto, nella situazione in cui ora ci troviamo- a snaturalizzare la fattibilità della governabilità (condizione primaria, fondamentale, della nostra Costituzione). Infatti, con il potere legislativo (parlamento) spaccato irrimediabilmente, verrebbe a mancare l'iniziativa legislativa. Iniziativa cui il governo (CDM che esercita il potere esecutivo) dovrebbe eseguire. In buona sostanza che minchia&minchia di governabilità fattibile sarebbe una roba che non rispecchia più i poteri istituzionali dell'esecutivo e del legislativo?! huh
chicchetto - Lun Nov 15, 11:56:15
Oggetto:
Ainat ha scritto:
Captain Spaulding ha scritto:


Ma noo... sta solo bluffando...
Sinceramente e` una cosa che non si e` mai sentita.

Anche perche`, ragionando con la logica (visto che almeno i padri costituenti sembrano averla applicata), ammettiamo che si voti per solo per la Camera.
Ora, se dovesse vincere, per ipotesi, la coalizione contraria a Berlusconi (ammesso che esista), poi che si fa?
Si torna a votare per l'altro ramo del Parlamento?
O forse si rivota, ma per tutti e due?

Oppure, che sarebbe ancora piu` divertente, Berlusconi governa con un ramo del parlamento di un colore e l'altro di un altro?

Non so nulla di nulla di costituzione e normative vigenti, ma non credo che esita una possibilita` del genere.


Purtroppo l'articolo 88 della costituzione repubblicana dice che è possibile (l'ha spiegato Gomez stamattina ad omnibus che è dovuto al fatto che all'inizio le due camere avevano una durata differente, 7 anni una e 6 anni l'altra, per cui alla decadenza naturale di una avevano fatto questo articolo per permettere di sciogliere l'altra).
Mò tutti sono lì a dire che questo articolo non è mai stato usato (vero, ma e con ciò?), che è un articolo che andava corretto (verissimo anche questo e perchè non l'hanno fatto?) e che sarebbe la prima volta nella storia repubblicana che si scioglie una camera in favore dell'altra (idem punto uno e quindi?).
Tutte minchiate, tecnicamente il nano può farlo.


Certo, avremo un' anatra zoppa. Con tutte le ochette di cui si è circondato per anni, non dovrebbe avere problemi .... Razz Mr. Green
santacruz - Lun Nov 15, 11:59:58
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
A parte che a me risulta che prima del '63 il senato durava 6 anni e la camera 5 -ma potrei sbagliarmi- e che pure io sono convinta che i costituenti perciò dettero la possibilità di scioglimento a una sola camera, ebbene: nel caso specifico, a mio parere, è proprio la natura dell'esternazione del soggetto (che è da agosto che ci pensava puke) a far acqua da tutte le parti. La dimostrazione dell'odierna astrattezza dell'88, in merito alla possibilità di sciogliere solo una camera, è data proprio dal contesto in cui ci troviamo. Perchè si dovrebbe sciogliere la Camera e non il Senato? Qual è il senso che, siccome al senato pdl e lega potrebbero spuntarla, si debba sciogliere la Camera? Quelli sono pari e patta con quegli altri che è alla Camera che la spunterebbero. Dunque, con quel criterio, perché non sciogliere il Senato?! Nel merito, il solo scioglimento di una camera andrebbe a inficiare -ripeto, nella situazione in cui ora ci troviamo- a snaturalizzare la fattibilità della governabilità (condizione primaria, fondamentale, della nostra Costituzione). Infatti, con il potere legislativo (parlamento) spaccato irrimediabilmente, verrebbe a mancare l'iniziativa legislativa. Iniziativa cui il governo (CDM che esercita il potere esecutivo) dovrebbe eseguire. In buona sostanza che minchia&minchia di governabilità fattibile sarebbe una roba che non rispecchia più i poteri istituzionali dell'esecutivo e del legislativo?! huh


huh huh huh Razz
M.me de Stael - Lun Nov 15, 12:09:18
Oggetto:
santacruz ha scritto:
M.me de Stael ha scritto:
A parte che a me risulta che prima del '63 il senato durava 6 anni e la camera 5 -ma potrei sbagliarmi- e che pure io sono convinta che i costituenti perciò dettero la possibilità di scioglimento a una sola camera, ebbene: nel caso specifico, a mio parere, è proprio la natura dell'esternazione del soggetto (che è da agosto che ci pensava puke) a far acqua da tutte le parti. La dimostrazione dell'odierna astrattezza dell'88, in merito alla possibilità di sciogliere solo una camera, è data proprio dal contesto in cui ci troviamo. Perchè si dovrebbe sciogliere la Camera e non il Senato? Qual è il senso che, siccome al senato pdl e lega potrebbero spuntarla, si debba sciogliere la Camera? Quelli sono pari e patta con quegli altri che è alla Camera che la spunterebbero. Dunque, con quel criterio, perché non sciogliere il Senato?! Nel merito, il solo scioglimento di una camera andrebbe a inficiare -ripeto, nella situazione in cui ora ci troviamo- a snaturalizzare la fattibilità della governabilità (condizione primaria, fondamentale, della nostra Costituzione). Infatti, con il potere legislativo (parlamento) spaccato irrimediabilmente, verrebbe a mancare l'iniziativa legislativa. Iniziativa cui il governo (CDM che esercita il potere esecutivo) dovrebbe eseguire. In buona sostanza che minchia&minchia di governabilità fattibile sarebbe una roba che non rispecchia più i poteri istituzionali dell'esecutivo e del legislativo?! huh


huh huh huh Razz


Prego? Neutral
Anonymous - Lun Nov 15, 12:16:36
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
In buona sostanza che minchia&minchia di governabilità fattibile sarebbe una roba che non rispecchia più i poteri istituzionali dell'esecutivo e del legislativo?! huh


La sostanza sarebbe che se la Camera approva una legge, poi Berluska potrebbe riuscire a bocciarla al Senato.
A Berluska interessa solo resistere, e bocciare leggi.
M.me de Stael - Lun Nov 15, 14:39:20
Oggetto:
cianu ha scritto:
M.me de Stael ha scritto:
In buona sostanza che minchia&minchia di governabilità fattibile sarebbe una roba che non rispecchia più i poteri istituzionali dell'esecutivo e del legislativo?! huh


La sostanza sarebbe che se la Camera approva una legge, poi Berluska potrebbe riuscire a bocciarla al Senato.
A Berluska interessa solo resistere, e bocciare leggi.


Non solo. Il concetto, la natura, la ratio dello scioglimento di una sola camera e dunque le votazioni per la nuova, vanno chiariti ancor prima di prendere la decisione.
Siccome parrebbe che pdl e lega siano in maggioranza al senato mentre gli altri lo sono alla camera, ovvero sono, a livello di governo, pari e patta, dunque mi chiedo perché mai Napolitano dovrebbe sciogliere tout court la camera. Non hanno forse lo stesso diritto gli altri (di maggioranza alla camera) a pretendere che invece si sciolga il senato?! Da qui l'assurdità (l'astrattezza) dell'accampare, in codesta situazione, lo scioglimento di una sola camera in base all'art. cost. [l'88]! Esso contempla lo scioglimento anche solo di una, ma solo perché (all'epoca dei costituenti) avendo le due camere differenti lunghezze temporali, si sarebbero potute avere complicazioni elettorali in caso di scioglimento anticipato di legislatura, o finito il mandato di questa.
santacruz - Lun Nov 15, 15:35:59
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
santacruz ha scritto:

huh huh huh Razz


Prego? Neutral


Volevo dire che, impegnandomi assai, sarei riuscito a seguire il filo logico del tuo ragionamento... impegnandomi assai però! Mr. Green

Così, alla terza riga, ho lasciato perdere... la potatura dellla vigna si prospettava molto più rilassante! Wink
Captain Spaulding - Lun Nov 15, 15:50:43
Oggetto:
Posso dire una cosa?

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Se questo e` il futuro...
Aridatece Berlusconi

Mejo un stronzo che tre!

Eya, eya, eya... anzi, no, sono cambiati i tempi...

Alleluya, alleluya, dice il signore... (quale signore? Booooh....)
everywhere - Lun Nov 15, 16:24:08
Oggetto:
Spero l'ultima sia una battuta.
Captain Spaulding - Lun Nov 15, 16:30:49
Oggetto:
everywhere ha scritto:
Spero l'ultima sia una battuta.


E... mica lo so quanto...

Cos'e` meglio un pezzo di merda o tre pezzi di merda?

Voglio dire, non e` che Rutelli, Casini o Fini siano meglio di Berlusconi...
Il primo come unica esperienza ha all'attivo il totale fallimento della gestione del Comune di Roma (oltre che la transumanza dall'anticlericalismo dei radicali ai pranzi in casa Wojtyla la domenica), il secondo ha un partito pieno di mafiosi, di omofobi ed, in generale, avanzi vari di galera, il terzo ha affondato due partiti, firmato due leggi di merda (che continua a rivendicare) ed e` un fascio...

Non sono mica sicuro che ci guadagniamo...

Chi ha detto che tre teste (di cazzo) sono meglio di una?
santacruz - Lun Nov 15, 16:40:08
Oggetto:
Captain Spaulding ha scritto:

Chi ha detto che tre teste (di cazzo) sono meglio di una?


Dipende... e chi ha detto che tre PICCOLE teste (di cazzo) sono meglio di una GRANDE testa (di cazzo)? party
Captain Spaulding - Lun Nov 15, 16:48:17
Oggetto:
santacruz ha scritto:
Captain Spaulding ha scritto:

Chi ha detto che tre teste (di cazzo) sono meglio di una?


Dipende... e chi ha detto che tre PICCOLE teste (di cazzo) sono meglio di una GRANDE testa (di cazzo)? party


Se parliamo di livello intellettivo, allora quella di Rutelli e` NULLA...

Se parliamo del potere di far danni, Casini e Rutelli con l'appoggio Santa Romano-Pedofila Chiesa Cattolica sono in grado di farne piu` di Berlusconi che, infondo, si occupava esclusivamente dei suoi cazzi e di quelli dei suoi degni amichetti!

Ohh, ma vi rendete conto che nel partito di Casini c'e` Buttiglione, quello che e` andato in Europa ed entrando ha arringato tutti dicendo: "Voi siete un branco di froci e minate il mio diritto ad essere eterosessuale e cattolico" (il resto e` storia)... per non parlare della Binetti in quello di Rutelli.

Riguardo ai componenti del partito di Fini, meglio stendere un velo pietoso.. tra bocchini, d'ursi, delle vedove, brigugli e gente(accia) del genere!

No, perche` quello il gioco ormai e` riuscito: in meno di un mese, Fini e` diventato il simbolo dell'antiberlusconismo piu` di Di Pietro e Grillo messi insieme.
In meno di un mese e` riuscito a dipingersi piu` pulito di un osso di seppia!
santacruz - Lun Nov 15, 17:06:19
Oggetto:
Captain Spaulding ha scritto:

No, perche` quello il gioco ormai e` riuscito: in meno di un mese, Fini e` diventato il simbolo dell'antiberlusconismo piu` di Di Pietro e Grillo messi insieme.
In meno di un mese e` riuscito a dipingersi piu` pulito di un osso di seppia!


Eh, mala tempora... Mr. Red
everywhere - Lun Nov 15, 17:20:31
Oggetto:
Quante stupidaggini.

I politici possono essere bravi o meno bravi, ma Berlusconi e' un conflitto di interesse unico, e questo impedisce al paese di MUOVERSI da 15 anni.

Nessuno puo' fare piu' di danni di lui.
Captain Spaulding - Lun Nov 15, 17:59:10
Oggetto:
everywhere ha scritto:
Quante stupidaggini.

I politici possono essere bravi o meno bravi, ma Berlusconi e' un conflitto di interesse unico, e questo impedisce al paese di MUOVERSI da 15 anni.

Nessuno puo' fare piu' di danni di lui.


Hai la memoria corta...
Si vede che hai dimenticato i danni fatti dalla classe dirigente degli anni '80... i danni fatti dai vari Craxi, Andreotti, Kossiga, De Mita...

Lascia fa`, Berlusconi e` la punta di iceberg, non un caso isolato!
Anonymous - Lun Nov 15, 20:12:30
Oggetto:
Colpo di scena

Stai a vedere che il Pd si allea con Fini, Casini, Rutelli, e Lombardo?

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Di questo modo punterebbero a diventare la prima coalizione per numero di voti, e contemporaneamente Di Pietro e Vendola verrebbero sbattuti all'angolo..,
gianbi - Lun Nov 15, 20:28:03
Oggetto:
Non mi stupirei. Il piddì alleato con i mafiosi, i mangiacicoria & affini è nel suo habitat naturale. Non so però se politicamente centrano il segno.
Credo che un elettore "normale" piddino non sarà felice di vedersi accomunato a quella banda di mafiosi dell'UDC e dell'MPA. Per non parlare degli ex figlioli di silvio.
Conoscendo i vertici piddini, sicuramente stanno sbagliando. Del resto, quando mai ne hanno azzeccata una?
kitiaram - Lun Nov 15, 20:52:08
Oggetto:
cianu ha scritto:
Colpo di scena

Stai a vedere che il Pd si allea con Fini, Casini, Rutelli, e Lombardo?

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Di questo modo punterebbero a diventare la prima coalizione per numero di voti, e contemporaneamente Di Pietro e Vendola verrebbero sbattuti all'angolo..,
Figurati! Credo che se li trascinerebbe tutti nel baratro!!!
Con grande gioia di tutti gli altri Mr. Green

santacruz - Lun Nov 15, 21:56:17
Oggetto:
Ho sentito stasera Casini a 8 e mezzo... vogliono fare un' ammucchiata senza Lega e Di Pietro! party

E non è la prima volta che lo dice!

Mammamia quanto deve stare sul caz2o Di Pietro al figlioccio di Forlani! party party party
Captain Spaulding - Lun Nov 15, 22:28:34
Oggetto:
santacruz ha scritto:
Ho sentito stasera Casini a 8 e mezzo... vogliono fare un' ammucchiata senza Lega e Di Pietro! party

E non è la prima volta che lo dice!

Mammamia quanto deve stare sul caz2o Di Pietro al figlioccio di Forlani! party party party


E te credo, in casa dei mafiosi chi collabora con la giustizia viene chiamato infame...

Infondo Di Pietro gli ha distrutto la famiglia...
claseb - Mar Nov 16, 00:16:42
Oggetto:
Ma che andate dicendo! Fini CAsini Rutelli e Lombardo sono loro che non si alleeranno mai col Pd! Purtroppo questi ultimi devono essere rifiutati e sputtanrsi bene bene, prima di dedurlo..
everywhere - Mar Nov 16, 08:51:28
Oggetto:
Nessun politico in italia puo' fare quello che ha fatto Berlusconi, per il semplice fatto che non ha tutto nelle sue mani, come Berlusconi.

Sentire queste vaccate su questo forum fa cadere i maroni.

Berlusconi non e' un buon o un cattivo politico, e' un accentratore di poteri. Non esiste nulla che gli si possa neanche lontanamente avvicinare.

W i peggiori politici italiani, in confronto.
M.me de Stael - Mar Nov 16, 09:30:56
Oggetto:
everywhere ha scritto:
Nessun politico in italia puo' fare quello che ha fatto Berlusconi, per il semplice fatto che non ha tutto nelle sue mani, come Berlusconi.

Sentire queste vaccate su questo forum fa cadere i maroni.

Berlusconi non e' un buon o un cattivo politico, e' un accentratore di poteri. Non esiste nulla che gli si possa neanche lontanamente avvicinare.

W i peggiori politici italiani, in confronto.


concordo senza se e senza ma Neutral
claseb - Mar Nov 16, 09:38:13
Oggetto:
everywhere ha scritto:
Nessun politico in italia puo' fare quello che ha fatto Berlusconi, per il semplice fatto che non ha tutto nelle sue mani, come Berlusconi.

Sentire queste vaccate su questo forum fa cadere i maroni.

Berlusconi non e' un buon o un cattivo politico, e' un accentratore di poteri. Non esiste nulla che gli si possa neanche lontanamente avvicinare.

W i peggiori politici italiani, in confronto.



Hai perfettamente ragione, la penso anch'io così. Non bisogna mettere berlusconi e gli altri sullo stesso piano. Qui non si parla di mala o buona politica. Qui si parla di trust e di frammenti. Nessun altro soggetto in Italia ha il potenziale che ha berlusconi, e che gli ha consentito tra l'altro in 15 anni di creare un partito dal nulla e portarlo al 30 %.
Captain Spaulding - Mar Nov 16, 12:45:39
Oggetto:
everywhere ha scritto:
Nessun politico in italia puo' fare quello che ha fatto Berlusconi, per il semplice fatto che non ha tutto nelle sue mani, come Berlusconi.

Sentire queste vaccate su questo forum fa cadere i maroni.

Berlusconi non e' un buon o un cattivo politico, e' un accentratore di poteri. Non esiste nulla che gli si possa neanche lontanamente avvicinare.

W i peggiori politici italiani, in confronto.


Everywhere, credo che tu ormai mi conosca abbastanza bene.

Sono un anti-berlusconiano della prima ora e lo saro` sempre.

Ho usato una forma ironica, per spiegare, molto semplicemente, che nonostante tutto, non siamo affatto nelle condizioni di esultare perche` forse (speriamo) crolla un sistema di potere molto corrotto, ma tutti gli altri non solo rimangono in piedi, ma si sentono pure i salvatori della patria.

Capisco la volonta` di liberarsi di quel porco zozzone, ma legittimare gente(accia) come Fini, Casini e Rutelli non e` che sia proprio "rose e fiori".

Come ha detto ieri Saviano "il male non si combatte con il male" e continuare a ragionare con la logica del male minore, non ci porta da nessuna parte.

Detto cio`, muoia Sansone e tutti i filistei!
Ovvero, muoia Al Tappone e tutti i filibustieri!
sweepsy - Mar Nov 16, 13:38:20
Oggetto:
Ieri durante la trasmissione seguivo su twitter... devo per forza citarvi la cosa più banale e ovvia ma probabilmente dai più ignorata che ho letto:

Citazione:
@Wu_Ming_Foundt Destra vuol dire stare in questura a Genova nei giorni del G8, a dirigere la mattanza per le strade.

Saratoga - Mar Nov 16, 23:21:42
Oggetto:
Ormai il futuro del governo si va definendo, oggi incontro Fini-Schifani con Napolitano.
Si deciderà tutto fra troppo tempo, il 14 dicembre Confused
Che sarà il Giorno, anche perchè dovrebbe arrivare la decisione della Corte Costituzionale sul legittimo impedimento. Berlusconi potrebbe cadere di schianto o arrivare tranquillo al 2013 e al Quirinale.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Io non so perchè, ma dopo l'ottimismo di questi giorni vedo la cosa in maniera diversa. A questo punto non è affatto scontato che FLI voterà la sfiducia, anche se non capisco poi con che faccia si presenteranno all'elettorato.
Ogni giorno una dichiarazione diversa di un politico diverso, sembra si debba andare al voto poi tutto cambia.... Sad

Non capisco perchè hanno voluto rimandare così tanto, in quasi 1 mese di tempo Berlusconi può cambiare la situazione come gli pare....è di oggi notizia che uno dei deputati FLI torna nel PDL, e così la "maggioranza" sfiduciante alla Camera si riduce pericolosamente.
Il punto è che PD+IDV+UDC+FLI fanno 305 deputati; PDL+Lega ne fanno 297. In pratica la partita è in mano al Gruppo Misto, che non deve fedeltà a nessuno e può di fatto orientarsi in base al miglior offerte.
E chi sia il "miglior offerente" credo che lo sappiamo tutti headbang headbang

Nel Gruppo Misto in particolare, con MPA e API si arriverebbe ai fatidici 316; ma è proprio al limite, e sinceramente, si può credere che in un mese B. non riesca a convincere naeache UN deputato di Mpa o Udc, o un altro futurista? (Ne basta UNO!)
Fin troppo facile, la vedo nerissima, ci vorrebbe un miracolo frusta

E questo dando per scontato che l'UDC voti la sfiducia e che tutta FLI la voti, ma avrei dubbi anche su alcuni del PD Confused
Captain Spaulding - Mer Nov 17, 00:23:44
Oggetto:
sweepsy ha scritto:
Ieri durante la trasmissione seguivo su twitter... devo per forza citarvi la cosa più banale e ovvia ma probabilmente dai più ignorata che ho letto:

Citazione:
@Wu_Ming_Foundt Destra vuol dire stare in questura a Genova nei giorni del G8, a dirigere la mattanza per le strade.


Destra vuol dire arrestare e sbattere in carcere dei giovani trovati in possesso di un paio di grammi di marijuana, mentre si firmano leggi per depenalizzare reati molto piu` gravi.
everywhere - Mer Nov 17, 15:56:51
Oggetto:
Saratoga, e allora?

Se il governo resiste e' ancora meglio... vorra' dire che l'opera di logoramento proseguera' ancora meglio....

Tanto in ogni caso i poteri del governo sono quasi a zero... e se poi cazziano il legittimo impedimento, Silvio deve andare al processo mills...
Saratoga - Mer Nov 17, 18:37:22
Oggetto:
everywhere ha scritto:
Saratoga, e allora?
Se il governo resiste e' ancora meglio... vorra' dire che l'opera di logoramento proseguera' ancora meglio....
Tanto in ogni caso i poteri del governo sono quasi a zero... e se poi cazziano il legittimo impedimento, Silvio deve andare al processo mills...


Io non credo sia meglio. Il 14 dicembre può arrivare una mazzata doppia, fiducia e legittimo impedimento. A quel punto il governo continuerebbe ad avere poteri.

Ma siamo sicuri sia positivo che questo governo duri ancora? Io sinceramente non credo che il "logoramento" serva a qualcosa. Se arrivi a fine legislatura è sostanzialmente inutile, anzi, dannoso. Perchè comunque ci aspetterebbero altri due anni e mezzo in cui l'Italia in piena crisi e al collasso resta bloccata dalle questioni personali d Berlusconi.
Per no parlare della possibilità di nuove picconate alla Giustizia, leggi ad personam e criminogene, scandali sessuali continui, ricatti leghisti,nuove gaffes interanzionali che peggioreranno la nostra situazione, magari ci scappa un'altra pagliacciata con Gheddafi o un viaggio con l'amico Putin....io sinceramente voglio che tutto questo finisca, e che finisca SUBITO. Non credo sia possibile sopportare oltre, per altri 2 anni e mezzo.

Credo che se si va avanti il "logoramento" sia solo dei cittadini, non certo del governo che, in un modo o nell'altro, otterebbe i suoi scopi.

Che poi, detto sinceramente, su queste questioni io credo si debba avere un minimo di decisione : o uno è favorevole al governo e ne approva tutte (o almeno buona parte) le azioni, e quindi lo sostiene, oppure lo disapprova del tutto (o in buona parte) e quindi lo combatte e cerca di mandarlo a casa per sostituirlo con un governo che invece fa gli interessi del cittadino (questo, in linea teorica, dovrebbe essere lo scopo di un leader politico).
Cioè....ste robe come logoramento e "opposizione interna" mi sembrano delle grandissime paraculate, di politici che continuano a tenere il piede in due scarpe impedendo una risoluzione definitiva.

E' di oggi notizia che addirittura 7 finiani sarebbero in bilico e potrebbero fare dietro-front. A quel punto la fiducia sarebbe scontata. Mi chiedo, ma a che serve sta roba? Prima escono, fanno un partito e chiedono le dimissioni, poi tornano, nicchiano, votano la fiducia? Ma tutto questo a che serve?

Mi sa che già ho capito come va a finire...cioè male, malissimo. Il 14 dicembre prepariamoci ad assistere, come avviene di solito in quel clima da tifoseria da stadio che è il PDL, ad una diretta dalla Camera in cui, alla proclamazione del 316esimo voto a favore di B. (che poi magari arriveranno a un totale di 330) ci sarà l'esploione dei banchi e le grida belluine di esultanza e gli insulti da stadio rivolti a Di Pietro a piddini e magari allo stesso Fini che cercherà di riportarli alla calma.
Già mi immagino i cartelloni : "E' adesso dimettiti tu!"
Fortza Paris - Mer Nov 17, 18:41:42
Oggetto:
bisogna continuare a logorarlo, piano piano, è sul baratro, però bisogna portarcelo dentro e far poi esplodere tutto, i silvietti e silvietto non avranno più niente a cui aggrapparsi. Come fanno i pugili, tanti pugni ai fianchi e poi il colpo decisivo.
Saratoga - Gio Nov 18, 13:20:12
Oggetto:
L'unica speranza la dà proprio Berlusconi, che dice chiramente che se sarà sfiducia si va al voto. E il voto per lui potrebbe finire male, stando agli ultimi sondaggi che danno addirittura FLI all'8 % (ma sono sicuro che crescerà, e parecchio).

Intanto, la sfiducia appare sempre più lontana, visto anche lo squallido mercato che si sta verificando :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Io mio chiedo davvero se questa gente una dignità la ha. Mi stupisco soprattutto dei finiani che sono in dubbio; ma in dubbio de che???
Cioè, in Italia in pratica abbiamo l'unica opposzione al mondo che ha paura di andare al voto. Neutral
gianbi - Gio Nov 18, 13:59:11
Oggetto:
Saratoga ha scritto:
L'unica speranza la dà proprio Berlusconi, che dice chiramente che se sarà sfiducia si va al voto. E il voto per lui potrebbe finire male, stando agli ultimi sondaggi che danno addirittura FLI all'8 % (ma sono sicuro che crescerà, e parecchio).

Intanto, la sfiducia appare sempre più lontana, visto anche lo squallido mercato che si sta verificando :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Io mio chiedo davvero se questa gente una dignità la ha. Mi stupisco soprattutto dei finiani che sono in dubbio; ma in dubbio de che???
Cioè, in Italia in pratica abbiamo l'unica opposzione al mondo che ha paura di andare al voto. Neutral


Lascia stare la parola "opposizione". In italia fa ridere.
Topogigio dice che chi vuole le elezioni vuole il male dell'italia. Il piddì ha una fifa blu di scomparire, stante l'evidente e costante incapacità e grettezza del proprio operato.
inoltre, la data del 14/12 per la fiducia mi inquieta: ho già letto che potrebbero spostare la data dell'analisi del lodo alnano perchè gli onorevoli avvocati dovranno essere presenti alle votazioni. Possibile che proprio il 14 dovevano fare la fiducia?
Gatta ci cova.
Ho davvero paura che il maiale di arcore (con rispetto per i maiali) potrebbe passare pure quetsa, e tornare più forte che mai.
Ribadisco: lasciamo stare l'"opposizione". Se silvio cade è perchè ha fatto tutto da solo.
Saratoga - Gio Nov 18, 19:41:06
Oggetto:
gianbi ha scritto:

Ho davvero paura che il maiale di arcore (con rispetto per i maiali) potrebbe passare pure quetsa, e tornare più forte che mai.


Non so perchè ma ho anch'io questa bruttissima sensazione.
Peraltro Fini nel suo videomessaggio odierno ha appena chiesto a Berlusconi di"essere responsabile".
Ma l'Italia intera se l'è sognato oppure qualche giorno fa gli aveva espressamente chiesto di dimettersi? Shocked

A questo punto mi chiedo se Fini sia veramente questo geniale stratega, come pensano tutti, e non semplicemente un cialtrone con spiccata paraculaggine.
Anonymous - Gio Nov 18, 20:09:09
Oggetto:
@Saratoga e Gianbi:
Io credo semplicemente che il Pd non voglia allearsi con Idv e Sel.
Tutto qui il problema.
Captain Spaulding - Gio Nov 18, 20:13:31
Oggetto:
cianu ha scritto:
@Saratoga e Gianbi:
Io credo semplicemente che il Pd non voglia allearsi con Idv e Sel.
Tutto qui il problema.


Lo credo anche io, anche perche` sa benissimo che in caso di primarie becca gli schiaffi da Vendola...
sweepsy - Gio Nov 18, 22:49:28
Oggetto:
In realtà mi son convinta che NESSUNO voglia governare in questo momento. Avete visto la Grecia? State vedendo l'Irlanda? Lo sapete che dopo probabilmente tocca a noi? Ancora il peggio della crisi non è arrivato, e l'unico che ha un buon motivo per stare in sella è Silvio (il motivo, neanche a dirlo, è personale). Ma chi je lo fa fare a tutti gli altri a rischiare di vincere in queste condizioni? Basta qualche assenza strategica al Pd, non c'è neanche bisogno di comprare deputati e senatori, questi lo tengono su.
Captain Spaulding - Gio Nov 18, 22:59:49
Oggetto:
Anche io temo che la situazione sia irreversibile...

Guardando, appunto, la Grecia e l'Irlanda, si vede che il crollo l'hanno innescato con una politica identica a quella nostra attuale: spesa incontrollata, assenza di politiche rivolte al futuro, una classe politica vecchia, corrotta e magnona, clientelismo, corruzione, opere pubbliche a prezzi esorbitanti...
Insomma, tutto quello che c'e` attualmente in Italia... anzi, forse noi abbiamo pure piu` mignotte... e meglio pagate!
sweepsy - Gio Nov 18, 23:43:22
Oggetto:
Ma no, la crisi è mondiale.. ci sono economie più deboli, ovvio, ma la colpa non è nostra. Il sistema rischia di cedere, e non sanno far altro che ridargli ossigeno senza modificare una virgola. Pagheranno ancora le popolazioni, per le speculazioni di banche e affaristi. Comunque rischiamo di andare OT...
Tufu - Ven Nov 19, 11:33:27
Oggetto:
Captain Spaulding ha scritto:

Ma noo... sta solo bluffando...
Sinceramente e` una cosa che non si e` mai sentita.

Anche perche`, ragionando con la logica (visto che almeno i padri costituenti sembrano averla applicata), ammettiamo che si voti per solo per la Camera.
Ora, se dovesse vincere, per ipotesi, la coalizione contraria a Berlusconi (ammesso che esista), poi che si fa?
Si torna a votare per l'altro ramo del Parlamento?
O forse si rivota, ma per tutti e due?

Oppure, che sarebbe ancora piu` divertente, Berlusconi governa con un ramo del parlamento di un colore e l'altro di un altro?

Non so nulla di nulla di costituzione e normative vigenti, ma non credo che esita una possibilita` del genere.


Allora esistere esiste (art. 88 della Costituzione).

La cosa buffa è che anche votando in tutti e due i rami, con questa legge elettorale, diventerebbero una e una.

Alla Camera PDL+Lega faranno 26/27+13/14.
Contando che il PD fa 26/27 e IDV l'8 e Sel ad essere buoni il 4 (e ho usato stime ottimistiche) vince sicuro la coalizione cdx.

Al Senato, c'è un po' un caos. Farà più voti sempre la coalizione di cdx, ma con l'uscita di Fini il csx conquisterebbe due regioni chiave come Piemonte e Lazio e questo dovrebbe portargli una decina di senatori di vantaggio.

Che è una situazione buffa Smile
Anonymous - Ven Nov 19, 15:05:43
Oggetto:
@Tufu:
Forse sarò l'unico, ma devo dirti che non c'ho capito una mazza di quello che hai scritto.
Tufu - Ven Nov 19, 16:37:24
Oggetto:
cianu ha scritto:
@Tufu:
Forse sarò l'unico, ma devo dirti che non c'ho capito una mazza di quello che hai scritto.


Scusa, mi sono spiegato male.

In parole spiccie, con le elezioni attualmente vincerebbe il cdx alla camera e il csx al senato.

Secondo voi come finirebbe in un caso del genere?
kitiaram - Ven Nov 19, 17:49:32
Oggetto:
Tufu ha scritto:
cianu ha scritto:
@Tufu:
Forse sarò l'unico, ma devo dirti che non c'ho capito una mazza di quello che hai scritto.


Scusa, mi sono spiegato male.

In parole spiccie, con le elezioni attualmente vincerebbe il cdx alla camera e il csx al senato.

Secondo voi come finirebbe in un caso del genere?
Si cambia porcellum e si rivà a votare!
Anonymous - Ven Nov 19, 18:15:56
Oggetto:
Tufu ha scritto:
cianu ha scritto:
@Tufu:
Forse sarò l'unico, ma devo dirti che non c'ho capito una mazza di quello che hai scritto.


Scusa, mi sono spiegato male.

In parole spiccie, con le elezioni attualmente vincerebbe il cdx alla camera e il csx al senato.

Secondo voi come finirebbe in un caso del genere?


Abbi pazienza, ma continuo a non capire.
In questo momento il cdx è in minoranza alla Camera, ed è grosso modo in parità al Senato.
Non capisco perchè parli di elezioni in cui il cdx dovrebbe vincere alla Camera e perdere al Senato. Davvero, non capisco.
Vimax - Ven Nov 19, 18:46:02
Oggetto:
cianu ha scritto:
Tufu ha scritto:
cianu ha scritto:
@Tufu:
Forse sarò l'unico, ma devo dirti che non c'ho capito una mazza di quello che hai scritto.


Scusa, mi sono spiegato male.

In parole spiccie, con le elezioni attualmente vincerebbe il cdx alla camera e il csx al senato.

Secondo voi come finirebbe in un caso del genere?


Abbi pazienza, ma continuo a non capire.
In questo momento il cdx è in minoranza alla Camera, ed è grosso modo in parità al Senato.
Non capisco perchè parli di elezioni in cui il cdx dovrebbe vincere alla Camera e perdere al Senato. Davvero, non capisco.

Tufu parla di elezioni, non di voto di fiducia alle camere mi sà.
Anonymous - Ven Nov 19, 21:31:50
Oggetto:
Vimax ha scritto:
cianu ha scritto:
Tufu ha scritto:
cianu ha scritto:
@Tufu:
Forse sarò l'unico, ma devo dirti che non c'ho capito una mazza di quello che hai scritto.


Scusa, mi sono spiegato male.

In parole spiccie, con le elezioni attualmente vincerebbe il cdx alla camera e il csx al senato.

Secondo voi come finirebbe in un caso del genere?


Abbi pazienza, ma continuo a non capire.
In questo momento il cdx è in minoranza alla Camera, ed è grosso modo in parità al Senato.
Non capisco perchè parli di elezioni in cui il cdx dovrebbe vincere alla Camera e perdere al Senato. Davvero, non capisco.

Tufu parla di elezioni, non di voto di fiducia alle camere mi sà.


Ma gli ultimi sondaggi danno la coalizione Pdl-Lega perdente.
Il Pdl addirittura ha perso 11 punti dal 2008.
E poi perchè mai dovrebbe vincere alla Camera e non al Senato?
Captain Spaulding - Ven Nov 19, 22:02:04
Oggetto:
cianu ha scritto:
[...]

Ma gli ultimi sondaggi danno la coalizione Pdl-Lega perdente.
Il Pdl addirittura ha perso 11 punti dal 2008.
E poi perchè mai dovrebbe vincere alla Camera e non al Senato?


Forse perche` i voti si possono anche comprare?

...sopratutto se conosci bene chi li vende!

La Repubblica ha scritto:
"Berlusconi per vent'anni ha preferito
pagare la mafia anziché denunciare"



grr
Vimax - Sab Nov 20, 12:12:12
Oggetto:
Il conto che fa Tufu penso si basi su sondaggi che danno si il PDL+Lega a maggioranza relativa (e in realtà son gli stessi sondaggi che leggo io, ne PD+IDV+SL nè FLI+UDC mi pare abbian più voti), e quindi si beccano il premio di maggioranza (e la maggioranza dei deputati) alla camera. Ma senza i voti di FLI, in teoria, le regioni in bilico (ad esempio il piemonte), potrebbero non essere più del PDL, e visto che i senatori si basano sui voti regionali, può capitare che al senato abbia la maggioranza l'opposizione (compreso FLI e UDC).
Praticamente, un pò come successe al governo Prodi, che aveva la maggioranza in senato coi senatori a vita. Togli qualche altro senatore e ci sei. Un casino infernale.
Captain Spaulding - Sab Nov 20, 17:06:50
Oggetto:
Possibili Convergenze
by Metilparaben


Tufu - Mar Nov 23, 19:55:28
Oggetto:
cianu ha scritto:

Abbi pazienza, ma continuo a non capire.
In questo momento il cdx è in minoranza alla Camera, ed è grosso modo in parità al Senato.
Non capisco perchè parli di elezioni in cui il cdx dovrebbe vincere alla Camera e perdere al Senato. Davvero, non capisco.


La coalizione che batterebbe PDL+Lega è irrealizzabile, Rifondazione almeno deve stare fuori.

Con i voti così stante, tolta Rifondazione per la Camera non c'è speranza.

Per il Senato sì, in base alle regioni che il csx recupera!
Anonymous - Mar Nov 23, 20:11:44
Oggetto:
Tufu ha scritto:

La coalizione che batterebbe PDL+Lega è irrealizzabile, Rifondazione almeno deve stare fuori.



Questo è da vedere.
Se Berluska+Bossi non superano il 40% (e i sondaggi pare che confermino questo dato) allora si possono battere.
Tufu - Mar Nov 23, 20:53:12
Oggetto:
cianu ha scritto:
Tufu ha scritto:

La coalizione che batterebbe PDL+Lega è irrealizzabile, Rifondazione almeno deve stare fuori.



Questo è da vedere.
Se Berluska+Bossi non superano il 40% (e i sondaggi pare che confermino questo dato) allora si possono battere.


Ragionando PDL farà qualche punto più del PD, o all'incirca come il PD. La Lega farà più dell'IDV.

Resta da vedere Sel, ma non credo basti.
Captain Spaulding - Mar Nov 23, 21:16:59
Oggetto:
Intanto, il PD ha votato assieme al PDL, la lega e l'UDC per salvare il culo a Mastella...

Io non so come andranno le cose, ma spero che alle prossime elezioni il PD si dissolva lasciando il posto ad un partito di sinistra, niente centro-cazzi e centro-mazzi, un VERO PARTITO DI SINISTRA!

Cazzo!
Anonymous - Ven Nov 26, 08:16:08
Oggetto:
Quindi.., qui ci fanno sapere che tra l'opposzione, e solo nell'opposizione, ci sarà tanta gente che resterà a casa per malattia, febbre, e persino alcuni uomini avranno le mestruazioni..
Capite? Ci prendono per il culo a viso scoperto. Ce lo dicono pure.
E se ciò succederà gli elettori non se ne accorgeranno. Continueranno a votare per i partiti fatti da gente che il 14 avrà bigiato il voto in aula. Perchè gli italiani sono cosi.
Poi mi raccomando... picchiatemi quando vi dico che ci vuole la patente elettorale...
Per chi non lo sapesse: mi sono preso del "dittatore".

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Saratoga - Ven Nov 26, 23:07:54
Oggetto:
Allora, stando a quanto dichiarato dall'UDC e da FLI pochi giorni fa, è certo che voteranno la mozione di sfiducia.
Il che vuol dire che la sfiducia, salvo franchi tiratori, dovrebbe essere MATEMATICAMENTE CERTA.
Però Berlusconi continua a manfiestare ottimismo e a dirsi certo che otterrà la fiducia; come fa a dire una cosa simile, visto che la matematica non è un'opinione?

Ora, però si leggono articoli di questo tipo, e poi ci sono le dichiarazioni di Casini che ora sembra disposto a trattare per non parlare dei finiani che sono ogni giorno più ambigui e di Berlusconi che di fatto è in attiva compravendita, e la cosa peggiore è che sembra avere successo...i parlamentari sembrano veramente non avere dignità.
A sto punto non so cosa pensare : sembrerebbe fatta, sembrerebbe la fine, e invece...bisogna restare in bilico fino alla fine.
E l'impressione è che il 14 dicembre sarà meglio non seguire la diretta dalla Camera....non so voi, ma io non riesco a sopportare di vedere le esplosioni di gioia e il tifo da stadio dei parlamentari del PDL quando vincono un voto. Neutral
claseb - Ven Nov 26, 23:56:38
Oggetto:
La cosa che più mi fa incazzare è che sento sempre ripetere le stesse frasi: "Dato il momento in cui versano le economie europee , e quella italiana, una caduta di governo sarebbe inaccettabile o comunque devastante".
Questo il leit motif, che sta montando in questi giorni. Deduzione facile facile: ma allora la politica è ostaggio dell'economia? Oppure come ho sentito la crisi di deve superare "perchè c'è stata l'alluvione e l'emergenza rifiuti di Napoli"? Accidenti, oggi dal comunicato stampa della presidenza del consiglio si evinceva che l'Italia sarebbe vittima di un complotto internazionale e per questo il governo avrebbe preso tutte le contromisure necessarie. Che cosa voleva dire f(o)rattini? Cosa bolle in pentola?
Lo scenario che ho previsto per i giorni immediatamente prima del 14 dicembre, sarebbe che ci sia un crollo della borsa, che vengano diramati dati terribili sull'economia, che la sfiducia sull'Italia raggiunga i più alti livelli. E tutto ciò provocato ad arte allo scopo di scongiurare una caduta del governo che, in quel caso, significherebbe anche la caduta dell'Italia.
Anonymous - Gio Dic 02, 22:32:16
Oggetto:
Terzo polo verso la sfiducia
Il premier: «Irresponsabili»

Incontro Fini-Casini-Rutelli: i tre chiedono a Berlusconi di dimettersi e valutano posizione comune sul voto del 14


MILANO - Da una parte Silvio Berlusconi, dall'altra il terzo polo. Alla verifica parlamentare mancano ancora dodici giorni, ma la crisi della maggioranza sembra subire in queste ore una brusca accelerazione. Il presidente del Consiglio è determinato: non intende dimettersi prima del voto del 14 dicembre (come fa capire il ministro Ignazio La Russa) e boccia senza appello la mozione di sfiducia annunciata da Gianfranco Fini, Pier Ferdinando Casini e Francesco Rutelli. «È da irresponsabili non mantenere la stabilità in Italia» ha detto il Cavaliere. La Lega se la prende in particolare con l'ex leader di An: «È un grave errore politico la decisione di Fini di presentare una mozione di sfiducia nei confronti del governo» fanno sapere Federico Bricolo e Marco Reguzzoni...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Sab Dic 04, 07:40:56
Oggetto:
Verdini: «Noi sappiamo delle prerogative del Capo dello Stato, ma ce ne freghiamo»
«Politicamente riteniamo che non possa accadere questo. Che si mandi a casa chi ha vinto le elezioni»


MILANO - Il destino del governo e il possibile cambiamento di maggioranza arroventano la polemica politica. «Noi sappiamo che» il Capo dello Stato ha le sue prerogative «ma ce ne freghiamo, cioè politicamente riteniamo che non possa accadere questo. Anche i partiti hanno le loro prerogative». Lo ha detto il coordinatore del Pdl Denis Verdini riferendosi all'ipotesi che, in caso di caduta del Governo, «il Capo dello Stato, nelle sue prerogative, possa pensare che per risolvere i problemi di questo Paese si mandi a casa chi ha vinto le elezioni, Berlusconi e Bossi, e si mandi al Governo chi le ha perse, Casini e Bersani».[...]

[...]«Non ho mai né pensato, né a maggior ragione detto che noi ce ne freghiamo delle prerogative del capo dello Stato. Poiché assistiamo al solito gioco di strumentalizzare e sintetizzare fino all'estremo parole pronunciate all'interno di un lungo e articolato discorso, estrapolandone solo alcune fino al punto da distorcerne il senso, intendo chiarire quanto segue a beneficio dei giornalisti e di chi, come il solerte onorevole Bocchino, ha già cominciato a stracciarsi le vesti: non ho mai né pensato, né a maggior ragione detto che noi ce ne freghiamo delle prerogative del capo dello Stato. Ho spiegato - ha proseguito - che ce ne "freghiamo politicamente", nel senso che se la Costituzione riconosce al Presidente della Repubblica il diritto di seguire il percorso che ritiene più giusto, altrettanto la Carta suprema riconosce ai partiti, che nello specifico hanno il diritto di chiedere, anche a gran voce, di non escludere da un eventuale governo chi ha stravinto le elezioni. Ciò ho detto e ribadisco, senza mai aver avuto l'intenzione di mancare di rispetto al capo dello Stato né di disconoscerne le sue prerogative», conclude la nota.[...]

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Posso dire che verdini ed i suoi compagni di merende sono degli emeriti qojoni pieni di m*&$a?
Politicamente, intendo, non strumentalizzate Mr. Green
M.me de Stael - Sab Dic 04, 08:13:19
Oggetto:
Guy Fawkes ha scritto:
.... La Lega se la prende in particolare con l'ex leader di An: «È un grave errore politico la decisione di Fini di presentare una mozione di sfiducia nei confronti del governo» fanno sapere Federico Bricolo e Marco Reguzzoni...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Siamo sicuri che sia politico?!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Citazione:

Questo il testo integrale della mozione di sfiducia congiunta di Fli, Udc, Api, Mpa, Liberaldemocratici, sottoscritta anche da Giorgio La Malfa e Paolo Guzzanti, depositata quest'oggi alla Camera dei Deputati.


"La Camera dei Deputati, preso atto che la delicata situazione internazionale, la crisi economica e monetaria che aggredisce l'Europa e lo stato di malessere sociale di ampie fascie della popolazione italiana, richiedono la piena operatività di un governo solido e sicuro; alla luce dell'attuale inadeguatezza dell'esecutivo a garantire, oltre alle misure di contenimento del deficit, il risanamento strutturale della finanza pubblica e il sostegno della ripresa economica e dell'occupazione; auspicando l'avvio di una nuova fase politica della legislatura ispirata al senso di responsabilita' nazionale e istituzionale, che punti a modifiche della legge elettorale per restituire ai cittadini la scelta degli eletti, con un governo capace di prendere le misure adeguate per evitare il declino del Paese e garantire il suo futuro civile e economico; esprime ai senso dell'art. 94 della Costituzione la sfiducia nei confronti del governo".


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Sab Dic 04, 08:21:05
Oggetto:
Curioso comunque che legaroli e pidiellini improvvisamente scoprano la parola "politica" in tutte le possibili varianti; sembrano quelli che, dopo aver letto una parola difficile sulla settimana enigmistica, la ripetono ad ogni piè sospinto al bar per bullarsi con gli amici della propria cultura....

OT
Flockina, io le polpettine con gli avanzi di Sweepsy di giovedì le ho fatte Smile
Sono avanzate pure un paio di costate, ho messo tutto in freezer Smile Smile
Fine OT
Teresa - Dom Dic 05, 02:43:02
Oggetto:
Madame, dici che quella mozione di sfiducia è un errore? Perché? huh
M.me de Stael - Dom Dic 05, 08:21:07
Oggetto:
Teresa ha scritto:
Madame, dici che quella mozione di sfiducia è un errore? Perché? huh


No no, madame non disse che quella mozione è un errore, bensì -cogliendo l'esternazione del trota's father- replicò:

Citazione:
Siamo sicuri che sia politico?! [l'errore]


Dunque riportò [ m.me ] il testo integrale di detta mozione, tratto da Repubblica

"La Camera dei Deputati, preso atto che la delicata situazione internazionale, la crisi economica e monetaria che aggredisce l'Europa e lo stato di malessere sociale di ampie fascie della popolazione italiana, richiedono la piena operatività di un governo solido e sicuro; alla luce dell'attuale inadeguatezza dell'esecutivo a garantire, oltre alle misure di contenimento del deficit, il risanamento strutturale della finanza pubblica e il sostegno della ripresa economica e dell'occupazione; auspicando l'avvio di una nuova fase politica della legislatura ispirata al senso di responsabilita' nazionale e istituzionale, che punti a modifiche della legge elettorale per restituire ai cittadini la scelta degli eletti, con un governo capace di prendere le misure adeguate per evitare il declino del Paese e garantire il suo futuro civile e economico; esprime ai senso dell'art. 94 della Costituzione la sfiducia nei confronti del governo".
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!




_____
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Dom Dic 05, 12:42:57
Oggetto:
Crisi e stabilità, i timori di Napolitano
Il presidente cerca una via d'uscita alternativa a urne e ribaltone. Letta si è scusato per la sortita di Verdini


ROMA - Le scuse per l'insultante sortita di Denis Verdini, con l'annuncio che nel giro di pochi minuti si sarebbe corretto, le ha anticipate l'altra notte un desolato Gianni Letta al segretario generale del Quirinale, Donato Marra. La rettifica c'è stata davvero, ma se possibile ancora più rozza. Infatti partiva da un confuso distinguo tra le prerogative del capo dello Stato (che il coordinatore del Pdl, bontà sua, ha detto di riconoscere) e l'eterno richiamo alla volontà popolare, ma era accompagnata dalla sostanziale conferma del suo «politicamente ce ne freghiamo».
Insomma, come direbbero a Venezia, è stato peggio «el tacòn del sbrego», per Giorgio Napolitano. Che non ha accettato di scendere sul terreno del battibecco e per ora si accontenta della nota ufficiosa diramata dal suo portavoce venerdì sera, in cui ha tentato di arginare le invasioni di campo, rivendicando il ruolo assegnatogli dall'articolo 88 della Carta costituzionale, contro ogni tentativo di pressione. La rincorsa dell'opposizione a disegnare ipotesi future e indicare nuove maggioranze e premier, così come il mantra-ultimatum della maggioranza su «fiducia o voto» con la pretesa di fissarne già la data, ha raggiunto un livello insopportabile per il Colle. E non tanto per una mera questione di gelosia sui poteri, quanto perché insistere - politicamente e mediaticamente - nelle profezie su ciò che potrà accadere dopo il fatidico 14 dicembre, è un modo obliquo per condizionare il presidente della Repubblica. Indicandolo magari come parte di un «complotto» (parola molto spesso evocata dallo stesso Cavaliere, anche secondo certi report di Wikileaks), qualora non facesse quel che ci si aspetta...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ignorante mode: ON

Senza urne o ribaltoni, e considerato che una situazione come quella di oggi non può durare sine die, in quale altro modo se ne esce? huh

Ignorante mode: Stand By
Tufu - Mer Dic 08, 01:27:43
Oggetto:
cianu ha scritto:
Quindi.., qui ci fanno sapere che tra l'opposzione, e solo nell'opposizione, ci sarà tanta gente che resterà a casa per malattia, febbre, e persino alcuni uomini avranno le mestruazioni..
Capite? Ci prendono per il culo a viso scoperto. Ce lo dicono pure.
E se ciò succederà gli elettori non se ne accorgeranno. Continueranno a votare per i partiti fatti da gente che il 14 avrà bigiato il voto in aula. Perchè gli italiani sono cosi.
Poi mi raccomando... picchiatemi quando vi dico che ci vuole la patente elettorale...
Per chi non lo sapesse: mi sono preso del "dittatore".

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Sì pure a Matrix han fatto un servizio simile.

Poi a Matrix sono scandalosi, han parlato di un deputato IDV (non mi ricordo il nome)

Matrix ha scritto:
Per XXX il PDL sta chiudendo la trattativa


Che cazz è l'acquisto di Ronaldinho? Sono veramente senza pudore
Anonymous - Mer Dic 08, 07:59:38
Oggetto:
Fini: «Berlusconi non ha la maggioranza, lasci prima del 14 dicembre»
Il presidente della Camera: «L'Italia ha bisogno di un governo che governi, non che galleggi»

MILANO - Silvio Berlusconi «si dimetta prima del 14 dicembre perché non gode più di una maggioranza né numerica né politica». Lo ha ripetuto Gianfranco Fini intervistato durante la trasmissione Ballarò su Rai 3. Il presidente della Camera ha sottolineato che il Paese «ha bisogno di un governo che governi, non che galleggi». Poi, ha aggiunto Fini, «quando non si hanno argomenti si parla di tradimenti, complotti, congiura. Congiura da parte dei magistrati, giornalisti, potenze internazionali. Dai giornali vicini al premier c'è stata istigazione contro di me e Fli. Il ribaltone è stata fatto da chi si è considerato il padrone del partito».
NO AL PD - «Se si andasse a votare, ma io lo escludo», l'alleanza con la sinistra «io non la considero un'ipotesi possibile, perché l'orizzonte politico di Fli è nell'ambito del centrodestra e del campo dei moderati che è alternativo alla sinistra», ha aggiunto Fini. Chi sarà il leader nel terzo polo?, viene chiesto al leader di Fli. «Lo risolveremo in pochi secondi se si andasse a votare. Ma non si andrà a votare». Fini ha aggiunto che dopo il 14 dicembre resterà presidente di Montecitorio.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Mer Dic 08, 12:57:35
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Mer Dic 08, 14:44:45
Oggetto:
cianu ha scritto:
http://www.termometropolitico.it/component/content/article/20758-camera-tutti-i-numeri-della-sfiducia.html


Tra gli incerti, due hanno confermato l'astensione.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Riepigolo alla Camera:

Sfiducia: 307
fiducia: 309
astenuti: 2
incerti: 11

E quel 307 è calcolato con l'ottimismo di chi pensa che i piddini saranno tutti presenti.
Tufu - Mer Dic 08, 15:10:52
Oggetto:
Servono i radicali in sostanza...ma l'astensione è nulla, giusto?

Nel senso se il numero di sfiducianti batte il numero di chi da la fiducia il governo cade, giusto?
Anonymous - Mer Dic 08, 15:27:23
Oggetto:
Tufu ha scritto:
Servono i radicali in sostanza...ma l'astensione è nulla, giusto?

L'astensione alla Camera, a differenza che al Senato, è un voto nullo.

Tufu ha scritto:
Nel senso se il numero di sfiducianti batte il numero di chi da la fiducia il governo cade, giusto?


Questo con esattezza non lo so. Non so se può bastare la maggioranza semplice per far cadere il governo.
Però... penso che a Berluska, a prescindere dalla Camera, basti avere la maggioranza assoluta (ovvero più della metà) al Senato.
Avere la maggioranza assoluta in una delle due camere servirebbe a berluska per dimostrare che non c'è possibilità di formare un governo alternativo al suo.
Penso sia questo ciò a cui in sostanza punti berluska. Avere la maggioranza assoluta al Senato, indipendentemente dall'esito del voto alla Camera.
Tufu - Mer Dic 08, 15:33:50
Oggetto:
cianu ha scritto:

Questo con esattezza non lo so. Non so se può bastare la maggioranza semplice per far cadere il governo.
Però... penso che a Berluska, a prescindere dalla Camera, basti avere la maggioranza assoluta (ovvero più della metà) al Senato.
Avere la maggioranza assoluta in una delle due camere servirebbe a berluska per dimostrare che non c'è possibilità di formare un governo alternativo al suo.
Penso sia questo ciò a cui in sostanza punti berluska. Avere la maggioranza assoluta al Senato, indipendentemente dall'esito del voto alla Camera.


Quella l'avrà.

Se è voto nullo, ti metti nelle mani di chi vince...quindi abbassa anche il fatidico "quorum".
Fortza Paris - Mer Dic 08, 21:14:38
Oggetto:
la compravendita è alle stelle, qualunque sia l'esito vedo il nanetto sempre più coperto dalla merda che ha creato. Io lo lascerei ancora un po, non serviranno i voti a mandarlo via ma saranno tutti gli incazzati, preso per le palle (se ne ha) e giù a guardare la merda che ci ha lasciato. Ripresa, ripresina, solo minchiate, FAME. FAME vedo e una nazione che non esiste più.
Anonymous - Mer Dic 08, 21:16:08
Oggetto:
I finiani: «Berlusconi bis? Già in 72 ore»
Dipietrista in bilico, la Svp si astiene
Giovedì Scilipoti (Idv), Calearo (ex Api) e Cesario (gruppo misto): «Giocheremo insieme da battitori liberi»


[...] DEPUTATI IN BILICO - Le parole del presidente della Repubblica rendono bene l'idea dell'incertezza del momento. Prova ne è il fatto che mentre le «colombe» di Fli e Pdl sono impegnate a far sì che si verifichino le condizioni per un Berlusconi bis, a sparigliare le carte ci pensano Massimo Calearo, ex Api, Bruno Cesario, del gruppo misto, e Domenico Scilipoti, dell'Idv. I tre hanno convocato per giovedì una conferenza stampa congiunta, nel corso della quale annunceranno che d'ora in poi «giocheranno insieme» da «battitori liberi». Calearo, Cesario e Scilipoti non hanno però ancora chiarito se voteranno la fiducia o sceglieranno l'astensione. In particolare, il dipietrista resta enigmatico. «Voterò quello che dirà il partito, fino a quando sarò al suo interno...» ha spiegato Scilipoti, restando vago in merito a un possibile addio all'Italia dei Valori («Nella vita non si sa mai»). Chi sicuramente il 14 dicembre si asterrà sarà la Svp (Südtiroler Volkspartei): non cederemo alle offerte che, eventualmente, venissero fatte ai due deputati che siedono in Parlamento, Brugger e Zeller, ha fatto sapere il partito leader in Alto Adige. [...]

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma tonino...un po' di selezione all'ingresso, anzichè rastrellare all'ingrosso? nanna
gianbi - Mer Dic 08, 21:53:13
Oggetto:
Inizio a temere il peggio.
Silvio sta comprando tutto il comprabile (e vedrete quanti piddini avranno l'influenza). I radicali, come loro solito, si vendono al miglior offerente (definirli pagliacci è riduttivo).
FLI manda segnali sconcertanti. Invocare il berlusca bis è incredibile da parte di chi ha detto (dopo 16 anni) che silvio è un coglione patentato.
lasciamo stare quei poveri dementi come calearo, piddino doc, e gli altri svenduti IDV che dovrebbero essere messi al confino.
Non esiste davvero più un ideale che sia uno.
Sono diventati tutti dei piccoli capezzone, pronti a cambiare completamente idea per 30 denari.
L'euroa sta andando a fondo, abbiamo una crisi mondiale, e noi siamo qui a contare i traditori per fare sopravvivere un vecchio pedofilo al potere. Bello spettacolo che diamo in giro per il mondo.
hellies15 - Mer Dic 08, 22:12:38
Oggetto:
gianbi ha scritto:
Inizio a temere il peggio.
Silvio sta comprando tutto il comprabile (e vedrete quanti piddini avranno l'influenza). I radicali, come loro solito, si vendono al miglior offerente (definirli pagliacci è riduttivo).
FLI manda segnali sconcertanti. Invocare il berlusca bis è incredibile da parte di chi ha detto (dopo 16 anni) che silvio è un coglione patentato.
lasciamo stare quei poveri dementi come calearo, piddino doc, e gli altri svenduti IDV che dovrebbero essere messi al confino.
Non esiste davvero più un ideale che sia uno.
Sono diventati tutti dei piccoli capezzone, pronti a cambiare completamente idea per 30 denari.
L'euroa sta andando a fondo, abbiamo una crisi mondiale, e noi siamo qui a contare i traditori per fare sopravvivere un vecchio pedofilo al potere. Bello spettacolo che diamo in giro per il mondo.


Non posso che darti ragione. Di grazia, ma quali sarebbero le argomentazioni (serie, intendo) che spingerebbero Scilipoti (IDV) a votare la fiducia? Ma questi una dignità non ce l'hanno?
hellies15 - Gio Dic 09, 08:05:37
Oggetto:
Metto in risalto questo pezzo di Repubblica che veramente lascia basiti..

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Citazione:
Non vi è traccia, né mai ve ne sarà di passaggio di denaro. "I 350-400 mila euro di cui si parla è il corrispettivo in 3-5 anni di una consulenza col partito o col gruppo - racconta dietro anonimato chi ha ricevuto e rifiutato - Il sistema è collaudato: ti propongono di indicare il nome di un amico, un parente col quale stipulare subito il contratto, che si aggira attorno ai 100 mila euro lordi l'anno, per più anni". Cosa ne faccia il "prestanome" del compenso, a chi giri quei soldi, non è affare dell'offerente. "La consulenza poi può passare a tuo nome a fine legislatura - continua nel racconto il deputato - in caso di mancata rielezione"


Altra cosa: Di Pietro ha scritto questo nel blog dell'IDV "Quanto ad Antonio Razzi, un altro parlamentare che molti danno in bilico, Di Pietro ha commentato che “nel suo caso le pressioni ricevute sono ancora più forti. So che è una persona che sta soffrendo e non lo voglio tirare per la giacchetta”."...ma che significa??? Se uno soffre economicamente (perché il senso è questo) può accettare ricatti e mandare a puttane gli ideali???
Anonymous - Gio Dic 09, 08:11:36
Oggetto:
hellies15 ha scritto:
Metto in risalto questo pezzo di Repubblica che veramente lascia basiti..

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Citazione:
Non vi è traccia, né mai ve ne sarà di passaggio di denaro. "I 350-400 mila euro di cui si parla è il corrispettivo in 3-5 anni di una consulenza col partito o col gruppo - racconta dietro anonimato chi ha ricevuto e rifiutato - Il sistema è collaudato: ti propongono di indicare il nome di un amico, un parente col quale stipulare subito il contratto, che si aggira attorno ai 100 mila euro lordi l'anno, per più anni". Cosa ne faccia il "prestanome" del compenso, a chi giri quei soldi, non è affare dell'offerente. "La consulenza poi può passare a tuo nome a fine legislatura - continua nel racconto il deputato - in caso di mancata rielezione"


Altra cosa: Di Pietro ha scritto questo nel blog dell'IDV "Quanto ad Antonio Razzi, un altro parlamentare che molti danno in bilico, Di Pietro ha commentato che “nel suo caso le pressioni ricevute sono ancora più forti. So che è una persona che sta soffrendo e non lo voglio tirare per la giacchetta”."...ma che significa??? Se uno soffre economicamente (perché il senso è questo) può accettare ricatti e mandare a puttane gli ideali???


O si fa uscire dall'anonimato questo tipo, oppure gli si deve dare l'ergastolo. E chiusura immediata anche di Repubblica.
hellies15 - Gio Dic 09, 08:15:33
Oggetto:
cianu ha scritto:
hellies15 ha scritto:
Metto in risalto questo pezzo di Repubblica che veramente lascia basiti..

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Citazione:
Non vi è traccia, né mai ve ne sarà di passaggio di denaro. "I 350-400 mila euro di cui si parla è il corrispettivo in 3-5 anni di una consulenza col partito o col gruppo - racconta dietro anonimato chi ha ricevuto e rifiutato - Il sistema è collaudato: ti propongono di indicare il nome di un amico, un parente col quale stipulare subito il contratto, che si aggira attorno ai 100 mila euro lordi l'anno, per più anni". Cosa ne faccia il "prestanome" del compenso, a chi giri quei soldi, non è affare dell'offerente. "La consulenza poi può passare a tuo nome a fine legislatura - continua nel racconto il deputato - in caso di mancata rielezione"


Altra cosa: Di Pietro ha scritto questo nel blog dell'IDV "Quanto ad Antonio Razzi, un altro parlamentare che molti danno in bilico, Di Pietro ha commentato che “nel suo caso le pressioni ricevute sono ancora più forti. So che è una persona che sta soffrendo e non lo voglio tirare per la giacchetta”."...ma che significa??? Se uno soffre economicamente (perché il senso è questo) può accettare ricatti e mandare a puttane gli ideali???


O si fa uscire dall'anonimato questo tipo, oppure gli si deve dare l'ergastolo. E chiusura immediata anche di Repubblica.


News
Citazione:
http://www.repubblica.it/politica/2010/12/09/news/intervista_scilipoti-9986508/?ref=HREA-1


"Voto la sfiducia, ma ormai sono finito"
E Scilipoti da' l'addio all'Idv

gianbi - Gio Dic 09, 10:42:50
Oggetto:
Gli scilipoti e i razzi sono specchietti per le allodole.
A me preoccupano quelli che riceveranno lo stesso trattamento ma se ne stanno ben zitti, e utilizzaranno la scusa dell'influenza, di avere perso l'aereo, del gattino di nonn amatilde che stava poco bene per non presentarsi al voto. E temo saranno non pochi, soprattutto nel piddì e nell'UDC.
Sono davvero curioso di vedere come va a finire. Ma temo male.
Confido più nella consulta con la bocciatura del lodo alfano.
Comunque vada, ne esce uno spaccato di mercato delle vacche indegno di un paese democratico.
Poi leggo
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
tutto bello. Bravo. ha ragione. Poi però sento che pigolano per fare il berluscsa bis.
A che gioco stiamo giocando?
Anonymous - Gio Dic 09, 11:36:13
Oggetto:
gianbi ha scritto:
Confido più nella consulta con la bocciatura del lodo alfano.


Volevi dire il Legittimo impedimento.
E trovo davvero molto strano che a 5 giorni dall'ora ics non si parli nemmeno di striscio della questione.
Se il legittimo impedimento dovesse ricevere la bocciatura le cose per berluska si complicherebbero non poco. Anche perchè poi dovrebbe trovare i voti per farsi un'altra legge per saltare i processi che lo attenderebbero già per la seconda settimana di gennaio (credo).
Il processo Mills, tra l'altro, è un processo già del tutto istruito. Un processo che si presume sia destinato ad emettere una sentenza nel giro di poco tempo. Sentenza che come tutti sappiamo non può lasciare scampo a berluska. Nella sentenza (di primo grado), in oltre, sarebbe scontata la pena accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici.
Come tutti sanno, l'interdizione dai pubblici uffici può essere provvisoria (limitata a 1-2 anni), oppure perpetua.
A mio modesto parere, chi ha dimostrato in vita propria di perseguire in modo continuativo fini illeciti, pur non avendo mai ricevuto condanne definitive, dovrebbe ricevere l'interdizione perpetua. Sarebbe il colpo di grazia finale per berluska. Niente politica, e soprattutto niente Quirinale. Ma scordiamoci pure quest'eventualità.

Edit: Tra l'altro la pronuncia della Consulta slitterà al giorno o ai giorni successivi il 14 dicembre, proprio perchè Ghedini sarà legittimamente impedito causa impegni parlamentari sulla sfiducia del suo assistito.
everywhere - Gio Dic 09, 13:44:47
Oggetto:
cianu ha scritto:
gianbi ha scritto:
Confido più nella consulta con la bocciatura del lodo alfano.


Volevi dire il Legittimo impedimento.
E trovo davvero molto strano che a 5 giorni dall'ora ics non si parli nemmeno di striscio della questione.
Se il legittimo impedimento dovesse ricevere la bocciatura le cose per berluska si complicherebbero non poco. Anche perchè poi dovrebbe trovare i voti per farsi un'altra legge per saltare i processi che lo attenderebbero già per la seconda settimana di gennaio (credo).
Il processo Mills, tra l'altro, è un processo già del tutto istruito. Un processo che si presume sia destinato ad emettere una sentenza nel giro di poco tempo. Sentenza che come tutti sappiamo non può lasciare scampo a berluska. Nella sentenza (di primo grado), in oltre, sarebbe scontata la pena accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici.
Come tutti sanno, l'interdizione dai pubblici uffici può essere provvisoria (limitata a 1-2 anni), oppure perpetua.
A mio modesto parere, chi ha dimostrato in vita propria di perseguire in modo continuativo fini illeciti, pur non avendo mai ricevuto condanne definitive, dovrebbe ricevere l'interdizione perpetua. Sarebbe il colpo di grazia finale per berluska. Niente politica, e soprattutto niente Quirinale. Ma scordiamoci pure quest'eventualità.

Edit: Tra l'altro la pronuncia della Consulta slitterà al giorno o ai giorni successivi il 14 dicembre, proprio perchè Ghedini sarà legittimamente impedito causa impegni parlamentari sulla sfiducia del suo assistito.


Perche' scordiamoci questa eventualita'?
hellies15 - Gio Dic 09, 17:43:26
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Lettera di Razzi, il traditore dell'IDV, a Di Pietro:
Citazione:
Razzi poi scrive al suo ex leader Antonio Di Pietro. «Non rinnego lo spirito con cui ho lavorato - si legge nella lettera - ma, dato che non hai saputo o voluto essere leale, ho deciso di non fare più parte della tua squadra». Perchè «da te, caro Antonio, ho ricevuto solo mortificazioni». «Ho sopportato la tua indifferenza ai miei sforzi di essere all'altezza, le mortificazioni e le offese più o meno esplicite sul mio conto», è un altro passaggio della lettera di Razzi, per il quale gli anni con l'ex magistrato «hanno rappresentato solo sofferenze e mia moglie ne sa qualcosa per essersi ammalata a causa delle mortificazioni procuratemi dal tuo comportamento». «Caro Antonio, non sono Pietro Micca. Non sono quello che lancia la stampella contro il nemico e decide di soccombere», aggiunge Razzi confondendo però il militare sabaudo che si fece saltare in aria per impedire ai francesi di conquistare Torino nel 1706 con Enrico Toti, eroe italiano della Prima guerra mondiale.


Sono proprio curioso di capire a cosa si riferisca nella parte sottolineata...
M.me de Stael - Gio Dic 09, 17:57:47
Oggetto:
hellies15 ha scritto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Lettera di Razzi, il traditore dell'IDV, a Di Pietro:
Citazione:
Razzi poi scrive al suo ex leader Antonio Di Pietro. «Non rinnego lo spirito con cui ho lavorato - si legge nella lettera - ma, dato che non hai saputo o voluto essere leale, ho deciso di non fare più parte della tua squadra». Perchè «da te, caro Antonio, ho ricevuto solo mortificazioni». «Ho sopportato la tua indifferenza ai miei sforzi di essere all'altezza, le mortificazioni e le offese più o meno esplicite sul mio conto», è un altro passaggio della lettera di Razzi, per il quale gli anni con l'ex magistrato «hanno rappresentato solo sofferenze e mia moglie ne sa qualcosa per essersi ammalata a causa delle mortificazioni procuratemi dal tuo comportamento». «Caro Antonio, non sono Pietro Micca. Non sono quello che lancia la stampella contro il nemico e decide di soccombere», aggiunge Razzi confondendo però il militare sabaudo che si fece saltare in aria per impedire ai francesi di conquistare Torino nel 1706 con Enrico Toti, eroe italiano della Prima guerra mondiale.


Sono proprio curioso di capire a cosa si riferisca nella parte sottolineata...


Penso si riferisca al fatto che il "nostro" tra i suoi capisci amme' e che c'azzeca si scordi tanticchia di dialogare con i "suoi" Neutral Se il de Magistris (a caso) stesse qua, a mio parere, lo avrebbe già mandato a cagare enne volte. Da poiché "sta llà" ben pagato e per di più tra Persone e non tra "o'animale et o' zappatore" fa finta di non sentirsi coinvolto huh
Anonymous - Gio Dic 09, 18:12:04
Oggetto:
hellies15 ha scritto:

Sono proprio curioso di capire a cosa si riferisca nella parte sottolineata...


Si riferisce a 'sto paio di palle.
O vuota il sacco e ci dice cos'è successo, oppure sono più propenso a pensare che questo lancio di merda ai danni di Di Pietro faccia parte del pacchetto compreso per essersi venduto.
Abbiate pazienza, ma non mi fido più di chi fa sparate e basta. Se hai qualcosa da dire devi anche dimostrarlo. Altrimenti, se tutti facessimo cosi, sarebbe un bordello.
Anonymous - Gio Dic 09, 18:19:50
Oggetto:
everywhere ha scritto:
cianu ha scritto:
A mio modesto parere, chi ha dimostrato in vita propria di perseguire in modo continuativo fini illeciti, pur non avendo mai ricevuto condanne definitive, dovrebbe ricevere l'interdizione perpetua. Sarebbe il colpo di grazia finale per berluska. Niente politica, e soprattutto niente Quirinale. Ma scordiamoci pure quest'eventualità.


Perche' scordiamoci questa eventualita'?


Ma perchè in questo Paese l'eventualità che Berluska si becchi una condanna in primo grado con pena accessoria dell'interdizione anche solo provvisoria dei pubblici uffici è una cosa da sognatori derisi dal mondo e abbandonati da dio.
Se solo pensiamo che in Parlamento siede indisturbato un condannato in appello per mafia..., cosa potrebbe mai accadere ad un eventuale condannato speciale in primo grado per una storia di corruzione?
Se solo ci fosse una probabilità anche minima che berluska si becchi l'interdizione dai pubblici uffici, oggi questo Paese sarebbe diverso.
gianbi - Gio Dic 09, 18:20:12
Oggetto:
cianu ha scritto:
hellies15 ha scritto:

Sono proprio curioso di capire a cosa si riferisca nella parte sottolineata...


Si riferisce a 'sto paio di palle.
O vuota il sacco e ci dice cos'è successo, oppure sono più propenso a pensare che questo lancio di merda ai danni di Di Pietro faccia parte del pacchetto compreso per essersi venduto.
Abbiate pazienza, ma non mi fido più di chi fa sparate e basta. Se hai qualcosa da dire devi anche dimostrarlo. Altrimenti, se tutti facessimo cosi, sarebbe un bordello.


Passi che 'sto elemento voglia tradire e votare per silvio, per la solita ricompensa, corroborata dalla giusta dose di cocaina ben tagliata e qualche bagascia della scuderia di lele.
Ma, che ci tocchi pure sorbire il pistolotto di giustificazione è davvero troppo.
Ha più senso tradire in silenzio, come farà qualche peones piddino.
Domanda: la votazione è a scrutinio segreto?
Anonymous - Gio Dic 09, 18:26:27
Oggetto:
gianbi ha scritto:
Domanda: la votazione è a scrutinio segreto?


Credo proprio di no.
Art.94 Costit.
Ciascuna Camera accorda o revoca la fiducia mediante mozione motivata e votata per appello nominale.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

gianbi - Gio Dic 09, 18:37:36
Oggetto:
Ecco perchè i satiri fanno la pantomima. Certo che sputtanarsi così..ne hanno di coraggio. Ma, del resto, ormai la dignità l'hanno perduta da un pezzo.
Povero silvio, dal governo con la più ampia maggioranza della storia, al dover cercare con il lanternino qualche giuda per dargli il votino per farlo sopravvivere.
Prevedo una forte epidemia di influenza dal 13/12 in avanti.
Fossi in bersani (per fortuna non lo sono) applicherei l'espulsione coatta a chi non si presenta al voto (fatto salvo le partorienti). ma, come la storia insegna, già in altre occasioni i "piddini" si sono ben guardati dal dare la spallata al governo.
15.000 euri netti al mese fanno troppo comodo.
Anonymous - Gio Dic 09, 19:49:47
Oggetto:
''Sono una persona semplice'' ha aggiunto ancora Razzi che sulla sua militanza in IdV ha detto che era ''venuto meno anche il rispetto dovuto all'uomo oltre che al politico'' tanto che ''mi sono reso conto che questo matrimonio non poteva continuare''.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Eh, se ne accorto oggi che il matrimonio non poteva continuare... Oggi che finalmente c'era da votare la sfiducia. Oggi che finalmente era arrivato il giorno per dire la verità.

Rivediamoci cosa diceva questo escremento a settembre di quest'anno




Riaggiorniamo la situazione.

Sfiducia: 307 (sempre che i piddini si presentino al completo)
Fiducia: 310
Astenuti: 2 (quelli dell'Svp)
Incerti: 10 (di cui 6 sono gli uomini di Pannella... che già sapete come butta)

Il totale fa 629 perchè Fini non dovrebbe votare.
Valmor - Gio Dic 09, 21:16:42
Oggetto:
Ma scusate la astensione non si traduce di fatto in voto in un voto sfavorevole al governo? O ricordo male?
Bisogna ridare un'occhiata alle norme... via qualcuno scovi gli articoli e ce li scodelli per favore... io a vedere che i radicali sono in bilico mi stavo facendo venire un attacco isterico per la rabbia...
Teresa - Ven Dic 10, 03:29:20
Oggetto:
Quindi Razzi non si sente rispettato da Di Pietro, bene.
Perciò voterà la fiducia? E perché?
Per fare rabbia a Di Pietro?

Ma no, veramente... manco una scusa decente sanno trovare.
Anonymous - Ven Dic 10, 03:44:16
Oggetto:
Valmor ha scritto:
Ma scusate la astensione non si traduce di fatto in voto in un voto sfavorevole al governo? O ricordo male?
Bisogna ridare un'occhiata alle norme... via qualcuno scovi gli articoli e ce li scodelli per favore... io a vedere che i radicali sono in bilico mi stavo facendo venire un attacco isterico per la rabbia...


Alla Camera gli astensionisti sono considerati assenti, mentre al Senato no.
Ciò comporta che, per non prendere parte alla votazione, i Senatori devono uscire dall'Aula, altrimenti la loro presenza conta nel quorum da raggiungere per ottenere la maggioranza.
Alla Camera invece conta solo chi ha votato: favorevoli contro sfavorevoli. Punto. Chi si astiene non fa testo. E' come se fosse assente.
Roberto - Ven Dic 10, 08:27:06
Oggetto:
C'è da dire comunque che un'eventuale fiducia ottenuta con meno di 316 voti, qualora dovesse concretizzarsi, darebbe de-facto vita ad un governo di minoranza vero e proprio. L'esito sarebbero le urne in ogni caso, in tempi comunque brevi.
jennie_978 - Ven Dic 10, 10:14:45
Oggetto:
gianbi ha scritto:
Ecco perchè i satiri fanno la pantomima. Certo che sputtanarsi così..ne hanno di coraggio. Ma, del resto, ormai la dignità l'hanno perduta da un pezzo.
Povero silvio, dal governo con la più ampia maggioranza della storia, al dover cercare con il lanternino qualche giuda per dargli il votino per farlo sopravvivere.
Prevedo una forte epidemia di influenza dal 13/12 in avanti.
Fossi in bersani (per fortuna non lo sono) applicherei l'espulsione coatta a chi non si presenta al voto (fatto salvo le partorienti). ma, come la storia insegna, già in altre occasioni i "piddini" si sono ben guardati dal dare la spallata al governo.
15.000 euri netti al mese fanno troppo comodo.




ma pensate ancora che ci sia qualche differenza a militare in un partito piuttosto che in un altro? molti di questi "onorevoli" si candidano dove gli offrono una possibilità, poi forse neanche conoscono lo statuto di quel partito... un esempio lampante ce l'ho sotto gli occhi nella mia città, di gente che cambia casacca a seconda della convenienza, se ne fregano del partito e dei "valori", conta solo dove si mangia di più. e per adesso si mangia con Berlusconi. tra qualche anno ci sarà un altro, ma la musica non cambierà. pensate che con Grillo presidente del consiglio cambierebbero le cose? no, arrafferebbero a più non posso né più né meno di adesso. bisogna essere realisti. sarei contenta se cadesse Silvio, ma l'idea di farmi governare da Casini e Rutelli mi fa venire i brividi. a sto punto mettiamo direttamente Ratzinger, invece di sti quattro analfabeti.
Anonymous - Ven Dic 10, 11:27:49
Oggetto:
jennie_978 ha scritto:
gianbi ha scritto:
Ecco perchè i satiri fanno la pantomima. Certo che sputtanarsi così..ne hanno di coraggio. Ma, del resto, ormai la dignità l'hanno perduta da un pezzo.
Povero silvio, dal governo con la più ampia maggioranza della storia, al dover cercare con il lanternino qualche giuda per dargli il votino per farlo sopravvivere.
Prevedo una forte epidemia di influenza dal 13/12 in avanti.
Fossi in bersani (per fortuna non lo sono) applicherei l'espulsione coatta a chi non si presenta al voto (fatto salvo le partorienti). ma, come la storia insegna, già in altre occasioni i "piddini" si sono ben guardati dal dare la spallata al governo.
15.000 euri netti al mese fanno troppo comodo.




ma pensate ancora che ci sia qualche differenza a militare in un partito piuttosto che in un altro? molti di questi "onorevoli" si candidano dove gli offrono una possibilità, poi forse neanche conoscono lo statuto di quel partito... un esempio lampante ce l'ho sotto gli occhi nella mia città, di gente che cambia casacca a seconda della convenienza, se ne fregano del partito e dei "valori", conta solo dove si mangia di più. e per adesso si mangia con Berlusconi. tra qualche anno ci sarà un altro, ma la musica non cambierà. pensate che con Grillo presidente del consiglio cambierebbero le cose? no, arrafferebbero a più non posso né più né meno di adesso. bisogna essere realisti. sarei contenta se cadesse Silvio, ma l'idea di farmi governare da Casini e Rutelli mi fa venire i brividi. a sto punto mettiamo direttamente Ratzinger, invece di sti quattro analfabeti.


Saresti contenta se cadesse chi?
Silvio?
Ah.. pensavo berluska.
Guarda caso lo chiami Silvio (proprio da papi girl).
Si, si.. già immagino come saresti contenta se cadesse Silvio.
Quindi, siccome Rutelli e Casini ti fanno venire i brividi, allora meglio uno che i brividi non li fa venire, tipo Silvio, appunto.
Il tuo è il tipico ragionamento da elettore distruttivo, appecoronato.
L'elettore costruttivo cerca invece un modo per evitare che chi entra in un partito lo faccia per trovare un posto pensando ai cazzi propri. Cominciando per esempio dal tagliare i finanziamenti ai partiti, cosa che, guarda caso, Grillo almeno propone.
hellies15 - Ven Dic 10, 12:04:56
Oggetto:
cianu ha scritto:
''Sono una persona semplice'' ha aggiunto ancora Razzi che sulla sua militanza in IdV ha detto che era ''venuto meno anche il rispetto dovuto all'uomo oltre che al politico'' tanto che ''mi sono reso conto che questo matrimonio non poteva continuare''.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Eh, se ne accorto oggi che il matrimonio non poteva continuare... Oggi che finalmente c'era da votare la sfiducia. Oggi che finalmente era arrivato il giorno per dire la verità.

Rivediamoci cosa diceva questo escremento a settembre di quest'anno




Riaggiorniamo la situazione.

Sfiducia: 307 (sempre che i piddini si presentino al completo)
Fiducia: 310
Astenuti: 2 (quelli dell'Svp)
Incerti: 10 (di cui 6 sono gli uomini di Pannella... che già sapete come butta)

Il totale fa 629 perchè Fini non dovrebbe votare.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ci collego questa bella intervista. Solo a me questo sembra un cerebroleso?
Nell'ordine:
- sostiene che lui è un uomo libero che vota i provvedimenti positivi per i cittadini...finora ha sempre votato contro Berlusconi quindi il suo Governo ha sempre fatto cose contro i cittadini (a suo giudizio)...e per ripagarlo gli vota la fiducia!?
- a settembre strillò che Berlusconi tentò di corromperlo offrendogli il pagamento del mutuo. Ora dice che non era vero, che i giornalisti si sono inventati tutto (già ragiona da berlusconiano!) e aggiunge di non voler ricevere niente perché non vuole "legarsi"...ma che vuol dire? Qualcuno gli spieghi che essere pagati per cambiare sponda non significa "legarsi" ma farsi corrompere!
- il finale dell'intervista è l'apice del caso psichico: afferma che se lo ammazzano è meglio perché almeno la moglie prende la pensione e che si merita un riposo perché ha lavorato tanto per il partito... ?????????????????????
Bloom79 - Ven Dic 10, 12:07:51
Oggetto:
e anche sta volta rimane li non cade... il logorio continua per chissà quanti altri anni...


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


La Corte Costituzionale rinvierà l’udienza (e quindi non solo la decisione) sul ‘legittimo impedimento’ il prossimo gennaio, in origine fissata il 14 dicembre, per “giudicare in un clima più tranquillo” vista la concomitanza con il voto di fiducia al governo in Parlamento

modificate pure il titolo del thread... "futuro del governo... saldo e più sporco di prima"
gianbi - Ven Dic 10, 12:24:07
Oggetto:
Bloom79 ha scritto:
e anche sta volta rimane li non cade... il logorio continua per chissà quanti altri anni...


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


La Corte Costituzionale rinvierà l’udienza (e quindi non solo la decisione) sul ‘legittimo impedimento’ il prossimo gennaio, in origine fissata il 14 dicembre, per “giudicare in un clima più tranquillo” vista la concomitanza con il voto di fiducia al governo in Parlamento

modificate pure il titolo del thread... "futuro del governo... saldo e più sporco di prima"


Temo anche io. Ogni giorno che passa silvio carica le batterie e compra tutto il comprabile.
Il rinvio della dell'udienza della corte costituzionale era prevedibile. Solo un genio poteva fare coincidere fiducia e udienza.
Dunque, silvio ne uscirà (temo) ancora più forte di prima. Poi, per l'udienza, basta comprare qualcuno e il gioco è fatto.
Non siamo un paese iper-corrotto?
In più FLI pigola debolmente, senza capire cosa voglia realmente fare. L'idea è che fini sia tutto tranne che un capopopolo. L'ex fascista è sempre stato all'ombra di silvio, come martelli ai tempi di craxi. E' un succube.
Ho davvero paura che silvio ce lo troveremo al quirinale.
Bastava sentire ieri sera ad AZ la santadechè per capire come 'sta gente sia ormai completamente fuori dalla realtà.
Temo che solo la rivoluzione possa salvarci. Ma, mi raccomando: non quando giocano le partite o quando c'è il grande fratello.
Anonymous - Ven Dic 10, 12:37:14
Oggetto:
Bloom79 ha scritto:
e anche sta volta rimane li non cade... il logorio continua per chissà quanti altri anni...


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


La Corte Costituzionale rinvierà l’udienza (e quindi non solo la decisione) sul ‘legittimo impedimento’ il prossimo gennaio, in origine fissata il 14 dicembre, per “giudicare in un clima più tranquillo” vista la concomitanza con il voto di fiducia al governo in Parlamento

modificate pure il titolo del thread... "futuro del governo... saldo e più sporco di prima"


E' certo. E' risaputo che per decidere se una legge è costituzionale o meno bisogna aspettare un momento tranquillo... !
Tufu - Ven Dic 10, 14:47:58
Oggetto:
@Hellies.

Sul caso Razzi. Penso che all'interno dell'IDV ci sia una specie di "dittatura", può darsi che il sottolineato si riferisca al fatto che non lo teneva in considerazione o robe così.

Certo è che è stato un po' troppo vago per dargli credito, e la storia della "moglie malata per le mortificazioni" è veramente ridicola. Manco zappasse la Terra 8 ore al giorno.
Valmor - Ven Dic 10, 15:06:10
Oggetto:
Via ragazzi... ma che perdete anche preziosi minuti a commentare tali oscenità?

Se uno ha problemi col partito ed è una persona seria si dimette o cambia PRIMA che tale manovra abbia una sua convenienza, la cosa più corretta sarebbe votare la sfiducia e cambiare dopo... a chi cambia casacca a pochi giorni prima di un voto di fiducia non si può dare attenzione, solo insulti.
Valmor - Ven Dic 10, 15:24:22
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Sarà un conteggio esatto? Evil or Very Mad
Tufu - Ven Dic 10, 15:32:24
Oggetto:
Ma ragazzi qualcuno sa dirmi se con meno di 316 voti ma con la mozione di sfiducia che ha più sì che no la mozione passa?
Roberto - Ven Dic 10, 15:51:06
Oggetto:
Tufu ha scritto:
Ma ragazzi qualcuno sa dirmi se con meno di 316 voti ma con la mozione di sfiducia che ha più sì che no la mozione passa?


Passa.
Se non passasse il governo resterebbe in carica, ma come "governo di minoranza", non avendo la maggioranza assoluta dei voti dell'aula.
Anonymous - Ven Dic 10, 19:02:07
Oggetto:
Tonino ha sporto denuncia con tanto di documentazione per dimostrare i fatti


Anonymous - Dom Dic 12, 01:39:27
Oggetto:



hellies15 - Dom Dic 12, 23:47:42
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


“Alfano e Frattini: anche i ministri
si sono mossi per Razzi”


Citazione:
“Il motivo della scelta di Razzi? L’ha spiegato lui stesso il 25 novembre durante una cena a Zurigo: Angelino Alfano gli ha garantito la rielezione e Franco Frattini gli ha permesso di segnalare un nome come prossimo Console onorario di Lucerna. Per questo a Razzi conveniva appoggiare Berlusconi. Anche perché Antonio Di Pietro gli aveva già dato il benservito a causa di un processo pendente”

Anonymous - Lun Dic 13, 10:28:41
Oggetto:
Iniziata la discussione al Senato: ecco il link all'intervento di berlusconi.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Mer Dic 22, 14:28:17
Oggetto:
Citazione:
LAVORO: CAMERA, PRESTIGIACOMO 'BATTUTÀ DA MAGGIORANZA (2) (ANSA) - ROMA, 22 DIC - La scena si svolge quando l'Aula deve esaminare l'articolo 5 della proposta di legge sul'imprenditorialità ed il sostegno al reddito, il quale contiene «disposizioni in materia ambientale». In particolare, l'articolo in via transitoria, esonera le imprese costituite da disoccupati e cassintegrati dagli obblighi previsti in materia di comunicazione e catasto dei rifiuti, di registro di carico e scarico dei rifiuti e di iscrizione all'Albo nazionale dei gestori ambientali. Sulla norma, difesa dalla maggioranza ma anche dal presidente della commissione Lavoro, Silvano Moffa (ex Pdl, poi Fli, ora Misto) il ministro Prestigiacomo aveva chiesto di soprassedere, osservando che quell'articolo si sovrappone alle novità che già sono in cantiere in materia di smaltimento dei rifiuti, aggiungendo che il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, si era impegnato a presentare parere contrario sull'articolo 5. Fli ed Udc hanno appoggiato la richiesta di rinvio in Commissione, avanzata dal Pd, passata per soli tre voti. A quel punto, Prestigiacomo ha preso le sue carte ed ha abbandonato l'Aula. (ANSA).


Citazione:
**FLASH -GOVERNO: PRESTIGIACOMO, RESTO NELL'ESECUTIVO MA LASCIO GRUPPO PDL- FLASH** = (Vam/Pn/Adnkronos)

santacruz - Mer Dic 22, 16:40:39
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:

Citazione:
**FLASH -GOVERNO: PRESTIGIACOMO, RESTO NELL'ESECUTIVO MA LASCIO GRUPPO PDL- FLASH** = (Vam/Pn/Adnkronos)


Citazione:
La prestigiacomo lascia il pdl: "Per ora rimango nell'esecutivo".

La titolare dell'Ambiente, scossa e in lacrime, "parlerà direttamente al premier", il quale dopo essersi tolto i pantaloni, Shocked la convincerà a restare.


party party party
M.me de Stael - Mer Dic 22, 17:37:41
Oggetto:
Citazione:

BIELORUSSIA: INDAGATI MEMBRI OPPOSIZIONE, RISCHIANO 15 ANNI (ANSA-AFP) - MINSK, 22 DIC - La magistratura bielorussa ha aperto un'indagine contro 18 esponenti dell'opposizione, tra cui i principali candidati alle elezioni presidenziali, per «grave turbativa dell'ordine pubblico», un reato per il quale rischiano fino a 15 anni di prigione. Lo ha detto l'ong Vesna96, che si batte per il rispetto dei diritti dell'uomo. Tra le persone indagate ci sono sei dei sette candidati delle presidenziali, arrestati con altre 600 persone nel corso della violenta repressione di una manifestazione di protesta a Minsk, domenica sera. L'opposizione denunciava asseriti gravi brogli nello scrutinio, al termine del quale Š stato dichiarato vincitore al primo turno il presidente Aleksandr Lukashenko con l'80% dei voti. La repressione Š stata condannata sia dagli Usa, sia dall'Ue. (ANSA)


Mica capisco che ancora debba succedere per sbattere in galera per alto tradimento, il suo amico fraterno huh huh angry
kitiaram - Mer Dic 22, 18:49:29
Oggetto:
La banda dei cittadini onesti

Di ritorno dal futuro posso dirvi, con memoria cristallina, cosa accadrà di qui a poco…

C’era una volta nel lontano 2011 un sovrano cattivo cattivo, Berlunò, che all’improvviso fu colto da un crollo delle difese immunitarie derivanti dal legittimo impedimento, non più impedito, e il suo regno, lungo quasi un VENTENNIO, cadde improvvisamente, trascinando con sé nani, ballerine, escort e veline…

Sudditi, consumatori, e la Banda dei Cittadini Onesti, tirarono all’unisono un sonoro e liberatorio respiro di sollievo.

Ma i “loro” rappresentanti politici, invece di cogliere la palla al balzo e dare finalmente una sterzata decisiva al malaffare e al malgoverno, scelsero la strada del Malsenso, individuando nella figura scentrata di PierFerdi Casinò l’uomo giusto per guidare un Governo di Unità Nazionale.

“Per fare le riforme”, “evitare la sciagura del voto anticipato”, “cambiare la Legge elettorale”, “dare stabilità al Paese”... Questi i commenti e le dichiarazioni dei Big Oppositori, un incrocio tra camaleonti e mummie che occupavano la scena e le poltrone da decenni con gli stessi stramaledetti incantesimi, formule magiche, proposte…

Distribuite cariche e portafogli, insediato il nuovo esecutivo di Palazzo, alla guida di Pierferdi Casinò il governo apportò le seguenti, memorabili, riforme:

1) Privatizzazione pubblica dell’acqua
2) Cementificazione sostenibile del territorio nazionale
3) Accoglienza armata dei cittadini stranieri
4) Abolizione democratica degli strumenti partecipativi
5) Svendita sociale del patrimonio pubblico
6) Prosecuzione del programma per un Sicuro Affare Nucleare Sicuro

Il governo di Pierferdi Casinò, Manganello Fine, Massimo Daleminny e Francesco Rutto Elli, restò in carica pochi mesi, facendo enormi danni e accentuando ancor più, per quanto possibile, lo scoramento, la disaffezione, e la distanza tra tutti quelli che, pur non sentendo la mancanza di Berlunò, non si riconoscevano ormai da troppo tempo nei cosiddetti oppositori di Regime.

Ma fu questo anche l’ultimo schiaffo inferto da una classe dirigente del tutto inadeguata alla Banda dei Cittadini Onesti, che scelsero sulle macerie del regno e della finta rivoluzione democratica, di costruire con la propria faccia, mani, cuore e impegno, l’alternativa: con le armi del Buonsenso e della fantasia, della passione e dello spirito di servizio. A servizio della Comunità Italia!

E vissero tutti felici e contenti…
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!




everywhere - Mer Dic 22, 19:31:10
Oggetto:
Speriamo che Berlusconi rimanga in carica allora! Smile
M.me de Stael - Gio Dic 23, 18:54:27
Oggetto:
Citazione:
PD: DE MAGISTRIS,TERZO POLO SIRENA MALIZIOSA, NON ASCOLTARE (ANSA) - ROMA, 23 DIC - «Il Terzo Polo è una sirena politica maliziosa e il Pd deve evitare di ascoltare il suo canto ingannevole. Come si può pensare ad una alleanza con chi vota o al massimo si astiene su una riforma ammazza istruzione pubblica come quella della Gelmini? Perchè questo è stato il comportamento tenuto oggi al Senato dal Terzo polo». Lo afferma Luigi de Magistris, eurodeputato IdV e responsabile giustizia del partito. «La riforma Gelmini è uno spartiacque ideologico e politico di non secondaria importanza, molto rivelatore della direzione a cui guardano i partiti. Meglio lavorare ad una coalizione di centrosinistra -Pd, IdV, SeL, Federazione della Sinistra, Verdi e movimenti- che metta in campo un'alternativa di governo ad un berlusconismo votato alla fine, come ammette anche oggi il ministro leghista Maroni dimostrando una certa insofferenza verso una maggioranza logora e incapace di governare». (ANSA).


Ecco Very Happy
M.me de Stael - Lun Dic 27, 18:55:47
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
purtroppo foriera di allucinante realtà.

Realtà che in troppi (anche qui tra noi) per ora -temo ancora per poco- possono concedersi il lusso di allontanare, tamponando con tanticchia d'irresponsabilità. Mi riferisco prevalentemente a coloro che riescono a trovare nel nostro personalissimo duce, equipollenze, affinità, paragoni con altri esponenti politici. Il solo fatto che ci sia ancora chi non sa trovare la differenza tra quello e (chiunque) altro vuol solo significare che, inconsciamente o no, lo ritiene capace. Ho il sospetto che proprio questo "dettaglio" sia stata la causa del baratro in cui ormai siamo finiti.
Tufu - Mar Dic 28, 11:28:28
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
purtroppo foriera di allucinante realtà.

Realtà che in troppi (anche qui tra noi) per ora -temo ancora per poco- possono concedersi il lusso di allontanare, tamponando con tanticchia d'irresponsabilità. Mi riferisco prevalentemente a coloro che riescono a trovare nel nostro personalissimo duce, equipollenze, affinità, paragoni con altri esponenti politici. Il solo fatto che ci sia ancora chi non sa trovare la differenza tra quello e (chiunque) altro vuol solo significare che, inconsciamente o no, lo ritiene capace. Ho il sospetto che proprio questo "dettaglio" sia stata la causa del baratro in cui ormai siamo finiti.


Ci sono una serie di ipotesi che non condivido in maniera categorica.

1) Se B avesse perso la maggioranza, non si sarebbe mai formato un governo tecnico o istituzionale, al Senato la minoranza di questo ci sarebbe stata comunque...

2) B si dimette se ha solo 3 voti di maggioranza....ahahahahhaahhahahahhahahahahahahhahahahahhahahahahha ah
kitiaram - Mar Dic 28, 12:08:45
Oggetto:
L'errore di fondo che fanno tutti, secondo me è pensare che il pd sia di sinistra! Ma quando mai!!!

E se andassero ognuno per i fatti propri, tranne ovviamente pdl+lega, siamo sicuri che quest'ultimi vincerebbero? mah non ne sono così certa...
huh
Saratoga - Mar Dic 28, 13:18:42
Oggetto:
Di quello che dice Scalfari non condivido affatto la parte sulle elezioni. Io sinceramente continuo a trovare sconcertante questo continuo riferimento "alla crisi economica"; ma chissenefrega della crisi? Shocked

Peraltro primavera 2011, le elezioni ci sarebbero state comunque se il governo Prodi non fosse caduto. E che facevano in quel caso, prolungavano la legislatura per la "congiuntura economica"?
Mi sembra di sentire il solito mantra dei politici disonesti e interessati che sfruttano questa ridicola scusa per non perdere posto e stipendio (e non è demagogia spicciola, è la pura realtà, lo ammettono candidamente loro stessi).

Come se la crisi economica non durasse da 2 anni e non dipendessi da fattori immensamente più complessi e a livello globale....figurarsi se possono essere un problema le elezioni! Ma dove s'è visto mai un paese industrializzato che va in bancarotto per una tornata elettorale?
Io, per una volta, mi fido di quanto ha detto Umberto Bossi : "La crisi economica è solo un alibi per non affrontare il voto".

Peraltro, ma qualcuno crede davvero che avere un governo sia utile per affrontarla? Se il governo è questo no, visto che è un governo che sta li, attaccato come una cozza a tre miseri voti comprati per tirare a campare e poter salvare il culo al premier e agli amichetti.

E' anzi vero il contrario, per risolvere la crisi è necessario un governo nuovo che abbia come primario interesse quello e non le grane giudiziarie del premier, un govero che possa fare quel che va fatto e non tenere monopolizzata l'azione politica sullo sfascio della giustizia.
E' necessario un governo che non debba stare col fiato sospeso a ogni votazione, col rischio di cadere ad ogni emendamento, ma che sia solido e con larga maggioranza.
E' necessario anche scaraventare fuori da Montecitorio un parlamento composto da malfattori (non è demagogia spicciola neanche questa : la percentuale di inquisiti e condannati sfioria il 10 %, cioè nettamente più alta anche di quella fra gli abitanti di Secondigliano).

Per fare tutto questo, posto che non si può usare la violenza, è necessario andare a votare. Quindi, altro che crisi economica, semmai le elezioni sono proprio lo strumento democratico, pacifico e più adatto per iniziare ad affrontarla.
kitiaram - Mer Dic 29, 10:34:39
Oggetto:
GOVERNO: BOSSI SCETTICO SULLA TENUTA, I NUMERI SCARSEGGIANO

Umberto Bossi, a differenza di Silvio Berlusconi, non e' poi cosi' convinto che il governo possa proseguire la sua navigazione senza particolari problemi. Lo ha detto ieri sera in una festa della Lega a Villa d'Ogna, in provincia di Bergamo: ''Ho sentito Berlusconi alla tv, parla di grandi riforme e numeri in eccesso: non e' proprio cosi', perche' i numeri scarseggiano''.

Il leader del Carroccio cerca tuttavia di rassicurare la base leghista: ''Siamo nella palude romana e non e' facile venirne fuori, ma siamo ancora vivi e stiamo combattendo per garantire la durata del governo. Alla fine chi la dura la vince. Mancano un po' di numeri e speriamo che Berlusconi li abbia trovati''.

Bossi conferma la linea delle scorse settimane: ''La Lega pazientera' fino a quando porteremo a casa il federalismo. Se andassimo oggi a forzare in certe commissioni, magari il federalismo verrebbe bocciato. Dobbiamo dunque fare passare del tempo, perche' ci sia il tacito assenso fino all'ultimo passaggio in Consiglio dei ministri: non muoriamo anche se un po' si ritarda''.
... Roberto Calderoli, ministro della Semplificazione legislativa, che nel suo intervento ha usato toni piu' forti di quelli di Bossi: ''I militanti leghisti si preparino perche' la pazienza della Padania e' finita. Preparate la colla, preparate i pennelli e i manifesti e anche qualcosa d'altro se ce lo chiede Bossi''....

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

M.me de Stael - Mer Gen 12, 14:06:55
Oggetto:
Pianificazione per futuro Mr. Green
Citazione:


CONGRESSO EUCARISTICO ANCONA, INCONTRO CON G. LETTA SU FONDI (ANSA) - ANCONA, 12 GEN - Sull'impegno finanziario del Governo per la realizzazione del Congresso eucaristico nazionale, in programma ad Ancona a settembre, ci sarà «a breve» un incontro con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta. Lo ha reso noto il presidente delle Marche Gian Mario Spacca, durante un incontro del ciclo 'Matching x le Marchè. Per la riuscita dell'appuntamento, dichiarato grande evento nazionale e destinato a dare «grande visibilità» ad Ancona, come hanno ricordato anche il sindaco Fiorello Gramillano e l'assessore alla Cultura Andrea Nobili, la Regione ha già impegnato risorse in tre bilanci. Mancano però, almeno finora, certezze sull'entità degli stanziamenti di parte governativa. (ANSA).

potapotayaki - Ven Gen 14, 11:15:43
Oggetto:
E come al solito Gianni Lecca si occupa di tener buono il vaticano... Quello e' un uomo pericoloso, un vero "mafioso", nel senso piu' imprenditoriale/politico del termine. Lo considero uno dei componenti assolutamente necessari alla strategia del nano. Voglio dire: se Gasparri sparisse non ci sarebbero problemi, un altro Forrest Gump lo si trova subito. Sostituire un Gianni Letta sarebbe un bel problema.
Anonymous - Ven Gen 14, 23:22:19
Oggetto:
Bene. Finalmente ci risiamo.
Adesso, con la parziale bocciatura del Legittimo impedimento (che per alcuni studenti di giurisprudenza, tipo Hellies, è una legge che tutto sommato è meno porcata delle altre, sappiatelo), e con questo nuovo casino di Ruby, sappiamo già di cosa si dovrà occupare il Parlamento per i prossimi mesi.
Evviva l'Italia nel pantano.

p.s.
Madame.., guarda che il fatto che il Legittimo impedimento sia una porcata meno porcata delle altre l'ha detto lui eh.., l'ha detto Hellies. Mica l'ho detto io!? Sai.. l'avessi detto io..., ancora ancora.., uno dice:"Bah.. l'ha detto Cianu.. chi crede di essere per dire ciò? Mica è un giurista!? Mica è uno studente di giurisprudenza!?!"
Invece no Madame, ti assicuro che l'ha detto proprio lui. Quindi vai tranquilla. neh..
M.me de Stael - Ven Gen 14, 23:29:58
Oggetto:
Ricordo tempi ove ero io a chetare i tuoi entusiasmi dal nano che, a parer tuo, sarebbe crollato da un momento all'altro e tu, simpaticamente mi provocavi affinché mi allineassi coi tuoi entusiasmi.
Ora stai praticamente da tutt'altra altra parte opposta alla prima, denigrando e sfottendo coloro che, più che entusiasmarsi, cercano giusto di ragionare riflettendo sui fatti (o capi d'imputazione, come ti pare)

Posso ricordarti che c'è una via di mezzo piena (in ogni caso molto più delle altre due) di elementi su cui riflettere e discettare?
Anonymous - Ven Gen 14, 23:47:22
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
Ricordo tempi ove ero io a chetare i tuoi entusiasmi dal nano che, a parer tuo, sarebbe crollato da un momento all'altro e tu, simpaticamente mi provocavi affinché mi allineassi coi tuoi entusiasmi.
Ora stai praticamente da tutt'altra altra parte opposta alla prima, denigrando e sfottendo coloro che, più che entusiasmarsi, cercano giusto di ragionare riflettendo sui fatti (o capi d'imputazione, come ti pare)

Posso ricordarti che c'è una via di mezzo piena (in ogni caso molto più delle altre due) di elementi su cui riflettere e discettare?


Perchè credevo che qualcosa potesse davvero succedergli. Credevo che la situazione potesse davvero procurargli svantaggio.
Oggi ho capito. Nella vita si matura, sai? E ho capito che è solo peggio. Ho capito che il bastardo bloccherà e ricatterà il Parlamento per risolversi i suoi guai. Ho capito insomma che non c'è niente da festeggiare.
Sinceramente.., vedere quello del popolo viola, come si chiama già?... quello con la barba (non brutta come la mia.. quello che la barba gli sta bene e che lo renderà famoso) ah si: Mascia. Ecco.. vedere quel tipo li festeggiare in strada con la boccia di vino in mano (e te lo dice un ex alcolista).. mi ha fatto pena.
M.me de Stael - Ven Gen 14, 23:52:34
Oggetto:
cianu ha scritto:
M.me de Stael ha scritto:
Ricordo tempi ove ero io a chetare i tuoi entusiasmi dal nano che, a parer tuo, sarebbe crollato da un momento all'altro e tu, simpaticamente mi provocavi affinché mi allineassi coi tuoi entusiasmi.
Ora stai praticamente da tutt'altra altra parte opposta alla prima, denigrando e sfottendo coloro che, più che entusiasmarsi, cercano giusto di ragionare riflettendo sui fatti (o capi d'imputazione, come ti pare)

Posso ricordarti che c'è una via di mezzo piena (in ogni caso molto più delle altre due) di elementi su cui riflettere e discettare?


Perchè credevo che qualcosa potesse davvero succedergli. Credevo che la situazione potesse davvero procurargli svantaggio.
Oggi ho capito. Nella vita si matura, sai? E ho capito che è solo peggio. Ho capito che il bastardo bloccherà e ricatterà il Parlamento per risolversi i suoi guai. Ho capito insomma che non c'è niente da festeggiare.
Sinceramente.., vedere quello del popolo viola, come si chiama già?... quello con la barba (non brutta come la mia.. quello che la barba gli sta bene e che lo renderà famoso) ah si: Mascia. Ecco.. vedere quel tipo li festeggiare in strada con la boccia di vino in mano (e te lo dice un ex alcolista).. mi ha fatto pena.


Lascialo stare Mascia. A parte che non ha una barba migliore della tua, purtroppo è diventato famoso per qualcosa di molto più orrendo che non il brindare al verdetto della corte Confused
santacruz - Sab Gen 15, 01:15:48
Oggetto:
M.me de Stael ha scritto:
Lascialo stare Mascia. A parte che non ha una barba migliore della tua, purtroppo è diventato famoso per qualcosa di molto più orrendo che non il brindare al verdetto della corte Confused


Eh si, non si chiamava ancora bunga bunga ma sempre bunga bunga sembra essere stato! party

P.S.: han mica trovato mazze da baseball anche ad Arcore? Mr. Red
sweepsy - Sab Gen 15, 16:12:27
Oggetto:
cianu ha scritto:

p.s.
Madame.., guarda che il fatto che il Legittimo impedimento sia una porcata meno porcata delle altre l'ha detto lui eh.., l'ha detto Hellies. Mica l'ho detto io!? Sai.. l'avessi detto io..., ancora ancora.., uno dice:"Bah.. l'ha detto Cianu.. chi crede di essere per dire ciò? Mica è un giurista!? Mica è uno studente di giurisprudenza!?!"
Invece no Madame, ti assicuro che l'ha detto proprio lui. Quindi vai tranquilla. neh..


Dovresti semplicemente distinguere tra un parere personale, ed uno tecnico. La legge purtroppo è una cosa tecnica. Questa cosa non piace neanche a me, ma funziona così. Può far girare i maroni quanto vogliamo, ma la corte costituzionale ha fatto il suo lavoro. Che non è né il mio né il tuo. Noi possiamo insultare e sbraitare, ma se vogliamo capire davvero dovremmo prendere in considerazione anche quel che non ci piace. e le analisi di Hellies sono ineccepibili.
claseb - Sab Gen 15, 20:13:41
Oggetto:
sweepsy ha scritto:
cianu ha scritto:

p.s.
Madame.., guarda che il fatto che il Legittimo impedimento sia una porcata meno porcata delle altre l'ha detto lui eh.., l'ha detto Hellies. Mica l'ho detto io!? Sai.. l'avessi detto io..., ancora ancora.., uno dice:"Bah.. l'ha detto Cianu.. chi crede di essere per dire ciò? Mica è un giurista!? Mica è uno studente di giurisprudenza!?!"
Invece no Madame, ti assicuro che l'ha detto proprio lui. Quindi vai tranquilla. neh..


Dovresti semplicemente distinguere tra un parere personale, ed uno tecnico. La legge purtroppo è una cosa tecnica. Questa cosa non piace neanche a me, ma funziona così. Può far girare i maroni quanto vogliamo, ma la corte costituzionale ha fatto il suo lavoro. Che non è né il mio né il tuo. Noi possiamo insultare e sbraitare, ma se vogliamo capire davvero dovremmo prendere in considerazione anche quel che non ci piace. e le analisi di Hellies sono ineccepibili.


Quoto, parere personale e giuridico non possono essere messi sullo stesso piano. Questa sentenza è senz'altro una porcata, ma costituzionale ed allora bisgnerebbe dire che anche la Costituzione sia di ugual livello, cioè una porcata. Ed invece no, anche un riferimento per noi sacro ed eticamente ineceppibile, sapendolo lavorare, sgrovigliare rigirare da menti perverse e criminali, può assurgere ad un compito di difesa dei delinquenti. Questo è, ma non è colpa di Hellies.
Anonymous - Sab Gen 15, 23:56:30
Oggetto:
@ Cari Sweepsy e Claseb.. permettetemi, anche se siamo leggermente o.t.
Beh.. innanzitutto Sweepsy.. quando dici che le analisi di Hellies sono inecepibili faresti meglio magari a dirlo in altri contesti. Se invece pensi che sia ineccepibile dire che questa porcata sia meno porcata delle altre... allora ti dico "brava, continua cosi. Vuol dire che cosi come per Madame, anche per te, la parola di Hellies è la parola di Dio"... e cosi come a Madame, anche a te dirò che ho il sospetto che se l'avessi detta io la stessa cosa, ovvero che questa porcata è meno porcata delle altre, non ci sarebbe stato nulla da stupirsi se sia tu che Madame mi foste saltate addosso in battuta.
Ma veniamo al punto.. (tanto l'ho già capito che siete cosi).. quindi lasciamo stare..
Veniamo al punto, dicevo.
Il punto è che per la Costituzione, non ha senso distinguere tra una cosa che è più porcata o meno porcata. Non è concepibile accogliere una parte che anche se porcata lo è in misura minore di altre..
Di una norma si valuta l'impianto. Si valutano l'utilità e gli effetti che avrà. Se ne valutano le intenzioni. E se queste sono anticostituzionali la norma va bocciata senza se e senza ma.
Se una cosa è contro la Costituzione vorrà dire che non può andare bene. U capisci?
Ora.., Qual è la parte che è stata accolta?
La parte che è stata accolta è quella che era già prevista dal codice di procedura penale sull'impedimento a comparire (dovrebbe essere l'art 420 o giu di lì. Se è il caso lo andiamo a cercare).
Che senso ha quindi, accogliere in parte una legge, se la parte della legge che viene accolta è già presente nell'ordinamento?
Qualcuno risponderà che il compito della Corte non era quello di valutare se qualcosa esisteva già o meno, bensì quello di valutare se le cose contenute nella legge fossero in contrasto o no con la Costituzione.
Ecco che allora io vi rispondo come mai quindi il Lodo Alfano e quello Schifani sono stati bocciati tutti per intero?
Cos'è? Nel Lodo Schifani e nel Lodo Alfano tutti i commi erano contro la Costituzione?
Era forse tutto completamente anticostituzionale?
No.
Ci sarà stato qualcosa che si poteva non bocciare anche nel Lodo Alfano e nel Lodo Schifani. Giusto?
E invece no. Sono stati bocciati in pieno. Senza se e senza ma. In quei casi insomma non si è parlato di bocciatura parziale come nel Legittimo impedimento.
Ecco che questa volta, con grande piacere per Ghedini che è andato subito in televisione a dire che si riteneva soddisfatto perchè la sentenza della Corte non lasciava dubbi sul fatto che l'impianto della norma fosse valido, la legge è stata bocciata solo parzialmente.
Quindi.. cos'è successo?
E' successo che le mie orecchie hanno dovuto stare a sentire gente (lasciamo stare Hellies che, studente o no, è ancora un ragazzo giovane) ma, altri, che si ostinano a dire che le sentenze dei giudici vanno sempre rispettate. Certo! Altrimenti ragioniamo come i berluschini!
"Sto cazzo!" Rispondo io.
Se i giudici fanno una stronzata (vedi ultima sentenza su Dell'Utri) io lo dico. Sono solo dei pezzi di merda venduti. Ovviamente non tutti. Ne sono bastanti un tot per far si che le cose siano andate come abbiamo visto.
Allora, d'ora in avanti può succedere che se una legge, su 10 cose che presenta, ne ha 9 contro la Costituzione, e 1 che non è contro la Costituzione, questa legge verrà bocciata solo in parte perchè 1 una cosa è stata accolta. E' certo!
Possiamo fare di meglio! Se ha 8 cose in contrasto con la Costituzione, e 2 cose che non sono in contrasto, e che quindi possono essere accolte, allora è meno porcata della precedente ... dicendola alla Hellies (l'ineccepibile). E quindi andrà bocciata parzialmente. Mica come i Lodi precedenti...! Quelli si che erano porcate. Questa invece è una porcata ma meno porcata delle precedenti..
"Oh Cianu... allora illuminaci tu. Oh Maestro. Dacci questa lectio magistralis".
Si. Ve lo spiego io cosa avrebbero dovuto fare i giudici.
I giudici avrebbero semplicemente dovuto riconoscere che l'impianto della norma era incostituzionale. La legge quindi andava bocciata in toto. Poi, se Ghedini e compari, avessero voluto contestare la validità degli altri punti (quelli che sono stati accolti) avrebbero potuto farlo scrivendo un'altra legge.
Ovvero: stracci quella porcata di legge che hai presentato perchè questa te la bocciamo. Quindi ne fai un'altra dove ti diciamo le uniche cose che possono andare bene. Se nella prossima legge metterai solo queste cosette, allora te l'accogliamo. Se ne metterai delle altre, nuove, invece, valuteremo.
Intanto, questa te la bocciamo. E suca.
M.me de Stael - Dom Gen 16, 11:27:05
Oggetto:
cianu ha scritto:
@ Cari Sweepsy e Claseb.. permettetemi, anche se siamo leggermente o.t.
Beh.. innanzitutto Sweepsy.. quando dici che le analisi di Hellies sono inecepibili faresti meglio magari a dirlo in altri contesti. Se invece pensi che sia ineccepibile dire che questa porcata sia meno porcata delle altre... allora ti dico "brava, continua cosi. Vuol dire che cosi come per Madame, anche per te, la parola di Hellies è la parola di Dio"... e cosi come a Madame, anche a te dirò che ho il sospetto che se l'avessi detta io la stessa cosa, ovvero che questa porcata è meno porcata delle altre, non ci sarebbe stato nulla da stupirsi se sia tu che Madame mi foste saltate addosso in battuta


Non so se ci hai fatto caso Smile ma alla prima volta che hai illazionato nei miei confronti in tal senso, ho preferito non rispondere. Ho pensato infatti: "Cianino ogni tanto eietta qualche dardo + o - pesante -estremamente interessante l'etimo del verbo, da cui si ricava giaculatoria, ma anche eiaculazione-. Da poiché possiede una buona capacità d'elaborazione del linguaggio della mente e del corpo, notando che m.me preferisce non rispondere, elaborerà che forse ha non bene impostato il porgere delle sue riflessioni."
Evidentemente sono stata io -senz'altro per eccesso di presunzione- a mal pensare. Da qui il bisogno -non mio, chiaro, ma di coloro che partecipano al forum- ora, di risponderti.
Nel rispetto della sintesi mi è impossibile spiegarti che significa per me Dio (tu l'hai messo maiuscolo e m'adeguo). Posso giusto dirti che a)senz'altro sono monoteista b)il mio Dio non si chiama Hellies c)per conseguenza la "parola di Hellies" vale quanto la mia che Dio non sono. A te dunque il ravanarti con parole tue il sillogismo sia Aristotelico che Scolastico.
cianu ha scritto:

Ma veniamo al punto.. (tanto l'ho già capito che siete cosi).. quindi lasciamo stare..


Impossibile, con le premesse di cui sopra Embarassed Neutral
cianu ha scritto:

E suca.

Quoto
Anonymous - Dom Gen 16, 19:13:12
Oggetto:
Siccome il forum è giusto che venga usato per parlare di politica e non di affari privati tra gli utenti, mi limiterò ad una sola replica. Successivamente possiamo anche chiarirci in privato.
Innanzi tutto non me ne frega niente di capire per quale motivo tu decida di rispondere o meno. I motivi per rispondere e quelli per non rispondere sono infiniti. E giacchè mi ritengo, modestia a parte, un maestro dell'analisi non sto a perdere troppo tempo per capire quale tra i mille motivi può essere quello che ha portato te alla scelta di replicare o a quella di ignorarmi.
Per quanto riguarda invece la parola Dio (uso la maiuscola per rispetto verso i credenti), siccome ti considero una maestra della lingua italiana, mi domando come tu non sia arrivata a capire che l'utilizzo fatto fosse palesemente riconducibile al significato del termine per estensione. Un Dio, ovvero una persona insuperabile in una particolare materia, di cui ti devi fidare, che sa tutto: onnisciente, appunto.
Se poi per te Hellies un Dio non è in nessuna delle accezioni del termine... a me frega lo stesso poco: non era mia intenzione convincerti, nè di mio interesse avere la tua smentita.
kitiaram - Mar Gen 25, 12:40:33
Oggetto:
Ecco il futuro! A sparar ca___te come nel passato!!! Non hanno proprio un cavolo da fare!!!! E IO PAGO!!!!
Rolling Eyes (e se lo dicono il giornale e la padania...)


Dal parlamento al cinema la politica si dà ai comici: lite sui re del botteghino
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Antonio Taccone - Mar Gen 25, 21:10:16
Oggetto:
Evviva, nei sondaggi degli ultimi giorni Berlusconi sembrerebbe aver perso l'1,5% dei consensi...
Dovremmo esserne felici!
E INVECE NO: questo ipotetico calo, in questo momento, assume un significato INQUIETANTE.
Sono vent'anni che Berlusconi è imputato di tutto l'imputabile: truffa, falso, corruzione, circonvenzione di incapace, connivenze mafiose, scandali più o meno "privati"; e in vent'anni, vista l'intelligenza e la sensibilità del 51% del Popolo Italiano, non aveva mai perso consensi.
Voglio dire: finché ha commesso le sue nefandezze con la benedizione (reticenza e compiacenza) di Santa Madre Chiesa, non ha mai perso neanche un voto.

Quando la misura era colma e la vergogna era traboccante, è bastato che B&B (Bertone & Bagnasco) pronunciassero qualche mezza parola velata, e subito i sondaggi danno Berlusconi in calo!

Noi sulla carta saremo anche uno stato laico ma come popolo siamo clericalisti e bigotti, oggi come sessant'anni fa.
Chi ne beneficierà, ovviamente, sarà il solo Casini, che con i vescovi ci va a pranzo e a colazione (...più o meno di Letta?...)
Invece di ritrovarci, come in ogni Paese civile, una Destra relativamente seria (Fini) contro una Sinistra seria (che non esiste), ci toccherà assistere alla resurrezione della Balena Bianca di famigerata memoria.
Che schifo, quasi quasi era meno peggio il Berlusca.
kitiaram - Mer Gen 26, 13:25:50
Oggetto:
Shocked in calo dell'1,5%???? Ma che caaaaaa*****###@@@!!!!
Voglio il calo del 100% ma che ha la gente in testa????

rrossez - Mer Gen 26, 14:07:24
Oggetto: che tristezza, che rabbia
Saluti a tutti, doverosi, visto che sono nuova. E visto che sono nuova ho una proposta che magari qualcuno di voi ha già fatto.
Costituiamoci parte civile e facciamo causa pure noi al berlusca... tanto, una in più, una in meno....
Mi spiego. Ormai, all'estero, gli Italiani sono associati alla figura del silvio, di fatto facciamo la figura di un popolo di cicisbei, menefreghisti, immorali.
Io sono un po' stufa.... se proprio devo essere associata a qualche figura politica per eventi non politici, allora voglio l'immagine di Pertini che zompa e grida e ride ed esulta ai mondiali del 82, non cu...i, zinne, escort, mig...ttume vario e vari altri laidi e lubrici eventi... eccheppalle
M.me de Stael - Mer Gen 26, 17:21:30
Oggetto: Re: che tristezza, che rabbia
rrossez ha scritto:
Saluti a tutti, doverosi, visto che sono nuova. E visto che sono nuova ho una proposta che magari qualcuno di voi ha già fatto.
Costituiamoci parte civile e facciamo causa pure noi al berlusca... tanto, una in più, una in meno....
Mi spiego. Ormai, all'estero, gli Italiani sono associati alla figura del silvio, di fatto facciamo la figura di un popolo di cicisbei, menefreghisti, immorali.
Io sono un po' stufa.... se proprio devo essere associata a qualche figura politica per eventi non politici, allora voglio l'immagine di Pertini che zompa e grida e ride ed esulta ai mondiali del 82, non cu...i, zinne, escort, mig...ttume vario e vari altri laidi e lubrici eventi... eccheppalle


Ciao Smile
Sono del parere che la costituzione civile di parte del popolo ci starebbe in pieno. Giusto un dettaglio: per tale costituzione bisognerebbe però che il processo, ove potersi costituire personalmente parte civile in quanto lesi indirettamente, fosse già... instaurato Neutral Non ti so dire se nei procedimenti in corso si sia anche costituita -ma in nome di tutto, non solo di una parte, del popolo sovrano- l'avvocatura dello Stato (forse in quellao di Mills). Se verrà rinviato a giudizio e per concussione e per il 600bis penso che almeno in uno dei ci possa pur stare questa cosa a mo' di sollevazione di popolo.
In tal senso varrebbe la pena di affidarci ad autorevole parere giuridico.
exnovobrian - Mer Gen 26, 21:32:44
Oggetto: Re: che tristezza, che rabbia
rrossez ha scritto:


Saluti a tutti, doverosi, visto che sono nuova. E visto che sono nuova ho una proposta che magari qualcuno di voi ha già fatto.



party

Anche da parte mia : benvenuta!

party
Anonymous - Gio Mag 26, 22:25:35
Oggetto:
Berlusconi riparte dal partito
dopo il ballottaggio un nuovo predellino


Il premier, come tutti, si prepara alle prossime politiche sapendo che non saranno nel 2013 ma la prossima primavera. Così intende rivoluzionare il Pdl e rinsaldare la propria leadership, lasciando per strada i "traditori" alla Fini. Già martedì nell'ufficio di presidenza del Pdl si parlerà della svolta

Non datelo per malato terminale. Men che meno per morto. Silvio Berlusconi ha messo in conto, forse per scaramanzia, la sconfitta a Milano e una debaclè a Napoli (è vero che Pisapia è comunista, ma De Magistris è un ex magistrato), ed è preoccupato per una balcanizzazione del partito ormai senza più freni e sa bene che il Quirinale non vede l’ora di riceverlo per firmare le sue dimissioni. Una “congiura” che per lui è solo benzina. E, infatti, si sta organizzando per “risorgere”, ma stavolta senza portarsi dietro le tante “sanguisughe” che in questi anni si sono arricchiti di denaro e potere vivendo, sussiegosi, nella sua ombra. Insomma, dopo le Forche Caudine dei ballottaggi, Silvio tornerà “più forte che prima”. Con un partito nuovo di zecca. E una nuova leadership. La sua, ovviamente. Solo in questo modo, immagina, potrà tenere testa all’attacco che, probabilmente, gli arriverà fin da subito dalla Lega non appena sarà conclamata la sconfitta di Milano. Non sarà facile, ma lui ha davvero tanto da difendere, oltre se stesso...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Lun Mag 30, 17:54:58
Oggetto:
Berlusconi pensa al dopo elezioni:
stati generali per rilanciare il Pdl

La linea in caso di sconfitta: sono due outsider, non è un successo del Pd


ROMA - Lo scenario peggiore il Cavaliere l'ha già affrontato. Il suo partito perde a Milano e a Napoli. Doppia batosta dalle conseguenze politiche molto forti, in termini reali e di immagine nazionale. È preoccupato? Assicurano di no. Almeno non più. Ovviamente Berlusconi confida ancora in una rimonta del Pdl nelle due città, spera almeno in un pareggio, ieri era in contatto con chi gli offriva motivi per calcolare una possibile vittoria al fotofinish della Moratti.
Ma non è per questo che i suoi lo descrivono sereno, con la mente già a domani, quando rientrerà dalla Romania per presiedere un ufficio di presidenza del partito e partecipare, forse, al ricevimento per il 2 giugno nei giardini del Quirinale...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

sweepsy - Lun Mag 30, 18:53:53
Oggetto:
Bondi consegna il mandato di coordinatore a Silvio. Verdini e La Russa stanno contando i pareggi...
Anonymous - Lun Mag 30, 20:06:36
Oggetto:
E l'umberto...

Pdl e Lega verso la resa dei conti

Festa nel centrosinistra dopo lo spoglio delle schede. Pisapia vince con il 55% mentre De Magistris si prende una vittoria bulgara con il 65% dei voti. Sconfitta senza mezze misure per il centrodestra, che perde Cagliari, dove Zedda veleggia verso il 60%, Milano, viene sconfitto a Napoli, perde la provincia di Mantova, perde anche Arcore, e nei centri che contano strappa alla fine solo Varese (di poco) e Rovigo, di pochissimo.
Gli atteggiamenti (e le parole) degli esponenti del centrodestra sono la cartina tornasole della crisi che si abbatterà da domani sul Palazzo. Il Pdl negli ultimi giorni ha mostrato le crepe del crollo, sulle quali oggi arrivano le picconate dell’alleato leghista. Umberto Bossi, del resto, lo aveva detto: “Se Moratti perderà a perdere sarà Berlusconi, se vincerà sarà solo merito nostro”. E oggi, lasciando il seggio, ha ribadito: “La Lega ha fatto il suo dovere”. E al coordinatore del Pdl Ignazio La Russa dice: “Siamo stati gli unici ad andare in strada, La Russa è da solo e quindi anche se va in strada non lo vede nessuno”. E ammette di aver già deciso la riorganizzazione del Carroccio. Il senatùr guarda già oltre le urne. Nel dopo-voto senz’altro non ci sarà Sandro Bondi. Già dimissionario dal ministero dei Beni culturali, Bondi ha immediatamente rassegnato le dimissioni anche da coordinatore del Pdl. Da sinistra al terzo polo, intanto, si moltiplicano le voci di chi chiede a gran voce che dopo il disastro delle amministrative, Berlusconi lasci il governo. Mentre il premier – in visita ufficiale a Bucarest – ancora tace, l’alleato leghista fa sentire tutta la sua insoddisfazione con Matteo Salvini che ha ribadito: “La lega ha preso voti, è il Pdl che li ha persi”

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Non ho abbastanza saliva per gestire tutti questi eventi in così poche ore Mr. Green
Anonymous - Dom Giu 05, 12:21:02
Oggetto:
Domani vertice decisivo
tra Berlusconi e Bossi

Ministri, manovra e alleanze:
i leader di Pdl e Lega discutono
se restare insieme fino al 2013


Domani è il giorno del grande chiarimento. Berlusconi e la Lega decideranno: 1) se continuare insieme; 2) per quanto tempo ancora; 3) chi sarà il prossimo candidato premier; 4) se andare a votare nel 2013 o anticipare le urne al 2012. En passant discuteranno altre questioncine strategiche tipo: allargare o no la maggioranza a Casini, come articolare la manovra da 40 miliardi in 3 anni, quando spostare certi ministeri al Nord (pallino di Bossi che il 19 non vuole presentarsi a mani vuote a Pontida).
L’appuntamento è fissato ad Arcore per mezzogiorno (a Umberto viene fame presto, se il pasto tarda va in crisi di zuccheri). La delegazione leghista sarà arricchita da Maroni, da Calderoli e dal «Trota». Della formazione berlusconiana faranno parte Tremonti, forse Bonaiuti, di sicuro la new entry Alfano. Già, perché lasciare a casa il neosegretario del Pdl sarebbe stato come non avergli mai conferito quell’incarico. Qualcuno da Roma ha segnalato il problema al Cavaliere che, immediatamente, ha aggiunto il posto a tavola...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Fosse che fosse la volta buona? Exclamation
Saratoga - Gio Giu 16, 23:10:22
Oggetto:
Volevo segnalare, a proposito del futuro del governo, che ormai è avvenuta, anche secondo i sondaggisti ufficiali, quello che secondo me era chiaro da diversi mesi, cioè che il PDL non è più maggioranza e in eventuali elezioni verrebbe con ogni probabilità sconfitto.
Il dato numerico che gira ormai è chiaro : il PDL è sotto, ad una percentuale di poco superiore al 27 %, che solo i sondaggisti più fedeli al Cav. come Euromedia riescono a portare al 29 %. Comunque è inferiore al PD che è dato quasi al 29 % ed è dunque il primo partito.
In ogni caso, al di là del ritocco percentuale fra PDL e PD, il dato certo è che la coalizione di centrosinistra, anche nella migliore delle ipotesi per i sondaggisti più berlusconiani è almeno 3 punti sopra quella del PDL e quindi vincerebbe anche senza Terzo Polo.

La cosa secondo me da far notare è che tutto questo è un perfetto indice di quanto gli italiani ne abbiano le scatole piene di Silvio e la sua cricca. Il dato è rivelatore dell'insofferenza generale e della voglia di liberarsi di lui. Questo perchè il PD è comunque 5 punti sotto il 2008 e non è che raccolga grande entusiasmo. Non c'è un momento di grazia per nessuno.
L'Italia non si sta spostando a sinistra, e il PD non è che abbia fatto chissà cosa per meritarsi il primato. Semplicemente, ha il dubbio pregio di fare un pò meno schifo del PDL.
Non è il momento di Bersani, che non mi pare goda di chissà quale consenso popolare. Non è il momento di Di Pietro, nè tantomeno di Casini o di Fini, e neanche di Vendola. Semplicemente, è il momento che B. si tolga di mezzo il prima possibile. E allora, chiunque, ma veramente CHIUNQUE, al posto suo.

Infine il dato sul gradimento del premier, che è precipitato dal 70equalcosa di un paio d'anni fa al 29 %, è decisamente indicativo del momento attuale.

Quali le cause di una simile catastrofe? Bè, credo siano evidenti. Nel 2008 B. si presentò con una serie di punti cardine : riduzione delle tasse, ritorno al nucleare, abolizione province, riforma giustizia, riforma fiscale.
Le tasse non solo non sono diminuite ma sono aumentate. Il nucleare è stato prima rimandato per convenienza elettorale, poi messo in moratoria dopo Fukushima, poi bocciato al referendum. Le province sono state lasciate, tutte, per compiacere la Lega. Riforma di giustizia e fisco non sono state attuate perchè il Parlamento è sempre bloccato sui guai giudiziari del pagliaccio. Elettori imbrogliati e presi in giro.
Poi, ci sono gli scandali del premier e le sue figurracce in campo internazionale.

Insomma, siamo molto, molto oltre il minimo indispensabile per le dimissioni. Il governo e il berlusconismo sono già finiti, morti e sepolti, sia dai numeri sia dall'oggettiva sensazione che si ha parlando con le persone. Ma grazie alle regole parlametnari e a Scilipoti, continuerà a trascinarsi per inerzia finchè, si spera, la Lega non decide di fare quello che tutti si augurano.
sweepsy - Ven Giu 17, 00:18:10
Oggetto:
E` il Pd che non si sposta a sinistra, mica l'Italia.. le amministrative e anche i referendum in senso lato denotano una voglia di sinistra che cerca sfoghi senza trovarni, proprio perche` in mezzo ci sta quell'ingombro del pd.

Secondo punto che non mi convince e` la fine del berlusconismo. Ammesso che il Berlusconi politico finisca ora, il che non e` scontato conoscendolo (troppe volte sono stata sicura di cio`.. e invece), il berlusconismo e` qualcosa di piu` ampio e profondo e credo ancora domini la societa`, e` nato prima della sua ascesa in politica e continuera`.. probabilmente e` l'ultima forma conosciuta di un'italianita` che nella prima repubblica non era ovviamente tanto migliore... Berlusconi almeno prima o poi se ne va, a meno che Andreotti non gli abbia raccontato il suo segreto, ma il berlusconismo ci restera` sul groppone.
Saratoga - Ven Giu 17, 15:18:57
Oggetto:
sweepsy ha scritto:

E` il Pd che non si sposta a sinistra, mica l'Italia.. le amministrative e anche i referendum in senso lato denotano una voglia di sinistra che cerca sfoghi senza trovarni, proprio perche` in mezzo ci sta quell'ingombro del pd.


Secondo me non è proprio così, io credo che comunque la sinistra al di là di tutto si identifichi ancora in gran parte col PD, ma comunque, al di là del voto per questo o quell'altro, non vedo uno spostamente della preferenza politica.
Anche perchè il PD quel che ha guadagnato rispetto a qualche mese fa per compiere il sorpasso sul PDL, è comunque meno di quel che aveva nel 2008.

Per dire, io non riesco a credere che Milano possa preferire un sindaco di sinistra, e neanche di sinistra moderata. Credo che abbia influito molto la pessima gestione della Moratti e il generale disprezzo per il governo centrale. Così come a Napoli.

Cioè, solitamente in questi casi si avverte la risalita di qualcuno, la crescita di consensi per un personaggio, magari proprio un'astro nascente, una persona, o un partito, che nel sentire comune è destinata a vincere il confronto elettorale. Per capirci, se nella migliore delle ipotesi il governo implodesse a Pontida e si votasse in autunno, il futuro premier sarebbe Pier Luigi Bersani. Ma sarebbe eletto a furor di popolo e con grande entusiasmo? Non credo.
Cioè, parliamo sempre di considerazioni personali e soggettive, ma io non vedo nella gente una particolare entusiasmo per una parte politica, per un partito o per un leader. Quello che mi sembra è solo una diffusa, fortissima insofferenza per questo governo e tutto ciò che rappresenta. Bersani credo si trovi nella fortunata condizione di essere visto come l'unico che può ottenere abbastanza voti da poter vincere. E il PD è l'unico partito a poterlo fare.
Cioè, non sarebbe una vittoria del PD (che non la meriterebbe affatto, anzi) ma una decisa, pesante e definitiva sconfitta del PDL. Credo siamo arrivati al punto per cui chiunque è meglio di Berlusconi. La voglia di mandarlo a casa farebbe eleggere perfino Bersani.

Citazione:

Berlusconi almeno prima o poi se ne va, a meno che Andreotti non gli abbia raccontato il suo segreto, ma il berlusconismo ci restera` sul groppone.


Su questo non so, dipende da cosa si intende precisamente con "belrusconismo". So che molti ne danno un significato molto vasto e variegato. Io personalmente lo intendo più concretamente, cioè legato esclusivamente alla sua persona. Cioè, indubbiamente tutto quel malaffare politico e quella cialtroneria esiste da molto prima di lui, e purtroppo temo che continuerà anche dopo, se le cose non cambiano. Ma credo che sia stato proprio lui a catalizzare su di se tutto il peggio del peggio, a portare di fatto la malapolitica (se si può dare una definizione un pò generalista e banale) a diventare quasi un'ideologia, incarnata da un personaggio con una potenza economica, mediatica e un carisma senza eguali, una vera e propria rockstar.
Nessuno prima di lui, neanche Craxi e Andreotti, e nessuno credo potrà eguagliarlo in futuro. Se sparisce lui, credo che ce ne libereremo in gran parte, e il retaggio rimarrà sopportabile.
sweepsy - Gio Lug 07, 14:04:09
Oggetto:
Il governo sembra sempre in bilico, ma non cade.

Ultime: La Lega si sfila sulle missioni all'estero, e pero` lo fara` cadere o no?

Tremonti che piace a tutti e nessuno. A parte l'insulto a Brunetta (insulto? e` stato buono in realta`) di per se`, c'e` che e` evidente lo sfaldamento della maggioranza. Se fosse stato un qualsiasi governo Prodi a quest'ora avrebbero fatto ferro e fuoco dall'opposizione. Qua invece sembra dispiaccia che possa cadere. Di piu` al centro sinistra intendo. Certo la patata bollente di governare ora non la vuole nessuno. E Berlusconi ora, forse, a differenza di qualche anno fa, non se lo puo` proprio permettere di mollare.

O almeno cosi` sembra a me. Cosa accadra`?

[e fatevi vivi che mi sembrate troppo latitanti!]
Saratoga - Gio Lug 07, 14:31:43
Oggetto:
Concordo con la tua analisi.
Il governo è in bilico, e da un po'. Anzi, io direi che è in bilico ormai da un anno, proprio da quei giorni di Luglio, quando la spaccatura con Fini diventava insanabile e si prospettava la sfiducia a Caliendo. Ha rischiato di cadere più e più volte, ma niente.
Motivazioni ovvie : nessuno ha interesse a farlo cadere. E B., ovviamente, adesso non può mollare nel pieno degli scandali.

E certo che Berlusconi, quando doveva farla, l'opposizione la faceva eccome. Oggi si lamenta di questa opposizione "irresponsabile" (che in realtà è fin troppo moderata) dimenticando che lui faceva proprio quel che i suoi elettori volevano : opposizione durissima, feroce, perfino esagerata. Ma almeno, la faceva.
E infatti il governo Prodi ha iniziato a crollare per un'inchiestina su Mastella (peraltro senza grosse conseguenze), e B. si è subito premurato di "convincere" i mastelliani a far cadere Prodi.
In 3 anni questo esecutivo ha collezionato una quantità di scandali infinitamente maggiore, molti a carico dello stesso premier, di cui l'ultimo appena oggi (un altro deputato PDL di cui è stato chiesto l'arresto), ma non accenna neanche a cadere.

Cioè, io non credo che i piddini si farebbero scrupoli morali a cercare di "convincere" qualcuno a far cadere il governo, ma semplicemente non ne sono capaci.
Il PDL comunque è a pezzi, volano stracci e il consenso e ai minimi storici, ma si sopporteranno fino alla fine. E alla Lega e alle opposizioni questo va bene.
Ora che anche Di Pietro si è aggiunto alla schiera di quelli che "non sono necessarie dimissioni", ogni residua speranza di elezioni anticipate è caduta.

E così avremo un governo che per due anni circa è stato sulla cresta dell'onda e per tre è stato in agonia, sorretto soltanto da Scilipoti (a proposito, oggi questo sublime statista, questa mente eccelsa, ha presentato il suo libro, assieme a Berlusconi). Con danni incalcolabili per tutti noi.
sweepsy - Mer Lug 13, 19:31:51
Oggetto:
La mia idea era che la crisi economica avrebbe spinto per far cadere Berlusconi. Riesumare Prodi in tempi difficili sembra lo sport preferito da tutto l'arco parlamentare. Ad ogni modo si continua ad insistere sull'insufficienza della manovra:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Per non dire che posticipare gli effetti al 2013/2014 e` veramente ridicolo.. e poi Tremonti si lamenta che l'Europa ha perso tempo.. ma vi pare?
Saratoga - Lun Ott 01, 00:41:29
Oggetto:
So che forse è inutile ma....ci provo lo stesso.

In primavera (forse) si voterà. In un momento in cui la politica è in smobilitazione e la crisi economica falsa molte valutazioni di merito, diverse personalità politiche si sono spese per un sostanziale rinnovo del mandato a Monti, proponendo una lista civica a suo sostegno, e si tratta di Fini e Casini.

Personalmetne non so cosa pensare. Monti è la persona seria del momento, la più presentabile e competente...ma...mi lascia molti dubbi.
Primo, il modo in cui è arrivato al potere, voluto da Napolitano, persona che ritengo il peggiore capo dello stato in tutta la storia d'Italia, non mi convince affatto.
Poi, il fatto che non abbia di fatto alcun programma di governo : solo economia, e del resto il suo campo è quello. Ma a me dello spread non me ne frega nulla : e tutto il resto? Altri settori importantissimi come giustizia, sanità, ordine pubblico, immigrazione, politica estera, politica energetica, infrastrutture..? Cosa avrebbe intenzione di fare Monti di tutto questo? Non è dato saperlo.

Ma soprattutto, la cosa che più mi infastidisce è che, in maniera del tutto involontaria, il governo Monti ha ucciso l'idea stessa di intelligenza. Il lavaggio del cervello mediatico che è stato fatto è intollerabile. Sento gente per strada che sdottoreggia di spread e probabilmente manco sa come si scrive. Gente che giustifica qualsiasi cosa parlando di "crisi", senza neanche coglierne il reale significato.
E quel fastidioso sentire comune per cui qualunque critica è da irresponsabili, da stupidi, da disfattisti. E' una cosa insopportabile. Il governo Monti, senza farlo apposta, ha elevato l'adorazione aprioristica, il servilismo, la vigliaccheria, l'opportuismo a virtù civiche.
Mi è venuto in mente un episodio grottesco di qualche mese fa, quando Monti entro in aula, e iniziarono ad applaudire, senza farlo neanche iniziare, col professore che alla fine si risentì, evidentemente disgustato dal viscidume di quei servi zelanti fino al ridicolo, dicendo "sentite quello che ho da dire prima di applaudire".

Io non riesco a sopportare tutto questo. Sarà paradossale, ma preferisco Berlusconi a Monti. Almeno li la libertà di opinione è concessa. Si può criticare. Ci si può opporre. L'atteggiamento paternalista, che tratta l'elettorato come se fosse composto da minorati mentali, è una cosa odiosa ed è anche peggio della presa per il culo di Silvio & co.
E poi Monti, per quanto sia per competenza e moralità il migliore sulla piazza, non è secondo me la personalità adatta. Perchè è troppo moderato, tende troppo a compiacere tutti. Non si schiera, non agisce mai duramente dove andrebbe fatto. Si muove con troppa prudenza, difficile riesca ad ottenere qualcosa.

Cioè, non è un doppiogiochista che tenta di ingraziarsi tutti, stile vecchia politica, però è uno che si vede palesemente che cerca di non dare troppo fastidio, se può. Non lo fa in malafede, ma è un atteggiamento che non porta da nessuna parte. Sta attento a non urtare la Chiesa, le banche, la destra, la sinistra, il centro, il quirinale, gli alleati europei, le regioni, gli imprenditori...diciamo che l'unica categoria che non si è preoccupato di irritare è quella dei giovani ("il posto fisso è monotono"), ovverosia quella più inutile dal punto di vista elettorale e di potere, in un paese vecchio e gerontogratico.

Insomma, per quanto la situazione sia sconfortante, io spero che le elezioni si svolgano regolarmente, con coalizioni di partiti e di idee, senza la chiamata alle armi per votare a tutti i costi l'uomo della provvidenza che ci salva dalla crisi con l'appoggio di tutti.

Voi (o forse dovrei dire TU...sempre se ci sarà almeno una persona che leggerà questo messaggio) cosa ne pensate?
Orientalista partenopeo - Lun Ott 01, 01:53:57
Oggetto:
Saratoga ha scritto:
Primo, il modo in cui è arrivato al potere, voluto da Napolitano, persona che ritengo il peggiore capo dello stato in tutta la storia d'Italia, non mi convince affatto.

Sei proprio sicuro che lo abbia imposto Napolitano e che non sia stato voluto da TUTTI i partiti che al momento sostengono il suo governo?

Citazione:
«C'è stata anche un' autoregia», nella caduta del governo guidato da Berlusconi l'anno scorso. Ha fatto una specie di outing politico l'ex ministro dell'Economia Giulio Tremonti parlando con i giornalisti a Cernobbio (Como) a margine del forum Ambrosetti.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


In poche parole: la storia di Berlusconi deposto da Napolitano con la complicità di Angela Merkel è una favoletta.
exnovobrian - Lun Ott 01, 07:59:24
Oggetto:
Orientalista partenopeo ha scritto:

Saratoga ha scritto:
Primo, il modo in cui è arrivato al potere, voluto da Napolitano, persona che ritengo il peggiore capo dello stato in tutta la storia d'Italia, non mi convince affatto.


Sei proprio sicuro che lo abbia imposto Napolitano e che non sia stato voluto da TUTTI i partiti che al momento sostengono il suo governo?

Citazione:

«C'è stata anche un' autoregia», nella caduta del governo guidato da Berlusconi l'anno scorso. Ha fatto una specie di outing politico l'ex ministro dell'Economia Giulio Tremonti parlando con i giornalisti a Cernobbio (Como) a margine del forum Ambrosetti.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


In poche parole: la storia di Berlusconi deposto da Napolitano con la complicità di Angela Merkel è una favoletta.



Berlusconi è stato "deposto" da se stesso. Su pressione delle vicende politiche (totale inefficenza) e personali (scandali) nonchè dalla perdita di appoggio della chiesa e della massoneria. Con, sicuramente, l'interesse estetico del resto dell' Europa che conta.
Monti, candidato dagli eventi, è una pedina della potenza ecomonica Italiana , impostoci dall'Europa a garanzia dei debiti che l'Italia non riusciva ad onorare. Napolitano è il peggior presidente ( o almeno lotta per l'ultimo posto ) che l'Italia potesse mai avere. L'analisi dovrebbe continuare con lo scandalo della vergognosa ammucchiata pro Monti dei partiti-pecoroni, che temono di non entrare più in parlamento...e ci riusciranno. Vedremo se effettivamente ci sarà un Monti-bis, io personalmente non ci conterei proprio tanto.....




*decrescita e speranza.
Saratoga - Mar Ott 02, 15:11:28
Oggetto:
Orientalista Partenopeo ha scritto:

Sei proprio sicuro che lo abbia imposto Napolitano e che non sia stato voluto da TUTTI i partiti che al momento sostengono il suo governo?


Si. I partiti lo hanno voluto, QUASI tutti quello che adesso lo sostengono. Ma la spinta vera è arrivata da Napolitano. Ha deciso lui. E' vero, i partiti sulla carta potevano anche opporsi, non dargli la fiducia...ma diciamolo francamente : nei fatti è stato imposto. Impossibile opporsi seriamente...chi ci ha provato è stato massacrato dai trombettieri di corte, accusato di voler rovinare l'Italia, di volerci portare alla catastrofe, di non si sa quale altra nefandezza. E alla fine hanno ceduto quasi tutti, quando gli è stato fatto notare la convenienza, per i loro scopi personali, di questa evenienza. Ma io continuo a ritenere che la responsabilità maggiore ce l'abbia il peggior capo di stato della storia d'Italia.

Citazione:

In poche parole: la storia di Berlusconi deposto da Napolitano con la complicità di Angela Merkel è una favoletta.


Ma comunque sono due cose diverse. L'idea del complotto Quirinale-BCE ecc. è ovviametne frutto della fantasia dei fan del Cavaliere, incapaci di ammettere un fallimento. In realtà il governo Berlusconi è stato deposto dalla sua stessa incapacità e dagli scandali che lo hanno via via coinvolto. Ha resistito a tutto, ma alla fine è arrivata la batosta : il voto di quasi un anno fa su non ricordo che cosa che ha mostrato inevitabilmente come il governo potesse contare solo su 308 deputati. Quella è stata la causa della caduta. Ma è cosa diversa dalla nascita del governo Monti, pur essendo questo una diretta conseguenza.

exnovobrian ha scritto:

Vedremo se effettivamente ci sarà un Monti-bis, io personalmente non ci conterei proprio tanto.....


Io invece temo che sia proprio un rischio concreto. Per Monti ci sono già Fini, Casini, Marchionne, Montezemolo, altre personalità importanti. Alfano dice no ma non chiude del tutto. L'unico grande partito ad opporsi seriamente è il PD. Ma non bisogna dimenticare l'intrinseca natura di perdenti & contenti, nonchè di furbacchioni, che caratterizza questo partito. I piddini sono incapaci e in malafede si, però sono abbastanza intelligenti da averne coscienza. Quindi, potrebbe verificarsi l'effetto patata bollente : vista la situazione economica traballanete, visto il rischio spread, bancarotta, recessione e quant'altro, il PD potrebbe decidere di non rischiare di trovarsi a governare il paese in questo momento, col concreto rischio di fallire nell'intento e quindi di essere additati dall'opinione pubblica (nonchè dallo schieramento opposto, forte di televisioni e giornali) come causa di ulteriore crisi.
Potrebbero invece optare per la soluzione "che se ne occupi Monti" e rimanere nell'ombra, fingendo di opporsi per 5 anni, e poi tornare alla carica. E non escluderei poi neanche l'idea di un Monti-tris.
Orientalista partenopeo - Mar Ott 02, 16:14:16
Oggetto:
Saratoga ha scritto:
Orientalista Partenopeo ha scritto:

Sei proprio sicuro che lo abbia imposto Napolitano e che non sia stato voluto da TUTTI i partiti che al momento sostengono il suo governo?


Si. I partiti lo hanno voluto, QUASI tutti quello che adesso lo sostengono. Ma la spinta vera è arrivata da Napolitano. Ha deciso lui. E' vero, i partiti sulla carta potevano anche opporsi, non dargli la fiducia...ma diciamolo francamente : nei fatti è stato imposto. Impossibile opporsi seriamente...chi ci ha provato è stato massacrato dai trombettieri di corte, accusato di voler rovinare l'Italia, di volerci portare alla catastrofe, di non si sa quale altra nefandezza. E alla fine hanno ceduto quasi tutti, quando gli è stato fatto notare la convenienza, per i loro scopi personali, di questa evenienza. Ma io continuo a ritenere che la responsabilità maggiore ce l'abbia il peggior capo di stato della storia d'Italia.

Cioè, secondo te, Napolitano ha detto "voglio Monti e tutti zitti" e gli altri si sono messi a cuccia come cagnolini perché pare brutto criticare il Capo dello Stato? Ti sembra verosimile?

Conosci tutti i retroscena, al di là delle dichiarazioni (cioè delle chiacchiere di propaganda)? Già Tremonti ne ha rivelato uno, molto diverso dalla vulgata berlusconiana: cioè quello di un'autoregia.

A me sembra ragionevole pensare che, data la drammatica situazione dell'Italia, i partiti volessero un parafulmine. Un governo in grado di adottare provvedimenti drastici ed estremamente impopolari, da appoggiare in nome della ragione di Stato e dell'emergenza, ma con l'etichetta "governo tecnico" (in modo da potersene distanziare: solo a chiacchiere, naturalmente).
Anche la storia delle pressioni internazionali regge poco, in questa luce. Certo che c'erano e ci sono pressioni internazionali, ma all'estero interessa che i nostri conti quadrino, non chi li faccia quadrare. Quindi: se Berlusconi avesse adottato con rapidità drastici provvedimenti-tappabuchi, dall'estero avremmo avuto un coro entusiasta di "bene, bravo, bis". A Berlusconi non manca però di certo il fiuto politico: sapeva che questo avrebbe significato la sua fine politica. In primis avrebbe avuto una durissima opposizione di stampa e nelle piazze, in secundis il suo elettorato (che di aumento delle tasse e lotta all'evasione non vuol sentire nemmeno parlare) lo avrebbe abbandonato in massa. Quindi: spazio a Monti, con un po' di lagne vittimiste (e fasulle) sull'essere stato spodestato, e se ne riparlerà alle prossime elezioni.
Per ragioni non molto diverse, il PD ha rinunciato a una facilissima vittoria elettorale, perché avrebbe dovuto fare il lavoro sporco che ora sta facendo Monti (diventando così impopolarissimo). Per il PD, stesso discorso: "ha da passà 'a nuttata", vedremo poi nel 2013.
exnovobrian - Mer Ott 03, 13:47:29
Oggetto:
Perchè è caduto Berlusconi ?
Perchè è arrivato Monti ?


LA PROVA DEL GOLPE - E' stata la troika

27 settembre 2012 -
Nelle parole del senatore Massimo Garavaglia, intervenuto in un convegno a S.Ambrogio il 21 settembre 2012, la descrizione del ricatto finanziario cui fu sottoposto lo Stato italiano. La troika (Bce e Ue; il Fmi faceva il palo) estorse le dimissioni del Governo in carica e il sostegno forzoso al Governo Monti, minacciando di non comprare per due mesi titoli di stato italiani. Fu un golpe, dunque, ad ascoltare Garavaglia. Un golpe economico-finanziario, come l'abbiamo sempre chiamato. Questo non cambierà la visione delle cose per quanti ritengono che siamo stati "cattivi" e che dovremmo consegnarci mani e piedi ai "buoni". Per costoro, che evidentemente non hanno la benché minima consapevolezza di cosa significa essere stati "acquistati" in blocco, non cambierà niente.
Per tutti gli altri, il racconto di Garavaglia lascia finalmente filatrare un raggio di luce sui loro incubi peggiori: quelli che urlavano al vento. Sotto il peso del ricatto, o forse complici, i media hanno ricevuto l'ordine di fare "propaganda", una tecnica nata nei circoli viennesi di inizio secolo scorso e che ha visto le sue prime applicazioni di successo sui giovani militari analfabeti al fronte, durante la prima guerra mondiale. Al grido di "Fate presto" hanno costruito un'opinione pubblica favorevole, ottenuta con la paura, e hanno taciuto, e ancora continuno a farlo, la gravità di quanto accaduto, nascondendo la polvere sotto a concetti di economia che sarebbero sbugiardati da qualsiasi economista fuori dal club dei collaborazionisti, se solo avessero accesso all'informazione.

Mario Monti disse che in Italia la troika non aveva avuto bisogno di intervenire, disse - felicitandosene - che eravamo dunque stati fortunati. Io dissi che la troika non era intervenuta formalmente, ma solo perché non ce n'era stato bisogno: la troika era lui stesso. Questa testimonianza finalmente lo mette in evidenza. Poi iniziò la stagione dei tagli, del Mes, dello smantellamento del welfare e delle tutele dei lavoratori. Si cominciò a vendere. E siamo solo all'inizio.

Unica domanda: Garavaglia è stato ospite all'Ultima Parola, il 15 settembre scorso: perché queste cose non le ha dette? Perché le dice in un convegno, davanti a poche persone, e tace in televisione, di fronte all'Italia intera

F O N T E :-


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!




*decrescita e speranza.
Saratoga - Mer Ott 10, 15:35:39
Oggetto:
Il colpo di scena che probabilmente cambierà le sorti del paese è arrivato. Silvio Berlusconi ha deciso di non ricandidarsi, e, sottilmente, ha lasciato intendere che adesso l'appoggio a Monti si può anche dare.

Quest'uomo è un genio. Lungi dall'essersi arreso, è semplicemente abbastanza furbo da capire che una sua ridiscesa in campo alla guida di un partito allo sfascio, dilaniato da lotte di potere interne e travolto dagli scandali, sarebbe una catastrofe. E così si mette da parte, cancellando di fatto il partito, che non sarà nulla più che un guscio vuoto da lui controllato dietro le quinte. La sua strategia sembra chiara : non come premier, ma di sicuro come deputato resterà. E nelle liste inserirà ovviamente i suoi avvocati e i fedelissimi, in modo da avere sempre un piede nella stanza dei bottoni, dato che ha ancora molti problemi da risolvere, dalla sorte delle sue aziende a quella dei suoi processi. E così, in sordina, potrà manovrare il futuro governo.

Ora a me pare chiaro cosa succederà in primavera : due schieramenti principali, da una parte il candidato Monti con il sostegno di PDL, UDC e FLI (non farsi ingannare dalle ridicole frecciatine di Fini : come sempre, è solo scena), dall'altra il PD. Fuori dal coro Lega, IDV e M5S. Ovviamente vincerà Monti : tutti gli elettori di destra, alcuni convintamente, altri forzatamente, convergeranno su di lui, più tutti i "moderati" (qualunque cosa significhi), i cattolici, l'imprenditoria,e chiunque non si riconosca nel PD. Il PD, viste anche le recenti vicende e la lotta interna, sembra davvero poco serio e credibile alla guida di un paese. Briciole per gli altri.

Lo scenario insomma sembra questo : altri 5 anni di governo Monti. Con Casini che farà il ciambellano di corte, il Capezzone di turno a difesa del governo, col rischio di risultare ancora più ridicolo. Cinque anni di annullamento del dibattito politico, della libertà di espressione, dell'intelligenza, cinque anni di telegiornali stile TV di stato sovietica. Ma non è la cosa peggiore.
Monti è una brava persona, onesta e competente, ma ha quel piccolo difetto di cui dicevo prima : non è realmente interessato al bene comune, non ha nessuna intenzione di dar fastidio ai potenti, se può evita di irritare chiunque, in primis la sua probabile maggioranza parlamentare. Quindi, ad esempio, la linea del suo governo sulla giustizia potrebbe coincidere con quella di PDL e UDC...aspettiamoci altre leggi vergogna, che, volente o nolente, Monti si troverà ad approvare, per non rischiare una crisi di governo.
Ho sentito ieri una frase di Montezemolo, grande sponsor del Monti-bis, che già fa capire quale sarà l'andazzo : "Un gesto di grande responsabilità" riferito al forfait di Berlusconi. Traduzione : "Se ci lasci andare al governo, ti facciamo fare quello che vuoi".
In un modo o nell'altro il PDL sarà il gruppo di maggioranza relativo all'interno della maggioranza di governo : di fatto condizionerà quindi la sua azione. Casini e l'UDC, il partito con più indagati in proporzione, al di là delle schermaglie mediatiche, saranno ben felici di adeguarsi. Idem Fini.
Il PD farà finta di fare opposizione, ma stavolta non avrà neanche bisogno di cercare scuse con gli elettori : basterà dire "lo facciamo per Monti e per il bene del paese in un momento di crisi".

Un colpo da maestro per Silvio : la malapolitica che riprenderà il potere, ma mascherata dietro la faccia prestigiosa, carismatica e competente di Monti.

Paradossalmente, era meglio se Berlusconi si ricandidava : almeno eravamo certi di essercelo tolti di torno definitivamente.
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB